VideoBlog
Home Mia TV Videoblog Sport & Sport Ambiente Mare Chi Siamo Contatti Credits
Immagine
 Torneo Moreno Vannucci 2014-La premiazione... di Admin
 
"
L'acqua che tocchi de' fiumi è l'ultima di quella che andò e la prima di quella che viene. Così il tempo presente.

Leonardo da Vinci (Scritti letterari)
"
 
\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di videonewstv (del 30/01/2011 @ 21:00:01, in CALCIO PISTOIESE, linkato 2285 volte)

LA PISTOIESE VINCE DI MISURA E VOLA   A  + 8

TORNA AL GOL BOMBER STEFANELLI ILLUMINATO DAL ‘SOLITO’ PIERONI

 Campionato di Eccellenza Toscana girone A - 23ª Giornata

30/01/11 Stadio “M. Melani” di Pistoia

 PISTOIESE – QUARRATA 1 – 0

  da Pistoia Edoardo Desideri

 MARCATORI: 69’ Stefanelli. PISTOIESE: Flauto, Strufaldi, Elmi, Romeo, Pagani, Calanchi, Pieroni (87’ Gemignani), Mennini Righini (67’ Allori), Stefanelli, Lisi (79’ Sabatini), Arricca. A disp: Stiavelli, Marrani, Fedi, Frosini. All: Riccardo Agostiniani. QUARRATA: Bindi, Bargellini, Bargiacchi, Sgarbanti (79’ Vendrame), Trinci (71’ Del Prete), Marini, Flora, Cariello, Massaro, Tozzini (46’ Tozzini), Francesconi. A disp: Toccaceli, Daddi, Vannini, Pighi. All. Egidio Seghi. Arbitro: sig. Luigi Ragonesi di Perugia (1° ass Alessandro Mulzumato e 2° ass Marco Tonci di Livorno). NOTE: Giornata fredda e piovosa, terreno in buone condizioni. Spettatori 750 circa. Ammoniti: 27’ Massaro, 36’ Trinci, 48’ Marini, 60’ Flora, 87’ Cariello per il Quarrata; 51’ Pieroni, 62’ Calanchi, 92’ Stefanelli per la Pistoiese. Angoli 5 a 4 per il Quarrata; Recuperi: 3’+4’

PISTOIA – Il superimpegnativo Gennaio del 2011 ci ha consegnato una Pistoiese forse meno spumeggiante rispetto all’avvio di campionato, ma che sicuramente ha brillato per concretezza riuscendo a portare a casa 14 dei 18 punti a disposizione, con sei gol segnati e solamente uno subito. E soprattutto ha trovato in Tommaso Pieroni, che con i suoi 2 gol e 4 assist ha messo lo zampino in tutte le segnature del nuovo anno, un uomo in grado di risolvere in favore degli arancioni l’inerzia di gare difficili come l’ultima contro il Quarrata di Egidio Seghi.

PRIMO TEMPO – Mancano all’appello lo squalificato Balleri e Monticciolo alle prese con una ‘strana’ influenza, dunque a sobbarcarsi l’onere di reggere un centrocampo in emergenza Agostiniani chiama Arricca e Righini. Da parte giallorossa partono dalla panchina il forte Del Prete e l’ex arancione Vendrame. Il primo tempo ha poco da offrire da un punto di vista dello spettacolo e delle occasioni, con una Pistoiese che sa di dover vincere per allungare sulla Massese (che infatti non andrà più in là del pari a Castelnuovo), mentre il Quarrata gioca e si difende con una buona personalità dando conferma del proprio stato di forma. L’occasione più ghiotta è comunque in favore degli arancioni e se la procura Lisi che al 3’ approfittando di un’incertezza di Trinci, calcia di prima intenzione sfiorando il palo alla sinistra di Bindi. Tuttavia questo rimane l’unico lampo di un primo tempo caratterizzato da uno sterile predominio di marca arancione e che termina, giustamente, a reti inviolate.

 foto di Irene Pieraccini

 

SECONDO TEMPO – La Pistoiese sembra voler dare una scossa alla gara già in apertura di seconda frazione. Pieroni scende sulla fascia servendo al centro un ottimo pallone per Stefanelli che, ostacolato fallosamente da Marini, cade a terra. Il perugino Ragonesi non ha dubbi nell’assegnare il penalty, salvo poi annullare la propria decisione per merito del segnalinee che aveva precedentemente ravvisato la posizione irregolare del centravanti arancione. Lo spavento sveglia i giallorossi che al 10’ si rendono pericolosi per la prima volta nel match con una punizione di Marini al 10’ che trova un Flauto come sempre attento. La Pistoiese non demorde e aumenta l’intensità del gioco spingendosi in avanti alla ricerca del vantaggio. Vantaggio che arriva al 24’ grazie ad un’altra azione sull’asse Pieroni-Stefanelli. Il bomber resiste alla carica del proprio marcatore e di testa, in tuffo, sigla la propria quattordicesima realizzazione stagionale. Pesante il gol che vale i tre punti, così come vale oro l’intervento di Flauto che al 35’ dice di no a Francesconi. Sulla ribattuta, poi, Del Prete si coordina male e spara alle stelle con la porta praticamente sguarnita. La pressione quarratina in chiusura non sorte alcun effetto, mentre da parte arancione cercano gloria in avanti i nuovi entrati Sabatini, con un tiro da fuori area, e Gemignani con un insidioso colpo di testa. Tuttavia il risultato resterà immutato fino al triplice fischio e alla fine la festa sarà doppia per gli arancioni che grazie ai tre punti conquistati oggi aumentano ad 8 punti il vantaggio su Massese e Pisa Sporting Club, adesso appaiate in seconda posizione. Una situazione piuttosto rassicurante alla vigilia della difficile trasferta sul campo del Castelfiorentino.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (13)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Lega Pro, Prima Divisione, Girone B

 21^ Giornata Arena Garibaldi, Stadio Romeo Anconetani di Pisa

 PISA - TERNANA 1-0

 da Pisa Michele Bufalino

 PISA: Lanni, Gimmelli, Sereni, Raimondi, Reccolani, Cossu, Pedro (38's.t. Calori), Favasuli, Mosciaro (24's.t. Guidone), Carparelli, Ilari. All. Semplici TERNANA: Visi, Quondamatteo, Imburgia, D'Antoni (8' Nitride), Borghetti, Giubilato, Cejas, Arrigoni, Tozzi Borsoi, Artistico (33's.t. Nolè), Noviello (19's.t. Alessandro). All. Orsi. Arbitro: Fabrizio Pasqua di Tivoli Reti: 24' Carparelli (rig.) Ammoniti Borghetti, Noviello, Reccolani, Pedro, Mosciaro, Carparelli Minuti di recupero: 2 p.t., 4 s.t. Presenti: 4200 c.a.

PISA - Lo avevamo visto tornare Giovedì pomeriggio e iniziare subito a entrare nel vivo del primo allenamento a dispensare consigli. Si tratta di Gabriel Raimondi, che torna in neroazzurro dopo 2 anni e mezzo. Oggi settantaquattresima presenza in gare di campionato per lui, applaudito dal pubblico che gli ha concesso anche un coro. Atmosfera gelata, squadre contratte in campo. Logico risultato sarebbe stato uno 0-0, invece la gara è stata decisa da un episodio. Il calcio di rigore a favore del Pisa che ha fatto non poco discutere.

PRIMO TEMPO - E' una prima frazione di gioco che per i primi venti minuti non offre niente allo spettacolo. Nessun tiro, resta solo il tempo di salutare Gabriel Raimondi, al ritorno in casacca neroazzurra. La gara decolla proprio in seguito ad un episodio decisivo. Al 20' Ilari prende palla, va in progressione e viene atterrato al limite dell'area di rigore. Calcio di punizione che Marco Carparelli si incarica di battere. La battuta termina, secondo l'arbitro, sul braccio di Nitride. E' calcio d'angolo. Le immagini però sconfessano la decisione del direttore di gara il quale si consulta prima con un assistente, poi con l'altro, a 50 metri dall'azione. Alla fine viene inspiegabilmente ammonito Noviello. Dal dischetto Carparelli trasforma la rete che deciderà la gara. Al 27' su un corner della Ternana è Artistico a tentare la via del gol in rovesciata. Ancora pericolosa la Ternana al 30' su calcio piazzato. In qualche modo la palla arriva a Lanni che neutralizza. Un minuto dopo è ancora la squadra ospite a rendersi pericolosa con un tiro da fuori area di Noviello che termina alto. Al 33' un'azione di contropiede sull'asse Ilari-Mosciaro termina con quest'ultimo che si inserisce tra due avversari e calcia di poco a lato di sinistro. Nell'intervallo a sorpresa Pisa saluta Piero Camilli, per la prima volta all'Arena in una gara ufficiale di campionato.

 

il fotogramma dell'azione che ha preceduto il rigore è stato realizzato da Michele Bufalino.

SECONDO TEMPO - La ripresa offre ancor meno della prima frazione di gioco. Al 2' d calcio d'angolo per il Pisa Cossu non trova il gol su colpo di testa. All'8' Artistico calcia alto una punizione di sinistro. Al 10' Tozzi Borsoi libera il tiro da fuori area ma la palla finisce a lato. Un minuto dopo Favasuli viene fermato sulla linea da un difensore ospite dopo che si era liberato al tiro. Al 23' da un cross di Pedro, Mosciaro colpisce di testa alto. Al 28' il Pisa trova il palo su calcio d'angolo. Gimmelli svetta di testa e trova il montante, poi Favasuli non arriva all'appuntamento col gol. Sfuma l'azione. Non succede più niente. Nei minuti di recupero Orsi viene espulso dopo una lite con guardalinee e arbitro a seguito di un dubbio fuorigioco segnalato dall'assistente dell'arbitro. Durissime le sue parole a fine gara. Il Pisa ritrova così i 3 punti, in una fredda serata di gennaio. La difesa ha convinto, centrocampo e attacco di meno. C'è ancora da lavorare.

 Articolo di Michele Bufalino per VideoNewsTv

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di videonewstv (del 24/01/2011 @ 20:17:14, in CALCIO PISTOIESE, linkato 1974 volte)

MAGIA DI PIERONI: LA PISTOIESE CONTINUA A VOLARE.

PRIMO KO CASALINGO PER I LABRONICI.

GLI ARANCIONI SI RIPORTANO A +6

 Campionato di Eccellenza Toscana girone A - 22ª Giornata 23/01/2011

  Livorno: dallo Stadio di Viale Orlando, Edoardo Desideri

 PRO LIVORNO – PISTOIESE 0 - 1

MARCATORI: 51’ Pieroni PRO LIVORNO: Lischi, Castellani (75’ Catola), Rossi, Frediani, Niccolai, Mucci, Beltramme (89’ Citi), Vannucci, Tempini, Filippi, Rinaldi. A disp: Pioli, Tocchi, Zoppi, Gennari, Sgariglia. All. Paolo Tognarelli. PISTOIESE: Flauto, Strufaldi, Elmi, Romeo, Pagani, Calanchi, Pieroni (80’ Gemignani), Balleri (76’ Mennini Righini), Stefanelli, Sabatini (73’ Di Nunzio), Arricca. A disp: Pampaloni, Marrani, Fedi, Allori. All: Riccardo Agostiniani. Arbitro: sig. Francesco Santi di Prato (assistenti Bargagli e Mencagli di Grosseto). NOTE: Giornata fredda, terreno in buone condizioni. Spettatori 400 circa (solo una cinquantina di accreditati da Pistoia, a causa della decisione dal CASMS di vietare la trasferta). Ammoniti: 62’ Balleri e 91’ Di Nunzio per la Pistoiese. Angoli 10 - 4 per la Pro Livorno; Recuperi: 0’+3’.

LIVORNO – La Pistoiese riesce nell’impresa di espugnare il difficile campo della Pro Livorno, fin qui imbattuta fra le mura amiche, riportando a 6 le lunghezze di vantaggio sulla Massese, fermata sul pari agli Oliveti nello scontro diretto col Pisa SC. È Tommaso Pieroni, uomo simbolo della squadra arancione in questo scorcio di 2011, il mattatore della gara grazie al gol partita realizzato in avvio di ripresa con un’esecuzione magistrale dalla distanza.

 PRIMO TEMPO – Agostiniani si trova costretto a rinunciare all’ultimo momento agli influenzati Lisi e Monticciolo, che vanno ad unirsi ai lungodegenti Manfredi e Paolicchi. Il centrocampo è quello di sempre, con gli inseparabili Balleri e Arricca a dettare i tempi, mentre in attacco viene sperimentato il duo Sabatini-Stefanelli. La Pistoiese ci prova subito in avvio con un cross di Pieroni che non trova per un soffio la deviazione di Sabatini, e con una punizione di Arricca su cui Pagani arriva con un attimo di ritardo. Fa sul serio, invece, la Pro Livorno che si dimostra assai pericolosa in contropiede e già al 7’ arriva alla conclusione con bomber Tempini che trova però una grande risposta di Flauto. Due minuti più tardi i padroni di casa protestano per un fallo in area su Frediani non ravvisato dal pratese Santi. Dopo una fase centrale in cui la Pro Livorno si conferma, come già aveva fatto all’andata, una squadra ostica da affrontare, è Romeo a scuotere la retroguardia biancoverde con una punizione al 35’che esce di un soffio. Quindi sono gli arancioni stavolta a reclamare la massima punizione per un atterramento in area ai danni di Stefanelli. La gara si accende in chiusura di frazione: al 40’ Tempini sfiora la marcatura con un gran rasoterra da posizione defilata che esce di poco; al 42’ dalla parte opposta, un cross di Pieroni viene deviato da un difensore locale. Lischi mostra buoni riflessi senza tuttavia riuscire a bloccare il pallone, eppure sulla ribattuta Sabatini non è in grado di approfittarne. All’ultimo minuto, poi, gli arancioni non capitalizzano al meglio una buona opportunità in contropiede, con la difesa locale che si rifugia in angolo.

SECONDO TEMPO – Non demorde la Pro Livorno che in apertura di secondo tempo cerca di imporre spavaldamente il proprio gioco. Eppure, in maniera quasi improvvisa, arriva il vantaggio della Pistoiese. Pieroni aggancia splendidamente un lancio di Romeo e con un gran destro all’incrocio dal vertice sinistro dell’area batte inesorabilmente Lischi. I labronici cercano di scuotersi all’11’ con una punizione di Rinaldi che trova però ancora un attento Flauto a dire di no, quindi è Stefanelli, da parte arancione, a mettere in difficoltà il numero 1 biancoverde con un tiro al quarto d’ora. La Pro Livorno si riversa nella metà campo arancione, mettendo alle strette per lunghi tratti gli uomini di Agostiniani. Tuttavia di occasioni vere e proprie se ne vedono poche, con Flauto chiamato ad interventi perlopiù di ordinaria amministrazione. Il tecnico arancione cerca di coprirsi per difendere l’1 a 0 e sostituisce Sabatini con Di Nunzio, Balleri con Righini, e in chiusura manda in campo addirittura Gemignani al posto del match-winner Pieroni. I padroni di casa si fanno rivedere con un tiro fuori bersaglio di Rinaldi in chiusura, mentre in contropiede la Pistoiese avrebbe la palla buona per il raddoppio, ma in 3 contro1 gli attaccanti arancioni non riescono a concretizzare l’opportunità. Al fischio finale si libera la gioia dei pochi, fortunati, tifosi pistoiesi che erano riusciti ad accaparrarsi un accredito della società, vista la curiosa decisione dell’Osservatorio di riservare la vendita dei tagliandi per la gara ai soli residenti della provincia di Livorno, ritenendo la gara fra gli arancioni e la seconda squadra della cittadina labronica a rischio di incidenti. Con 6 punti di vantaggio sulla Massese, che peraltro domenica è attesa dalla difficile trasferta in Garfagnana sul campo del Castelnuovo, e a 12 giornate dalla fine, il cammino per la serie D sembra farsi sempre più agevole per una Pistoiese forse meno bella rispetto ad altre volte, ma concreta e vincente come sempre dall’inizio del campionato.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (18)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 22/01/2011 @ 21:06:17, in CALCIO, linkato 1945 volte)

ECATOMBE DI PENALIZZAZIONI NEL CALCIO PROFESSIONISTICO

Sono 28 i Club penalizzati per un totale di 83 punti sottratti in questa stagione.

 da Pisa Michele Bufalino

PISA - Due giorni fa sono arrivate le nuove sentenze e ulteriori penalizzazioni tra i professionisti. Le penalizzazioni, dall'inizio dell'anno, vertono su diversi temi. Si va dai mancati pagamenti degli stipendi, a stadi e strutture fuori norma, fino a mancate segnalazioni di responsabili della sicurezza degli stadi e i mancati depositi degli organigrammi societari. Ce n'è per tutti i gusti. Ricapitolando dunque è questa la situazione attuale dei club penalizzati: - Serie A: Bologna (-3 punti) - Serie B: Ascoli (-5 punti) - Lega Pro 1^ div. GirA: Spezia e Salernitana (-2 punti), Gubbio, Spal, Alessandria, Lumezzane, Pergocrema e Como (- 1 punto) - Lega Pro 1^ div. Gir B: Cavese (-7 punti), Foggia (-2 punti), Ternana e Foligno (-1 punto) - Lega Pro 2^ div. Gir A: Canavese (-5 punti), Savona (-4 punti), Rodengo Saiano, Feralpi Salò, Tritium (-2 punti), Virtus Entella e Valenzana (-1) - Lega Pro 2^ div. Gir B: Villacidrese (-10 punti), Sangiovannese (-8 punti), Fano (-2 punti) - Lega Pro 2^ div. Gir C: Catanzaro (-3 punti), Latina (-2 punti), Trapani e Melfi (-1 punto) Un bilancio da fare impallidire chiunque. Il totale è di una squadra penalizzata in Serie A e una in Serie B, 12 squadre penalizzate in 1^ divisione e 14 squadre penalizzate in 2^ divisione per un totale di 28 club complessivamente penalizzati e ben 83 punti sottratti complessivamente alle società coinvolte.

IL GIRONE DEL PISA - In questo girone, le situazioni sono alquanto diverse. E' un anno molto difficile per la Lega Pro. Chi sbaglia paga, e stavolta non si ammettono sbagli, anche per questioni apparentemente insignificanti. In tutto questo marasma, almeno a Pisa in società sono tranquilli per aver fatto tutto il necessario richiesto dalla legge. Delle penalizzate, il caso più grave è quello della Cavese. Analizziamoli uno per uno. CAVESE - Sono 7 i punti di penalizzazione per la società di Cava dei Tirreni, l'ultimo dei quali per "il mancato deposito, entro il 30 giugno scorso di un organigramma aggiornato della societá." E non solo, infatti c'è stata anche "la mancata comunicazione dei nomi del delegato e del vice delegato alla sicurezza." Oltre alla penalizzazione, ci sono stati diversi deferimenti a carico di membri della società Cavese più ammende e multe per 50mila euro. Difficile per la Cavese riuscire ad evitare l'ultimo posto in classifica. Ma anche evitandolo, ci sarebbero diverse problematiche che vertono sulla società. TERNANA - La Ternana è penalizzata di un punto. La motivazione, per il prossimo avversario del Pisa "riguarda le inottemperanze alla scadenza del 15 di ottobre." Per gli umbri è stato squalificato anche il legale della società Angelo Deodati e il Presidente del Collegio Sindacale Zadotti, oltre ai 1500 euro di multa. Ma c'è un'altra spada di Damocle per la società umbra. Se non saranno pagati gli stipendi del quarto trimestre del 2010 e i contributi Enpals, Fondo fine Carriera e Irpef che scadranno il 15 febbraio, si rischiano altri punti di penalizzazione. FOGGIA - Al Foggia, da inizio stagione sono stati tolti 2 punti. Il primo provvedimento di novembre riguardava la mancata consegna entro il 30 giugno 2010 della fideiussione bancaria di ? 400.000,00. La nuova penalizzazione questa volta è stata data per motivi da ricondurre alla sicurezza dello stadio Pino Zaccheria. Oltre a questo sono state predisposte multe e inibizioni per società e membri della stessa. FOLIGNO - Di novembre invece la penalizzazione del Foligno. La società fu penalizzata, come rese nota in una nota la stessa, "per non avere provveduto entro il termine previsto al pagamento delle ritenute Irpef e dei contributi Enpals. Contributi relative ai tesserati, dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo con contratti ratificati dalla Lega per le mensilità di ottobre, novembre e dicembre 2009".

Articolo di Michele Bufalino per VideoNewsTV

 DALLA REDAZIONE:

Siamo vicini al “redde rationem”..( Vangelo secondo Luca 16,2 )

 Insostenibili 127 Società Professionistiche e lo si dice da tempo, da troppo tempo (  20  in Serie A,  22  in Serie B  e 85  -erano 90- in Lega Pro) . E non si fa nulla.

E’ allo studio -ci lavora il Presidente Macalli- la riforma dei Campionati.Vedremo.

Il Presidente della UEFA Platini da tempo sta parlando di fair play finanziario. E ne dibatterà martedi prossimo a Coverciano.( Niente più sprechi e soldi gettati dalla finestra)

Come si vede il problema legato alle scarse risorse finanziarie per le casse di molte, di  troppe Società, sta finalmente venendo a galla.

Se il sistema non cambierà in fretta questa estate ne vedremo delle belle.Quante Società non potranno iscriversi ai rispettivi campionati? Ricordiamo che nella scorsa estate furono 21 le Società che non furono iscritte ai rispettivi campionati.( L’Ancona in B e 20 altre Società in Lega Pro) D’altra parte,dove si va con questi dati? Con questi incassi ?

 

MEDIE SPETTATORI ED INCASSI  2010-2011

 ( Fonte: LEGA PRO)

1^ DIVISIONE      SPETTATORI      INCASSI

 

Atletico Roma          978                       6.569 euro

Pergocrema               830                      5.931 euro

Bassano V.               727                       5.178 euro

Lumezzane               468                       2.633 euro

 

2^ DIVISIONE      SPETTATORI      INCASSI

 

13 Società sono fra 973 spettatori media a gara e 553 con incassi tra 6.441 euro a gara e 3.489 euro.

( Lecco, L’Aquila, Giulianova. Carpi, Savona,Vigor Lamezia, Chieti, Aversa N., Fano, Fondi, Sangiovannese, Sanremese e Casale)

Inoltre, abbiamo ben  24 altre Società posizionate tra i 496 spettatori di media a gara del Poggibonsi ed i 142 spettatori a gara della Giacomense… Dove si può andare con incassi come quelli del Bellaria I.M. pari a 703 euro a partita o quelli del San Marino pari a 914 euro a gara oppure come quelli del Rodengo Saiano che incassa 710 euro a partita?

Ci rendiamo conto che sono più alte le spese per il personale dello stadio, steward, lavaggio maglie etc.etc?

la Redazione di VideoNewsTV

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 21/01/2011 @ 14:18:38, in CALCIO PISTOIESE, linkato 1406 volte)

Riceviamo e pubblichiamo:

L’U.S. Pistoiese 1921 comunica che il CAMS (Comitato per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive), in merito alla partita del Campionato di Eccellenza Pro Livorno – Pistoiese in programma a Livorno domenica 23 Gennaio 2011 con inizio alle ore 14,30, con decisione del 20 Gennaio ha disposto che la vendita dei tagliandi di ingresso deve essere effettuata esclusivamente ai soli residenti nella provincia di Livorno ordinando altresì la chiusura del Settore Ospiti. La suddetta decisione, adottata indipendentemente dalla volontà dell’U.S. Pistoiese 1921, vede obbligati gli addetti alla biglietteria a vincolare il rilascio del titolo di ingresso subordinatamente all’esibizione di un documento di identità attestante la residenza nella provincia di Livorno.

Pistoia, 21 Gennaio 2011. US PISTOIESE 1921

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

PISA : PRESENTATO GABRIEL RAIMONDI

 

Contratto fino a Giugno 2012. Il Giocatore: "Ce la metterò tutta, torno per restare"

 Da Pisa Michele Bufalino

 PISA - E' tornato Gabriel Raimondi. Questa mattina è stato presentato alla sala stampa dell'Arena Garibaldi. Contratto di un anno e mezzo, fino a giugno 2012. Ad accoglierlo una decina di persone oltre ai media locali. Una mossa strategica da parte della società, oltre che un valore aggiunto per tutta la squadra. C'è da ricompattare l'ambiente, che lo stesso Carparelli qualche giorno fa aveva definito un po' turbolento. Gabriel non si scompone, a domande scomode risponde con l'umiltà che lo ha sempre contraddistinto. Il suo ritorno a Pisa avviene in un momento in cui il pubblico, complici anche e soprattutto il decreto Maroni, e altre situazioni esterne che non commenteremo, è in calo di motivazioni, di tifo. La Curva Nord ha sospeso la propria attività, c'è malcontento per la situazione di classifica della squadra, oltre a una depressione diffusa. Il ritorno di Gabriel Raimondi può ricreare la magica atmosfera di tre anni fa? Difficile dirlo adesso, è molto probabile però che Lunedì sera per Pisa - Ternana, ci sarà un incremento della vendita dei biglietti. "Pisa è una città che vive di calcio, ha bisogno di una squadra con la quale identificarsi. Se il Pisa diventerà questa squadra si riaccenderà la passione". Queste le parole dell'Ex capitano neroazzurro oggi presentato all'Arena. C'è che arriva, c'è chi se ne va. È il caso di Calori, ormai sempre più vicino alla cessione. Non è piaciuto alla società il suo comportamento in campo, soprattutto dopo l'espulsione contro il Foggia. Da allora è stato messo fuori squadra e sul mercato. È un peccato perché un giocatore così, insieme a Raimondi avrebbe potuto ricreare la "vecchia guardia" del Pisa 2006-07. Invece in società non la pensano così. La tifoseria e gli addetti ai lavori si auspicano ancora un paio di colpi, soprattutto nel reparto arretrato. Michele Bufalino per VideoNewsTV

Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di videonewstv (del 19/01/2011 @ 21:39:03, in CALCIO PISTOIESE, linkato 3521 volte)

PAGANI ILLUDE, MA ZANIOLO FREDDA IL MELANI : ARANCIONI AVANTI NEL BIG MATCH SI FANNO RECUPERARE DALLA MASSESE .

  da Pistoia Edoardo Desideri

CAMPIONATO DI ECCELLENZA TOSCANA GIRONE A – RECUPERO 19ª GIORNATA

19/01/11 STADIO “M. MELANI” DI PISTOIA

 PISTOIESE – MASSESE 1 – 1

MARCATORI: 54’ Pagani (P), 72’ Zaniolo (M) PISTOIESE: Flauto, Strufaldi, Elmi, Romeo (87’ Allori), Pagani, Calanchi, Pieroni, Balleri (82’ Di Nunzio), Stefanelli, Lisi (77’ Sabatini), Arricca. A disp: Pampaloni, Gemignani, Marrani, Mennini Righini. All: Riccardo Agostiniani. MASSESE: Biagi, Fazzi, Cantoni, Bartolomei (87’ Trabacchi), Milianti, Marcuccetti, Imperatore (58’ Salvetti), Mosti, Zaniolo, Bonfigli (90’ Bongiorni), Ceccarelli. A disp: Lombardi, Bonini, Verona, Soldani. All. Luciano Filippi. Arbitro: sig. Manuel Volpi di Arezzo (1° ass Devis Milighetti e 2° ass Michele Matteucci di Arezzo). NOTE: Giornata umida, terreno in buone condizioni. Spettatori 1800 circa. Ammoniti: 80’ Bartolomei (M), 84’ Di Nunzio (P). Angoli 3 a 2 per la Pistoiese; Recuperi: 0’+4’.

 

  foto di Irene Pieraccini

PISTOIA – Pistoiese e Massese si ritrovano al “Marcello Melani” dopo tre anni. Un lasso di tempo non così ampio ma che sembra un’enormità se si considera quanto siano cambiate la situazione e le prospettive per entrambe le società. Ci si giocava la salvezza in C1 nel 2008, mentre oggi ad essere in palio è il primato nel girone A dell’Eccellenza Toscana. Ma il pubblico, almeno quello, sembra essere rimasto, o magari già proiettato in categorie superiori, laddove i quasi 2000 spettatori per una partita di calcio dilettantistico sono roba da far invidia anche ad alcune realtà di serie B. E questo nonostante la lega sembri quasi aver voluto fare un dispetto ai tifosi delle due squadre nel programmare il match in un mercoledì feriale, dopo averlo spostato dal giorno della Befana in cui era regolarmente previsto. Disappunto sottolineato in uno striscione provocatorio esposto a inizio gara dai sostenitori bianconeri, che si presentano a Pistoia in buon numero per incitare i propri beniamini.

 PRIMO TEMPO – Finito il tempo degli esperimenti, Agostiniani torna al 4-4-2. Resta fuori Sabatini e torna in campo dal 1’ Pieroni. In casa apuana pesa l’assenza di Braglia, squalificato, mentre Filippi fa partire dalla panchina l’ex pesciatino Salvetti. E’ la Massese, distante ben 4 lunghezze dagli arancioni in campionato, a dover fare la partita, e l’assetto chiaramente offensivo dei bianconeri ne è la riprova. Tuttavia il primo tempo ospite è sintetizzabile in una punizione di Mosti che non impensierisce Flauto, e in un tiraccio senza troppe pretese di Imperatore poco dopo il 20’. La Pistoiese non sta a guardare e colleziona le migliori occasioni proprio nella prima frazione. Al 7’ Pieroni si rende protagonista di una bella incursione, ma si inceppa sul più bello; al quarto d’ora Biagi ci mette una pezza su una zampata di Lisi. Nel prosieguo dell’azione lo stesso attaccante viene interrotto da una segnalazione arbitrale, difficile da decifrare, un attimo prima di battere il portiere avversario. Dopo una fase centrale caratterizzata da una sterile supremazia ospite, che non porta comunque azioni degne di nota, sale in cattedra l’arancione Pieroni che nel giro di pochi minuti attorno al 35’ cerca la via del gol prima direttamente da calcio d’angolo, e poi con un paio di conclusioni fuori bersaglio da posizione defilata. Ma l’occasione più ghiotta capita al 41’sui piedi di Lisi che, servito in profondità da Arricca, supera Biagi ma Milianti è bravo a metterci una pezza.

SECONDO TEMPO – Si va al riposo ancora in parità, ma al rientro in campo è la Pistoiese a dare l’impressione di avere una marcia in più. Già al primo è ancora Pieroni a mettere in difficoltà la retroguardia massese con un angolo dei suoi. Poi al 9’ arriva il vantaggio arancione. Pieroni si guadagna una buona punizione. Arricca batte intelligentemente servendo in profondità lo stesso numero sette che con un cross teso e tagliato mette Pagani in condizione di segnare il suo primo gol stagionale. L’1 a 0 sembra tagliare le gambe ai bianconeri. Filippi corre ai ripari buttando nella mischia Salvetti. La reazione ospite resta tuttavia confusa e nervosa, e la Pistoiese può difendere agilmente il risultato, sebbene non sembri intenzionata a tentare l’affondo per chiudere la gara. Eppure a sorpresa i bianconeri sono cinici a sfruttare la prima ed unica occasione che capita loro nel corso dell’intero match, quando da una punizione di Mosti scaturisce una mischia in cui Marcuccetti è bravo ad appoggiare a Zaniolo il pallone del pari. Il bomber ringrazia e va ad esultare sotto la curva dei tifosi ospiti. La Pistoiese reagisce quasi subito con Stefanelli che viene però fermato da una più che dubbia segnalazione di offside prima di battere a rete il possibile 2 a 1. Agostiniani tenta anche le carte di Sabatini, per Lisi, e di Di Nunzio per Balleri, ma l’unica altra occasione di rilievo di un match che si spegne poco a poco se la procura un inesauribile Pieroni al 40’. Un pari alla vigilia avrebbe fatto sicuramente più gola alla Pistoiese, forte dei suoi 4 punti di vantaggio, ma alla luce dell’andamento della gara questo 1 a 1 lascia sicuramente l’amaro in bocca all’11 di Agostiniani, nonché a tutti tifosi di fede arancione. Resta in corsa la Massese che in caso di sconfitta avrebbe dovuto dire praticamente addio ai sogni di promozione diretta. Certo è che 4 punti restano un’infinità, e il tempo è a disposizione sempre meno. La Pistoiese si consola comunque del pari beffardo con una buona notizia proveniente dall’ambito dirigenziale. Il presidente Orazio Ferrari ha infatti dichiarato nel dopogara che in settimana c’è stato un nuovo ingresso in società, con relativo aumento del capitale sociale. Si tratta di un imprenditore del ramo immobiliare, tale Buonantonio, appassionato di calcio e interessato a schierarsi fra gli artefici dell’auspicata rinascita arancione.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Luca Lazzareschi è il nuovo direttore artistico del Festival La Versiliana di Pietrasanta.

Riceviamo e pubblichiamo:

..."Il Presidente della Fondazione La Versiliana Manrico Nicolai, il Sindaco di Pietrasanta Domenico Lombardi e il Consiglio di gestione della Fondazione La Versiliana, hanno ufficializzato la nomina di Luca Lazzareschi a direttore artistico del Festival. Lazzareschi, che ha alle spalle una grande carriera artistica di attore, frequentando i palcoscenici più prestigiosi d’Italia con spettacoli diretti dai più importanti registi e prodotti dai maggiori teatri stabili e dalle maggiori compagnie italiane, avrà la responsabilità dell' attuazione del progetto artistico del Festival estivo e della stagione invernale del Teatro Comunale di Pietrasanta, organizzati dalla Fondazione La Versiliana. Diplomato alla Bottega Teatrale di Firenze dove ha avuto come maestri Orazio Costa, Vittorio Gassman e Giorgio Albertazzi, Luca Lazzareschi, ha affrontato un notevole repertorio di autori, alternando ai classici greci ed elisabettiani opere di drammaturgia contemporanea italiana e straniera. Ha partecipato a più di cinquanta spettacoli prodotti dai maggiori Teatri Stabili e dalle maggiori compagnie private italiane. Intenso il suo impegno con l’INDA (Istituto Nazionale del Dramma Antico di Siracusa) dove ha preso parte a numerose messe in scena, culminate con la rappresentazione integrale dell’ORESTEA di Eschilo, nel ruolo di Oreste, nella traduzione di Pasolini, per la regia di Pietro Carriglio. Ultimo spettacolo in ordine di tempo l’ “Amleto” di W. Shakespeare, prodotto dal Teatro Stabile di Palermo, replicato in tutti i maggiori teatri italiani per due stagioni. E’ stato diretto dai maggiori registi italiani: da Gabriele Lavia (in Edipo Re di Sofocle, Il Misantropo di Molière, Riccardo II, Otello, Riccardo III e Amleto di Shakespeare), da Luca Ronconi (Lo specchio del diavolo di G.Ruffolo), da Cesare Lievi (Erano tutti miei figli di A. Miller), da Antonio Calenda ( Re Lear e Sogno di una notte di mezza estate di Shakespeare, I Persiani di Eschilo), da Marco Sciaccaluga (Le tigri di G.Bona), da Gianfranco De Bosio (Edipo tiranno di Sofocle), da Pietro Carriglio (Il malinteso di Albert Camus e Orestiade di Eschilo e Amleto di W.Shakespeare nel ruolo del titolo), da Mario Missiroli (Lulù di Wedekind), da Marco Tullio Giordana (Morte di Galeazzo Ciano di E. Siciliano), da Vittorio Gassman (Non Essere e Macbeth di Shakespeare) da Glauco Mauri (Sogno di una notte di mezza estate di Shakespeare), da Mauro Avogadro (Il benessere di F.Brusati), da Giuseppe Patroni Griffi (Un marito di Svevo), da Mario Gas (Le Troiane di Euripide), da Luca De Fusco (Eracle di Euripide), da Guido De Monticelli (Enrico V di Shakespeare), da Lorenzo Salveti (Ecuba di Euripide e Fedra di Seneca), da Walter Manfré (Elettra di G. Manfridi e La confessione), da Werner Schroeter (Zoo di vetro di T. Williams), da Memé Perlini (Lazzaro di Pirandello), da Piero Maccarinelli (La fiaccola sotto il moggio di D'Annunzio, Lungo viaggio verso la notte di O’Neill), da Marco Parodi (Il bugiardo di Goldoni, Minnie la candida di Bontempelli e Vestire gli ignudi di Pirandello), da M. Tarasco (Odissea di Omero e Le affinità elettive di Goethe) da Franco Però (La pace domestica di Feydeau, Becque, Courteline), da A. Di Bari (Edipo Re di Sofocle), da G. Gobbi (Camille di D.Maraini). Nel 1999 vincitore del PREMIO RANDONE –PRIMA FILA Nel 2002 vincitore del PREMIO DELLA CRITICA TEATRALE per “Erano tutti miei figli” ....omissis.....Nel 2005 è stato candidato nella terna finalista del Premio UBU e OLIMPICI DEL TEATRO come miglior attore non protagonista per il ruolo di Edgar nel “Re Lear”. Nel 2008 ha vinto il premio ESCHILO D’ORO a Siracusa per l’insieme delle sue partecipazioni ai cicli degli spettacoli classici al Teatro Greco di Siracusa. Nel 2009 è stato candidato nella terna finalista dei premi UBU e OLIMPICI DEL TEATRO come migliore attore protagonista per “Amleto”. E a tale proposito riportiamo un estratto della critica di Enrico Groppali, critico teatrale de “Il Giornale”: “…un Amleto malato di intelligenza, quello di Luca Lazzareschi, attore di singolari capacità espressive, dotato come nessun altro di un’ introspezione ai limiti della paranoia, che da oggi rientra a pieni voti nella ristretta cerchia dei mattatori del teatro italiano...”

Articolo (p)Link Commenti Commenti (19)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di videonewstv (del 17/01/2011 @ 20:37:44, in INTERNET E WEB TV, linkato 1520 volte)

Online, un convitato di pietra al Congresso Fnsi. Riprendiamo per esteso il titolo dell'articolo pubblicato da Marco Renzi,articolo che riportiamo molto volentieri, integralmente, da  www.lsdi.it.

.." Il giornalismo digitale non era presente ufficialmente, con una sua rappresentanza specifica, ma se ne è parlato ripetutamente, in molti interventi, visto che ormai è diventato un elemento chiave del paesaggio mediatico contemporaneo

di Marco Renzi

 Al Congresso della Fnsi (numero 26) svoltosi nei giorni scorsi a Bergamo, c’era un ospite segreto, un convitato di pietra sempre presente eppure non ufficialmente convocato, un mondo intero cui pensare di affidare il futuro dell’intera professione, eppure ancora lontano da una seppur minima, e necessaria rappresentanza sindacale, ma anche professionale: l’on line. Nessun intento polemico e tono critico da parte mia, non fraintendetemi, solo una constatazione dei fatti, realizzata da un partecipante interessato, e francamente assai coinvolto, ai lavori del Congresso della Federazione Nazionale della Stampa Italiana. Di giornalismo on-line hanno parlato gli ospiti, prestigiosi, convenuti a Bergamo nei 4 giorni della kermesse. Di informazione sulla rete hanno discusso i delegati sindacali, o almeno la maggior parte di essi, nel corso dei loro interventi al microfono del palco della Sala Alabastro del Centro Congressi Papa Giovanni XXIII. Noi dal canto nostro, abbiamo cercato di lanciare alcune idee sul web e l’uso della rete per diffondere notizie, attraverso la creazione e la successiva distribuzione (on line, per l’appunto!), ma anche in forma cartacea al Congresso, di un documento intitolato “Il sindacato dei giornalismi e la specificità digitale”. Perchè? Scrivete voi il perchè, se volete, aggiungendo in calce a questo pezzo le vostre riflessioni sulla rivoluzione epocale contenuta nel passaggio, forse, obbligato o ancora meglio obbligatorio, che la nostra professione sta vivendo al mondo digitale, all’uso del web, alle competenze multimediali. Noi intanto, fedeli reporter e inviati alla manifestazione, vi vorremmo ricordare brevemente alcuni dotti spunti emersi dal Congresso e che con la rete e il giornalismo digitale hanno attinenza stretta e dimostrano oltre ogni ragionevole dubbio quanto sia necessario, anzi forse indispensabile, ma che dico imprescindibile (!?!), metter mano al più presto ad una riforma “pesante” del nostro mestiere, magari con attenzione e pudore, e magari anche utilizzando, una volta tanto non guasterebbe, strumenti mutuati dal quotidiano più che dalla modernità: strumenti multimediali? E allora come non ricordare fra i numerosi e densi interventi di congressisti e illustri ospiti quelli di Alessandro Brignone, direttore generale della Fieg, che ha parlato di Ipad come del futuro, o forse meglio del già avvenuto futuro, che qualcuno potrebbe tradurre con “presente”, e di edizioni digitali dei quotidiani che pagano un’imposta di valore aggiunto spropositata, il 20 per cento, rispetto ai fratellastri delle edizioni cartacee. Oppure il Presidente dell’Ordine Enzo Jacopino che, con buona pace delle migliaia di blogger che ogni giorno inondano il web con informazioni pagate anche 10 centesimi a pezzo, adombra che c’è qualche speranza per loro e per altri come loro di veder riconosciuto almeno da un punto di vista retributivo il proprio lavoro: “Siamo sicuri che a carico dei direttori di queste realtà non si possano aprire procedimenti disciplinari? Molti di questi colleghi, che sono migliaia –ha continuato Iacopino- non hanno voce. Non perché la Fnsi non sia disposta a difenderli ma perché non hanno neanche i soldi per potersi iscrivere al sindacato o pagare la quota dell’Ordine”. Andrea Merola, fotoreporter veneto ha chiesto, nel corso del suo intervento, la creazione di strumenti che facilitino la vita ai già sfruttatissimi freelance. In particolare il collega veneziano ha parlato di‘’creare, in collaborazione con le assostampa locali, delle piattaforme online a basso costo per favorire i freelance che non possono commercializzare il loro lavoro, e sfuggire così al caporalato delle agenzie di intermediazione’’. Uno spunto in linea con la “questione digitale” è arrivato da Alessandro Garimberti del Sole 24 ore: “Ci sono siti russi e spagnoli che alle 6 del mattino mettono on line l’edizione del Sole 24 ore. Ora noi giornalisti invitiamo l’azienda a rivendicare il diritto d’autore. I nostri abbonamenti da 130 mila di qualche anno fa sono scesi a circa 90 mila, anche per colpa della pirateria”. Un esempio concreto di avvicinamento e messa in pratica della quotidianità digitale è arrivato a Bergamo dalla Toscana. Paolo Ciampi, Presidente dell’Associazione Stampa Toscana, ha raccontato la recente istituzione di un gruppo di lavoro specializzato nell’on line, che si chiama: Di.Gi.Ti. “Il gruppo giornalisti digitali toscani – ha detto Ciampi – lavora sulle frontiera del giornalismo e del Web 2.0 , frontiera che sicuramente è un Far West, ma che, se governata, potrà diventare anche una grande possibilità per tanti colleghi”. Due spunti, quelli conclusivi, almeno per questo pezzo sul Congresso Fnsi, portano all’attenzione di tutti altre problematiche assai utili per il corretto uso e consumo della rete e forniscono indicazioni determinanti per orientarsi un poco meglio nel complesso e quanto mai intricato mondo del giornalismo on line. Una ci arriva ancora da una delegata toscana: Simona Poli. L’esempio che la collega ha portato al Congresso ha un forte valore simbolico, ma contiene anche una valida e sostanziosa indicazione pratica, in quanto dimostra nei fatti che le contaminazioni fra i “diversi giornalismi possibili”, anche sul fronte operativo del lavoro di tutti i giorni, esistono eccome! Simona ha raccontato, in qualità di “testimone informato sui fatti”, dell’accordo sulla multimedialità “che la redazione di Repubblica ha sottoscritto nel maggio del 2007, dopo 5 giorni di sciopero. L’azienda ha riconosciuto un’indennità aggiuntiva a tutti i giornalisti che, volontariamente, hanno dato la propria disponibilità a lavorare per il multimediale. Quell’accordo afferma un principio che rappresenta un punto fermo della trattativa per il contratto integrativo di Repubblica, attualmente in corso, che lo stesso editore si è impegnato a sottoscrivere”. Il riconfermato segretario della Fnsi, Franco Siddi, ha più volte citato l’on line come futuro/presente possibile, o forse meglio, necessario, della nostra professione, ricordando anche che ‘’la polverizzazione dell’informazione ci rende più autorevoli se c’è un brand più autorevole alle nostre spalle. WikiLeaks lo ha messo bene in evidenza. Tante possono essere le persone che mettono in rete le notizie più disparate. E’ una condizione nuova, che fa comunità. Ma questa non è una garanzia di informazione professionale, con tutti i suoi diritti”. E adesso? ".... 

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di videonewstv (del 16/01/2011 @ 22:23:54, in CALCIO PISTOIESE, linkato 1867 volte)

VITTORIA SOFFERTA PER LA PISTOIESE : UNA PERLA DI PIERONI RISOLVE LA SFIDA COL REAL CASTELNUOVO

 Campionato di Eccellenza Toscana girone A 

 21ª Giornata 16/01/11 Stadio “M. Melani” di Pistoia

 PISTOIESE – REAL CASTELNUOVO 1 – 0

 da Pistoia Edoardo Desideri

 PISTOIESE: Flauto, Strufaldi, Elmi, Mennini Righini (77’ Di Nunzio), Pagani, Gemignani, Sabatini (52’ Monticciolo), Balleri (52’ Pieroni), Stefanelli, Lisi, Romeo. A disp: Pampaloni, Marrani, Calanchi, Allori. All: Riccardo Agostiniani. CASTELNUOVO: Arenile, Regoli, Pennucci, Marinai, Tolaini, Nincheri, Satti (89’ Da Prato), Martinelli, Micchi E., Manfredi (32’ Borgia), Compagnone. A disp: Grassi, Bacci, Micchi A., Fruzzetti, Lucchesi. All. Oliviero Di Stefano. Arbitro: sig. Marco Tedesco di Pisa (1° ass Francesco Corcione e 2° ass Vincenzo Di Ciao di Pisa). NOTE: Giornata serena, quasi primaverile, terreno in buone condizioni. Spettatori 750 circa. Ammoniti: 17’ Sabatini (P), 70’ Satti (C). Angoli 7 a 5 per la Pistoiese; Recuperi: 1’+3’.

PISTOIA – Serviva una vittoria alla Pistoiese per tenere a bada la Massese in vista del big match di mercoledì, e la vittoria è arrivata. Certo è che gli arancioni hanno dovuto sudare le proverbiali sette camicie per aver ragione di un Real Castelnuovo ben disposto in campo dall’ex arancione Di Stefano, e sceso al Melani tutt’altro che intenzionato a ricoprire il ruolo di vittima sacrificale.

PRIMO TEMPO – Agostiniani propone, come già aveva fatto ad Albinia, il tridente offensivo formato da Sabatini, Lisi e Stefanelli, sorretto da un centrocampo a tre. L’assetto, privilegiando un gioco per linee centrali, favorisce però le qualità difensive degli avversari, bravi a chiudersi in ogni circostanza. I pericoli, dunque, per la porta di Arenile si riducono al lumicino e nel corso della prima frazione sono solamente Romeo al 14’, Righini al 20’ e Sabatini al 37’ a provarci con tre conclusioni velleitarie dalla distanza. Non disdegna il gioco di rimessa la compagine garfagnina che tenta il colpaccio al 16’ con un’incursione di Satti e in chiusura di tempo con Micchi, mentre al 32’ Di Stefano è costretto a sostituire l’infortunato Manfredi con il numero 15 Borgia.

SECONDO TEMPO – L’intervallo porta consiglio ad Agostiniani, che dopo appena 7 minuti nel secondo tempo richiama Sabatini e Balleri mandando in campo Pieroni e l’esordiente Monticciolo, tornando al più canonico 4-4-2. Eppure sono gli ospiti a collezionare nel giro di poco tempo le migliori occasioni: prima è Tolaini che trova sulla propria strada un Flauto sugli scudi; dunque è Micchi a cercare la botta a sorpresa, ma il numero 1 arancione è ancora bravo a dire di no. Nel momento in cui i gialloblù appaiono di gran lunga più in palla arriva, a sorpresa, il vantaggio arancione. Pieroni riceve un bel pallone da Stefanelli sul limite dell’area e di prima intenzione trova il sette alla destra di un incolpevole Arenile. Una soluzione pregevole che toglie le castagne dal fuoco ad una Pistoiese meno concreta del solito e che nel finale corre anche qualche pericolo, come sul tiro-cross di Pennucci o sulla incursione di Borgia dopo la mezz’ora. In chiusura, invece, è Gemignani a sfiorare il 2 a 0 con un colpo di testa da corner. Il triplice fischio suona come una liberazione per i tifosi arancioni, assegnando alla Pistoiese tre punti soffertissimi che arrivano al termine di una gara equilibrata e risolta soltanto da un colpo di magia individuale. Tre punti utili a mantenere il +4 sulla Massese che questo mercoledì scenderà a Pistoia per dar vita all’attesissima sfida che potrebbe riaprire, o chiudere in maniera quasi definitiva, il campionato.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2
Ci sono 2837 persone collegate

< agosto 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
A.C. Fiorentina (1)
EUROPEI FRANCIA 2016 (1)
EUROPEO FRANCIA 2016 (1)
Qalificazioni Europei di Francia 2016 (1)
US PISTOIESE 1921 (1)
Aberrazioni (1)
AC MILAN CHE ERRORE (1)
acquisti (1)
AGRICOLTURA E FLOROVIVAISMO (1)
AMBIENTE (25)
AMBIENTE MARE (1)
ambiente,mare,ecologia (4)
Ancora la Gazzetta su Balotelli (1)
ANNIVERSARI (2)
ARTE E CULTURA (1)
ARTE E SPETTACOLO (8)
ARTE, CULTURA, CINEMA, MUSICA (8)
arte,cinema,spettacolo (2)
Assurda manifestazione calcistica (1)
ATORN (4)
AUGURI (3)
avvenimenti (6)
BANCHE (1)
BUNDESLIGA (3)
BUON NATALE (1)
calcio (200)
Calcio Commenti (4)
calcio curiosità (1)
Calcio internazionale (2)
CALCIO MILAN (1)
calcio pisa (1)
CALCIO - USSI (1)
calcio balotelli (1)
calcio bayern (1)
Calcio Bundesliga (1)
calcio campionato (117)
Calcio Campionato Serie A (2)
calcio champions (18)
Calcio Champions commenti (1)
Calcio Champions League (41)
Calcio Commenti (163)
Calcio commento (5)
Calcio Coppa America (5)
Calcio Coppa America ed Europei (1)
Calcio Coppa d'Asia e Coppa Italia (1)
calcio coppa italia (18)
Calcio Coppa Italia e Coppa del Re (1)
CALCIO CORROTTO (1)
CALCIO COVERCIANO (1)
Calcio Crisi (1)
Calcio critiche (2)
Calcio critico (27)
CALCIO CURIOSITA' (1)
calcio curioso (1)
CALCIO D'ESTATE (1)
CALCIO DILETTANTI E TORNEI (2)
CALCIO DILETTANTIE TORNEI (2)
Calcio e Politica (1)
Calcio e record (1)
Calcio estero (3)
Calcio Europa League (19)
Calcio Europa League 2017-2018 (1)
calcio europei (17)
Calcio Europei 2016 (1)
Calcio Europei Francia 2016 (3)
Calcio Europeo (2)
Calcio FIGC (2)
Calcio Fiorentina (5)
Calcio Francia 2016 (1)
CALCIO GIOVANILE (10)
CALCIO IN TV (1)
Calcio Inter (1)
calcio internazionale (139)
Calcio Internazionale amichevoli (1)
Calcio internazionale costume (1)
Calcio Italia (13)
Calcio Italiano (2)
calcio juventus (3)
calcio lega pro (75)
Calcio Lega Pro Girone A (1)
Calcio Lega Pro Girone B (8)
Calcio malato e violento (1)
Calcio marcio (5)
Calcio mercato (3)
Calcio Mercato Estivo (1)
calcio milan (36)
Calcio Milan IL RIECCOLO (1)
calcio milan ed internazionale (1)
calcio mondiale (3)
Calcio Mondiale 2014 (1)
CALCIO MONDIALI (14)
Calcio Mondiali 2014 (37)
Calcio Mondiali Russia 2018 (1)
Calcio nazionale (18)
CALCIO NEWS (1)
calcio pisa (100)
calcio pistoia (1)
calcio pistoiese (143)
Calcio Premier League (1)
Calcio Premiere League (1)
Calcio Qualificazioni a Francia 2016 (1)
Calcio qualificazioni mondiali (3)
Calcio Scandali (2)
Calcio scandalo (1)
calcio scommesse (2)
CALCIO SENTENZE (1)
CALCIO SERIE A (75)
Calcio Serie A 2015-2016 (1)
Calcio Serie A 2017-2018 (1)
Calcio Serie A Commenti (1)
Calcio Serie A ed altro (1)
calcio serie c (60)
Calcio Serie C 2017-2018 (8)
Calcio Serie C Girone A (2)
Calcio Serie C Lega Pro (3)
Calcio Statistiche (5)
CALCIO STORICO (1)
calcio supercoppa (1)
calcio tedesco (2)
Calcio Teppismo (1)
calcio trofeo tim (1)
Calcio Uefa (1)
Calcio US Pistoiese (1)
CALCIOPISA (1)
CALCIOPOLI (6)
calciopoli corte dei conti (1)
calcioscommese (1)
calcioscommesse (25)
CALCIOSCOMMESSE - IL BLOG DEL DIRETTORE (2)
calcioscommesse fase due (3)
calcioscommesse fase uno (1)
CALCIO-USSI (1)
Campagna pro balotelli della Gazzetta (1)
campionato (38)
campionato 2012-2013 (1)
campionato 2013-2014 (1)
Campionato Calcio (1)
Campionato Calcio Serie A (2)
campionato commento (2)
campionato Europeo Under 21 (1)
Campionato Serie A (25)
Campionato Serie A 2015-2016 (1)
Campionato Serie A 2016-2017 (9)
Caso Tavecchio (1)
champions (57)
CHAMPIONS LEAGUE (1)
Champions 2015-2016 (1)
Champions 2016-2017 (1)
Champions 2016-2017 ed altro (1)
Champions commenti (1)
Champions ed Europa League (1)
champions league (99)
Champions League 2015/2016 (1)
Champions League 2014/2015 (1)
Champions League 2014-2015 (1)
Champions League 2015/2016 (5)
Champions League 2015-2016 (6)
Champions League 2016-2017 (33)
Champions League commenti (1)
Champions League ed Europa League (2)
Champions Legaue (1)
Champiosn League (1)
cibm (1)
CICLISMO (4)
Commenti (4)
Commenti Calcio (1)
Commenti politici (2)
commento al campionato (1)
Commento Calcio (1)
Commento Campionato (1)
Commento politico (1)
Comune Viareggio (1)
Confederation Cup (2)
confederations cup (13)
COOPERAZIONE INTERNAZIONALE (1)
Coppa Africa 2015 (1)
Coppa America (7)
Coppa America 2016 (3)
Coppa America Centenario (1)
Coppa America del Centenario (1)
Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa d'Africa (2)
Coppa d'Asia (4)
Coppa d'Asia e d'Africa (2)
Coppa Italia (22)
Coppa Italia 2014/2015 (1)
Coppa Italia 2015/2016 (1)
COPPA ITALIA 2015-2016 (1)
Coppa Italia 2016-2017 (4)
Coppa Italia Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa Italia d'Asia e d'Africa (2)
coppa libertadores (1)
Coppe europee (1)
CREDITO ALLE IMPRESE (3)
Crisi Parma Fc (1)
Critica politica (448)
Critica politica e sportiva (2)
CRONACA (6)
CULTURA E INTRATTENIMENTO (1)
CULTURA -EVENTI (1)
CULTURA, ARTE, EVENTI (8)
Dal Mondo (11)
DIRITTI E DOVERI (1)
DISASTRI NEL MONDO (5)
DONNE NEL MONDO (6)
economia (4)
EDITORIA (1)
EDITORIA E GIORNALISMO (1)
EDUCAZIONE , GIOVANI (1)
Elezioni 2008 (3)
Elezioni Nicaragua (1)
ENTI PUBBLICI (2)
esperienze,vissuto,storie (3)
ESTERI (1)
Euro 2016 Francia (1)
europa league (48)
Europa League 2014/2015 (2)
EUROPA LEAGUE 2015/2016 (2)
EUROPA LEAGUE 2015-2016 (5)
Europa League 2016-2017 (9)
Europa Legaue (2)
Europei 2016 Francia (1)
EUROPEI CALCIO (12)
Europei Calcio 2016 spareggi (1)
EUROPEI CALCIO FRANCIA 2016 (1)
EUROPEI DI CALCIO (4)
Europei di Francia 2016 (4)
Europei Francia 2016 (37)
EUROPEI FRANCIA 2016 ED ALTRO (1)
Europeo Francia 2016 (3)
EVENTI E CULTURA (1)
EVENTI E FIERE (1)
FESTIVAL DELLA SALUTE (4)
FESTIVAL PUCCINIANO (1)
Fiorentina (1)
FLOROVAISMO (1)
FLOROVIVAISMO (22)
FLOROVIVAISMO NEL MONDO (19)
FOTO DEL GIORNO (3)
FRANCIA 2016 Qualificazioni (1)
FRANCIA 2016 Curiosità (1)
FRANCIA 2016 QUALIFICAZIONI (6)
FRANCIA EUROPEI 2016 (2)
FSRU OLT GASIERA (1)
FSRU TOSCANA (1)
FUMETTI (1)
GEMELLAGGI (1)
GIORNALISMO (2)
Giornalismo paraculo (1)
GIORNALISTI (4)
GRAN CANAL DE NICARAGUA (2)
Grande Torino (1)
Guinness Cup (2)
IDEA ABERRANTE (1)
IL RIECCOLO (1)
INFORMAZIONI (2)
International Cup (1)
INTERNAZIONALE (4)
INTERNET (2)
INTERNET E WEB TV (3)
INTERNET editoria (2)
INTERNET TV (9)
INTERNET TV, WEB TV, EDITORIA SUL WEB (15)
INTERNET WEB TV (1)
Juventus e Borussia Dortmund (1)
Juventus statistiche (1)
LA GASIERA (1)
LAVORO (1)
lega pro (21)
Lega Pro Girone A (5)
Lega Pro Girone B (7)
Lega Pro Pistoiese (4)
lega pro prima divisione (1)
Lega Pro US Pistoiese (1)
LEGA PRO US PISTOIESE 1921 (1)
MEDIA (1)
MEDICINA E SALUTE (1)
MEMORIAL (1)
messaggio pubblicitario (1)
Migrazioni insostenibili (1)
Milan (1)
Milan crisi (1)
MILAN FALLIMENTO ! (1)
Milan notizie (1)
Milan si cambia! (1)
MONDIALE PER CLUB (2)
Mondiale per Clubs (2)
Mondiali Calcio 2014 (1)
Mondiali 2014 Brasile (1)
Mondiali Brasile 2014 (1)
mondiali calcio 2014 (11)
MONDIALI DI CALCIO (13)
MONDIALI DI CALCIO 2010 (2)
Mondiali di Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 qualificazioni (1)
nazionale (2)
nazionale calcio (5)
Nazionale commenti (1)
Nazionale Italiana (3)
Nazionale Italiana calcio (2)
Nazionale Italiana di Calcio (1)
NICARAGUA (1)
notizie dal mondo (2)
NOTIZIE USSI (1)
NUOVA POLITICA (1)
OLT FSRU TOSCANA (2)
pallone sgonfio (1)
PARCHI (1)
PARCHI ambiente (1)
parco m.s.r.m. (2)
Parco MSRM (2)
PARCO SAN ROSSORE (13)
PERSONAGGI (10)
personaggi,giornali,editoria (5)
PISA 1909 (1)
pisa calcio (29)
PISA EVENTI (1)
PISTOIA (2)
PISTOIESE (14)
pistoiese calcio (2)
Play-off per Francia 2016 (1)
politica (153)
Politica e costume (3)
Politica a costume (1)
Politica critica (12)
Politica e costume (11)
Politica e Sociale (4)
Politica e Sport (4)
Politica Internazionale (1)
politica porto (1)
Politica sport costume (1)
premi e trofei (1)
PROPOSTE DI LEGGE (1)
QUALIFICAZIONI A FRANCIA 2016 (4)
Qualificazioni a Russia 2016 (1)
qualificazioni a russia 2018 (1)
Qualificazioni ai mondiali 2018 (3)
Qualificazioni mondiali russi 2018 (1)
RICERCA (1)
RICERCA e SOLIDARIETA' (1)
RICERCA SCIENTIFICA (1)
Riflessioni sui tempi (1)
rigassificatore (1)
RUGBY (1)
SALUTE E MEDICINA (2)
SANITA' E SALUTE (2)
SCANDALO NAZIONALE (1)
SCIENZA E CULTURA (1)
SCIENZA E SALUTE (1)
scienza,medicina (2)
Serie A (1)
Serie C Lega Pro girone A (1)
SICUREZZA (2)
Sirteggi europei (1)
SOLIDARIETA' E SOCIALE (1)
SOLIDARIETA' SOCIALE (2)
Sorteggi Coppe Europee (1)
SORTEGGI UEFA (1)
Spareggi per Francia 2016 (1)
spazio libero (2)
SPETTACOLO (25)
SPORT (10)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - CALCIO (4)
SPORT - CICLISMO (1)
SPORT E SOCIALE (1)
SPORT - NEWS LETTER USSI (1)
SPORT - PALLACANESTRO (1)
SPORT & SPORT (2)
sport calcio (2)
SPORT- CALCIO (3)
SPORT -CALCIO (1)
SPORT- CALCIO - COVERCIANO (1)
SPORT- CALCIO - USSI (3)
Sport critico (1)
sport e critica (1)
Sport e politica (1)
SPORT E SOLIDARIETA' (1)
SPORT -NEWS LETTER USSI (4)
SPORT PARALIMPICO (1)
Sport Serie C (1)
SPORT-CALCIO-USSI (1)
SPORT-CANOTTAGGIO (1)
STORIA (1)
STORIA E CULTURA (1)
Supercoppa Italiana (3)
TEATRO (2)
TEATRO E SPETTACOLO (8)
TEATRO SPETTACOLO (2)
Teatro, arte, spettacolo (3)
TORNEI DI CALCIO (1)
TOSCANA ECONOMIA (1)
TOSCANA IN RETE (4)
TOSCANA IN RETE - ECONOMIA (1)
UEFA CHAMPIONS LEAGUE (1)
us pistoiese 1921 (3)
us pistoiese calcio (1)
ussi (1)
USSI COMUNICATI STAMPA (1)
VANNUCCI PIANTE (1)
vendita (1)
VERSILIANA (19)
Viaggi,curiosità,reportage (1)
viareggio (1)
Viareggio allo sbando (1)
viareggio porto (1)
VIDEONEWS (1)
VIDEONEWS 30 ANNI (1)
videonewstv (6)
vivaismo (6)
VIVAISMO E CULTURA (2)
VIVAISMO E SPORT (1)
VOLLEY (2)
WEB E RICERCA SCIENTIFICA (2)
web tv (9)
web,video,youtube (3)
ZERO NEGATIVO (2)

Catalogati per mese:
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti: