VideoBlog
Home Mia TV Videoblog Sport & Sport Ambiente Mare Chi Siamo Contatti Credits
Immagine
 VideoNewsTV 10 anni di web TV... di Admin
 
"
"L'uomo è più fedele al segreto degli altri che al proprio: la donna invece tiene meglio il proprio che quello degli altri".

Jean La Bruyère
"
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
                                                                          

Calcio Serie A : tra amore e missioni stasera a chi tocca?

La gara di Empoli tra i toscani ( vera rivelazione del torneo..) ed il Milan ( alla ricerca dei tempi che furono..) mi fa venire in mente i due mantra che gli ambienti giornalistici delle due città usano costantemente cercando di appagare la sensibilità delle rispettive tifoserie.

 In questo caso per il MILAN si è ritornati ( non importa se già scornati 4 o 5 volte ) a riproporre UNA MISSIONE.

 I rossoneri hanno da compiere la MISSIONE dell'aggancio come minimo ad un posto Champions League.

Insomma la franca e meritata vittoria contro la Fiorentina ha già risvegliato "la truppa cammellata" del giornalismo d'appoggio al potere quale che esso sia.

Comunque ho notato che si è più prudenti visto che le precedenti missioni sono tutte miseramente fallite.Si va dicendo che il Milan potrebbe...potrebbe...

L'amore invece è un'altra cosa.Un altro ben più nobile sentimento che si addice molto più ad una città come Firenze seconda a nessuno al mondo in tema di arte e cultura

Qui invece l'amore per il bel gioco di Sousa ( che indubbiamente c'èra tutto ), l'amore per il giovane Bernardeschi ( in calo anche lui come gli altri anche perchè non impiegato al meglio) insomma l'amore di una città intera per il progetto Sousa è andato un pochino scemando.

SI aspettano i rinforzi alcuni dei quali già arrivati per ripartire e riprovare a sognare.
Una città,Firenze, che è un tutt'uno con la sua squadra e che spesso per troppo "amore" come già in passato abbiamo avuto modo di dire,rischia di subire cocenti delusioni.

 Insomma l'operosa e pratica Milano preferisce le MISSIONI da compiere.la bella e nobile Firenze si INNAMORA.

          

 Stasera tocca al Milan ad Empoli cercare di compiere anzitutto la missione di non farsi superare in classifica dai toscani,poi si vedrà.

A livello statistico si può dire che l'Empoli non è mai risucito a battere i rossoneri al Castellani mentre per due volte,invece, è riuscito a sbancare San Siro.



 EMPOLI     MILAN   2-2
Bacca (M) all'8' del 1° tempo Zielinski (E) al 32' del 1° tempo Bonaventura (M) al 3' del 2° tempo Maccarone (E) al 16' el 2° tempo

 EMPOLI:
Skorupski Barba Laurini Mario Rui Tonelli Maiello Zielinski Buchel Maccarone Pucciarelli Saponara All.tore:Giampaolo

MILAN: Donnarumma Abate Alez Romagnoli Bonaventura Montolivo Antonelli Bertolacci Niang Bacca Honda Aall.tore: Mihajlovic

 Arbitro:Russo

 Dopo avvio a buon ritmo il Milan passa all'8' con il solito gol del colombiano Bacca che servito da Antonelli supera i due centrali dell'Empoli ( leggero fuorigioco?) entra in area e batte il portiere Skorupski.
 Risponde l'Empoli con un tiro dalla distanza di Skorupsky parato da Donnarumma. SI mette in evidenza Honda al 26' con bel lancio a Bertolacci e da lui a Bonaventura che conclude a rete.Skorupsky c'è.

 Pareggia l'Empoli al 32' col polacco Zielinsky che batte Donnarumma dopo aver ricevuto palla da Saponara che aveva superato in dribbling Romagnoli.
 Intanto Alex prima del fine tempo accusa un problema muscolare. Ad inizio ripresa entra Zapata al suo posto.

 Il Milan passa nuovamente in vantaggio al 3' della ripresa con Bonaventura. Bacca agisce sulla destra e mette palla al centro.La sfera colpisce Niang al volto e viene deviata sulla sinistra dove stava accorrendo Bonaventura che non ha difficoltà a battere Skorupski.Gol rocambolesco.

16' l'Empoli pareggia con un gol di Maccarone abile e svelto a riprendere una respinta miracolo di Donnarumma su tiro di Pucciarelli da subito dentro l'area di rigore ed a seguito di un calcio di punizione battuto sulla trequarti campo rossonera.
 Ammoniti nel gior di tre minuti Honda e Montolivo nel Milan e Saponara nell'Empoli.

Maccarone ha già superato i 200 gol in carriera!

Ed è per lui il nono centro stagionale in Serie A.Ed anche il sesto gol segnato al Milan in 14 incontri.Una bestia nera per i rossoneri così come Di Natale anche lui di scuola Empoli!

                                                                    

Al 23' entra in campo Balotelli per Niang ed al 25' nell'Empoli Livaja per Maccarone.

Botta da fuori area di Zielinski con palla che sfiora l'incrocio dei pali alla sinistra di un Donnarumma che sarebbe stato battuto!
35' con Honda fuori campo per farsi medicare alla testa c'è un calcio di punizione dal limite a favore del Milan dai 25 metri e più o meno sulla mattonella di Balotelli. Il suo tiro è centrale e non crea problemi a Zielinsky.

 36' Balotelli si prende il giallo per un inutile fallo 40' Honda lascia il campo per l'ingresso di Boateng.
 Mi sembra che la gara abbia ben poco più da dire.

L'Empoli attacca con più velocità rispetto al Milan che cerca spesso di saltare il centrocampo e Saponara è il più attivo ma anche spesso impreciso


. Nell'ultimo minuto dei 4' di recupero poteva passare in vantaggio prima il Milan che con Balotelli ( dopo fuga di Bacca ) si era ritrovato una palla a due metri dal portiere ma il rossonero in mezza scivolata controlla male e Skorupsky esce, poi l'Empoli che sul fischio di chiusura ha sprecato una colossale occasione con un cross di Laurini che per poco Zapata non devia nella sua porta.

 2-2 tutto sommato giusto e il Milan mantiene 1 punto di vantaggio sull'Empoli.

MISSIONE COMPIUTA! Altro che....
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
                                              

Passata ( si spera ) la fase acuta del giustizialismo perbenista ed allineato causato da un semplice "finocchio" dato da un allenatore di calcio ad un altro allenatore di calcio ( sai che reato..) si torna a parlare di calcio giocato non senza ,però, continuare a sottolineare la assoluta sproporzione tra il fatto in sè e la mobilitazione generale dell'esercito di "benpensanti ,spesso paraculo" in esercizio effettivo permanente.

In questo paese guidato da gente eletta da nessuno è esercizio primario occuparsi delle pagliuzze ( per tenere occupata la plebe ) tralasciando le cose serie ( ovvero i veri affari ) ben spartiti tra i soliti noti. Questi sono i tempi.

Di certo,però, molti Torquemada sono rimasti delusi dal comportamente del Giudice sportivo Tosel. Delusi dalle sole due giornate di squalifica ( in Coppa Italia) affibbiate a Sarri.


 La 21ma giornata della A propone come gara clou l'incontro tra Juventus e Roma allo Stadium domenica sera. Roma con nuovo allenatore ( si fa per dire..) allenatore ( Spalletti) che dovrà cercare di invertire il pessimo trend in quello stadio per i giallorossi.Vi hanno sempre perso

.La Juventus insegue la sua 11ma vittoria consecutiva in campionato.

 Il Napoli che sarà impegnato a Genova in casa della Sampdoria avrà mantenuta alta la concentrazione sul campionato o la rosa si sarà fatta coinvolgere dall'inutile chiacchiericcio sull'episodio Sarri?
La Juventus ha messo la freccia ed ogni distrazione degli avversari verrà punita col sorpasso.

Per l'Inter che a Napoli ha fatto una delle migliori gare della stagione c'è un impegno apparentemente facile.Il Carpi a San Siro.Ma è un Carpi,lo si è visto anche contro il Milan in Coppa Italia,che pare in crescita e che potrebbe anche cercare di portare a casa il risultato di partenza.

Circa la Fiorentina impegnata al Franchi contro il Torino all'assurda ora delle 12,30 da una parte c'è una tradizione favorevolissima in casa contro i granata ,dall'altra c'è un Torino dove Ciro Immobile sembra già essersi perfettamente riadattato
.Un Torino più convinto contro una Fiorentina che viene da due sconfitte consecutive ma soprattutto da un evidente calo di condizione.
La Società è già intervenuta sul mercato con due acquisti ( Tello e Zarate) anche per tacitare qualche accenno di protesta da parte del tifo più esigente.

                                                                                    
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

                                                   

C'è qualcuno che in nome del perbenismo imperante e del conformismo senza alcuna distinzione avrebbe  forse voluto che a Sarri, reo di un'espressione volgare e fuori le righe, ma comprensibile in certi momenti caldi di un importante avvenimento agonistico, fosse comminata la pena di morte?

Nel blog di Fabrizio Bocca infatti si legge:

"Tanto rumore per nulla, 2 giornate a Sarri ( in Coppa Italia) e passa la paura.Il caso degli insulti omofobi di Sarri è chiuso come un banale "vaffa" qualunque.Normale in un calcio dove il Presidente FIGC la passa liscia per comizi razzisti:io lavo la mano a te e tu la lavi a me"

Incredibile! E questi signori sarebbero quelli del bon ton con cornetti e cappuccino? Del volemose bene? Sono loro gli aguzzini, i fomentatori d'odio. Altro che garantisti.

Costui avrebbe forse voluto la squalifica a vita di Sarri?

Un processo a porte chiuse con condanna esemplare seguita da pubblico ludibrio in uno stadio "arcobaleno"?

 SIamo seri e facciamola finita con queste pochezze.( Pochezze non sono perchè ha scritto un blog di 10 pagine..la classica "articolessa" della casa...)

 Il caso Sarri è stato ampiamente dibattutto ed anche troppo enfatizzato. Episodi simili accadono in ogni competizione. La gara finisce ed è morta lì.

 Una constatazione semplice.

Sarri ha commesso il "misfatto" , Sarri continua a scusarsi e Mancini non accetta le sue scuse. Davvero un bell'esempio di pacificazione.

C'è anche chi su altro giornale "padronale
" si è spinto oltre nelle elucubrazioni mentali asserendo il fatto della inadeguatezza del Sarri pensiero e del Sarri agire, ai nostri tempi, al secolo 21°...

Insomma Sarri con il suo "finocchio" darà la stura sicuramente a qualche filone di pensiero degno di essere pubblicato magari in una bella collana ad uscite periodiche.

Prima puntata: "perchè portare la tuta in campo invece della giacca e del capello fluente"

Seconda puntata: "perchè continuare a puzzare di fumo invece di profumare di fresca lavanda"

Terza puntata: "perchè sacramentare e mandare a fanculo direttamente invece di fare l'ipocrita,o meglio,il paraculo"

 Quarta puntata: "perchè avere il diritto di mandare a fanculo a 57 anni ...troppo vecchio.."

 Quinta puntata: "perchè avere il diritto di non accettare le scuse porte da uno che parla toscano ( maledetti toscani) "

Sesta puntata : (questa in edizione speciale a chiudere il caso) : istruzioni per mandare affanculo con classe chi se lo merita e passarla liscia con gli organi della Giustizia Sportiva.

Meglio con tutti gli organi , quali che essi siano...
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
                                                                                 

E dopo la giornata dell'indignazione nazionale calcistica e non ,cavalcata a piene mani ed a pieni articoli soprattutto dalla stampa benpensante ed allineata ,causa le frasi uscite dalla bocca di Sarri in un momento di alto stress emotivo nel fine gara di Napoli-Inter ,eccoci forse alla gara più interessante dei quarti di Coppa Italia.

 Tale infatti è da considerarsi LAZIO-JUVENTUS soprattutto perchè la Lazio in gara secca è capace di tutto.

Stadio Olimpico di Roma:

quarti di finale di Coppa Italia

LAZIO    JUVENTUS      0-1


Lichsteiner al 21' del 2° tempo



LAZIO
: Berisha Mauricio Radu Kinki Bisevac Lulic Biglia Candreva Milinkovic-Savic Klose Keita All.tore:Pioli

JUVENTUS:Neto Lichtsteiner Alex Sandro Caceres Chiellini Bonucci Sturaro Marchisio Pogba Zaza Morata All.tore: Allegri

 Arbitro:Damato

 Allegri lascia in panchina Buffon,Asamoah,Dybala e Mandzukic. Mette in campo Neto,Sturaro,Zaza e Morata. Pioli fa esordire in difesa Bisevac e mette in campo il tridente Candreva,Klose e Keita.Parolo è in panchina.

 L'arbitro Damato ha fischiato al 45' preciso a dimostrare che il primo tempo è filato via liscio e BRUTTO senza emozioni.Lazio e Juventus è gara bloccata con molte fasi di gioco confuso e spezzettato.

 Un' occasione per parte in tutti i 45'. Una per la Lazio che al 13' con Keita entra in area ma sparacchia alto e la seconda per la Juventus al 27' con un bel tiro di Pogba dal limite che Berisha respinge in tuffo.Un minuto prima anche Zaza aveva concluso debolmente su Berisha un'azione che poteva avere bel altro risultato.


SI gioca in una serata molto fredda e davanti ad un buon pubblico. Un po' pochino per le aspettative sulla gara. Visto il poco spettacolo ( Napoli-Inter di ieri sera è stata senz'altro migliore ) speriamo di evitare i supplementari.

La Lazio ad inizio ripresa sembra più volitiva.
 Al 5' Morata se ne va veloce in area approfittando di una palla regalata dalla Lazio nella zona centrale del campo,va al tiro Berisha respinge , sulla palla si avventa Zaza che tocca da due passi sull 'esterno rete! La migliore occasione da gol della serata.

 11' su calcio di punizione battuto sulla trequarti in area laziale svetta altissimo Pogba che colpisce di testa ma la palla è alta.Già nel primo tempo Pogba aveva dato misura della sua prestanza atletica in questo tipo di giocate. Il gioco si velocizza e cominciano ad arrivare i gialli.Mauricio se lo prende per aver steso Morata.Poi deve uscire essendo rimasto contuso in una mischia in area laziale. Entra Hoedt.

 Siamo al 17' Appare evidente che chi per primo va in gol vince la gara.

21' la Juventus passa in vantaggio! E' Zaza che si inventa un sinistro a girare dal limite dell'area laziale con palla che colpisce in pieno il palo alla destra di Berisha.La sfera rimbalza in campo dalle parti di Lichsteiner che solo soletto ha il tempo di prendere la mira e neppure con un tiro molto forte mette in rete nonostante Berisha dia l'impressione di aver ribattuto la sfera prima che superasse del tutto la linea di porta.Così non è stato.La palla è entrata ( goal technology) e la Juventus guida la gara.


Sturaro qualche minuto dopo ha un'altra opportunità va al tiro ma non è preciso. Pioli al 28' mette in campo Felipe Anderson.al posto di Konko. Allegri risponde con Mandzukic per Morata. I bianconeri potevano chiudere la gara con Zaza che in piena area laziale aggancia male una palla spiovente dall'alto e mette fuori.

Secondo tempo di personalità da parte bianconera. Lazio non pervenuta in avanti.
 A 10' dalla fine esce l'autore del gol Lichsteiner ed al suo posto Allegri manda in campo Cuadrado nel tentativo del raddoppio. Klose via dal campo a 9' dalla fine.Entra Matri mentre si perdino un paio di minuti per una "sceneggiata" di Neto che accusa un colpo al tronco da parte di Klose che nessuno francamente ha visto.

 Non vedo proprio come la Lazio possa pareggiare questa gara.In avanti stasera ha fatto pochissimo e la difesa bianconera non corre rischi.


 C'è spazio anche per Dybala che entra a 1' dalla fine per Zaza che perde tempo nell'uscire e si becca un giallo gratuito.
Juventus che getta al vento per due volte il secondo gol prima con Dybala che appena entrato sparacchia addosso a Berisha poi con Mandzukic che lo imita E qui è stato bravo Berisha.
Intanto Biglia ha lasciato il campo per infortunio.Lazio in 10 uomini.

 5' di recupero. Giallo anche a Dybala per perdita di tempo.
 49' ancora Dybala al tiro con un diagonale di poco fuori.

 La Juventus elimina con pieno merito la Lazio vincendo per 1-0 e sprecando molto nel finale raggiungendo quindi in semifinale l'Inter
. 27 gennaio 2016 Inter-Juventus andata di semifinale Coppa Italia
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
                                                                   




Questa storia delle frasi di Sarri a Mancini a fine gara,storia che ha fatto passare in secondo piano l'esito della gara con la qualificazione dell'Inter alle semifinali di Coppa Italia,chissà per quanto tempo ancora ammorberà l'aria.

 E' ovvio in tema di politically correct ,è ovvio che tutti i giornali alimentino il fuoco ! Si sprecano "articolesse",dibattiti,speciali web ed ogni tipo di armamentario del consenso mentre il paese affonda...la solita canea..

 Ho anche letto un delirante articolo in cui si magnifica il coraggio avuto da Mancini nel riferire quanto dettogli in campo...siamo allo schifo,al disgusto .. Va bene essere allineati al potere ma così è da vomito.

SIamo in un periodo storico in cui sembra che l'orgoglio debba essere solo da una parte..

Non me ne può fregare di meno di quello che ha detto Sarri a Mancini. E figuriamoci a Sarri che a quanto pare si è già scusato ampiamente.

 Sarri è un toscano e si presenta e parla con lo stile toscano.E allora? Ci deve essere l'orgoglio gay e non ci dovrebbe essere l'orgoglio toscano?

Finiamola con questo episodio avvenuto a fine gara quando gli animi erano tesi anche per colpa di certe decisioni arbitrali poco illuminate ( vedi l'espusione di Mertens) . Sono cose di campo e lì devono restare.

 Lo dice anche uno dei mastini dell'Inter quel Felipe Melo che a volte ha fatto interventi quelli si da codice penale...

 Leggere che Sarri per quelle frasi dette in quel particolare contesto rischierebbe 4 mesi di squalifica per condotta discriminatoria è SEMPLICEMENTE RIDICOLO.

 Parliamo di calcio invece e parliamo degli errori che gli allenatori ( volenti o no ) commettono allorquando si gioca "la coppetta".

Passi magari per le prime fasi della competizione ma arrivare ai quarti ed in un big match come l'incontro con l'Inter e lasciare in panchina volutamente per 3/4 di gara gente come Hamsik,Insigne ed Higuain E' UN ERRORE.

 Errore pagato con l'eliminazione. Ed anche la Juventus con Allegri pare segua la stessa politica, lasciando in panchina mezza squadra titolare nell'incontro di stasera contro la Lazio ..

 Andiamo avanti.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
                                                                                  

COPPA ITALIA 2015/2016 Quarti di finale gare già disputate:

  13/1/2016 MILAN-CARPI 2-1
  18/1/2016 SPEZIA-ALESSANDRIA 1-2
  19/1/2016 NAPOLI-INTER 0-2
  da giocare il 20/1/2016 a Roma : LAZIO-JUVENTUS


SEMIFINALI:
In gare di andata e ritorno il 26 gennaio 2016 allo Stadio Olimpico di Torino ( Il Moccagatta non è a norma per le semifinali di Coppa Italia , solo 6 mila posti di capienza) ALESSANDRIA-MILAN il primo marzo 2016 a Milano MILAN-ALESSANDRIA


 L'altra semifinale vedrà l'INTER contro la vincente di LAZIO-JUVENTUS


 Napoli Stadio San Paolo: 

 NAPOLI    INTER   0-2

 Jovetic al 28' del 2° tempo Lajajic al 46' del 2° tempo


Napoli:Reina Hysaj Strinic Chiriches Koulibaly Lopez Allan Valdifiori Gabbiadini Callejon Mertens All.tore: Sarri

Inter:Handanovic Telles Juan Jesus Miranda Nagatomo Kondogbia Medel Biabiany Jovetic Ljajic Perisic All.tore:Mancini ,

 Arbitro: Valeri

Un primo tempo con poche emozioni al San Paolo la più forte delle quali è forse quella di Higuain in panchina assieme a Insigne, Hamsik e Jorginho
.Il Napoli ha comunque confermato anche con gli interpreti da Coppa Italia di essere molto ben attrezzato e con un feroce pressign alto ha costretto l'Inter a sbagliare numerose impostazioni di azione rendedola inoffensiva.

Occasioni da rete pochissime però.ed in queste Handanovic il portiere neroazzurro si è confermato in grande spolvero come al 14' quando è reattivo nel respingere un bel destro di Mertens dal limite ed ancor più al 26' quando evita il gol su un tiro di Callejon liberato al tiro da un cross di Strinic.

 L'Inter è stata resa inoffensiva ma per battere il muro di Handanovic probabilmente Sarri dovrà ricorrere al suo trio d'attacco titolare anche perchè sarà meglio utilizzarli per evitare prolungamenti tipo supplementari.

Al 13' della ripresa entra Hamsik Il primo tiro in porta dell'Inter arriva al 17' con Jovetic che impegna non severamente Reina.
 Comunque l'Inter comincia ad attaccare con più insistenza ed un bel tiro al volo di Medel da dentro l'area di rigore napoletana termina di poco alto sulla traversa.

 Deve uscire dal campo per una botta al capo Lopez e Sarri mette in campo Jorginho mentre comincia a scaldarsi Higuain che entra in campo al 26' prendendo il posto di Gabbiadini.
 Nell'Inter invece Palacio prende il posto di Perisic.
Jovetic porta improvvisamente in vantaggio l'Inter al 28' con un bel tiro dai 25 metri che si infila alle spalle di Reina che nulla può.Il montenegrino non controllato a dovere ha anche preso la mira sferrando un destro a girare.

 L'Inter rispetto al primo tempo ha nettamente alzato il baricentro e soprattutto è calato il pressing del Napoli.Ora,conoscendo il valore di Handanovic ed in generale la prestanza fisica dei difensori neroazzurri per il Napoli sarà dura recuperare.Ricordiamo che nella stagione il Napoli non ha mai perso in casa.

35' folle decisione di Valeri nel fermare Higuain lanciato a rete per un fallo che ha visto solo lui...
 36' Ljajic è egoista e preferisce tirare sull'esterno della rete piuttosto che passare a centro area ad un compagno.Il Napoli si sta innervosendo e non appare più molto lucido.

 Colpo di testa di Higuain impreciso.L'Inter può giocare come meglio sa,in contropiede ed ha preso coraggio. Ed ecco Handanovic a 7' dal termine che effettua uno dei suoi interventi ad effetto respingendo al centro dei pali una conclusione di Mertens.
Mancini fa entrare il mastino Melo per Miranda
.
Mertens ammonito per simulazione va a terra in area e si becca la seconda ammonizione.Napoli in 10 uomini a pochissimo dal termine.Francamente la direzione di gara di Valeri solleva dei dubbi.Non mi è parso che Mertens abbia simulato la caduta.

.Il Napoli in questo secondo tempo ha perso il possesso palla e non riesce più a fraseggiare. Ci vuole un colpo isolato . Il colpo isolato lo fa invece l'Inter che al 46' con Ljajic se ne va in contropiede partendo dalla propria metà campo e fulmina imparabilmente Reina.

 L'Inter con un bel secondo tempo ha fatto fuori il Napoli dalla Coppa Italia infliggendo ai partenopei la prima sconfitta della stagione al San Paolo.
Solito cinismo ( 3-4 tiri 2 gol!) e solito grande portiere. Lascia il campo anzitempo anche Mancini che ha avuto da ridire con l panchina del Napoli.
Ed al 48' un gran tiro di Higuain che sembrava infilarsi sotto alla traversa viene sventato in angolo da un'altra strepitosa parata di Handanovic.

L'Inter ha vinto con merito questa sfida giocando da Napoli nel secondo tempo.La forza fisica della squadra è apparsa solare rispetto ad un Napoli molto calato nella ripresa.Forse Sarri ha atteso troppo a far entrare i big fatto è che i neroazzurri si sono vendicati di quella sconfitta subita un paio di mesi or sono in campionato quando proprio nel recupero colpirono due legni!

Di certo la direzione di Valeri ha lasciato molto amaro in bocca a Sarri ed ai suoi.
 Dopo 14 gare casalinghe ( tra campionato e Coppe ) con 12 vittorie e 2 pareggi, quindi, il Napoli cede alla 15ma di fronte all'Inter che già in campionato aveva messo in forte difficoltà i partenopei.

Troppa differenza di modo di giocare.Se non vai in vantaggio con una squadra fisica come l'Inter prima o poi subisci e poi ci pensa Handanovic...
 Penso che a Sarri girino a 300mila all'ora.
..
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
                                                                                    



Stasera al Picco di La Spezia l'US Alessandria 1912 battendo lo Spezia Calcio per 2-1 nei quarti di finale di Coppa Italia ha raggiunto uno dei punti più alti della sua storia recente ,acquisendo il diritto ad affrontare il Milan in semifinale in un doppio confronto.


Una doppietta di Bocalon in rimonta -lo Spezia si era portato in vantaggio con un rigore di Calaiò al 20' del 1° tempo- due gol segnati negli ultimi minuti di gara ,al 38' del 2° tempo ed al 47', ha consentito ai grigi guidati da Angelo Gregucci di accedere alla semifinale di Coppa Italia cosa che non accadeva ad una Società della terza serie ( Lega Pro girone A ) da ben 32 anni. Ci riuscì il Bari guidato da Bolchi che in semifinale di Coppa soccombette al Verona con un complessivo 5-2. Era la Coppa Italia 1983/84.


 L'eroe della serata è stato Riccardo Bocalon ex Venezia e Prato all'Alessandria dalla stagione 2014/2015 e già decisivo nella gara degli ottavi contro il Genoa ed anche in quel caso nell'extratime.

 Hanno gioito alla fine solo i circa 2000 tifosi provenienti da Alessandria arrivati al Picco su 26 pullman oltre che con mezzi propri.Un Picco delle grandi occasioni con oltre 9000 spettatori presenti. Per la gente di Spezia, e per i tifosi aquilotti una serata amara.

Il cammino dell'Alessandria in questa Coppa Italia è sorprendente.I grigi hanno via via eliminato dalla competizione l'Alto Vicentino, la Pro Vercelli,la Juve Stabia, il Palermo, il Genoa ed ora anche lo Spezia.

Appuntamento al Moccagatta di Alessandria ove il prossimo 26 gennaio per l'andata delle semifinali di Coppa Italia arriverà il Milan.Si replicherà a Milano il 1° marzo.

 Al vecchio Moccagatta si rivivrà uno scontro che manca da quando l'Alessandria lasciò la massima serie ed era il 1959/60 ricordando anche che in quella squadra esordì un giovanissimo Gianni Rivera destinato poi a diventare il miglior giocatore italiano di sempre ma nelle file del Milan.

 PS: in quella occasione era la prima di campionato il 20 settembre 1959 l'Alessandria battè il Milan per 3-1 con 3 gol di Tacchi per i grigi ed uno di Altafini per i rossoneri.E nell'Alessandria giocò Rivera.Aveva 16 anni e un mese.
                                                                       
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
                                                                       

Che indicazioni ha dato la prima giornata di ritorno del massimo campionato italiano di calcio?

Ne ha date di importanti.

 Il Napoli capolista sembrerebbe dipendere tutto dalla fantastica stagione di Higuain giunto alle 20 reti in altrettante partite con 5 doppiette nelle ultime 7 giornate.Dati terrificanti.   
                                                                        


Eppure il Napoli non è solo Higuain.Il Napoli ha gioco e elementi di prim'ordine come Hamsik,Allan,Insigne ed ogni volta che un "panchinaro" entra in campo lascia il segno vuoi che sia Mertens o Gabbiadini.

Sarri ha pienamente in mano la situazione ed ha plasmato una squadra che dovrebbe durare a questi rendimenti per tutta la stagione. Di certo un grandissimo aiuto viene da Higuain che evidentemente si deve essere messo in testa di battere il record del suo connazionale Valentin Angelillo giunto alla bella ed invalicata cifra di 33 gol nella lontana stagione 1958/59.Solo Luca Toni ci si è avvicinato con 31 reti al termine della stagione 2005/2006 con la maglia viola
Queste sono cifre relative ai campionati a 18 squadre.

Ma per i campionati a 20 squadre come questo 2015/2016 il record da battere appartiene a Gunnar Nordhal che col Milan 1949/50 mise a segno 35 reti.   storiedicalcio.altervista.org

Se ci riuscirà il Napoli probabilmente dopo 26 anni ridiventerà Campione d'Italia.


 Quel probabilmente è legato agli esiti della straordinaria rimonta messa in atto da Allegri e dalla Juventus che sbancando Udine ed il Dacia Stadium proprio nel giorno della prima gara nel ristrutturato stadio ed addirittura per 4-0 con 4 gol tutti nel primo tempo, ha inanellato la DECIMA vittoria consecutiva in campionato raggiungendo la seconda posizione in classifica a due punti dal Napoli.
Un soffio.

Mai è facile in Italia arrivare a 10 vittorie consecutive.
Il record dell'Inter 2006/2007 con 17 vittorie consecutive è lontanissimo ma perchè non farci un pensierino?

Se la Juventus prima dei due incontri "monstre" in Champions contro il Bayern Monaco ( andata il 24 febbraio a Torino ) sarà riuscita ad agganciare o addirittura superare il Napoli allora potrebbe anche accadere che i bianconeri possano conquistare a termine della stagione il loro quinto scudetto consecutivo eguagliando quel primato già dai bianconeri fatto nel lontano 1930/35 poi eguagliato dal Grande Torino nel periodo 1942/1949 con la guerra in mezzo ( e il titolo del campionato dell'alta Italia nel 43/44 allo Spezia)

 Evidenza vuole che nella consederazione generale siano scadute le quotazioni sia dell'Inter che della Fiorentina.

  I neroazzurri dopo 9 vittorie per 1-0 che non potevano essere considerate senza una qualche attenzione sul puro dato statistico non supportate come erano state da una sia pur limitata parvenza di gioco, recentemente sia con la Lazio che con l'Atalanta hanno messo in mostra lacune non sempre rimediate dall'eccellente stagione del portiere Handanovic
.E piano piano cominciano a staccarsi dalla vetta che hanno guidato a lungo. Sarà molto importante l'esito del derby di fine mese.

   Circa la Fiorentina vale in parte il discorso fatto sull'Inter ma solo relativamente all'appannamento evidenziatosi nelle ultime settimane.
La rosa è limitata e comincia a sentirsi la fatica di un grande inizio di stagione.E poi c'è stato Bacca che l'ha condannata alla sconfitta nella sfida col Milan che rappresentava un difficile ostacolo dopo alcuni segnali che Sousa aveva avuto di recente.
Sembra che qualdo vede i colori viola l'ex Siviglia si scateni.Con la maglia andalusa ha fatto fuori i viola in Europa League e con quella rossonera ha fermato i aveva già segnato un gol a Firenze in semifinale di ritorno di Europa League il 14 maggio scorso ed ora a San Siro con la maglia del Milan.Poi è arrivato anche il secondo gol di Boateng quando i viola cercavano il pareggio non andando molto oltre uno sterile possesso palla.

La Fiorentina così com'è non sembra attrezzata per poter competere con Napoli e con Juventus e corre il rischio già sperimentato e vissuto con Montella in panchina di vedersi scivolare dalle mani nel momento clou della stagione via via tutti gli obiettivi di inizio campionato.

 La Coppa Italia è già andata per mano del Carpi.

Restano l'Europa League dove ci sarà da affrontare lo scoglio Tottenham ed il campionato dove l'obiettivo più realistico sembra essere quello di un posto in Champions League.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
                                                                          




Inizia per la Pistoiese il girone di ritorno.
Come è andato il girone di andata? Direi male sotto tutti i punti di vista.Del gioco quasi mai apparso in evidenza e di conseguenza dei risultati che non sono venuti nonostante la modestia complessiva degli avversari.
Questi i fatti incontrovertibili.
Pochi risultati pochi punti,solo 15 e terzultimo posto in classifica e pochi mugugnanti spettatori al Melani.
Ci si attendeva di più dall'operato della Società e dello staff tecnico.
 Potrà cambiare qualcosa nel ritorno?
 Tutti se lo augurano anche se appare obbligatorio non farsi prendere dall'eventuale tranquillità derivante dalle penalizzazioni altrui sia quelle già comminate (soprattutto al Savona ) sia quelle in arrivo e qui si parla di vere bordate per l'Aquila l'avversario di oggi al Melani e per il Santarcangelo.

Nell'inchiesra Dirty soccer 2 infatti la Procura Federale ha chiesto ben 32 punti di penalizzazione per l'Aquila ( cosa mai avvenuta nella storia del calcio ) e 12 punti per il Santarcangelo ambedue le Società nel Girone B di Lega Pro assieme alla Pistoiese.
La sentenza a breve. Vuol dire che se la Procura si vedesse accolte in pieno le richieste avremmo una classifica così riscritta:
ultimo posto L'Aquila già penalizzata di un punto,con -9 punti, penultimo il Savona già penalizzato con -12 con 4 punti, terzultimo posto il Santarcangelo con 7 punti, quartultimo posto la Lupa Roma con 10 punti e quintultimo posto ,ma pur sempre dentro i play-out ,proprio la Pistoiese con i suoi attuali 15 punti.

Ovvio che l'Aquila sarebbe già retrocesso.
Meglio uscire dalle sabbie mobili dei play-out con le proprie forze.
E come sono messe queste forze arancioni? Il caso ha voluto che l'avversario odierno sia proprio quell'Aquila che è rimasto scioccato dalla richiesta della Procura Federale.Come reagiranno i giocatori abruzzesi? In campionato finora sul campo hanno fatto 24 punti quindi 9 in più della Pistoiese che tra l'altro hanno battuto per 2-0 all'andata.

 Inutile dire che i proclami prima della gara sono sempre gli stessi.Obbligatorio vincere.

 PISTOIESE    L'AQUILA    3-1

Colombo ( PT) al 41' del 1° tempo Gargiulo (PT) al 2' del 2° tempo Perna (AQ) al 4' del 2° tempo Rovini (PT) al 10' del 2° tempo

PISTOIESE: Iannarilli Priola Falasco Petriccione Pasini Gargiulo Lanini Damonte Rovini Colombo Sammartino All.tore: Alvini

 L'AQUILA : Scotti Bigoni Piva Cosentini Anderson Tricarico Ceccarelli De Francesco Perna Mancini Sandomenico All.tore:Perrone


 Arbitro:Luigi Pillitteri di Palermo.

 Mancano Vassallo per problemi ad una mano e Placido per problemi di funzionalità cardiaca da accertare al meglio e Merini con stagione finita per lui.
 Inizio favorevole agli ospiti che con Anderson si fanno notare con un colpo di testa ma soprattutto al 3' con Ceccarelli che sbaglia tutto davanti ad un Iannarilli che fa buona guardia.
13' ancora Anderson di testa e Iannarilli para. Al 15' una punizione battuta da Falasco con palla a Colombo che va giù ma l'arbitro fa proseguire.
Rovini al 19' effettua un tiro che non impensierisce Scotti.
Assai più pericolosa la conclusione di Sammartino al 22'.Un destro in diagonale che fa fuori di poco con Scotti tutto disteso nel tentativo di parata.
 Si arriva al 40' quando gargiulo serve Rovini che spreca davanti a Scotti.

 Al 41' alla fine la Pistoiese va in vantaggio con Corrado Colombo al termine di un'azione molto confusa e farraginosa in piena area di rigore abruzzese con i difensori che non riescono a liberare.Colombo batte a rete con palla che lentamente supera la linea. Importante gol arrivato anche a fine tempo e psicologicamente conta e soprattutto dopo l'errore di Rovini.Certo che la difesa dell'Aquila è stata imbarazzante.

 Si va al riposo sull'1-0 per gli arancioni che in questa prima parte sono apparsi più mobili e lucidi di altre occasioni anche se si continua a sbagliare troppo sotto porta. Per Colombo che dopo il gol ha baciato la maglia è la prima segnatura ( a Pisa colpì la traversa) della sua terza avventura a Pistoia.

 Fuochi di artificio ad inizio ripresa e gara blindata per la Pistoiese.In pochi minuti si passa sul 2-0 poi sul 2-1 ed infine su un rassicurante 3-1.

 Vediamo: Al 2' raddoppia la Pistoiese con un bel gol di Gargiulo che è stato servito da Colombo.E così ambedue i neo arrivati sono andati in gol. Soltanto due minuti dopo accorcia L'Aquila con Perna che si è trovato smarcato in area a due passi da Iannarilli.
Ma al 10' la Pistoiese addirittura segna il terzo gol cosa mai accaduta in questo campionato. Ed è un bel gol anche.Una bella botta di Rovini dal limite e Scotti è battuto.
Sulle ali dell'entusiasmo ritrovato dopo mesi di grigiore insistono in avanti i ragazzi di Alvini e al 13' con una sventola da fuori area è ancora Gargiulo che va al tiro ma l'incrocio dei pali gli nega la doppietta personale

. La gara è in cassaforte per la Pistoiese. Il tecnico dell'Aquila Perrone cerca di cambiare qualcosa con un doppio innesto.Desousa e Milicevic per Perna e Tricarico. Anche Alvini manda negli spogliatoi il buon Gargiulo applaudito mentre entra Mungo. SI va verso il fine gara con Rovini che sfiora ancora il gol in una gara che ormai ha ben poco da dire.
 La partita (una delle molte) da vincere per forza è stata vinta con merito. I gol danno sicurezza e spigliatezza e la Pistoiese di oggi è apparsa molto più sicura e motivata del recente passato.
 Classifica sempre difficile ma con 18 punti in 18 gare si comincia a ragionare meglio ed anche i gol segnati, ora 12 contro i 18 subiti non stanno più a indicare un record negativo.

Insomma la presenza di Colombo si fa sentire. ed anche Gargiulo neo arrivato ha ben giocato.Mentre Taddei e Lo Sicco hanno lasciato la Pistoiese Ora è necessario dare continuità a questo risultato. La Pistoiese resta 15ma ( anche il Teramo ha vinto ) ma allunga a + 7 sulla Lupa Roma.

Prossimo appuntamento a Siena contro la Robur domenica alle 17.30
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
                                                                    

                                       
 
In Premier League dopo 21 giornate
guidano la classifica in due. L'Arsenal ed il sorprendente Leicester che è tornato in vetta con la vittoria ottenuta nel finale di gara a Londra contro il Tottenham con un gol di Huth.

 Si pensava che la squadra di Ranieri fosse un fuoco di paglia ma a suon di gol del capocannoniere Vardy pian piano ci si è ricreduti ed anche i più scettici hanno capito che Ranieri ha lavoraro bene e che con tutta probabilità ci sarà da tener conto del Leicester anche per la volata finale ,quanto meno per uno dei posti utili per l'Europa.


C'èra anche timore dopo la notizia che Vardy che assieme a Mahrez è una delle stelle della rosa, probabilmente dovrà affrontare una piccola operazione che lo terrebbe fuori dai giochi per  un paio di settimane,ma l'aver vinto in trasferta a Londra contro il quotato Tottenham ( avversario della Fiorentina in Europa League ) ha dato ulteriore convinzione.

 Nel dopo gara Ranieri ha detto: ( THE GUARDIAN) :  F.Arrizabalaga/Epa


Rido", ha detto il manager di Leicester, quando gli viene chiesto come ci si sente ad aver il suo club propagandato come potenziale campioni. "E 'gennaio. Che peccato! Se era maggio, forse. Dobbiamo continuare a lavorare duro, stare con i piedi per terra. E 'un pazzo, pazzo campionato quest'anno e dobbiamo continuare" Sarà che vincere il titolo? Non lo so. Penso che un sacco di persone stanno dicendo: 'Che cosa succede a Leicester? Che cosa può fare il Leicester? 'Io non ho risposta. Non so che cosa possiamo fare. "

Intanto i punti in classifica sono 43 dopo 21 gare così come quelli dell'Arsenal.
La corazzata Manchester City è sotto di 3 punti il Tottenham di 7 punti il West Ham di 8 e l'altra grande di Manchester,l'United di ben 9 punti.

 La 22ma giornata in programma da domani a lunedi per le prime posizioni prevede:

Tottenham-Sunderland
Manchester City-Crystal Palace
 Aston Villa-Leicester per domani sabato e per domenica l'altra capolista Arsenal in trasferta contro lo Stocke City e l'interessante Liverpool-Manchester United.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Ci sono 135 persone collegate

< marzo 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
28
29
30
31
         

Cerca per parola chiave
 

Titolo
A.C. Fiorentina (1)
EUROPEI FRANCIA 2016 (1)
EUROPEO FRANCIA 2016 (1)
Qalificazioni Europei di Francia 2016 (1)
US PISTOIESE 1921 (1)
Aberrazioni (1)
AC MILAN CHE ERRORE (1)
acquisti (1)
AGRICOLTURA E FLOROVIVAISMO (1)
AMBIENTE (25)
AMBIENTE MARE (1)
ambiente,mare,ecologia (4)
Ancora la Gazzetta su Balotelli (1)
ANNIVERSARI (2)
ARTE E CULTURA (1)
ARTE E SPETTACOLO (8)
ARTE, CULTURA, CINEMA, MUSICA (8)
arte,cinema,spettacolo (2)
Assurda manifestazione calcistica (1)
ATORN (4)
AUGURI (3)
avvenimenti (6)
BANCHE (1)
BUNDESLIGA (3)
BUON NATALE (1)
calcio (200)
Calcio Commenti (4)
calcio curiositą (1)
Calcio internazionale (2)
CALCIO MILAN (1)
calcio pisa (1)
CALCIO - USSI (1)
calcio balotelli (1)
calcio bayern (1)
Calcio Bundesliga (1)
calcio campionato (117)
Calcio Campionato Serie A (2)
calcio champions (18)
Calcio Champions commenti (1)
Calcio Champions League (41)
Calcio Commenti (163)
Calcio commento (5)
Calcio Coppa America (5)
Calcio Coppa America ed Europei (1)
Calcio Coppa d'Asia e Coppa Italia (1)
calcio coppa italia (18)
Calcio Coppa Italia e Coppa del Re (1)
CALCIO CORROTTO (1)
CALCIO COVERCIANO (1)
Calcio Crisi (1)
Calcio critiche (2)
Calcio critico (32)
CALCIO CURIOSITA' (1)
calcio curioso (1)
CALCIO D'ESTATE (1)
CALCIO DILETTANTI E TORNEI (2)
CALCIO DILETTANTIE TORNEI (2)
Calcio e Politica (1)
Calcio e record (1)
Calcio estero (3)
Calcio Europa League (19)
Calcio Europa League 2017-2018 (1)
calcio europei (17)
Calcio Europei 2016 (1)
Calcio Europei Francia 2016 (3)
Calcio Europeo (2)
Calcio FIGC (2)
Calcio Fiorentina (5)
Calcio Francia 2016 (1)
CALCIO GIOVANILE (10)
CALCIO IN TV (1)
Calcio Inter (1)
calcio internazionale (139)
Calcio Internazionale amichevoli (1)
Calcio internazionale costume (1)
Calcio Italia (13)
Calcio Italiano (2)
calcio juventus (3)
calcio lega pro (75)
Calcio Lega Pro Girone A (1)
Calcio Lega Pro Girone B (8)
Calcio malato e violento (1)
Calcio marcio (5)
Calcio mercato (3)
Calcio Mercato Estivo (1)
calcio milan (36)
Calcio Milan IL RIECCOLO (1)
calcio milan ed internazionale (1)
calcio mondiale (3)
Calcio Mondiale 2014 (1)
CALCIO MONDIALI (14)
Calcio Mondiali 2014 (37)
Calcio Mondiali Russia 2018 (1)
Calcio nazionale (18)
CALCIO NEWS (1)
calcio pisa (100)
calcio pistoia (1)
calcio pistoiese (143)
Calcio Premier League (1)
Calcio Premiere League (1)
Calcio Qualificazioni a Francia 2016 (1)
Calcio qualificazioni mondiali (3)
Calcio Scandali (2)
Calcio scandalo (1)
calcio scommesse (2)
CALCIO SENTENZE (1)
CALCIO SERIE A (75)
Calcio Serie A 2015-2016 (1)
Calcio Serie A 2017-2018 (1)
Calcio Serie A Commenti (1)
Calcio Serie A ed altro (1)
calcio serie c (86)
Calcio Serie C 2017-2018 (8)
Calcio Serie C Girone A (2)
Calcio Serie C Lega Pro (3)
Calcio Statistiche (5)
CALCIO STORICO (1)
calcio supercoppa (1)
calcio tedesco (2)
Calcio Teppismo (1)
calcio trofeo tim (1)
Calcio Uefa (1)
Calcio US Pistoiese (1)
CALCIOPISA (1)
CALCIOPOLI (6)
calciopoli corte dei conti (1)
calcioscommese (1)
calcioscommesse (25)
CALCIOSCOMMESSE - IL BLOG DEL DIRETTORE (2)
calcioscommesse fase due (3)
calcioscommesse fase uno (1)
CALCIO-USSI (1)
Campagna pro balotelli della Gazzetta (1)
campionato (38)
campionato 2012-2013 (1)
campionato 2013-2014 (1)
Campionato Calcio (1)
Campionato Calcio Serie A (2)
campionato commento (2)
campionato Europeo Under 21 (1)
Campionato Serie A (25)
Campionato Serie A 2015-2016 (1)
Campionato Serie A 2016-2017 (9)
Caso Tavecchio (1)
champions (57)
CHAMPIONS LEAGUE (1)
Champions 2015-2016 (1)
Champions 2016-2017 (1)
Champions 2016-2017 ed altro (1)
Champions commenti (1)
Champions ed Europa League (1)
champions league (99)
Champions League 2015/2016 (1)
Champions League 2014/2015 (1)
Champions League 2014-2015 (1)
Champions League 2015/2016 (5)
Champions League 2015-2016 (6)
Champions League 2016-2017 (33)
Champions League commenti (1)
Champions League ed Europa League (2)
Champions Legaue (1)
Champiosn League (1)
cibm (1)
CICLISMO (4)
Commenti (4)
Commenti Calcio (1)
Commenti politici (2)
commento al campionato (1)
Commento Calcio (1)
Commento Campionato (1)
Commento politico (1)
Comune Viareggio (1)
Confederation Cup (2)
confederations cup (13)
COOPERAZIONE INTERNAZIONALE (1)
Coppa Africa 2015 (1)
Coppa America (7)
Coppa America 2016 (3)
Coppa America Centenario (1)
Coppa America del Centenario (1)
Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa d'Africa (2)
Coppa d'Asia (4)
Coppa d'Asia e d'Africa (2)
Coppa Italia (22)
Coppa Italia 2014/2015 (1)
Coppa Italia 2015/2016 (1)
COPPA ITALIA 2015-2016 (1)
Coppa Italia 2016-2017 (4)
Coppa Italia Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa Italia d'Asia e d'Africa (2)
coppa libertadores (1)
Coppe europee (1)
CREDITO ALLE IMPRESE (3)
Crisi Parma Fc (1)
critica calcistica (2)
Critica politica (631)
Critica politica e sportiva (2)
CRONACA (6)
CULTURA E INTRATTENIMENTO (1)
CULTURA -EVENTI (1)
CULTURA, ARTE, EVENTI (8)
Dal Mondo (11)
DIRITTI E DOVERI (1)
DISASTRI NEL MONDO (5)
DONNE NEL MONDO (6)
economia (4)
EDITORIA (1)
EDITORIA E GIORNALISMO (1)
EDUCAZIONE , GIOVANI (1)
Elezioni 2008 (3)
Elezioni Nicaragua (1)
ENTI PUBBLICI (2)
esperienze,vissuto,storie (3)
ESTERI (1)
Euro 2016 Francia (1)
europa league (48)
Europa League 2014/2015 (2)
EUROPA LEAGUE 2015/2016 (2)
EUROPA LEAGUE 2015-2016 (5)
Europa League 2016-2017 (9)
Europa Legaue (2)
Europei 2016 Francia (1)
EUROPEI CALCIO (12)
Europei Calcio 2016 spareggi (1)
EUROPEI CALCIO FRANCIA 2016 (1)
EUROPEI DI CALCIO (4)
Europei di Francia 2016 (4)
Europei Francia 2016 (37)
EUROPEI FRANCIA 2016 ED ALTRO (1)
Europeo Francia 2016 (3)
EVENTI E CULTURA (1)
EVENTI E FIERE (1)
FESTIVAL DELLA SALUTE (4)
FESTIVAL PUCCINIANO (1)
Fiorentina (1)
FLOROVAISMO (1)
FLOROVIVAISMO (22)
FLOROVIVAISMO NEL MONDO (19)
FOTO DEL GIORNO (3)
FRANCIA 2016 Qualificazioni (1)
FRANCIA 2016 Curiositą (1)
FRANCIA 2016 QUALIFICAZIONI (6)
FRANCIA EUROPEI 2016 (2)
FSRU OLT GASIERA (1)
FSRU TOSCANA (1)
FUMETTI (1)
GEMELLAGGI (1)
GIORNALISMO (2)
Giornalismo paraculo (1)
GIORNALISTI (4)
GRAN CANAL DE NICARAGUA (2)
Grande Torino (1)
Guinness Cup (2)
IDEA ABERRANTE (1)
IL RIECCOLO (1)
INFORMAZIONI (2)
International Cup (1)
INTERNAZIONALE (4)
INTERNET (2)
INTERNET E WEB TV (3)
INTERNET editoria (2)
INTERNET TV (9)
INTERNET TV, WEB TV, EDITORIA SUL WEB (15)
INTERNET WEB TV (1)
Juventus e Borussia Dortmund (1)
Juventus statistiche (1)
LA GASIERA (1)
LAVORO (1)
lega pro (21)
Lega Pro Girone A (5)
Lega Pro Girone B (7)
Lega Pro Pistoiese (4)
lega pro prima divisione (1)
Lega Pro US Pistoiese (1)
LEGA PRO US PISTOIESE 1921 (1)
MEDIA (1)
MEDICINA E SALUTE (1)
MEMORIAL (1)
messaggio pubblicitario (1)
Migrazioni insostenibili (1)
Milan (1)
Milan crisi (1)
MILAN FALLIMENTO ! (1)
Milan notizie (1)
Milan si cambia! (1)
MONDIALE PER CLUB (2)
Mondiale per Clubs (2)
Mondiali Calcio 2014 (1)
Mondiali 2014 Brasile (1)
Mondiali Brasile 2014 (1)
mondiali calcio 2014 (11)
MONDIALI DI CALCIO (13)
MONDIALI DI CALCIO 2010 (2)
Mondiali di Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 qualificazioni (1)
nazionale (2)
nazionale calcio (5)
Nazionale commenti (1)
Nazionale Italiana (3)
Nazionale Italiana calcio (2)
Nazionale Italiana di Calcio (1)
NICARAGUA (1)
notizie dal mondo (2)
NOTIZIE USSI (1)
NUOVA POLITICA (1)
OLT FSRU TOSCANA (2)
pallone sgonfio (1)
PARCHI (1)
PARCHI ambiente (1)
parco m.s.r.m. (2)
Parco MSRM (2)
PARCO SAN ROSSORE (13)
PERSONAGGI (10)
personaggi,giornali,editoria (5)
PISA 1909 (1)
pisa calcio (29)
PISA EVENTI (1)
PISTOIA (2)
PISTOIESE (14)
pistoiese calcio (2)
Play-off per Francia 2016 (1)
politica (153)
Politica e costume (3)
Politica a costume (1)
Politica critica (12)
Politica e costume (11)
Politica e Sociale (4)
Politica e Sport (4)
Politica Internazionale (1)
politica porto (1)
Politica sport costume (1)
premi e trofei (1)
PROPOSTE DI LEGGE (1)
QUALIFICAZIONI A FRANCIA 2016 (4)
Qualificazioni a Russia 2016 (1)
qualificazioni a russia 2018 (1)
Qualificazioni ai mondiali 2018 (3)
Qualificazioni mondiali russi 2018 (1)
RICERCA (1)
RICERCA e SOLIDARIETA' (1)
RICERCA SCIENTIFICA (1)
Riflessioni sui tempi (1)
rigassificatore (1)
RUGBY (1)
SALUTE E MEDICINA (2)
SANITA' E SALUTE (2)
SCANDALO NAZIONALE (1)
SCIENZA E CULTURA (1)
SCIENZA E SALUTE (1)
scienza,medicina (2)
Serie A (1)
Serie C Lega Pro girone A (1)
SICUREZZA (2)
Sirteggi europei (1)
SOLIDARIETA' E SOCIALE (1)
SOLIDARIETA' SOCIALE (2)
Sorteggi Coppe Europee (1)
SORTEGGI UEFA (1)
Spareggi per Francia 2016 (1)
spazio libero (2)
SPETTACOLO (25)
SPORT (10)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - CALCIO (4)
SPORT - CICLISMO (1)
SPORT E SOCIALE (1)
SPORT - NEWS LETTER USSI (1)
SPORT - PALLACANESTRO (1)
SPORT & SPORT (2)
sport calcio (2)
SPORT- CALCIO (3)
SPORT -CALCIO (1)
SPORT- CALCIO - COVERCIANO (1)
SPORT- CALCIO - USSI (3)
Sport critico (1)
sport e critica (1)
Sport e politica (1)
SPORT E SOLIDARIETA' (1)
SPORT -NEWS LETTER USSI (4)
SPORT PARALIMPICO (1)
Sport Serie C (1)
SPORT-CALCIO-USSI (1)
SPORT-CANOTTAGGIO (1)
STORIA (1)
STORIA E CULTURA (1)
Supercoppa Italiana (3)
TEATRO (2)
TEATRO E SPETTACOLO (8)
TEATRO SPETTACOLO (2)
Teatro, arte, spettacolo (3)
TORNEI DI CALCIO (1)
TOSCANA ECONOMIA (1)
TOSCANA IN RETE (4)
TOSCANA IN RETE - ECONOMIA (1)
UEFA CHAMPIONS LEAGUE (1)
us pistoiese 1921 (3)
us pistoiese calcio (1)
ussi (1)
USSI COMUNICATI STAMPA (1)
VANNUCCI PIANTE (1)
vendita (1)
VERSILIANA (19)
Viaggi,curiositą,reportage (1)
viareggio (1)
Viareggio allo sbando (1)
viareggio porto (1)
VIDEONEWS (1)
VIDEONEWS 30 ANNI (1)
videonewstv (6)
vivaismo (6)
VIVAISMO E CULTURA (2)
VIVAISMO E SPORT (1)
VOLLEY (2)
WEB E RICERCA SCIENTIFICA (2)
web tv (9)
web,video,youtube (3)
ZERO NEGATIVO (2)

Catalogati per mese:
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020

Gli interventi pił cliccati

Ultimi commenti: