VideoBlog
Home Mia TV Videoblog Sport & Sport Ambiente Mare Chi Siamo Contatti Credits
Immagine
 VideoNewsTV 10 anni di web TV... di Admin
 
"
"La natura ha voluto che le illusioni esistessero per i savi come per i pazzi, affinchè i primi, con la loro saggezza,non fossero troppo infelici".

Sébastien-Roche-Nicolas de Chamfort
"
 
\\ Home Page : Storico : Calcio Europa League (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 



Europa League Ottavi di finale

 Gara di andata San Siro di Milano 


 MILAN   ARSENAL  0-2

 Mkhtaryan al 14’ del 1° tempo Ramsey al 49’ del 1° tempo

MILAN: Donnarumma Bonucci Calabria Romagnoli Rodriguez  Kessie Biglia Bonaventura  Calhanoglu  Suso Cutrone

All.tore: Gattuso

 ARSENAL:: Ospina Chambers Mustafi Koscielny kolasiniac Mkhtaryan  Xhaka  Ramsey  Wilshere Ozil  Welbeck

All.tore: Wenger

Arbitro:Turpin (Francia )

Per il Milan un’illusione di Champions! Si sa come pompano i “giornaloni” locali. Solo che purtroppo è solo Europa League… almeno per ora.

 San Siro per una sera respira un’aria di altri tempi con oltre 70 mila presenze sugli spalti.

 Sulle panchine gli esatti opposti. Il santone Wenger alle prese con un periodaccio della sua squadra e Gattuso alla prima esperienza seria in panchina ma con la squadra in ottimo momento.

 Londinesi in maglia blu cangiante ,rossoneri in casacca ufficiale. 2’ dalla destra un centro di Suso con palla che sfila veloce davanti alla difesa inglese e per poco sul palo opposto non viene toccata in rete da Bonaventura. Milan molto aggressivo e molto spinto dal pubblico

. Si gioca a buon ritmo. 8’ grosso rischio corre il Milan con una palla scagliata a rete da Miktharian liberatosi al tiro sulla sinistra di Donnarumma e dopo azione manovrata. Si ripete in velocità poco dopo Miktharian che sembra avere doppia velocità

 10’ subito Cutrone al tiro dopo svarione difensivo di Chambers.Palla sull’esterno rete.

 Sarà impossibile tenere a lungo questi ritmi. Arsenal in vantaggio! 14’ l’imprendibile Mkhtharyan
servito perfettamente sulla sinistra appena dentro l’area si libera con estrema facilità di un imbambolato Calabria e poi fulmina sotto la traversa!Bel gol dopo una bella azione

.Per ora l’armeno è il migliore in campo.Troppo tardivo l’arrivo di Bonucci. Al terzo tentativo l’armeno ha colpito.

Mi sembra che a centrocampo l’Arsenal abbia maggior qualità . Milan troppo frettoloso e con un Calabria non solo che soffre Miktharian ma che appare anche sofferente per una botta al ginocchio.

 L’Arsenal manovra e fa la gara,il Milan gioca di rimessa.Ma l’Arsenal va a doppia velocità. Siamo al 28’ e fino a questo momento l’Arsenal ha dimostrato maggior qualità complessiva. Comunque il Milan ha un anima combattiva.


 Al tiro al volo Bonaventura al 30’ dopo una respinta con i pugni di Ospina, ma la palla va fuori. Il problema è che ci sono pochissime occasioni per il Milan.Il controllo del centrocampo da parte degli inglesi è totale. Vediamo ora questo calcio di punizione per i rossoneri dai 22 metri.Va Suso che mette in area la difesa londinese mette in angolo. Tra i rossoneri sembra sia Bonaventura ad avere maggiore ispirazione e pericolosità. 41’ altra azione manovrata d’attacco londinese con tiro finale dal limite di Chambers e bella deviazione di Donanrumma alla sue destra

. Si ripete Donnarumma qualche secondo dopo parando a terra un fendente di Questo primo tempo per ora sta dimostrando che il Milan non è ancora all’altezza di questo Arsenal pur descritto in crisi. Figuriamoci se non lo fosse...

 46’ ancora un grosso pericolo in area milanista. Il solito Mkhitaryan servito a sinistra da Welbeck sferra un destro con palla che finisce sulla parte alta della traversa!

 Ma al 49’ in pieno recupero ( vi sono state molte piccole interruzioni di gioco per leggeri infortuni ) l’Arsenal raddoppia! Ozil serve in area Ramsey che supera Donnarumma in uscita e mette dentro. Al riposo al 51’ con inglesi meritatamente avanti di due reti. Fanno festa i non molti tifosi dell’Arsenal…


. 4’ errore di Kessié che riesce a servire Welbeck ma Donanrumma rimedia uscendogli contro.

 Da Cutrone al centro una bella palla tesa arriva a Bonaventura che tia al volo con palla alta di non molto.Siamo al 7’ Il Milan sembra svegliarsi aumentando il ritmo ma i giocatori sono quelli… Kolasiniac esce al 17’ nell’Arsenal e nel Milan esce Calhanoglu ed entra Kalinic. Nel Milan entra Silva per Cutrone

 Siamo al 23’ Insomma parliamoci chiaro.Appare evidente a chi voglia coglierla la differenza tra il campionato inglese e quello italiano.Lasciamo da parte la Juventus che per esperienza e bravura dei singoli può permettersi di lottare alla pari delle migliori ed a volte anche di spuntarla ( ma è il Tottenham che l’ha gettata la qualificazione…) ma le altre sono inferiori ad aleno 3-4 delle migliori inglesi.


 Ora il Milan spinge molto in avanti ma non riesce a rendersi pericoloso. 32’ tiraccio sbilenco di Suso da buona posizione. Entra Borini per Calabria. Percussione di Kessie di forza con tiro stoppato in angolo. Nell’arsenal esce Ozil ed entra un difensore. Si susseguono calci d’angolo per i rossoneri ma le palle alte non sono sfruttate.

 Kalinic si mangia un gol! Azione tutta in vericale con Silva che serve Kalinic per la volata verso Ospina che esce dai pali riuscendo a salvare con un piede! Mancano 7 ‘al termine.Occasionissima sprecata,questa. Credo che ormai i giochi siano fatti.L’Arsenal ha un piede e mezzo nei quarti di finale


. Al Milan toccherà fare una vera impresa a Londra andandovi a vincere per 3-1 od ancora meglio. Possibile? Per quello visto stasera no! Dopo 13 gare senza sconfitte i rossoneri cadono in casa per 2-0.

Tutti quei cross in area per chi? Dove è il Mandzukic di turno? Tutti palloni persi.I maggiori pericoli da Bonaventura e dalle giocate di Suso.Ma non può bastare a questi livelli.
 



Europa League 2017-2018

 QUALIFICATE AGLI OTTAVI DI FINALE:

MILAN ARSENAL ATLETICO DI BILBAO ATLETICO DI MADRID CSKA MOSCA BORUSSIA DORTMUND DINAMO DI KIEV LAZIO LIPSIA LOKOMOTIV MOSCA LIONE MARSIGLIA PILZEN SALISBURGO SPORTING LISBONA ZENIT


SORTEGGIO VENERDI PROSSIMO

GARE PREVISTE PER L’8 ED IL 15 MARZO 2018

SI GIOCHERANNO 
LAZIO DINAMO KIEV   E  MILAN-ARSENAL   GARE DI ANDATA IN CASA PER ENTRAMBE

16mi di finale Gare di ritorno

Reggio Emilia Stadio Città del tricolore 2 gradi celsius 

ATALANTA  BORUSSIA DORTMUND  1-1


 Toloi ( A ) al 10’ del 1° tempo Schmelzer (BD) al 37’ del 2° tempo

Andata: 2-3 Aggregate: 3-4

Borussia Dortmund agli ottavi


ATALANTA: Berisha Hateboer Caldara Masiello Toloi Spinazzola Freuler De Roon Cristante Ilicic Gomez

All.tore: Gasperini

 BORUSSIA DORTMUND: Burki Piszczek Toprak Papastathopoulos Toljan Dahoud Pulisic Sahin Batshuayi Gotze Schurrle

 All.tore:Stoger

 Arbitro: Gil Manzano ( Spagna )

Ampi spazi vuoti sugli spalti.Buona la rappresentanza tedesca in questo primo tempo alle spalle di Berisha.

10’ Toloi porta in vantaggio i bergamaschi! Su palla d’angolo esce male perché anche disturbato il portiere tedesco con palla che prosegue la corsa verso Toloi che si libera al tiro e mette dentro nonostante un disperato tentativo di respinta di un difensore in maglia gialla.


 Al 17’ ammonito Sokratis per aver trattenuto a centrocampo Ilicic che se ne stava andando.. C’è qualche errore di troppo in fase di impostazione bergamasca e questo potrebbe essere pericoloso visto l’atteggiamento offensivo del Dortmund.

L’Atalanta ora preferisce il contropiede

 Gara che procede a sprazzi con i bergamaschi qualificati con questo 1-0 ,risultato che difficilmente rimarrà tale.

 26’ molte le palle gestite sulla destra da Gomez.In una sua incursione con palla profonda a Cristante per poco l’Atalanta non si portava sul 2-0! Palla fuori di poco dallo specchio dei pali!


30’ dopo azione manovrata colpo di testa di Gomez sulla sinistra dell’area tedesca e respinta del portiere. Non è che i tedeschi facciano faville,tutt’altro. Attuano solo un pressing alto.E l’Atalanta può ripartire con pochi tocchi. 33’ ottima azione di Batshuay con un tiro in diagonale dal limite che viene messo in angolo d Berisha . Sta crescendo il Dortmund con un Gotze ispirato.Leggermente contuso al capo Gomez dopo un incontro ravvicinato con Sokratis.
 Da qualche minuto l’Atalanta non riesce più a imbastire azioni degne di nota.Gara non bella. Siamo al 42’ senza annotazioni degne di nota.Occorrerà vedere se Gasperini dirà ai suoi di controllare la gara o cercare un più rassicurante secondo gol. Si va al riposo al 46’ con l’Atalanta qualificata con l’1-0 attuale.

 Nel Dortmund al rientro in campo c’è Schmelzer per Toljan Subito in inizio ripresa tiro di Freuler con Gomez che non arriva alla deviazione vincente! Al 5’ è Ilicic che da fuori area spedisce sul fondo. Ancora bergamaschi alla ricerca del gol sicurezza. E’ Cristante che va al tiro ma un difensore mette in angolo Poi tocca a Caldara rendersi pericoloso.

 Al 14’ ancora un cambio tra i tedeschi.Entra Reus per Pilisic. Cominciano a scuotersi i tedeschi che però non impensieriscono mai seriamente Berisha Ammonito al 21’ Hateboer per gioco pericoloso.

 Al 25’ ancora grossa occasione per l’Atalanta quando un tiro di Ilicic su servizio di Cristante finisce fuori Fiammata tedesca a cavallo della mezz’ora.Prima è Batshuayi che impegna Berisha con un tiro di sinistro poi un minuto dopo Reus al tiro in area con palla fuori. 34’ ammonizione per perdita di tempo a Spinazzola

Al 35’ ancora Atalanta vicina al raddoppio! E’ Gomez che non riesce a battere il portiere Burki bravo ad uscire dallo specchio. Cominciano a pesare le occasioni perse per i neroazzurri
.

 Al 36’ è il Dortmund ad andare vicino al pari.Su tiro di Schurrle questa volta il miracolo lo compie Berisha! Altro cambio tedesco con l’entrata di Isak per Dahoud e al 37’ il Borussia pareggia! Questa volta l’errore lo compie proprio Berisha che su tiro di Reus perde palla a terra, arriva Schmelzer che la l’1-1 che qualifica il Borussia! Al 40’ ammonizione per Gotze. Gasperini tenta il tutto per tutto con gli ingressi di Petagna e Cornelius per De Roon e Toloi ma ormai la botta l’Atalanta l’ha accusata ed è il Dortmund che nel recupero va vicino al 2-1 quando Schurrle si vede il suo tiro messo in angolo da Caldara.

 L’Atalanta aveva già dato tutto. Tutto sommato molto amara l’eliminazione dell’Atalanta da questa Europa League. Causa di tutto il finale di Dortmund.L’Atalanta meritava di vincere in Germania ed invece ha perso 2-1.In Italia era prevedibile anche l’1-1 soprattutto dopo numerosi tentativi falliti di arrivare sul 2-0 Questa Atalanta non è affatto inferiore al Borussia Dortmund che però è stato bravo a sorprendere i neroazzurri nei finali di gare.Questa volta ha tradito il portiere ma se sia Gomez che Ilicic fossero stati più precisi ora sarebbero i neroazzurri agli ottavi.
 
 A Lipsia rb Arena 1 grado celsius    

LIPSIA   NAPOLI    0-2

 Zielinski al 32’ del 1° tempo Insigna al 41’ del 2° tempo

Andata: 1-3 Aggregate: 3-3 Passa agli ottavi il Lipsia per il maggior numero di gol in trasferta


LIPSIA:
Gulacsi Konatè Upamecano Bernardo Sabitzer Demme Kampl Laimer Bruma Poulsen Werner

All.tore: Hasenhutti

 NAPOLI: Reina Albiol Mario Rui Tonelli Maggio Diawara Hamsik Allan Zielinski Insigne Mertens

All.tore: Sarri

Arbitro: Taylor ( Inghilterra )

A Roma Stadio Olimpico 8 gradi celsius piove  

LAZIO  STEAUA BUCAREST   5-1

 Immobile (L) al 7’ del 1° tempo Bastos (L) al 35’ del 1° tempo Immobile (L) al 43’ del 1° tempo Anderson (L) al 6’ del 2° tempo Immobile (L) al 26’ del 2° tempo Gnoherè (S) al 36’ del 2° tempo

Andata:0-1 Aggregate: 5-2 Va agli ottavi la Lazio

LAZIO
: Strakosha Caceres Basta Patric De Vrij Lulic Anderson Leiva Parolo Luis Alberto Immobile

 All.tore: Inzaghi

Steaua Bucarest: Vlad Gaman Benzar Planic Junior Morais Budescu Filipe Teixeira Tanase Nedelcu Man Gnoherè

All.tore: Dica

 Arbitro: Vincic ( SVN)

 A San Siro in Milano 4 gradi celsius piove 

 MILAN   LUDOGORETS   1-0

Borini al 20’ del 1° tempo

Andata: 0-3 Aggregate : 4-0 Milan agli ottavi


 MILAN  A. Donnarumma Abate Zapata Romagnoli (29′ st Bonucci) Rodriguez Kessié (11′ st Mauri) Locatelli Montolivo Borini André Silva Cutrone (12′ st Kalinic).

 All.tore: Gattuso

 LUDOGORETS:Broun Cicinho Terziev Moti Natanael Goralski Abel (36′ st Dyakov) Wanderson Marcelinho (18′ st Campanharo) Misidjan (26′ st Lukoki) Swierczok.

All.tore: Dimitrov

Arbitro: Undiano Mallenco (ESP)
 





EUROPA LEAGUE 2017/2018

SEDICESIMI DI FINALE

 Gare di andata


 Forse mai abbiamo avuto le Italiane con motivazioni così differenti in Europa League.

 L’Atalanta ci tiene moltissimo
ed approfitta dell’Europa League per crescere dentro.E sarà utile anche al campionato. Ben 5 mila tifosi neroazzurri sono saliti a Dortmund per assistere la squadra!

Per il Napoli invece l’Europa League è vista solo come scocciatura da sopportare vada come vada. A patto di non farsi male e di non fare figurette. Basta! Il Napoli ha un solo obiettivo,il campionato. Ed ha una rosa ristretta anche dagli infortuni.Sarebbe sciocco se Sarri spendesse energie per una competizione vista solo come un dovere dopo la retrocessione dai gironi di Champions.

Per il Milan siamo a metà strada. Gattuso il traghettatore sa di dover far crescere la squadra in ogni competizione.Per questo anche l’Europa League serve.I giovani faranno esperienza e non si sa mai dove poter arrivare.

 La Lazio invece
ci tiene eccome alla Europa League! Inzaghi deve in questo momento utilizzarla per tornare a vincere dopo un periodaccio in campionato.Anzi,possiamo consederare i laziali come una delle squadre favorite anche per il successo finale.

 Signal Iduna Park di Dortmund 
 4 gradi celsius

 BORUSSIA DORTMUND   ATALANTA   3-2

Schurrle (BD) al 30’ del 1° tempo Ilicic (ATA) al 5’ del 2° tempo ed all’11’ del 2° tempo Batshuayi al 20' ed al 46' del 2° tempo

 BORUSSIA DORTMUND
: Burki Toprak Papastathopoulos Piszczek Toljan Reus Castro Pulisic Weigl Batshuayi Schurrle

 All.tore:Stoger

 ATALANTA: Berisha Toloi Hateboer Caldara Masiello Cristante Freuler Spinazzola De Roon Gomez Ilicic

All.tore: Gasperini

 Arbitro:Stefanski (Polonia )

 Bergamaschi in maglia bianca. Serata gelida. 7’ occasione per il Borussia che va via in ripartenza ed è Reus che manda un diagonale sul fondo. Atalanta molto alta e pericolosa al 12’ con Cristante che va al tiro messo in angolo da un difensore e dall’angolo è Caldara che poteva portare in vantaggio gli orobici ma colpisce male da breve distanza 17’ ancora Schurrle per i tedeschi con un destro da fuori area deviato da De Roon

Un minuto dopo è Gomez che tira di poco alto! Gara divertente ed apertissima Verso la mezz’ora si accentua la pressione tedesca.Prima Berisha para su Batshuayi ,poi è Pulisic che non riesce a concludere in rete una palla di Reus ,poi di nuovo Berisha neutralizza in due tempi una conclusione di Schurrle.

 Ma al 30’ Dortmund in vantaggio proprio con Schurrle che finalizza in rete con una doppia conclusione un pallone portato avanti da Piszeck.
 L’Atalanta spinge alla ricerca del gol del pari sostenuta dal tifo amico ma rischia qualche ripartenza delle “vespe” giallo nere. Bergamaschi sotto nel risultato ma dimostrano buona personalità.


 Ad inizio ripresa una bella gioia anche per i numerosissimi tifosi bergamaschi. L’Atalanta pareggia con Ilicic il sinistro di precisione in diagonale batte il portiere Burki alla sua destra. Solita azione avvolgente della squadra di Gasperini con palla da una parte all’altra del campo e chiusura vincente. L’Atalanta sta facendo la sua bella gara.Siamo al 5’ 11’ Atalanta in vantaggio! Ancora Ilicic! Ripartenza rapida con Cristante che se ne va indisturbato sulla sinistra e tira a rete con il portiere Burki che respinge corto ,arriva Ilicic che di sinistro mette dentro! Gasperini e i tifosi neroazzurri esultano. Due gol pesantissimi in chiave qualificazione ed in uno dei più muniti stadi d’Europa!

 Continuano a giocare in velocità i ragazzi di Gasperini e mettono in grande difficoltà i difensori gialloneri. 16’ entra in campo Mario Gotze

 Al 20’ un diagonale di Batshuayi porta in parità il Dortmund!I diefensori neroazzurri si sono fatti prendere in velocità. Azione partita sulla fascia sinistra con scambi rapidi e palla a Batsuhay che sferra un destro potente a mezz’altezza in diagonale imprendibile per Berisha. 2-2 Incertezza di Toloi. Ora i tedeschi prendono forza ed animo e sospinti dal tifo accelerano i ritmi. Sono circa 67 mila i presenti.

 30’ conquista una punizione da buona posizione l’Atalanta dopo consueta sgroppata di Gomez e fallo subito. Freuler però sparacchia alto. E Gomez esce.entra Gosens. Weigl esce ed entra Dahoud nel Dortmund a 10’ dalla fine Nell’Atalanta esce Caldara che ha preso una botta al volto ed entra Palomino.

 Siamo a 5’ dal termine e l’Atalanta sembra stanca dopo il gran correre per tutta la gara.Ilicic ottimo sulla fascia riesce sempre ad allungare la squadra ed a rendersi pericoloso.Forse l’Atalanta è una delle squadre che meglio utilizza i palloni dalle fasce e dai calci d’angolo.

 Al 46’ il Dortmund si porta in vantaggio! Ancora Batshuayi in gol! Doppietta per lui.Una incertezza di Toloi che respinge una palla sui piedi di Gotze permette al belga di battere ancora Berisha. Ma l’Atalanta non avrebbe meritato di perdere questa gara! Di certo. I bergamaschi dovranno vincere al ritorno per 1-0 oppure per 2-1 per approdare agli ottavi di Europa League.Possibile.

 Razgrad- Bulgaria Ludogorets Arena

 3 gradi celsius

 LUDOGORETS    MILAN    0-3

 Cutrone al 45’ del 1° tempo Rodriguez al 17’ del 2° tempo su rigore Borini al 47’ del 2° tempo


LUDOGORETS : Renan Plastun Moti Cicinho Dyakov Sasha Anicet Abel Marcelinho Lukoki Misidjan Swierczok

All.tore:Dimitrov

 MILAN: Donnarumma Calabria Bonucci Romagnoli Abate Biglia Calhanoglu Bonaventura Kessie Cutrone Suso

All.tore: Gattuso

 Arbitro: Mazic ( Serbia )

 Questa squadra bulgara piacerebbe alla Bonino! In formazione ci sono brasiliani,argentini,polacchi,africani.Una vera Soros-mania!Una vera risorsa!

45’ Calhanoglu calcia un angolo con palla tesa in area dove Cutrone tocca di spalla e mette dentro.

 16’ della ripresa rigore per il Milan. Moti in area spinge Cutrone. Va Rodriguez che spiazza il portiere e porta sul 2-0 i rossoneri

 47’ della ripresa. Borini mette dentro in diagonale dopo che Silva aveva ciccato una palla depositata in area da Kessie.
 



EUROPA LEAGUE 2016/2017

 Fase a Gruppi Giornata 6

GRUPPO A


Classifica:  VILLAREAL 11 punti ASTANA 10 punti Slavia Praga 8 punti Maccabi Tel Aviv 4 punti

Slavia Praga Astana 0-1 Villareal Maccabi Tel Aviv 0-1

 GRUPPO B


Classifica :DINAMO KIEV 13 punti PARTIZAN 8 punti Young Boys 6 punti Skenderbeu 5 punti

Dinamo Kiev Partizan 4-1 Young Boys Skenderbeu 1 -1

 GRUPPO C

Classifica:BRAGA 10 punti LUDOGORETS 9 punti Istanbul Basaksehir 8 punti Hoffenheim 5 punti

Istanbul Basaksehir Braga 2-1 Hoffenheim Ludogorets 1-1

 GRUPPO D

Classifica:MILAN 11 punti AEK ATENE 8 punti Rijeka 7 punti Austria Vienna 5 punti

Rijeka Milan 2-0 Austria Vienna AEK Atene 0-0

Stadion HNK Rijeka

RIJEKA MILAN 2-0 Puljic al 7’ del 1° tempo Gavranovic al 2’ del 2° tempo

 Altra figuraccia del Milan targato Gattuso. Metteteci tutto quello che volete: Milan già qualificato,esperimenti in campo, fatto è che è arrivata la prima sconfitta in Europa League in questa stagione ( 7/2/1 ) e di certo non può far piacere tra l’altro dopo la notizia che l’Uefa dovrebbe bocciare il piano economico presentato dai rossoner
i.

 Il Milan è sceso in campo con Storari Calabria Romagnoli Paletta Zapata Antonelli Zanellato Biglia Locatelli Silva Cutrone.

 Vantaggio del Rijeka all’8vo grazie ad un perfetto calcio di punizione battuto da Puljic dai 25 metri con palla che supera Storari all’incrocio dei pali. Il raddoppo al 2’ della ripresa quando Paletta si fa anticipare da Gavranovic che è lesto a mettere dentro un cross di Kvrzic.

 Di certo il Milan sta vivendo una involuzione preoccupante.Siamo ad un bivio.O inverte la rotta presto e ne vedremo delle brutte!

GRUPPO E


Classifica: ATALANTA 14 punti LIONE 11 punti Everton 4 punti Apollon Limassol 3 punti

Atalanta Lione 1-0 Apollon Limassol Everton 0-3

L’Atalanta trae forza dall’Europa League anche per il campionato così come ha detto Gasperini. E sarà molto dura per le avversarie farla fuori dalla Coppa. Questo è poco ma sicuro. I bergamaschi hanno voluto a tutti i costi arrivare primi nel gruppo ed hanno battuto per 1-0 francesi del Lione dopo che avevano già pareggiato per 1-1 in Francia. Un colpo di testa da pochi passi di Petagna al 10’ del 1° tempo consentirà così ai neroazzurri di Bergamo di essere testa di serie nel sorteggio prossimo per i sedicesimi di finale di Europa Legue. Cross di Spinazzola dalla fascia sinistra del campo con tocco di Hateboer e palla verso il secondo palo ove Petagna interviene di testa e batte Lopes.

 Bergamaschi in campo con: Berisha Masiello Hateboer Caldara Toloi Spinazzola Cristante Freuler Gomez Petagna Ilicic

 GRUPPO F

 
Classifica:LOKOMOTIV MOSCA 11 punti COPENAGHEN 9 punti qualificato per vantaggio negli scontri diretti Sheriff 9 punti Zilina 2 punti

Copenaghen Sheriff 2-0 Zilin Lokomotiv Mosca 0-2

GRUPPO G

Classifica: ViIKTORIA PILZEN 12 punti FCSB 10 punti Lugano 9 punti Hapoel Beer Sheva 4 punti FCSB

Lugano 1-2 Beer Sheva Pilzen 0-2

GRUPPO H

 Classifica:ARSENAL 13 Punti STELLA ROSSA 9 punti Colonia 6 punti Bate Borisov 5 punti

Arsenal Bate Borisov 6-0 Stella Rossa Colonia 1 .0

GRUPPO I

Classifica: SALISBURGO 12 punti Olimpique Marsiglia 8 punti Konyaspor 6 punti Vitoria sc 5 punti

Vitoria SC Konyaspor 1-1 Marsiglia Salisburgo 0-0

 GRUPPO J

Classifica: ATLETICO BILBAO 11 punti primo per migliori risultati scontri diretti OSTERSUND 11 punti Zorya 6 punti Herta Berlino 5 punti

Hertha Ostersund 1-1 Zorya Atletico Bilbao 0-2

GRUPPO K

Classifica: LAZIO 13 punti NIZZA 9 punti Zulte Waregem 7 punti Vitesse 5 punti

Vitesse Nizza 1-0 Zulte Waregem Lazio 3-2

GRUPPO L

 Classifica: ZENIT 16 punti REAL SOCIEDAD 12 punti Rosenborg 5 punti Vardar 1 punto

 Real Sociedad Zenit 1 -3 Vardar Rosenborg 1-1

Sorteggio 12 vincitrici dei gironi saranno teste di serie.Oltre alle 4 migliori terze della fase a gironi di Champions League Le 12 seconde arrivate nei gruppi di Europa League assieme alle 4 rimanenti terze di Champions League saranno in seconda fascia. Totale 32 squadre ai sedicesimi di Europa League.
 





EUROPA LEAGUE 2017/2018

16 squadre sono già ai 16mi:

 Arsenal, Atalanta, Braga, Dynamo Kyiv, FCSB, Lazio, Lyon, Milan, Nice, Östersund, Partizan, Plzeň, Real  Sociedad, Salzburg, Villarreal, Zenit

Gruppo A

Classifica: Villareal 11 punti Slavia Praga 8 punti Astana 7 punti Maccabi Tel Aviv 1 punto

Astana- Villareal 2-3 Tel Aviv –Slavia Praga 0-2

Gruppo B

Classifica: Dinamo Kiev 10 punti Partizan 8 punti Skenderbeu 5 punti Young Boys 3 punti

 Partizan – Young Boys 2-1 Skenderbeu - Dinamo Kiev 3-2

Gruppo C

Classifica: Braga 10 punti Ludogorets 8 punti Istanbul Basakshir 5 punti Hoffenhaim 4 punti

Braga- Hoffenheim 3-1 Ludogorets- Istanbul Basakshir 1-2

Gruppo D

Classifica: Milan 11 punti AEK Atene 7 punti Austria Vienna e Rijeka 4 punti

AEK Atene – Rijeka 2-2 Milan – Austria Vienna 5-1 San Siro di Milano Monschein al 21’ Rodriguez al 27’ Andrè Silva al 36’ Cutrone al 42’ Andrè Silva al 70’ Cutrone al 43’

Gruppo E

Classifica.: Atalanta e Lione 11 punti Apollon Limassol 3 punti Everton 1 punto

 Everton – Atalanta 1-5 Godison Park di Liverpool Cristante al 12’ ed al 64’ Ramirez al 71’ Gosens all’86’ Cornelius all’88’ ed al 94’ Lione – Apollon 4-0

Gruppo F

 Classifica: Sheriff 9 punti Lokomotiv Mosca 8 punti Copenaghen 6 punti Zilina 2 punti

Lokomotiv Mosca Copenaghen 2-1 Sheriff - Zilina 1-0

Gruppo G

Classifica: FCSB 10 punti Pilzen 9 punti Lugano 6 punti Beer Sheva 4 punti

Pilzen – FCSB 2-0 Lugano – Beer Sheva 1-0

 Gruppo H

Classifica:Arsenal 10 punti Colonia e Stella Rossa 6 punti Bate Borisov 5 punti

Colonia – Arsenal 1-0 Bate Borisov – Stella Rossa 0-0

Gruppo I

Classifica: Salisburgo 11 punti Marsiglia 7 punti Konyaspor 5 punti Vittoria sc 4 punti

Salisburgo – Victoria SC 3-0 Konyaspor-Marsiglia 1-1

Gruppo J

Classifica:Ostersund 10 punti Atletico Bilbao 8 punti Zorya 6 punti Herha Berlino 4 punti

Atletico Bilbao- Hertha Berlino 3-2 Ostersund – Zorya 2-0

Gruppo K

Classifica :Lazio 13 punti Nizza 9 punti Waregem 4 punti Vitesse 2 punti

Lazio – Vitesse 1 -1 Olimpico di Roma Linssen al 13’ Luis Alberto al 42’ Nizza- Zulte Waregem 3-1

 Gruppo L

Classifica: Zenit 13 punti Real Sociedad 12 punti Rosenborg 4 punti Vardar 0 punti Rosenborg- Real Sociedad 0-1 Zenit – Vardar 2-1

 Squadre eliminate: Apollon Limassol, Everton, Hapoel Beer-Sheva, Hertha Berlin, Hoffenheim, Lugano, Maccabi Tel-Aviv, Rijeka, Rosenborg, Skënderbeu, Vardar, Vitesse, Young Boys, Zlín, Zulte Waregem
 





EUROPA LEAGUE 2017/2018 FASE A GIRONE QUARTA GIORNATA

 GIA’ QUALIFICATE AI SEDICESIMI DI FINALE:

ARSENAL   DINAMO KIEV   FCSB (f.club Steaua Bucarest )   LAZIO   ZENIT PIETROBURGO

 GIA’ ELIMINATE:

 EVERTON   VARDAR     MACCABI TEL AVIV


LA LAZIO UNICA A VINCERLE TUTTE E 4


GRUPPO A

Classifica: Villareal 8 punti Astana 7 punti Slavia Praga 5 punti Tel Aviv 1 punto

 Slavia Praga Villareal 0-2   Tel Aviv Astana 0-1


 GRUPPO B

 Classifica: Dinamo Kiev 10 punti Partizan 5 punti Young Boys 3 punti Skenderbeu 2 punti

Young Boys Dinamo Kiev 0-1    Partizan Skenderbeu 2-0


 GRUPPO C

 Classifica: Ludogorets 8 punti Braga 7 punti Haffenheim 4 punti Istanbul Basaksehir 2 punti

 Istanbul Basaksehir Hoffenheim 1-1   Ludogorets Braga 1-1


 GRUPPO D

Classifica: Milan 8 punti AEK Atene 6 punti Austria Vienna 4 punti Rijeka 3 punti

Rijeka Austria Vienna 1-4    AEK Atene Milan 0-0


GRUPPO E

 Classifica: Atalanta e Lione 8 punti Apollon Limassol 3 punti Everton 1 punto

Apollon Atalanta 1-1    Lione Everton 3-0


GRUPPO F

 Classifica: Copenhagen e Sheriff 6 punti Lokomotiv Mosca 5 punti Zilin 2 punti

Copenaghen Zilin 3-0    Lokomotiv Mosca Sheriff 1-2


 GRUPPO G

Classifica: FCSB 10 punti Pilzen 6 punti Hapoel Beer Sheva 4 punti Lugano 3 punti

FCSB Beer Sheva 1-1    Pilzen Lugano 4-1


GRUPPO H

Classifica: Arsenal 10 punti Stella Rossa 5 punti Bate Borisov 4 punti Colonia 3 punti

Arsenal Stella Rossa 0-0   Colonia Bate Borisov 5-2


GRUPPO I

Classifica: Salisburgo 8 punti Marsiglia 6 punti Konyaspor e Vitoria SC 4 punti

Vitoria SC Marsiglia 1-0    Salisburgo Konyaspor 0-0


GRUPPO J

Classifica: Ostersund 7 punti Zorya 6 punti Atletico Bilbao 5 punti Hertha Berlino 4 punti

Hertha Berlino Zorya 2-0   Atletico Bilbao Ostersund 1-0


GRUPPO K

Classifica: Lazio 12 punti Nizza 6 punti Waregem 4 punti Vitesse 1 punto

Vitesse Zulte Waregem 0-2   Lazio Nizza 1-0


GRUPPO L

 Classifica:Zenit Pietroburgo 10 punti Real Sociedad 9 punti Rosenborg 4 punti Vardar 0 punti

 Real Sociedad Vardar 3-0   Rosenborg Zenit Pietroburgo 1-1
 

GRUPPO D

Ad Atene

 AEK ATENE    MILAN   -0

 AEK ATENE
: Anestis Rodrigo Galo Cosic Vranjes Bakakis Helder Lopes Johansson Andre Simoes Christodoulopoulos Araujo Bakasetas

All.tore: Jimenez

 MILAN
: Donnarumma Bonucci Romagnoli Musacchio Rodriguez Montolivo Locatelli Calhanoglu Cutrone Silva Borini

 All.tore: Montella

 Arbitro:De Sousa ( Portogallo )

Montella pensa già alla prossima gara col Sassuolo dove probabilmente si giocherà la panchina. Milan con turnover. Ad Atene ci sono più di 50.000 spettatori. Ho l’impressione che siano troppi e fiduciosi in una bella partita poco ,probabile da parte rossonera. Vedremo.


 In effetti nel corso dei primi 47’ tanto è durata la prima frazione di gioco il Milan è stato bruttarello assai. Un solo tiraccio alto da parte di Bonucci nel fianle di tempo.

 I modesti greci hanno impensierito ( si fa per dire ) Donnarumma per 2 volte prima al 12’ con un tiro impreciso di Galo e palla fuori poi al 46’sempre con un tiro dello stesso Galo ed ancora con mira sbagliata. Nel frattempo due gialli a carico dei rossoneri.Locatelli e Musacchio per falli di gioco.

 Secondo tempo. Entra Suso esce Cutrone nel Milan. Pericolo al 2’ in area rossonera quando su palla d’angolo Vranjes colpisce di testa con palla fuori di poco. Subito dopo Donnarumma è impegnato da un tiro di Bakasetas. Non fortunato di certo Montolivo al 12’ quando con un bel diagonale colpisce il palo alla destra del portiere greco Anestis

 Al 15’ tentativo dalla distanza di Lazaros con palla alla destra del portiere rossonero. Tenta il tutto per tutto l’AEK con l’ingresso di Livaja per Lazaros. Al 20’ una botta dalla distanza di Calhanoglu impegna Anestis che respinge con i pugni. Cambi: Galanopoulos per Bakasetas nell’AEK mentre nel Milan entra Kessiè per Locatelli Al 24’ ancora il solito Galo impegna Donnarumma con un tiro dai 25 metri.

 Ancora cambi in una gara che di certo non decolla. Al 35’ nell’AEK entra Giakoumakis per Araujo e nel Milan Kalinic per Silva Ultimo sussulto al 44’ quando Johansson tenta un tiro dai 30 metri ma la palla esce alla sinistra di Donanrumma

. Comunque sia il Milan non ha subito reti in un ambiente difficile.Gara di certo non bella ma visto anche l’altro risultato tra Rijeka e Austria Vienna la classifica del gruppo sorride sempre ai rossoneri. Fa pensare e molto l’involuzione del gioco rossonero

Lentezza e scarsa pericolosità.Il Milan fatica a segnare ed ha poco ritmo. Prima della sosta per la Nazionale c’è la gara col Sassuolo che Montella deve superare con i 3 punti.Quella scintilla che a suo dire starebbe per far esplodere la squadra francamente non si è ancora vista. Questo doppio 0-0 con i greci dell’AEK tutto sommato è stato di una povertà assoluta.

 Sedicesimi di finale Europa League più vicini per il Milan che guida con 8 punti la classifica del gruppo D.Basterà non perdere con Austria Vienna e Rijeka le prossime due gare in programma.

 APOLLON LIMASSOL    ATALANTA   1-1 Ilicic ( AT) al 35’ del 1° tempo su rigore Zelaya ( Al) al 48’ del 2° tempo


Sfuma all’ultimo minuto di recupero la certezza matematica per l’Atalanta di qualificarsi con due giornate di anticipo ai sedicesimi ! Bergamaschi comunque vicinissimi alla qualificazione

 Apollon Limassol Bruno Vale Joao Pedro Alef Yuste Vasiliou Sachetti Alex (31'st Maglica) Allan Sardinero (19'st Schembri) Zelaya Papoulis (13'st Jakolis)

 All.tore: Avgousti

 Atalanta : Berisha Masiello Caldara Palomino Hateboer Cristante (36'st de Roon) Freuler Spinazzola Kurtic (25'st Gosens) Petagna Ilicic (9'st Orsolini)

All.tore: Gasperini

 Arbitro: Treimanis (Lettonia)



Lazio   Nizza    1-0 Al 47’ del 2° tempo autorete di Le Marchand


LAZIO QUALIFICATA A PUNTEGGIO PIENO

 Lazio Strakosha Patric de Vrij Luiz Felipe Marusic Murgia (14′ st Lulic) Leiva Luis Alberto Lukaku (29′ st Parolo) Nani (14′ st Milinkovic-Savic) Caicedo

. All.tori: Inzaghi

Nizza Benitez Souquet Dante Le Marchand Jallet Walter Koziello (41′ st Tameze) Mendy Lees-Melou (35′ st Balotelli) Sneijder (21′ st Lusamba) Plea

. All.tore:Favre

Arbitro: Manzano (ESP)
 



EUROPA LEAGUE 2017/2018

Fase a Gironi

Terza giornata

SOLO ZENIT ARSENAL LAZIO E FCSB A PUNTEGGIO PIENO


GRUPPO A

Classifica: Slavia Praga e Villareal 5 punti Astana 4 punti Maccabi Tel Aviv 1 punto

 Astana- Tel Aviv 4-0 Villareal- Slavia Praga 2-2


GRUPPO B

Classifica: Dinamo Kiev 7 punti Young-Boys 3 punti Partizan e Skenderbeu 2 punti

Dinamo Kiev – Young Boys 2-2 Skenderbeu - Partizan 0-0


 GRUPPO C

 Classifica: Ludogorets 7 punti Braga 6 punti Hoffenheim 3 punti Istambul Basaksehir 1 punto

 Braga- Ludogorets 0-2 Hoffenheim- Istambul Basaksehir 3-1

GRUPPO D

Classifica : Milan 7 punti AEK Atene 5 punti Rijeka 3 punti Austria Vienna 1 punto

Austria Vienna – Rijeka 1-3 Milan – AEK Atene 0-0


GRUPPO E

Classifica: Atalanta 7 punti Lione 5 punti Apollon Limassol 2 punti Everton 1 punto

Atalanta- Apollon 3-1 Everton – Lione 1-2

GRUPPO F

Classifica: Lokomotiv Mosca 5 punti Copenaghen e Sheriff 3 punti Zilina 2 punti

Zilina- Kopenaghen 1-1 Sheriff – Lokomotiv Mosca 1-1


GRUPPO G

Classifica: FCSB 9 punti Lugano, Pilzen e Beer Sheva 3 punti

H.Beer Sheva – FCSB 1-2 Lugano- Pilzen 3-2

 GRUPPO H

Classifica: Arsenal 9 punti Bate Borisov e Crvena Zvezda 4 punti Colonia 0 punti

Crvena Zvezda – Arsenal 0-1 Bate Borisov – Colonia 1-0


GRUPPO I

Classifica: Salisburgo 7 punti Marsiglia 6 punti Konyaspor 3 punti Vitoria Sc 1 punto

Marsiglia- Vitoria SC 2-1 Konyaspor- Salisburgo 0-2

 GRUPPO J

Classifica : Ostersund 7 punti Zorya 6 punti Atletico Bilbao 2 punti Herta Berlino 1 punto

 Zorya – Herta Berlino 2-1 Ostersund – Atletico Bilbao 2-2


GRUPPO K

Classifica: Lazio 9 punti Nizza 6 punti Waregem e Vitesse 1 punto

Nizza- Lazio 1-3 Zulte Waregem Vitesse 1-1

GRUPPO L

 Classifica: Zenit 9 punti Real Sociedad 6 punti Rosenborg 3 punti Vardar 0

punti Zenit – Rosenborg 3-1 Vardar- Real Sociedad 0-6


GRUPPO K



NIZZA   LAZIO  1-3

Balotelli (N) al 4’ del 1° tempo Caicedo (L) al 5’del 1° tempo Milinkovic Savic ( L) al 20’ ed al 44’ del 2° tempo

NIZZA:
Cardinale Dante Marlon Le Marchand Jallet Burner Mendy Snejder Walter Lees-Melou Balotelli
All.tore:Favre

LAZIO
: Strakosha radu Bastos Felipe Patric Milinkovic-Savic Lulic Murgia Di Gennaro Caicedo Nani

 All.tore: S. Inzaghi

Arbitro : Thomson ( Scozia )

Botta e risposta ad inizio gara. Al 4’ da Snejeder in area una palla per l’inzuccata vincente di Balotelli che trafigge Strakosha. Passa un minuto e la Lazio pareggia grazie ad una rete di Caicedo lesto ad approfittare di una bella palla servitagli da Milinkovic-Savic e di un errore difensivo tra cardinale e Dante. Nella ripresa la Lazio fa sua la gara grazie ad una doppietta di Milinkovic-Savic. Questo giocatore sta assumendo sempre più una dimensione internazionale. Al 20’ da Radu a Caicedo che serve in area Milinkovic-Savic che da centro area batte Cardinale. E nel finale di gara il raddoppio di Savic che chiude il discorso . 44’ su palla d’angolo di Luis alberto stacco di testa di Milinkovic –Savic che anticipa Dante e terzo gol sicurezza. Lazio a punteggio pieno 9 punti nel Gruppo K
 
GRUPPO D

A San Siro di Milano  

MILAN   AEK ATENE   0-0


MILAN: Donanrumma Rodriguez Musacchio Bonucci Calabria Locatelli Calhanoglu Bonaventura Silva Suso Cutrone

 All.tore: Montella

AEK ATENE: Anestis Vranjes Rodrigo Galo Tzanetopoulos Helder Lopes Bakakis Andre Simoes Mantalos Johansson Christodoulopoulos Livaja

All.tore: Jimenez

Arbitro:Ekberg ( Svezia )

28’ giallo per Simoes per fallo su Suso 29’ Anestis blocca un colpo di testa di Cutrone 30’ ospiti vicini al gol grazie ad un errore di Musacchio che si fa togliere palla in area da Simoes che tira a rete.Il portiere Donnarumma tocca col piede la sfera che se ne va fuori di poco

37’ giallo a Locatelli per comportamento antisportivo 41’ angolo per l’AEk conTzanetopoulos che impegna severamente Donnarumma che toglie la sfera dall’angolo della porta.

In finale di tempo si vedono i rossoneri con un doppio intervento di Andrè Silva respinto da Anestis poi di Bonaventura che si vede il tiro ribattuto. Al 46’ botta da fuori di Locatelli con palla fuori di un nulla. 6’ ancora AEK pericoloso con un colpo di testa alto di Lopes da breve distanza su palla crossatagli da Galo Poi due azioni milaniste in successione. Prima Locatelli costringe Anestis a salvarsi in angolo poi è Andrè Silva che sull’angolo colpisce di testa ma la palla va alta.

Ci si mette anche con una botta dal limite Calhanoglu ma Anestis respinge con i pugni. Montella al 17’ fa entrare in campo dopo l’infortunio l’ex viola Kalinic.Esce Andrè Silva. Anche l’AEK effettua un cambio. Dentro Araujo per Lazaros.

 24’ Milan vicino al vantaggio con Cutrone che dopo aver ricevuto palla da Kalinic si trova davanti ad Anestis che esce con tempismo e ribatte il tiro del giovane attaccante rossonero. Esce Livaja e subentra Bakasetas mentre tra i rossoneri esce Bonaventura per Kessie.

Nel frattempo ancora sugli scudi il portiere greco Anestis che riesce ad evitare un gol di Suso che se ne era andato in azione personale verso la porta greca. Lo spagnolo tenta un colpo da sotto ma Anestie è bravo a salvare in angolo!

Poi Suso lascia posto a Borini. Il Milan spinge ma l’AEK non resta a guardare ed impegna Donnarumma al 40’ con un forte tiro di Bakasetas. Il finale di gare offre un’occasione per parte. Al 45’ Bonucci portatosi in avanti si vede negare la gioia del gol da Anestis.L’ex bianconero tocca leggermente di testa una palla su punizione di Calhanoglu e in pieno recupero al 50’ è l’AEK a sfiorare la vittoria con un contropiede di Araujo il cui destro è deviato in angolo da Musacchio I

ll Milan quindi non riesce a superare i greci dell’AEK di Atene che pur mettendo in mostra un ottimo portiere hanno pure loro avuto qualche occasione da gol. I fischi del pubblico milanista a fine gara ci stanno tutti. E’ vero che il Milan guida sempre la classifica del gruppo ma 3 sconfitte consecutive in campionato e questo 0-0 casalingo non depongono di certo a favore di un Montella che sembra aver smarrito idee circa una formazione base su cui lavorare.Ogni volta scendono in campo uomini diversi. Squadra cambiata moltissimo in estate con l’obbligo di far risultati dovuto al grosso impegno finanziario A DEBITO dal cinese LI.I risultati non ci sono dal momento che il Milan ha vinto con le squadre dietro ed ha perso con quelle davanti in classifica.Ora il Genoa in campionato poi la trasferta ad Atene in Europa League .Non saranno giorni facili per Montella.


 GRUPPO E
 
A Reggio Emilia 

ATALANTA   APOLLON  3-1

Ilicic ( A ) al 12’ del 1° tempo Schembri ( AP ) al 14’ del 2° tempo Petagna ( A) al 19’ del 2° tempo Freuler ( A ) al 21’ del 2° tempo

ATALANTA
: Berisha Hateboer Palomino Caldara Masiello Spinazzola Freuler Cristante Ilicic Gomez Petagna All.tore: Gasperini

AOLLON LIMASSOL: Bruno Vale Yuste Jander Joao Pedro Allan Pitian Jakolis Alef Sachetti Maglica Schembri All.tore:Augousti

Arbitro: Kabakov ( Bulgaria )

 Atalanta in vantaggio con Ilicic al 12’ . Ma gran merito va a Spinazzola che dopo aver superato sulla sinistra Allan mette palla in mezzo dove Ilicic batte Bruno Vale.

Poi Atalanta sprecona prima com Freuler lanciato da Ilicic poi con Petagna Anche ad inizio ripresa la Dea continua a sprecare gol con occasioni per Petagna e Gomez. Sbaglia sbaglia che segnano gli ospiti sempre a rete in questa edizione di Europa League. Schembri al 14’ di testa supera Berisha e firma il pari.

 Immediata e furiosa reazione neroazzurra con Masiello e Gomez che sfiorano il 2-1 ( l’argentino colpisce la traversa ) e gara chiusa in 3 minuti dal 19’ al 21’ quando Petagna di testa su angolo di Ilicic porta in vantaggio i suoi e quando Freuler chiude a rete una triangolazione tra Gomez e Ilicic con palla addomesticata di petto e botta di sinistro a superare Bruno Vale.
 L’Atalanta è a un passo dalla qualificazione e sicuramente saprà farsi rispettare in questa Europa League.Probabile che molte energie vengano sottratte al campionato, ma non è da folli credere che Gasperini possa portare i suoi almeno ai quarti della manifestazione europea.
 



EUROPA LEAGUE 2017/2018

Fase a gironi

GRUPPO D   Classifica:  MILAN 6 punti  AEK ATENE  4  punti  AUSTRIA VIENNA 1 punto RIJEKA 0 punti




 Essere salvati da un “baby” al 94’. Questo è accaduto al Milan vittorioso per 3-2 sul Fiume dopo essere passato senza convincere dal 2-0 al 2-2 ! Montella in crisi? Manovre che inizieranno da subito per portare Ancelotti a Milano? Dipenderà molto dalle prossime due gare di campionato con Roma e Inter.I cinesi vogliono la Champions ( se riusciranno a saldare il debito americano ) ma con quanto visto finora questo Milan in Champions non ci arriva.

San Siro in Milano

MILAN   RIJEKA   3-2

 14′ pt André Silva (M) 8′ st Musacchio (M) 39′ st Acosty ( R) 45′ st rig. Elez ( R) 48′ st Cutrone ( M )


MILAN: Donnarumma Musacchio Bonucci Romagnoli Abate Kessié (25′ st José Mauri ) Locatelli Çalhanoglu (1′ st Bonaventura ) Borini Cutrone André Silva (37′ st Suso )

All.tore:: Montella

RIJEKA
Sluga Vesovic Zuparic Elez Zuta Misic Bradaric Kvrzic (13′ st Acosty ) Pavicic (26′ st Males ) Heber Puljic (34′ st Crnic )

 All.tore: Kek

Arbitro: Grinfeld (ISR)

 Gara di una bella modestia. In gol alla prima occasione i rossoneri con Silva che dalla sinistra supera Zuparic e batte dalla parte opposta Sluga. E’ il 14’ Nella ripresa all’ 8’ arriva il raddoppio quando sugli esiti di un angolo Cutrone colpisce di testa con Bonucci che aveva seguito l’azione che tocca per Musacchio che raddoppia.

 Sembra fatta per il Milan sia pure in una gara brutta assai. Invece il sale è nella coda.

 Acosty entrato al 13’ approfitta di una scivolata di Bonucci per andarsene verso Donanrumma che da par suo ha un’uscita infelice con palla che carambola in rete! Ma non finisce qui. Ci si mette anche Romagnoli a 2’ dal termine a farsi portar via la palla quasi sulla linea di fondo da Crnic che poi prosegue e cade in area. L’israeliano Grinfeld dà il rigore che Elez trasforma

.In un San Siro gelato ci pensa il giovane Cutrone al 3’ del recupero ad approfittare di un passaggio di Borini sorprendendo il portiere croato Sluga. I 3 punti ci sono ancora ma il gioco no. 7 tifosi esagitati croati sono stati fermati dalla polizia.
 
GRUPPO E 

Classifica : ATALANTA 4 punti APOLLON  NICOSIA  E LIONE 2 punti  EVERTON 1 punto


A LIONE

LIONE     ATALANTA   1-1


Traore (L) al 45’ del 1° tempo Gomez (A) su punizione al 12’ del 2° tempo


LIONE: Lopes Tete Marcelo Morel Mendy Tousart Ndombele Traore' (40'st Cornet) Fekir Aouar (25'st Depay Mariano Diaz (25'st Maolida)

 Allenatore: Genesio

 ATALANTA : Berisha Masiello Caldara Palomino Hateboer Cristante (1'st Castagne) De Roon Freuler Spinazzola Petagna (16'st Ilicic) Gomez

 Allenatore: Gasperini

 Arbitro: Siebert (Germania)

In settimana i francesi che come si sa sono assai sciovinisti aveva candidamente affermato di non conoscere il “Papu” Gomez. Ebbene da stasera lo conoscono.



 Infatti al 12’ della ripresa è stato proprio lui a pareggiare su calcio di punizione un gol che il Lione aveva messo a segno in una fase delicata della gara subito prima del riposo al 45’ con Traorè

 Fekir crossa dal fondo con Traorè che di tacco impegna severamente Berisha ma il lionese riesce a superare l’intervento di Palomino e ribadisce a rete. Primo tempo con netta prevalenza francese ma anche grossa occasione per l’Atalanta quando al 23’ Spinazzola centra per la testa di Hateboer che da ottima posizione spreca.

 Nella ripresa con l’ingresso di Castagne per Cristante e lo spostamento in attacco di Hateboer l’Atalanta copre meglio il campo ed al 12’ dopo che Caldara si era conquistato una punizione dal limite battuta da Gomez, pareggia. Cosi anche Fekir che aveva detto di non conoscere Gomez ha avuto modo di rendersi conto. Finale difficile con Masiello e Berisha protagonisti ma il risultato non cambia e l’Atalanta è prima nel suo girone.

GRUPPO K

 Classifica:  NIZZA  E LAZIO 6 punti  VITESSE E WAREGEM 0 punti


 Roma Olimpico a porte chiuse

LAZIO    ZULTE WAREGEM   2-0 

LAZIO:
Strakosha Patric Luiz Felipe Radu Marusic Parolo Di Gennaro (53' Immobile Murgia Lukaku (77' Lulic ) Luis Alberto (53' Milinkovic) Caicedo

All.tore. Inzaghi.

 ZULTE WAREGEM Leali Baudry (84' Saponjic )Derijck Heylen De Fauw Kastanos (46' Kaya ) Coopman Doumbia Hamalainen De Pauw (Olayinka ) Leya Iseka .

 All.tore: Dury.

Arbitro: Lechner ( Austria )

La Lazio vince anche la sua seconda sfida in questa sua Europa League. 2-0 all’Olimpico sul Waregem con reti di Caicedo al 18’ del 1° tempo e di Immobile al 90’



Al 18' Caicedo fa 1 a 0. Cross di Lukaku dalla sinistra che dal lato opposto serve Marusic, sponda dell'esterno di testa e in tuffo arriva Caicedo:che porta in vantaggio la Lazio. Al 90' Immobile chiude la pratica: Murgia mette una bella palla in mezzo per Immobile che con un tiro a girare batte Leali.. 2-0
 



Europa League 2017/2018


C’è curiosità sul Milan che torna in Europa ( sia pure minore..) dopo la batosta subita a Roma contro la Lazio. Troppa euforia per il discreto inizio di stagione ma con avversari di basso livello?

 Euforia alimentata dai milioni A DEBITO cinesi? Sicuramente!

 Euforia alimentata ad arte anche dal giornalismo-marketing della “rosea
” .

 Fatto è che il Milan sia pure rinforzato da una buona campagna acquisti non può e non deve essere    considerato squadra da primissima fascia.

 Vedremo a Vienna contro un modesto avversario di che pasta sarà la risposta del gruppo.


 FASE A GIRONI


Giornata N°1 24 gare

GRUPPO D

 VIENNA Prater

AUSTRIA VIENNA   MILAN     1- 5


Chalanoglu ( M ) al 7’ del 1° tempo A.Silva ( M )al 10’ del 1° tempo ed al 20’ del 1° tempo Borkovic ( AV ) al 3’ del 2° tempo A.Silva ( M ) al 12’ del 2° tempo Suso ( M ) al 18’ del 2° tempo


 AUSTRIA VIENNA : Hadzikic Mohammed Westermann Klein Lee Prokop Serbest Felipe Pires Holzhauser Martschinko Monschein

Allenatore : Fink

MILAN: Donnarumma Romagnoli Bonucci Antonelli Abate Zapata Calhanoglu Kessie Biglia A.Silva Kalinic

All.tore: Montella

Arbitro:Gozubuyuk ( Olanda )

Difesa tre per i rossoneri.Austria Vienna in maglia viola,Milan in bianca.

3’ prima occasione per il Milan con un tiro in area da parte di Chalanoglu con palla messa in angolo! Palla dalla destra spiovente dalla parte opposta e ben agganciata dal turco. Inizio tutto d’attacco per il Milan. 5’ tiro in diagonale che finisce fuori da parte del capitano austriaco Holzhauser.



7’ Milan in vantaggio con Chalanoglu! Errore a centrocampo in fase di disimpegno da parte austriaca con palla recuperata da Kalinic e servita a Chalanoglu che se ne va verso l’area scambia con Kalinic riceve ancora palla e sferra un destro preciso e potente con traiettoria imprendibile all’incrocio dei pali! Gran gol!


Dopo le 4 gare di qualificazione precedenti questo possiamo considerarlo come il primo gol europeo del Milan dopo 3 anni e mezzo.

10’ raddoppio del Milan con Andrè Silva! Altra palla persa malamente dagli austriaci in zona centrale del campo , è Kessie che serve Calhanoglu che riesce a prendere il pallone in scivolata ad un avversario e servire verso Silva che se ne va veloce in area e batte ancora il portiere austriaco

. Veemente inizio rossonero. La velocità di Silva e Calhanoglu mette in grande difficoltà l’Austria Vienna. 18’ Occasione Austria Vienna! Grande risposta in angolo da parte di Donnarumma a seguito di calcio di punizione di Halzhauser con palla in area deviata da Monschein.
 E sull’angolo rischio di autogol con intervento di Abate di testa.




 20’ il Milan chiude in pratica la gara col secondo gol di Andrè Silva! Più o meno la stessa storia. Bel passaggio verticale profondo di Calhanoglu e palla ad Andrè Silva che davanti a Hadzikic non sbaglia e segna il 3-0! Il Milan può ora giocare in scioltezza cercando affiatamento
.

 34’ bel destro su punizione dai 25 metri di Calhanoglu con palla leggermente alta a spiovere sulla traversa. 37’ giallo a Kessié per fallo a centrocampo. Infortunio a Westermann in uno scontro di gioco con Abate e deve uscire.Entra Borkovic. Finisce il tempo con vani tentativi dei viola austriaci ma il Milan controlla anche con qualche rudezza di troppo.

Troppo evidente la differenza dei valori in campo.Austria Vienna punita due volte in azioni quasi da contropiede .Viennesi spesso sbilanciati in avanti lasciando praterie libere per i veloci inserimenti dell’ottimo Calhanoglu,il migliore in campo . Freddo e lucido Andrè Silva.

Rientra motivato l’Austria Vienna ed al 3’ accorcia le distanze con un gol di Borkovic che su palla d’angolo battuta da Holzhauser anticipa Zapata e batte Donanrumma.
E poco prima era stato Lee ad impegnare di sinistro Donnarumma che mette in angolo. E da quell’angolo è nato il gol viennese. 8’ azione rossonera con palla da Calhanoglu a Silva e da lui a Kalinic che però sparacchia alto.
 Ma al 12’ il Milan va sul 4-1 con la personale tripletta di Andrè Silva! Gran servizio di Kessiè e preciso controllo e tiro del portoghese che batte ancora Hadzikic.Davvero un’uomo d’area questo giovane che probabilmente troverà una maglia da titolare anche in campionato.

14’ ammonito Kaddiri per un fallo si Silva. 17’ Montella effettua i primi cambi. Escono Kalinic ( che deve crescere) e Kessiè ed entrano Suso e Bonaventura.

 Appena entrato Suso chiude i conti. Al 18’ una sua botta dai 30 metri con palla che tocca Kaddiri si alza e si infila all’incrocio di Hadzikic in pratica chiude le residue speranze dei locali e dà a Montella una franca e nettissima vittoria in campo esterno. 5-1 è sempre un bel vedere.


28’ esce il coreano Lee ed entra De Paula nel Vienna. Ormai la gara nulla ha più da dire solo da notare oltre all’ingresso di Gluhakovi per Borkovic nel Vienna,un sinistro di Suso nel recupero con palla che sfiora l’incrocio.

 Risultati Gruppo D Rijeka AEK Atene 1-2


 GRUPPO A

Slavia Praga Tel Aviv 1-0 Villareal Astana 3-1

GRUPPO B Young Boys Partizan 1-1 Dinamo Kiev Skenderbeu 3-1

GRUPPO C Istanbul Ludogorets 0-0 Hoffenheim Braga 1 -2

 GRUPPO E Apollon Lione 1-1 Atalanta Everton 3-0

 GRUPPO F Copenhagen Lokomotiv Mosca 0-0 Zlin Sheriff 0-0


A Reggio Emilia 

 ATALANTA   EVERTON  3-0

Masiello al 27’ del 1° tempo Gomez al 41’ del 1° tempo Cristante al 44’ del 1° tempo


ATALANTA: Berisha Toloi Palomino Masiello ( Caldara dal 31’ del 2° tempo ) Hateboer Cristante ( Kurtic dal 37’ del 2° tempo ) De Roon Freuler Castagne Petagna ( Cornelius dal 35’ del 2° tempo ) Gomez

 All.tore: Gasperini

EVERTON: Stekelenburg Holgate Jagielka Keane Baines Besic Schneiderlin ( Ramirez dal 21’ del 2° tempo ) Rooney ( Klaassen dal 21’ del 2° tempo ) Vlasi Sigurdsson Calvert –Lewin

All.tore: Koeman

 Arbitro: Bezborodov

I 15 mila dello stadio di Reggio si sono divertiti. L’Atalanta tornata in Europa dopo 26 anni ha fatto una gran gara rimandando sconfitti per 3-0 gli inglesi dell’Everton! Tutti i gol nel primo tempo condotto a gran ritmo e riproponendo quanto di bello i neroazzurri fecero nella scorsa stagione in campionato.

Pressing,velocità,azioni ariose ,utilizzo mirato delle fasce

. Masiello al 26’ costrinhe Stekelenburg ad una deviazione in angolo.E dall’angolo è lo stesso Masiello a deviare in rete sia pure facilitato da rimpalli. Atalanta galvanizzata che insiste in avanti .



35’ sempre Masiello servito da Petagna costringe all’uscita Stekelenburg ma al 41’gran numero di Papu Gomez che servito da Petagna con un tiro a girare batte ancora il difensore inglese.

Everton in bambola becca il terzo gol 3 minuti dopo quando Petagna se ne va in contropiede servendo Cristante che non fallisce l’appuntamento con la rete

. Gara controllata anche nella ripresa. Anzi, è ancora l’Atalanta ad andare vicina al quarto gol con una botta di Freuler al 12’ con palla che tocca la traversa.

C’è solo da sperare per Gasperini che le energie spese stasera non vengano meno in campionato dove per ora l’Atalanta ha raccolto meno di quanto meritato ( soprattutto nelle prime due gare )

Arnhem, in Olanda

 VITESSE LAZIO 2-3

 MARCATORI: 33′ Matavz (V) 51′ Parolo (L) 57′ Linssen (V) 67′ Immobile (L) 75′ Murgia (L)


VITESSE
Pasveer Dabo (dall’83’ Colkett) Kashia Miazga Büttner Van der Werff Bruns (dall’88’ Mount) Foon Rashica Matavz (dal 79′ Castaignos) Linssen. .

 Allenatore: Fraser

 LAZIO Strakosha Bastos de Vrij Luiz Felipe (dal 46′ Immobile) Marusic Parolo Di Gennaro (dal 62′ Milinkovic-Savic) Murgia Lukaku (dal 65′ Lulic) Luis Alberto Caicedo

. Allenatore: Inzaghi.

  ARBITRO: Liany (Israele).
 

                                                                               


Il Napoli ieri ha fatto la sua parte ma non ha chiuso del tutto la pratica della qualificazione ai gironi di Champions mentre per il nuovo Milan “cinese” c’è ancora un passo da fare per approdare ai gironi di Europa League.

Sul cammino dei rinnovati rossoneri ci sono i semisconosciuti macedoni dello Shkendija.

 Europa League Andata Play-off

Stadio di San Siro in Milano

MILAN   SHKENDIJA     6-0

 A.Silva al 12’ del 1° anno Montolivo al 24’ del 1° tempo A.Silva al 27’ del 1° tempo Borini al 22’ del 2° tempo Antonelli al 24’ del 2° tempo Montolivo al 40 ‘ del 2° tempo


 MILAN:
Donnarumma Conti Bonucci Zapata Antonelli Calhanoglu Montolivo Kessie Borini Silva Suso
All.tore.Montella

SHKENDIJA: Zahov Bejtulai Celikovic Cuculi Alimi Todorovski Hasani Totre Radeski Ibraimi Abdurahimi All.tore:Osmani

Arbitro: Lechner ( Austria )

 Esordio per Bonucci prelevato dalla Juventus.Elemento crediamo di fondamentale importanza sia in positivo per il Milan che in negativo per la Juventus.Bonucci è capitano del Milan.


12’ lui, è lui che ha segnato. Andre’ Silva fulmina il portiere Zahov dal dischetto del rigore dopo azione veloce condotta da Conti sulla destra.Un preciso destro a fil di palo con palla alla sinistra del portiere macedone.

Milan che appare molto mobile con ricerca dello scambio veloce in attacco.

 Lo Shkendija ha già superato in questa estate tre turni eliminatori ed in campionato ha già vinto contro i campioni del paese.E’ quindi in un buon momento di forma. Ospiti che hanno al seguito un discreto numero di tifosi ( si parla di 20 pulmann ) e che si fanno sentire quando al 21’ un’azione tra Ibraimi ed Abdurahimi crea in area milanista una qualche apprensione.

24’ raddoppio di Montolivo!
Punizione dai 30 metri ( generosa) battuta da Suso con una palla non trattenuta dal portiere Zahov ,palla che finisce sui piedi dell’accorrente Montolivo che in diagonale insacca. Errore dell’arbitro e del portiere

 27’ sono 3. Doppietta per A. Silva! Abile a centro area a liberarsi di un paio di avversari e mentre stava per cadere riesce lo stesso a rialzarsi e fulminare in rete! Tutto troppo facile? Fase difensiva dei macedoni imbarazzante.

                                                                       

Nettamente a mal partito di fronte alla rapidità di Silva.Eppure il portoghese non è che sia un fisicone… Nettamente migliore lo Shkendija quando cerca di portarsi in avanti ed un paio di pericoli la squadra di Osmani li ha prodotti.

 Intanto i due ex atalantini Kessie e Conti dimostrano di essere degli acquisti azzeccati. Il movimento sul fronte d’attacco dei rossoneri mette sempre in difficoltà la difesa macedone che rischia di subire ancora.


 Nessuna differenza si nota circa la preparazione fisica tra i due team. Chalanoglu al tiro alto al 39’ dopo azione ben manovrata. 44’ botta in diagonale con palla fuori da parte di Suso.

Nulla da dire.Il Milan va al riposo in netto vantaggio ed è molto probabile che venga ancora incrementato nella ripresa sia pure con i previsti cambi. Non ci può essere confronto a livello tecnico tra le due formazioni.I macedoni sono troppo scarsi in difesa.


 Al 5’ vicino alla tripletta A.Silva autore di una deviazione davanti a Zahov. Palla sul palo e poi salvata sulla linea. Giallo per Cuculi falloso su Silva 15’ da Kessie che sembra giocare nel Milan da sempre, a Borini che tira a rete ma Zahov riesce a salvare. Tiri di Suso ed Antonelli il primo deviato dal portiere il secondo con palla alta prima dell’uscita di Calhanoglu per Bonaventura.

Finalmente si vedono anche i macedoni con un’azione di attacco condotta da ibrahimi con palla in angolo e successivo colpo di testa di Radeski con palla bloccata da Donnarumma.

Come facilmente prevedibile il Milan dilaga anche nella ripresa. Un uno due nel giro di due minuti rende il discorso qualificazione ai gironi di Europa League come cosa fatta. AL 22’ Milan sul 4-0 con un gol di Borini facilitato da una svirgolata sul pallone messo in area da Conti e non toccato da Silva ma pervenutogli sui piedi.Impossibile da sbagliare. Due minuti dopo è Antonelli a portare i rossoneri sul 5-0. Da Conti a Suso che va al tiro. Zahov respinge male, arriva Antonelli e segna.

25’ Montella fa rifiatare Conti davvero un bell’acquisto e mette in campo Abate. Il frastornato Osmani fa entrare Bojku per Abdurahimi. Al 26’ Zahov è bravo ad evitare la segnatura da parte di A.Silva che con un bel colpo di tacco su cross di Abate lo impegna severamente.

Poi ci prova Kessie ma il suo sinistro va fuori. Alla mezz’ora Montella lascia spazio a Cutrone che entra in campo per Suso. E’ proprio lui che 6’ dopo costringe Zahov ad un’altra bella parata con palla che aveva picchiato sul palo di destra! Milan che spinge ancora molto ma che soprattutto si presenta con molti uomini in area avversaria.

                                                                       

 Rinforza gli ormeggi Osmani con l’ingresso di Shefiti per Radeski al 37’ ma c’è ancora tempo per assistere alla doppietta di Montolivo ( sesto gol per il Milan ) con una botta precisa dopo passaggio di Abate.

Finale di gara non positivo per Bonaventura che prima prende un giallo per gioco falloso poi deve uscire per un infortunio muscolare.

 Prima della fine e dell’inutile prolungamento di 3’ c’è ancora Andre’ Silva che cerca la tripletta ma il portiere Zahov ( molte ombre ma anche qualche luce ) respinge.

 Erano anni che il Milan non vinceva in campo internazionale con questo punteggio. Dal 20/10/1993 quando vinse 6-0 a Copenaghen.

La forza di questo Milan di Montella in attesa di Kalinic e di qualche altro colpo di mercato? Il fatto di giocare con continuità offensiva,con scioltezza-squadra giovane- e proponendo al tiro differenti attori.Il lavoro di Montella premia.


Questa era una gara che avrebbe potuto anche terminare per 10-0 !
 
Pagine: 1 2
Ci sono 8274 persone collegate

< maggio 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
25
26
27
28
29
30
31
   
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
A.C. Fiorentina (1)
EUROPEI FRANCIA 2016 (1)
EUROPEO FRANCIA 2016 (1)
Qalificazioni Europei di Francia 2016 (1)
US PISTOIESE 1921 (1)
Aberrazioni (1)
AC MILAN CHE ERRORE (1)
acquisti (1)
AGRICOLTURA E FLOROVIVAISMO (1)
AMBIENTE (25)
AMBIENTE MARE (1)
ambiente,mare,ecologia (4)
Ancora la Gazzetta su Balotelli (1)
ANNIVERSARI (2)
ARTE E CULTURA (1)
ARTE E SPETTACOLO (8)
ARTE, CULTURA, CINEMA, MUSICA (8)
arte,cinema,spettacolo (2)
Assurda manifestazione calcistica (1)
ATORN (4)
AUGURI (3)
avvenimenti (6)
BANCHE (1)
BUNDESLIGA (3)
BUON NATALE (1)
calcio (200)
Calcio Commenti (4)
calcio curiosità (1)
Calcio internazionale (2)
CALCIO MILAN (1)
calcio pisa (1)
CALCIO - USSI (1)
calcio balotelli (1)
calcio bayern (1)
Calcio Bundesliga (1)
calcio campionato (117)
Calcio Campionato Serie A (2)
calcio champions (18)
Calcio Champions commenti (1)
Calcio Champions League (41)
Calcio Commenti (163)
Calcio commento (5)
Calcio Coppa America (5)
Calcio Coppa America ed Europei (1)
Calcio Coppa d'Asia e Coppa Italia (1)
calcio coppa italia (18)
Calcio Coppa Italia e Coppa del Re (1)
CALCIO CORROTTO (1)
CALCIO COVERCIANO (1)
Calcio Crisi (1)
Calcio critiche (2)
Calcio critico (26)
CALCIO CURIOSITA' (1)
calcio curioso (1)
CALCIO D'ESTATE (1)
CALCIO DILETTANTI E TORNEI (2)
CALCIO DILETTANTIE TORNEI (2)
Calcio e Politica (1)
Calcio e record (1)
Calcio estero (3)
Calcio Europa League (19)
Calcio Europa League 2017-2018 (1)
calcio europei (17)
Calcio Europei 2016 (1)
Calcio Europei Francia 2016 (3)
Calcio Europeo (2)
Calcio FIGC (2)
Calcio Fiorentina (5)
Calcio Francia 2016 (1)
CALCIO GIOVANILE (10)
CALCIO IN TV (1)
Calcio Inter (1)
calcio internazionale (139)
Calcio Internazionale amichevoli (1)
Calcio internazionale costume (1)
Calcio Italia (13)
Calcio Italiano (2)
calcio juventus (3)
calcio lega pro (75)
Calcio Lega Pro Girone A (1)
Calcio Lega Pro Girone B (8)
Calcio malato e violento (1)
Calcio marcio (5)
Calcio mercato (3)
Calcio Mercato Estivo (1)
calcio milan (36)
Calcio Milan IL RIECCOLO (1)
calcio milan ed internazionale (1)
calcio mondiale (3)
Calcio Mondiale 2014 (1)
CALCIO MONDIALI (14)
Calcio Mondiali 2014 (37)
Calcio Mondiali Russia 2018 (1)
Calcio nazionale (18)
CALCIO NEWS (1)
calcio pisa (100)
calcio pistoia (1)
calcio pistoiese (143)
Calcio Premier League (1)
Calcio Premiere League (1)
Calcio Qualificazioni a Francia 2016 (1)
Calcio qualificazioni mondiali (3)
Calcio Scandali (2)
Calcio scandalo (1)
calcio scommesse (2)
CALCIO SENTENZE (1)
CALCIO SERIE A (75)
Calcio Serie A 2015-2016 (1)
Calcio Serie A 2017-2018 (1)
Calcio Serie A Commenti (1)
Calcio Serie A ed altro (1)
calcio serie c (60)
Calcio Serie C 2017-2018 (8)
Calcio Serie C Girone A (2)
Calcio Serie C Lega Pro (3)
Calcio Statistiche (5)
CALCIO STORICO (1)
calcio supercoppa (1)
calcio tedesco (2)
Calcio Teppismo (1)
calcio trofeo tim (1)
Calcio Uefa (1)
Calcio US Pistoiese (1)
CALCIOPISA (1)
CALCIOPOLI (6)
calciopoli corte dei conti (1)
calcioscommese (1)
calcioscommesse (25)
CALCIOSCOMMESSE - IL BLOG DEL DIRETTORE (2)
calcioscommesse fase due (3)
calcioscommesse fase uno (1)
CALCIO-USSI (1)
Campagna pro balotelli della Gazzetta (1)
campionato (38)
campionato 2012-2013 (1)
campionato 2013-2014 (1)
Campionato Calcio (1)
Campionato Calcio Serie A (2)
campionato commento (2)
campionato Europeo Under 21 (1)
Campionato Serie A (25)
Campionato Serie A 2015-2016 (1)
Campionato Serie A 2016-2017 (9)
Caso Tavecchio (1)
champions (57)
CHAMPIONS LEAGUE (1)
Champions 2015-2016 (1)
Champions 2016-2017 (1)
Champions 2016-2017 ed altro (1)
Champions commenti (1)
Champions ed Europa League (1)
champions league (99)
Champions League 2015/2016 (1)
Champions League 2014/2015 (1)
Champions League 2014-2015 (1)
Champions League 2015/2016 (5)
Champions League 2015-2016 (6)
Champions League 2016-2017 (33)
Champions League commenti (1)
Champions League ed Europa League (2)
Champions Legaue (1)
Champiosn League (1)
cibm (1)
CICLISMO (4)
Commenti (4)
Commenti Calcio (1)
Commenti politici (2)
commento al campionato (1)
Commento Calcio (1)
Commento Campionato (1)
Commento politico (1)
Comune Viareggio (1)
Confederation Cup (2)
confederations cup (13)
COOPERAZIONE INTERNAZIONALE (1)
Coppa Africa 2015 (1)
Coppa America (7)
Coppa America 2016 (3)
Coppa America Centenario (1)
Coppa America del Centenario (1)
Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa d'Africa (2)
Coppa d'Asia (4)
Coppa d'Asia e d'Africa (2)
Coppa Italia (22)
Coppa Italia 2014/2015 (1)
Coppa Italia 2015/2016 (1)
COPPA ITALIA 2015-2016 (1)
Coppa Italia 2016-2017 (4)
Coppa Italia Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa Italia d'Asia e d'Africa (2)
coppa libertadores (1)
Coppe europee (1)
CREDITO ALLE IMPRESE (3)
Crisi Parma Fc (1)
Critica politica (355)
Critica politica e sportiva (2)
CRONACA (6)
CULTURA E INTRATTENIMENTO (1)
CULTURA -EVENTI (1)
CULTURA, ARTE, EVENTI (8)
Dal Mondo (11)
DIRITTI E DOVERI (1)
DISASTRI NEL MONDO (5)
DONNE NEL MONDO (6)
economia (4)
EDITORIA (1)
EDITORIA E GIORNALISMO (1)
EDUCAZIONE , GIOVANI (1)
Elezioni 2008 (3)
Elezioni Nicaragua (1)
ENTI PUBBLICI (2)
esperienze,vissuto,storie (3)
ESTERI (1)
Euro 2016 Francia (1)
europa league (48)
Europa League 2014/2015 (2)
EUROPA LEAGUE 2015/2016 (2)
EUROPA LEAGUE 2015-2016 (5)
Europa League 2016-2017 (9)
Europa Legaue (2)
Europei 2016 Francia (1)
EUROPEI CALCIO (12)
Europei Calcio 2016 spareggi (1)
EUROPEI CALCIO FRANCIA 2016 (1)
EUROPEI DI CALCIO (4)
Europei di Francia 2016 (4)
Europei Francia 2016 (37)
EUROPEI FRANCIA 2016 ED ALTRO (1)
Europeo Francia 2016 (3)
EVENTI E CULTURA (1)
EVENTI E FIERE (1)
FESTIVAL DELLA SALUTE (4)
FESTIVAL PUCCINIANO (1)
Fiorentina (1)
FLOROVAISMO (1)
FLOROVIVAISMO (22)
FLOROVIVAISMO NEL MONDO (19)
FOTO DEL GIORNO (3)
FRANCIA 2016 Qualificazioni (1)
FRANCIA 2016 Curiosità (1)
FRANCIA 2016 QUALIFICAZIONI (6)
FRANCIA EUROPEI 2016 (2)
FSRU OLT GASIERA (1)
FSRU TOSCANA (1)
FUMETTI (1)
GEMELLAGGI (1)
GIORNALISMO (2)
Giornalismo paraculo (1)
GIORNALISTI (4)
GRAN CANAL DE NICARAGUA (2)
Grande Torino (1)
Guinness Cup (2)
IDEA ABERRANTE (1)
IL RIECCOLO (1)
INFORMAZIONI (2)
International Cup (1)
INTERNAZIONALE (4)
INTERNET (2)
INTERNET E WEB TV (3)
INTERNET editoria (2)
INTERNET TV (9)
INTERNET TV, WEB TV, EDITORIA SUL WEB (15)
INTERNET WEB TV (1)
Juventus e Borussia Dortmund (1)
Juventus statistiche (1)
LA GASIERA (1)
LAVORO (1)
lega pro (21)
Lega Pro Girone A (5)
Lega Pro Girone B (7)
Lega Pro Pistoiese (4)
lega pro prima divisione (1)
Lega Pro US Pistoiese (1)
LEGA PRO US PISTOIESE 1921 (1)
MEDIA (1)
MEDICINA E SALUTE (1)
MEMORIAL (1)
messaggio pubblicitario (1)
Migrazioni insostenibili (1)
Milan (1)
Milan crisi (1)
MILAN FALLIMENTO ! (1)
Milan notizie (1)
Milan si cambia! (1)
MONDIALE PER CLUB (2)
Mondiale per Clubs (2)
Mondiali Calcio 2014 (1)
Mondiali 2014 Brasile (1)
Mondiali Brasile 2014 (1)
mondiali calcio 2014 (11)
MONDIALI DI CALCIO (13)
MONDIALI DI CALCIO 2010 (2)
Mondiali di Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 qualificazioni (1)
nazionale (2)
nazionale calcio (5)
Nazionale commenti (1)
Nazionale Italiana (3)
Nazionale Italiana calcio (2)
Nazionale Italiana di Calcio (1)
NICARAGUA (1)
notizie dal mondo (2)
NOTIZIE USSI (1)
NUOVA POLITICA (1)
OLT FSRU TOSCANA (2)
pallone sgonfio (1)
PARCHI (1)
PARCHI ambiente (1)
parco m.s.r.m. (2)
Parco MSRM (2)
PARCO SAN ROSSORE (13)
PERSONAGGI (10)
personaggi,giornali,editoria (5)
PISA 1909 (1)
pisa calcio (29)
PISA EVENTI (1)
PISTOIA (2)
PISTOIESE (14)
pistoiese calcio (2)
Play-off per Francia 2016 (1)
politica (153)
Politica e costume (3)
Politica a costume (1)
Politica critica (12)
Politica e costume (11)
Politica e Sociale (4)
Politica e Sport (4)
Politica Internazionale (1)
politica porto (1)
Politica sport costume (1)
premi e trofei (1)
PROPOSTE DI LEGGE (1)
QUALIFICAZIONI A FRANCIA 2016 (4)
Qualificazioni a Russia 2016 (1)
qualificazioni a russia 2018 (1)
Qualificazioni ai mondiali 2018 (3)
Qualificazioni mondiali russi 2018 (1)
RICERCA (1)
RICERCA e SOLIDARIETA' (1)
RICERCA SCIENTIFICA (1)
Riflessioni sui tempi (1)
rigassificatore (1)
RUGBY (1)
SALUTE E MEDICINA (2)
SANITA' E SALUTE (2)
SCANDALO NAZIONALE (1)
SCIENZA E CULTURA (1)
SCIENZA E SALUTE (1)
scienza,medicina (2)
Serie A (1)
Serie C Lega Pro girone A (1)
SICUREZZA (2)
Sirteggi europei (1)
SOLIDARIETA' E SOCIALE (1)
SOLIDARIETA' SOCIALE (2)
Sorteggi Coppe Europee (1)
SORTEGGI UEFA (1)
Spareggi per Francia 2016 (1)
spazio libero (2)
SPETTACOLO (25)
SPORT (10)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - CALCIO (4)
SPORT - CICLISMO (1)
SPORT E SOCIALE (1)
SPORT - NEWS LETTER USSI (1)
SPORT - PALLACANESTRO (1)
SPORT & SPORT (2)
sport calcio (2)
SPORT- CALCIO (3)
SPORT -CALCIO (1)
SPORT- CALCIO - COVERCIANO (1)
SPORT- CALCIO - USSI (3)
Sport critico (1)
sport e critica (1)
Sport e politica (1)
SPORT E SOLIDARIETA' (1)
SPORT -NEWS LETTER USSI (4)
SPORT PARALIMPICO (1)
Sport Serie C (1)
SPORT-CALCIO-USSI (1)
SPORT-CANOTTAGGIO (1)
STORIA (1)
STORIA E CULTURA (1)
Supercoppa Italiana (3)
TEATRO (2)
TEATRO E SPETTACOLO (8)
TEATRO SPETTACOLO (2)
Teatro, arte, spettacolo (3)
TORNEI DI CALCIO (1)
TOSCANA ECONOMIA (1)
TOSCANA IN RETE (4)
TOSCANA IN RETE - ECONOMIA (1)
UEFA CHAMPIONS LEAGUE (1)
us pistoiese 1921 (3)
us pistoiese calcio (1)
ussi (1)
USSI COMUNICATI STAMPA (1)
VANNUCCI PIANTE (1)
vendita (1)
VERSILIANA (19)
Viaggi,curiosità,reportage (1)
viareggio (1)
Viareggio allo sbando (1)
viareggio porto (1)
VIDEONEWS (1)
VIDEONEWS 30 ANNI (1)
videonewstv (6)
vivaismo (6)
VIVAISMO E CULTURA (2)
VIVAISMO E SPORT (1)
VOLLEY (2)
WEB E RICERCA SCIENTIFICA (2)
web tv (9)
web,video,youtube (3)
ZERO NEGATIVO (2)

Catalogati per mese:
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti: