VideoBlog
Home Mia TV Videoblog Sport & Sport Ambiente Mare Chi Siamo Contatti Credits
Immagine
 AC VANNUCCI ASD... di Admin
 
"
Nei prossimi cinquant'anni ci saranno molte crisi, ma si risolveranno tutte. Il futuro della terra si presenta sereno, e un giorno tutte queste difficoltà saranno dimenticate.

A.C. Clarke (La sentinella)
"
 
\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
                                                                           

Giornata 36 Liga



Appena entrato in campo ecco che arriva il 21mo gol nella Liga da parte di Griezmann e l’Atletico di Madrid è in vantaggio sul Rayo Vallecano!Ovviamente anche soffrendo fino in fondo ma tentando in contropiede il raddoppio l’Atletico porta a casa i 3 punti! Tiro al volo di sinistro da parte del francese da fuori area con parabola imprendibile per il portiere del Rayo, Juan Carlos.Griezmann era entrato da 1’ E’ la sesta vittoria consecutiva per l’Atletico di Madrid con 14 gol fatti e 2 soli subiti in queste gare!





 In precedenza nel pomeriggio il Real Madrid aveva vinto per 1-0 con gol di Garet Bale a 10’dal termine nei confronti della Real Societad.Cross dalla destra di Lucas Vazquez e colpo di testa vincente del gallese.Per Bale è il 19° gol nella Liga.

 Da notare come dopo la sconfitta casalinga del 27 febbraio scorso contro il “solito” Atletico di Madrid, la squadra di Zidane abbia inanellato a questo punto ben 10 vittorie consecutive con ben 34 gol all’attivo e solo 7 al passivo.

In attesa del Barcellona stasera la classifica vede l’Atletico Madrid primo con 85 punti 60 gol fatti e solo 16 subiti! Che differenza con i 105 gol fatti dal Real Madrid ! che però ne ha subiti il doppio,32.

 Il Real segue a un punto 84 punti.

 Comunqe se il Barcellona batte in esterni il Real Betis tornerà in testa con 85 punti, alla pari dell’Atletico ma in vantaggio negli scontri diretti.


 Ore 20,30 REAL BETIS BARCELLONA 0-2


5’ della ripresa assist di Messi per Rakitic che da centro area batte il portiere del Betis Adàn. Al 36’ raddoppiano i catalani con un gol,l’ennesimo di Suarez ancora lanciato da Messi con un destro preciso che si infila nell’angolo basso sinistro della porta.Per l’uruguagio è il 35° gol nella Liga!


Da notare che al 35’ del 1° tempo Westerman del Real Betis è stato espulso per doppia ammonizione. Il doppio vantaggio del Barcellona è dunque arrivato con gli avversari in 10 uomini.

Poi la giornata N° 37 con Barcellona-Espanyol Levante-Atletico di Madrid e Real Madrid-Valencia Tutte giocate alle 17,00 dell’8 maggio

E l’ultima giornata la N° 38 prevista alle 17,00 del 15 maggio con Granada-Barcellona , Atletico Madrid-Celta Vigo e Deportivo-Real Madrid


 Non ci sono più confronti diretti ed è probabile che le tre di testa vincano sempre anche se il Barcellona che è fuori dalla Champions potrà meglio dosare le forze rispetto alle due di Madrid che si stanno giocando la Champions League.

Sarà molto difficile che il Barcellona si faccia sfuggire le altre due vittorie con l’Espanyol e con il Granada necessarie per il 24mo scudetto.Anche se le due avversarie stanno lottando per non retrocedere.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
                                                                      

Vediamo la situazione della Champions League e della Europa League dopo la disputa delle gare di andata delle semifinali.


Questi i risultati: CHAMPIONS LEAGUE:

 ATLETICO MADRID     BAYERN MONACO      1-0 Saul Niguez all’11’ del 1° tempo

MANCHESTER CITY     REAL MADRID     0-0


Partiamo dai risultati della Champions che hanno evidenziato come sia sempre difficile negli ultimi anni affrontare l’Atletico Madrid.Anche per una corazzata come il Bayern Monaco.

L’Atletico di Madrid guidato dal bravo Simeone VUOLE GIOCARE COSI’ non lo fa per scarsità tecnica della rosa,è un tipo di gioco studiato,un gioco che varia nel corso della partita. Lo schema perfetto sarebbe: attacco immediato,segnare un gol,chiudersi in difesa, soffrire, magari raddoppiare in contropiede e soffrire di nuovo.

IN PRATICA QUELLO CHE E’ AVVENUTO
nella gara di mercoledi sera a Madrid. Naturalmente quando un tipo di gioco come questo,un gioco che lascia pochissimo spazio al fraseggio elegante ed al possesso palla ragionato ottiene dei successi e per di più contro un avversario guidato da Guardiola che ha fatto del possesso palla il suo credo,ecco che si scatenano ammirati tutti coloro che hanno nel loro credo il vincere all’italiana di antica memoria.

Gli antisacchiani per capirci.Costoro hanno inventato già il termine “Cholismo” estendendolo a tutte quelle squadre tipo il Leicester di Ranieri che così giocando stanno riscuotendo successi.Insomma,si cavalca l’onda come al solito.

Detto questo credo che non sarà per nulla facile per il Bayern far fuori l’Atletico anche se resto convinto che le potenzialità per vincere per 2-0 o magari per 3-1 il Bayern le abbia tutte a patto però che Guardiola la smetta di fare esperimenti autolesionistici del tipo: Muller in panchina.E’ un non senso.Crediamo l’abbia capito.
                                                            

 Tanto da soffrire e da lottare ma credo che sarà il Bayern Monaco a spuntarla nella gara di martedi sera all’Allianz Arena.

 Venendo all’altra gara quella pareggiata dal Manchester City contro il Real Madrid per 0-0 c’è chi ha detto a chiare lettere come si sia trattato di una brutta e noiosa partita.

Nulla di più falso. Ho sempre ritenuto il risultato di 0-0 come la negazione assoluta dello spirito del gioco del calcio.Altro che risultato perfetto ( Brera) figlio di non errori commessi. Sfizi mentali. Il sale del calcio è il gol e 99 su 100 le partite ad occhiali sono brutte e noiose.A mio avviso questa non lo è stata.


Ed il Real Madrid pur senza C.Ronaldo ed anche Benzema ( del tutto fuori forma) ha fatto una buona gara ed è favorito nettamente per il ritorno e per il passaggio in finale.Non c’è ancora certezza della presenza o meno di Ronaldo ma anche senza la punta di diamante ( 16 gol in questa Champions,il suo record è 17 reti..) Zidane ha la possibilità di mettere in campo una formazione di assoluto livello.L’ambiente del Bernabeu farà il resto.Discreto il City ove solo De Bruyne è apparso all’altezza della situazione ed anche inesperto quanto basta in questa fase finale della massima competizione europea per club.

Il Manchester però ha dalla sua un risultato pericoloso .Si parte da 0-0 ed un eventuale gol inglese costringerebbe il Real a farne almeno 2 e se il Real fosse privo di Ronaldo le cose potrebbeo anche cambiare.

 Ma resto dell’idea che la finalissima di Milano sarà Bayern Monaco-Real Madrid

                                                                          

EUROPA LEAGUE:

SHAKHTAR DONETSK    SIVIGLIA    2-2 Vitolo (SIV) al 6’ del 1° tempo Marlos (SHA) al 23’ del 1° tempo Stepanenko ( SHA) al 35’ del 1° tempo Gameiro (SIV) al 36’ del 2° tempo su rigore

VILLAREAL     LIVERPOOL     1-0 Adrian Lopez al 47’ del 2° tempo



Calcio spagnolo sugli scudi,come detto.4 semifinaliste su 8 con 2 vittorie e 2 pareggi.Non c’è che dire:un gran risultato. Il Siviglia detentore dell’Europa League ( 2 titoli consecutivi) con il 2-2 in terra ucraina ha la grande possibilità della terza finale consecutiva.

Emery comanda bene un gruppo esperto ed affiatato che trova la sua giusta dinensione in coppa.Parte Bacca,c’è Banega a finalizzare in rete con manovre efficaci quanto scarne e veloci.Una sorta di Atletico Madrid ma più elegante,più votato al gioco anche se prevalentemente in contropiede.Non una squadra di fenomeni ma un buon complesso che tanto per fare un esempio concreto se fosse in Italia giocherebbe per lo scudetto senz’altro.

Ne sa qualcosa la Fiorentina lo scorso anno eliminata con un secco 5-0!

 A Leopoli contro lo Shakhtar era sotto dopo esser passato in vantaggio ad inizio gara ma poi seppur dopo diverse occasioni sprecate ha raggiunto con volontà un giusto e meritato pari.Per Lucescu ed il suo esperto Shakhtar ci vorrà un miracolo per vincere a Siviglia

.Lucescu ha una buona squadra ricca di talento a centrocampo e quando si ha un buon centrocampo si è a metà dell’opera.Ma la difesa appare a volte incerta e il Siviglia ha molte frecce per colpire.Insomma la vera sorpresa sarebbe vedere lo Shakhtar in finale a Basilea.


Nel calcio può accadere sempre di tutto ma non credo che le possibilità per lo Shakhtar di far fuori il Siviglia superino il 25%.


L’altra spagnola “il sottomarino giallo” Villareal è riuscita a vincere contro il Liverpool solo nei minuti di recupero dopo che la squadra di Klopp unica imbattuta nella competizione fino a quel momento aveva anche gettato al vento alcune occasioni da rete.


                                                   
.Klopp ed il suo Liverpool dovranno quindi ricorrere alla “magica” atmosfera dell’Anfield Road per l’ennesima impresa in rimonta.L’1-0 è sempre difficile da rimediare considerando anche il fatto che il Villareal non prende gol da 7 gare , non perde da 12 ed ha in Bakambu un temibile goleador con 9 reti ,ma “quello” stadio può davvero fare la differenza.Comunque pronostico incertissimo
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
                                                                    

EUROPA LEAGUE 2015/2016


Semifinali gare di andata

A LVIV ( Leopoli) Stadio Arena Lviv  

SHAKHTAR DONETSK     SIVIGLIA     2-2


Vitolo (SIV) al 6’ del 1° tempo Marlos (SHA) al 23’ del 1° tempo Stepanenko ( SHA) al 35’ del 1° tempo Gameiro (SIV) al 36’ del 2° tempo su rigore

 SHAKHTAR DONETSK
: Pyatov Srna ( Cap ) Kucher Rakitsky Ismaily Malyshev Stepanenko Marlos Kovalenko Taison Ferreyra. All. tore:Lucescu.

 SIVIGLIA: Soria Ferreira Rami Carrizo ( Cap ) Escudero N'Zonzi Krychowiak Vitolo Banega Konoplyanka Gameiro All.tore: Emery

Arbitro: Marciniak (Polonia)

L’esperienza del “vecchio volpone” Mircea Lucescu oppure l’abitudine alla fase finale della coppa dimostrata dal Siviglia con due vittorie finali consecutive? Di certo Emery dopo aver corso il rischio di uscire ai quarti non vorrà lasciarsi sfuggire l’occasione di una terza finale consecutiva di Europa League. Come si sa ormai da tempo gli ucraini non possono giocare nel loro stadio la Dombass Arena perché bombardato durante il recente conflitto ucraino-russo.Si gioca perciò a Leopoli

Passano solo 6’ scarsi ed il Siviglia passa in vantaggio con una rete di Vitolo.Merito di Gameiro che effettua un dribbling vincente su Rakitskiy e serve Vitolo che con un tiro preciso all’altezza dell’area piccola batte Pyatov.Nell’occasione decisamente poco sicura la difesa ucraina. E’ un gol molto pesante per gli ucraini che giocano con la consueta maglia arancio-nera mentre gli spagnoli sono in maglia bianca con risvolti rossi.

 Cerca di riprendersi la squadra di Lucescu cominciando a produrre gioco anche con tiri dalla distanza ma c’è la massima attenzione ai rapidi contropiede spagnoli.

 Improvviso pareggio ucraino con Marlos al termine di un’azione partita dal centrocampo con un preciso passaggio profondo che ha raggiunto il N°11 di Lucescu bravo poi con freddezza a battere Soria con un preciso sinistro a fil di palo.Siamo al 23’. Merito del gol è tutto (o quasi) del perfetto passaggio di Rakitskiy.


 Marlos è uno dei tanti giocatori brasiliani arrivati alla corte di Lucescu.
 Ammonizione per fallo di gioco al 26’ a carico di Escudero. 29’ bel tiro di Taison dal limite dell’area spagnola con palla fuori non di molto alla sinistra di Soria. E’ cresciuto lo Shakhtar che spesso preferisce saltare la zona di centrocampo con lanci profondi.
 35’ lo Shakhtar passa in vantaggio grazie ad un perfetto colpo di testa di Stepanenko che batte da ravvicinata distanza il portiere andaluso.A seguito di calcio d’angolo la palla è pervenuta a Marlos che ha effettuato un perfetto cross a centro area.
 Spinge ancora lo Shakhtar alla ricerca di un più rassicurante 3-1 mantenendosi sempre in avanti. Al 40’ cartellino giallo per Carrizo del Siviglia.
Lucescu ha sempre prediletto utilizzare dei centrocampisti di qualità e tecnica in gran parte provenienti dal Brasile il migliore dei quali nei recenti anni è stato senz’altro Willian. Molto calato il Siviglia che ha accusato il colpo. Si va al riposo su un giusto 2-1 per i padroni di casa un risultato che comunque non dà alcuna certezza allo Shakthar di approdare alla finale di Basilea.

 Krychowiak viene ammonito per intervento scomposto al 2’ della ripresa. Una cosa è certa.Visto il risultato Lucescu deve cercare assolutamente di arrivare almeno sul 3-1 per poterlo poi difendere a Siviglia.Quel gol subito in apertura gli ha stravolto i piani.

In questa fase della ripresa è il Siviglia che si propone di più in avanti e con Carrizo al 10’ costringe Pyatov ad una difficile deviazione in angolo.Calcio più semplice e sbrigativo quello del Siviglia in una gara comunque per gliandalusi povera di tiri in porta ( solo 3 ) a parte il gol. Ecco perché Bacca era così efficace come terminale offensivo…


 Nel Siviglia esce al 14’ Konoplyanka ed entra Krohn-Dehli che già un paio di minuti dopo impegna centralmente Pyatov. Partita che sta diventando più farraginosa e meno interessante.Di certo si nota una buona differenza in termini qualitativi generali rispetto alle gare di Champions League. Deve uscire dal campo per infortunio il neo entrato Kron-Dehli e ne prende il posto Coke.Siamo al 28’ della ripresa.

 Un fuorigioco millimetrico viene segnalato a carico di Gameiro che aveva segnato un vero gol da rapina. E sarebbe stato il 2-2! Lo stesso Gameiro va al tiro di poco fuori al 32’ a tu per tu con Pyatov. Quello che spreca Gameiro! A questo punto il 2-2 sarebbe stato più che maturo.Davanti al portiere ed a due passi dalla orta si fa anticipare da Rakitsky ! Ma il gol era maturo! Calcio di rigore per il Siviglia casusato da un intervento in scivolata falloso di Ferreyra su Vitolo che cade. L’arbitro non ha dubbi ed assegna il calcio di rigore. Troppo calato lo Shakhtar nella ripresa. Già da tempo il Siviglia avrebbe potuto pareggiare. Va Gameiro e segna il 2-2 al 36’ !

Una gara dai due volti con un ottimo Shakhtar per tutto il primo tempo dopo aver subito il gol.Poi il Siviglia squadra ostica,esperta e cinica ha condotto un bel secondo tempo recuperando lo svantaggio ed anche sprecando molti palloni importanti riuscendo a pareggiare solo su rigore causato da un’ingenua scivolata di Ferreyra.

 Ma il risultato è giusto e con un 2-2 ottenuto in trasferta è inevitabile assegnare al Siviglia almeno un 70% di possibilità di raggiungere la finale di Basilea.


 Eduardo per Ferreyra poi Wellington per Taison ed ancora Bernard per Marlos questa la decisione di Lucescu! 3 cambi al 1’ di recupero! Fantasioso davvero. Generoso finale degli ucraini che si rendono pericolosi con un tiro di Ismayli parato. Finisce 2-2 dopo 96’ di gioco con un giallo al capitano Srna.

 A Villareal Stadio El Madrigal  

VILLAREAL     LIVERPOOL    1-0

 Adrian Lopez al 47’ del 2° tempo


 VILLAREAL: Asenjo Mario Gaspar Ruiz Bailly Jaume Pina Bruno Dos Santos Suárez Soldado Bakambu All.tore: Marcelino

LIVERPOOL:
Mignolet Clyne Lovren Touré Moreno Milner Lucas Allen Lallana Firmino Coutinho All.tore: Klopp

Arbitro: Skomina ( Slovenia )

 Mica semplice per il Liverpool di Klopp venire a capo di un avversario come il Villareal che in casa propria ha sempre vinto in questa edizione di Europa League!Inoltre in Europa gli spagnoli non perdono da ben 11 partite. Mentre ricordiamo che il Liverpool è addirittura imbattuto in Europa League dove ha ottenuto 5 vittorie e 7 pareggi !

Come spreca il Liverpool al 5’! Lallana crossa in area una palla per il libero Allen che tira al volo di destro ma la palla termina addosso al portiere Asenyo.!

 All’11’ una punizione battuta da Soriano fa pervenire la palla a Soldado che batte in diagonale con palla che finisce di poco a lato del palo lontano di Mignolet.
15’ risponde il Liverpool con una botta di Lucas dalla distanza ma con palla a lato. Buon momento dei reds che con Lallana va al tiro dal limite dell’area ma con direzione della palla sballata.

Occasione al 20’ per il Villareal quando Pina va al tiro ma Mignolet respinge poi arriva Milner che impegna nuovamente il portiere inglese in una deviaizone. Ancora rischi per Mignolet in chiusura di tempo con un tiro di Soldado dal limite dell’area con palla di pochissimo fuori

. Nel Liverpool esce Coutinho ed entra Ibe al 46’

Al 1’ Bakambu su palla d’angolo colpisce di testa con la sfera che picchia sulla base del palo esterno! Grossa occasione per gli spagnoli. Al 20’ il palo lo colpisce Firmino con un tiro che deviato dal portiere Asenjo vede la palla picchiare sul palo e tornare in campo !


 29’ Marcelino fa entrare Adrian Lopez per Soldado e poco dopo ma per infortunio entra nel Villareal Musacchio per Bailly. Dopo un periodo di stanca la gara riprende vigore con i tentativi del Villareal che con Bakambu al 42’ impegnano Mignolet severamente in una difficile deviazione per evitate il gol

. Tocca poi al Liverpool sprecare. Questa volta un contropiede con volata di Moreno poteva costar caro al Villareal .Solo che dopo aver fatto tutto il campo il difensore del Liverpool arrivato nei pressi dell’area calcia alto!

Gli spagnoli vengono premiati al 47’ con un gol di Adrian Lopez un gol che mette fine alla imbattibilità in Europa League della squadra di Klopp! Da Lopez a Pina che lancia in profondità Denis Suarez che nei pressi di Mignolet lascia ad Adrian Lopez che non ha difficoltà a segnare.


 Buon periodo davvero per le squadre spagnole che nelle semifinali di Champions hanno ottenuto una vittoria ed un pari in trasferta ed in Europa League una vittoria ed un altro pari in trasferta.

Ma per il Villareal l'ostacolo Anfield Road potrebbe rivelarsi davvero ostico.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
                                                                 


Champions League 2015/2016

Semifinale  a Madrid Stadio Vicente Calderon  


ATLETICO MADRID     BAYERN MONACO     1-0


Saul Niguez all’11’ del 1° tempo

ATLETICO MADRID: Oblak Juanfran Giménez Savić Filipe Luís Gabi ( Cap ) Koke Saúl Niguez Augusto Fernández Griezmann Fernando Torres All.tore: Diego Simeone

BAYERN MONACO: Neuer Lahm ( Cap ) Martínez Alaba Bernat Alonso Vidal Costa Coman Thiago Lewandowski All.tore: Josep Guardiola

Arbitro:Mark Clattenburg (Inghilterra)

Guardiola contro l’incubo per il Bayern delle squadre spagnole che negli ultimi 2 anni hanno sempre eliminato i tedeschi dalla finale.E per di più avendo anche come avversario il più pericoloso,il più ostico possibile: quell’Atletico Madrid che è capace veramente di dare l’anima in campo dal primo all’ultimo minuto.


 Tra l’altro l’Atletico vive un buon momento di forma ,viene da 5 vittorie consecutive e la sua difesa non subisce gol da 422 minuti.
 Da parte sua il Bayern ad un passo dal quarto titolo consecutivo nella Bundesliga non perde da 11 gare delle quali ne ha vinte 9.I tedeschi sono alla loro quinta semifinale consecutiva.


A livello di rosa nell’Atletico sono assenti Tiago e Godin mentre nel Bayern mancano Robben e Badstuber.

Per l’Atletico di Madrid quella di stasera sarà la 99ma gara in Champions /Coppa Campioni 50 le vittorie,25 o pareggi e 23 le sconfitte
 Per il Bayern Monaco quella di stasera sarà la 312ma gara in Champions/Coppa Campioni 177 le vittorie, 68 i pareggi e 66 le sconfitte


A sopresa Guardiola preferisce Coman a Muller e Costa a Ribery. Come era da aspettarsi è l’Atletico che parte a tutta impegnando Neuer al 5’ con un tiro di Saul e poi costringendo Bernat ad una difficile respinta ed al 7’ con un tiro di Torres non proibitivo che impegna ancora Neuer.

 Che cosa combina Saul Niguez ! All’11’ Atletico in vantaggio grazie ad un’azione personale con volata controllo palla,dribbling e mezza difesa tedesca fatta fuori.Azione conclusa con un sinistro di precisione che batte Neuer invano lanciatosi sulla destra! Un gran gol!


 L’aggressività assoluta degli uomini di Simeone sta mettendo in grossa difficoltà il Bayern.

 Gimenez salva i suoi dalla capitolazione appena un solo minuto dopo il vantaggio, C’è stato un tiro di Vidal ribattuto con palla impennatasi ed intervento successivo salvato sulla linea di porta da Gabi.

 Si porta subito in avanti il Bayern ed ancora Vidal su cross di Coman colpisce di testa ma Oblak interviene e salva. In questa fase è Vidal che cerca di mettere in campo tutta la sua grinta ed il Bayern ne ha bisogno.

 24’ punizione battuta da Costa da posizione molto defilata sulla destra con palla che termina sull’esterno della rete dando anche la sensazione del gol.
L’Atletico sta facendo la gara che ci si attendeva.15’ di sacro furore agonistico con un gol segnato ed ora agisce in contropiede.Partita molto difficile per il Bayern che per ora si limita al possesso palla.

 Griezmann mette in difficoltà Xavi va al tiro ma Neuer con il piede mette in angolo! Siamo al 30’


 Bella azione di Coman tutta in contropiede ( raro per il Bayern) conclusasi con un tiro a rete dello stesso Coman parato sul suo palo di sinistra da Oblak. I ritmi di gioco dell’Atletico sono un pochino diminuiti ed il Bayern comincia a tessere la sua tela. Al 40’ Costa prende un giallo per fallo di gioco.

L’Atletico è una squadra che non ti fa giocar bene ,è aggressiva in ogni zona del campo ed il Bayern finora ha combinato veramente poco.Non per niente il migliore del Bayern è Vidal che è un lottatore.Lewandowski per ora non pervenuto.

 Termina il tempo al 46’ con un nettissimo fallo subito da Lewandowski non sanzionato dall’arbitro inglese Clattenburg.Guardiola infuriato ed a ragione. Atletico in giusto vantaggio per 1-0

 Pare impossibile che Guardiola non metta in campo Tomas Muller a mio giudizio il giocatore con l’esperienza e l’astuzia giuste per sorprendere la difesa spagnola. Attacca il Bayern ma senza troppo affanno con manovre prevedibili ed appena può l’Atletico cerca il contropiede con palloni per Torres e Griezmann.

 Quasi 70% il possesso palla dei bavaresi ma scarsi o nulli i tiri in porta. Fortunato l’Atletico all’8’ quando una sventola di Alaba dai 40 metri con palla che sbatte all’incrocio dei pali a Oblak battuto fa per un attimo zittire lo stadio. Ricordiamo che al momento gli spagnoli non subiscono reti da ben 475’!

Xavi Martinez colpo di testa in solitario con palla forte ma centrale per un Oblak ben piazzato che para! Troppo indietro ora l’Atletico che si sta sempre più rintanando in difesa.Continuando così il gol arriva per il Bayern. Anche Coman sta facendo una buona gara e con la sua velocità crea problemi ai biancorossi.Forcing del Bayern da almeno 13’

 18’ anche Lewandowski va al tiro con un fendente in diagonale ma traiettoria non precisa.

 Si decide Guardiola.Entra Ribery per Coman.

Signori! L’Atletico è questo! Siamo sicuri che questo secondo tempo tutto del Bayern non sia frutto di una scelta di Simeone che ha detto ai suoi di difendere l’1-0 più che frutto della forza del Bayern? Spesso agli spagnoli è stato sufficiente un gol per passare il turno.Di certo è rischioso di fronte ad un Bayern che all’Allianz Arena spesso è macchina da gol.Ma un gol è sempre possibile farlo anche a Monaco.

Siamo al 25’ e finalmente Guardiola mette in campo Tomas Muller al posto di Thiago Alcantara.

 Sfiora il pari Costa con un pallonetto che supera non di molto la traversa di Oblak. Al 26’ per la prima volta nella ripresa si vedono in avanti i giocatori dell’Atletico che conquistano un angolo. Vidal con una sventola di destro costringe Oblak alla respinta in tuffo alla sua destra. Muller sta già mettendo in crisi la difesa di casa con la sua velocità e mobilità.

 INCREDIBILE PALO DI TORRES! In contropiede. Puà essere il gol mancato decisivo! Azione episodica di contropiede con controllo palla dopo aver dribblato un difensore ( Alaba ) e tiro a botta sicura con palla che picchia sull’interno del palo a Neuer battuto e torna in gioco! Si è salvato il Bayern da un pericolosissimo 0-2!

Ultimo cambio per i tedeschi con Benatia al posto di Bernat. Mancano solo 10’ alla fine ed è anche probabile che questa gara finisca così. Cartellino giallo per Benatia e per Neuer dopo un’azione condotta da Koke proprio sulla linea laterale con palla che era terminata fuori ed intevento falloso del neoentrato ex romanista e quello inappropriato del portiere.
Poi è ammonito anche Saul per aver perso tempo. Al 40 ‘ esce applauditissimo l’autore del gol Niguez ed entra Partey. Finale in forcing del Bayern con tentativo di Costa mentre viene anche ammonito Vidal per proteste.

 Nel recupero (4’) sono Benatia con un colpo di testa parato da Oblak e Vidal con unt iro sporco di controbalzo davanti ad Oblak a far gridare al gol Guardiola ma il risultato non cambia.

 Questo è l’Atletico che ha fatto la sua gara. Un gran gol di Saul Niguez, una grossa occasione da gol con Griezmann sventata da Neuer ed un palo clamoroso interno colpito da Torres che poteva chiudere addirittura il discorso qualificazione per gli uomini di Simeone che sono convinto è contento così. Ha mantenuto inviolata la porta,parte con un pesante gol di vantaggio e se dovesse farne uno all’Allianz Arena renderebbe durissima la rimonta ad un Bayern apparso opaco ,con manovre troppo schematiche e soprattutto con un Muller messo in campo troppo tardi. In questo Bayern mancano moltissimo le accelerazioni ed i tiri di Arien Robben. Non sarà per nulla facile per il Bayern arrivare in finale.Servirà una gara di gran cuore quella che già si preparano a fare Simeone ed i suoi. Nel Bayern bella gara di Vidal ed anche di Coman fino a che è stato in campo. Fantastico il gol di Niguez.

 Si torna in campo martedi prossimo all’Allianz Arena.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (2)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
                                                                

CHAMPIONS LEAGUE 2015/2016 SEMIFINALI


Gara di andata A Manchester Stadio City of Manchester  

MANCHESTER CITY    REAL MADRID    0-0


 MANCHESTER CITY:
Hart Sagna Otamendi Kompany ( Cap) Clichy Fernando Fernandinho Navas De Bruyne Silva Agüero All.tore: Pellegrini ( Cile )

 REAL MADRID:
Navas Carvajal Ramos ( Cap ) Pepe Marcelo Modrić Casemiro Kroos Bale Benzema Lucas Vazquez All.tore: Zidane (Francia)

Arbitro: Cuneyt Cakir (Turchia)

MANCHESTER CITY: gare disputate in Champions 40 con 16 vittorie 9 pareggi e 15 sconfitte

REAL MADRID: gare disputate in Champions 395 con 235 vittorie 68 pareggi e 92 sconfitte


A livello stato di forma si può dire questo: il Real viene da 5 vittorie consecutive con ben 18 gol messi a segno mentre gli inglesi non perdono da 7 gare.
 
Ronaldo che è a 16 gol in questa edizione di Champions ad una sola rete dal suo record di 17 segnature non è della gara.E questa è una vera e propria notizia bomba.


Sono rarissime le assenze del bomber per infortunio.

Real che scende in campo con la maglia blu scura.

SESTA semifinale consecutuiva per il REAL! Prima semifinale per il Manchester City.

 Inizio gara a tutta con grande velocità ed aggressività da parte dei locali. 12’ gran discesa del Real con palla recuperata da Bale a fine campo e rovesciata in area ove Benzema non raccoglie. Si gioca con azioni alternate anche se per ora sembra più dinamico il City, anche se per ora i due portieri non sono stati impegnati.

 Pepe si becca un giusto giallo per ave steso lo scatenato De Bruyne al 24’ Sulla punizione svetta Kompany ma sotterrando Otamendi .Azione fermata da Cakir.

 Bella partita a viso aperto. Comunque vale la pena di osservare questo: non ci sono state azioni da gol,è vero, ma in questi 26’ di gioco abbiamo visto uno spettacolo calcistico CHE NON ESISTE IN ITALIA! Ambiente,qualità,velocità degli interpreti…ALTRA STORIA.

 Ecco perché le nostre non vanno mai ( O quasi..) in fondo alle manifestazioni.

 MA CHE COSA DOVREBBE DIRE UN TIFOSO MILANISTA ABITUATO A VINCERE LA COPPA DEI CAMPIONI DOPO AVER VISTO IL MILAN DI IERI A VERONA ? QUANTI DECENNI DOVRANNO PASSARE PER RIVEDERLO A QUESTI LIVELLI ?

Torniamo alla gara di Manchester.

Siamo alla mezz’ora sempre sullo zero a zero che è un risultato pericoloso più per il Real che per il City.

Nel Madrid gran lavoro a centrocampo di Kroos nella fase arretrata e di Modric in appoggio avanzato. Bale cerca in velocità di superare i difensori del City ma Benzema è troppo arretrato. Più agile il Manchester City però non riesce a pungere.

 Anche David Silva viene sanzionato col giallo per fallo su Bale. Al 39’ deve lasciare il campo David Silva per infortunio,ne prende il posto il nigeriano Ineanacho .

 Finisce il tempo all’attacco un Real Madrid che ha ben manovrato per tutto il tempo dimostrando grande attenzione difensiva ed anche ottimi scambi.L’assenza di Cristiano Ronaldo si fa sentire in termini di pericolosità in area.Bale svaria e cerca di aprire varchi per Benzema.Gran primo tempo di Modric ed anche di Casemiro,Ramos e Kroos.

Finisce il tempo sullo 0-0 e per ora il City ha fatto il massimo.

Zidane ha deciso l’ingresso di Jesé lasciando Benzema negli spogliatoi.In effetti il francese è sembrato un pochino avulso dal gioco.

1’ della ripresa bel tiro in corsa di Aguero con palla alta non di molto. Bale vola a terra in area ma sembra inciampare da solo.Cakir fa proseguere ed ha visto giusto. Anche Marcelo come spesso gli capita va in avanti per cercare spazi ma si nota la mancanza di una vera punta centrale nel Real.Comunque gli spagnoli insistono all’attacco. Grande gara anche di Carvajal che spesso si fa tutto il campo così come Marcelo.

 Da parte del Manchester solo De Bruyne è in grado di accelerazioni importanti mentre le avanzate di Kompany per un eventuale colpo di testa possono far male.

 Scorre il tempo e siamo già al 15’ 20’ tiro di Kroos fuori di un metro alla destra di Hart. In un’area madridista super affollata il cross da destra di De Bruyne va direttamente sull’agile Navas che blocca.

 25’ la più bella a zione della partita da parte del Real Madrid termina con un colpo di testa di Jesé con palla sulla traversa! Azione manovrata partita dalla difesa ed arrivata al tiro attraverso 6 passaggi di gran precisione.Bello a vedersi.


Tiro di Modric non preciso al 27’ Questo Real ha più personalità rispetto al Manchester City ,appare più sicuro e quadrato. Il Real spinge e vuole vincere questa gara.

Va al tiro Bale con un fendente di sinistro che termina mezzo metro alla destra di Hart. I padroni di casa stanno soffrendo.Siamo al 30’ Jesus Navas esce tra i locali ed entra Sterling il giovane attaccante. Miracolo di Hart su tiro ravvicinato di Casemiro di testa su palla d’angolo!
 Comincia a sprecare un pò troppo il Real! In precedenza Bale era stato steso da Kompany al limite dell’area ma Cakir aveva fatto finta di nulla….
Anche Marcelo partecipa agli attacchi madridisti con costanza e pericolosità.Conquista una punizione battuta da Bale con palla in angolo.
 Sulla battuta d’angolo ancora Hart salva i suoi su tiro di Pepe.Miracoloso e fortunato intevento! Testa di Bale,palla a Pepe che rovescia in porta ma la palla finisce sul petto di Hart! Ottimo momento degli spagnoli.

Zidane al 44’ decide di far entrare Isco per Tony Kroos

 Nel recupero una bella volata di De Bruyne causa una punizione battuta dallo stesso belga con palla messa in angolo da Navas! E’ questo l’intervento più difficile compiuto dal portiere del Real in tutta la gara.

 Nell’azione descritta ammonito Carvajal per il fallo sul belga.

 Finisce 0-0 Il City ha ottenuto ciò che poteva.Cioè lo zero a zero.E si giocherà le sue carte al Bernabeu.Ha già fatto il massimo impedendo al Real Madrid di andare a segno.In fin dei conti il Real veniva da 5 vittorie consecutive e ben 18 gol segnati! Non è solo per l’assenza di Ronaldo che il Real non ha segnato.La bravura di Hart e un pochino di imprecisione sotto rete hanno determinato il risultato ad occhiali.

Ma il Real avrebbe anche meritato di vincere.

 Possibilità di finale.Real 65% Manchester City 35 %
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
                                                                            

Ancora una volta Juventus nella storia del calcio.Oggi è arrivato il QUINTO TITOLO ITALIANO CONSECUTIVO. Sono trascorsi 81 anni da quando i bianconeri vinsero per la prima volta cinque scudetti di seguito.Erano gli anni 1930/1935 .

                                             

 Questo del 2015/2016 è sicuramente lo scudetto di BUFFON.Il portiere capace da solo, tanto per restare a due recenti gare quella contro il Milan e quella di ieri contro la Fiorentina ,di conquistare con le sue parate decisive i 6 punti in palio. E a coronamento di una stagione fantastica c’è anche il record assoluto di imbattibilità in Serie A con  973  minuti.

Non è ingeneroso nei confronti dell’intera rosa assegnare questo titolo al capitano .Ogni annata al di là di episodi più o meno favorevoli è contraddistinta dagli exploit di qualche giocatore che si eleva dalla media di rendimento e questo è appunto il caso di Buffon primattore della fantastica rimonta dei bianconeri in campionato.

Bianconeri che col rinnovo a breve del contratto di Allegri andranno alla ricerca dei pochi elementi giusti per colmare il gap (non eccessivo ) con le poche squadre europee che ancora possono vantare maggiore esperienza e caratura internazionale come Real Madrid,Barcellona e Bayern Monaco.


 Perché è chiaro come il vero unico obiettivo nei prossimi due-tre anni al massimo sia quello di dare l’assalto alla Champions League.

 In Italia non c’è storia.Solo il Napoli ha retto fino a che ha potuto ed è stato il gol di Zaza nel finale dello scontro diretto a dare il via al cedimento prima mentale ( troppa pressione ) che fisico.Il fattaccio Higuain ha chiuso anticipatamente i giochi. Semmai c’è una domanda da porsi.Quando mai Higuain potrà ripetere un’annata straordinaria come questa ? Francamente non si vede chi o cosa possa impedire ai bianconeri di stabilire al termine del prossimo campionato il record assoluto di 6 scudetti consecutivi!

Ma vediamo più da vicino la prima storica cavalcata dei 5 scudetti consecutivi :


 quelli degli anni 30

CAMPIONATO 1930/31

due punti a vittoria Juventus 55 punti 34 gare 25/5/4 79-37 ( 2° Roma con 51 punti )

Sconfitte con il Napoli in casa e con Bologna –Lazio e Roma ( per 5-0! ) in trasferta.

 31 punti in casa e 24 in trasferta Miglior marcatore Raimundo Orsi con 20 gol Allenatore Carlo Carcano

 CAMPIONATO 1931/32

due punti a vittoria Juventus 54 punti 34 gare 24/6/4 89-38 ( 2° Bologna con 50 punti )

Sconfitte con la Lazio in casa e con Genoa 1893 –Napoli e Roma in trasferta

 31 punti in casa e 23 in trasferta Miglior marcatore Raimundo Orsi con 19 gol Allenatore Carlo Carcano

CAMPIONATO 1932/33

 due punti a vittoria Juventus 54 punti 34 gare 25/4/5 83-23 ( 2° Ambrosiana-Inter con 46 punti )

Sconfitte in trasferta con Alessandria- Genova 1893-Fiorentina-Lazio e Napoli

33 punti in casa e 21 in trasferta Miglior marcatore Felice Borel II con 29 gol Allenatore Carlo Carcano

CAMPIONATO 1933/34

due punti a vittoria Juventus 53 punti 34 gare 23/7/4 88-31 ( 2° Ambrosiana-Inter con 49 punti )

Sconfitte in trasferta con Alessandria-Ambrosiana Inter- Milan e Napoli

31 punti in casa e 22 in trasferta Miglior marcatore Felice Borel II con 31 gol Allenatore Carlo Carcano

CAMPIONATO 1934/35


due punti a vittoria Juventus 44 punti 30 gare 18/8/4 45-22 ( 2° Ambrosiana-Inter con 42 punti )

Sconfitte in trasferta con Bologna-Lazio-Milan e Triestina

 26 punti in casa e 18 in trasferta Miglior marcatore Felice Borel II con 13 gol Allenatore Carlo Carcano fino all’8va giornata poi Carlo Bigatto e Benedetto Gola dalla nona alla trentesima giornata.

 Totale 115 vittorie 30 pareggi e 21 sconfitte nelle 166 partite Il 69% di vittorie. 384 gol fatti ( 2,31 gol a gara ) e 151 gol subiti ( 0,91 gol a gara ) Quoziente reti di 2,54


 Ed ecco quella di questi ultimi 5 anni

CAMPIONATO 2011/2012   

3 punti a vittoria JUVENTUS 84 punti 38 gare 23/15/0 68/20 ( 2° Milan con 80 punti )

 Nessuna sconfitta 45 punti in casa e 39 in trasferta

Miglior marcatore : Matri 10 gol Allenatore: Antonio Conte

CAMPIONATO 2012/2013 

 3 punti a vittoria JUVENTUS 87 punti 38 gare 27/6/5 71/24 ( 2° Napoli con 78 punti )

Sconfitte in casa con Inter e Sampdoria e fuori casa con Milan, Roma e Sampdoria.

45 punti in casa e 42 in trasferta Miglior marcatore: Vucinic e Vidal con 10 reti Allenatore: Antonio Conte
 
CAMPIONATO 2013/2014  


3 punti a vittoria JUVENTUS 102 punti 38 gare 33/3/2 80/23 ( 2° Roma con 85 punti )

Sconfitte con Fiorentina e Napoli fuori casa

57 punti in casa e 45 in trasferta Miglior marcatore: Tevez 19 reti Allenatore: Antonio Conte    

                                                                        
             

CAMPIONATO 2014/2015             


3 punti a vittoria JUVENTUS 87 punti 26/9/3 72/24 ( 2° Roma con 70 punti )

Sconfitte con Genoa, Parma e Torino fuori casa

51 punti in casa e 36 in trasferta Miglior marcatore: Tevez 20 reti Allenatore: Massimiliano Allegri

CAMPIONATO 2015/2016 ancora da terminare. 


 Situazione alla 35ma giornata 3 punti a vittoria JUVENTUS 85 punti 27/4/4 67/18 ( 2° Napoli con 73 punti )

Sconfitte con Udinese in casa e Napoli, Roma e Sassuolo fuori

44 punti in casa e 38 in trasferta Miglior marcatore: Dybala 16 gol Allenatore: Massimiliano Allegri                                                                           



TOTALE: 136 vittorie 37 pareggi e 14 sconfitte nelle 187 partite il 73% di vittorie ! 358 gol fatti ( 1,91 gol a gara ) e 109 gol subiti ( 0,58 gol a gara ) Quoziente reti di 3,28
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
                                                                    



Tre gare alla fine di questo brutto campionato per una Pistoiese vicina alla salvezza a patto che non accada l’imprevisto contro l’avversario di oggi un Teramo salvo e tranquillo che nulla ha più da chiedere al suo campionato.

Lo scorso anno il cambio di allenatore avvenne a 10 giornate dalla fine dopo che Lucarelli era uscito a pezzi dalla panchina con un solo punto in 7 gare ed era inevitabile il cambio.Il sostituto Sottili iniziò con due vittorie le uniche del suo mandato nelle prime due panchine e tanto bastò alla Pistoiese per raggiungere la salvezza a 37 punti.Potrebbe accadere la stessa cosa a Bertotto,anzi è molto probabile che accada.


Primo perché l’inaudita crisi dell’Arezzo ha facilitato i 3 punti alla gara d’esordio secondo perché come detto il Teramo non ha più nulla da chiedere al campionato.Altri 3 punti porterebbero gli arancioni a quota 36 quota difficilmente raggiungibile per l’Aquila,Prato,Santarcangelo e per di più con altre due gare per chiudere.

Partita spartiacque per una Pistoiese apparsa tonica, convinta ed organizzata al Comunale di Arezzo in attesa di riproporsi al Melani. Finalmente si giocano le gare della 32ma giornata tutte allo stesso orario di partenza:le ore 17,00 così come si dovrebbe sempre fare.Non le 17,00 orario assurdo ma le 14,30 per tutti.Le solite esigenze di marketing e calcio moderno (?) hanno imposto altre deprecabili scelte.


 Stadio Melani di Pistoia

PISTOIESE    TERAMO   2-1

Sinigaglia (PT) al 3’ del 1° tempo Cruciani (TE) all’11’ del 1° tempo Mungo (PT) al 28’ del 1° tempo

PISTOIESE:Iannarilli Antonelli Pasini Priola D’Orazio Gargiulo Mungo Damonte Sinigaglia Vassallo Colombo (cap ) All.tore: Bertotto

TERAMO:Narduzzo  Brigaletta  Cecchini  Cruciani  Caidi  Speranza (cap ) Di Paoloantonio  Amadio  Forte  Petrella  Palma   All.tore:Vivarini

Arbitro:Catona di Reggio Calabria

 Al 3’ Sinigaglia porta in vantaggio la Pistoiese con azione personale sulla destra dell’attacco arancione e tiro vincente di sinistro che non dà scampo a Narduzzo.Inizio ottimale per Bertotto anche al Melani.Sinigaglia non andava a rete da lungo tempo.

 Ha ragione quando dice: “nel calcio contano le motivazioni” La Pistoiese ora le ha e fa bene a partire a tutta contro avversari o in crisi totale ( Arezzo ) o tranquilli (Teramo).

 10’ colpo di testa di Colombo su angolo ma Narduzzo respinge con i pugni. Gara piacevole con il Teramo che comincia ad uscire dal guscio cercando il recupero.

 E Cruciani su punizione all’11’ pareggia con una traiettoria della palla che termina proprio all’incrocio dei pali con Iannarilli impossibilitato a respingerla.Bella punizione e gara riaperta.Si gioca a viso aperto. Per ora i due gol sono stati di bella fattura.

21’ ancora un tentativo di testa in bella elevazione da parte di Colombo su cross di Sinigaglia ma traiettoria troppo alta. 23’ ancora Colombo questa volta con un tiro da difficile posizione a sfiorare la rete ma la palla va sul fondo. Si continua a giocare piacevolmente ed a viso aperto.

 Ivan Speranza capitano del Teramo deve uscire per infortunio.La fascia passa ad Amadio ed entra in campo Perrotta.

Siamo al 28’ Bellissimo gol di Mungo al suo settimo sigillo stagionale al 28’ Colpo di testa dal limite dell’area su un cross dalla destra di Sinigaglia.Narduzzo non si è fatto trovare pronto.

31’ ancora Antonelli per Mungo il cui tiro sfiora i pali.

La Pistoiese è sempre pericolosa quando attacca ed ha un Colombo a tutto campo, ma soprattutto gioca senza angoscia o paura,sembra essersi liberata da un peso. Spogliatoio pesante con Alvini? Probabile.


Leggeri infortuni per Pasini colpito da un calcio in area arancione e per Mungo ( cerotto al sopracciglio sinistro ) .Siamo al 44’ Una Pistoiese che quando va in avanti riesce ad attaccare con manovre ariose effettuando cross in area per i tentativi di Colombo di testa o di Mungo sulle respinte della difesa.

 Si va al riposo con gli arancioni in vantaggio per 2-1 al termine di buoni 48’ di gioco. Inizio ripresa sotto la pioggia col Teramo che cerca di recuperare il risultato sfruttando con schemi i calci di punizione o gli angoli.

 14’ tiro di Francesco Forte del Teramo con palla pericolosa.

Partita sempre aperta e piacevole e la Pistoiese dovrebbe cercare di chiuderla per evitare sempre possibili sorprese perché il Teramo non è l’Arezzo che in pratica non giocò ( tanto è vero che i tifosi in settimana hanno dedicato a ciascun giocatore un bel sacco di letame con tanto di dedica: “vergognatevi traditori..”)


Esce Palma ed antra Moreo al 15’ nel Teramo.

 Nella Pistoiese che il 21 aprile scorso ha festeggiato il suo 95mo anniversario dalla fondazione al 22’ esce Colombo stremato ed autore di ottima gara mentre entra Anastasi.

 28’ va ancora al tiro pericolosamente Forte ed il pubblico del Melani ( scarso per la verità) comincia a mugugnare.Il Teramo appare ancora vivo e pericoloso ed un eventuale pareggio degli abruzzesi rovinerebbe quanto di buono ottenuto ( al momento ) in termini di punti in queste due ultime partite.

 Petrella al 33’ sfiora con un pallonetto il pareggio per il Teramo.Palla a spiovere colpita di testa con traiettoria appena alta! E’ calata la Pistoiese e rischia.


Cruciani esce ed esordisce Calderaro un giovanissimo classe 98 dalla Berretti del Teramo. Momenti di tensione a 5’ dal termine tra Vassallo e Perrotta. Bertotto fa entrare in campo Dondoni per Vassallo coprendosi maggiormente. Un pochino di tensione rimane in campo fino al 94’ quando il triplice fischio di Catona manda tutti negli spogliatoi e consegna alla Pistoiese 3 punti determinanti per la salvezza diretta,

Due gare due vittorie per Bertotto che ha ridato anima e sicurezza ad una squadra apparsa nell’ultimo periodo Alvini insicura ed impaurita. Ora solo un cataclisma potrebbe negare agli arancioni la permanenza in Lega Pro. Primi verdetti: Spal in Serie B Savona retrocesso.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
                                                              


MILAN   CARPI     0-0



Mi viene quasi da ridere per non dir di peggio!

Ho ascoltato alla radio Rai un noto e bravo cronista che si era quasi stupito del fatto che Balotelli in occasione di un paio di falli ,fatti e subiti si sia comportato con estrema gentilezza dando la mano all’aversario,aiutandolo a rialzarsi oppure dopo aver subito la solita ammonizione non se la sia affatto presa con l’arbitro!


Ma dove siamo ? Su “scherzi a parte ?”



Ma cosa ha fatto Balotelli per aver così tanto “rovinato” le menti alterandone i giudizi? Quasi come se a lui essendo stata sempre concessa ogni stranezza comportamentale fosse stata assegnato nella vita un compito con diversi doveri e diversi comportamenti rispetto al resto delle persone.E’ incredibile ,diseducativo non professionale!

L’unica cosa che mi possa venire in mente sono i guadagni in termini di vendite di gornali e di ascolti che i media devono avere avuto grazie alle “Balotellate”

.Merce di infima qualità.

Attenzione! Potranno bastare 3-4 gare con comportamenti appena normali da parte di un supernormale per prolungare la permanenza al Milan? Hai,hai… è quello che temo possa avvenire.Il partito del Balotelliani nasce dalla testa ( Galliani…) e non vogliono capire che occorre ripartire su altre basi.

 Premessa a mio modo doverosa prima di commentare questo Milan Carpi “prima” di Brocchi a San Siro sulla panchina del Milan.

 Bacca quasi non pervenuto come spesso in questo periodo. Il Carpi corre,corre…ed a volte era in area rossonera con 5-6 uomini.Ma questo gran correre fa si che la squadra di Castori in un attimo si riproponga in difesa magari a pieno organico.

 Motivazioni ben differenti in campo.Per il Milan un improbabile remoto possibile aggancio alla Fiorentina in crisi di risultati ,per il Carpi la necessità assoluta di punti per evitare una retrocessione che al momento sembrerebbe riguardare più da vicino Palermo e Frosinone considerando il Verona spacciato.

Un Carpi che ha già incontrato i rossoneri in Coppa Italia uscendo a testa altissima, un Carpi che sia pure nella modestia della rosa ha saputo soprattutto in fase di attacco dare una migliore dimostrazione di gioco.

 Solo nel finale Milan vicino al gol con Alex che sugli sviluppi di una punizione battuta da Balotelli respinta dalla barriera con palla ripresa da Antonelli e respinta corta da Belec,arriva a tu per tu col portiere ma gli sparacchia addosso. Ma proprio al 90’ è toccato a Donnarumma salvare il Milan dalla capitolazione quando Crimi che aveva rubato una bella palla a Montolivo ha sferrato un sinistro potente con palla indirizzata sotto alla traversa ma deviata oltre la stessa da un bell’intervento del giovane portiere.

Questa possibile rete poteva essere la salvezza del Carpi che comunque ha dato dimostrazione di grande compattezza difensiva e di vivere un bel momento di forma fisica.

Punto meritatissimo e punto pesante.


 Il Carpi ha ora due punti di vantaggio sul Frosinone e tre sul Palermo. Il Milan è quello.Sesto posto nulla di più nulla di meno. Ha sempre nella stagione la possibilità del miracolo contro la Juventus in gara secca nella finale di Coppa Italia .

Diciamo un 15 % di possibilità.E’ già qualcosa.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
                                                                    

A tappe forzate verso la fine del campionato.Ma la Juventus continua a fare lo schicciasassi.Rimandando battuta anche la Lazio è arrivata alla 23ma partita vinta delle ultime 24!



Dopo la sconfitta alla decima di campionato contro il Sassuolo sono venute 15 vittorie consecutive,il pari di Bologna per 0-0 e di nuovo 8 vittorie consecutive.Squadra inarresatabile e vicinissima allo scudetto consecutivo N°5 per fare il paio con la cinquina dell’anteguerra quella dal 1930 al 1935.

 Stratosferico il dato relativo alle reti segnate e subite in questo periodo dalla Juventus:55 gol fatti solo 8 subiti e record assoluto di imbattibilità per Buffon.

Un periodo incredibile magari anche con gare vinte con poco merito ( Empoli ) ma comunque a livelli assoluti anche in campo internazionale.

 Molto probabile che il titolo arrivi già domenica prossima al termine di Fiorentina-Juventus se la Juventus dovesse vincere .Per mantenre i 9 punti di svantaggio il Napoli che giocherà lunedi a Roma contro la Roma sarebbe obbligato a vincere e non basterebbe perché i bianconeri hanno un miglior quoziente reti rispetto ai partenopei a parità di risultati e di differenza reti negli scontri diretti.+48 rispetto a + 43

Un pareggio od una sconfitta del Napoli ed una vittoria della Juventus a Firenze darebbe la certezza dello scudetto ai bianconeri.


Per il resto che dire? I due gol di Totti nel finale di gara tra Roma e Torino oltre a far vincere ai giallorossi una gara complicata faranno di certo scorrere fiumi di inchiostro sull’eventuale rinnovo del contratto del giocatore che a 39 anni non smette di far parlare di sé e a suon di gol!

Lotta per il secondo posto tra Napoli 73 punti e Roma 68 punti ,Roma che ha dalla sua lo scontro diretto col Napoli all’Olimpico lunedi prossimo.In caso di vittoria dei gallorossi ( ma rientrerà nel Napoli Higuain ) potrebbe anche accadere di tutto con altre 3 giornate a disposizione.

Discorso Champions chiuso per Inter e Fiorentina ambedue sconfitte la prima dal Genoa che è matematicamente salvo e la seconda dall’Udinese dell’ottimo De Canio che ha portato i bianconeri in poche giornate fuori da posizioni pericolose.

 In coda estrema nulla da fare per il Verona ancora sconfitto questa volta ad Empoli ( toscani salvi ) mentre le altre due retrocressioni riguardano all’80% due tra Palermo,Frosinone e Carpi.

 E proprio dall’esito della gara di domani tra Milan e Carpi capiremo meglio se il Milan avrà qualche minima possibilità di agganciare e/o superare la Fiorentina che ha fatto solo 6 punti nelle ultime 7 gare con i viola impegnati contro la Juventus ed il Milan a Verona

.Attualmente abbiamo Fiorentina 59 punti e Milan 52 ma se i rossoneri di Brocchi come pare possibile otterranno 6 punti con Carpi e Verona domenica sera potremmo anche avere Fiorentina 59 e Milan 58. Con un campionato che ormai ha poco da dire ci si aggrappa anche a questo.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 


                                                                                   

Possibile un crollo così netto,evidente nelle cifre ed anche nel gioco espresso,dopo aver fatto una serie lunghissima di risultati positivi? Si sta parlando del Barcellona,la squadra Campione d’Europa e del Mondo in carica.

 La squadra col trio delle meraviglie in attacco ,quei 3 che rispondono al nome di Neymar,Messi e Suarez. Coloro che assieme hanno messo a segno 110 gol nella stagione dei quali 87 in Campionato ed in Champions!

                                                                         


Messi a lungo alla ricerca del sui 500mo gol in carriera segnato proprio in una gara di campionato perduta col Valencia invece che in Champions dove sarebbe stata risolutiva!

E’ accaduto ed il Barcellona oltre all’esclusione dalla Champions League sta anche rischiando di perdere il campionato,la Liga.

Per i catalani 3 sconfitte consecutive nella Liga suonano come un’aberrazione e non accadeva da 16 anni.

 E considerando anche la sconfitta in Champions contro l’Atletico sono 4 i rovesci consecutivi! ( ma in questa sconfitta c’è anche lo zampino del nostro miglior arbitro:Rizzoli! )


Una cosa è certa che l’Atletico col suo modo di giocare è l’avversario più pericoloso perché non molla mai e con poco possesso palla riesce a vincere le partite.Ed anche analizzando i dati relativi alla differenza reti si evince come sia la squadra più sparagnina delle 3 in lotta per il titolo.

 Di certo farà rabbia al Barcellona essere fuori dalla Champions mentre Real ed Atletico sono in semifinale e Villareal e Siviglia lo sono nelle semifinali di Europa League!

La classifica dopo 33 giornate così recita:

Barcellona 76 punti differenza reti + 59 Atletico di Madrid 76 punti differenza reti + 41 Real Madrid 75 punti differenza reti + 68 Poi un abisso col Villareal quarto ma a soli 60 punti


                                                                      

Il calendario.

Giornata 34

20 aprile Ore 20,00 Deportivo –Barcellona Ore 20,45 Atletico Bilbao-Atletico di Madrid Ore 22,00 Real Madrid-Villareal

Giornata 35

23 aprile ore 16,00 Rajo Vallecano- Real Madrid ore 18,15 Atletico di Madrid- Malaga Ore 20,30 Barcellona-Sporting Gijon

Giornata 36

30 aprile ore 16,00 Real Sociedad-Real Madrid ore 18,15 Atletico di Madrid- Rajo Vallecano ore 20,30 Real Betis – Barcellona

Giornata 37

8 maggio tutte ore 20,00 Barcellona-Espanyol Levante-Atletico Madrid Real Madrid-Valencia

Giornata 38

15 maggio tutte ore 20,00 Atletico Madrid-Celta Vigo Granada-Barcellona La Coruna-Real Madrid

Francamente ed a mio parere resta sempre il Barcellona la squadra favorita.Non ha più la Champions che a questo punto della stagione porta via enormi energie prisco-fisiche e statisticamente non esiste che perda 5 o più gare di seguito …
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3
Ci sono 84 persone collegate

< ottobre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
16
22
23
25
26
27
28
29
30
31
     
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
A.C. Fiorentina (1)
EUROPEI FRANCIA 2016 (1)
EUROPEO FRANCIA 2016 (1)
Qalificazioni Europei di Francia 2016 (1)
US PISTOIESE 1921 (1)
Aberrazioni (1)
AC MILAN CHE ERRORE (1)
acquisti (1)
AGRICOLTURA E FLOROVIVAISMO (1)
AMBIENTE (25)
AMBIENTE MARE (1)
ambiente,mare,ecologia (4)
Ancora la Gazzetta su Balotelli (1)
ANNIVERSARI (2)
ARTE E CULTURA (1)
ARTE E SPETTACOLO (8)
ARTE, CULTURA, CINEMA, MUSICA (8)
arte,cinema,spettacolo (2)
Assurda manifestazione calcistica (1)
ATORN (4)
AUGURI (3)
avvenimenti (6)
BANCHE (1)
BUNDESLIGA (3)
BUON NATALE (1)
calcio (200)
Calcio Commenti (4)
calcio curiosità (1)
Calcio internazionale (2)
CALCIO MILAN (1)
calcio pisa (1)
CALCIO - USSI (1)
calcio balotelli (1)
calcio bayern (1)
Calcio Bundesliga (1)
calcio campionato (117)
Calcio Campionato Serie A (2)
calcio champions (18)
Calcio Champions commenti (1)
Calcio Champions League (41)
Calcio Commenti (163)
Calcio commento (5)
Calcio Coppa America (5)
Calcio Coppa America ed Europei (1)
Calcio Coppa d'Asia e Coppa Italia (1)
calcio coppa italia (18)
Calcio Coppa Italia e Coppa del Re (1)
CALCIO CORROTTO (1)
CALCIO COVERCIANO (1)
Calcio Crisi (1)
Calcio critiche (2)
Calcio critico (28)
CALCIO CURIOSITA' (1)
calcio curioso (1)
CALCIO D'ESTATE (1)
CALCIO DILETTANTI E TORNEI (2)
CALCIO DILETTANTIE TORNEI (2)
Calcio e Politica (1)
Calcio e record (1)
Calcio estero (3)
Calcio Europa League (19)
Calcio Europa League 2017-2018 (1)
calcio europei (17)
Calcio Europei 2016 (1)
Calcio Europei Francia 2016 (3)
Calcio Europeo (2)
Calcio FIGC (2)
Calcio Fiorentina (5)
Calcio Francia 2016 (1)
CALCIO GIOVANILE (10)
CALCIO IN TV (1)
Calcio Inter (1)
calcio internazionale (139)
Calcio Internazionale amichevoli (1)
Calcio internazionale costume (1)
Calcio Italia (13)
Calcio Italiano (2)
calcio juventus (3)
calcio lega pro (75)
Calcio Lega Pro Girone A (1)
Calcio Lega Pro Girone B (8)
Calcio malato e violento (1)
Calcio marcio (5)
Calcio mercato (3)
Calcio Mercato Estivo (1)
calcio milan (36)
Calcio Milan IL RIECCOLO (1)
calcio milan ed internazionale (1)
calcio mondiale (3)
Calcio Mondiale 2014 (1)
CALCIO MONDIALI (14)
Calcio Mondiali 2014 (37)
Calcio Mondiali Russia 2018 (1)
Calcio nazionale (18)
CALCIO NEWS (1)
calcio pisa (100)
calcio pistoia (1)
calcio pistoiese (143)
Calcio Premier League (1)
Calcio Premiere League (1)
Calcio Qualificazioni a Francia 2016 (1)
Calcio qualificazioni mondiali (3)
Calcio Scandali (2)
Calcio scandalo (1)
calcio scommesse (2)
CALCIO SENTENZE (1)
CALCIO SERIE A (75)
Calcio Serie A 2015-2016 (1)
Calcio Serie A 2017-2018 (1)
Calcio Serie A Commenti (1)
Calcio Serie A ed altro (1)
calcio serie c (71)
Calcio Serie C 2017-2018 (8)
Calcio Serie C Girone A (2)
Calcio Serie C Lega Pro (3)
Calcio Statistiche (5)
CALCIO STORICO (1)
calcio supercoppa (1)
calcio tedesco (2)
Calcio Teppismo (1)
calcio trofeo tim (1)
Calcio Uefa (1)
Calcio US Pistoiese (1)
CALCIOPISA (1)
CALCIOPOLI (6)
calciopoli corte dei conti (1)
calcioscommese (1)
calcioscommesse (25)
CALCIOSCOMMESSE - IL BLOG DEL DIRETTORE (2)
calcioscommesse fase due (3)
calcioscommesse fase uno (1)
CALCIO-USSI (1)
Campagna pro balotelli della Gazzetta (1)
campionato (38)
campionato 2012-2013 (1)
campionato 2013-2014 (1)
Campionato Calcio (1)
Campionato Calcio Serie A (2)
campionato commento (2)
campionato Europeo Under 21 (1)
Campionato Serie A (25)
Campionato Serie A 2015-2016 (1)
Campionato Serie A 2016-2017 (9)
Caso Tavecchio (1)
champions (57)
CHAMPIONS LEAGUE (1)
Champions 2015-2016 (1)
Champions 2016-2017 (1)
Champions 2016-2017 ed altro (1)
Champions commenti (1)
Champions ed Europa League (1)
champions league (99)
Champions League 2015/2016 (1)
Champions League 2014/2015 (1)
Champions League 2014-2015 (1)
Champions League 2015/2016 (5)
Champions League 2015-2016 (6)
Champions League 2016-2017 (33)
Champions League commenti (1)
Champions League ed Europa League (2)
Champions Legaue (1)
Champiosn League (1)
cibm (1)
CICLISMO (4)
Commenti (4)
Commenti Calcio (1)
Commenti politici (2)
commento al campionato (1)
Commento Calcio (1)
Commento Campionato (1)
Commento politico (1)
Comune Viareggio (1)
Confederation Cup (2)
confederations cup (13)
COOPERAZIONE INTERNAZIONALE (1)
Coppa Africa 2015 (1)
Coppa America (7)
Coppa America 2016 (3)
Coppa America Centenario (1)
Coppa America del Centenario (1)
Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa d'Africa (2)
Coppa d'Asia (4)
Coppa d'Asia e d'Africa (2)
Coppa Italia (22)
Coppa Italia 2014/2015 (1)
Coppa Italia 2015/2016 (1)
COPPA ITALIA 2015-2016 (1)
Coppa Italia 2016-2017 (4)
Coppa Italia Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa Italia d'Asia e d'Africa (2)
coppa libertadores (1)
Coppe europee (1)
CREDITO ALLE IMPRESE (3)
Crisi Parma Fc (1)
critica calcistica (1)
Critica politica (500)
Critica politica e sportiva (2)
CRONACA (6)
CULTURA E INTRATTENIMENTO (1)
CULTURA -EVENTI (1)
CULTURA, ARTE, EVENTI (8)
Dal Mondo (11)
DIRITTI E DOVERI (1)
DISASTRI NEL MONDO (5)
DONNE NEL MONDO (6)
economia (4)
EDITORIA (1)
EDITORIA E GIORNALISMO (1)
EDUCAZIONE , GIOVANI (1)
Elezioni 2008 (3)
Elezioni Nicaragua (1)
ENTI PUBBLICI (2)
esperienze,vissuto,storie (3)
ESTERI (1)
Euro 2016 Francia (1)
europa league (48)
Europa League 2014/2015 (2)
EUROPA LEAGUE 2015/2016 (2)
EUROPA LEAGUE 2015-2016 (5)
Europa League 2016-2017 (9)
Europa Legaue (2)
Europei 2016 Francia (1)
EUROPEI CALCIO (12)
Europei Calcio 2016 spareggi (1)
EUROPEI CALCIO FRANCIA 2016 (1)
EUROPEI DI CALCIO (4)
Europei di Francia 2016 (4)
Europei Francia 2016 (37)
EUROPEI FRANCIA 2016 ED ALTRO (1)
Europeo Francia 2016 (3)
EVENTI E CULTURA (1)
EVENTI E FIERE (1)
FESTIVAL DELLA SALUTE (4)
FESTIVAL PUCCINIANO (1)
Fiorentina (1)
FLOROVAISMO (1)
FLOROVIVAISMO (22)
FLOROVIVAISMO NEL MONDO (19)
FOTO DEL GIORNO (3)
FRANCIA 2016 Qualificazioni (1)
FRANCIA 2016 Curiosità (1)
FRANCIA 2016 QUALIFICAZIONI (6)
FRANCIA EUROPEI 2016 (2)
FSRU OLT GASIERA (1)
FSRU TOSCANA (1)
FUMETTI (1)
GEMELLAGGI (1)
GIORNALISMO (2)
Giornalismo paraculo (1)
GIORNALISTI (4)
GRAN CANAL DE NICARAGUA (2)
Grande Torino (1)
Guinness Cup (2)
IDEA ABERRANTE (1)
IL RIECCOLO (1)
INFORMAZIONI (2)
International Cup (1)
INTERNAZIONALE (4)
INTERNET (2)
INTERNET E WEB TV (3)
INTERNET editoria (2)
INTERNET TV (9)
INTERNET TV, WEB TV, EDITORIA SUL WEB (15)
INTERNET WEB TV (1)
Juventus e Borussia Dortmund (1)
Juventus statistiche (1)
LA GASIERA (1)
LAVORO (1)
lega pro (21)
Lega Pro Girone A (5)
Lega Pro Girone B (7)
Lega Pro Pistoiese (4)
lega pro prima divisione (1)
Lega Pro US Pistoiese (1)
LEGA PRO US PISTOIESE 1921 (1)
MEDIA (1)
MEDICINA E SALUTE (1)
MEMORIAL (1)
messaggio pubblicitario (1)
Migrazioni insostenibili (1)
Milan (1)
Milan crisi (1)
MILAN FALLIMENTO ! (1)
Milan notizie (1)
Milan si cambia! (1)
MONDIALE PER CLUB (2)
Mondiale per Clubs (2)
Mondiali Calcio 2014 (1)
Mondiali 2014 Brasile (1)
Mondiali Brasile 2014 (1)
mondiali calcio 2014 (11)
MONDIALI DI CALCIO (13)
MONDIALI DI CALCIO 2010 (2)
Mondiali di Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 qualificazioni (1)
nazionale (2)
nazionale calcio (5)
Nazionale commenti (1)
Nazionale Italiana (3)
Nazionale Italiana calcio (2)
Nazionale Italiana di Calcio (1)
NICARAGUA (1)
notizie dal mondo (2)
NOTIZIE USSI (1)
NUOVA POLITICA (1)
OLT FSRU TOSCANA (2)
pallone sgonfio (1)
PARCHI (1)
PARCHI ambiente (1)
parco m.s.r.m. (2)
Parco MSRM (2)
PARCO SAN ROSSORE (13)
PERSONAGGI (10)
personaggi,giornali,editoria (5)
PISA 1909 (1)
pisa calcio (29)
PISA EVENTI (1)
PISTOIA (2)
PISTOIESE (14)
pistoiese calcio (2)
Play-off per Francia 2016 (1)
politica (153)
Politica e costume (3)
Politica a costume (1)
Politica critica (12)
Politica e costume (11)
Politica e Sociale (4)
Politica e Sport (4)
Politica Internazionale (1)
politica porto (1)
Politica sport costume (1)
premi e trofei (1)
PROPOSTE DI LEGGE (1)
QUALIFICAZIONI A FRANCIA 2016 (4)
Qualificazioni a Russia 2016 (1)
qualificazioni a russia 2018 (1)
Qualificazioni ai mondiali 2018 (3)
Qualificazioni mondiali russi 2018 (1)
RICERCA (1)
RICERCA e SOLIDARIETA' (1)
RICERCA SCIENTIFICA (1)
Riflessioni sui tempi (1)
rigassificatore (1)
RUGBY (1)
SALUTE E MEDICINA (2)
SANITA' E SALUTE (2)
SCANDALO NAZIONALE (1)
SCIENZA E CULTURA (1)
SCIENZA E SALUTE (1)
scienza,medicina (2)
Serie A (1)
Serie C Lega Pro girone A (1)
SICUREZZA (2)
Sirteggi europei (1)
SOLIDARIETA' E SOCIALE (1)
SOLIDARIETA' SOCIALE (2)
Sorteggi Coppe Europee (1)
SORTEGGI UEFA (1)
Spareggi per Francia 2016 (1)
spazio libero (2)
SPETTACOLO (25)
SPORT (10)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - CALCIO (4)
SPORT - CICLISMO (1)
SPORT E SOCIALE (1)
SPORT - NEWS LETTER USSI (1)
SPORT - PALLACANESTRO (1)
SPORT & SPORT (2)
sport calcio (2)
SPORT- CALCIO (3)
SPORT -CALCIO (1)
SPORT- CALCIO - COVERCIANO (1)
SPORT- CALCIO - USSI (3)
Sport critico (1)
sport e critica (1)
Sport e politica (1)
SPORT E SOLIDARIETA' (1)
SPORT -NEWS LETTER USSI (4)
SPORT PARALIMPICO (1)
Sport Serie C (1)
SPORT-CALCIO-USSI (1)
SPORT-CANOTTAGGIO (1)
STORIA (1)
STORIA E CULTURA (1)
Supercoppa Italiana (3)
TEATRO (2)
TEATRO E SPETTACOLO (8)
TEATRO SPETTACOLO (2)
Teatro, arte, spettacolo (3)
TORNEI DI CALCIO (1)
TOSCANA ECONOMIA (1)
TOSCANA IN RETE (4)
TOSCANA IN RETE - ECONOMIA (1)
UEFA CHAMPIONS LEAGUE (1)
us pistoiese 1921 (3)
us pistoiese calcio (1)
ussi (1)
USSI COMUNICATI STAMPA (1)
VANNUCCI PIANTE (1)
vendita (1)
VERSILIANA (19)
Viaggi,curiosità,reportage (1)
viareggio (1)
Viareggio allo sbando (1)
viareggio porto (1)
VIDEONEWS (1)
VIDEONEWS 30 ANNI (1)
videonewstv (6)
vivaismo (6)
VIVAISMO E CULTURA (2)
VIVAISMO E SPORT (1)
VOLLEY (2)
WEB E RICERCA SCIENTIFICA (2)
web tv (9)
web,video,youtube (3)
ZERO NEGATIVO (2)

Catalogati per mese:
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti: