VideoBlog
Home Mia TV Videoblog Sport & Sport Ambiente Mare Chi Siamo Contatti Credits
Immagine
 Marcello Lippi e Gianni Zei... di Admin
 
"
Ci si accorge di quanto si è ricchi di tempo solo quando si smette di pensare che non se ne possiede abbastanza.

Gusty Herrigel (Lo Zen e l'arte di disporre i fiori)
"
 
\\ Home Page : Storico : calcio campionato (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 

 

    

  Campionato Serie A 30a giornata

FIORENTINA 0 MILAN 2      Mexès al 23'1° tempo Balotelli al 19' 2° tempo

 E rituffiamoci nel mediocre ( in genere…) spettacolo del calcio italiano.

A parte la Juventus schiacciasassi che si è anche messa a vincere col minimo scarto stasera nel turno di A infrasettimanale impegnata in casa contro l’eccellente Parma ( imbattuto da un girone intero-17 gare-ultima sconfitta proprio contro i bianconeri ) la gara più interessante si disputa al Franchi di Firenze.

 I viola il cui principale obiettivo come ho sempre detto è la conquista del terzo posto valido per i preliminari di Champions vengono da una fondamentale vittoria in trasferta proprio contro l’avversario principale al raggiungimento del loro traguardo: il Napoli.

Sia pure con una buona parte di fortuna i viola  ( vincendo al San Paolo )si sono avvicinati al Napoli ed ora hanno di fronte l’ostacolo Milan

. Del Milan ho già detto tutto e di più.E’ da settembre che dico che la squadra è modestissima,con una difesa impresentabile e con un campione ??? Balotelli di cui sarebbe bene liberarsi.E di corsa, anche.

Tralasciamo per amor di patria i commenti sulle mosse societare da Pato a Tevez a Pirlo ed a tutte le mezze figure ( stapagate ) arrivate negli ultimi tempi. Compreso Matri che al Milan ha fatto fiasco e che stasera guiderà l’attacco dei viola.Sarebbe beffardo fosse lui che segnasse al Milan! E chissà…

 Seedorf non rischia la panchina anche se subirà l’ennesima sconfitta.Dicono.

 I viola non hanno Rossi,Gomez ( fuori per un mesetto ) e Borja Valero per squalifica. In campo gli ex milanisti Ambrosini e Matri. Nel Milan Honda e Taarabt asseime a Kakà e Muntari a supporto di Balotelli.

Al 7 prima occasione per la Fiorentina.Cross in area di Cuadrado per la testa di Matri che colpisce ma la sfera esce di un paio di metri.Il tutto molto rapido e dopo i primi minuti in cui il Milan aveva cercato di controllare la gara non senza svarioni come quando dalla propria metà campo Muntari per passare al portiere spediva in angolo!

 Intanto sia Balotelli che Cuadrado tanto per aiutare l’arbitro Orsato accentuano a dismisura due interventi su di loro con cadute come se avessero subito chissà che cosa..siamo alle solite.In Inghilterra dagli spalti sai che ululati sarebbero arrivati.. Per ora gara modesta assai.

 Primo cartellino giallo della serata al 15’ :a chi ? A CHI? MA A CHI ? Ma a lui,no? BALOTELLI, per proteste.

 Al 18’ ammonito per fallo di gioco anche Ambrosini della Fiorentina. La punizione battuta da Balotelli finisce in curva. Intanto Roncaglia è entrato al posto di Pasqual che ha accusato un problema muscolare.

 22’ ancora una punizione battuta da Balotelli più o meno dalla stessa posizione di prima.Questa volta batte forte e basso Neto interviene malaccio respingendo il pallone che si alza,arriva sulla sfera Mexès e mette dentro per il vantaggio rossonero.

Si riporta subito avanti la Fiorentina con Cuadrado al tiro ma Rami gli mette la sfera in angolo.Poi interviene Abbiati.Fiorentina non molto veloce ed in sofferenza a centrocampo. Alla mezz’ora esatta Neto alza oltre la traversa un tiro improvviso di Muntari. Ora i viola cominciano a spingere con più convinzione guadagnando metri e conquistando qualche corner ma Abbiati non corre seri pericoli.

Nel Milan che ora cerca l’azione di rimessa buona prova di Taarabt che costringe Neto in angolo. 39’ azione in velocità del Milan con tiro di Balotelli poi interviene Taarabt che serve con precisione Honda che con un retropassaggio ( forse pensava di giocare nel Barcellona.) serve Muntari che tira fuori.Prima azione a tutta velocità in una gara sonnolenta.

41’ ammonito De Jong per un fallaccio su Borja Valero. Finisce il primo tempo con i rossoneri giustamente in vantaggio per 1-0.Il Milan ha fatto di più e con Kakà,Honda e Taarabt soprattutto ha avuto diverse possibilità ( non clamorose ) per tenere impegnato Neto.

Fiorentina che pare stanca e senza ritmo.Montella si farà sentire.

 Inizio ripresa con un corner regalato da Mexès alla Fiorentina così,per leggerezza o broccaggine? Per favore non facciamo paragoni…..cerchiamo di toglierci dalla mente quello che vediamo in altri campionati ,altrimenti sarebbe da chiudere baracca..

 Così come accaduto ad inizio gara un’ottima opportunità capita a Matri al 3’.L’ex rossonero colpisce indisturbato di testa a due passi da Abbiati e mette a lato! E’ la migliore occasione avuta dalla Fiorentina.

Azione partita da Tomovic con passaggio a Joaquin che di testa serviva Matri.

Al 5’ bella discesa di Balotelli che giunto ai limiti del campo effettua un retropassaggio su cui si avventa il libero Taarabt che manda altissimo! 18’ Roncaglia quasi alla lunetta spinge alle spalle Honda e viene ammonito.

Sulla punizione va Balotelli e segna!Una punizione battuta alla Pirlo,un gran bel gol.Finora il Milan ha sfruttato le occasioni avute,la Fiorentina no.Ma il Milan stasera merita di vincere almeno a questo punto.Lo stadio Franchi,è presente anche il patron D.D.V. ( solo i grandi possono essere riconosciuti dalla sigla…) è ammutolito.

 Montella cerca il tutto per tutto ed inserisce prima Wolski al posto di Tomovic poi Matos al posto di Joaquin mentre Seedorf mette Birsa e fa uscire un ottimo Taarabt.

Non succede più nulla tranne che la gara si da spezzettata e piena di falli

Orsato ammonisce a valanga:Taarabt,Abbiati,Bonera,Mexes,Gonzalo Rodriguez.

Al termine saranno 10 le ammonizioni eppure la gara è stata abbastanza sonnolenta. La Fiorentina non è più quella ( stanca e troppi infortuni ),il Milan prende un brodino al termine di una gara dignitosa.Comunque deve riflettere sui due colpi di testa concessi a Matri ad inizio dei tempi che potevano costare carissimi.

 

                                                                                                                      

            

Da LUCIANO VEZZANI GOL N° 1 messo a segno al 52' di Triestina -Torino 0-1 del 6 ottobre del 1929 a CIRO IMMOBILE GOL N° 3000 messo a segno il 22 marzo 2014  al 22' di Torino-Livorno .

In questo lungo periodo di tempo è trascorsa tutta la storia ( anche tragica ) del Torino e del "Grande Torino" una delle Società più amate d'Italia.

Allieta che il gol storico ( poi ne sono venuti addirittura altri due ) sia stato messo a segno da uno dei giovani calciatori più interessanti del panorama calcistico italiano.Quel Ciro Immobile che potrà essere utile anche alla nostra Nazionale.

Dopo 433’ minuti di digiuno dal gol il Torino si è sbloccato grazie alla tripletta di Immobile contro il Livorno.

Da quel primo gol a quello di oggi sono trascorsi 84 anni e mezzo e 70 campionati a girone unico in Serie A per il Torino.

Una storia gloriosa quella granata con 7 scudetti vinti 5 Coppe Italia  ed 1 Mitropa Cup oltre a diversi record di vittorie nelle competizioni giovanili.

         zimbio.com            

 

 

 

 

 A SAN SIRO :

 MILAN   JUVENTUS        0-2  

 LLORENTE al 44' 1° tempo TEVEZ al 23' 2° tempo

Dice Seedorf :” battiamo la Juventus( anzi “battiamo la Juve-a me non piacciono le contrazioni..per cui…) per crescere..” Si,come fosse facile.

Una Juventus che ha la concreta occasione di allungare ancora sulla Roma che ha impattato con l’Inter in una modesta gara,credo non si lascerà sfuggire l’occasione di sbancare ancora San Siro.Ed anche il pari del Napoli sul campo del Livorno contribuirà ad affamarla ancora di più.

 Il Milan da parte sua non vince in campionato una gara che conta da anni e dal momento che è privo del suo elemento più importante ( ma a detta di chi? ) vale a dire Balotelli che invece io mi permetto di ritenere come il vero problema della squadra,può anche darsi che possa essere la serata giusta.

D’altra parte l’apporto di Balotelli quest’anno tra espulsioni,frignini in panchina ed infortuni vari è stato molto modesto.

Sotto con Pazzini che è meglio.

 Conte non ha Vidal per squalifica ed inserisce Marchisio mentre Seedorf immette Bonera centrale in difesa con De Jong a centrocampo e Poli,Kakà e Taarabt trequartisti. Arbitra Guida di Torre Annunziata.

Nei primi minuti da notare un improvviso tiro di Lichsteiner che non sorprende Abbiati e da parte milanista un’accelerazione di Taarabt con tiro bloccato da Buffon.Ormai nel vedere in azione Taarabt sembra ( con qualche distinguo..) di riscoprire il primo Kakà… 11’ cross teso in area juventina di Taarabt ,tocco di nuca di Kakà e testa di Pazzini con palla alta ( Pazzini tra l’altro gioca con una maschera protettiva).

Milan molto aggressivo.Tenta da lontano anche Emanuelson.Ma la precisione difetta.

 Si sveglia la Juventus e in un paio di azioni spaventa il Milan.Bravo è Abbiati.Prima un tiro di Tevez servito da una torre di Llorente è centrale,poi Lichsteiner su centro da sinistra di Tevez calcia subito ma anche stavolta centralmente e Abbiati respinge d’istinto come spesso gli capita.Grande reattività.

Fiammata bianconera molto pericolosa.

Sembra però di rivedere la gara con l’Atletico.Il Milan fa molta corsa e pressing già nella metà campo juventina e spreca energie notevoli.Quanto durerà?

Al 26’Milan sfortunato! Doppio tiro di Kakà.Prima para Buffon ma non trattiene,colpisce di nuovo Kakà e Bonucci salva sulla linea!Azione che meritava il gol

.Si corre molto e Conte sta facendo scaldare Ogbonna.Intanto Pazzini lotta come un leone su ogni palla ed il centrocampo milanista per ora appare più aggressivo e preciso di quello bianconero .Il problema è finalizzare.Buffon è apparso molto attento

Si salva ancora Buffon al 42’ respingendo un tiro di Kakà con i pugni.Sulla ribattuta arriva Poli che spara alto!

Ed ecco la fesseria in difesa! Aspettavo dall’inizio la fesseria in difesa del Milan che puntualmente è arrivata.Ed in finale di tempo,anche.Una palla respinta male di testa da un difensore rossonero viene recuperata da Marchisio poi a Tevez e prima che esca dal campo da Lichsteiner rimessa indietro per il tocco vincente di LLorente. Tutto di prima ed in velocità senza che sei difensori rossoneri dico sei possano far nulla.Si,ma come è cominciata l’azione ? Una gara che doveva chiudersi al primo tempo almeno sul 2-0 per il Milan vede invece i bianconeri prevalere per 1-0.

In questo caso che dire? Non si può giustificare tutto con la sfortuna o con la bravura di Buffon.

Il PROBLEMA VERO E’ DA SEMPRE LA DIFESA DEL MILAN.Seedorf o Allegri ,modulo più offensivo o meno,quando incontri avversari “rognosi e tosti” come i bianconeri se hai una difesa SCARSA,SUBISCI. Per ora risultato ingiusto ma questo è il calcio.

Di chi è la colpa se POLI da un metro ha sparato alle stelle? Inizia il secondo tempo con una occasione per Tevez che andato via con tutta facilità ad un difensore va al tiro in diagonale ma Abbiati è pronto alla parata.Risponde il Milan con un’inzuccata di Poli con palla che –a Buffon fermo!-se ne va sul fondo.Poli nell’azione si scontra con Caceres e deve uscire per la botta alla testa.

Entra Saponara.

Al 22’ un gran gol di Carlos Tevez dà alla Juventus 3 punti fondamentali per la vittoria del terzo scudetto consecutivo.Un tiro da oltre 20 metri imprendibile per un Milan rimasto annichilito dal gol in finale del primo tempo.Un destro che non ha dato ad Abbiati alcula possibilità di intervento.E Carlos Tevez era già del Milan.

Solo che si preferì tenere Pato dopo che Galliani l’aveva ceduto.Intervenne Berlusconi a fermare l’operazione ( Pato era a quel tempo fidanzato della figlia Barbara..) Sono due gli errori colossali commessi dalla Presidenza del Milan in tanti anni di successi.L’affare TEVEZ fatto saltare e LASCIARE ANDARE  PIRLO alla Juventus!

Pare ovvio che la gara sia finita.Vi sono diversi cambi e da annotare tiri di Rami,Robinho ed Emanuelson che non sorprendono Buffon poi nel finale una traversa ed un palo scheggiati prima da Pirlo su punizione poi da Pogba con un tiro da oltre 20 metri.Nel recupero c’è anche la dimostrazione finale del perché il Milan perde le gare che contano avendo giocatori scarsi e sopravvalutati ( specie negli stipendi).Il “famigerato” Robinho riesce a colpire la traversa da un paio di metri ed a porta vuota raccogliendo un cross di Saponara.

E dove vuoi andare?...

 

 

 In attesa della importante gara di Champions tra Milan ed Atletico Madrid in programma a San Siro mercoledì prossimo ( il Milan è l’unica italiana rimasta nella competizione di maggior caratura internazionale) che cosa ha detto la 24a giornata di campionato?

 Che la Juventus continua a vincere tutte le gare allo Stadium ,questa volta la vittima è il Chievo Verona con la lampante dimostrazione che la sfuriata di Conte per i due gol subiti dall’altra squadra di Verona domenica scorsa è servita a tornare subito in carreggiata.12 vittorie in casa su 12 gare con 3 gol a partita!

 Un cammino starordinario con 63 punti sui 72 a disposizione.Roma e Napoli hanno risposto con altrettante vittorie dilatando il solco con la Fiorentina sconfitta dall’Inter.E’ molto probabile che i 3 posti Champions siano già assegnati mentre per il titolo lo si può considerare all’80% per la terza volta consecutiva dei bianconeri.

La Roma è a 9 punti dalla Juventus e deve recuperare la gara interna contro il Parma quel Parma che con 12 partite consecutive senza sconfitte ha battuto il suo record di gare utili.( molti continuano a considerare poco Donadoni che invece è fior di tecnico..) ed è in teoria possibile che vincendo accorci a 6 punti il suo gap.

Se Garcia terrà salda la barra ed i suoi giocatori lo seguiranno avendo anche lo scontro diretto con i bianconeri all’Olimpico ci sarebbe qualche possibilità di rimettere in discussione lo scudetto.

Il Napoli di oggi è un’ottima squadra in un buon momento di forma ma è troppo lontano.

Per Montella sarà dura tenere su tre fronti.Il suo obiettivo con il rientro di Gomez e l’attesa di Rossi è quello della Europa League e della Coppa Italia ( Napoli da battere in finale) oltre che il terzo posto buono per i preliminari di Champions.La Fiorentina non mollerà in nessuno dei tre fronti ma è improbabile che riesca a centrarne uno.O almeno al momento sembra così.

 In chiave salvezza importantissima vittoria del Livorno a Cagliari mentre quest’anno sarà difficile che si ripeta il miracolo Chievo.

Per il Sassuolo parlano le cinque sconfitte consecutive dopo l’exploit che è costato la panchina ad Allegri.( 2 gol fatti e 10 subiti !)

Anche le ex grandi Bologna e Cagliari per differenti motivi rischiano di entrare nella zona pericolosa.Il Cagliari ha buoni giocatori ma le vicende societarie ( Cellino si è comprato il Leeds ed ha abbandonato la situazione ingarbugliata di Cagliari-vedi problema stadio- dopo 22 anni ) possono influire mentre il Bologna ha ceduto ai cinesi guidati da Lippi il suo miglior talento,Diamanti e potrebbe pagarla cara.

 

Campionato Serie A  24a giornata Anticipo allo Stadio Franchi di Firenze :

FIORENTINA-INTER  1-2   PALACIO ( 34' 1° tempo)  CUADRADO  ( 1' 2° tempo )  ICARDI ( 20' 2° tempo )

 Dopo lo stentato successo del Milan sul Bologna stasera gara interessante al Franchi tra Fiorentina ed Inter. La Fiorentina neo finalista di Coppa Italia ( ma è l’Udinese che meritava la finale per gioco espresso ed occasioni sprecate-ma gli errori si pagano-) da un po’ di tempo non è più brillante come una volta.Montella non ha avuto a disposizione uomini importanti e giocoforza il gioco ne è uscito leggermente snaturato.

L’Inter invece non ha un gioco e vive di spunti oltre che far dannare i tifosi per una difesa non all’altezza.Tuttavia la squadra di Mazzarri in quasi tutte le partite disputate crea sempre parecchie occasioni da rete ed è quindi cliente difficile se trovasse la giusta serata.

 La classifica parla di Fiorentina a 44 punti e di Inter a 36.Vale a dire che se l’Inter dovesse perdere anche questa trasferta si ritroverebbe a ben 11 punti dai viola che sarebbero quasi irraggiungibili.

Mazzarri mette subito in campo le due punte Palacio e Milito.Montella ha Matri e Mario Gomez in panchina e si affida ad Ilicic e Joaquin con Cuadrado e Vargas sugli esterni. L’Inter si fa subito pericolosa e per poco Milito non approfitta di un incerto disimpegno di Neto, poi tocca a Palacio al 13’ colpire in pieno il palo alla destra di Neto che era battuto.Il diagonale di Palacio sembrava destinato in fondo al sacco

.Poi ancora Inter con Milito che tira centralmente e Neto respinge.La Fiorentina si riorganizza e con Commper da 25 metri impegna Handanovic.

Ma l’Inter passa in vantaggio con Palacio al 35’ grazie ad un passaggio profondo di Guarin per l’argentino che supera Neto in uscita.A questo punto il vantaggio dell’Inter è legittimo. Molto più pericolosi i neroazzurri in fase d’attacco. Subito ad inizio ripresa i viola pareggiano con un tiro dai 20 metri di Cuadrado che durante la traiettoria è leggermente toccato da un difensore neroazzurro risultandone deviato di quel tanto da far apparire l’intervento di Handanovic goffo ed in ritardo.

Comunque per il bravo Cuadrado su cui si scatenerà un’asta furiosa questa estate tra le big europee per il cartellino che è dell’Udinese e della Fiorentina,si tratta del secondo gol pesante in pochi giorni dopo quello che ha condannato l’Udinese la sua ex squadra. Il colombiano è bravo anche un minuto dopo nel crossare in area viola con Handanovic per farfalle, ma Joaquine e Ilicic non riescono ad intervenire.

 Mazzarri immette Icardi per Milito all’11’

 Intanto sale il nervosismoe ne fanno le spese Guarin ed Aquilani che vengono ammoniti.Cuadrado è un brutto cliente e Guarin l’ha atterrato.Poi Aquilani spintona Guarin e ne viene a sua volta spintonato.L’arbitro Damato sventola solo ad Aquilani il giallo.

Al 21’ è proprio Icardi che riporta in vantaggio l’Inter con un perfetto tocco sotto misura beffando Tomovic in velocità su cross dalla sinistra di Nagatomo anche se al momento del lancio Icardi sembrava più avanti del suo avversario.

Dal 15 settembre è assente ed entra ora al 23’ della ripresa Marione Gomez al posto di Joaquin.

Viene ammonito anche Palacio mentre Cuadrado accusa dei crampi e deve lasciare il posto a Matri.Viola a netta trazione anteriore per questo finale di gara.

 Un finale scoppiettante di occasioni. La prima capita ad Ilicic al 37’ con una palla toccata da Matri per l’intervento di Ilicic toccato duro da Hernanes ma Damato dà solo l’angolo tra le proteste viola. Poi tocca ancora a Palacio che se ne va con Icardi ma lo serve male e Tomovic riesce a mettere in angolo.Al 44’ tocca ai viola sprecare con Matri che non riesce a dare una palla a Gomez che se ne poteva andare a rete. Ed è ancora la Fiorentina a sprecare il pari al quarto minuto del recupero ed ancora con Matri il cui tiro dopo un lancio di Pizarro ed un lieve tocco di Commper attraversa tutto lo specchio della porta senza che Gomez possa intervenire.

L’Inter dopo il Napoli sbanca il Franchi e nella sostanza ha anche meritato.Mazzarri torna alla vittoria in esterni dopo tempo e raddrizza in parte la classifica. Per i viola c’è un po’ di involuzione e di stanchezza fisica.C’è un gioco meno corale.La sconfitta non avrà di certo allietato i Della Valle in tribuna assiema al Presidente del Consiglio in pectore Renzi.

 

         

 Anticipo di campionato Serie A: 24a giornata

MILAN-BOLOGNA 1-0  BALOTELLI Al 41' 2° tempo

 Momento molto delicato della stagione ( molto brutta finora ) del Milan di Seedorf. Si anticipa Milan-Bologna di campionato al venerdi per permettere ai rossoneri il miglior approccio possibile alla gara di Champions con l’Atletico Madrid guidato da Diego Simeone prevista per mercoledi prossimo a San Siro.

 Un incontro di campionato questo che servirà soltanto se porterà i tre punti.Allora servirà per l’asfittica classifica rossonera ed anche per il morale.Ogni altro risultato sarà di peso.

Ovvio che il pensiero dei milanisti sia rivolto verso quello scorbutico cliente che risponde al nome di Atletico di Madrid.Una squadra pericolosa e che tra l’altro privilegia un gioco di rimessa che visto l’attuale sistema di gioco di Seedorf (privilegiare la fase d’attacco ) potrebbe risultare anche mortifera viste le note defaillances della difesa milanese.

Venendo alla gara col Bologna ( che ha perso Diamanti volato in Cina da Lippi ) Seedorf ha messo in campo Kakà,Honda e Taarabt a sostegno dell’unica punta Balotelli ( definito in settimana da Seedorf come “…ancora non un campione” – e di certo almeno su questo non c’è da dargli torto) mentre in difesa torna Zapata ed a centrocampo agiscono De Jong e Montolivo.

Ballardini agisce con due punte quel Cristante che dopo l’addio di Diamanti ha trovato subito spazio e gol e Bianchi. Solito Milan manovriero e proteso all’attacco ma lento ed involuto. Ci pensa un violento tiro dalla distanza di Montolivo al 12’ a svegliare un po’ i tifosi.Curci respinge.Arriva Balotelli che è a un metro e spara alto!

Al 22’ occasione Bologna con grande risposta in angolo di Abbiati! Testa di Krhin dopo cross di Morleo e gran parata.

Al 32’ la solita bordata di Balotelli su punizione costringe Curci ad una respinta corta pericolosa ma l’accorrente Zaccardo era in fuorigioco.Risponde appena può il Bologna con Cristaldo qualche minuto dopo ma Abbiati è attento ed infine al 42’ tenta ancora dalla distanza Montolivo con Curci che devia in angolo.Brutto primo tempo. Rientro ritardato in campo per cure al labbro all’arbitro Bergonzi dopo aver subito una pallonata.

Insomma: che pena! Che mancanza di idee,di velocità,di personalità.Per il Milan il compitino di attaccare e basta.Il Bologna non ha faticato molto a portarsi al riposo sullo zero a zero.

 Bologna molto pericoloso ad inizio ripresa potendo agire magiormente in contropiede.Prima è Cristante che arriva in ritardo di un’attimo su cross di Garics poi un miracolo di Abbiati con deviazione felina in angolo su bellissimo tiro di Lazaros ed infine tocca a Bianchi sprecare con un tiraccio scentrato.Il tutto in 3’ Milan rischia

. Entra Pazzini per Honda al 20’ poi Muntari per De Jong ed infine Poli al posto di Kakà claudicante .

 Una perla di Balotelli cava d’impaccio i rossoneri e condanna un Bologna sprecone a 4’ dalla fine della gara.Ricevuta palla sulla trequarti destra spara al volo di collo pieno con traiettoria della palla ascendere e quindi imprendibile per Curci.E’ il gol vittoria per il Milan .

I 3 punti daranno maggiore serenità per preparare al meglio la sfida contro gli spagnoli di mercoledi ma ci sarà da stare tranquilli?

 Credo proprio di no. Il Bologna ha sprecato almeno 3 palle gol anche per la bravura di Abbiati ma questo non è un buon segnale.Il Milan deve avere idee più chiare e soprattutto correre di più.Va bene insistere con un modulo offensivo.Come dire: se la palla la gestisco io non corro rischi in difesa.E può anche andar bene.Ma se la palla la perdi son dolori con tutti avanti.

Va bene il tiro da fuori ( tentato due volte da Montolivo) ma occorre essere più precisi.E va bene anche la prontezza di Abbiati.E’ lì per questo.Ma non basta.In Europa non basta.

Al “Professor” Seedorf è andata bene anche stasera ma contro Simeone dovrà studiare qualcosa di diverso.Questo Milan non può bastare.

 PS: francamente mi sono scocciato sia come giornalista che come semplice osservatore di cosa calcistiche da oltre 40 anni nell’osservare un giovanotto dotato di enormi mezzi fisici e di altrettanto enormi mezzi finanziari che ad ogni gol fatto nemmeno esulta.Rimane imbronciato.Santo Iddio che palle che ha fatto Balotelli con le sue "lune storte" !! 

 

       

 

NAPOLI- MILAN 3-1   Troppo facile per il Napoli che attualmente rispetto al Milan appare di un'altra categoria!

 TAARABT ( MILAN ) al 7' 1° tempo INLER ( NAPOLI ) all'11' 1° tempo HIGUAIN ( Napoli ) all'11' 2° tempo HIGUAIN ( Napoli ) al 37' 2° tempo

Allora che Napoli-Milan sarà? Riuscirà una volta che è una il Milan a vincere uno scontro ad alto livello? Il Napoli delle ultime uscite non è certo un Napoli affidabile e dopo l’anticipo Fiorentina-Atalanta 2-0 sente anche sul collo il fiato dei viola per cui il compito dei rossoneri diventa più difficile.

 Inizio tambureggiante del Napoli che mette in difficoltà il reparto difensivo guidato dal capitano Mexes. Di certo fa un po’ di timore ,nei tifosi rossoneri, vedere il faccino giovane di De Sciglio controllare quella vecchia volpe di Higuain!

Seedorf vista l’assenza di Honda (Kakà è in panchina ) mette in campo dall’inizio il neo acquisto Taarabt che come a volte avviene in questo sport al primo affondo dei rossoneri segna subito un gol !

 Un’azione personale con una discesa non contrastata conclusasi ,dopo aver preso la mira, con un angolatissimo tiro su cui Reina non è sembrato irreprensibile.Grandi felicitazioni a Taarabt di cui si dice un gran bene.Di certo non poteva meglio iniziare.

Ma il Milan soffre in difesa e subisce subito il pareggio.

Anche questa volta grazie ad un tiro dalla distanza di Inler che fa secco Abbiati.( decisiva anche una deviazione di De Jong) Sono trascorsi soltanto 11 minuti e le due difese,che fanno acqua da tutte le parti,hanno già subito.

Da qui alla fine del primo tempo il Napoli arriva al tiro parecchie volte ma spreca tanto.Questo non lascia ben presagire per il proseguo della gara per Balotelli e compagni.

La facilità con cui i partenopei arrivano dalle parti di Abbiati è disarmante.

Abbiati anche ammonito al 22’ per un fallo su Mertens che si proiettava in area.Poi una serie di occasioni con Hamsik,Higuain e Maggio contrastate dalla difesa rossonera fino al 42’ quando il Napoli sfiora il vantaggio colpendo il palo con un tiro di Maggio ,sul pallone si proietta Mertens che serve Insigne il cui colpo di testa va fuori.Poi ancora Higuain che va al tiro deviato da Emanuelson.Insomma il Napoli davanti è abile,il Milan attende il momento giusto per colpire

.Seedorf toglie Robinho ( inutile) ed inserisce dal 1’ della ripresa un Kakà che non è al meglio. 8’ prima ammonizione nel campionato italiano per Taarabt.Così ha deciso l’arbitro Massa.

Al 11’ avviene quello che era nell’aria da tempo.Cioè il vantaggio del Napoli.Cross in area di Inler teso ed in profondità sul filo del fuorigioco Higuain prende il tempo a Mexes e sfiora la palla di testa mettendola alle spalle di Abbiati.2-1 e gara al 99% persa dal Milan.

Un Milan troppo poco pericoloso in attacco e con le solite amnesie difensive non può reggere contro giocatori del calibro di Higuain.In pratica abbiamo un Balotelli non pervenuto autore di un solo tiro verso Reina.Una punizione altissima.

17’ tiro al volo di contro balzo di Essien respinto da Reina.Poi è ancora Higuain al 22’ che sfiora il suo personale raddoppio. Seedorf immette al 25’ Montolivo,esce Emanuelson poi subito dopo esce anche Balotelli ( mediocre la sua serata.Evidentemente la questione Pia mia,tua, sua lo ha disturbato…e la nuova cresta non è servita a nulla..) ) ed al suo posto Pazzini che è molto più concreto.

 Questa gara per il Milan potrà riaprirsi solo se Pazzini inventa qualcuna delle sue rapide conclusioni visto che la difesa partenopea di certo non è imbattibile.

Comunque è apparsa in tutta la sua evidenza la differenza di caratura tra le due squadre in particolare nel centrocampo/attacco. Benitez inserisce AL 33’ Callejon per Insigne.

 E naturalmente finisce con la doppietta personale di Higuain.Un altro gol facile facile per chi come lui è un vero campione.Avevo visto giusto nel temere il confronto tra De Sciglio e Mexes da una parte ed i vari Callejon , Hamsik e Higuain.Troppo veloci negli scambi per la lenta difesa di Seedorf.

Anche in occasione del 3-1 l’azione è partita dai piedi di Hamsik che ha difeso un pallone al limite dell’area,ha servito Callejon e da lui con un tocco corto per l’intervento in rete di Gonzalo Higuain.Troppo facile.Al 42’ ammonito anche Callejon per fallo su De Sciglio.

Finisce 3-1 giustamente per il Napoli che ha uomini nettamente più forti del Milan.Basti citare Inler,Jorginho,Callejon,Hamsik,Mertens e Higuain. Ora come ora non c’è storia.

 Il Prof.Seedorf dovrà molto studiare.Questa.il Milan, è una squadra da settimo/decimo posto in campionato come dico da sempre!

Ci vorranno anni per rivederla al vertice.

Ed è l’unica rappresentante italiana in Champions!

 

 

                                       

 MILAN - TORINO 1-1  IMMOBILE  ( Torino) al 17' 1° tempo  RAMI ( Milan ) al 4' 2° tempo

 Ci saranno anche delle facce nuove al Milan ( Rami,Honda,Petagna,Essien e Taarabt ) ma vedere sempre quella di Robinho sulla palla del calcio di inizio gara non fa di certo stare tranquilli i tifosi rossoneri alla ricerca disperata di una rimonta in classifica che per ora sembra essere una pura utopia.

Ma tant’è, tolte Juventus e Roma non è che ci siano in campionato dei mostri di bravura ed in teoria tutto sarebbe possibile.Anche perché il “professor” Seedorf oltre che dotato di una enorme autostima ( altrimenti come faceva a piacere a Berlusconi? ) pare anche essere dotato di buona sorte.

Avuti i rinforzi richiesti soprattutto Essien e Taarabt Seedorf va alla ricerca della terza vittoria consecutiva in campionato.Cioè va alla ricerca del miglior filotto di risultati mai avuti dal Milan quest’anno. L’avversario il Torino ben guidato da Ventura sopravanza i rossoneri di ben 4 punti in classifica e potrebbe essere avvicinato in caso di vittoria dei rossoneri.

 Milan che è privo di Balotelli causa la solita squalifica ( non ci sarà mai verso vuoi per ragione vuoi per colpa in ogni stagione agonistica Balotelli sarà sempre assente almeno per 3-4 turni causa intemperanze varie…) con Pazzini punta vanzata ed il trio delle meraviglie ??? Kakà,Robinho,Honda alla sue spalle.

 Il Torino ha in campo la coppia gol Immobile-Cerci.

Pazzini al 1’ vicino alla segnatura.Il portiere del Torino Padelli alza di poco in angolo! Solito schema di Seedorf.Partire a 1000 all’ora per prendere in mano il bandolo della matassa. Ancora Pazzini al 3’ con un colpo di testa non preciso.

 Comincia a muoversi il Torino stasera in campo con una improbabile maglia celestina con alcune sgroppate di Cerci.

17’ Torino in vantaggio con Immobile.L’azione è la esatta fotografia della pochezza assoluta della difesa del Milan.Un giocatore giovane come Ciro Immobile scherza letteralmente con Bonera dopo aver ricevuto una palla dalla linea di centrocampo col Milan tutto in attacco.Per Immobile è un gioco da ragazzi bettere con un diagonale preciso il portiere Abbiati.!!!

 Risponde subito il Milan e non è fortunato quando al 19’ Pazzini in piena area effettua una bella semirovesciata che Padelli prodigiosamente mette in angolo. Il Milan è troppo sbilanciato in avanti ed il duo Cerci-Immobile può fare molto male.Anche l’Udinese di Guidolin in Coppa Italia colpì di rimessa.

 Al 28’ il Torino si ripete in contropiede grazie ad una incomprensione tra Rami ed un compagno di linea e se ne va sulla destra Cerci che crossa in area,arriva di testa con la porta spalancata Farneroud che incredibilmente spedisce fuori! Milan che soffre terribilmente ogni volta che il Torino attacca! Non c’è verso.Il Torino di Ventura gioca meglio del Milan del “professore”.

Troppi uomini in campo tra i rossoneri con caratteristiche giocolier-offensive e per nulla adatti alla copertura: Kakà,Emanuelson,Robinho,Honda..ed in parte anche Montolivo.

Il solo rientrante Muntari non basta. Ed in avanti l’ottimo Pazzini sta trovando un degno avversario in Padelli. La gara è ormai incanalata su binari certi.Il Milan attacca e spreca, non è lucido in fase conclusiva ed il Torino è micidiale in contropiede.Il tema è: reggerà la difesa del Torino? Se il Torino segnasse il 2-0 per il Milan sarebbero grossi guai.

Il tempo si chiude con tiri di Kakà,Muntari ed Honda tutti controllati da Padelli.Il Torino va al riposo sull’1-0. Il Torino non ha dato il colpo del definitivo KO al Milan che è bellino a vedersi in avanti ma per nulla cattivo e determinato ( è l’opposto della Juventus per capirsi ) e quando viene attaccato va in difficoltà contro qualsiasi squadra

Parte di buona lena il Milan e già al 4’ pareggia con un bel tiro dal limite di Rami che era avanzato in attacco e che va in gol per la prima volta in rossonero.E’ un gol importante perche giunto in apertura di ripresa in modo da dar tempo alla squadra di cercare i tre punti.Il tiro del francese ha anche subito una leggera deviazione ingannando Padelli.

 Al 14’ l’arbitro su suggerimento del guardalinee annulla un gol a Robinho per un fuorigioco appena appena evidente.Seedorf immette De Jong al posto di Muntari anche perché la gara entra nel vivo e cominciano a fioccare i gialli.

Ammoniti dall’arbitro Damato sono i torinisti Vives e Maksimovic.Ancora un cambio nelle fila dei rossoneri con il fischiato Robinho che lascia il posto all’”oggetto misterioso” Saponara ex dell’Empoli.Il giocatore che col rifiuto di passare al Parma ha impedito al Milan di arrivare a Biabiany.

32’ punizione di Montolivo che Padelli mette in corner. Nel Milan non ci sono idee.Si continua a fraseggiare da sinistra a destra e ritorno senza affondare. Sono ammoniti anche Bonera per fallo su Cerci e Pazzini per gioco falloso.

Una provvidenziale uscita di Abbiati a 5’ dal termine impedisce a Cerci di presentarsi da solo dalle sue parti! Anche in questo caso Bonera era stato superato in velocità

La differenza tra le due squadre è tutta qui.Ventura ha un gioco collaudato ed uomini di minore classe.Il Milan di Seedorf è poco cattivo per nulla grintoso ed è anche lento nell’azione. 45’ punizione dal limite per il Milan.L’ha guadagnata Emanuelson uno dei pochi che in velocità è bravo a creare pericoli.La batte Kakà ma la palla va molto alta. Nei 4’ di recupero non accade più nulla ed il Torino strappa un punto meritato da San Siro. Tra l’andata ed il ritorno sono stati due pareggi che sicuramente vanno stretti a Ventura. I 4 punti di vantaggio dei granata sui rossoneri in classifica permangono.Seedorf vuole una squadra che attacchi e va bene ma quando gli avversari sono abili nelle ripartenze son dolori.Ed una volta raggiunti manca la cieca furia per tornare in vantaggio!

 

                 

 

Sport & Sport, il blog di Gianni Zei.

GROSSA OCCASIONE PERSA DAI VIOLA ! IL NAPOLI RESTA A + 3

UNA TRIPLETTA DI AQUILANI NON E' SUFFICIENTE A BATTERE UN GENOA CHE NON VINCE AL FRANCHI DAL 1977!

FIORENTINA- GENOA 3-3   GILARDINO (27°1T) (Rig.)  AQUILANI (33°1T) (Rig.) ANTONINI (34° 1T)

AQUILANI ( 43' 1T )  AQUILANI ( 12' 2T ) DE MAIO ( 33' 2T ) 

E’ chiaro che il progetto Fiorentina intrapreso con l’assunzione di Montella sulla panchina viola abbia buone possibilità di raggiungere già da quest’anno l’obiettivo prefissato  dallo scorso campionato e vanificato nei minuti finali di Siena-Milan.Vale a dire il terzo posto valido per i preliminari di Champions.

 Ingoiata la delusione feroce ,il popolo viola torna all’attacco e non si può neppure dire che la fortuna almeno finora sia stata dalla parte della Società. Una serie impressionante di infortuni ha privato e priva tuttora Montella della possibilità di poter utilizzare l’attacco titolare ma tant’è, vista la assoluta mediocrità della gran parte delle squadre che partecipano al nostro declassato campionato ( tranne ovviamente Juventus, Roma e forse Napoli ) c’è concreta l’opportunità di riuscire a raggiungere anche quest’anno un posto Champions.

Prima di Fiorentina-Genoa gara che chiude la giornata di campionato N°21 la classifica dice che il terzo posto occupato dal Napoli dista solo 4 punti. Ma c’è da battere il Genoa che tra l’altro non vince al Franchi dal lontano 1977! Vince,quindi, vorrebbe dire quasi agganciare gli azzurri di Benitez che continuano a perdere colpi in casa.

 Montella non ha a disposizione Gonzalo Rodriguez che è squalificato,e neppure gli infortunati Gomez ( da lungo tempo) Rossi e Borja Valero.Disponibili invece sia Matri già andato in doppia segnatura appena arrivato a Firenze ed Ilicic.

 Il Genoa rigenerato da Gasperini arriva a Firenze gasato dalla vittoria contro l’Inter e mette in campo i neo acquisti Burdisso e De Ceglie mentre le sorti dell’attacco sono tutte nei piedi del bomber Gilardino.

Dopo un bel salvataggio di Compper su Kanotè si fa vivo Matri ben lanciato in verticale ,l’ex milanista salta Perin ma una scivolata di De Maio riesce ad evitare guai. Al 12’ si mette in luce Cuadrado che fa il giocoliere sulla linea di fondo e da solo crea il panico tra i genoani ma l’azione non si concretizza, poi è Giladino ad essere stoppato in corner all’ultimo istante da un tempestivo intervento di Roncaglia. Gara tutto sommato equilibrata. 24’ ben lanciato Matri ancora una volta in profondità.E’ abile tra due avversari ma il tiro immediato è fuori.Comunque Matri è un altro rispetto a quello statico visto nel Milan. Montella lo sfrutta al meglio.

Al 26 ‘ il Genoa passa in vantaggio su calcio di rigore che l’arbitro Tommasi accorda ai liguri per un presunto fallo di Neto su Antonelli Ho detto presunto perché francamente l’intervento non è sembrato da rigore. Mentre Antonelli era quasi a terra il suo piede destro tocca il corpo di Neto ..ma francamente il rigore è molto generoso.Tommasi si è fatto ingannare dalla caduta di Antonelli .

 Sul dischetto come al solito Gilardino ( ex viola con 48 reti in 118 incontri ) è infallibile e porta in vantaggio il Genoa. Ed intanto Cuadrado è ammonito per proteste.

 Al 31’ ancora un rigore questa volta per la Fiorentina.E Aquilani lo mette al segno. La trattenuta di De Maio sull’esperto Ambrosini c’è e l’ex milanista va giù di brutto con esperienza. E De Maio viene ammonito. Passano solo pochi secondi che il Genoa mette a segno con Antonini il 2-1. L’azione parte da Matuzalem che ha un rimpallo fortunato ai 30 metri,la palla arriva all’ex milanista che è bravo in velocità a superare Neto con un tiro imparabile

. Le difese non stanno facendo una bella figura. Ed infatti un pasticcio difensivo genoano permette a Aquilani di arrivare alla doppietta ed al 2-2 per i viola.E’ il 43’ ed in piena area di rigore ligure una palla è recuperata da Ambrosini che serve Aquilani il cui tiro passa rasoterra in mezzo ad una selva di gambe e Perin non può far nulla.E’ il 2-2 con cui le squadre vanno al riposo.

Non una gran gara con una Fiorentina un po’ disattenta in difesa ed un Genoa che quando attacca fa sempre male mentre in difesa c’è molto da rivedere. Parte con volontà la Fiorentina e con un Cuadrado pimpante poi al 6’ Tommasi annula un gol di Aquilani per fuorigioco dopo un calcio d’angolo battuto dalla destra dell’attacco viola.Anche questa decisione ha fatto discutere. Gara come nel primo tempo molto vivace e a fasi alterne.Tocca al Genoa a farsi pericoloso con Antonini che serve Konatè il cui colpo di testa colpisce in pieno il palo alla destra di un Neto battutissimo.

Montella inserisce Mati Fernardez al posto di Ambrosini che esce applaudito.

 Al 12’ tripletta di Aquilani e Fiorentina in vantaggio! Jaoquin conquista una sfera ai 20 metri e serve Aquilani che riesce a metter dentro con un tiro di destro forse leggermente deviato da Burdisso. Il Genoa come già il primo tempo aveva evidenziato pare migliore nella fase offensiva piuttosto che in quella difensiva. Gasperini cerca le ultime mosse inserendo a distanza di qualche minuto prima Feftatzidis al posto di Marchese,poi Stoian al posto di De Ceglie. Stadio Franchi unito nell’applauso verso Aquilani al momento della sua uscita dal campo al 28’.Entra Anderson che fa il suo esordio in maglia viola.

Ancora Genoa al 33’Ed è il pareggio per 3-3 Corner da destra battuto da Feftatzidis con palla appena toccata da Antonelli di testa.La sfera arriva a De Maio appostato nelle vicinanze del secondo palo che la tocca in rete ! Tutto da rifare per i viola!

Arrivano anche gli ultimi cambi.Esce Cuadrado,al suo posto Matos.Mentre Gasperini fa uscire Konatè ed inserisce Cofie. Mancano pochi minuti alla fine. Non accade più nulla se non proprio sul fischio di chiusura un gran tiro di Roncaglia che fa di un nulla fuori dallo specchi dei pali di Perin.

 Finisce 3-3 con la Fiorentina che spreca un’enorme occasione per riportarsi addosso al Napoli nella lotta per il terzo posto.Il Genoa rischia e balla in difesa ma Gasperini gli ha ridato vigore e convinzione.

 

             

 Sport & Sport, il blog di Gianni Zei

SI FERMA A 12  LA STRISCIA DI VITTORIE CONSECUTIVE DELLA JUVENTUS DI CONTE

UNA BUONA LAZIO IN SUPERIORITA' NUMERICA PER BUONA PARTE DELLA GARA E' FERMATA DAI PALI

LAZIO-JUVENTUS  1-1  CANDREVA al 26' 1° tempo su rigore  LLORENTE al 15' del 2° tempo

 Allora proseguirà il cammino della Juventus alla ricerca del record assoluto italiano di vittorie consecutive in campionato che appartiene all’Inter di Mancini 2006/2007 ( post terremoto Calciopoli ) con 17 ? Vedremo.

La Lazio ha cambiato passo con Reja ma la Juventus in campionato è una vera schiacciasassi e torna in quell’Olimpico ove qualche giorno fa è stata eliminata dalla Coppa Italia dall’altra romana,quella che le contende lo scudetto sia pure a debita distanza in classifica.

 Conte ha Chiellini squalificato ed inserisce Ogbonna, Pirlo è in panchina in campo c’è Marchisio ed in avanti Tevez e Llorente

.Reja ha Onazi e Lulic squalificati ma vede rientrare Ledesma ed in appoggio all’unica punta Klose mette Hernanes.

 Gara equilibrata sino al 14’ quando un retropassaggio di Barzagli a Buffon è mal controllato dal portiere bianconero.Si avventa su di lui Klose che riesce a toccare la sfera ed a porta libera spedisce fuori!

 Intanto il portiere laziale Berisha ha il suo bel daffare su tiri di Tevez e di LLorente. Il pubblico dell’Olimpico di fede laziale mugugna ed ulula ogni volta che l’ex Lichsteiner manovra la sfera.

25’ Lazio in vantaggio su calcio di rigore messo a segno da Candreva contro Storari.Si Storari che aveva preso il posto da Buffon espulso per aver causato il fallo su Klose proiettatosi in area di rigore bianconera ed affrontato fallosamente facendolo cadere a terra dal portiere titolare.

Una bella botta per la Juventus che ora in 10 uomini dovrà cercare di recuperare il risultato.

 Una lotta finora tra Klose e Buffon che si è chiusa col vantaggio laziale.

Per far posto a Storari Conte ha fatto uscire Asamoah. Nella Juventus ora l’unica punta avanzata è Llorente. Ed è proprio lui che sfiora il pari quando servito da Tevez e sia pure controllato da vicino riesce a girarsi in area ed andare al tiro.Bravo è Berisha a bloccare a terra.

 E’ il 36’ Poi azioni senza troppo pericolo da una parte e dall’altra con cadute in area di Tevez poi di Hernanes che l’arbitro Massa giudica regolari. I 2’ di recupero non portano cambiamenti e si va al riposo con la Lazio avanti di un gol.

Gara non semplice per la Juventus.La Lazio con Reja in panchina ha ritrovato fiducia e per ora viaggia con 10 punti in 4 gare!

Ripresa: la Lazio nei primi minuti cerca di mantenere il possesso palla e soprattutto di impedire rifornimenti a Llorente.Tevez è un sorvegliato speciale:per un fallo su di lui a centrocampo è ammonito Biava al 12’

Ed è proprio Tevez che fa una magia delle sue con un passaggio sulla fascia a Lichsteiner che crossa subito in area ove di testa salta più in alto di tutti Llorente che con una parabola angolata non dà scampo alcuno a Berisha.E’ l’1-1 ! Siamo al 15’ e la Juventus non molla.

 Ancora Juventus due minuti dopo con un tiro di Tevez che Berisha mette in agolo..Nell’immediato contrattacco la Lazio sfiora il raddoppio con una scivolata in area di Klose che per pochissimo non trova il pallone!

Buon momento di calcio.

 20’ Reja inserisce Gonzales al posto di Cavanda. La Juventus ha ripreso a credere nella possibile vittoria e nonostante sia in 10 è molto tonica. 27’ lancio profondissimo dalla metà campo della Juventus in area laziale ove si proietta Llorente che riesce a toccare di petto per prepararsi al tiro con il contrasto di due laziali.Arriva Tevez che colpisce a botta sicura.La palla colpisce in pieno Dias.Occasione d’oro!

30’ Vero miracolo di Storari quando su colpo di testa di Klose riesce a toccare la sfera che colpisce la traversa e torna in campo! L’occasione è partita da un calcio di punizione battuto sulla destra da Ledesma.Il colpo di testa in tuffo di Klose era violentissimo! E Storari si è ritrovato la palla tra le braccia !

 Al 40’ ancora un palo a salvare  la Juventus!

 Juventus fortunata. Il tiro è stato di Keita appena entrato al posto di Candreva.

Finale veemente con le due squadre che vogliono l’intera posta.

E proprio al 2’ di recupero per poco Vidal e Pogba ( che è un’iradiddio..) non trovavano il giusto varco.

 La Juventus quindi si ferma a 12 vittorie consecutive ed il record dell’Inter di Mancini resta imbattuto.La squadra ha combattuto bene soprattutto nel secondo tempo in 10 uomini con Tevez,Pogba e Storari in luce.Lazio discreta non fortunata in alcuni frangenti ( traversa e palo) ma che in difesa non ha dato la sensazione di essere sicurissima.

 PS:Conte in fine settimana è rimasto in silenzio stampa per protestare contro delle “interpretazioni” fatte da certi giornalisti circa le sue dichiarazioni sul mercato di rafforzamento di Napoli e Roma.

 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12
Ci sono 558 persone collegate

< novembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
 
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
A.C. Fiorentina (1)
EUROPEI FRANCIA 2016 (1)
EUROPEO FRANCIA 2016 (1)
Qalificazioni Europei di Francia 2016 (1)
US PISTOIESE 1921 (1)
Aberrazioni (1)
AC MILAN CHE ERRORE (1)
acquisti (1)
AGRICOLTURA E FLOROVIVAISMO (1)
AMBIENTE (25)
AMBIENTE MARE (1)
ambiente,mare,ecologia (4)
Ancora la Gazzetta su Balotelli (1)
ANNIVERSARI (2)
ARTE E CULTURA (1)
ARTE E SPETTACOLO (8)
ARTE, CULTURA, CINEMA, MUSICA (8)
arte,cinema,spettacolo (2)
Assurda manifestazione calcistica (1)
ATORN (4)
AUGURI (3)
avvenimenti (6)
BANCHE (1)
BUNDESLIGA (3)
BUON NATALE (1)
calcio (200)
Calcio Commenti (4)
calcio curiosità (1)
Calcio internazionale (2)
CALCIO MILAN (1)
calcio pisa (1)
CALCIO - USSI (1)
calcio balotelli (1)
calcio bayern (1)
Calcio Bundesliga (1)
calcio campionato (117)
Calcio Campionato Serie A (2)
calcio champions (18)
Calcio Champions commenti (1)
Calcio Champions League (41)
Calcio Commenti (163)
Calcio commento (5)
Calcio Coppa America (5)
Calcio Coppa America ed Europei (1)
Calcio Coppa d'Asia e Coppa Italia (1)
calcio coppa italia (18)
Calcio Coppa Italia e Coppa del Re (1)
CALCIO CORROTTO (1)
CALCIO COVERCIANO (1)
Calcio Crisi (1)
Calcio critiche (2)
Calcio critico (28)
CALCIO CURIOSITA' (1)
calcio curioso (1)
CALCIO D'ESTATE (1)
CALCIO DILETTANTI E TORNEI (2)
CALCIO DILETTANTIE TORNEI (2)
Calcio e Politica (1)
Calcio e record (1)
Calcio estero (3)
Calcio Europa League (19)
Calcio Europa League 2017-2018 (1)
calcio europei (17)
Calcio Europei 2016 (1)
Calcio Europei Francia 2016 (3)
Calcio Europeo (2)
Calcio FIGC (2)
Calcio Fiorentina (5)
Calcio Francia 2016 (1)
CALCIO GIOVANILE (10)
CALCIO IN TV (1)
Calcio Inter (1)
calcio internazionale (139)
Calcio Internazionale amichevoli (1)
Calcio internazionale costume (1)
Calcio Italia (13)
Calcio Italiano (2)
calcio juventus (3)
calcio lega pro (75)
Calcio Lega Pro Girone A (1)
Calcio Lega Pro Girone B (8)
Calcio malato e violento (1)
Calcio marcio (5)
Calcio mercato (3)
Calcio Mercato Estivo (1)
calcio milan (36)
Calcio Milan IL RIECCOLO (1)
calcio milan ed internazionale (1)
calcio mondiale (3)
Calcio Mondiale 2014 (1)
CALCIO MONDIALI (14)
Calcio Mondiali 2014 (37)
Calcio Mondiali Russia 2018 (1)
Calcio nazionale (18)
CALCIO NEWS (1)
calcio pisa (100)
calcio pistoia (1)
calcio pistoiese (143)
Calcio Premier League (1)
Calcio Premiere League (1)
Calcio Qualificazioni a Francia 2016 (1)
Calcio qualificazioni mondiali (3)
Calcio Scandali (2)
Calcio scandalo (1)
calcio scommesse (2)
CALCIO SENTENZE (1)
CALCIO SERIE A (75)
Calcio Serie A 2015-2016 (1)
Calcio Serie A 2017-2018 (1)
Calcio Serie A Commenti (1)
Calcio Serie A ed altro (1)
calcio serie c (74)
Calcio Serie C 2017-2018 (8)
Calcio Serie C Girone A (2)
Calcio Serie C Lega Pro (3)
Calcio Statistiche (5)
CALCIO STORICO (1)
calcio supercoppa (1)
calcio tedesco (2)
Calcio Teppismo (1)
calcio trofeo tim (1)
Calcio Uefa (1)
Calcio US Pistoiese (1)
CALCIOPISA (1)
CALCIOPOLI (6)
calciopoli corte dei conti (1)
calcioscommese (1)
calcioscommesse (25)
CALCIOSCOMMESSE - IL BLOG DEL DIRETTORE (2)
calcioscommesse fase due (3)
calcioscommesse fase uno (1)
CALCIO-USSI (1)
Campagna pro balotelli della Gazzetta (1)
campionato (38)
campionato 2012-2013 (1)
campionato 2013-2014 (1)
Campionato Calcio (1)
Campionato Calcio Serie A (2)
campionato commento (2)
campionato Europeo Under 21 (1)
Campionato Serie A (25)
Campionato Serie A 2015-2016 (1)
Campionato Serie A 2016-2017 (9)
Caso Tavecchio (1)
champions (57)
CHAMPIONS LEAGUE (1)
Champions 2015-2016 (1)
Champions 2016-2017 (1)
Champions 2016-2017 ed altro (1)
Champions commenti (1)
Champions ed Europa League (1)
champions league (99)
Champions League 2015/2016 (1)
Champions League 2014/2015 (1)
Champions League 2014-2015 (1)
Champions League 2015/2016 (5)
Champions League 2015-2016 (6)
Champions League 2016-2017 (33)
Champions League commenti (1)
Champions League ed Europa League (2)
Champions Legaue (1)
Champiosn League (1)
cibm (1)
CICLISMO (4)
Commenti (4)
Commenti Calcio (1)
Commenti politici (2)
commento al campionato (1)
Commento Calcio (1)
Commento Campionato (1)
Commento politico (1)
Comune Viareggio (1)
Confederation Cup (2)
confederations cup (13)
COOPERAZIONE INTERNAZIONALE (1)
Coppa Africa 2015 (1)
Coppa America (7)
Coppa America 2016 (3)
Coppa America Centenario (1)
Coppa America del Centenario (1)
Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa d'Africa (2)
Coppa d'Asia (4)
Coppa d'Asia e d'Africa (2)
Coppa Italia (22)
Coppa Italia 2014/2015 (1)
Coppa Italia 2015/2016 (1)
COPPA ITALIA 2015-2016 (1)
Coppa Italia 2016-2017 (4)
Coppa Italia Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa Italia d'Asia e d'Africa (2)
coppa libertadores (1)
Coppe europee (1)
CREDITO ALLE IMPRESE (3)
Crisi Parma Fc (1)
critica calcistica (1)
Critica politica (520)
Critica politica e sportiva (2)
CRONACA (6)
CULTURA E INTRATTENIMENTO (1)
CULTURA -EVENTI (1)
CULTURA, ARTE, EVENTI (8)
Dal Mondo (11)
DIRITTI E DOVERI (1)
DISASTRI NEL MONDO (5)
DONNE NEL MONDO (6)
economia (4)
EDITORIA (1)
EDITORIA E GIORNALISMO (1)
EDUCAZIONE , GIOVANI (1)
Elezioni 2008 (3)
Elezioni Nicaragua (1)
ENTI PUBBLICI (2)
esperienze,vissuto,storie (3)
ESTERI (1)
Euro 2016 Francia (1)
europa league (48)
Europa League 2014/2015 (2)
EUROPA LEAGUE 2015/2016 (2)
EUROPA LEAGUE 2015-2016 (5)
Europa League 2016-2017 (9)
Europa Legaue (2)
Europei 2016 Francia (1)
EUROPEI CALCIO (12)
Europei Calcio 2016 spareggi (1)
EUROPEI CALCIO FRANCIA 2016 (1)
EUROPEI DI CALCIO (4)
Europei di Francia 2016 (4)
Europei Francia 2016 (37)
EUROPEI FRANCIA 2016 ED ALTRO (1)
Europeo Francia 2016 (3)
EVENTI E CULTURA (1)
EVENTI E FIERE (1)
FESTIVAL DELLA SALUTE (4)
FESTIVAL PUCCINIANO (1)
Fiorentina (1)
FLOROVAISMO (1)
FLOROVIVAISMO (22)
FLOROVIVAISMO NEL MONDO (19)
FOTO DEL GIORNO (3)
FRANCIA 2016 Qualificazioni (1)
FRANCIA 2016 Curiosità (1)
FRANCIA 2016 QUALIFICAZIONI (6)
FRANCIA EUROPEI 2016 (2)
FSRU OLT GASIERA (1)
FSRU TOSCANA (1)
FUMETTI (1)
GEMELLAGGI (1)
GIORNALISMO (2)
Giornalismo paraculo (1)
GIORNALISTI (4)
GRAN CANAL DE NICARAGUA (2)
Grande Torino (1)
Guinness Cup (2)
IDEA ABERRANTE (1)
IL RIECCOLO (1)
INFORMAZIONI (2)
International Cup (1)
INTERNAZIONALE (4)
INTERNET (2)
INTERNET E WEB TV (3)
INTERNET editoria (2)
INTERNET TV (9)
INTERNET TV, WEB TV, EDITORIA SUL WEB (15)
INTERNET WEB TV (1)
Juventus e Borussia Dortmund (1)
Juventus statistiche (1)
LA GASIERA (1)
LAVORO (1)
lega pro (21)
Lega Pro Girone A (5)
Lega Pro Girone B (7)
Lega Pro Pistoiese (4)
lega pro prima divisione (1)
Lega Pro US Pistoiese (1)
LEGA PRO US PISTOIESE 1921 (1)
MEDIA (1)
MEDICINA E SALUTE (1)
MEMORIAL (1)
messaggio pubblicitario (1)
Migrazioni insostenibili (1)
Milan (1)
Milan crisi (1)
MILAN FALLIMENTO ! (1)
Milan notizie (1)
Milan si cambia! (1)
MONDIALE PER CLUB (2)
Mondiale per Clubs (2)
Mondiali Calcio 2014 (1)
Mondiali 2014 Brasile (1)
Mondiali Brasile 2014 (1)
mondiali calcio 2014 (11)
MONDIALI DI CALCIO (13)
MONDIALI DI CALCIO 2010 (2)
Mondiali di Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 qualificazioni (1)
nazionale (2)
nazionale calcio (5)
Nazionale commenti (1)
Nazionale Italiana (3)
Nazionale Italiana calcio (2)
Nazionale Italiana di Calcio (1)
NICARAGUA (1)
notizie dal mondo (2)
NOTIZIE USSI (1)
NUOVA POLITICA (1)
OLT FSRU TOSCANA (2)
pallone sgonfio (1)
PARCHI (1)
PARCHI ambiente (1)
parco m.s.r.m. (2)
Parco MSRM (2)
PARCO SAN ROSSORE (13)
PERSONAGGI (10)
personaggi,giornali,editoria (5)
PISA 1909 (1)
pisa calcio (29)
PISA EVENTI (1)
PISTOIA (2)
PISTOIESE (14)
pistoiese calcio (2)
Play-off per Francia 2016 (1)
politica (153)
Politica e costume (3)
Politica a costume (1)
Politica critica (12)
Politica e costume (11)
Politica e Sociale (4)
Politica e Sport (4)
Politica Internazionale (1)
politica porto (1)
Politica sport costume (1)
premi e trofei (1)
PROPOSTE DI LEGGE (1)
QUALIFICAZIONI A FRANCIA 2016 (4)
Qualificazioni a Russia 2016 (1)
qualificazioni a russia 2018 (1)
Qualificazioni ai mondiali 2018 (3)
Qualificazioni mondiali russi 2018 (1)
RICERCA (1)
RICERCA e SOLIDARIETA' (1)
RICERCA SCIENTIFICA (1)
Riflessioni sui tempi (1)
rigassificatore (1)
RUGBY (1)
SALUTE E MEDICINA (2)
SANITA' E SALUTE (2)
SCANDALO NAZIONALE (1)
SCIENZA E CULTURA (1)
SCIENZA E SALUTE (1)
scienza,medicina (2)
Serie A (1)
Serie C Lega Pro girone A (1)
SICUREZZA (2)
Sirteggi europei (1)
SOLIDARIETA' E SOCIALE (1)
SOLIDARIETA' SOCIALE (2)
Sorteggi Coppe Europee (1)
SORTEGGI UEFA (1)
Spareggi per Francia 2016 (1)
spazio libero (2)
SPETTACOLO (25)
SPORT (10)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - CALCIO (4)
SPORT - CICLISMO (1)
SPORT E SOCIALE (1)
SPORT - NEWS LETTER USSI (1)
SPORT - PALLACANESTRO (1)
SPORT & SPORT (2)
sport calcio (2)
SPORT- CALCIO (3)
SPORT -CALCIO (1)
SPORT- CALCIO - COVERCIANO (1)
SPORT- CALCIO - USSI (3)
Sport critico (1)
sport e critica (1)
Sport e politica (1)
SPORT E SOLIDARIETA' (1)
SPORT -NEWS LETTER USSI (4)
SPORT PARALIMPICO (1)
Sport Serie C (1)
SPORT-CALCIO-USSI (1)
SPORT-CANOTTAGGIO (1)
STORIA (1)
STORIA E CULTURA (1)
Supercoppa Italiana (3)
TEATRO (2)
TEATRO E SPETTACOLO (8)
TEATRO SPETTACOLO (2)
Teatro, arte, spettacolo (3)
TORNEI DI CALCIO (1)
TOSCANA ECONOMIA (1)
TOSCANA IN RETE (4)
TOSCANA IN RETE - ECONOMIA (1)
UEFA CHAMPIONS LEAGUE (1)
us pistoiese 1921 (3)
us pistoiese calcio (1)
ussi (1)
USSI COMUNICATI STAMPA (1)
VANNUCCI PIANTE (1)
vendita (1)
VERSILIANA (19)
Viaggi,curiosità,reportage (1)
viareggio (1)
Viareggio allo sbando (1)
viareggio porto (1)
VIDEONEWS (1)
VIDEONEWS 30 ANNI (1)
videonewstv (6)
vivaismo (6)
VIVAISMO E CULTURA (2)
VIVAISMO E SPORT (1)
VOLLEY (2)
WEB E RICERCA SCIENTIFICA (2)
web tv (9)
web,video,youtube (3)
ZERO NEGATIVO (2)

Catalogati per mese:
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti: