VideoBlog
Home Mia TV Videoblog Sport & Sport Ambiente Mare Chi Siamo Contatti Credits
Immagine
 AC VANNUCCI ASD... di Admin
 
"
Nei prossimi cinquant'anni ci saranno molte crisi, ma si risolveranno tutte. Il futuro della terra si presenta sereno, e un giorno tutte queste difficoltà saranno dimenticate.

A.C. Clarke (La sentinella)
"
 
\\ Home Page : Storico : CALCIO SERIE A (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 

 Ci mancava anche lo sciopero del tifo milanista, di quello più caldo dei tifosi della curva sud per questo anticipo d campionato Milan-Cagliari. Un Milan che ha evidentemente stufato i tifosi stanchi di prestazioni maldestre per dire poco,prestazioni che nulla hanno a che vedere con i sontuosi stipendi percepiti da chi è l’attore sul campo.

Nessun dubbio sul fatto che i tifosi abbiano ragione.Hanno 1000 ragioni.

 ( da Tuttosport.com. Questa è uno degli striscioni più intelligenti per arguzia ed acutezza assieme a quello che a Firenze diceva: " Toni e fulmini ! "  )

Qui non si tratta di “sputare sul piatto ove si è mangiato” ( scudetti e coppe vinte ),si tratta semplicemente di PORRE FINE ad una gestione assurda,ad una gestione della Società negli ultimi tre anni almeno non all’altezza del prestigio passato

.Ed allora,come abbiamo PIU’ VOLTE DETTO A CHIARE LETTERE,ed indipendentemente a questo Milan-Cagliari è l’ora di tornare ad investire ampiamente oppure è l’ora di cedere la Società a chi possa riportarla in alto.

In questo momento il Milan non è né carne né pesce e francamente patetiche sono certe dichiarazioni-giustificazioni di Inzaghi.

MILAN  CAGLIARI     3-1

Menez (M) al 22’ del 1° tempo Farias (CA) al 2’ del 2° tempo Mexés (M) al 4’ del 2° tempo Menez (M) al 33’ del 2° tempo su calcio di rigore.

MILAN: Diego Lopez Mexes Paletta Abate Honda Antonelli Van Ginkel Poli Menez De Jong Destro All.tore: Inzaghi

CAGLIARI:Brkic Donsah Diakite Avelar Gonzalez Ceppitelli M’poku Crisetig Ekdal Farias Sau All.tore: Zeman

Arbitro:Tagliavento di Terni

Il Cagliari che ha solo 22 punti in classifica e che al momento sarebbe retrocesso ha assoluto bisogno di far punti.Il Milan che di punti ne ha 35 ha scarsissime possibilità di arrivare ad un posto Uefa.

 Pericolo per il Milan al 5’ quando Avelar serve Sau abile a superare Paletta ed a sferrare un destro che fa la barba al palo alla destra di Diego Lopez.

 Si infortuna lievemente Sau in un contrasto con De Jong.

Al 22’ un pezzo di bravura da parte di Menez porta i rossoneri in vantaggio! Servito da Poli,Menez entra in area e lascia partire un bel destro a girare sul palo lontano di Brkic che tra l’altro si tuffa in ritardo la palla va dentro.Un gran bel gol che dovrebbe tranquillizzare l’ambiente tutto.

Ricordiamo che a San Siro è in atto lo sciopero dei tifosi della Sud. Cagliari che accusa la botta. 26’ ancora Milan in area con Honda che serve Antonalli in una posizione difficile.Il tiro c’è lo stesso ma Brkic esce e gli chiude lo specchio della porta. Ammonizione ai danni di Crisetig per un fallo su Menez. Al 34’ si fa vedere anche Van Ginkel con un gran tiro da fuori area leggermente alto.

 I rossoneri spingono molto per mettere in sicurezza la gara.Il Cagliari è inconsistente in attacco,almeno per ora. 38’ si fa vedere Avelar con un tiro dal limite che sfiora il palo alla sinistra di Diego Lopez ed al 42’ l’occasione migliore per il Cagliari in tutto il primo tempo con una palla alzata in area di rigore rossonera e colpita di striscio da M’Poku che poteva far molto male a Diego Lopez…

Il tempo si chiude con l’ammonizione a carico di Gonzalez che commette fallo su Van Ginkel.

Al 47’ al riposo col Milan avanti di un gol.Vantaggio meritato.Cagliari spento.

Il Cagliari torna in campo con Joao Pedro al posto di Gonzalez.

 Al 2’ della ripresa Diego Farias del Cagliari lanciato in contropiede da Sau SCHERZA letteralmente con il super pagato ed anche arrogante negli atteggiamenti MEXES e mette dentro la palla del pari per il Cagliari!Incredibile! Conscio di averla fatta grossa Mexès due minuti dopo si porta in avanti e raccoglie al volo di destro una palla proveniente da calcio d’angolo battuto da Menez e in una maniera o nell’altra mette dentro! Incredibile ingenuità della difesa isolana.Mexès era stato lasciato solo.

Milan di nuovo in vantaggio !Almeno un po’ di dignità pur nella indisponenza è rimasta all’ex romanista!

La gara ora è abbastanza piacevole ed alterna anche se il Milan si mantiene di più in fase avanzata. 22’ Zeman inserisce Cossu per M’Poku. Al 25’ esce fischiato Honda, al suo posto Cerci. De Jong ammonito per fallo a centrocampo su Ekdal. Al 27 Inzaghi fa entrare anche Pazzini al posto di Destro che non ha combinato granchè.

Cerca di serrare le fila il Cagliari ma la modestia tecnica è evidente.

 30’ un bel tiro di Joao Pedro finisce sulla traversa a Diego Lopez battuto! Ed un minuto dopo il Milan ha un rigore a favore che non c’èra. Fallodi Ceppitelli su Cerci fuori dall’area di rigore.Per Tagliavento è dentro.Rigore per il Milan che può chiudere il conto dopo aver rischiato il 2-2! Va a battere Menez che spiazza Brkic. 3-1 per il Milan ma in questo caso Tagliavento ed i suoi hanno sbagliato.Cerci è caduto dentro l’area ma il fallo è stato commesso a qualche centimetro dalla linea dell’area di rigore. Gara decisa da due episodi chiave non di certo fortunati per il Cagliari.

E Ceppitelli  è stato anche ammonito da Tagliavento, tanto per ribadire l'errore..

 Con questa doppietta Menez raggiunge in vetta alla classifica marcatori Icardi e Tevez.

 E’ generoso ma confusionario il finale del Cagliari che francamente sembra avviato in Serie B.

Ha poca qualità complessiva ,la difesa è modesta ( ben 53 gol al passivo ! ) e non è neppure fortunato.E dovrà anche incontrare Lazio,Napoli,Fiorentina e Juventus…mica male…

Esce De Jong stasera non male ed al suo posto Essien.

 Cagliari pericoloso con un colpo di testa di Ceppitelli su cross di Sau al 41’

 Al 46’ da Menez a Cerci che serve Pazzini con il Cagliari tutto in avanti, Pazzini è solo davanti a Brkic che riesce a bloccargli il tiro!!!Incredibile.

 Al 48’ ancora un contropiede del Milan con Mexès che serve Cerci che ha accanto Pazzini.Visto l’esito di prima Cerci preferisce concludere lui.Solo che lo fa addosso a Brkic! Inaudito!

 Al 50’ è ancora Brkic che evita un ingiusto 4-1 superandosi con una parata su Mexès.

Mamma mia che POCHEZZE!

Non inganni il finale in cui il Milan solo se avesse avuto dei giocatori normali poteva dilagare con un Cagliari tutto nella metà campo dei rossoneri.

Il compitino facile contro una delle ultime della classifica è stato fatto ed anche con l’aiutino da parte della maestra ( Tagliavento ),ma questo non cambia di una virgola il giudizio di partenza.

BERLUSCONI, fai un favore ai milanisti veri che oggi non sono andati allo stadio, VENDI LA SOCIETA’ !!!

 

 

La Fiorentina è in lizza su tutti i fronti.

 In campionato lotta per l’unico obiettivo sempre dichiarato da Montella : Il terzo posto.

 In Coppa Italia è in semifinale e giocherà contro la Juventus.

 In Europa League è agli ottavi di finale e giocherà contro la Roma.

 Questo campionato ha finora confermato certe gerarchie.In definitiva le posizioni in classifica rispecchiano i valori visti in campo. La Juventus è sempre la più forte anche se meno feroce e brillante di altri periodi. La Roma è seconda a buona distanza ormai da due anni. Il Napoli che a volte stecca ha però elementi in avanti di classe mondiale e questo basta per farne la terza forza del torneo.

 Poi la Lazio che ha 4-5 elementi di ottima tecnica ed è ben guidata,unitamente alla Fiorentina che vive un bel periodo di forma e grazie all’azzeccata scelta di Salah ed al ritorno di forma di Gomez è in grado di lottare ad armi pari per prevalere in ogni competizione.

Guarda caso la sorte ha voluto che dal sorteggio di Nyon uscisse un’avversaria italiana,la Roma,negli ottavi di Europa League. I viola quindi dovranno cercare di battere la seconda in classifica del campionato e in Coppa Italia,la prima,la Juventus.Ed il calendario ha voluto mettere sulla strada dei viola anche l’attuale terza,la Lazio per la gara in programma il 9 prossimo a Roma.

 Vedremo se Montella ed i suoi invertiranno le attuali gerarchie.Il momento è propizio.

Se n’è avuta conferma sia contro il Tottenham ,prima sofferenza ,poi personalità e volontà di vincere e due gol ( Salah e Gomez) sia oggi contro l’Inter a San Siro battuta oltre l’1-0 arrivato grazie al solito guizzo di Salah.

E’ sul piano del possesso palla,degli schemi di gioco,della maturità tattica che Montella ha battuto Mancini.La Fiorentina è al 12mo risultato utile consecutivo.( tra Campionato e Coppe )

 E sono certo che la gran parte dei giornali scriverà titoli del tipo: “I viola in 9 reggono l’urto dell’Inter” oppure: “ regge il fortino viola all’assalto dell’Inter” ma quale assalto,quale fortino.

Il caso ha voluto che nel finale di gara si facessero male a breve distanza l’uno dell’altro prima Tomovic poi Savic e che la Fiorentina per i cambi già effettuati abbia giocato in 9 per una decina di minuti.

Ci ha pensato Neto a negare il pari a Palacio,un pari che l’Inter non avrebbe meritato.

Sia l’Inter che il Milan sono poco cosa.

 Mi viene da sorridere ( peggio bisognerebbe fare…) quando leggo sui “paludati giornali del nord” titoloni del tipo: “Destro, Menez all’assalto di un filotto di vittorie” riferendosi ai pii sogni di gloria di Inzaghi alle prese con un Milan modesto,molto modesto.

Un Milan che con grandissime probabilità resterà fuori per il secondo anno consecutivo da ogni coppa europea. Non ci si vuole rendere conto , come io ormai vado dicendo da anni ,che i rossoneri vivono di gloria riflessa da uno specchio ormai appannato che di luce ne fa davvero filtrare poca.

Avete presente quando sulla vostra auto magari un po’ vecchiotta i fari perdono brillantezza ed occorre farli lucidare per riportarli in efficienza? Ecco!

E’ la storia del Milan di oggi.C’è bisogno di farlo splendere di nuovo.Solo con una robusta iniezione di capitali può essere fatto.

 Il Milan attuale,quello di questa stagione al massimo può lottare per un posto a cavallo tra l’ottavo ed il dodicesimo posto,posto che non porta da nessuna parte europea…

Tornando ai viola ma l’avete vista la formazione scesa in campo ed anche i componenti la rosa in termini di attaccanti? Babacar,Salah,Diamanti,Gilardino, Gomez e Giuseppe Rossi in procinto di rientrare. ( oltre al giovane Bernardeschi ,infortunato)

Quante possibili varianti ha in mano l’abile Montella ?

A mio modo di vedere l’attuale rosa milanista composta da Honda,Pazzini,Menez,Destro non è all’altezza di quella viola e non lo è soprattutto il progetto tecnico-tattico.

In una parola:se l’attuale Fiorentina incontrasse 10 volte il Milan vincerebbe almeno in 6 occasioni ed il divario si sta ampliando.

 Semmai attenzione agli infortuni a Savic e Tomovic.

Gli impegni come visto sono tosti ed i meccanismi difensivi erano oliati…

 

 Nonostante la prevedibilissima vittoria del Milan sul Parma nella gara in notturna vista la contemporanea sconfitta pomeridiana dell’Inter ora si può dire che questo è al momento il peggior campionato di Inter e Milan sommandone i punti dopo la disputa della 21ma giornata ,da quando vengono assegnati 3 punti a gara ,cioè dalla stagione 1994/95.

                                             

 Il peggior rendimento era stato nella stagione 2000/2001 dove le due milanesi dopo 21 gare avevano un totale di 57 punti. Il Milan 29 e l’Inter 28 .

 Stasera dopo la disputa di Sassuolo-Inter 3-1 e di Milan – Parma 3-1 la somma è di soli 55 ( Milan 29 punti Inter 26 punti ) per cui quest’anno 2014/2015 rappresenta al momento per le due milanesi il peggior rendimento negli ultimi 21 anni !

 Intanto in Bundesliga dopo la disputa della prima giornata di ritorno con la clamorosa prima sconfitta del Bayern Monaco a Wolfsburg per 4-1 occorre notare che il Borussia Dortmund il prossimo avversario in Champions League della Juventus continua a non vincere ed è ULTIMO IN CLASSIFICA da solo!

Con 16 punti in 18 gare sarebbe oggi retrocesso!

 Soltanto un punto sopra due nobili decadute come Stoccarda ed Amburgo.

 Non sarà per nulla facile per Klopp gestire in questo stato perdurante di crisi ( i giallo neri nelle ultime 5 gare di campionato hanno raccolto solo 3 pareggi e due sconfitte ) anche i due impegni di Champions contro la Juventus.

 

 Mai finora in questo campionato la Roma aveva rischiato di finire addirittura ad 8 punti dalla vetta.Cosa che accadrà se la Fiorentina batterà nel posticipo i giallorossi.

 D’altra parte la Roma attuale priva di Gervinho ( l’apriscatole delle difese ) impegnato in Coppa d’Africa non è nemmeno lontana parente della Roma della prima parte del campionato.

 E prima o poi anche Montella, l’ex Montella, una gara con i giallorossi da allenatore dovrà pure vincerla ed ora che Gomez sembra abbia ripreso confidenza con il gol quale migliore momento per approfittarne ? A questo ed al buon momento della Fiorentina si appellano i tifosi della “viola”

Tradizione recente a favore dei giallorossi,stato di forma in generale a favore dei viola.Vedremo se il campionato sarà chiuso o quasi già da stasera.

 FIORENTINA    ROMA    1-1

 Gomez (F) al 19’ del 1° tempo Ljajic (R) al 3’ del 2° tempo

 FIORENTINA: Tatarusanu Basanta Tomovic Pasqual Rodriguez Valero Joaquin Cuadrado Fernandez Pizarro Gomez All.tore: Montella

Ancora una volta tutti stranieri!

ROMA: De Sanctis Yanga-Mbiwa Manolas Holebas Florenzi Strootman Nainggolan De Rossi Totti Iturbe Ljajic All.tore: Garcia

 Arbitro: Banti

Al 5’ un destro di Cuadrado dalla distanza finisce sul fondo. All’8’ discesa sulla sinistra di Iturbe ed azione che si conclude con una botta di prima intenzione da parte di Totti che non centra lo specchio della porta. Al 14’ è Daniele De Rossi che di testa ad un passo dalla propria linea di porta libera l’area mettendo in angolo.Si conferma sempre pericolosa la Fiorentina con le azioni da calcio d’angolo o da palla inattiva. E’ stato Gonzalo a mettere una bella palla in area da una posizione quasi da fondo campo. Si conferma uomo molto pericoloso Cuadrado che spesso costringe al fallo i difensori romanisti.

17’ botta da lontano di Nainggolan che impegna centralmente Tatarusanu.

 Viola in vantaggio al 19’ con un gol di Mario Gomez che sembra tornare ai livelli che gli competono.I giallorossi hanno chiesto un furigioco che Banti e gli assistenti non hanno concesso.

Il fatto è che per molto tempo Gomez ha sbagliato gol facili ora riesce a segnare anche su tiri senza pretese come quello sferrato da Pizarro dal limite con palla che sarebbe andata sul fondo solo che ha incontrato il piede ora caldo di Gomez ed è andata dentro! Questo è il calcio.

 La Roma accusa il colpo ed i viola vanno ancora vicini alla rete al 24’ quando sempre a seguito di una punizione battuta da Fernandez la sfera finisce poi a Gomez che tira addosso a Florenzi ,sulla palla arriva Basanta che mette fuori di poco alla destra del portiere romanista.

 Poi viene ammonito Yanga-Mbiwa per un fallo su Gomez.

 Buon momento giallorosso tra il 32’ ed il 33’ quando Nainggolan di testa impegna Tatarusanu costringendolo all’angolo e da quell’angolo ancora De Rossi di testa con palla fuori. La Fiorentina agisce soprattutto di rimessa ed è sempre pericolosa.La Roma che ha sostituito Strootman ( problemi al ginocchio ) con Pjanic manovra di più ma appare lenta e con poca precisione e soprattutto non ha furia agonistica.

Al 38’ Fiorentina vicina al raddoppio quando Tomovic dopo un tentativo di testa riprende un rimpallo e col destro mette fuori di poco! Al 44’ un tiro di Ljajic dal limite impegna Tatarusanu. Al 46’ ancora una buona occasione per la Fiorentina quando in area romanista un cross di Valero viene deviato di tacco a Gomez con palla che termina sui piedi di Mati Fernandez che tira ma Pjanic devia in angolo

. Termina sull’1-0 un buon primo tempo giocato a viso aperto.Fiorentina più convinta ed in palla. Un Cuadrado molto mobile si procura diverse punizioni,Gomez sembra tornato un giocatore utile e la difesa è attenta.La Roma ha poco ritmo e cambio di passo anche se ha le armi per colpire soprattutto con i tiri di Nainggolan.Ripresa apertissima.

 Al 3’ della ripresa grande giocata d’attacco di Iturbe che aggancia una bella palla sulla destra dell’area di rigore supera Basanta e mette al centro area ove Ljajic l’ex, controlla, si gira e mette dentro il pallone del pari. 1-1 e partita riaperta per la Roma che sembra tornata in campo con ben altro atteggiamento e volontà offensiva.

 Roma che attacca in forze e che all’11’ sfiora il vantaggio con una discesa di Iturbe servito da Totti con tiro in porta che viene deviato abbastanza casualmente da Tatarusanu.

 Al 13’ un giallo per Pizarro che era diffidato.

 Abbastanza inspiegabile l’atteggiamento dei viola che ora sembrano in netta soggezione. Montella fa uscire un Mati Fernandez poco preciso e fa entrare Kurtic. Fiorentina ormai votata solo a sporadici contropiede visto che il possesso palla è passato quasi totalmente alla Roma

. Al 24’ fuori Pasqual e dentro Marcos Alonso così decide Montella.Si prosegue con giocatori stranieri.Una rosa tra campo e panchina,quella viola, di 18 stranieri e solo 3 italiani!

 Dopo mezz’ora di predominio netto della Roma comincia di nuovo a farsi avanti la Fiorentina. Montella inserisce forze fresche in avanti.Esce Mario Gomez che ha fatto una gara accettabile ed entra Babacar mentre Garcia mette dentro Mattia Destro al posto di Totti che ha fatto un paio di assist notevoli.Mancano 10’ più recupero al termine e può ancora accadere di tutto. A 4’ dal termine Garcia decide di far uscire Ljajic ed entrare Maicon..mah!

Occasioni da una parte e dell’altra nel finale.Prima è il viola Tomovic ad impegnare severamente in angolo De Sanctis con un tiro sul suo palo,poi è Florenzi dalla parte opposta che sparacchia alto da buona posizione.

Intanto anche Cuadrado si becca un giallo.

Finisce 1-1 e s conferma ancora una volta l’impossibilità per Montella di vincere contro la sua ex squadra.Pareggio sostanzialmente giusto che serve a poco a tutte e due le squadre.

La Juventus guida con 49 punti e la Roma segue a 42 .Il Napoli domani avrà la possibilità se batterà il Genoa di salire al terzo posto con 36 punti.Le distanze cominciano a farsi abissali.

Basti dire che Milan ed Inter assieme fanno 52 punti solo 3 più della sola Juventus!

 

 Ormai il copione da accettare di questo” Milan poverello” è : difesa e contropiede.In attesa di capire e vedere soprattutto se dal mercato di riparazione invernale potrà arrivare qualche buon elemento di rinforzo.

 La settimana in casa rossonera è stata assai agitata.D’altra parte Fininvest continua a ripianare scoperti di bilancio e sia Pier Silvio Berlusconi che Marina Berlusconi pare non siano più intenzionati a continuare a farlo.Il patron Silvio Berlusconi deve decidere se conviene investire ancora e pesantemente per non perdere 40/50 milioni di euro di introiti pubblicitari ed altro ,in caso di mancata partecipazione alle Coppe,soprattutto alla Champions, come ormai pare assai probabile.

 Comunque queste due gare contro la Lazio in campionato ed in Coppa Italia saranno decisive per ogni tipo di discorso futuro.

 

 LAZIO    MILAN          3-1

 Menez ( M) al 4’ del 1° tempo Parolo (L) al 2’ del 2° tempo Klose (L) al 5’ del 2° tempo Parolo (L) al 36’ del 2° tempo

LAZIO (4-3-3 ): Marchetti Basta Cana Radu De Vrij Cataldi Candreva Parolo Biglia Mauri Klose All.tore: Pioli

MILAN ( 4-3-3 ) : Diego Lopez Alex Mexes Armero Abate Menez Bonaventura Poli Montolivo Van Ginkel El Shaarawy All.tore:Inzaghi

 Arbitro: Mazzoleni

 Inizio gara con molti episodi ed un gol! Al 2’ la protesta è generale:Della Lazio che chiedeva un rigore a favore per una caduta in area di Radu a contrasto con Bonaventura ed i rossoneri che ne chiedevano l’ammonizione. Ammoniti Radu ed Alex per proteste.

 Al 4’ Milan in vantaggio! Schiocchezza di Basta che perde palla nei confronti di Menez che se ne va verso la porta laziale e batte il portiere Marchetti con un preciso tiro in diagonale!

 Al 9’ ancora una ammonizione questa volta per Poli falloso su Biglia. Si prosegue con intensità ed anche con nervosismo questa volta tra Klose e Mexes. 13’ cross di Candreva per il capitano Mauri che arriva in ritardo sulla possibile deviazione a rete.

I biancocelesti ora spingono molto ed il Milan rischia in difesa e per due volte va vicino alla capitolazione. Al 18’ con Klose che non riesce a battere Diego Lopez poi arriva Candreva che si vede il tiro respinto da Mexes ed al 20’ con lo stesso Klose che di testa a due passi dalla porta mette a lato su cross di Candreva !

 24’ un vero miracolo di Diego Lopez evita la capitolazione al Milan.E’ Klose che serve Candreva che tira subito in porta dalla destra dell’area e Lopez con la mano sinistra mette in angolo con grande riflesso.

 E’ la Lazio che fa la gara ma spreca molto ed il Milan trovatosi in vantaggio non può far altro che difendersi e partire in contropiede.D’altra parte è il tipo di gioco che preferisce Inzaghi.

 Infatti al 33’ un contropiede condotto da El Shaarawy viene sprecato con un pallone di quest’ultimo per l’accorrente Menez assolutamente irraggiungibile se non con un razzoQuando tornerà normale se mai lo farà El Shaarawy?

 Al 35’ viene ammonito anche Biglia e poi Cataldi per fallo su Bonaventura che se ne andava a centrocampo dopo un rischio difensivo rossonero per una uscita non proprio felice di Diego Lopez. Mazzoleni ha già ammonito 5 giocatori.Poi il giallo tocca ad Armero per un fallo a centrocampo.

 Una leggera trattenuta di Mexes a Mauri in area fa insorgere l’Olimpico.In effetti la maglia subisce una tirata abbastanza evidente anche se la caduta di Mauri è da tragedia greca!

Finisce il tempo al 47’ con i rossoneri in vantaggio con l’unico tiro in porta.Ma la Lazio non è stata precisa nelle occasioni avute soprattutto con Klose.Gara apertissima.

 All’1’30’’ della ripresa è 1-1. Klose dalla destra effettua un bel traversone in area ove Parolo arriva prima dei difensori rossoneri ed infila in rete con un prefetto colpo di sinistro a gamba completamente allungata.Bravura ed anticipo.Difesa rossonera lenta ed impreparata.

Ed al 5’ la Lazio passa in vantaggio ! Montolivo sbaglia un appoggio indietro per Mexes, si inserisce Klose che infila Diego Lopez sul suo palo! Incredibile errore del Milan che ora rischia davvero di perderla.Non ha ancora fatto un tiro in porta a parte il gol di Menez frutto anch’esso di un errore dei laziali.

Il gol è arrivato tra l’altro quando Bonaventura era a terra per un infortunio alla spalla.E’ entrato in campo Cerci.Ed al 9’ Inzaghi fa entrare anche Pazzini al posto di Van Ginkel. Al 15’ il portiere laziale Marchetti viene toccato alla testa nel corso di un’azione d’attacco milanista condotta da Menez ed è costretto a restare in campo intontito e con la testa fasciata. Ancora Parolo che impegna dalla distanza Diego Lopez. Cambio al 24’ da parte di Pioli che fa esordire Mauricio al posto di De Vrij.

 La reazione del Milan se c’è si vede poco.

 Al 29’ applauditissimo per la sua generosità esce dal campo Miro Klose,al suo posto Djordjevic.

 Al 35’ siamo sul definitivo ,credo, 3-1 per la Lazio con la doppietta di Parolo! Terrificante! Errori su errori in fase di copertura.Sulla destra se ne va solissimo Candreva che crossa in area di rigore ove Djordjevic cade da solo nel tentativo di colpire la palla e si infortuna seriamente ,la palla resta lì ed arriva Parolo che staffila in porta!

 E’ il 3-1 della sicurezza ma pagato a caro prezzo per un grave infortunio al neo entrato Djordjevic.Entra Keita.Nel Milan Muntari al posto di Poli.

Nulla da fare quindi per il Milan in questa gara.In effetti gli errori sono stati evidenti ed in attacco non si è prodotto nulla.Lo ripeto questa squadra al massimo vale un posto tra l’ottavo ed il dodicesimo della graduatoria.Altro che posto in Europa!Modestia,assoluta modestia nella rosa.E Berlusconi continua a ripetere che non cambierebbe questa rosa con nessun’altra della Serie A.Felice lui..

 A proposito Sig.Berlusconi! Come la mettiamo con il gesto di Mexes a fine gara che prende per il collo Mauri ? E poi viene espulso? Guarda caso Mexes è il più pagato della modesta rosa del Milan, quindi secondo la Sua equazione più sono pagato più valgo dovrebbe essere scevro da simili atteggiamenti da bullo di quartiere..o no ? Che si fa con Mexes? Che non è nuovo a simili bullaggini? Si invoca l’attenuante del fatto che Mauri avrebbe in precedenza tentato un calcetto?(ammonito)

Brutto finale di gara con Mexes espulso e partita che dura fino al 97’!

 Con Mauri che al 96’ butta alle ortiche la palla del 4-1 !

Gara non di certo bella con un espulso e ben 7 ammoniti.

 Inizio del 2015 semplicemente terrificante per i rossoneri capaci in 4 gare di un solo punto in campionato!Sconfitte con Sassuolo,Atalanta e Lazio ed un pari a Torino col Torino tra l’altro un risultato largo.Questo il bottino del Milan! 1 punto su 12.

 Ora si ripete ma in Coppa Italia martedi a San Siro sempre contro la Lazio.In Coppa Italia ormai l’abbiamo visto,può accadere di tutto compresi gli errori a ripetizione degli arbitri per cui c’è speranza anche per il Milan.

 

 E’ finito il girone di andata del campionato di Serie A 2014/2015

Credo che la classifica parli chiaro tranne in un paio di casi,forse tre.

JUVENTUS  46 punti  14/4/1  40/9

ROMA 41 punti  12/5/2  32/14

NAPOLI 33 punti  9/6/4  34/24

SAMPDORIA  33  punti  8/9/2  25/17

LAZIO  31  punti  9/4/6   33/22

FIORENTINA 30 punti  8/6/5   37/18

GENOA 28 punti  7/7/5   27/23

MILAN  26 punti  6/8/5  27/22

INTER 26 punti  6/8/5    29/25

 Era chiaro a chi vedesse senza paraocchi la situazione ,senza infingimenti dovuti al “dover parlare bene o meno male possibile del grande di turno “ che: le due milanesi Inter e Milan fossero ben poca cosa.

Grande stampa ,squadra piccola. Grandi budget,rendimenti deficitari.

                                           

Le partite delle due milanesi quella di ieri sera dell’Inter a Empoli e quella di oggi a San Siro del Milan contro l’Atalanta sono emblematiche.

 Eppure se leggete i titoli dei giornali delle grandi città noterete come sia stato messo in risalto il fatto che l’Inter abbia fatto poco a Empoli,abbia poco osato.

 La verità è che l’Empoli ha letteralmente messo sotto i neroazzurri e che l’Empoli avrebbe strameritato i tre punti,come in altre occasioni peraltro.

Ecco la prima anomalia di questo girone di andata: LA CLASSIFICA DELL’EMPOLI che è bugiarda.

 I toscani sono al quarto 0.-0 casalingo consecutivo ed hanno pareggiato ben 10 gare su 19. Per la qualità del gioco espresso dovrebbero essere come minimo a 25/26 punti in zona di ampia sicurezza invece quella qualità di gioco non supportata da punte in grado di offendere ed anche da scarsa sorte costringono ancora la formazione di Sarri a guardarsi con preoccupazione alle spalle ove il margine sulla terz’ultima,il Cagliari è di soli 3 punti.

 Non è bugiarda invece la classifica sia dell’Inter che del Milan. I rossoneri sono in piena involuzione.Il gioco non si è mai visto.I punti finora fatti sono stati soprattutto frutto di un buon inizio con Honda che sembrava un vero bomber ( che non può essere..) prima e poi con un Menez il cui buon momento (aiutato anche da qualche rigore ) ha confuso a tal punto le menti dei dirigenti rossoneri da far si che venisse “sbolognato “ Fernando Torres per puntare tutto su Menez e Cerci.Ed i risultati si vedono

20 punti di distacco dalla Juventus alla fine del girone di andata con scarsissime possibilità di agguantare Napoli ,Fiorentina e Sampdoria che lotteranno più della Lazio per il terzo posto.

 Crisi profonda del calcio milanese.Ed anche con poche se non nessuna giustificazione.La classifica meritata è quella.Ma se dovessimo scommettere su una rimonta vedremmo meglio i neroazzurri rispetto ai rossoneri cui difetta proprio l’anima,la qualità sia in difesa ( soprattutto ) che a centrocampo che in attacco.Milan: con 2 punti nelle ultime 4 gare dove vuoi andare ?

La classifica della Fiorentina invece possiamo considerarla UNA MEZZA VERITA

’Diciamo che il bicchiere per Montella è mezzo pieno,vista la serie infinita di infortuni degli attaccanti e la perdurante crisi vissuta da Mario Gomez,e la classifica  è in piccola parte non veritiera.Avrebbero potuto avere i viola al termine dell’andata 3-4 punti in più ed essere quanto meno alla pari del Napoli.

Montella lo sa bene che in questo campionato molto livellato in basso la sua squadra soprattutto ora che anche Rossi si sta avvicinando al rientro ha tutte le caratteristiche giuste per centrare l’ultimo posto buono per la Champions.

 La seconda anomalia di questo girone di andata è la POSIZIONE IN CLASSIFICA DEL SASSUOLO che è bugiarda.

 I neroverdi di Di Francesco hanno dilapidato nei minuti finali di 4 incontri almeno 8 punti.Anche il Sassuolo così come l’Empoli ha pareggiato 10 volte su 19 ma avendo a disposizione a differenza dei toscani un buon attacco ne ha vinte due di più di gare e con i suoi 25 punti è in posizione tranquilla di classifica.Ma con maggiore attenzione e fortuna i punti avrebbero potuto essere anche31/32 e sarebbero stati meritati per l’impostazione data dall’allenatore che privilegia il calcio offensivo.

 Non ci siamo dilungati sui primattori,anzi sulla primattrice.La Juventus che si avvia a conquistare il suo quarto titolo consecutivo con merito.Crediamo che anche per quest’anno la Roma che ha perso molta lucidità nelle ultime gare dovrà rassegnarsi al secondo posto. Ovvio che l’obiettivo di Garcia sia quello di arrivare allo scontro diretto con i bianconeri in programma a Roma il 1 marzo con un distacco ragionevole altrimenti il campionato sarà finito anzitempo.

Un plauso ad altre tre squadre che si sono messe in evidenza

Una la Sampdoria è ambiziosa e ben guidata.Potrebbe tenere sino al termine.Non credo che Eto’o potrà fare sfracelli.E’ tornato per rimpinguare ancora il contro in banca e stare più vicino ai suoi che abitano a Milano.Ma la Sampdoria con i 33 punti alla pari del Napoli è la vera sorpresa del campionato. Il Napoli avrebbe le potenzialità per lottare anche per il titolo ma è troppo altalenante.Di sicuro è la favorita per il terzo posto.

 Ottimi i tornei di Genoa e Palermo.

Sottotono l’Udinese che non può vivere solo su Di Natale anche se continua a fare dei “colpi” di mercato sia in entrata che in uscita, come quello di Muriel alla Sampdoria.

 Per la lotta per non retrocedere con tutta probabilità due sono già le candidate alla retrocessione certa.Il Parma e il Cesena.Quasi impossibile salvarsi con 9 punti alla fine dell’andata.

L’ultimo posto da evitare sarà una cosa a 3/5 squadre.Cagliari,Chievo,Empoli,Atalanta e Verona con Cagliari e Chievo indiziati numero uno.

 Circa il Verona di Mandorlini che appare in caduta libera ( solo 7 punti nelle ultime 8 gare ) è riuscito a beccare 10 gol a 1 dalla Juventus in soli 4 gg.Una bella impresa.

 Capocannoniere Tevez con 13 reti.E’ già un bel bottino.

 

 Vediamo allora che cosa dirà questa gara tra Torino e Milan anticipo al sabato della 18ma giornata della Serie A. Una Serie A che sta vivendo alcuni interessanti colpi di mercato.Su tutti i due dell’Inter perché portare nel nostro campionato giocatori come Podolski e Shaqiri è senz’altro un bel colpo.Poi altro bel colpo è quello di Diamanti alla Fiorentina.Infine quello di Cerci al Milan sulla cui utilità comunque continuo ad avere dubbi.

 TORINO   MILAN       1-1

 Menez ( MI) su rigore al 3’ del 1° tempo Glik (TO) al 36’ del 2° tempo

TORINO: Padelli Moretti Glik Maksimovic Darmian Peres Vives Gazzi Farnerud Quagliarella Martinez All.tore: Ventura

 MILAN: Diego Lopez Armero Mexes De Sciglio Rami Bonaventura De Jong Muntari Montolivo Menez Niang All.tore:Inzaghi

 Arbitro: Rocchi di Firenze

Il Milan scende in campo con una divisa color giallino zabaione poco montato di scarso effetto scenografico. Milan subito in vantaggio al 3’ con un rigore procurato da Menez e da lui stesso trasformato con un potente tiro centrale che non ha dato scampo a Padelli. E’ stato evidente come la maglia di Menez si sia allargata causa trattenuta da parte del N°25 del Torino Glik. L’arbitro Rocchi non ha avuto dubbi.

 La risposta del Torino non si fa attendere e per due volte consecutive tra il 9’ e l’11’ è il portiere del Milan Diego Lopez a salvare la sua squadra dalla capitolazione.Prima respinge un gran tiro di Farnerud,poi impedisce a Quagliarella la botta vincente.

 Si arriva al 16’ quando Rocchi ammonisce Glik del Torino per una gomitata a Menez che evidentemente crea molti problemi al N°25 del Torino

. Lo stesso cartellino tocca poco dopo a Menez per una ginocchiata su Moretti.

 Al 23’ Moretti con un colpo di testa nemmeno troppo violento per poco non pareggiava il conto.Siamo alla solita minestra milanista.La assoluta incapacità della difesa ormai da due anni e passa di sapersi difendere dalle battute dei calci d’angolo o dalle punizioni in fase di attacco.La palla indirizzata sul secondo palo se ne esce senza che nessuno la colpisca.

 Ammonito anche De Sciglio per fallo su Darmian.

 Ed ecco un’altra prova di quanto andavamo dicendo:alla mezz’ora il Milan è fortunato quando un colpo di testa di Darmian a botta sicura,su battuta da punizione di Vives, fa finire la palla in pieno sul palo alla destra di Diego Lopez.

La difesa del Milan balla e se non arriverà il raddoppio in contropiede credo possa reggere ancora per poco.

 Miracolo a Torino! Al 35’ si vede un’azione di Niang! Il giovane francese si libera bene al tiro con una veronica e tira di poco alto sulla traversa di Padelli.Dopo due anni di nulla è già un buon inizio!

Al 47’ guaio per il Milan che resta in 10 uomini causa la seconda ammonizione a carico di De Sciglio per un fallo su Darmian.Ed infatti poco prima della chiusura del tempo ( durato 51’ ) ancora una grossa opportunità per il Torino di pareggiare.Solita battuta da fermo e colpo di testa di Glik con palla di pochissimo alta ! Quattro occasioni venute tutte a seguito di calci da fermo.

 Inzaghi fa entrare Abate al posto di Niang che tra l’altro era stato ammonito per un fallo su Moretti e si era anche infortunato ad una spalla

 Milan in vantaggio ma fortunato,Torino solo a sprazzi ma molto più pericoloso. Nel secondo tempo ai rossoneri serviranno gli attributi

 Infatti la ripresa inizia come prevedibile col Torino all’attacco.Un Torino che difetta di precisione ed è troppo forsennato. Al 9’ Inzaghi toglie un Muntari (ammonito da poco ) con più poca energia ( ma non ne gestacci che fa dopo in panchina) e fa entrare Poli mentre Ventura mette El Kaddouri al posto di Vives

. Partita a senso unico come prevedibile visto che i rossoneri hanno un uomo in meno e non riescono assolutamente ad imbastire azioni di alleggiremento

Bonaventura è elemento fondamentale per tentare qualche sortita.Insomma il Milan sta giocando da squadra operaia come il Torino. 22’ bella girata di testa di Gazzi ma proprio su Diego Lopez che para.Entra Benassi nel Torino al posto di Farnerud.L’unico nel Torino dotato di buone qualità balistiche è Quagliarella che impegna Diego Lopez al 27’ con un violento tiro centrale.Al 29’ bel passaggio in profondità di Maksimovic con palla per Benassi che tira fuori da ottima posizione.

Il Torino domina ma non passa.

 Inzaghi si copre ancora di più.Fuori Menez e dentro l’ariete Alex

. Alla fine dai e ridai è il capitano Glik che al 36’ con un perfetto colpo di testa mette dentro il pallone ell’1-1 più che meritato per il Torino.Per Glik è il sesto gol in campionato! Ovviamente il Milan ha subito ancora un gol da calcio d’angolo! Rami è stato anticipato nettamente da Glik.

 Finisce sull’1-1 all’Olimpico di Torino.Una gara modesta con un Milan operaio modesto che si è difeso fino a che ha potuto.Di certo il Torino non è una grande squadra ma ha tentato di giocarsela fino in fondo ed almeno il punto l’ha strameritato.

Credo che per i discorsi Champions del Milan ci voglia ben altro.

 Continuando così verrà sorpassato anche da Fiorentina ed Inter ed il terzo posto resterà tabù.

 C’è sempre la Coppa Italia…

 

 La ripresa dei campionati dopo la sosta invernale ( breve in Italia anche se inquinata da “assurdi” viaggi dettati da esigenze di sponsor –vedi Supercoppa Italiana e amichevole di lusso del Milan ) può portare a risultati inaspettati.

 Si sono interrotti i ritmi di gioco ormai acquisiti in quattro mesi di gare e si è staccata la spina della concentrazione almeno nella gran parte dei giocatori.

 In Spagna abbiamo visto i risultati.Real Madrid e Barcellona KO e Atletico Madrid squadra più operaia e”povera” mentalmente che invece vince e si riavvicina alla vetta.

E’ stata una conferma.I ricchi miliardari del Real e del Barcellona sono stati meno concentrati dei giocatori dell’Atletico abituati a lottare su ogni pallone così come comanda Simeone.

LAZIO  SAMPDORIA          3-0

In Italia si è ripreso stasera con una gara interessante che ha dato importanti indicazioni. Il risultato di Lazio-Sampdoria 3-0 non lascia spazio a dubbi.

 Per ora il terzo posto è della Lazio di Pioli che vanta parecchia qualità in avanti non sempre supportata dalla fase difensiva.

Comunque ha avuto ragione Pioli che dispone al momento di un Felipe Anderson in gran forma su Mihajlovic che si è visto nei giorni scorsi cedere un importante giocatore,quel Gabbiadini passato al Napoli.

Di Parolo,Anderson e Djordjevic i gol della vittoria.

 Domani tutte le altre gare con il prologo delle 12.30 un interessante Udinese-Roma con a chiudere alla 21 l’attesissima Juventus-Inter .

Attenzione,l’Inter con Podolski potrebbe aver fatto un colpaccio!

 

Campionato italiano di massima serie in vacanza fino alla befana e non assurdamente fermo per oltre un mese come avviene nella Bundesliga.

Campionato mediocre come più volte sottolineato. Campionato che probabilmente verrà vinto ancora dalla Juventus nettamente più quadrata ed esperta rispetto alla Roma del “fumantino” sergente Garcia.

Per il resto che tristezza. Una tristezza sottolineata anche dalle gare Roma-Milan e Fiorentina-Empoli.

Francamente che tutto o quasi l’interesse sia riservato alla lotta per il terzo posto che porterà i danari della Champions sembra sottolineare il poco valore di questo torneo.

 Per questo terzo posto lotteranno Lazio,Napoli,Sampdoria,Genoa, Milan e Fiorentina essendo troppo altalenanti sia l’Udinese che l’Inter accreditate di ben altre prospettive ad inizio campionato.

Resto convinto che Fiorentina e Napoli abbiano le migliori possibilità e siano meglio attrezzate anche se finora hanno evidenziato evidenti limiti.

La Fiorentina fermata con merito sull’1-1 dall’Empoli che continua a stupire col gioco,dimostra di non trovarsi a suo agio nelle gare casalinghe ove ha perso parecchi punti.E’ una squadra che gioca e spinge sempre e se quel 2/4/2 casalingo fosse stato come dovuto un 4/4/0 troveremmo la viola da sola al terzo posto che è pienamente nelle possibilità della Fiorentina.

Ed è a quel posto che puntano Montella e la dirigenza.Si sta ancora scontando la perdurante assenza di Rossi e la ancora scarsa condizione di Mario Gomez.

Comunque è prevedibile che il rendimento possa aumentare nel girone di ritorno.

 Il Napoli francamente così come il Milan ha una difesa poco presentabile che rovina il buono che l’attacco produce ma ha potenzialità notevoli migliori delle altre almeno in avanti.

 La partita Roma-Milan ha mostrato di che pasta sia fatto il Milan 2014/2015.

Inzaghi ha capito che di fronte a squadre più forti ( lasciamo stare le frasi ad effetto del Presidente Berlusconi..) come sono la Fiorentina,la Juventus e la Roma è meglio coprirsi,adottare tattica prudente puntare anche allo zero a zero.Il fatto che ci sia riuscito sia contro la Fiorentina in casa che contro la Roma ieri sera all’Olimpico pur rischiando grosso nel finale dimostra che il giovane tecnico rossonero ben conosce la situazione.

Di certo non si capisce chi possa segnare.Si nota l’assoluta mancanza di una vera punta anche se è molto meglio che questa punta non sia più Balotelli.

Ed ha ragione Inzaghi a dire che il Milan visto nella ripresa poteva e doveva segnare almeno un gol.Ma se le occasioni capitano sul piede di Poli,siamo messi male.Torres è scomparso e non gioca più, El Shaarawy prende lo stipendio quello si faraonico e resta in panchina.

I milanisti si consolino col fatto che per la prima volta in trasferta la difesa è rimasta senza gol sul groppone..

 Comunque non si può non rilevare quest’altro obbrobrio.

 Derby toscano Fiorentina-Empoli

La Fiorentina è scesa in campo con Neto Savic Rodriguez Basanta Joaquin Vargas Cuadrado Fernandez Valero Pizarro Gomez 11 stranieri su 11 ! Ed altri 9 su 11 erano in panchina.Incredibile!

L’Empoli ha utilizzato invece 9 giocatori italiani sugli 11 della formazione titolare.Ed altri 7 su 11 della panchina erano italiani.

 Totale nella Fiorentina 20 su 22 giocatori sono stranieri

 Totale nell’Empoli 16 su 22 giocatori sono italiani

 Quel’è la giusta misura?

E poi magari ci restiamo male se la Nazionale di calcio viene battuta dalla Costa Rica …

 

 Ed eccoci al derby milanese.Francamente tutti i dati diffusi circa l’affluenza e l’incasso sorprendono assai.Ma vi siete sbagliati? E’ già arrivata la tredicesima?

Record di incasso per il Milan in campionato con quasi 80 mila paganti ed oltre 3,2 milioni di euro di incasso.

Ma l’avete vista la classifica? E’ uno dei derby più in tono minore della storia.

Una squadra il Milan ha 17 punti in classifica ,l’altra l’Inter ne ha 16.

Possibilità di vincere lo scudetto:ZERO VIA ZERO UGUALE A ZERO Tant’è!

Godiamoci  lo spettacolo se spettacolo sarà.

 Derby di Milano N° 213 .Record di incasso con 3.233.620 euro con biglietti di tribuna d’onore venduti a 400,00 euro.

 Ovvio che c’è interesse anche per il ritorno di Mancini sulla panchina dell’Inter. Inter che cambia modulo adottando un 4-3-1-2 con l’impiego d Kovacic dietro le due punte Icardi e Palacio.Manca lo squalificato Medel. Inzaghi invece propone un Milan con un’unica punta che è lo spagnolo Fernando Torres in attesa di un suo “sblocco” per far volare i rossoneri.

C’è un problema però:in difesa vista l’indisponibilità di Bonera per squalifica si rivede Zapata..hai hai hai….

Milan privo anche di De Jong per infortunio,rimpiazzato da Muntari. Torres è quindi stato preferito allo stanco Honda

MILAN      INTER              1-1

Menez (Milan ) al 23' del 1° tempo  Obi ( Inter ) al 16' del 2° tempo

 Milan (4-2-3-1): Diego Lopez Rami Mexes Zapata De Sciglio Essien Muntari Bonaventura Menez El Shaarawy Torres. All. Inzaghi.

 Inter (4-3-1-2): Handanovic Nagatomo Ranocchia Juan Jesus Dodò Guarin Kuzmanovic Obi Kovacic Icardi Palacio All. Mancini.

 Arbitro: Guida di Torre Annunziata

Al 1’ una fallo di Mexes su Icardi al limite dell’area rossonera non è sanzionato da Guida.

Al 7’ erroraccio di Muntari in fase di impostazione d’azione con Icardi che se ne va solo soletto in posizione centrale ma Diego Lopez riesce a compiere un mezzo miracolo evitando lo svantaggio!Il tiro di Icardi è stato fermato con la suola dello scarpino da Diego Lopez.

Molto aggressiva la manovra interista mentre il Milan agisce quasi in contropiede. Si infortuna al volto Dodò dopo uno scontro con Muntari.Rimane un paio di minuti fuori. 12’ un sinistro dai 20 metri da parte di Guarin è ben neutralizzato da Diego Lopez. Milan finora non pervenuto.Anzi, Milan che gioca molto male.L’Inter attua un pressing alto ed i rossoneri non riescono ad impostare un’azione che è una! I

n questi casi,non è osceno che il calcio ti premi quando non te lo meriti!Alla primissima azione d’attacco il Milan passa!

Una discesa sulla sinistra di El Shaarawy servito da Essien,si conclude con con bel passaggio in area che vede l’intervento di precisione da parte di Menez che batte senza scampo Handanovic.Il Milan è in vantaggio al 23’. Il gol di Menez è stato pregevole.

Al 27’ Mexes che stasera è il capitano del Milan ,è costretto al fallo tattico su Guarin e si becca un giusto giallo.Ora il Milan è cresciuto anche se sembra giocare come il gatto con il topo.Appare volutamente frenato.Al 31’ giallo anche per l’interista Obi che ha steso Rami.Non è un bel derby.E’ giocato soprattutto su nervi e sull’agonismo.Nel Milan buona la prova della coppia Rami-Bonaventura che agiscono sulla destra.Confusione a centrocampo con Muntari ed Essien non lucidi nella impostazione.Finale di tempo a marca interista con un Nagatomo molto attivo sulla destra ed impostazione generale della squadra con caratteristiche più manovriere rispetto ai rossoneri che cercano la botta in velocità.

Ancora molto anonimo risulta essere Torres tra i rossoneri così come lo è Palacio tra i neroazzurri.

 Nei primi minuti della ripresa una occasione per parte.Prima è Bomaventura a spaventare Handanovic con un diagonale che esce di pochissimo con palla deviata da Jesus , poi mischia furiosa davanti alla porta milanista con Kuzmanovic che crossa in area,Lopez respinge su Kovacic che colpisce male.La palla resta lì poi arriva Icardi che spara in curva.

 Al 16' arriva il pareggio dell’Inter grazie ad un tiro di precisione effettuato da Obi ,un tiro che sorprende assai Diego Lopez che pur distendendosi per quanto è alto alla sua sinistra non ce la fa a deviare la sfera!

E’ stato Nagatomo a servire al centro con palla respinta male da Zapata. Al 20’ ammonito anche Bonaventura per fallo su Palacio..Il Milan non riesce a manovrare con continuità.Il centrocampo non ha qualità. Poi anche il giallo tocca a Juan Jesus che atterra Bonaventura. Cercano di correre ai ripari i due allenatori con dei cambi.Nell’Inter entra Hernanes ed esce Obi al 28’ mentre tra i rossoneri un deludente Torres lascia spazio a Honda al 28’

Alla mezz’ora incredibile traversa colpita da El Shaarawy che evidentemente proprio non riesce più a segnare un gol a San Siro!Fuga sulla sinistra e da solo dopo l’ingresso in area un tiro che si stampa sulla trasversale..veramente incredibile errore..

Un confusionario Muntari lascia il campo a Poli al 31’ Un tiro di Honda bloccato da Handanovic al 32’ ed un minuto dopo dalla parte opposta una bella girata di Icardi su cross di Guarin per poco non finiva in rete.La palla ha toccato lo spigolo alto del palo alla sinistra di Diego Lopez.

 La gara si conferma non bella ma aperta ad ogni risultato.Evidenti le carenze tra i rossoneri.C'è un problema El Shaarawy.Il ragazzo è volenteroso ma ha assoluto bisogno di gol.Lo cerca con insistenza anche al 37’ invece di passare la palla a Menez ma si impappina e Jesus rinvia.

 Mancini tenta di acciuffare la vittoria con l’inserimento di Osvaldo al posto di Icardi ma probabilmente lo fa per prender tempo.Manca un minuto al 90mo.Ed il recupero sarà di 4’.

La grande occasione per vincere il derby capita al 49’ sul piede di Poli che la sbaglia clamorosamente.Il suo tiro è stato anche deviato da ranocchia.

Ma tutto sommato il pareggio è stato il risultato più giusto.

Queste sono due squadre modeste che faticheranno moltissimo per agguantare un posto pr l'Europa quale che sia...

 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8
Ci sono 2183 persone collegate

< ottobre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
16
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
A.C. Fiorentina (1)
EUROPEI FRANCIA 2016 (1)
EUROPEO FRANCIA 2016 (1)
Qalificazioni Europei di Francia 2016 (1)
US PISTOIESE 1921 (1)
Aberrazioni (1)
AC MILAN CHE ERRORE (1)
acquisti (1)
AGRICOLTURA E FLOROVIVAISMO (1)
AMBIENTE (25)
AMBIENTE MARE (1)
ambiente,mare,ecologia (4)
Ancora la Gazzetta su Balotelli (1)
ANNIVERSARI (2)
ARTE E CULTURA (1)
ARTE E SPETTACOLO (8)
ARTE, CULTURA, CINEMA, MUSICA (8)
arte,cinema,spettacolo (2)
Assurda manifestazione calcistica (1)
ATORN (4)
AUGURI (3)
avvenimenti (6)
BANCHE (1)
BUNDESLIGA (3)
BUON NATALE (1)
calcio (200)
Calcio Commenti (4)
calcio curiosità (1)
Calcio internazionale (2)
CALCIO MILAN (1)
calcio pisa (1)
CALCIO - USSI (1)
calcio balotelli (1)
calcio bayern (1)
Calcio Bundesliga (1)
calcio campionato (117)
Calcio Campionato Serie A (2)
calcio champions (18)
Calcio Champions commenti (1)
Calcio Champions League (41)
Calcio Commenti (163)
Calcio commento (5)
Calcio Coppa America (5)
Calcio Coppa America ed Europei (1)
Calcio Coppa d'Asia e Coppa Italia (1)
calcio coppa italia (18)
Calcio Coppa Italia e Coppa del Re (1)
CALCIO CORROTTO (1)
CALCIO COVERCIANO (1)
Calcio Crisi (1)
Calcio critiche (2)
Calcio critico (28)
CALCIO CURIOSITA' (1)
calcio curioso (1)
CALCIO D'ESTATE (1)
CALCIO DILETTANTI E TORNEI (2)
CALCIO DILETTANTIE TORNEI (2)
Calcio e Politica (1)
Calcio e record (1)
Calcio estero (3)
Calcio Europa League (19)
Calcio Europa League 2017-2018 (1)
calcio europei (17)
Calcio Europei 2016 (1)
Calcio Europei Francia 2016 (3)
Calcio Europeo (2)
Calcio FIGC (2)
Calcio Fiorentina (5)
Calcio Francia 2016 (1)
CALCIO GIOVANILE (10)
CALCIO IN TV (1)
Calcio Inter (1)
calcio internazionale (139)
Calcio Internazionale amichevoli (1)
Calcio internazionale costume (1)
Calcio Italia (13)
Calcio Italiano (2)
calcio juventus (3)
calcio lega pro (75)
Calcio Lega Pro Girone A (1)
Calcio Lega Pro Girone B (8)
Calcio malato e violento (1)
Calcio marcio (5)
Calcio mercato (3)
Calcio Mercato Estivo (1)
calcio milan (36)
Calcio Milan IL RIECCOLO (1)
calcio milan ed internazionale (1)
calcio mondiale (3)
Calcio Mondiale 2014 (1)
CALCIO MONDIALI (14)
Calcio Mondiali 2014 (37)
Calcio Mondiali Russia 2018 (1)
Calcio nazionale (18)
CALCIO NEWS (1)
calcio pisa (100)
calcio pistoia (1)
calcio pistoiese (143)
Calcio Premier League (1)
Calcio Premiere League (1)
Calcio Qualificazioni a Francia 2016 (1)
Calcio qualificazioni mondiali (3)
Calcio Scandali (2)
Calcio scandalo (1)
calcio scommesse (2)
CALCIO SENTENZE (1)
CALCIO SERIE A (75)
Calcio Serie A 2015-2016 (1)
Calcio Serie A 2017-2018 (1)
Calcio Serie A Commenti (1)
Calcio Serie A ed altro (1)
calcio serie c (70)
Calcio Serie C 2017-2018 (8)
Calcio Serie C Girone A (2)
Calcio Serie C Lega Pro (3)
Calcio Statistiche (5)
CALCIO STORICO (1)
calcio supercoppa (1)
calcio tedesco (2)
Calcio Teppismo (1)
calcio trofeo tim (1)
Calcio Uefa (1)
Calcio US Pistoiese (1)
CALCIOPISA (1)
CALCIOPOLI (6)
calciopoli corte dei conti (1)
calcioscommese (1)
calcioscommesse (25)
CALCIOSCOMMESSE - IL BLOG DEL DIRETTORE (2)
calcioscommesse fase due (3)
calcioscommesse fase uno (1)
CALCIO-USSI (1)
Campagna pro balotelli della Gazzetta (1)
campionato (38)
campionato 2012-2013 (1)
campionato 2013-2014 (1)
Campionato Calcio (1)
Campionato Calcio Serie A (2)
campionato commento (2)
campionato Europeo Under 21 (1)
Campionato Serie A (25)
Campionato Serie A 2015-2016 (1)
Campionato Serie A 2016-2017 (9)
Caso Tavecchio (1)
champions (57)
CHAMPIONS LEAGUE (1)
Champions 2015-2016 (1)
Champions 2016-2017 (1)
Champions 2016-2017 ed altro (1)
Champions commenti (1)
Champions ed Europa League (1)
champions league (99)
Champions League 2015/2016 (1)
Champions League 2014/2015 (1)
Champions League 2014-2015 (1)
Champions League 2015/2016 (5)
Champions League 2015-2016 (6)
Champions League 2016-2017 (33)
Champions League commenti (1)
Champions League ed Europa League (2)
Champions Legaue (1)
Champiosn League (1)
cibm (1)
CICLISMO (4)
Commenti (4)
Commenti Calcio (1)
Commenti politici (2)
commento al campionato (1)
Commento Calcio (1)
Commento Campionato (1)
Commento politico (1)
Comune Viareggio (1)
Confederation Cup (2)
confederations cup (13)
COOPERAZIONE INTERNAZIONALE (1)
Coppa Africa 2015 (1)
Coppa America (7)
Coppa America 2016 (3)
Coppa America Centenario (1)
Coppa America del Centenario (1)
Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa d'Africa (2)
Coppa d'Asia (4)
Coppa d'Asia e d'Africa (2)
Coppa Italia (22)
Coppa Italia 2014/2015 (1)
Coppa Italia 2015/2016 (1)
COPPA ITALIA 2015-2016 (1)
Coppa Italia 2016-2017 (4)
Coppa Italia Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa Italia d'Asia e d'Africa (2)
coppa libertadores (1)
Coppe europee (1)
CREDITO ALLE IMPRESE (3)
Crisi Parma Fc (1)
critica calcistica (1)
Critica politica (500)
Critica politica e sportiva (2)
CRONACA (6)
CULTURA E INTRATTENIMENTO (1)
CULTURA -EVENTI (1)
CULTURA, ARTE, EVENTI (8)
Dal Mondo (11)
DIRITTI E DOVERI (1)
DISASTRI NEL MONDO (5)
DONNE NEL MONDO (6)
economia (4)
EDITORIA (1)
EDITORIA E GIORNALISMO (1)
EDUCAZIONE , GIOVANI (1)
Elezioni 2008 (3)
Elezioni Nicaragua (1)
ENTI PUBBLICI (2)
esperienze,vissuto,storie (3)
ESTERI (1)
Euro 2016 Francia (1)
europa league (48)
Europa League 2014/2015 (2)
EUROPA LEAGUE 2015/2016 (2)
EUROPA LEAGUE 2015-2016 (5)
Europa League 2016-2017 (9)
Europa Legaue (2)
Europei 2016 Francia (1)
EUROPEI CALCIO (12)
Europei Calcio 2016 spareggi (1)
EUROPEI CALCIO FRANCIA 2016 (1)
EUROPEI DI CALCIO (4)
Europei di Francia 2016 (4)
Europei Francia 2016 (37)
EUROPEI FRANCIA 2016 ED ALTRO (1)
Europeo Francia 2016 (3)
EVENTI E CULTURA (1)
EVENTI E FIERE (1)
FESTIVAL DELLA SALUTE (4)
FESTIVAL PUCCINIANO (1)
Fiorentina (1)
FLOROVAISMO (1)
FLOROVIVAISMO (22)
FLOROVIVAISMO NEL MONDO (19)
FOTO DEL GIORNO (3)
FRANCIA 2016 Qualificazioni (1)
FRANCIA 2016 Curiosità (1)
FRANCIA 2016 QUALIFICAZIONI (6)
FRANCIA EUROPEI 2016 (2)
FSRU OLT GASIERA (1)
FSRU TOSCANA (1)
FUMETTI (1)
GEMELLAGGI (1)
GIORNALISMO (2)
Giornalismo paraculo (1)
GIORNALISTI (4)
GRAN CANAL DE NICARAGUA (2)
Grande Torino (1)
Guinness Cup (2)
IDEA ABERRANTE (1)
IL RIECCOLO (1)
INFORMAZIONI (2)
International Cup (1)
INTERNAZIONALE (4)
INTERNET (2)
INTERNET E WEB TV (3)
INTERNET editoria (2)
INTERNET TV (9)
INTERNET TV, WEB TV, EDITORIA SUL WEB (15)
INTERNET WEB TV (1)
Juventus e Borussia Dortmund (1)
Juventus statistiche (1)
LA GASIERA (1)
LAVORO (1)
lega pro (21)
Lega Pro Girone A (5)
Lega Pro Girone B (7)
Lega Pro Pistoiese (4)
lega pro prima divisione (1)
Lega Pro US Pistoiese (1)
LEGA PRO US PISTOIESE 1921 (1)
MEDIA (1)
MEDICINA E SALUTE (1)
MEMORIAL (1)
messaggio pubblicitario (1)
Migrazioni insostenibili (1)
Milan (1)
Milan crisi (1)
MILAN FALLIMENTO ! (1)
Milan notizie (1)
Milan si cambia! (1)
MONDIALE PER CLUB (2)
Mondiale per Clubs (2)
Mondiali Calcio 2014 (1)
Mondiali 2014 Brasile (1)
Mondiali Brasile 2014 (1)
mondiali calcio 2014 (11)
MONDIALI DI CALCIO (13)
MONDIALI DI CALCIO 2010 (2)
Mondiali di Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 qualificazioni (1)
nazionale (2)
nazionale calcio (5)
Nazionale commenti (1)
Nazionale Italiana (3)
Nazionale Italiana calcio (2)
Nazionale Italiana di Calcio (1)
NICARAGUA (1)
notizie dal mondo (2)
NOTIZIE USSI (1)
NUOVA POLITICA (1)
OLT FSRU TOSCANA (2)
pallone sgonfio (1)
PARCHI (1)
PARCHI ambiente (1)
parco m.s.r.m. (2)
Parco MSRM (2)
PARCO SAN ROSSORE (13)
PERSONAGGI (10)
personaggi,giornali,editoria (5)
PISA 1909 (1)
pisa calcio (29)
PISA EVENTI (1)
PISTOIA (2)
PISTOIESE (14)
pistoiese calcio (2)
Play-off per Francia 2016 (1)
politica (153)
Politica e costume (3)
Politica a costume (1)
Politica critica (12)
Politica e costume (11)
Politica e Sociale (4)
Politica e Sport (4)
Politica Internazionale (1)
politica porto (1)
Politica sport costume (1)
premi e trofei (1)
PROPOSTE DI LEGGE (1)
QUALIFICAZIONI A FRANCIA 2016 (4)
Qualificazioni a Russia 2016 (1)
qualificazioni a russia 2018 (1)
Qualificazioni ai mondiali 2018 (3)
Qualificazioni mondiali russi 2018 (1)
RICERCA (1)
RICERCA e SOLIDARIETA' (1)
RICERCA SCIENTIFICA (1)
Riflessioni sui tempi (1)
rigassificatore (1)
RUGBY (1)
SALUTE E MEDICINA (2)
SANITA' E SALUTE (2)
SCANDALO NAZIONALE (1)
SCIENZA E CULTURA (1)
SCIENZA E SALUTE (1)
scienza,medicina (2)
Serie A (1)
Serie C Lega Pro girone A (1)
SICUREZZA (2)
Sirteggi europei (1)
SOLIDARIETA' E SOCIALE (1)
SOLIDARIETA' SOCIALE (2)
Sorteggi Coppe Europee (1)
SORTEGGI UEFA (1)
Spareggi per Francia 2016 (1)
spazio libero (2)
SPETTACOLO (25)
SPORT (10)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - CALCIO (4)
SPORT - CICLISMO (1)
SPORT E SOCIALE (1)
SPORT - NEWS LETTER USSI (1)
SPORT - PALLACANESTRO (1)
SPORT & SPORT (2)
sport calcio (2)
SPORT- CALCIO (3)
SPORT -CALCIO (1)
SPORT- CALCIO - COVERCIANO (1)
SPORT- CALCIO - USSI (3)
Sport critico (1)
sport e critica (1)
Sport e politica (1)
SPORT E SOLIDARIETA' (1)
SPORT -NEWS LETTER USSI (4)
SPORT PARALIMPICO (1)
Sport Serie C (1)
SPORT-CALCIO-USSI (1)
SPORT-CANOTTAGGIO (1)
STORIA (1)
STORIA E CULTURA (1)
Supercoppa Italiana (3)
TEATRO (2)
TEATRO E SPETTACOLO (8)
TEATRO SPETTACOLO (2)
Teatro, arte, spettacolo (3)
TORNEI DI CALCIO (1)
TOSCANA ECONOMIA (1)
TOSCANA IN RETE (4)
TOSCANA IN RETE - ECONOMIA (1)
UEFA CHAMPIONS LEAGUE (1)
us pistoiese 1921 (3)
us pistoiese calcio (1)
ussi (1)
USSI COMUNICATI STAMPA (1)
VANNUCCI PIANTE (1)
vendita (1)
VERSILIANA (19)
Viaggi,curiosità,reportage (1)
viareggio (1)
Viareggio allo sbando (1)
viareggio porto (1)
VIDEONEWS (1)
VIDEONEWS 30 ANNI (1)
videonewstv (6)
vivaismo (6)
VIVAISMO E CULTURA (2)
VIVAISMO E SPORT (1)
VOLLEY (2)
WEB E RICERCA SCIENTIFICA (2)
web tv (9)
web,video,youtube (3)
ZERO NEGATIVO (2)

Catalogati per mese:
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti: