VideoBlog
Home Mia TV Videoblog Sport & Sport Ambiente Mare Chi Siamo Contatti Credits
Immagine
 Stadio Maracanà... di Admin
 
"
"C'è almeno un punto sul quale uomini e donne sono d'accordo: gli uni e le altre hanno poca fiducia nelle donne".

Charly Chaplin
"
 
\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
á
á
                                                                     

La Juventus ha bussato con 4 colpi alla porta del Chievo ottenendo la dodicesima vittoria consecutiva in campionato ( Allegri come Conte ) ma poco dopo il Napoli di Sarri contro la sua ex squadra l'Empoli ,ha risposto con 5 schiaffoni e con la 22ma rete di Higuain in 22 giornate!

 Mica facile battere una squadra organizzata come l'Empoli e per 5-1 per giunta!

Probabile lotta a due fino alla fine del campionato anche perchè la Fiorentina pare aver già sparato le sue migliori cartucce e prova ne danno queste cifre
: 22 gare disputate Prime 11 partite ottenuti 24 punti Seconde 11 partite ottenuti 18 punti Una bella differenza! Ed ancora: nelle ultime 7 gare sui 21 punti in palio i viola ne hanno conquistati solo 10!

Netta involuzione nei risultati che per ora si è poco notata in classifica perchè l'Inter sta facendo ancora peggio. E la Fiorentina grazie al punticino di Genova col Genoa è sola al terzo posto in classifica.

Stadio San Siro di Milano derby N°216

 MILAN   INTER     3-0

Alex al 36' del 1° tempo Bacca al 28'' del 2° tempo Niang al 31' del 2° tempo.

 MILAN: Donnarumma Abate Alex Romagnoli Antonelli Honda Montolivo Kucka Bonaventura Bacca Niang. All.tore: Mihajlovic I

INTER: Handanovic Santon Miranda Murillo J. Jesus Medel Brozovic Ljajic Jovetic Perisic Eder All.tore: Mancini

Arbitro: Damato di Barletta

 Per Donnarumma un record: è il più giovane portiere mai schierato in un derby.

 Da record anche la gigantografia nella curca rossonera del gol messo a segno da Hateley in un derby del 1984 quando l'inglese con uno stacco aereo impressionante superò Collovati ( che a quel tempo giocava nell'Inter) e segnò il gol vittoria.

 Io ero presente sugli spalti proprio nei pressi della porta interista e ricordo benissimo quel gesto atletico.

Intanto Mancini ancora una volta è stato accontentato.Ancora un acquisto.E' arrivato dalla Sampdoria Eder ed è già in campo

. Derby intenso ed anche da vivere con interesse quello di Milano almeno nel primo tempo dove i rossoneri sono passati in vantaggio con un colpo di testa di Alex al 36' quando il brasiliano dopo un angolo da destra battuto da Honda si eleva di testa anticipando Santon e batte Handanovic.
 Nella prima parte di gara l'Inter si era resa pericolosa con Brozovic ed Eder poi la partita sempre accesa e combattuta ma corretta era divenuta equilibrata.
 Nel finale di tempo grossa opportunità per Jovetic che su cross di Jesus colpisce di testa da ottima posizione ed a porta vuota ma la direzione è altissima.

Nella ripresa al 4' l'emozione del derby gioca uno scherzetto a Donnarumma che sbaglia un rinvio poi si scontra con Eder che cercava di raggiungere la sfera.La panchina intersita e Mancini in primis protestano chedendo un rigore che non c'èra. Mancini espulso.

 Al 10' per poco Alex non raddoppia.Da Romagnoli ad Alex che non raggiunge per un soffio la palla con la porta sguarnita!
 Al 19' esce Jovetic ed entra Icardi.
 Al 24' gran parata di Donnarumma su un diagonale di Icardi che poi nel prosieguo dell'azione viene ostacolato irregolarmente da Alex.
Damato concede il calcio di rigore. Batte Icardi ma la palla sbatte sul palo alla sinistra del portiere rossonero. Quel palo di Icardi su calcio di rigore peserà sulla gara come un macigno

.Donnarumma era stato spiazzato.

 28' arriva il secondo gol del Milan ad opera di Carlos Bacca. Ed è un gol dei suoi.Tipico. Dalla sinistra arriva un perfetto cross di Niang e Bacca anticipa Miranda ed annichilisce Handanovic che non si accorge nemmeno del suo intervento in acrobazia.Gran gol!

32' gara chiusa a favore del Milan! Grande azione di Bonaventura
che se ne va in diagonale rispetto all'area interista superando Santon e lasciando a Niang il compito di concludere a rete. Il francese si vede il primo tiro miracolosamente respinto con un piede da Handanovic ma ha la fortuna di ribattere a rete e questa volta imparabilmente.

 L'Inter ha nettamente accusato il colpo e la sua difesa di ferro è scomparsa soffrendo terribilmente i contropiede del Milan.


 Entra Balotelli per Niang al 34' Appena entrato Balotelli è ammonito da Damato!Si è beccato con Medel.
 Sfiora il quarto gol il Milan al 36' con ma Handanovic è bravo a mettere in angolo un gran tiro di Balotelli servito da Honda stasera per il Milan il migliore in campo.

 Vince il MIlan con merito.Ha lottato su ogni pallone rischiando anche di subire gol da Jovetic nel finale del primo tempo e nell'occasione del rigore battuto sul palo, ma nel complesso con le ottime prove di Honda e Bonaventura ha creato scompiglio in una difesa interista che ha perso lucidità troppo presto.

Per l'Inter un netto ridimensionamento in termini di prospettiva scudetto ( non è e non è mai stata per quest'anno una squadra da scudetto ) e per il Milan una bella iniezione di fiducia in vista di un finale di stagione con l'obiettivo di rientrare in Europa.

Finora è mancata continuità.

La squadra continua ad essere modesta nel complesso ma almeno stasera ha convinto molto di più di un Inter che continua a non avere un gioco.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
                                                                          



 La Pistoiese saprà confermare anche contro la capolista Spal i progressi evidenti mostrati nel gioco e nei risultati durante le ultime due gare?

Abbiamo detto che questa partita arriva a puntino per i ragazzi di Alvini.Un risultato positivo contro la capolista e favorita per la promozione in B darebbe la definitiva autostima a tutto il gruppo indirizzandolo verso un finale di stagione privo di pericoli e di angosce.

Dopo la sconfitta contro il Pisa gli arancioni hanno battuto 3-1 l'Aquila e diciamocela tutta hanno lasciato due punti a Siena come ha sottolineato giustamente Alvini a fine gara. Evidenti benefici dall'arrivo di Colombo sono sotto gli occhi di tutti così come l'ottimo momento di forma raggiunto da Rovini.

 Di certo i punti in classifica degli estensi sono 41 quelli della Pistoiese 19 ma ricordando anche la sconfitta per 2-1 dell'andata riaffiorano certe amarezze.Era una partita che la Pistoiese non meritava di perdere.

 La Società arancione capendo l'importanza della gara e del momento ha cercato di avere più tifo possibile al Melani distribuendo nelle scuole cittadine 450 biglietti omaggio che saranno di certo utili allo scopo visto l'assurdo orario di partenza della gara previsto per le 17,30.

 Continua intanto la campagna rafforzamento della squadra.Arrivato in settimana dal Savona l'esterno destro Nicolò Antonelli classe 1990 e capitano dei liguri e nelle ultime ore anche Valerio Anastasi punta centrale che arriva in prestito dal Mantova con diritto di riscatto anche lui classe 1990 giocatore di ritorno a Pistoia.

Stadio Melani di Pistoia

PISTOIESE   SPAL    0-1

Grassi al 44' del 2° tempo

 PISTOIESE: Iannarilli Pasini Falasco Gargiulo Di Bari Proia Antonelli Vassallo Rovini Colombo D'Orazio All.tore: Alvini

SPAL:Branduani Gasparetto Giani Ceccaroni Lazzari Schiavon Castagnetti Di Quinzio Mora Zigoni Finotto All.tore: Semplici

Arbitro: Francesco Guccini di Albano Laziale

Mungo, Da Monte e Petriccione nella Pistoiese sono assenti per squalifica.Placido e Speziale non fanno più parte della rosa arancione.All'esordio nella Pistoiese Federico Proia 20 anni centrocampista ed anche Antonelli.

La Spal che ha al seguito al Melani circa 300 tifosi è scesa in campo in una improbabile maglia verde stile assistenza stadale in caso nebbia.

Intanto lo scontro di bassa classifica tra Rimini e Lupa Roma delle 15 è terminato sul pari.

 Finotto-Zigoni azione che al 7' vede concludere a rete gli ospiti con colpo di testa e palla alta. Tra poco o nulla gara molto bloccata si arriva al 22' quando si rende pericoloso Finotto. Al 25' ammonito Pasini per aver steso Finotto autore di 7 gol in questa stagione,per ora.

Gara super bloccata e giocata sotto ritmo con pochissime emozioni.


 Ancora Spal al 38' ma Iannarilli è bravo ad evitare che il tiro di Finotto porti in vantaggio gli estensi che mostrano una maggiore padronanza nel gioco ed ogni tanto cercano l'affondo.

Anche Schiavon per un fallo su Falasco si prende un giallo al 41'
Al 45' preciso Francesco Guccini l'arbitro manda i contendenti negli spogliatoi.

 Pochissime emozioni e quelle poche sono state di marca estense.Atteggiamento della Pistoiese prudente per muovere la classifica.In fin dei conti l'avversario è primo in classifica. Vedremo se nella ripresa ci sarà più battaglia.
.
Al 4' Pistoiese in avanti con colpo di testa di Antonelli messo in angolo.E sull'angolo battuto da Rovini buon intervento di Branduani con i pugni. Finotto al tiro al 10' e Iannarilli respinge in corner.

Sul tiro d'angolo Gasparetto da centro area spreca una grossa occasione per portare la Spal in vantaggio.Il tutto era nato da un rinvio di Jannarilli con palla persa a centrocampo.
12' Spal ancora pericolosa con un tiro di Mora con palla a spiovere e angolo.
 Nella Spal entra Grassi all'esordio per Di Quinzio e nella Pistoiese Sammartino per Proia.
 Gioco nelle mani della Spal che però non riesce ad essere efficace.

 Alvini al 27' fa entrare Anastasi al posto di Rovini. In tutta evidenza sembra proprio che la Pistoiese al di là dello 0-0 non possa andare e tutto sommato sarebbe anche un buon risultato che porterebbe a 3 la striscia di partite senza sconfitta..C'è da vedere se il forcing della Spal si accentuerà o meno.

Manca un quarto d'ora alla fine. Anche Colombo viene ammonito.

Al 32' altra occasione per la Spal con Schiavon e palla a lato di poco. Nella Spal esce Zigoni ed al suo posto Cellini.Risponde Alvini con l'ingresso di Gargiulo per Priola.

 A 8' dalla fine Spal infuriata con l'arbitro per un presunto tocco di mano di Falasco ( che non c'èra ) in area di rigore arancione.Semplici rischia l'espulsione.Espulsione invece per Scalabrelli preparatore dei portieri degli estensi.
 Semplici cerca di attirare l'attenzione per il terzo cambio ma nessuno se lo fila. Alla fine esce Lazzari ed entra Spighi.
 Ma ad un minuto dal termine del tempo regolamentare la Spal passa in vantaggio con il neo arrivato Grassi che da centro area fulmina imparabilmente Iannarilli. Grassi servito da Finotto.Un peccato aver subito gol alla fine di una gara che poteva anche terminare sullo zero a zero pur dando merito agli ospiti di aver confezionato almeno 4 occasioni da rete nitide.

 Non c'è verso:in questo torneo nessun punto contro la Spal nè all'andata nè al ritorno.
Francamente ingiusto anche se stasera la Pistoiese in avanti ha fatto pochissimo.


Comunque sia per la Pistoiese sranno le prossime 4 gare a dare importanti indicazioni. Santarcangelo e Lucchese in trasferta e Lupa Roma e Rimini in casa.

 Anche dopo questa 20ma giornata di campionato per la Pistoiese c'è la certezza della 15ma posizione in classifica.Zona play-out.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
                                                                           

Tra non molto ( andata a Torino il 23 febbraio, ritorno a Monaco di Baviera il  16 marzo ) la Champions League sarà di nuovo il primo pensiero per Juventus e Bayern Monaco.
Ebbene sia pure per differenti motivi ( ma non poi molto..) le due squadre si stanno avvicinando alla sfida con dei problemi.

 La Juventus che in campionato dopo aver regalato quasi un intero girone sta recuperando alla grande ed ha davanti solo il Napoli ha avuto nelle ultime ore un paio di infortuni di peso. Mandzukic ed Asamoah.
L'ex Bayern ha subito una lesione al gemello mediale sinistro con la conseguienza di almeno un mese di assenza dai campi da gioco.Per lui niente sfida con il Napoli in campionato e probabilmente anche niente sfide con il Bayern ( sicuro che salterà l'andata).

 Asamoah invece ha subito una lesione al bicipite femorale destro con probabili 3 settimane di assenza dai campi di calcio.Questi i postumi dopo la gara Juventus-Inter di Coppa Italia.

Allegri perde quindi soluzioni tattiche e dovrà impiegare i soliti uomini in un ciclo di ferro.
Saranno ben 7 le gare da disputarsi in febbraio e in attacco l'assenza del croato peserà senz'altro nonostante Morata sia tornato ai suoi livelli e Zaza non abbia mai demeritato.

Intanto per la gara di andata allo Juventus Stadium non c'è più un biglietto disponibile.

 Ricordiamo che la Juventus viene da 14 successi consecutivi tra campionato a Coppa Italia e che a Verona contro il Chievo Allegri avrà l'opportunità di eguagliare in caso di vittoria, il record di Conte di 12 successi consecutivi in campionato.


 In casa degli avversari del Bayern invece le acque sono agitate per motivi simili ( infortuni a catena ) ma non solo. Una "Gola profonda" nello spogliatoio pare abbia lasciato filtrare un disappunto evidente in buona parte della rosa.

Anzitutto per la sciagurata e poco rispettosa decisione di Guardiola di annunciare con 6 mesi di anticipo l'abbandono della panchina.O per meglio dire il non rinnovo del contratto col Bayern.E sembra che i giocatori l'abbiano appreso dalla stampa.
 
Poi per certe raccomandazioni scritte che sembra essere state recapitate ai giocatori con l'invito ad essere più professionali nelle giornate libere e più regolati nella dieta.

Il tutto in mezzo ad un protrarsi di continui infortuni muscolari che hanno toccato l'intera rosa ( ultimo Boateng ) infortuni che alcuni ambienti imputano ai metodi di allenamento dello spagnolo.

 Che il Bayern Monaco cerchi di rovinarsi da solo come già accaduto lo scorso anno quando con lo scudetto già conquistato la rosa ebbe un calo vistoso subendo l'eliminazione dalla Champions?

 La Juventus potrebbe approfittare di questa situazione.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
                                                                                        

La Coppa Italia 2015/2016 ci propone due semifinali che sembrano pensate da un giocatore d'azzardo.Per sbancare il banco. Alessandria e Milan da una parte e Juventus ed Inter dall'altra. Per i rossoneri che hanno già un piede e mezzo in finale un calendario davvero OK e chissà se porterà loro fortuna. La Juventus giunta alla undicesima vittoria consecutiva in campionato cercherà di approfittare dell'atmosfera dello Juventus Stadium per mettersi al riparo da problemi in una gara di ritorno che capiterà in un periodo in cui ci sarà da dirottare tutte le energie psico fisiche sul Bayern Monaco.

 Juventus Stadium
 
Semifinale di andata Coppa Italia 2015/2016

JUVENTUS    INTER   3-0

 Morata al 35' del 1° tempo su rigore e al 17' del 2° tempo Dybala al 37' del 2° tempo

JUVENTUS:Neto Caceres Bonucci Chiellini Evra Cuadrado Marchisio Asamoah Pogba Mandzukic Morata All.tore: Allegri

INTER:Handanovic Nagatomo Miranda D'Ambrosio Murillo Melo Medel Kondogbia Biabiany Ljajic Jovetic All.tore: Mancini

 Arbitro:Tagliavento

 Intanto da notare che lo Juventus Stadium offre l'aspetto delle grandi occasioni. Non certo amato Felipe Melo che viene fischiato ogni volta che tocca palla.( ma lui è un macho..e se ne frega di sicuro.,)

Polemiche bianconere per un tocco di mano di Medel in area su una punizione di Cuadrado al 13' un fallo non sanzionato dall'arbitro.Fallo apparso evidente.

19' Da Cuadrado a Pogba che crossa in area di rigore neroazzurra ,arriva Murillo che libera di testa. Sempre Cuadrado al tiro pericoloso un minuto dopo. Partita veloce ed interessante. Giallo per Bonucci.Fallosa una sua scivolata su Ljajic. Il solito Felipe Melo ( che non viene ammonito) commette un fallaccio su Evra.Tagliavento tollera anche un atteggiamento non consentito da parte di Morata che dopo un fallo su D'Ambrosio ed il conseguente fischio getta via la palla.
Alla mezz'ora il gioco peggiora e la gara è spesso ferma. Si fa male Medel.Taglio al ginocchio dopo uno scontro con Chiellini. Si fa vedere l'Inter al 32' con un colpo di testa di Jovetic che termina fuori.

Al 33' rigore per la Juventus.C'è stato un intervento di Murillo su Cuadrado in area di rigore.Il colombiano era stato servito da Morata ed è volato a terra. Murillo viene ammonito mentre batte il rigore Morata il cui tiro non dà scampo a Handanovic. Lo spagnolo torna così al gol dopo lungo tempo.( 4 mesi )

Il tempo termina con una bella sventola dalla distanza di Marchisio non di molto fuori dallo specchio dei pali e con un giallo comminato a Miranda ( era diffidato ) per un fallo su Morata. Stessi giocatori in campo al 1' della ripresa. Inter attiva con tentativi di Jovetic e Ljajic che spesso si cercano ma non ne escono pericoli per Neto.

 Al 17' la Juventus pone una pietra miliare sulla finalissima di Coppa Italia.E' Mandzukic che in area va al tiro,Biabiany respinge,sulla palla si avventa Morata che con un tiro a girare con traiettoria all'incrocio dei pali non dà scampo a Handanovic.Molto bello il gesto tecnico di Morata. Juventus sul 2-0.

 Mancini fa uscire Melo ed al suo posto entra Brozovic. 20' colpo di testa di Murillo su esiti di una punizione battuta da Ljajic e Neto para.
 Al 24' l'Inter resta in 10 uomini per l'espusione di Murillo che si prende il secondo giallo per fallo su Cuadrado che ha giocato un'ottima gara.
Alla mezz'ora l'Inter protesta per un presunto tocco di mano di Caceres in area ma la palla calciata da Ljajic e ciccata da Jovetic sembra aver colpito al petto il difensore bianconero. Ancora cambi per una gara che pare segnata.
Nella Juventus entra Dybala ,esce Mandzukic.Nell'Inter entra Icardi,esce Biabiany.
Al 32' Morata con un tiro al volo dal limite spedisce alto di pochissimo un pallone che avrebbe significato la fine di ogni interesse per la gara di rtorno a Milano.Il passaggio era di Pogba.
Ancora cambi.Mancini mette in campo Jaun Jesus per Ljajic mentre Allegri Alex Sandro per Evra.

 Ma al 38' il gol del 3-0 lo mette a segno il solito Dybala che con un tiro dal limite batte al centro dei pali Handanovic sorpreso dall'immediatezza del tiro.Dybala è stato servito da Alex Sandro e si è proiettato sulla sfera ad una velocità doppia rispetto ai difensori dell'Inter.


Finale di Coppa Italia per la Juventus in cassaforte ed a doppia mandata,anche
 C'è ancora tempo per un'ammonizione a carico di Kondogbia per fallo su Chiellini e per l'ingresso di Padoin per Cuadrado nei bianconeri prima della fine gara al 50'
 La sfida di San Siro del 2 marzo prossimo tra Inter e Juventus per la gara di ritorno ha perso quasi ogni significato.Fare 4 gol a questa Juventus ( ma anche 3 per andare ai rigori) pare impresa impossibile.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
                                                                                        

A Torino Stadio Olimpico

Semifinale di Coppa Italia gara di andata

U.S.ALESSANDRIA 1912     A.C. MILAN 1899     0-1

 Balotelli al 43' del 1° tempo su rigore


 ALESSANDRIA: Vannucchi Sabato Sosa Morero Sirri Branca Nicco Loviso Fischnaller Marras Marconi. All.tore: Gregucci

 MILAN:Abbiati Zapata Romagnoli De Sciglio Jose Mauri Boateng Antonelli Poli Luiz Adriano Balotelli Honda All.tore:Mihajlovic

Arbitro:Irrati di Pistoia

Per il Milan corsia preferenziale per la finalissima di Coppa Italia 2015/2016. In nessun altro modo si può chiamare il percorso che la sorte ha affibbiato ai rossoneri.Incontrare infatti il Carpi e l'Alessandria tra quarti di finale e semimifinali è ben diverso dall'incontrare la Lazio e l'Inter come capitato alla Juventus.

 Il Milan non va in finale di Coppa dal 2003 ed ora ne ha l'opportunità senza nulla togliere allo splendido percorso dell'Alessandria di Gregucci che è già entrato nella lunga storia del club.

 Si ricorda che l'Alessandria gioca nel campionato di Lega Pro Girone A dove si trova in seconda posizione.Il Milan invece è sesto in Serie A.
In avanti per i rossoneri Luiz Adriano rientrato alla base dopo fantomatica cessione in Cina e soprattutto il"fenomeno" ( ma per i soldi che guadagna..) Balotelli.

Chiaro che la gara dovrà farla il Milan mentre l'Alessandria cercherà di difendersi il più possibile ordinatamente per cercare l'impossibile a Milano nella gara di ritorno soprattutto se stasera divesse uscire un risultato ad occhiali.

Balotelli già al 3' cerca di andare al tiro ma non è preciso e si ripete al 14' mancando ancora una volta l'aggancio col pallone. I grigi di Alessandria sferrano il loro primo tiro in porta con Marconi il cui diagonale esce di un metro alla destra di un Abbiati lanciatosi in tuffo.Gara giocata a basso ritmo e con ripetuti passaggi indietro ai portieri.

 Ancora al tiro Balotelli al 28' su suggerumento di Antonelli ma anche stavolta c'è poca forza e Marconi para. Intanto Marras già da una decina di minuti gioca con un turbante al capo.
33' prima vera occasione da gol per il Milan quando Luiz Adriano recupera un bel pallone sulla linea di fondo campo avanza verso l'area di rigore dove sia pur contrastato riesce a passare a Jaose Mauri e da lui a centro area dove Poli sferra un tiro di prima intenzione che per fortuna di Vannucchi è diretto proprio al centro dove è più facile respingere!

Nel prosieguo dell'azione sono i grigi a portarsi subito in area rossonera ma con parabola del pallone alta.Improvvisa fiammata. Ancora un errore di Balotelli al 40'.Il rossonero lanciato da Honda in piena area di rigore cerca di superare il portiere Vannucchi con un pallonetto di esterno sinistro in acrobazia ma la direzione è imprecisa.

Al 42' al Milan viene assegnato un calcio di rigore per atterramento di Antonelli.Batte Balotelli con precisione alla destra del portiere e porta in vantaggio i rossoneri. Il fallo sul N°31 Antonelli è stato di Morero che viene anche ammonito da Irrati.
 Si va al riposo col Milan avanti di un gol.Poco spettacolo ed Alessandria dignitosa.

 La ripresa è più interessante ed anche di molto. Al 5' da Balotelli a Honda che tira in porta ma sulla linea con la testa salva Sabato.
 Poi tentativi di Marras e Fischnaller con palla alta sulla traversa. Ha preso coraggio l'Alessandria e cerca la rete addirittura con un tiro di Loviso da lontanissimo ma Abbiati c'è. Gregucci il tecnico dei piemontesi fa entrare al 15' il giocatore che con i suoi gol nei minuti di recupero ha portato l'Alessandria fino alle semifinali.Vale a dire Bocalon che entra al posto di Marconi.Poi esce anche Loviso per Mezavilla.

Ancora un tiro dei grigi con Fischnaller respinto da Zapata. Mihajlovic non è affatto contento della situazione e fa entrare Montolivo che prende il posto di Mauri. Bocalon si fa vedere al 19' con un tiro dal limite che finisce fuori e soprattutto al 25' quando la sua bordata dal limite termina fuori di poco. Ottima Alessandria per una ventina di minuti.
 Un subisso di fischi dagli spalti a Balotelli quando al 26' viene sostituito da Niang. che al 34' se ne va verso la porta piemontese ma viene fermato sulla trequarti dall'uscita di Vannucchi. In precedenza al 27' Poli aveva anche sgnato il secondo gol grazie ad una deviazione ma niang si trovava sulla traiettoria della sfera ed in fuorigioco.Annullato.

Sostenuta dagli oltre 20 mila tifosi presenti l'Alessandria continua a cercare il recupero e Gregucci effettua il terzo cambio con Boniperti ( nipote del grande Giampiero) per Marras.

Rischia la capitolazione Vannucchi al 38' su tiro di Niang ma è bravo nel deviare il suo destro sul palo.
Esce al 39' Boateng ed entra Kucka. Con un'ammonizione a Sosa per un fallo su Honda ci si avvicina a fine gara. Ultima annotazione per un tiro di Montolivo bloccato da Vannucchi al 45'.
 Questa gara poteva finire 2-0 per il Milan ma anche sullo 0-0 se non ci fosse stato quell'ingenuo ma netto fallo da rigore di Morero su Antonelli.
 Di certo interessante sarà il ritorno a San Siro.SI giocherà il 1° marzo e a quel momento chissà come si troveranno ( come stato di forma ) le due compagini.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

                                                                 


Mi sono sempre chiesto per quale motivo nel campo del giornalismo ( ma non solo,soprattutto di questi tempi..) si debba sempre essere imprecisi ed approssimativi quando invece solo con un pochino di buona volontà si potrebbe raggiungere l'obiettivo della chiarezza e della precisone per la propria e per l'altrui conoscenza.

Direte: ma cosa vuoi che conti il sapere se i gol di Higuain arriveranno a battere il record di Angelillo o quello di Nordhal..cosa vuoi che conti questo quando in piazza scendono centinaia di migliaia di persone ansiose di diritti civili.. via,siamo seri,siamo conformi.

Invece conta.Conta per la chiarezzza,per la coerenza e per la verità.Dal piccolo al grande. Se uno agisce per il meglio e per la verità nelle cose piccole sarà già abituato per farlo anche nelle cose più importanti.
Altrimenti la cialtroneria avanzerà ancor più.

 Quasi tutti quelli che si occupano di calcio continuano a dire che Higuain quest'anno potrebbe battere il record di segnature in una stagione in Serie A appartenente a Angelillo attaccante dell'Inter nel 1958/59 con la bellezza di 33 reti.


 Chiariamo:

 In Serie A dal campionato 1929/30 ad oggi sono stati disputati 84 campionati.

 30 a 16 squadre
 36 a 18 squadre
 17 a 20 squadre
 1 a 21 squadre

Il campionato di Serie A 2015/2016 quello in corso è a 20 squadre.

.Per cui occorre andare a vedere a chi appartiene il record di segnature per un campionato a 20 squadre 38 partite come quello di quest'anno.


 Per cui Higuain dovrà battere il record che è di GUNNAR NORDHAL che nel 1949/50 nelle fila del MILAN segnò 35 reti in 37 gare pari a 0,945 gol a partita. Per ora Higuain va addirittura meglio.Ha segnato 21 gol in 21 gare. 1 gol a partita.Higuain deve battere Nordhal.Non c'entra nulla Angelillo.


 Il record per i campionati a 18 squadre 34 partite appartiene a VALENTIN ANGELILLO che nelle fila dell'INTER nel 1958/59 segnò 33 reti in 33 partite. 1 gol a gara.



Il record per i campionati a 16 squadre 30 partite appartiene a ENRIQUE GUAITA che nel 1934/35 nelle fila della ROMA segnò 28 gol in 29 partite 0,965 gol a partita.



Infine il record per l'unico campionato di Serie A disputatosi a 21 squadre 40 gare nel 1947/48 dopo la guerra appartiene a GIAMPIERO BONIPERTI che nelle fila della JUVENTUS segnò 27 reti in 40 partite.0,675 gol a gara.



Diamo a Cesare quello che è di Cesare.

Se vogliamo poi essere ancora più pignoli ed andare a vedere quale record dovrebbe battere Higuain circa la migliore media realizzativa in base ai gol fatti ed alle gare giocate il livello è posto all'altezza di quanto fece nel campionato 1932/33 FELICE BOREL II che nelle fila della JUVENTUS segnò 29 reti in 28 partite alla media di 1,036 gol a gara.


Quindi gli obiettivi di HIGUAIN sono :
NORDHAL per il numero di gol segnati 35 e BOREL II per la media realizzativa 1,036 gol a gara.
 Non c'entra nulla Angelillo.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
                                                                         





Ed eccoci alla partita della Pistoeise in quel di Siena.Ultima gara in assoluto della giornata N° 19 di questo campionato di Lega Pro girone B secondo l'assurdo e mai troppo poco vituperato andazzo di questo calendario stilato ad uso e consumo di sportube con gare ad ogni ora di ogni giorno.Così si uccide il calcio.

La Pistoiese quindi conosce già i risultati delle avversarie e quelle che interessano sono almeno per ora il Santacangelo,il Rimini.il Teramo,il Prato, la Lupa Roma,il Savona.

 Ebbene: Santarcangelo,Teramo e Savona hanno vinto. Vuol dire che almeno per questo turno anche in caso di vittoria a Siena per la Pistoiese sarà impossibile abbandonare la zona rossa della classifica.Al massimo potrà essere raggiunta ,superando il Prato la 14ma posizione.

 Il Siena è al settimo posto della classifica con 26 punti mentre al US Pistoiese ne ha 18.
La gara di andata terminò sullo 0-0
 Sono ben 67 gli incontri già disputati tra le due squadre con un bilancio leggermente dalla parte dei senesi con 19 vittorie a 16.

 Siena Stadio Artemio Franchi

 SIENA   PISTOIESE     1-1

Rovini (PT) al 13' del 1° tempo Mendicino (S) al 19' del 2° tempo

 ROBUR SIENA : Montipò Paramatti Portanova Celiento Pellegrini Burrai Minotti Sacilotto Masullo Yamga Mendicino All.tore: Carboni

PISTOIESE: Iannarilli Priola DI Bari Pasini Lanini Damonte Petriccione Gargiulo Sammartino Colombo Rovini All.tore: Alvini

Arbitro: Mei di Pesaro

 Pericolo in area arancione al 4' con Yamga che si trova libero al tiro.Tenta un pallonetto ma Iannarilli interviene bene.Grave errore.
 Pian piano prende campo l'azione arancione e Colombo va al tiro al 9' con palla però che viene smorzata nel suo cammino e non crea problemi per Montipò. Insistono in avanti i ragazzi di Alvini con Damonte per Colombo che va al tiro ma è Minotti che salva in piena area.

13' Pistoiese in vantaggio con Rovini al termine di un'azione da manuale iniziata dallo stesso Rovini che al limite dell'area senese riesce con un paio di rimpalli favorevoli a far fuori due difensori,la palla toccata di tacco da Colombo gli ritorna in piena area e per lui è facile battere alla sua sinistra Montipò. Gol arrivato dopo 5' di netto predominio arancione.

Per Rovini secondo gol consecutivo e momento di forma eccellente. Poco o nulla fino al 37' quando arriva la migliore occasione per i padroni di casa con Paramatti che in scivolata al limite dell'area sferra un tiro con palla che sfiora il palo alla destra di Iannarilli.
 Che il Siena non sia in una gran serata di gioco lo dimostra il fatto che il primo angolo a favore arriva solo al 38' Gli angoli arrivano a 3 in rapida successione perchè il Siena finisce il tempo in attacco ma di vere occasioni non ne crea.
 Fischi dei tifosi locali alla loro squadra al momento del fine tempo,un tempo largamente guidato dalla Pistoiese che va al riposo meritatamente in vantaggio.
 Entra nella Robur La Vista per Burrai.
 La Pistoiese cerca di chiudere la gara visto che controllano senza troppa angoscia questa partita ed all'11' viene sprecata  una ghiotta occasione quando Colombo serve Damonte che non trova di meglio da fare che calciare alta una palla che poteva essere quella della sicurezza.
 Il pericolo corso sveglia il Siena che appena un minuto dopo getta al vento il pari con un colpo di testa di Yamga che da due passi grazia Iannarilli.
 Ora i bianconeri spingono e per la prima volta nella gara lo fanno con convizione e continuità.

L'ingresso di Rozzi nel Siena al posto di Paramatti si sta facendo sentire.Per lui è un esordio.

 Subito pericoloso Rozzi ,Iannarilli esce poi su cross di Pellegrini la Pistoiese rischia e deve intervenire Pasini ad evitare la rete. Dai e ridai il Siena pareggia con Mendicino al 19' al termine di un'azione da calcio d'angolo con palla toccata da Yamga che ne prolunga la traiettoria per l'intervento quasi sul palo di destra di Iannarilli da parte di Mendicino che non ha difficoltà a metter dentro.
 
La partita è nettamente cambiata e la Pistoiese che l'aveva in pugno ora rischia di perderla.

Alvini fa entrare Mungo per Gargiulo. La spinta del Siena è costante e gli arancioni cercano di arginarla con qualche contropiede ed anche con un pò di grinta.Ammoniti Mungo e Petriccione.
 Entra D'Orazio a 20' dalla fine e prende il posto di Pasini.Anche per lui è un debutto.
Carboni cerca forze fresche con l'ingresso di Bastoni per Yamga che non ha giocato male ma sulla cui prestazione pesa l'errore ad inizio gara. Anche Alvini chiude i cambi con l'ingresso di Sinigaglia per l'ottimo Rovini.
La partita è tornata equalibrata dopo il forcing durato una decina di minuti da parte della Robur Siena.

 Occasione Robur nel recupero con Mendicino al tiro troppo debole,però cui risponde subito la Pistoiese con un diagonale di Sinigaglia fuori di poco.

 Ultime emozioni per una gara finita sull1-1 una gara che francamente la Pistoiese poteva anche vincere avendola bene interpretata quasi per l'intera durata.Solo una decina di minuti di forcing bianconero l'hanno privata di un'importante vittoria.

 Comunque ci sembra di poter dire che con l'arrivo di Colombo e dei nuovi innesti oltre che con la fiducia presa dopo la bella vittoria contro l'Aquila le cose stanno cambiando in meglio.Non dovrebbe essere lontano il giorno dell'uscita dalla zona play-out dove ancora si trova invischiata.

 Prato 20 punti Pistoiese 19 punti Rimini 17 punti Lupa Roma 11 punti Ecco la zona play-out.
Sabato al Melani arriva la capolista Spal che all'andata a mio giudizio vinse per 2-1 immeritatamente.
 Per la Pistoiese rispetto alle stesse due gare di andata sono già 3 punti in più.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
                                                                          

Calcio Serie A : tra amore e missioni stasera a chi tocca?

La gara di Empoli tra i toscani ( vera rivelazione del torneo..) ed il Milan ( alla ricerca dei tempi che furono..) mi fa venire in mente i due mantra che gli ambienti giornalistici delle due città usano costantemente cercando di appagare la sensibilità delle rispettive tifoserie.

 In questo caso per il MILAN si è ritornati ( non importa se già scornati 4 o 5 volte ) a riproporre UNA MISSIONE.

 I rossoneri hanno da compiere la MISSIONE dell'aggancio come minimo ad un posto Champions League.

Insomma la franca e meritata vittoria contro la Fiorentina ha già risvegliato "la truppa cammellata" del giornalismo d'appoggio al potere quale che esso sia.

Comunque ho notato che si è più prudenti visto che le precedenti missioni sono tutte miseramente fallite.Si va dicendo che il Milan potrebbe...potrebbe...

L'amore invece è un'altra cosa.Un altro ben più nobile sentimento che si addice molto più ad una città come Firenze seconda a nessuno al mondo in tema di arte e cultura

Qui invece l'amore per il bel gioco di Sousa ( che indubbiamente c'èra tutto ), l'amore per il giovane Bernardeschi ( in calo anche lui come gli altri anche perchè non impiegato al meglio) insomma l'amore di una città intera per il progetto Sousa è andato un pochino scemando.

SI aspettano i rinforzi alcuni dei quali già arrivati per ripartire e riprovare a sognare.
Una città,Firenze, che è un tutt'uno con la sua squadra e che spesso per troppo "amore" come già in passato abbiamo avuto modo di dire,rischia di subire cocenti delusioni.

 Insomma l'operosa e pratica Milano preferisce le MISSIONI da compiere.la bella e nobile Firenze si INNAMORA.

          

 Stasera tocca al Milan ad Empoli cercare di compiere anzitutto la missione di non farsi superare in classifica dai toscani,poi si vedrà.

A livello statistico si può dire che l'Empoli non è mai risucito a battere i rossoneri al Castellani mentre per due volte,invece, è riuscito a sbancare San Siro.



 EMPOLI     MILAN   2-2
Bacca (M) all'8' del 1° tempo Zielinski (E) al 32' del 1° tempo Bonaventura (M) al 3' del 2° tempo Maccarone (E) al 16' el 2° tempo

 EMPOLI:
Skorupski Barba Laurini Mario Rui Tonelli Maiello Zielinski Buchel Maccarone Pucciarelli Saponara All.tore:Giampaolo

MILAN: Donnarumma Abate Alez Romagnoli Bonaventura Montolivo Antonelli Bertolacci Niang Bacca Honda Aall.tore: Mihajlovic

 Arbitro:Russo

 Dopo avvio a buon ritmo il Milan passa all'8' con il solito gol del colombiano Bacca che servito da Antonelli supera i due centrali dell'Empoli ( leggero fuorigioco?) entra in area e batte il portiere Skorupski.
 Risponde l'Empoli con un tiro dalla distanza di Skorupsky parato da Donnarumma. SI mette in evidenza Honda al 26' con bel lancio a Bertolacci e da lui a Bonaventura che conclude a rete.Skorupsky c'è.

 Pareggia l'Empoli al 32' col polacco Zielinsky che batte Donnarumma dopo aver ricevuto palla da Saponara che aveva superato in dribbling Romagnoli.
 Intanto Alex prima del fine tempo accusa un problema muscolare. Ad inizio ripresa entra Zapata al suo posto.

 Il Milan passa nuovamente in vantaggio al 3' della ripresa con Bonaventura. Bacca agisce sulla destra e mette palla al centro.La sfera colpisce Niang al volto e viene deviata sulla sinistra dove stava accorrendo Bonaventura che non ha difficoltà a battere Skorupski.Gol rocambolesco.

16' l'Empoli pareggia con un gol di Maccarone abile e svelto a riprendere una respinta miracolo di Donnarumma su tiro di Pucciarelli da subito dentro l'area di rigore ed a seguito di un calcio di punizione battuto sulla trequarti campo rossonera.
 Ammoniti nel gior di tre minuti Honda e Montolivo nel Milan e Saponara nell'Empoli.

Maccarone ha già superato i 200 gol in carriera!

Ed è per lui il nono centro stagionale in Serie A.Ed anche il sesto gol segnato al Milan in 14 incontri.Una bestia nera per i rossoneri così come Di Natale anche lui di scuola Empoli!

                                                                    

Al 23' entra in campo Balotelli per Niang ed al 25' nell'Empoli Livaja per Maccarone.

Botta da fuori area di Zielinski con palla che sfiora l'incrocio dei pali alla sinistra di un Donnarumma che sarebbe stato battuto!
35' con Honda fuori campo per farsi medicare alla testa c'è un calcio di punizione dal limite a favore del Milan dai 25 metri e più o meno sulla mattonella di Balotelli. Il suo tiro è centrale e non crea problemi a Zielinsky.

 36' Balotelli si prende il giallo per un inutile fallo 40' Honda lascia il campo per l'ingresso di Boateng.
 Mi sembra che la gara abbia ben poco più da dire.

L'Empoli attacca con più velocità rispetto al Milan che cerca spesso di saltare il centrocampo e Saponara è il più attivo ma anche spesso impreciso


. Nell'ultimo minuto dei 4' di recupero poteva passare in vantaggio prima il Milan che con Balotelli ( dopo fuga di Bacca ) si era ritrovato una palla a due metri dal portiere ma il rossonero in mezza scivolata controlla male e Skorupsky esce, poi l'Empoli che sul fischio di chiusura ha sprecato una colossale occasione con un cross di Laurini che per poco Zapata non devia nella sua porta.

 2-2 tutto sommato giusto e il Milan mantiene 1 punto di vantaggio sull'Empoli.

MISSIONE COMPIUTA! Altro che....
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
                                              

Passata ( si spera ) la fase acuta del giustizialismo perbenista ed allineato causato da un semplice "finocchio" dato da un allenatore di calcio ad un altro allenatore di calcio ( sai che reato..) si torna a parlare di calcio giocato non senza ,però, continuare a sottolineare la assoluta sproporzione tra il fatto in sè e la mobilitazione generale dell'esercito di "benpensanti ,spesso paraculo" in esercizio effettivo permanente.

In questo paese guidato da gente eletta da nessuno è esercizio primario occuparsi delle pagliuzze ( per tenere occupata la plebe ) tralasciando le cose serie ( ovvero i veri affari ) ben spartiti tra i soliti noti. Questi sono i tempi.

Di certo,però, molti Torquemada sono rimasti delusi dal comportamente del Giudice sportivo Tosel. Delusi dalle sole due giornate di squalifica ( in Coppa Italia) affibbiate a Sarri.


 La 21ma giornata della A propone come gara clou l'incontro tra Juventus e Roma allo Stadium domenica sera. Roma con nuovo allenatore ( si fa per dire..) allenatore ( Spalletti) che dovrà cercare di invertire il pessimo trend in quello stadio per i giallorossi.Vi hanno sempre perso

.La Juventus insegue la sua 11ma vittoria consecutiva in campionato.

 Il Napoli che sarà impegnato a Genova in casa della Sampdoria avrà mantenuta alta la concentrazione sul campionato o la rosa si sarà fatta coinvolgere dall'inutile chiacchiericcio sull'episodio Sarri?
La Juventus ha messo la freccia ed ogni distrazione degli avversari verrà punita col sorpasso.

Per l'Inter che a Napoli ha fatto una delle migliori gare della stagione c'è un impegno apparentemente facile.Il Carpi a San Siro.Ma è un Carpi,lo si è visto anche contro il Milan in Coppa Italia,che pare in crescita e che potrebbe anche cercare di portare a casa il risultato di partenza.

Circa la Fiorentina impegnata al Franchi contro il Torino all'assurda ora delle 12,30 da una parte c'è una tradizione favorevolissima in casa contro i granata ,dall'altra c'è un Torino dove Ciro Immobile sembra già essersi perfettamente riadattato
.Un Torino più convinto contro una Fiorentina che viene da due sconfitte consecutive ma soprattutto da un evidente calo di condizione.
La Società è già intervenuta sul mercato con due acquisti ( Tello e Zarate) anche per tacitare qualche accenno di protesta da parte del tifo più esigente.

                                                                                    
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

                                                   

C'è qualcuno che in nome del perbenismo imperante e del conformismo senza alcuna distinzione avrebbe  forse voluto che a Sarri, reo di un'espressione volgare e fuori le righe, ma comprensibile in certi momenti caldi di un importante avvenimento agonistico, fosse comminata la pena di morte?

Nel blog di Fabrizio Bocca infatti si legge:

"Tanto rumore per nulla, 2 giornate a Sarri ( in Coppa Italia) e passa la paura.Il caso degli insulti omofobi di Sarri è chiuso come un banale "vaffa" qualunque.Normale in un calcio dove il Presidente FIGC la passa liscia per comizi razzisti:io lavo la mano a te e tu la lavi a me"

Incredibile! E questi signori sarebbero quelli del bon ton con cornetti e cappuccino? Del volemose bene? Sono loro gli aguzzini, i fomentatori d'odio. Altro che garantisti.

Costui avrebbe forse voluto la squalifica a vita di Sarri?

Un processo a porte chiuse con condanna esemplare seguita da pubblico ludibrio in uno stadio "arcobaleno"?

 SIamo seri e facciamola finita con queste pochezze.( Pochezze non sono perchè ha scritto un blog di 10 pagine..la classica "articolessa" della casa...)

 Il caso Sarri è stato ampiamente dibattutto ed anche troppo enfatizzato. Episodi simili accadono in ogni competizione. La gara finisce ed è morta lì.

 Una constatazione semplice.

Sarri ha commesso il "misfatto" , Sarri continua a scusarsi e Mancini non accetta le sue scuse. Davvero un bell'esempio di pacificazione.

C'è anche chi su altro giornale "padronale
" si è spinto oltre nelle elucubrazioni mentali asserendo il fatto della inadeguatezza del Sarri pensiero e del Sarri agire, ai nostri tempi, al secolo 21°...

Insomma Sarri con il suo "finocchio" darà la stura sicuramente a qualche filone di pensiero degno di essere pubblicato magari in una bella collana ad uscite periodiche.

Prima puntata: "perchè portare la tuta in campo invece della giacca e del capello fluente"

Seconda puntata: "perchè continuare a puzzare di fumo invece di profumare di fresca lavanda"

Terza puntata: "perchè sacramentare e mandare a fanculo direttamente invece di fare l'ipocrita,o meglio,il paraculo"

 Quarta puntata: "perchè avere il diritto di mandare a fanculo a 57 anni ...troppo vecchio.."

 Quinta puntata: "perchè avere il diritto di non accettare le scuse porte da uno che parla toscano ( maledetti toscani) "

Sesta puntata : (questa in edizione speciale a chiudere il caso) : istruzioni per mandare affanculo con classe chi se lo merita e passarla liscia con gli organi della Giustizia Sportiva.

Meglio con tutti gli organi , quali che essi siano...
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3
Ci sono 4335 persone collegate

< aprile 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
12
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
         
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
A.C. Fiorentina (1)
EUROPEI FRANCIA 2016 (1)
EUROPEO FRANCIA 2016 (1)
Qalificazioni Europei di Francia 2016 (1)
US PISTOIESE 1921 (1)
Aberrazioni (1)
AC MILAN CHE ERRORE (1)
acquisti (1)
AGRICOLTURA E FLOROVIVAISMO (1)
AMBIENTE (25)
AMBIENTE MARE (1)
ambiente,mare,ecologia (4)
Ancora la Gazzetta su Balotelli (1)
ANNIVERSARI (2)
ARTE E CULTURA (1)
ARTE E SPETTACOLO (8)
ARTE, CULTURA, CINEMA, MUSICA (8)
arte,cinema,spettacolo (2)
Assurda manifestazione calcistica (1)
ATORN (4)
AUGURI (3)
avvenimenti (6)
BANCHE (1)
BUNDESLIGA (3)
BUON NATALE (1)
calcio (200)
Calcio Commenti (4)
calcio curiositÓ (1)
Calcio internazionale (2)
CALCIO MILAN (1)
calcio pisa (1)
CALCIO - USSI (1)
calcio balotelli (1)
calcio bayern (1)
Calcio Bundesliga (1)
calcio campionato (117)
Calcio Campionato Serie A (2)
calcio champions (18)
Calcio Champions commenti (1)
Calcio Champions League (41)
Calcio Commenti (161)
Calcio commento (5)
Calcio Coppa America (5)
Calcio Coppa America ed Europei (1)
Calcio Coppa d'Asia e Coppa Italia (1)
calcio coppa italia (18)
Calcio Coppa Italia e Coppa del Re (1)
CALCIO CORROTTO (1)
CALCIO COVERCIANO (1)
Calcio Crisi (1)
Calcio critiche (2)
Calcio critico (25)
CALCIO CURIOSITA' (1)
calcio curioso (1)
CALCIO D'ESTATE (1)
CALCIO DILETTANTI E TORNEI (2)
CALCIO DILETTANTIE TORNEI (2)
Calcio e Politica (1)
Calcio e record (1)
Calcio estero (3)
Calcio Europa League (19)
Calcio Europa League 2017-2018 (1)
calcio europei (17)
Calcio Europei 2016 (1)
Calcio Europei Francia 2016 (3)
Calcio Europeo (2)
Calcio FIGC (2)
Calcio Fiorentina (5)
Calcio Francia 2016 (1)
CALCIO GIOVANILE (10)
CALCIO IN TV (1)
Calcio Inter (1)
calcio internazionale (139)
Calcio Internazionale amichevoli (1)
Calcio internazionale costume (1)
Calcio Italia (13)
Calcio Italiano (2)
calcio juventus (3)
calcio lega pro (75)
Calcio Lega Pro Girone A (1)
Calcio Lega Pro Girone B (8)
Calcio malato e violento (1)
Calcio marcio (5)
Calcio mercato (3)
Calcio Mercato Estivo (1)
calcio milan (36)
Calcio Milan IL RIECCOLO (1)
calcio milan ed internazionale (1)
calcio mondiale (3)
Calcio Mondiale 2014 (1)
CALCIO MONDIALI (14)
Calcio Mondiali 2014 (37)
Calcio Mondiali Russia 2018 (1)
Calcio nazionale (18)
CALCIO NEWS (1)
calcio pisa (100)
calcio pistoia (1)
calcio pistoiese (143)
Calcio Premier League (1)
Calcio Premiere League (1)
Calcio Qualificazioni a Francia 2016 (1)
Calcio qualificazioni mondiali (3)
Calcio Scandali (2)
Calcio scandalo (1)
calcio scommesse (2)
CALCIO SENTENZE (1)
CALCIO SERIE A (75)
Calcio Serie A 2015-2016 (1)
Calcio Serie A 2017-2018 (1)
Calcio Serie A Commenti (1)
Calcio Serie A ed altro (1)
calcio serie c (58)
Calcio Serie C 2017-2018 (8)
Calcio Serie C Girone A (2)
Calcio Serie C Lega Pro (3)
Calcio Statistiche (5)
CALCIO STORICO (1)
calcio supercoppa (1)
calcio tedesco (2)
Calcio Teppismo (1)
calcio trofeo tim (1)
Calcio Uefa (1)
Calcio US Pistoiese (1)
CALCIOPISA (1)
CALCIOPOLI (6)
calciopoli corte dei conti (1)
calcioscommese (1)
calcioscommesse (25)
CALCIOSCOMMESSE - IL BLOG DEL DIRETTORE (2)
calcioscommesse fase due (3)
calcioscommesse fase uno (1)
CALCIO-USSI (1)
Campagna pro balotelli della Gazzetta (1)
campionato (38)
campionato 2012-2013 (1)
campionato 2013-2014 (1)
Campionato Calcio (1)
Campionato Calcio Serie A (2)
campionato commento (2)
campionato Europeo Under 21 (1)
Campionato Serie A (25)
Campionato Serie A 2015-2016 (1)
Campionato Serie A 2016-2017 (9)
Caso Tavecchio (1)
champions (57)
CHAMPIONS LEAGUE (1)
Champions 2015-2016 (1)
Champions 2016-2017 (1)
Champions 2016-2017 ed altro (1)
Champions commenti (1)
Champions ed Europa League (1)
champions league (99)
Champions League 2015/2016 (1)
Champions League 2014/2015 (1)
Champions League 2014-2015 (1)
Champions League 2015/2016 (5)
Champions League 2015-2016 (6)
Champions League 2016-2017 (33)
Champions League commenti (1)
Champions League ed Europa League (2)
Champions Legaue (1)
Champiosn League (1)
cibm (1)
CICLISMO (4)
Commenti (4)
Commenti Calcio (1)
Commenti politici (2)
commento al campionato (1)
Commento Calcio (1)
Commento Campionato (1)
Commento politico (1)
Comune Viareggio (1)
Confederation Cup (2)
confederations cup (13)
COOPERAZIONE INTERNAZIONALE (1)
Coppa Africa 2015 (1)
Coppa America (7)
Coppa America 2016 (3)
Coppa America Centenario (1)
Coppa America del Centenario (1)
Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa d'Africa (2)
Coppa d'Asia (4)
Coppa d'Asia e d'Africa (2)
Coppa Italia (22)
Coppa Italia 2014/2015 (1)
Coppa Italia 2015/2016 (1)
COPPA ITALIA 2015-2016 (1)
Coppa Italia 2016-2017 (4)
Coppa Italia Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa Italia d'Asia e d'Africa (2)
coppa libertadores (1)
Coppe europee (1)
CREDITO ALLE IMPRESE (3)
Crisi Parma Fc (1)
Critica politica (327)
Critica politica e sportiva (1)
CRONACA (6)
CULTURA E INTRATTENIMENTO (1)
CULTURA -EVENTI (1)
CULTURA, ARTE, EVENTI (8)
Dal Mondo (11)
DIRITTI E DOVERI (1)
DISASTRI NEL MONDO (5)
DONNE NEL MONDO (6)
economia (4)
EDITORIA (1)
EDITORIA E GIORNALISMO (1)
EDUCAZIONE , GIOVANI (1)
Elezioni 2008 (3)
Elezioni Nicaragua (1)
ENTI PUBBLICI (2)
esperienze,vissuto,storie (3)
ESTERI (1)
Euro 2016 Francia (1)
europa league (48)
Europa League 2014/2015 (2)
EUROPA LEAGUE 2015/2016 (2)
EUROPA LEAGUE 2015-2016 (5)
Europa League 2016-2017 (9)
Europa Legaue (2)
Europei 2016 Francia (1)
EUROPEI CALCIO (12)
Europei Calcio 2016 spareggi (1)
EUROPEI CALCIO FRANCIA 2016 (1)
EUROPEI DI CALCIO (4)
Europei di Francia 2016 (4)
Europei Francia 2016 (37)
EUROPEI FRANCIA 2016 ED ALTRO (1)
Europeo Francia 2016 (3)
EVENTI E CULTURA (1)
EVENTI E FIERE (1)
FESTIVAL DELLA SALUTE (4)
FESTIVAL PUCCINIANO (1)
Fiorentina (1)
FLOROVAISMO (1)
FLOROVIVAISMO (22)
FLOROVIVAISMO NEL MONDO (19)
FOTO DEL GIORNO (3)
FRANCIA 2016 Qualificazioni (1)
FRANCIA 2016 CuriositÓ (1)
FRANCIA 2016 QUALIFICAZIONI (6)
FRANCIA EUROPEI 2016 (2)
FSRU OLT GASIERA (1)
FSRU TOSCANA (1)
FUMETTI (1)
GEMELLAGGI (1)
GIORNALISMO (2)
Giornalismo paraculo (1)
GIORNALISTI (4)
GRAN CANAL DE NICARAGUA (2)
Grande Torino (1)
Guinness Cup (2)
IDEA ABERRANTE (1)
IL RIECCOLO (1)
INFORMAZIONI (2)
International Cup (1)
INTERNAZIONALE (4)
INTERNET (2)
INTERNET E WEB TV (3)
INTERNET editoria (2)
INTERNET TV (9)
INTERNET TV, WEB TV, EDITORIA SUL WEB (15)
INTERNET WEB TV (1)
Juventus e Borussia Dortmund (1)
Juventus statistiche (1)
LA GASIERA (1)
LAVORO (1)
lega pro (21)
Lega Pro Girone A (5)
Lega Pro Girone B (7)
Lega Pro Pistoiese (4)
lega pro prima divisione (1)
Lega Pro US Pistoiese (1)
LEGA PRO US PISTOIESE 1921 (1)
MEDIA (1)
MEDICINA E SALUTE (1)
MEMORIAL (1)
messaggio pubblicitario (1)
Migrazioni insostenibili (1)
Milan (1)
Milan crisi (1)
MILAN FALLIMENTO ! (1)
Milan notizie (1)
Milan si cambia! (1)
MONDIALE PER CLUB (2)
Mondiale per Clubs (2)
Mondiali Calcio 2014 (1)
Mondiali 2014 Brasile (1)
Mondiali Brasile 2014 (1)
mondiali calcio 2014 (11)
MONDIALI DI CALCIO (13)
MONDIALI DI CALCIO 2010 (2)
Mondiali di Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 qualificazioni (1)
nazionale (2)
nazionale calcio (5)
Nazionale commenti (1)
Nazionale Italiana (3)
Nazionale Italiana calcio (2)
Nazionale Italiana di Calcio (1)
NICARAGUA (1)
notizie dal mondo (2)
NOTIZIE USSI (1)
NUOVA POLITICA (1)
OLT FSRU TOSCANA (2)
pallone sgonfio (1)
PARCHI (1)
PARCHI ambiente (1)
parco m.s.r.m. (2)
Parco MSRM (2)
PARCO SAN ROSSORE (13)
PERSONAGGI (10)
personaggi,giornali,editoria (5)
PISA 1909 (1)
pisa calcio (29)
PISA EVENTI (1)
PISTOIA (2)
PISTOIESE (14)
pistoiese calcio (2)
Play-off per Francia 2016 (1)
politica (153)
Politica e costume (3)
Politica a costume (1)
Politica critica (12)
Politica e costume (11)
Politica e Sociale (4)
Politica e Sport (4)
Politica Internazionale (1)
politica porto (1)
Politica sport costume (1)
premi e trofei (1)
PROPOSTE DI LEGGE (1)
QUALIFICAZIONI A FRANCIA 2016 (4)
Qualificazioni a Russia 2016 (1)
qualificazioni a russia 2018 (1)
Qualificazioni ai mondiali 2018 (3)
Qualificazioni mondiali russi 2018 (1)
RICERCA (1)
RICERCA e SOLIDARIETA' (1)
RICERCA SCIENTIFICA (1)
Riflessioni sui tempi (1)
rigassificatore (1)
RUGBY (1)
SALUTE E MEDICINA (2)
SANITA' E SALUTE (2)
SCANDALO NAZIONALE (1)
SCIENZA E CULTURA (1)
SCIENZA E SALUTE (1)
scienza,medicina (2)
Serie A (1)
Serie C Lega Pro girone A (1)
SICUREZZA (2)
Sirteggi europei (1)
SOLIDARIETA' E SOCIALE (1)
SOLIDARIETA' SOCIALE (2)
Sorteggi Coppe Europee (1)
SORTEGGI UEFA (1)
Spareggi per Francia 2016 (1)
spazio libero (2)
SPETTACOLO (25)
SPORT (10)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - CALCIO (4)
SPORT - CICLISMO (1)
SPORT E SOCIALE (1)
SPORT - NEWS LETTER USSI (1)
SPORT - PALLACANESTRO (1)
SPORT & SPORT (2)
sport calcio (2)
SPORT- CALCIO (3)
SPORT -CALCIO (1)
SPORT- CALCIO - COVERCIANO (1)
SPORT- CALCIO - USSI (3)
Sport critico (1)
sport e critica (1)
Sport e politica (1)
SPORT E SOLIDARIETA' (1)
SPORT -NEWS LETTER USSI (4)
SPORT PARALIMPICO (1)
Sport Serie C (1)
SPORT-CALCIO-USSI (1)
SPORT-CANOTTAGGIO (1)
STORIA (1)
STORIA E CULTURA (1)
Supercoppa Italiana (3)
TEATRO (2)
TEATRO E SPETTACOLO (8)
TEATRO SPETTACOLO (2)
Teatro, arte, spettacolo (3)
TORNEI DI CALCIO (1)
TOSCANA ECONOMIA (1)
TOSCANA IN RETE (4)
TOSCANA IN RETE - ECONOMIA (1)
UEFA CHAMPIONS LEAGUE (1)
us pistoiese 1921 (3)
us pistoiese calcio (1)
ussi (1)
USSI COMUNICATI STAMPA (1)
VANNUCCI PIANTE (1)
vendita (1)
VERSILIANA (19)
Viaggi,curiositÓ,reportage (1)
viareggio (1)
Viareggio allo sbando (1)
viareggio porto (1)
VIDEONEWS (1)
VIDEONEWS 30 ANNI (1)
videonewstv (6)
vivaismo (6)
VIVAISMO E CULTURA (2)
VIVAISMO E SPORT (1)
VOLLEY (2)
WEB E RICERCA SCIENTIFICA (2)
web tv (9)
web,video,youtube (3)
ZERO NEGATIVO (2)

Catalogati per mese:
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019

Gli interventi pi¨ cliccati

Ultimi commenti: