VideoBlog
Home Mia TV Videoblog Sport & Sport Ambiente Mare Chi Siamo Contatti Credits
Immagine
 Sport & Sport, videomagazine di VideoNewsTV, in onda tutti i venerdi alle 20.05 su TELEMONDO, ... di videonewstv
 
"
Credo che la vita possa risultare molto più allegra di quello che è se si ha un amico con cui fare due passi insieme ogni tanto.

A.J.Cronin
"
 
\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Admin (del 29/03/2011 @ 13:11:04, in calcio pistoiese, linkato 1793 volte)

PISTOIESE: FINALMENTE FUORI DALL'ECCELLENZA

da Forte dei Marmi Edoardo Desideri.

 3 a 1 a Forte dei Marmi e Massese sconfitta: è serie D È fatta, è finita. La parentesi durata due anni della Pistoiese in Eccellenza, massima serie regionale ma sesta categoria a livello nazionale, si è conclusa con due giornate di anticipo al Necchi-Balloni di Forte dei Marmi. La pratica coi nerazzurri locali è stata risolta da due degli uomini simbolo della cavalcata arancione, vale a dire Stefanelli e Pieroni, entrambi capaci di segnare gol pesanti nei momenti difficili, o di strappare gli applausi del pubblico ribadendo, con le proprie giocate, che la piazza arancione non è, non è mai stata, né mai lo sarà, da Eccellenza. E se non fossero bastate le prodezze dei giocatori, ieri ci ha pensato il pubblico a ribadire il concetto trascinando la Pistoiese alla vittoria incitandola per tutti i 90 minuti di gioco. Un pubblico che per l'occasione ha saputo accantonare gli scetticismi, le delusioni, i rimpianti degli ultimi anni e tornare per una volta a festeggiare quella vittoria in campionato che, seppur ottenuta in una categoria così bassa, mancava da quel giugno del 1999 quando a Cremona la Pistoiese di Agostinelli conquistò per l'ultima volta la serie B. 12 anni dopo è toccato ad un altro 'Ago' traghettare in un'annata trionfale le maglie arancioni al traguardo della promozione, e la missione è stata compiuta mantenendo un ruolino di marcia più che eccellente: 74 punti a due giornate dal termine, 2 sole sconfitte e 11 punti di vantaggio sulla seconda classificata, fra l'altro una degna rivale quale è la Massese, altra 'nobile decaduta' che da due anni è invischiata nell'inferno dell'Eccellenza. E Riccardo Agostiniani, primo pistoiese a guidare la prima squadra della propria città alla vittoria di un campionato, avrà ottime chance di guidare gli arancioni anche durante la prossima stagione, affrontando per la prima volta in carriera una categoria nazionale come la serie D. Anche se, come ventilato più volte dagli addetti ai lavori durante l'anno,nonché ribadito nel dopogara da uno scatenato Orazio Ferrari, ci saranno buone probabilità che alla Pistoiese venga concesso, come al Pisa lo scorso anno o alla Fiorentina pochi anni fa, il doppio salto che la catapulterebbe nel giro di un'estate fra i professionisti. Chissà, il futuro è comunque ben più sereno di quanto non lo fosse lo scorso anno di questi tempi, e Pistoia adesso può finalmente godersi la sua piccola vittoria, che cade fra l'altro a pochi giorni dai festeggiamenti per il 90° compleanno della sua squadra.

NEL POMERIGGIO SARA' ON LINE LA VIDEOSINTESI DELLA GARA CON LE IMMAGINI DEI TIFOSI, DELLA FESTA, E LE INTERVISTE REALIZZATE DA EDOARDO DESIDERI E IRENE PIERACCINI.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (11)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Dall'ufficio stampa della Internazionale Marmi e Macchine di Carrara riceviamo e pubblichiamo:

L’export di marmi e graniti del comprensorio apuo-versiliese: nel 2010 Andamento positivo per tutti i materiali con recupero sul 2008; preoccupano gli eventi internazionali e il nord Africa .

"Il comprensorio apuo versiliese, che ha vissuto un 2010 dal consuntivo ex-import sostanzialmente positivo, ha esportato 1 milione e 700 mila tonnellate di marmi e graniti in blocchi, lastre o lavorati, per un valore complessivo di 509 milioni e mezzo di euro, con un miglioramento rispetto al 2009 del +15,6% in quantità e del +12,9% in valore. Le statistiche, elaborate dall’Internazionale Marmi e Macchine Carrara, che cura il confronto su dati Istat personalizzati che comprendono quantità e valori, mettono in evidenza che, escludendo la voce dei granulati, che localmente hanno un ruolo importante (ne vengono esportati oltre mezzo milione di tonnellate per un valore di 21 milioni di euro), le cifre assolute diminuiscono leggermente pur mantenendo il segno positivo. (vedi tavola numero uno). Le cifre vanno confrontate con quelle del settore italiano che ha fatto segnare nel 2010, un export complessivo di marmi, graniti, pietre e travertini, grezzi e lavorati, pari a 4 milioni e 144 mila tonnellate per un valore complessivo di un miliardo e 581 milioni di euro con un aumento del + 9,5% nel valore complessivo e del +14,9% nelle quantità. È un risultato basato sulla somma delle attività di diversi distretti italiani fra i quali quello Apuo-Versiliese ha un ruolo di particolare importanza per le attività di estrazione e lavorazione del marmo bianco e per una forte presenza di aziende specializzate nella trasformazione di altri materiali italiani e stranieri. Sono soprattutto i marmi, sia grezzi che lavorati, a sostenere l’export locale. In particolare, i blocchi e le lastre di marmo segnano un aumento del valore medio per tonnellata del +12,7%, ma migliora anche il trend dei marmi lavorati anche se non si raggiungono i livelli del 2008. Infatti, le voci statistiche relative ai marmi in blocchi e lastre crescono su base biennale in quantità (+5,14%) ma non per i valori (-1,70% rispetto al 2008). Il distretto toscano ha avuto performance migliori di quello veneto, che ha recuperato sul 2009, ma in misura minore, e mostra ancora difficoltà. “Gli avvenimenti recenti, sia quelli relativi al Nord Africa sia quelli dell’Estremo Oriente, con il terremoto del Giappone – commenta Giorgio Bianchini, presidente di IMM Carrara - creano motivi di incertezza sul futuro per le conseguenze dirette sulle aziende nazionali e locali ma anche, e soprattutto, in prospettiva per gli effetti che potranno avere in un contesto ancora segnato dalle conseguenze della crisi economica internazionale. Se pensiamo poi al ruolo che soprattutto i paesi del sud Mediterraneo rivestono in particolare per il comprensorio apuo versiliese (particolarmente Algeria Marocco e Libia), oltre che per alcuni altri distretti produttori del centro sud Italia, sicuramente i primi mesi del 2011 risentiranno di quanto sta accadendo, e ci auguriamo che le conseguenze non si protraggano a lungo, prima di tutto per le popolazioni direttamente interessate.” Le statistiche, riferite al 2010, presentano un Nord Africa ancora stabile per l’export del comprensorio apuo versiliese che, nel 2010, ha indirizzato verso l’intera area l’11,2% di quota export in valore (granulati inclusi), e il 38% in volumi, dei quali circa il 40% granulati e il 54% circa in grezzi e lastre con valore unitario non particolarmente alto. Nell’insieme, il comprensorio apuo-versiliese ha consolidato l’export verso le aree di sbocco più tradizionali: Nord America (prima area per valore), Estremo Oriente (seconda per valore e seconda dopo l’Africa per volumi complessivi) e il Medio Oriente, ancora terza area di sbocco sia in tonnellate che in euro. I valori medi più alti, secondo le valutazioni dell’IMM Carrara, riguardano i prodotti esportati verso il Nord America (anche l’Australia ha valori medi elevatissimi ma su quantità modeste) ma tengono molto bene i valori di marmi e graniti esportati verso l’Unione Europea e paesi europei non comunitari tra i quali spiccano la Russia, la Svizzera e un Turkmenistan già presente da alcuni anni. Interessante la crescita delle esportazioni di marmi lavorati del distretto Apuo-Versiliese verso l’Estremo Oriente, anche se ancora su livelli assai contenuti con un aumento di importanza di Cina e India che, da sole, assorbono i due terzi dei valori mentre resta interessante l’export di lavorati anche verso Singapore Tailandia e Hong Kong. Le importazioni Nel 2010  - le importazioni del comprensorio apuo-versiliese sono state di oltre 278 mila tonnellate per un valore complessivo di 81 milioni di Euro, con un aumento, rispetto al 2009, del +9,82 % in quantità e del +20,86% in valore, mantenendosi in linea (pur con qualche scostamento) con quelle italiane perché sulle voci di maggiore importanza, quelle relative ai grezzi, particolarmente dei graniti, l’andamento è in crescita come per quelli nazionali. Un elemento particolare caratterizza il distretto toscano: la quota delle sue importazioni, rispetto al totale nazionale, è inferiore alla media degli altri distretti perché l’industria lapidea locale fa del marmo bianco un vero punto di forza competitivo, tanto che, a fronte di una quota export che sfiora un terzo del valore nazionale, l’import apuo-versiliese è poco superiore al 20%. Anche la qualità delle importazioni sottolinea la forte specializzazione della produzione toscana con i graniti che superano i marmi in misura assai minore rispetto al quadro nazionale ribadendo che le esportazioni locali valorizzano i marmi toscani. I Paesi fornitori non sono diversi da quelli del ventaglio nazionale: dall’Unione Europea si riaffacciano Spagna e Portogallo mentre per il resto d’Europa la Turchia aumenta i valori ma non i volumi. Fra i fornitori extraeuropei crescono decisamente Brasile, Iran (ma con numeri ancora modesti) oltre alla Cina. L’India ha invece un andamento analogo a quello della Turchia, sale nei valori, ma non nei volumi con aumento del valore medio dei materiali inviati. I prossimi mesi ci diranno, considerando anche gli eventi che caratterizzano questo primo scorcio del 2011, fino a che punto è fatta sentire la ripresa soprattutto per le aziende specializzate e attive nell’export e se questa ripresa riuscirà a consolidarsi e ad estendersi anche al resto dell’apparato produttivo locale, consentendo di riassorbire quegli aspetti negativi e pesanti che pure hanno inciso nel corso del 2010 sulla struttura settoriale del comprensorio lapideo locale."

Elaborazione Internazionale Marmi e Macchine su Fonte Istat

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 27/03/2011 @ 20:23:36, in CALCIO PISA, linkato 1613 volte)

Lega Pro, Prima Divisione, Girone B - 28^ Giornata Arena Garibaldi, Stadio Romeo Anconetani di Pisa

PISA - FOLIGNO 1-0

PISA: Pugliesi, Calori, Gimmelli, Raimondi, Anselmi, Obodo, Ilari (28's.t. Fanucchi), Reccolani, Guidone, Carparelli (34's.t. Pedro), Favasuli (41's.t. Sereni). All. Pagliari FOLIGNO: Rossini, Gregori (28' p.t. Merli Sala), Bassoli, Papa (19's.t. Coresi), Iacoponi, Cusaro, Fondi, Fedeli, Falcinelli (5's.t. La Mantia), Cavagna, Moro. All. Giunti. Arbitro: Andrea Coccia di San Benedetto Reti: 36' Carparelli Ammoniti Gregori e Calori Minuti di recupero: 1 p.t., 4 s.t. Presenti: 4800 c.a.

 da Pisa Michele Bufalino

PISA - È ancora una volta un Pisa cinico e superiore all'avversario quello visto all'Arena Garibaldi. Gioco sprezzante, sovrapposizioni e inserimenti con triangolazioni nello stretto e in velocità. Squadra che corre senza fermarsi. È arrivata la tanto agognata trasformazione voluta da Pagliari. La squadra risponde unita e all'unisono alle indicazioni del mister, e ci mette tanta buona volontà. La strada per la salvezza si apre per il Pisa, che adesso può guardare ai prossimi scontri diretti da una posizione di vantaggiosa superiorità, forte del suo decimo posto in classifica.

PRIMO TEMPO - I neroazzurri partono all'attacco. Carparelli lancia ottimamente Ilari, che va via in velocità. Il fulmine col numero sette sulle spalle mette in mezzo per Guidone che clamorosamente non riesce a calciare lisciando in maniera imbarazzante. Il Pisa sembra dominare da subito l'incontro. Al 4' ancora Guidone spizzica di testa per Carparelli che di controbalzo mette la palla di poco sopra l'incrocio. Applausi per un Pisa coraggioso. Il Foligno si fa vedere al 17' con un tiro di Fondi di poco fuori alla destra di Pugliesi. Al 26' Ilari finta un dribbling e rientra verso il centro, poi d'esterno serve Guidone. Il centravanti neroazzurro si destreggia in area, si libera di un avversario ma calcia di poco fuori. Al 36' punizione per il Pisa. Da posizione defilata Carparelli mette in mezzo ma una deviazione di un difensore che non modifica la traiettoria della sfera causa la rete. Il Pisa passa così in vantaggio, la rete viene attribuita proprio al capitano Marco Carparelli. Il primo tempo si chiude con un tiro di Cavagna che attraversa tutta l'area piccola per poi uscire accarezzando il palo. Brividi per Pugliesi.

SECONDO TEMPO - La ripresa inizia con una azione simile alla prima della gara. Favasuli serve Ilari che mette un ghiotto pallone in mezzo per Carparelli. Il capitano questa volta cicca come aveva fatto precedentemente Guidone. Al 16' risponde il Foligno che nell'azione successiva trova una prodezza di Pugliesi. L'estremo difensore si deve distendere per evitare il gol. Al 26' Gol in fuorigioco del Foligno. Da un calcio di punizione come quello del primo tempo di Carparelli la rete degli umbri viene segnata in fuorigioco. Nessuna protesta dei giocatori del Foligno. Al 27' Fondi calcia debolmente. Il Foligno prova a venire fuori, ma al 30' Obodo raccoglie un pallone da Fanucchi e calcia tra le braccia di Rossini. L'ultima azione è uno schema. Da un calcio d'angolo la palla arriva a Sereni che al 44' calcia al volo di destro. La palla finisce fuori. Grande vittoria per il Pisa che adesso ha preso fiducia nei propri mezzi.

Articolo di Michele Bufalino per VideoNewsTV

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 24/03/2011 @ 16:08:21, in CALCIO SERIE A, linkato 1777 volte)

SERIE A - CALCIO: EDITORIALE DEL DIRETTORE GIANNI ZEI. IN VISTA SORPRESE?

il Direttore Gianni Zei

E’ questo del 2010-2011 senz’altro un Campionato di Serie A mediocre che promette però un grande interesse nelle ultime 8 gare. Analizziamo meglio il momento delle 4 squadre che possono vincere lo Scudetto perché anche l’Udinese nonostante sia snobbata dalle teste pensanti più quotate dei caravanserragli da bar diffusi in televisione, potrebbe aspirare al titolo, anche se il suo Patron Pozzo si è affrettato a dire. …il titolo non ci riguarda…noi al massimo punteremo ad un posto Champions…..chissà perché poi vivendo i Friulani un magico momento di gioco e di risultati.. Forse per non disturbare il manovratore ? ( leggi poteri forti : Inter-Milan ? n.d.r.) Quindi: Milan-Inter-Napoli ed Udinese. Diciamo subito che il titolo di Campione d’Italia lo meriterebbe per il gioco sin’ora espresso una sola squadra: L’Udinese di Guidolin che sta inanellando una serie di record con un bilancio societario che è forse un decimo delle altre aspiranti al titolo Le cifre al momento significative dei friulani sono queste: UDINESE: girone di ritorno 11 gare 9 vittorie 2 pareggi zero sconfitte 29 gol attivi 5 passivi, più in generale: 13 risultati utili consecutivi con 10 vittorie 3 pareggi zero sconfitte 5 vittorie consecutive fuori casa con 20 gol fatti solo 3 subiti Ultime 8 trasferte 27 gol fatti Numeri importanti ed ha ragione senz’altro l’allenatore Guidolin quando dice: “ questa sosta non ci voleva” ovvio, il ferro va battuto quando è caldo.Più o meno la stessa cosa detta da Mazzarri ambiziosissimo allenatore del Napoli squadra che non molla mai e capace grazie anche alla forza del proprio tifo di alimentare la speranza scudetto sino all’ultima giornata. Detto questo vediamo: Gli evidenti deficit di gioco, si di gioco, e di personalità apparsi nell’ultimo mese nel Milan di Allegri stanno rendendo molto interessante il finale di campionato reso incandescente anche da due differenti decisioni arbitrali in determinanti episodi simili giudicati in maniera difforme in occasione della rete annullata ad Ibrahimovic in Milan- Bari ed a quella convalidata a Pazzini in Inter-Lecce. Insomma il Milan di Allegri sta gettando al vento uno scudetto già vinto. Mettere a segno solo 2 gol in 4 gare compreso quella di Champions a Londra , tutte dominate come possesso palla infruttuoso non fa che peggiorare le cose .Un gioco poco pratico legato alla presenza ed alla forza fisica di Ibrahimovic. .Poi la paura forse inconscia e poco capibile in gente tanto esperta, quel sentirsi sul collo il fiato dell’Inter cui tutto sta girando per il verso giusto .Una Inter pratica e cinica senza uno straccio di gioco che sia uno straccio di gioco, una Inter tenuta in piedi da sprazzi dei suoi attaccanti e dalle parate decisive del suo portiere ingiustamente accusato di papere che si ci sono state ma non determinanti sui risultati finali tranne nell’andata col Bayern.Una Inter lo ricordiamo che ha vinto 11 volte col minimo scarto di cui 5 volte per 1-0 con grande cinismo .Insomma si sta ripetendo più o meno la storia dello scorso anno.Determinazione,fame di vittoria ed anche molta fortuna al momento giusto.C’è qualcuno che si ricorda le gare col Barcellona lo scorso anno in Champions oppure la recentissima partita dell’Allianz Arena contro un Bayern talmente sprecone ed autolesionista da rasentare l’incredibile? Un Bayern che avrebbe meritato un finale di primo tempo almeno sul 4-1 a favore ? Eppure per l’Inter di Leonardo c’è la migliore delle occasioni: se il prossimo derby sarà vinto ci sarà il sorpasso in vetta e poi il decisivo atto a Napoli alla penultima di calendario.Quella sarà la gara chiave. Un Napoli forte della tenacia tignosa del suo gioco,,della bravura dei suoi attaccanti, molto legata agli estri di Lavezzi e dal caloredel pubblico del San Paolo.Brutto cliente che non mollerà sino all’ultimo.Ricordiamo anche una cosa importante.Il Napoli dista attualmente 3 punti dal Milan ed ha perso i due scontri diretti con i rossoneri ed anche il confronto dell’andata a Milano con l’Inter ed anche quello di Udine.Insomma la squadra di Mazzarri in 4 incontri due col Milan ed uno con Inter ed Udinese ha perso 4 volte su 4 con 3/11 fra gol attivi e passivi..dimostrando così due cose: una nagativa..non è pronto mentalmente ai grandi appuntamenti, l’altra positiva…ha ottenuto più punti rispetto alle avversarie per il titolo con squadre di centro e bassa classifica.Appunto tenacia e crederci sino in fondo con gare risolte spesso sul filo di lana.E questo è un merito notevole. Il gioco….. e qui .non ce n’è per nessuno è dell’Udinese.L’Udinese di Guidolin ha il miglior gioco d’Italia.Si scatena in contropiede sistema di gioco che non ho mai amato,ma la bravura di Sanchez e Di Natale e l’armonia del gruppo,solido in difesa, fanno superare le critiche verso quest’Italico modo di giocare tanto caro all’Inter dei primi anni 50 ed all’Inter di Herrera. .Se paragonassimo la facilità di arrivare al tiro dell’Udinese alla farraginosità dell’attuale gioco milanista ad un tifoso rossonero cascherebbero le braccia. La fortuna. Su questo non ci piove.La palma del favorito va all’Inter. Un cokctail vincente di forza esperienza, fortuna e cinismo un coktail vincente in Italia e con pochissimi esempi in Europa.Dalla sua anche il calendario.Ma se non vince il derby e con la Champions alla porte quel Napoli- Inter alla penultima potrebbe riservare sgradite sorprese. La costanza della ragione direbbe Milan. Non solo perché ha guidato il campionato sino ad oggi e questo è già un merito ma anche perché avrebbe dalla sua l’esperienza alla battaglia ma difetta di gioco, come detto, ed anche di convinzione oltre che di fortuna..Difetta poi di esperienza anche Allegri ed è anche atteso da un calendario insidiosissimo.La chiave di tutto per il Milan sarà il derby.Peserà come un macigno l’assenza di Ibra ( a meno che in sede di appello,la squalifica non venga ridotta da tre ad una giornata,ma pare assai improbabile) così come pesa l’assenza di un gioco d’attacco efficace che vada al di là di quella serie inutile di passaggetti laterali in zona d’attacco che finiscono sempre con lanci per nessuno o con tiri addosso all’avversario di turno. Potremmo così sintetizzare ed ipotizzare il futuro : Per carattere, forza propulsiva dell’ambiente,feroce ambizione dell’allenatore e fame dei giocatori direi sia il Napoli il cliente più temibile anche perché quella gara Napoli-Inter del 15 Maggio alle 20,45 potrebbe essere quella chiave. Per il momento vissuto,per convinzione, praticità e cinismo di gioco unitamente ad una buona dose di fortuna elemento sempre indispensabile si direbbe l’Inter la favorita anche perché a breve potrebbe trovare dall’eventuale sorpasso sul Milan la spinta decisiva.Ma come già detto c’è anche la Champions di mezzo. Per esperienza anche nelle difficoltà ed anche per una sorta di giustizia visto il lungo predominio in classifica si potrebbe dire Milan anche se al momento è in evidente difficoltà di gioco e quindi di risultati e poi tutto gira male.Determinante il derby ed il ritrovare ferocia e determinazione di gioco mai avuta finora con continuità- L’imprevisto molto difficile ma chissà,visto il perdurante prolungato eccezionale rendimento nel girone di ritorno potrebbe essere rappresentato da un filotto di vittorie dell’Udinese.La squadra di Guidolin è vero ha un calendario duro deve andare a Napoli e Firenze ed ha il Milan all’ultima ma potrebbe approfittare di eventuali pareggi delle avversarie per raggiungere quella quota 76/79 punti accreditabile a tutte e 4 le contendenti.Appare evidente che i friulani essendo in ritardo di 6 punti devono continuare a vincere sempre o quasi.Ricordiamo anche che l’Udinese alla quinta giornata aveva 1 punto quando Milan e Napoli ne avevano 8 e l’Inter allora capolista ne aveva 10 quindi nelle restanti 25 partite l’Udinese ha fatto meglio di tutti un punto in più del Milan ed a San Siro nello scontro diretto terminato 4-4 venne raggiunta oltre il 90°, ha fatto 4 punti più del Napoli e 5 più dell’Inter conquistando Comunque difficilmente una delle 4 prenderà il volo. Una chicca in chiusura dedicata agli euforici tifosi dell’Inter i quali si saranno certamente resi conto che vincendo il derby col Milan tutto dipenderà da loro e se vinceranno le restanti gare non potranno essere più raggiunti .

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

PISTOIESE: ORMAI E’ QUASI FATTA! 2 A 0 IN CASA COL LAMMARI, E DOMENICA A FORTE POTREBBE ESSERE GIA’ SERIE D

Campionato di Eccellenza Toscana girone A - 31ª Giornata 20/03/11 Stadio “M. Melani” di Pistoia

 da Pistoia Edoardo Desideri

 PISTOIESE – LAMMARI MARIO MICHELI 2 – 0

MARCATORI: 20’ rig. Arricca, 35’ Pieroni. PISTOIESE: Flauto, Strufaldi, Elmi, Paolicchi (72’ Romeo), Pagani, Calanchi, Pieroni (79’ Di Nunzio), Balleri, Stefanelli, Lisi (76’ Sabatini), Arricca. A disp: Pampaloni, Mennini Righini, Marrani,Spadoni. All: Riccardo Agostiniani. LAMMARI M.M.: Mennella, Bianchi, Fortini, Barsotti, Guzzo, Di Mauro, Viviani (53’ Giunta), Salvini, Nardi (72’ Ramacciotti), Andreini, Caselli (60’ Di Vito). A disp: Cappelletti, Ricci, Petrini, Pisciotta. All. Stefano Fracassi. Arbitro: sig. Simone Paparozzi di Grosseto (1° ass Francesco Corcione e 2° ass Gino Licursi di Pisa). NOTE: Giornata serena ma caratterizzata dal forte vento, terreno in buone condizioni. Spettatori 900 circa. Ammoniti: 43’ Di Mauro, 63’ Giunta e 85’ Guzzo per il Lammari; 87’ Sabatini per la Pistoiese. Angoli 5 a 4 per il Lammari; Recuperi: 3’+3’.

PISTOIA – Gioca, vince e si diverte la Pistoiese, e grazie ai tre punti conquistati oggi battendo per 2 a 0 un Lammari Mario Micheli che dal canto proprio vede affievolirsi le speranze di accedere alla griglia dei play off. Gli arancioni balzano a +8 sulla Massese, fermata sul pari a Pietrasanta, e già dalla prossima trasferta di Forte dei Marmi avranno l’opportunità di conquistare matematicamente la promozione in serie D.

PRIMO TEMPO – Nelle file arancioni manca Gemignani, infortunatosi al braccio sinistro durante la gara di Pescia, tuttavia Agostiniani recupera il giovane Strufaldi. In attacco torna Lisi a fare coppia con Stefanelli. Nel primo quarto d’ora la gara è tutta di marca ospite, con i lucchesi costretti a fare risultato per mantenere viva le speranza di recuperare terreno sul Pietrasanta in quinta posizione. Tuttavia l’offensiva gialloblù produce solo un paio di incursioni pericolose al 2’ e al 14’, con la retroguardia arancione che non corre pericoli eccessivi. Alla prima vera occasione la Pistoiese passa. È il 19’, Pieroni affonda sull’out sinistro e penetra in area, elude la marcatura di Di Mauro e Fortini con quest’ultimo che non può fare altro che atterrarlo: è calcio di rigore. Dell’esecuzione s’incarica lo specialista Arricca che non sbaglia, 1 a 0. Il vantaggio arancione ravviva la gara. La Pistoiese ci prova subito con un paio di conclusioni fuori bersaglio ad opera di Pieroni e Paolicchi, dunque al 29’ si rivede il Lammari che si rende pericoloso con una bella girata ad opera dell’ex arancione Guzzo. Al 33’ Stefanelli cerca il gol con un rasoterra dalla distanza; risponde il Lammari un minuto più tardi con una punizione di Andreini che termina abbondantemente alta. Sul capovolgimento di fronte la Pistoiese raddoppia. Stefanelli difende un buon pallone sulla trequarti e lancia Pieroni in profondità. L’esterno è bravo a battere Mennella sull’uscita e a siglare la propria settima realizzazione stagionale, raggiungendo Lisi nella classifica dei marcatori arancioni. Al 42’ Pieroni prova a restituire il favore mettendo con un gran lancio Stefanelli in condizioni di realizzare il gol del 3 a 0, ma l’attaccante colpisce clamorosamente il palo alla sinistra di Mennella. Si va al riposo sul 2 a 0.

SECONDO TEMPO – La seconda frazione comincia subito nel segno dei gialloblù bravi a rendersi pericolosi in avvio con un gran destro di Barsotti sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Al 7’ Arricca sfiora la doppietta su calcio di punizione: il pallone, teso e a mezz’altezza, sfiora il palo alla destra di Mennella. Pistoiese ancora pericolosa al 10’, quando da un contropiede gestito da Lisi, Pieroni effettua uno strano tiro-cross che libera Paolicchi sulla destra, ma il tiro del giovane centrocampista non va a bersaglio. Un minuto più tardi Flauto è bravo ad anticipare Andreini liberato in area da una sponda di testa ad opera di Barsotti. Al 22’ Paolicchi inventa un gran suggerimento in profondità per Pieroni che supera Mennella e batte a rete, ma Di Mauro salva a pochi passi dalla linea di porta. Poco dopo la mezz’ora Agostiniani concede la standing ovation a Lisi e Pieroni, sostituiti nell’ordine da Sabatini e Di Nunzio. Al 39’ il Lammari si fa rivedere con un tiro sbilenco di Guzzo. Risponde la Pistoiese al 41’ con Balleri, ma Mennella para a terra. Passano due minuti e dall’altra parte è Barsotti ad impegnare Flauto dalla distanza, quindi in pieno recupero la Pistoiese sfiora il gol del 3 a 0 prima con Arricca, che da buona posizione calcia fra le braccia di Mennella; poi con Stefanelli che interviene di testa su un cross di Romeo con la palla che esce di pochi centimetri. Festa grande a fine gara per una Pistoiese che a questo punto vede avvicinarsi il traguardo della promozione. La Massese è infatti distanziata di 8 punti, margine difficilmente colmabile a sole tre giornate dal termine del torneo. E qualora domenica prossima gli arancioni dovessero ottenere una vittoria sul campo del Forte dei Marmi potrebbero festeggiare con largo anticipo  la conquista matematica della serie D.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (14)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 18/03/2011 @ 16:03:52, in AMBIENTE, linkato 1556 volte)

NUCLEARE. LE AGENZIE PER L'AMBIENTE ITALIANE CONTROLLANO L'ARIA. TUTTO SOTTO CONTROLLO.

La centrale di Fukushima (Giappone)

Sulla base degli ultimi eventi alla centrale nucleare giapponese di Fukushima, sabato 12 marzo la rete italiana delle Agenzie Regionali è stata preallertata da ISPRA, con la richiesta di intensificare le misure sul particolato atmosferico. L'attivazione della rete è contemplata nel Piano Nazionale delle misure protettive contro le emergenze radiologiche, che prevede l'invio dei dati al CEVaD (Centro di Elaborazione Valutazione Dati), l'Organo tecnico della Protezione Civile che effettua le valutazioni sulle misure protettive da intraprendere per tutelare la popolazione. In particolare alle Agenzie Regionali e' richiesto di inviare i risultati delle misure sul particolato atmosferico, che, in caso di emergenza, sono le più sensibili per rilevare una eventuale contaminazione anche piccola in aria. A seguito dell'evoluzione della situazione delle centrali giapponesi del sito di Fukushima, in data 15 marzo ISPRA ha confermato la necessità di effettuare misure di particolato atmosferico con cadenza giornaliera. Contemporaneamente ISPRA ha richiesto di aumentare la frequenza con cui si effettuano le misure di deposizione al suolo da mensile a settimanale, a partire dal prossimo lunedì 21 marzo. I risultati di entrambe le misure saranno inseriti nel database nazionale. In Toscana, ARPAT fornisce i dati relativi alle misure di Cs-137 nel particolato atmosferico (misurato a Firenze come punto della rete nazionale) e di dose da radiazione gamma in aria (misurata in continuo in 8 stazioni della rete regionale). Tutti i dati rilevati fino ad oggi sono nella norma. Tutti i risultati del monitoraggio della radioattività ambientale in Toscana sono trasmessi annualmente a ISPRA e pubblicati con la medesima frequenza sul B.U.R.T. (cfr. "Controllo della radioattività ambientale. Relazione ai sensi dell’art. 15, comma 3, della L.R. n.32/2003 - Anno 2009", B.U.R.T. n. 3 del 19/01/2011). I dati trasmessi sono inseriti in una banca dati nazionale che costituisce un riferimento aggiornato dello stato della radioattivita' ambientale. In situazioni diverse dal normale monitoraggio della radioattività ambientale, può essere richiesta da ISPRA una trasmissione immediata dei risultati. Va comunque considerato che i rilasci di radioattività in aria, non potrebbero in ogni caso produrre contaminazione dell'aria nell'immediato in Europa. L'attivazione in Italia della rete nazionale di sorveglianza della radioattività è da considerarsi dunque una misura cautelativa, finalizzata ad alzare il livello di attenzione sulle misure che vengono effettuate anche in situazione normale, in alcuni casi con frequenze più diradate o su matrici un pò diverse. Un'attivazione anticipata rispetto ad un'eventuale fase emergenziale garantisce infatti che, anche in momenti di maggiore criticità, tutto il sistema (dal campionamento, all'esecuzione delle analisi, all'inserimento dei risultati nella banca dati nazionale) risponda correttamente.

 Per chi vuole approfondire:

 il sito di ISPRA                                                                                                

 http://www.isprambiente.gov.it/site/it-IT/Archivio/Documenti_Home_Page/Documenti/emergenzanuclearegiappone.html

 Il sito dell'Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica  http://www.iaea.org/

Articolo (p)Link Commenti Commenti (9)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

AMBIENTE : UNA GIORNATA PER L'AMBIENTE A MARINA DI VECCHIANO(PI)

 Domenica 20 marzo 2011. Ritrovo ore 9,00 in piazzale Montioni a Marina di Vecchiano , dove,organizzato dal Comune di Vecchiano, tutti potranno partecipare alla  raccolta manuale dei rifiuti che si trovano sulla spiaggia presso la foce del fiume Serchio. In particolare si tratterà di raccogliere plastica, metalli e materiali ingombranti di vario genere, mentre il materiale ligneo sarà lasciato sul posto per favorire la formazione di dune sabbiose. "L'intervento manuale permette la necessaria pulizia del sistema dunale, senza ricorrere a mezzi meccanici, spiega l'Assessore alla Gestione del Territorio Massimiliano Angori".

 fratino sulla spiaggia.

 La giornata di pulizia di Bocca di Serchio, alla quale ogni anno partecipano centinaia di persone, è un'iniziativa nata per tutelare un ambiente di straordinaria bellezza e soprattutto per richiamare sul luogo il fratino, uccello nidificante ormai raro. Grazie alla sensibilità e alla partecipazione gli scorsi anni sono stati raggiunti questi risultati: - raccolta di 500 quintali di rifiuti - miglioramento dell'aspetto estetico della zona - rinvenimento durante la stagione riproduttiva di nidi e uova e poi di piccoli di fratino da parte degli esperti ornitologi.

Per informazioni: Ufficio Comunicazione del Comune di Vecchiano 050/85.96.35

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

LA PISTOIESE MANTIENE LE DISTANZE STEFANELLI RISPONDE A MONTANELLI. FINISCE 1 A 1, ARANCIONI SEMPRE A +6

Campionato di Eccellenza Toscana girone A - 30ª Giornata 13/03/2011 Stadio “Dei Fiori” di Pescia (PT)

 PESCIAUZZANESE – PISTOIESE 1 - 1

 da Pescia Edoardo Desideri

MARCATORI: 26’ Montanelli (PU), 36’ Stefanelli (PT) PESCIAUZZANESE: De Min, Bulckaen, De Palma, Mangiavacchi, Amadio, Calistri, Montanelli (83’ Lotti), Ferracuti, Lucie Smith (69’ Verola), Mariani, Chiocchetti. A disp: Lazzeri, Moriani, Breccia, Paoletti, Islami. All. Giovanni Maneschi. PISTOIESE: Flauto, Elmi, Romeo, Paolicchi (55’ Spadoni), Pagani, Gemignani (52’ Calanchi), Pieroni, Balleri, Stefanelli, Sabatini (69’ Lisi), Arricca. A disp: Pampaloni, Mennini Righini, Marrani, Di Nunzio. All: Riccardo Agostiniani. Arbitro: sig. Carrara di Lucca (assistenti Scacchi e Stocchi di Arezzo). NOTE: Giornata fredda e piovosa, terreno in condizioni non ottimali. Spettatori 600 circa (almeno 400 da Pistoia). Ammoniti: 62’ Elmi e 77’ Romeo per la Pistoiese. Angoli 6 - 2 per la Pistoiese; Recuperi: 2’+5’.

PESCIA (PT) – Non va oltre l’1 a 1 la Pistoiese sul campo del Pescia. Un pari che accontenta di più gli uomini di Agostiniani che, favoriti dal passo falso della Massese, bloccata col medesimo punteggio in casa dalla Fortis Lucchese, mantengono inalterato il vantaggio sugli apuani quando mancano quattro giornate dal termine del campionato; il Pescia resta invece invischiato nella lotta per evitare i play-out. Nelle file arancioni è costretto a dare forfait il giovane difensore Strufaldi, infortunato; pertanto Agostiniani si affida agli esperti Pagani e Gemignani in posizione centrale, con Elmi e Romeo ad operare da esterni bassi. In avanti ancora largo a Sabatini a fare coppia con Stefanelli.

PRIMO TEMPO – Nonostante il campo fortemente appesantito dalla pioggia non renda possibile il gioco palla a terra, le due squadre riescono a dar vita ad un match pimpante in cui non mancano le occasioni da rete. Al 6’ la Pistoiese si fa vedere con Pieroni, autore dell’ennesima prova sopra le righe, che penetra da sinistra nell’area pesciatina e serve un pallone rasoterra per l’accorrente Paolicchi, anticipato di un soffio in corner da De Palma. 11’, corner per il Pesciauzzanese: Mariani batte corto per Chiocchetti che a sua volta restituisce il pallone al fantasista locale. La conclusione improvvisa di quest’ultimo è indirizzata all’incrocio, ma Flauto risponde deviando la palla con la punta delle dita. Passano 5 minuti, il Pescia spinge sulla destra, Gemignani respinge di testa un cross di Mangiavacchi, ma c’è Lucie Smith appostato che calcia al volo di sinistro. Palla fuori. Sul capovolgimento di fronte Pieroni si libera alla conclusione da sinistra, De Min respinge proprio sui piedi di Stefanelli che da ottima posizione spara incredibilmente fuori bersaglio. Minuto numero 20, punizione per la Pistoiese in zona d’attacco. Batte Arricca, colpo di testa di Balleri, in tuffo, e palla che termina sul fondo. Al 25’ Il Pesciauzzanese passa in vantaggio: sugli sviluppi di una rimessa laterale Mariani, fra i migliori in campo, lancia lungo per Montanelli a destra. L’esterno supera in velocità Romeo, penetra in area e calcia un preciso rasoterra che batte Flauto per l’1 a 0. La Pistoiese sfiora il pari dopo appena 2 minuti: Balleri conquista un calcio di punizione dal limite della cui esecuzione si incarica Arricca. Il destro violento di quest’ultimo trova una grande risposta da parte del portierone locale De Min. Al 36’ la Pistoiese pareggia i conti: Pieroni manovre sull’out di sinistra, la difesa locale respinge di nuovo sui piedi dell’esterno che serve un pallone a Stefanelli sulla linea di porta, il bomber ringrazia e sigla la propria diciottesima rete in campionato. Si va al riposo col punteggio fissato sull’1 a 1.

SECONDO TEMPO – La seconda metà di gara è decisamente meno spettacolare, con le due squadre che cedono alla fatica dopo aver speso molte energie durante il primo tempo. Tuttavia al 4’ i neroarancio di casa confezionano una ghiottissima occasione con Lucie Smith che si fa spazio in area calciando però addosso a Flauto. Sulla ribattuta, poi, l’attaccante britannico non trova lo specchio a porta sguarnita. Brutta tegola in casa arancione quando un minuto più tardi Gemignani s’infortuna al braccio sinistro a causa di una caduta durante uno scontro di gioco. Pare si tratti di una frattura del radio. Al suo posto entra Calanchi. La Pistoiese si fa rivedere al 9’ con una conclusione dal limite di Sabatini che non preoccupa De Min. Quindi Agostiniani manda dentro Spadoni per Paolicchi, ma al 15’ è ancora Sabatini a rendersi pericoloso quando, servito da un intelligente colpo di testa di Stefanelli da centro area, non centra il bersaglio da buona posizione. Ancora sfortunato dunque l’attaccante ex Rovigo che al 24’ viene sostituito da Lisi. La Pistoiese ci prova ancora al 28’ con una conclusione sbilenca di Balleri al termine di un’azione giostrata dall’inesauribile Pieroni, e poi al 31’ quando una punizione col contagiri dello stesso Pieroni termina fuori di un soffio. Finisce 1 a 1, risultato rispecchia bene l’andamento di una gara giocata soprattutto nel primo tempo. La Pistoiese vede avvicinarsi l’agognato traguardo della serie D, anche se domenica prossima non dovrà abbassare la guardia in vista del match casalingo contro un Lammari lanciatissimo nella rincorsa ai play-off. Certo è che 6 punti di vantaggio sui 12 che restano a disposizione, sono un bottino rassicurante e che può far ben sperare i tifosi pistoiesi.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 13/03/2011 @ 19:51:04, in CALCIO PISA, linkato 1964 volte)

Lega Pro, Prima Divisione, Girone B - 26^ Giornata Arena Garibaldi, Stadio Romeo Anconetani di Pisa

 PISA - LUCCHESE 2-0

  da Pisa Michele Bufalino

 PISA: Pugliesi, Calori, Gimmelli, Raimondi, Anselmi, Reccolani, Ilari (18's.t. Fanucchi), Passiglia (45' s.t. Sereni) , Guidone, Carparelli (33' s.t. Mosciaro), Favasuli. All. Pagliari. LUCCHESE: Pennesi, Baldanzeddu, Pezzi, Pani, Bova, Bertoli, Grassi (30's.t. Galli), Piccinni (24's.t. Hemmy), Taddeucci, Carloto, Crocetti. All. Indiani. Arbitro: Andrea Coccia di San Benedetto Reti: 35' Ilari, 29's.t. Fanucchi Ammoniti Reccolani, Mosciaro e Crocetti Minuti di recupero: nessuno p.t., 4 s.t. Presenti: 6500 c.a.

 PISA - Si era capito dalla vittoria di Cava de' Tirreni che il Pisa aveva svoltato per la strada giusta. Oggi i neroazzurri hanno ribadito ancora una volta, nella gara più attesa dell'anno, che la mentalità è ormai cambiata. 90 minuti di pressing a tutto campo, solidità a centrocampo e una difesa granitica, che non subisce gol da due partite. Sembra tutta un'altra squadra rispetto a quella di Semplici e Cuoghi. I giocatori adesso corrono e non si fermano mai. Si è visto un grande spettacolo in campo e sugli spalti. Finalmente è tornato il tifo, quello vero, e l'entusiasmo che da tanto tempo mancava sotto i riflettori dell'Arena. Vittoria sotto tutti i punti di vista. La Lucchese è stata annichilita. Al Pisa più possesso palla, più tiri, più padronanza del campo, più resistenza fisica. E adesso il calendario riserva 8 partite, che saranno "otto guerre" come ha ribadito Battini.

 PRIMO TEMPO - Il Pisa parte subito bene. Al 6' prima assistiamo a una conclusione sporca di Favasuli, poi Guidone si destreggia un po' troppo e calcia malissimo sopra la traversa. Al 9' è Carparelli a scaldare il suo piede, andando al tiro dopo una finta, ma la conclusione è centrale. Al 22' si vede la Lucchese, con Grassi tentare la via del Gol con una conclusione da fuori area senza troppe pretese. Al 24' il Pisa va via in contropiede. Guidone aspetta Favasuli servendolo nello spazio. Il numero 11 neroazzurro si invola e guadagna un calcio d'angolo. Sullo stesso angolo è Gimmelli a svettare di testa e trovare l'esterno della rete. Al 35' il Pisa passa. Carparelli riceve un passaggio da Ilari, si porta a spasso Bertoli in area di rigore e calcia di sinistro, colpendo il palo. Sulla ribattuta è Ilari a trovare il colpo da biliardo sotto le gambe del difensore per il gol de vantaggio. Entusiasmo sugli spalti. La Lucchese si vede al 41' con un colpo di testa sporcato da Taddeucci

SECONDO TEMPO - Il Pisa parte di nuovo benissimo. Favasuli serve Carparelli sulla fascia. Il capitano vede Gimmelli e lo serve in area di rigore, ma il difensore neroazzurro calcia alto. Al 7' un gol annullato alla Lucchese, troppo difficile giudicare se fosse o meno regolare dalle nostre immagini. Al 23' il Pisa cerca di chiudere la partita. Ottimo Guidone si inserisce in mezzo a tre avversari e calcia centralmente. Neutralizza Pennesi. Pochi minuti dopo Guidone questa volta si divora un gol pazzesco. Ma la rete è nell'area. Carparelli al 29' calcia una punizione rapida sorprendendo la retroguardia della Lucchese. Fanucchi entra nello spazio, ha tutto il tempo di prendere la mira e trovare la rete del 2-0. è il gol che chiude la partita. Non succede praticamente più niente fino al termine dell'incontro. Il Pisa adesso è la prima della seconda metà della classifica.

 Articolo di Michele Bufalino per VideoNewsTV

Articolo (p)Link Commenti Commenti (17)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 12/03/2011 @ 22:12:41, in DAL MONDO, linkato 2070 volte)

DISASTRO IN GIAPPONE: TUTTE LE IMMAGINI

(fonte: Reuters)

CLICK al link sottostante per visualizzare tutte le immagini:

link: http://www.reuters.com/article/slideshow?articleId=USTRE72A0SS20110312&slide=1#a=2

 

Articolo (p)Link Commenti Commenti (12)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2
Ci sono 975 persone collegate

< ottobre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
16
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
A.C. Fiorentina (1)
EUROPEI FRANCIA 2016 (1)
EUROPEO FRANCIA 2016 (1)
Qalificazioni Europei di Francia 2016 (1)
US PISTOIESE 1921 (1)
Aberrazioni (1)
AC MILAN CHE ERRORE (1)
acquisti (1)
AGRICOLTURA E FLOROVIVAISMO (1)
AMBIENTE (25)
AMBIENTE MARE (1)
ambiente,mare,ecologia (4)
Ancora la Gazzetta su Balotelli (1)
ANNIVERSARI (2)
ARTE E CULTURA (1)
ARTE E SPETTACOLO (8)
ARTE, CULTURA, CINEMA, MUSICA (8)
arte,cinema,spettacolo (2)
Assurda manifestazione calcistica (1)
ATORN (4)
AUGURI (3)
avvenimenti (6)
BANCHE (1)
BUNDESLIGA (3)
BUON NATALE (1)
calcio (200)
Calcio Commenti (4)
calcio curiosità (1)
Calcio internazionale (2)
CALCIO MILAN (1)
calcio pisa (1)
CALCIO - USSI (1)
calcio balotelli (1)
calcio bayern (1)
Calcio Bundesliga (1)
calcio campionato (117)
Calcio Campionato Serie A (2)
calcio champions (18)
Calcio Champions commenti (1)
Calcio Champions League (41)
Calcio Commenti (163)
Calcio commento (5)
Calcio Coppa America (5)
Calcio Coppa America ed Europei (1)
Calcio Coppa d'Asia e Coppa Italia (1)
calcio coppa italia (18)
Calcio Coppa Italia e Coppa del Re (1)
CALCIO CORROTTO (1)
CALCIO COVERCIANO (1)
Calcio Crisi (1)
Calcio critiche (2)
Calcio critico (28)
CALCIO CURIOSITA' (1)
calcio curioso (1)
CALCIO D'ESTATE (1)
CALCIO DILETTANTI E TORNEI (2)
CALCIO DILETTANTIE TORNEI (2)
Calcio e Politica (1)
Calcio e record (1)
Calcio estero (3)
Calcio Europa League (19)
Calcio Europa League 2017-2018 (1)
calcio europei (17)
Calcio Europei 2016 (1)
Calcio Europei Francia 2016 (3)
Calcio Europeo (2)
Calcio FIGC (2)
Calcio Fiorentina (5)
Calcio Francia 2016 (1)
CALCIO GIOVANILE (10)
CALCIO IN TV (1)
Calcio Inter (1)
calcio internazionale (139)
Calcio Internazionale amichevoli (1)
Calcio internazionale costume (1)
Calcio Italia (13)
Calcio Italiano (2)
calcio juventus (3)
calcio lega pro (75)
Calcio Lega Pro Girone A (1)
Calcio Lega Pro Girone B (8)
Calcio malato e violento (1)
Calcio marcio (5)
Calcio mercato (3)
Calcio Mercato Estivo (1)
calcio milan (36)
Calcio Milan IL RIECCOLO (1)
calcio milan ed internazionale (1)
calcio mondiale (3)
Calcio Mondiale 2014 (1)
CALCIO MONDIALI (14)
Calcio Mondiali 2014 (37)
Calcio Mondiali Russia 2018 (1)
Calcio nazionale (18)
CALCIO NEWS (1)
calcio pisa (100)
calcio pistoia (1)
calcio pistoiese (143)
Calcio Premier League (1)
Calcio Premiere League (1)
Calcio Qualificazioni a Francia 2016 (1)
Calcio qualificazioni mondiali (3)
Calcio Scandali (2)
Calcio scandalo (1)
calcio scommesse (2)
CALCIO SENTENZE (1)
CALCIO SERIE A (75)
Calcio Serie A 2015-2016 (1)
Calcio Serie A 2017-2018 (1)
Calcio Serie A Commenti (1)
Calcio Serie A ed altro (1)
calcio serie c (69)
Calcio Serie C 2017-2018 (8)
Calcio Serie C Girone A (2)
Calcio Serie C Lega Pro (3)
Calcio Statistiche (5)
CALCIO STORICO (1)
calcio supercoppa (1)
calcio tedesco (2)
Calcio Teppismo (1)
calcio trofeo tim (1)
Calcio Uefa (1)
Calcio US Pistoiese (1)
CALCIOPISA (1)
CALCIOPOLI (6)
calciopoli corte dei conti (1)
calcioscommese (1)
calcioscommesse (25)
CALCIOSCOMMESSE - IL BLOG DEL DIRETTORE (2)
calcioscommesse fase due (3)
calcioscommesse fase uno (1)
CALCIO-USSI (1)
Campagna pro balotelli della Gazzetta (1)
campionato (38)
campionato 2012-2013 (1)
campionato 2013-2014 (1)
Campionato Calcio (1)
Campionato Calcio Serie A (2)
campionato commento (2)
campionato Europeo Under 21 (1)
Campionato Serie A (25)
Campionato Serie A 2015-2016 (1)
Campionato Serie A 2016-2017 (9)
Caso Tavecchio (1)
champions (57)
CHAMPIONS LEAGUE (1)
Champions 2015-2016 (1)
Champions 2016-2017 (1)
Champions 2016-2017 ed altro (1)
Champions commenti (1)
Champions ed Europa League (1)
champions league (99)
Champions League 2015/2016 (1)
Champions League 2014/2015 (1)
Champions League 2014-2015 (1)
Champions League 2015/2016 (5)
Champions League 2015-2016 (6)
Champions League 2016-2017 (33)
Champions League commenti (1)
Champions League ed Europa League (2)
Champions Legaue (1)
Champiosn League (1)
cibm (1)
CICLISMO (4)
Commenti (4)
Commenti Calcio (1)
Commenti politici (2)
commento al campionato (1)
Commento Calcio (1)
Commento Campionato (1)
Commento politico (1)
Comune Viareggio (1)
Confederation Cup (2)
confederations cup (13)
COOPERAZIONE INTERNAZIONALE (1)
Coppa Africa 2015 (1)
Coppa America (7)
Coppa America 2016 (3)
Coppa America Centenario (1)
Coppa America del Centenario (1)
Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa d'Africa (2)
Coppa d'Asia (4)
Coppa d'Asia e d'Africa (2)
Coppa Italia (22)
Coppa Italia 2014/2015 (1)
Coppa Italia 2015/2016 (1)
COPPA ITALIA 2015-2016 (1)
Coppa Italia 2016-2017 (4)
Coppa Italia Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa Italia d'Asia e d'Africa (2)
coppa libertadores (1)
Coppe europee (1)
CREDITO ALLE IMPRESE (3)
Crisi Parma Fc (1)
critica calcistica (1)
Critica politica (498)
Critica politica e sportiva (2)
CRONACA (6)
CULTURA E INTRATTENIMENTO (1)
CULTURA -EVENTI (1)
CULTURA, ARTE, EVENTI (8)
Dal Mondo (11)
DIRITTI E DOVERI (1)
DISASTRI NEL MONDO (5)
DONNE NEL MONDO (6)
economia (4)
EDITORIA (1)
EDITORIA E GIORNALISMO (1)
EDUCAZIONE , GIOVANI (1)
Elezioni 2008 (3)
Elezioni Nicaragua (1)
ENTI PUBBLICI (2)
esperienze,vissuto,storie (3)
ESTERI (1)
Euro 2016 Francia (1)
europa league (48)
Europa League 2014/2015 (2)
EUROPA LEAGUE 2015/2016 (2)
EUROPA LEAGUE 2015-2016 (5)
Europa League 2016-2017 (9)
Europa Legaue (2)
Europei 2016 Francia (1)
EUROPEI CALCIO (12)
Europei Calcio 2016 spareggi (1)
EUROPEI CALCIO FRANCIA 2016 (1)
EUROPEI DI CALCIO (4)
Europei di Francia 2016 (4)
Europei Francia 2016 (37)
EUROPEI FRANCIA 2016 ED ALTRO (1)
Europeo Francia 2016 (3)
EVENTI E CULTURA (1)
EVENTI E FIERE (1)
FESTIVAL DELLA SALUTE (4)
FESTIVAL PUCCINIANO (1)
Fiorentina (1)
FLOROVAISMO (1)
FLOROVIVAISMO (22)
FLOROVIVAISMO NEL MONDO (19)
FOTO DEL GIORNO (3)
FRANCIA 2016 Qualificazioni (1)
FRANCIA 2016 Curiosità (1)
FRANCIA 2016 QUALIFICAZIONI (6)
FRANCIA EUROPEI 2016 (2)
FSRU OLT GASIERA (1)
FSRU TOSCANA (1)
FUMETTI (1)
GEMELLAGGI (1)
GIORNALISMO (2)
Giornalismo paraculo (1)
GIORNALISTI (4)
GRAN CANAL DE NICARAGUA (2)
Grande Torino (1)
Guinness Cup (2)
IDEA ABERRANTE (1)
IL RIECCOLO (1)
INFORMAZIONI (2)
International Cup (1)
INTERNAZIONALE (4)
INTERNET (2)
INTERNET E WEB TV (3)
INTERNET editoria (2)
INTERNET TV (9)
INTERNET TV, WEB TV, EDITORIA SUL WEB (15)
INTERNET WEB TV (1)
Juventus e Borussia Dortmund (1)
Juventus statistiche (1)
LA GASIERA (1)
LAVORO (1)
lega pro (21)
Lega Pro Girone A (5)
Lega Pro Girone B (7)
Lega Pro Pistoiese (4)
lega pro prima divisione (1)
Lega Pro US Pistoiese (1)
LEGA PRO US PISTOIESE 1921 (1)
MEDIA (1)
MEDICINA E SALUTE (1)
MEMORIAL (1)
messaggio pubblicitario (1)
Migrazioni insostenibili (1)
Milan (1)
Milan crisi (1)
MILAN FALLIMENTO ! (1)
Milan notizie (1)
Milan si cambia! (1)
MONDIALE PER CLUB (2)
Mondiale per Clubs (2)
Mondiali Calcio 2014 (1)
Mondiali 2014 Brasile (1)
Mondiali Brasile 2014 (1)
mondiali calcio 2014 (11)
MONDIALI DI CALCIO (13)
MONDIALI DI CALCIO 2010 (2)
Mondiali di Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 qualificazioni (1)
nazionale (2)
nazionale calcio (5)
Nazionale commenti (1)
Nazionale Italiana (3)
Nazionale Italiana calcio (2)
Nazionale Italiana di Calcio (1)
NICARAGUA (1)
notizie dal mondo (2)
NOTIZIE USSI (1)
NUOVA POLITICA (1)
OLT FSRU TOSCANA (2)
pallone sgonfio (1)
PARCHI (1)
PARCHI ambiente (1)
parco m.s.r.m. (2)
Parco MSRM (2)
PARCO SAN ROSSORE (13)
PERSONAGGI (10)
personaggi,giornali,editoria (5)
PISA 1909 (1)
pisa calcio (29)
PISA EVENTI (1)
PISTOIA (2)
PISTOIESE (14)
pistoiese calcio (2)
Play-off per Francia 2016 (1)
politica (153)
Politica e costume (3)
Politica a costume (1)
Politica critica (12)
Politica e costume (11)
Politica e Sociale (4)
Politica e Sport (4)
Politica Internazionale (1)
politica porto (1)
Politica sport costume (1)
premi e trofei (1)
PROPOSTE DI LEGGE (1)
QUALIFICAZIONI A FRANCIA 2016 (4)
Qualificazioni a Russia 2016 (1)
qualificazioni a russia 2018 (1)
Qualificazioni ai mondiali 2018 (3)
Qualificazioni mondiali russi 2018 (1)
RICERCA (1)
RICERCA e SOLIDARIETA' (1)
RICERCA SCIENTIFICA (1)
Riflessioni sui tempi (1)
rigassificatore (1)
RUGBY (1)
SALUTE E MEDICINA (2)
SANITA' E SALUTE (2)
SCANDALO NAZIONALE (1)
SCIENZA E CULTURA (1)
SCIENZA E SALUTE (1)
scienza,medicina (2)
Serie A (1)
Serie C Lega Pro girone A (1)
SICUREZZA (2)
Sirteggi europei (1)
SOLIDARIETA' E SOCIALE (1)
SOLIDARIETA' SOCIALE (2)
Sorteggi Coppe Europee (1)
SORTEGGI UEFA (1)
Spareggi per Francia 2016 (1)
spazio libero (2)
SPETTACOLO (25)
SPORT (10)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - CALCIO (4)
SPORT - CICLISMO (1)
SPORT E SOCIALE (1)
SPORT - NEWS LETTER USSI (1)
SPORT - PALLACANESTRO (1)
SPORT & SPORT (2)
sport calcio (2)
SPORT- CALCIO (3)
SPORT -CALCIO (1)
SPORT- CALCIO - COVERCIANO (1)
SPORT- CALCIO - USSI (3)
Sport critico (1)
sport e critica (1)
Sport e politica (1)
SPORT E SOLIDARIETA' (1)
SPORT -NEWS LETTER USSI (4)
SPORT PARALIMPICO (1)
Sport Serie C (1)
SPORT-CALCIO-USSI (1)
SPORT-CANOTTAGGIO (1)
STORIA (1)
STORIA E CULTURA (1)
Supercoppa Italiana (3)
TEATRO (2)
TEATRO E SPETTACOLO (8)
TEATRO SPETTACOLO (2)
Teatro, arte, spettacolo (3)
TORNEI DI CALCIO (1)
TOSCANA ECONOMIA (1)
TOSCANA IN RETE (4)
TOSCANA IN RETE - ECONOMIA (1)
UEFA CHAMPIONS LEAGUE (1)
us pistoiese 1921 (3)
us pistoiese calcio (1)
ussi (1)
USSI COMUNICATI STAMPA (1)
VANNUCCI PIANTE (1)
vendita (1)
VERSILIANA (19)
Viaggi,curiosità,reportage (1)
viareggio (1)
Viareggio allo sbando (1)
viareggio porto (1)
VIDEONEWS (1)
VIDEONEWS 30 ANNI (1)
videonewstv (6)
vivaismo (6)
VIVAISMO E CULTURA (2)
VIVAISMO E SPORT (1)
VOLLEY (2)
WEB E RICERCA SCIENTIFICA (2)
web tv (9)
web,video,youtube (3)
ZERO NEGATIVO (2)

Catalogati per mese:
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti: