\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere: INIZIA BENE IL VERO E PROPRIO TOUR DE FORCE DELLA FIORENTINA CHE BATTE L’INTER
Di Admin (del 01/03/2015 @ 22:30:03, in Calcio Serie A, linkato 641 volte)

 

La Fiorentina è in lizza su tutti i fronti.

 In campionato lotta per l’unico obiettivo sempre dichiarato da Montella : Il terzo posto.

 In Coppa Italia è in semifinale e giocherà contro la Juventus.

 In Europa League è agli ottavi di finale e giocherà contro la Roma.

 Questo campionato ha finora confermato certe gerarchie.In definitiva le posizioni in classifica rispecchiano i valori visti in campo. La Juventus è sempre la più forte anche se meno feroce e brillante di altri periodi. La Roma è seconda a buona distanza ormai da due anni. Il Napoli che a volte stecca ha però elementi in avanti di classe mondiale e questo basta per farne la terza forza del torneo.

 Poi la Lazio che ha 4-5 elementi di ottima tecnica ed è ben guidata,unitamente alla Fiorentina che vive un bel periodo di forma e grazie all’azzeccata scelta di Salah ed al ritorno di forma di Gomez è in grado di lottare ad armi pari per prevalere in ogni competizione.

Guarda caso la sorte ha voluto che dal sorteggio di Nyon uscisse un’avversaria italiana,la Roma,negli ottavi di Europa League. I viola quindi dovranno cercare di battere la seconda in classifica del campionato e in Coppa Italia,la prima,la Juventus.Ed il calendario ha voluto mettere sulla strada dei viola anche l’attuale terza,la Lazio per la gara in programma il 9 prossimo a Roma.

 Vedremo se Montella ed i suoi invertiranno le attuali gerarchie.Il momento è propizio.

Se n’è avuta conferma sia contro il Tottenham ,prima sofferenza ,poi personalità e volontà di vincere e due gol ( Salah e Gomez) sia oggi contro l’Inter a San Siro battuta oltre l’1-0 arrivato grazie al solito guizzo di Salah.

E’ sul piano del possesso palla,degli schemi di gioco,della maturità tattica che Montella ha battuto Mancini.La Fiorentina è al 12mo risultato utile consecutivo.( tra Campionato e Coppe )

 E sono certo che la gran parte dei giornali scriverà titoli del tipo: “I viola in 9 reggono l’urto dell’Inter” oppure: “ regge il fortino viola all’assalto dell’Inter” ma quale assalto,quale fortino.

Il caso ha voluto che nel finale di gara si facessero male a breve distanza l’uno dell’altro prima Tomovic poi Savic e che la Fiorentina per i cambi già effettuati abbia giocato in 9 per una decina di minuti.

Ci ha pensato Neto a negare il pari a Palacio,un pari che l’Inter non avrebbe meritato.

Sia l’Inter che il Milan sono poco cosa.

 Mi viene da sorridere ( peggio bisognerebbe fare…) quando leggo sui “paludati giornali del nord” titoloni del tipo: “Destro, Menez all’assalto di un filotto di vittorie” riferendosi ai pii sogni di gloria di Inzaghi alle prese con un Milan modesto,molto modesto.

Un Milan che con grandissime probabilità resterà fuori per il secondo anno consecutivo da ogni coppa europea. Non ci si vuole rendere conto , come io ormai vado dicendo da anni ,che i rossoneri vivono di gloria riflessa da uno specchio ormai appannato che di luce ne fa davvero filtrare poca.

Avete presente quando sulla vostra auto magari un po’ vecchiotta i fari perdono brillantezza ed occorre farli lucidare per riportarli in efficienza? Ecco!

E’ la storia del Milan di oggi.C’è bisogno di farlo splendere di nuovo.Solo con una robusta iniezione di capitali può essere fatto.

 Il Milan attuale,quello di questa stagione al massimo può lottare per un posto a cavallo tra l’ottavo ed il dodicesimo posto,posto che non porta da nessuna parte europea…

Tornando ai viola ma l’avete vista la formazione scesa in campo ed anche i componenti la rosa in termini di attaccanti? Babacar,Salah,Diamanti,Gilardino, Gomez e Giuseppe Rossi in procinto di rientrare. ( oltre al giovane Bernardeschi ,infortunato)

Quante possibili varianti ha in mano l’abile Montella ?

A mio modo di vedere l’attuale rosa milanista composta da Honda,Pazzini,Menez,Destro non è all’altezza di quella viola e non lo è soprattutto il progetto tecnico-tattico.

In una parola:se l’attuale Fiorentina incontrasse 10 volte il Milan vincerebbe almeno in 6 occasioni ed il divario si sta ampliando.

 Semmai attenzione agli infortuni a Savic e Tomovic.

Gli impegni come visto sono tosti ed i meccanismi difensivi erano oliati…