VideoBlog
Home Mia TV Videoblog Sport & Sport Ambiente Mare Chi Siamo Contatti Credits
Immagine
 Marcello Lippi e Gianni Zei... di Admin
 
"
"Il mare è un antico idioma che non riesco a decifrare".

Borges
"
 
\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 

                           

 

 IL PARMA RECUPERA IL RISULTATO PROPRIO ALL'ULTIMO SECONDO MA HA MERITATO IL PAREGGIO LA FIORENTINA NON E' QUELLA DELLO SCORSO ANNO. AL FRANCHI COMUNQUE SI SONO AFFRONTATE DUE FORMAZIONI CHE GIOCANO BENE AL CALCIO.

in gol GARGANO ( Parma)con deviazione di Rodriguez 46' 1°tempo RODRIGUEZ ( Fiorentina) 19' 2° tempo

VARGAS ( Fiorentina ) con deviazione 33' 2° tempo  GOBBI ( Parma) 47' 2° tempo

 

Molto intraprendente il Parma nei primi minuti di gara al Franchi.Donadoni non può disporre di Amauri rimpiazzato da Palladino,mentre Montella ha di nuovo in mezzo al campo Pizzarro. Due discese di Palladino poi un tiro di Cassani respinto da Neto con ulteriore tiro di Palladino che finisce addosso a Savic.Rischio per la porta viola.Questo nei primi 10 minuti.Unica punta viola è Giuseppe Rossi che ha alle spalle Joaquin ma nel primo quarto d’ora da parte della Fiorentina c’è solo il consueto movimento della palla da un settore all’altro senza riuscire a liberare qualcuno al tiro.

In settimana c’è stata polemica tra Mazzarri e Montella circa la gara perduta dai viola a Milano contro l’Inter.Che in casa toscana vi sia l’amarezza di una gara gettata è evidente ed anche comprensibile.Montella ha chiesto immediato riscatto contro il Parma che per ora sta facendo un’ottima gara.

 20mo spinta di Marchionni su Aquilani sanzionata dall’arbitro Massa con il giallo. 23mo accelera la Fiorentina.Episodio dubbio in area emiliana con Aquilani messo giù da Biabiany ma l’arbitro lascia correre. Un minuto dopo occasione per Giuseppe Rossi il cui colpo di testa esce di pochissimo alla destra di Mirante su cross di Roncaglia.

 Poi sono gli uomini di Donadoni a sprecare il vantaggio quando proprio dal dischetto del rigore Palladino riesce a tirare proprio al centro della porta ove Neto si aspettava la sfera!

Tocca poi a Cassano con un bel destro dalla distanza ad impegnare Neto. Gara piacevole ed aperta ma difese certamente non irreprensibili. I viola perdono troppi palloni a centrocampo e per ora si può dire che il Parma riesce a tener lontane le minacce dalla propria area.

 35mo tegola per i viola.Giuseppe Rossi esce dal campo leggermente zoppicante al suo posto entra il “giovane armadio” Rebic un ventenne Croato.

 Sono sul campo Franchi di Firenze due squadre che giocano al calcio.Per ora ha giocato meglio il Parma di Donadoni un bravo allenatore poco considerato.

42mo ottima azione di Rebic fermato fallosamente da Lucarelli proprio al limite dell’area.Lucarelli si becca il giallo mentre la punizione battuta da Valero non ha esiti.

 Nel recupero segna il Parma in maniera casuale e fortuita.Al limite dell’area viene servito Gargano che tira di sinistro.Il pallone incoccia Rodriguez e finisce dentro.La deviazione è importante.Propendiamo per un autogol. Si chiude il primo tempo con gli ospiti in vantaggio e dobbiamo dire che è un vantaggio meritato perché il Parma ha giocato un buon calcio ,è stato più propositivo e continuo rispetto ad una Fiorentina poco pungente ed anche poco veloce. Montella dovrà svegliare i suoi.

 Ed infatti con parecchi “sveglia” provenienti dalle tribune del Franchi inizia il secondo tempo che vede i viola più intraprendenti.Intanto Montella ha tolto Wolski ed inserito Vargas che si fa subito notare con interessanti cross dalla sinistra.Parma più arroccato in difesa ma pericoloso quando si distende in forze ed in contropiede.

 15mo azione personale di Alonso con discesa in area di rigore ed immediato tiro che Mirante riesce a mettere in angolo.E’ la migliore occasione della gara per la Fiorentina.

19mo ecco il pareggio della Fiorentina.Su calcio d’angolo battuto da Valero svetta altissima la testa di Gonzalo Rodriguez che colpisce la sfera in girata senza dar modo a Mirante di intervenire.

Il Parma si è troppo ritirato in difesa del vantaggio o è la Fiorentina che spinge con più convinzione? Propendo per al seconda ipotesi

. Emiliani anche più fallosi.Ammonito Gargano ed anche Rodriguez per proteste..Donadoni dovrebbe effettuare qualche cambio oltre a quello di Palladino con Sansone avvenuto al 20mo anche perché i suoi sembrano in debito di ossigeno.

 28mo mossa  della Fiorentina.Rientra in campo dopo l’infortunio alla spalla l’uomo forse più importante dei viola per le accelerazioni offensive.Si tratta del colombiano Cuadrado che prende il posto di Aquilani mentre nel Parma Rosi ha preso il posto di Cassano.

33mo passa in vantaggio la Fiorentina con un gol di forza di Vargas,servito da Pizarro, abile in piena area di rigore a saltare in mezzo agli avversari, toccare di petto il pallone poi colpirlo con un sinistro al volo che picchia su di una tibia,subisce una deviazione e beffa Mirante. ( Comunque questo sembra meno autogol rispetto all’azione del vantaggio ducale)

Gara recuperata da parte dei viola ma il Parma è scomparso dalla scena nel secondo tempo ( e Cassano pure). Considerando quanto visto nella ripresa sarà molto difficile per il Parma recuperare.

 Donadoni al 40’ effettua l’ultimo cambio.Dentro Okaka,fuori Cassani.

 Negli ultimi minuti c’è un mini assedio del Parma alla difesa viola

Proprio con la forza fisica Okaka al 47mo se ne va via in profondità nell’area viola poi,però,spreca tutto con un cross altissimo ed inutile.

 Comunque il Parma ci crede e raggiunge il meritato pareggio proprio all’ultimo secondo del recupero quando a seguito di un’azione simile a quella di Okaka,proprio portata aventi da lui stesso con passaggio a Biabiany che effettua un cross come si deve con sfera che finisce nella zona dove saltano due parmensi ( Gobbi e Sansone) proprio accanto al secondo palo alla destra di Neto.Ed è la testa di Gobbi a battere Neto

Pallone al centro e triplice fischio di chiusura. Giusto così.La Fiorentina non è di certo quella dello scorso anno.Il Parma gioca un bel calcio ed anche se non ha le individualità dei viola ha meritato.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

                                                  

 

 LA ROMA TORNA IN TESTA TRAVOLTO IL BOLOGNA PER 5-0 SESTA VITTORIA CONSECUTIVA TOTTI GRAN RIFINITORE GERVINHO FUNAMBOLO PROVA DI FORZA E DI GIOCO

Ed allora vediamo se la Roma capolista di Garcia ( alla partenza di Roma-Bologna in testa sono Napoli e Juventus) riuscirà con la sesta vittoria consecutiva a distanziare i rivali e confermarsi come la vera sorpesa di questo inizio di campionato.

 Finora la Roma ha sempre vinto segnando i gol nei secondi tempi dopo aver ben studiato l’avversario.Quello di stasera il Bologna non ha di certo una brillante classifica ( non ha ancora vinto una partita )ma è squadra che gioca al calcio ed ha Diamanti nelle proprie fila.

Un Diamanti recuperato all’ultimo tuffo mentre confermati in attacco sia Laxalt ( doppietta al Milan) che Cristaldo. Nella Roma c’è Totti dall’inizio mentre in difesa l’infortunato Maicon è rimpiazzato da Torosidis.

Trascorrono solo 7 minuti e la Roma passa.Nella tre quarti felsinea punizione battuta da Strotman che tira una vera sventola deviata da Curci ma sulla palla non trattenuta si avventa di testa Florenzi che a porta spalancata mette dentro.

 Insistono i giallorossi e sfiorano il raddoppio tre minuti dopo quando su lancio smarcante di Totti ed uscita incerta di Curci Balzaretti riesce ad effettuare un diagonale che sfiora il palo a porta sguarnita. Ottimo inizio della Roma che spinge.

Al 17mo grande raddoppio giallorosso per merito di una discesa alla Garrincha di Gervinho ottimamente servito da Totti,che si beve in velocità due difensori del Bologna e fulmina alla sua sinistra un incolpevole Curci.

Un istante prima il Bologna aveva messo piede in area romanista con un’incursione di Laxalt stoppato all’ultimo tuffo! Questa volta i gol sono venuti subito per la Roma che gioca con grande sicurezza ed ha avuto in Totti un grande rifinitore.

 25mo e gara chiusa.3-0 per la Roma che gioca con veemenza,velocità,sicurezza e grande entusiasmo.Una vera sorpresa questa Roma ma il Bologna di stasera appare assai molliccio. Il gol: un bel cross del solito Totti verso il centro dell’area di rigore ove si proietta Benatia che con un tiro al volo non dà scampo al portiere! Un gran gol e terzo assist di Totti.

 Se si considera la grande occasione per Balzaretti già descritta ed un fallo di mano in area felsinea che poteva anche veder decretato il rigore da parte dell’arbitro Russo di Nola il triplice vantaggio ci sta tutto. Dopo oltre mezz’ora di gran calcio la Roma diminuisce i ritmi ed il Bologna comincia ad uscire dal guscio.E’ il solito Diamanti a mettersi in luce con un diagonale dal limite dell’area che fa la barba al palo alla sinistra di un De Sanctis che non avrebbe potuto far nulla. Ottima e prima vera occasione da gol per la squadra di Pioli. Poi è la volta di Balzaretti a salvare su Laxalt lanciato da Kone.

 Tre minuti del Bologna prima di un’altra azione funambolica di Gervinho che scherza con Curci in uscita ma non riesce a concludere. Finiscono sul 3-0 per la Roma ( ampiamente meritato ) i primi 46’ minuti di gioco che hanno mostrato una Roma agile e sicura con un grande Totti ed un ottimo Gervinho.L’ivoriano ha segnato il suo secondo gol con la maglia giallorossa.Gervinho proviene dall’Arsenal.

Vediamo il secondo tempo anche se crediamo servirà a poco.

 Ammonizione per Diamanti per fallo su Strootman mentre a Roma diluvia con tanto di tuoni ma sul campo la gara è ancora viva e si corre a buon ritmo. Anche Strottman è da considerarsi tra i migliori.

Al 17mo altro capolavoro della Roma con lancio sulla sinistra per Gervinho che se ne va in gran velocità fa fuori tutti e sferra un gran tiro che batte Curci.Doppietta per l’ivoriano e 4-0 per la Roma!

Al 21’ ed al 23’ Garcia sostituisce due dei suoi uomini migliori Gervinho e Strootman, al loro posto Ljajic e Taddei. Al 29mo ottimo Kone al tiro dalla distanza ma De Sanctis non si fa sorprendere e mette in angolo.Nella Roma entra anche Borriello al posto di Florenzi.

 E’ Borriello al 37mo a sparacchiare sull’esterno della rete un bel pallone servitogli da De Rossi.Sprecato il quinto gol.

 Quinto gol che arriva comunque sulle spalle di Curci al 40mo grazie a Pjanic che dopo aver conquistato un pallone nella zona di centrocampo serve Ljajic che se ne va in area di rigore e quando sembrava un’azione ed un tiro impossibili riesce invece ad infilare Curci per il 5-0

 Una vera lezione per il Bologna ed una Roma che si è dimostrata forte anche nei cambi a disposizione. Tremenda vendetta della Roma sul Bologna che l’anno scorso l’aveva battuta per 3-2 e grande dimostrazione di gioco e di forza con un Gervinho autore di due gol di classe ,un Totti ispiratore di ogni manovra e soprattutto con un dato di grande sostanza. 6 gare 6 vittorie gol fatti 17 gol subiti 1 Ed ora sotto contro l’Inter. Per il Bologna sono guai.Nessuna vittoria e terz’ultimo posto in classifica.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

                   

 In questa gara Milan-Sampdoria l’osservato speciale sarà Matri.Il sostituto di Balotelli ( alla seconda giornata delle tre di squalifica) avrà il compito di segnare quel/quei gol necessari per i tre punti.Ormai non ci sono più alibi per nessuno.

Il Milan non può non vincere questa gara pena una profonda crisi che potrebbe estendersi anche alla Champions visto il prossimo impegno internazionale ad Amsterdam con l’Ajax squadra giovane e veloce. Allegri dice che guarderà la classifica a Natale invece dovrebbe già guardarla ora. Non è mica scritto da qualche parte che ogni anno le sue squadre ( Cagliari e Milan ) debbano partire ad handicap ! O no?

 Intanto si gioca senza il supporto del tifo rossonero più acceso essendo chiusa dal giudice sportivo la curva sud occupata dal tifo organizzato che in occasione dell’ultima gara contro il Napoli aveva intonato una “canzoncina” poco elegante nei confronti degli ospiti.

 Prima occasione gol al 17mo quando Robinho effettua una bella giocata con finta e serve Constant il cui tiro al volo ( difficile) termina di poco a lato della porta doriana difesa da Da Costa. Da notare una punizione di Birsa non di molto alta ed al 26mo l’esempio tipico di come agisce la difesa rossonera interamente schierata in area. Tutti fermi a vedere il tiro d’angolo di Sansone ed il salto altissimo di Costa e gol sfiorato con palla di pochissimo fuori con Abbiati che non avrebbe potuto far nulla.

Si ripete in ogni gara del Milan il difetto atavico dovuto ad uomini inadatti sia allo stipendio che prendono sia al rango occupato in una squadra di vertice.

 Solo buona volontà da parte dei rossoneri con un Birsa che cerca di rifinire per Robinho e Matri ma la Sampdoria che in classifica ha solo due punti non disdegna sporadiche ripartenze. 34mo come già più volte avvenuto quando Mexes si porta in attacco crea occasioni gol.In questo caso non riesce ad indirizzare perfettamente nello specchio della porta un pallone colpito al volo su lancio di Matri.

Considerando i danni che a volte ( anzi,spesso) provoca in difesa perché non spostarlo in avanti viste le sue doti acrobatiche?

 Intanto lo speaker dello stadio invita i tifosi milanisti a non proseguire nell’intonazione di cori contro i napoletani. Finisce zero a zero un primo tempo degno dei fischi che piovono dalle tribune.

 Modestia in campo,assoluta modestia.

 Si riprende con Emanuelson al posto di Muntari in campo nei rossoneri e dopo 54 secondi c’è il gol di Birsa che forse era stato tra i migliori dei suoi nella prima parte.Dalla sinistra un cross proprio di Emanuelson finisce a Robinho che serve lateralmente Birsa che al limite dell’area doriana inventa un precisissimo tiro con palla che si insacca a fil di palo.

 Al terzo ecco l’episodio che poteva chiudere la gara a favore del Milan ma lo “sciagurato” Robinho solo davanti al portiere con tutta la porta spalancata su lancio di De Jong riusciva a servire mollemente proprio il portiere.Incredibile errore non nuovo quando c’è di mezzo Robinho.La partita sarebbe stata chiusa.Azione partita da un tiro di Birsa respinto da Da Costa con palla recuperata da Poli e servita a Robinho solo soletto davanti alla porta.Il brasiliano è riuscito in una delle sue perle migliori, ma al negativo!

Dopo la fiammata iniziale la gara torna nella normale mediocrità e si arriva la 17mo quando ancora una volta Matri sradica un pallone dai piedi di Obiang e vola verso la porta doriana arrivando a tu per tu con Da Costa e sia pure un po’ defilato, gli sparacchia addosso un pallone che meritava ben altro.Matri non si sblocca.

 Esce applaudito Birsa ed entra Niang. 23mo da Niang a Matri che batte a rete sicuro ma in scivolata Mustafi rimedia.La Sampdoria non riesce a rendersi pericolosa e Delio Rossi mette dentro anche Petagna al posto di Gabbiadini ed in qualche occasione si proietta verso Abbiati ma gli scambi doriani oltre che episodici difettano di precisione e la difesa milanista regge. Alla mezz’ora esatta Allegri fa uscire Poli che è molto stanco ed al suo posto inserisce Nocerino. Parte finale della gara con Sansone che cerca di mettersi in mostra ma in un’ottima occasione spara altissimo dopo essersi “bevuto” facilmente Constant.

Niang spreca un contropiede milanista decidendo di non tirare ma di effettuare un passaggio laterale quando i milanisti si trovavano in superiorità numerica.Sicuramente è ancora molto acerbo. E non è neanche fortunato quando al primo minuto di recupero una sua discesa sulla destra viene chiusa con un perfetto diagonale deviato all’ultimo tuffo in corner da Da Costa.

 Termina la gara sull’1-0 per il Milan che dopo il Cagliari ha battuto a San Siro anche la modesta Sampdoria. Tre punticini per allontanare la bassa classifica ma a parte la buona volontà,non si è visto nulla d’altro.Poli e Birsa discreti,Matri ancora impreciso.

 Il Milan di stasera non basterà contro l’Ajax.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Sfida interessante quella di stasera tra Inter e Fiorentina. Dopo le gare di ieri sera che hanno confermato l’ottimo momento della Roma sempre vincente finora ( record giallorosso di 5 su 5 ad apertura torneo ) e sempre in gol nei secondi tempi indice di consapevolezza e maturità,dopo il mezzo passo falso casalingo del Napoli contro un Sassuolo che nulla aveva raccolto fino ad ieri sera e dopo l’ennesima conferma della forza,volontà ed anche fortuna ( svarione arbitrale ) della Juventus, sarà intrigante capire se l’anima di Mazzarri sarà già penetrata nei neroazzurri oppure se Montella riuscirà come accadde lo scorso anno sponda Milan ad espugnare San Siro. La posta in palio è già alta,la possibilità di raggiungere Napoli e Juventus al secondo posto. Per Montella sarà la 50ma panchina viola della sua giovane carriera da allenatore. Circa il Milan precipitato a 10 punti dalla vetta che dire? La gran parte dei commenti è improntata al bicchiere mezzo pieno…si guarda in là..si parla di classifica migliore a Natale.. Mi paiono delle sciocchezze belle e buone. Per quale motivo una squadra del blasone del Milan tutti gli anni debba partire in campionato in maniera tanto disarmante e con un gioco così episodico qualcuno dovrebbe spiegarlo..e non basta la giustificazione degli assenti.

Punto e a capo.

 

                       

Intanto a Milano si gioca a viso aperto tra Inter e Fiorentina.Un Alvarez molto ispirato impegna con la sua velocità la difesa viola ed all’11mo non riesce ad agganciare un bel pallone nei pressi del dischetto.Pian piano vile fuori il gioco molto più manovrato della Fiorentina che con Giuseppe Rossi impegna Handanovic.Rischiano i viola quando un contropiede manovrato da Jesus con palla a Taider vede quat’ultimo sparacchiare sull’esterno della rete.

 Il tema tattico è evidente.Molto più potente e veloce l’Inter nelle ripartenze ( classico Mazzarri) ma Fiorentina padrona del gioco.Il problema per Montella è là davanti ove si fa sentire l’assenza di Cuadrado e di Mario Gomez nonostante la bravura ed anche la freschezza di Giuseppe Rossi.

Al 17’ bella discesa di Alvarez che se ne va per tutto il campo poi chiuso all’ultimo da Savic. Lo spagnolo Joaquin si mette in mostra al 21mo ed al 22mo prima ribattuto in angolo e poi con tiro a lato. L’Inter è costretta nella sua metà campo. Al 34mo Pasqual capitano della Fiorentina dopo un tiro dalla distanza deviato in angolo è costretto ad uscire dal campo per infortunio alla coscia.Entra Marcos Alonso. Ancora una bella serpentina in area di Alvarez mette paura alla difesa viola che soffre la velocità di esecuzione sia di Alvarez che di Palacio,ma Gonzalo Rodriguez uno dei migliori in campo riesce a contrastarlo favorendo l’intervento del portiere Neto.

 Finisce il tempo sullo zero a zero e forse l’Inter non si aspettava una Fiorentina così matura nell’impianto di gioco.Vedremo.

 I neroazzurri sembrano più decisi nei primi minuti della ripresa ma al 14mo una trattenuta in area di rigore di Jesus su Joaquin costringe l’arbitro Valeri ( imbeccato dal giudice di porta ) a concedere la massima punizione ai viola.Il rigore è battuto da Giuseppe Rossi che batte Handanovic alla sua sinistra .Fiorentina in vantaggio a San Siro un campo ( sponda Inter) ove da anni,dal 2000 non riesce a far sua la posta

. Mazzarri inserisce Icardi al posto di un Guarin poco ispirato mentre Montella decide di proteggere il vantaggio inserendo Ilicic al posto di Rossi.

Al 27mo pareggiano i neroazzurri grazie ad un capolavoro di Cambiasso che riesce a battere Neto con una rovesciata in spazi stretti contrastato da avversari e dopo aver addomesticato la sfera con il petto.Un gol veramente voluto.

 I viola non hanno altro da fare che riportarsi in avanti.Solo attraverso il gioco la squadra di Montella può far male e soprattutto evitare di farsi pressare in area da avversari più forti fisicamente e votati al contropiede.

Montella inserisce Vecino al debutto in A al posto di Aquilani. Al 35mo viola vicinissimi al vantaggio con un tiro di Ilicic che finisce addosso ad Handanovic la cui respinta va sui piedi di Vecino che spara addosso ad un difensore.Occasione ghiotta sprecata.

 La regola principe del calcio gol sbagliato gol subito si abbatte sulla difesa viola tre minuti dopo al 38mo quando l’Inter passa in vantaggio grazie ad un gol di Jonathan portatosi in avanti servito da Alvarez. Il brasiliano beffa Mati Fernandez morbido nel controllo con un tiro che batte Neto sul primo palo.

 La botta per la Fiorentina è pesante.I viola rischiano ancora al 42mo quando Pereira appena entrato al posto di Jonathan in contropiede fa tutto da solo non servendo Palacio che lo aveva seguito al centro dell’area e spara a rete.Neto si rifugia in angolo.

L’ultima emozione la regala Ambrosini in pieno recupero con un tiro centrale parato a terra da Handanovic.

Moratti esulta e l’Inter porta a casa tre punti pesanti dopo aver seriamente rischiato di perdere la gara. Una cosa l’ha detta questa partita.Che la Fiorentina è una signora squadra dotata di un eccellente sistema di gioco che però nell’occasione non è stata fortunata nelle conclusioni e che ha perso la gara per essersi trovata davanti un Inter sicuramente più potente nei singoli,in un buon momento di forma,un Inter che tra le altre cose può pensare solo al campionato ,quei singoli che hanno scardinato di forza una difesa un po’ troppo leggera. Cambiasso bel gol di forza ed anche il raddoppio è stato più o meno simile. Si conferma stregato San Siro ( parte neroazzurra ) per la Fiorentina che vi perde da anni

 Mazzarri con questa squadra può dar fastidio a tutti.Ha un gioco perfetto per il tifoso interista…soffre,rischia,magari subisce ma in pochi minuti riesce a risolvere in una maniera o nell’altra ed ha anche Milito in panchina..figurarsi..

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

     

 

5a GIORNATA VINCONO ROMA E JUVENTUS  NAPOLI PARI COL SASSUOLO QUESTA VOLTA LA DIFESA DEL MILAN NE PRENDE 3  DOMANI INTER-FIORENTINA

ROMA RECORD MAI NELLA SUA STORIA 5 VITTORIE CONSECUTIVE AD INIZIO CAMPIONATO

Riuscirà il Milan “poverello” di questi tempi a non battere il suo record negativo risalente al lontano campionato 1941/42 quando dopo 12 gare aveva già subito 7 sconfitte ?

Lo scorso anno Allegri ci andò vicino! Ricorderete come dopo 12 giornate di campionato il Milan avesse in classifica 14 punti sui 36 a disposizione ed avesse già a metà novembre subito la bellezza di 6 sconfitte.( come del resto negli anni 1930 e 1938 )

Poi è verò,ci fu la rimonta fino al terzo posto valido per i preliminari di Champions .. Quest’anno siamo sulla falsariga dell’anno passato.

Squadra senza una difesa presentabile,con Balotelli nel bene e nel male che continua a far parlare di sé, con una marea di infortunati e con soli 4 punti dopo 4 giornate..E non è che il calendario sia in futuro poi troppo agevole con le trasferte di Bologna-Juventus-Parma e Chievo Verona, le gare in casa contro Sampdoria.Udinese,Lazio e Fiorentina oltre alla Champions ( si fa per dire..Ajax e Barcellona) tanto per arrivare al periodo preso in esame ( 12 gare di campionato )

 

     

 Incredibile a Bologna.In panchina il Milan ha Iotti e Piccinocchi assieme ai vari Muntari,Cristante, Niang…giovanissimi della Primavera Come è possibile che oltre mezza rosa sia infortunata? Nessuno è responsabile? Non è credibile.

Allegri mette in campo la migliore formazione possibile con Birsa,Nocerino e De Jong a supportare Robinho e Matri punte. Anche il Bologna di Poli non è in un grande momento tutt’altro e la sconfitta patita domenica in casa contro il Torino potrebbe aver lasciato strascichi importanti.Ovvio che Diamanti sia l’uomo da tenere particolarmente d’occhio.

E’ proprio lui a mettersi in evidenza nei primi minuti con un paio di tiri senza troppo impegno per Abbiati. Alla prima occasione passa il Milan con Poli bravo a lanciarsi sulla destra dell’area ( ottimo servizio di Robinho ) e a trafiggere Curci sul palo alla sua destra con un perfetto tiro in diagonale. Un gol che dà morale al Milan molto pericoloso qualche minuto dopo con un colpo di testa di Matri che esce di pochissimo. Al 24’ clamoroso errore di Matri che davanti a Curci ricevuto un bel pallone da Birsa nei pressi del dischetto del rigore sparacchia malamente alto !

 Occasionissima per chiudere la gara sprecata malamente!

Prende coraggio il Bologna che al 28’con Laxalt costringe all’angolo Abbiati. Lo stesso Laxalt al 33’’ pareggia il conto.Ancora una volta disarmante rincorsa dell’avversario da parte di Zapata che non riesce assolutamente a ripredere l’avversario lanciato in velocità verso Abbiati che viene trafitto imparabilmente. 1-1 La velocità di questo ventenne uruguiano mette in difficoltà i rossoneri.

Rossoneri che sprecano ancora con Robinho prima e subito dopo con Birsa ambedue stoppati da interventi con i piedi da parte di Birsa. Primo tempo sull’1-1 comandato nel gioco dal Milan ma le solite amnesie difensive lasciano aperta la porta ad ogni risultato.

AL 7’ della ripresa la fotocopia, la fotocopia, la fotocopia e potremmo scriverlo 100 volte, la fotocopia di gol già presi dal Milan..tutti alla stessa maniera..un cross da sinistra o da destra non importa e l’incornata vincente di un avversario in questo ennesimo caso il cross da destra è stato di Lazaros ed il colpo di testa di Laxalt arrivato così alla sua prima doppietta.! Incredibile !

e questo dopo l’ennesimo errore sotto porta di Matri che sotto porta non riusciva a deviare un bel cross di Robinho. Milan sotto di un gol e costretto al recupero. 2 gol subiti col Torino,2 gol col Napoli, 2 gol col Bologna……mah!

17´addirittura 3-1 per il Bologna! Ogni tiro ormai è un gol! Diamanti dalla sinistra effettua un crosso teso verso l’area rossonera ove si proietta Cristaldo che sfiora la sfera e batte Abbiati alla sua sinistra.Non ci sono parole per la pochezza difensiva dei rossoneri!

Al 24’ anche la sfortuna ci si mette ad impedire il gol al Milan quando un colpo di testa di Mexes si stampa sulla traversa a Curci battuto.! Questa sera Curci si erge a protagonista. Insistono con volontà ( almeno quella!) i rossoneri che finora sono mancati di precisione soprattutto in Matri che deve sbloccarsi. Anche Cristaldo spreca alzando troppo il tiro dal dischetto dopo un cross di Garics.La partita è piacevole ma non certamente da prendere ad esempio per precisione nei tiri e tattiche difensive.

 Entra Muntari al posto di Nocerino nei rossoneri:Muntari è un giocatore ( scarso ) che però appena ne vede l’occasione tira subito in porta

.Niang era entrato da poco al posto di Birsa e si fa ammonire per un fallo su Diamanti.

Il Milan si getta tutto all’attacco così come accaduto a Torino col Toro e domenica contro il Napoli. Al 44’ in maniera un po’ rocambolesca Robinho segna il secondo gol rossonero dopo un rimpallo ed un tiro di Muntari ribattuto ( ecco,come avevamo previsto,Muntari si è trovato al posto giusto..)

Forse è troppo tardi ma il Milan insiste. I minuti di recupero sono 5’ ed accade di tutto. I rossoneri riescono a pareggiare con Abate e poco dopo quasi sul fischio del 50’ arriva Diamanti che colpisce la traversa! Abate lesto a riprendere la sfera dopo una parata di Curci e Diamanti sfortunato con un tiro che non avrebbe dato scampo ad Abbiati. Finisce 3-3 tra Bologna e Milan che sono squadre certamente non guarite

.Da parte rossonera si attende il ritorno di uomini decisivi ( Balotelli-Montolivo-El Shaarawy,De Sciglio,Pazzini…)di certo non potranno bastare i forcing finali. Qui occorre autostima ( che con i continui errori in difesa non può esserci ) e la crescita di condizione di parecchi elementi, su tutti Matri.

Per come si era messa la gara comunque per il Milan è un brodino caldo…

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

                                 (vavel.com)        

 

NON CI SIAMO, non ci siamo proprio.

 Il Milan attuale è Balotelli.La scelta è stata fatta lo scorso gennaio ed è quella di ringiovanire la squadra ( che aveva espresso in autunno un grande El Shaarawy,poi spentosi proprio dopo l’arrivo di Balotelli..) e di puntare per l’attuale e per il futuro sul talento e la forza esplosiva di Balotelli.

 Senz’altro i suoi gol sono serviti al Milan –dopo la disastrosa partenza dello scorso torneo-a rimontare fino al terzo posto buono per la Champions acciuffato in una maniera o nell’altra all’ultimo minuto dell’ultima gara.

 Di progetto giovani però non se ne parla più. Si è preferito puntare sull’operazione amarcord Kakà col risultato che il figliol prodigo si è subito infortunato e starà fuori un mese se va bene.

 Non si è COLPEVOLMENTE PENSATO A RAFFORZARE una DIFESA INGUARDABILE come il Napoli di ieri sera ha messo in evidenza nei primi 5 minuti della partita.

 Balotelli da parte sua ha continuato a portarsi sulle spalle tutto il peso del misero Milan attuale tirando da tutte le posizioni,impegnando il portiere Reina,battendolo solo nel recupero e sbagliando il primo rigore della sua carriera da professionista. Balotelli è stato bravo ed anche sfortunato in gara.

 Balotelli però ha continuato con i suoi atteggiamenti iracondi verso avversari ( e spesso a ragione ..) e nei confronti dei direttori di gara che poi si vendicano con i gialli e spesso anche con i cartellini rossi.

 Ed allora se Balotelli è il Milan e se Balotelli è squalificato che Milan sarà?

 Già prima di ottobre campionato perso? Pare proprio così.

Le tre giornate di squalifica rimediate con il comportamento verso l’arbitro a fine gara di ieri priveranno il Milan della sua punta di diamante contro Bologna ,Sampdoria e Juventus a meno di ricorsi da parte del Milan

 In Inghilterra nel City Mario Balotelli ha rimediato un totale di 10 giornate di squalifica e 3 cartellini rossi e questo nell’anno 2011/2012

 Appena arrivato a giocare nel Milan ha rimediato 3 giornate di squalifica al termine di Fiorentina-Milan per un ingiuria rivolta all’arbitro di porta Doveri dopo che l’arbitro della gara Tagliavento l’aveva ammonito in gara. Più o meno come ieri dopo Milan-Napoli.

In quel caso dopo ricorso del Milan la squalifica venne ridotta a 2 giornate ed ammenda.

Anche in Nazionale in Svezia quando faceva parte dell’Under 21 nel 2009 venne espulso per un fallo di reazione. Insomma sono quasi di più le ammonizioni e le giornate di squalifica dei gol messi a segno! Nel Milan 2012/2103 13 gare e 12 gol Nel Milan 2013/2014 4 gare 3 gol

Totale: 17 partite e 15 gol, questo in campionato, una media notevole ma le ammonizioni sono tantissime. Solo nello scorso campionato col Milan 7 ammonizioni su 13 gare !!! e con l’Italia 3 ammonizioni su 4 gare!!

E quest’anno via continuando….in totale è all’OTTAVA ESPULSIONE della sua carriera.

 Il giocatore pare ingestibile ,ha talento,è bravo ma puntare solo su di lui sia per il Milan che per la Nazionale è un grande azzardo.

E’ vero che lo tartassano, lo provocano ( quell’urlo di Hamsik in faccia dopo il rigore sbagliato forse meritava una reazione che fortunatamente non c’è stata) ma lui non riesce proprio a stare zitto.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

                                                      

IL NAPOLI SBANCA SAN SIRO E RAGGIUNGE LA ROMA IN TESTA ALLA CLASSIFICA DELLA SERIE A

 

 Il Napoli deve aver pensato di trovarsi ancora di fronte il Borussia di Dortmund e non il “povero” diavolo rossonero di oggi.

 E’ partito a mille all’ora e in 5’36’’ poteva segnare 4 gol invece dell’unico messo a segno con un colpo di testa su traversone dalla sinistra ( al solito!!) da parte dell’urugiaiano Britos! Non poteva essere quello il Milan anche rabberciato,era troppo brutto.

Ed infatti poi la gara si è assestata anche se la differenza di valore delle due rose era evidente ed a favore del Napoli.

Dunque: al 3’ Hamsik sparacchia malamente a lato al 4’ lancio in area di Insigne per lo svizzero Behrami che a tu per tu con Abbiati calcia alto! Al 4’45’ disimpegno errato di Zapata che serve Higuain che tira subito con palla che sfiora il palo alla destra di un Abbiati fermo e battuto.

Una sola squadra in campo che passa in vantaggio al 5’36’’ con la messa in mostra se mai ce ne fosse stato bisogno del difetto principale della difesa milanista.Sui cross da qualunque parte provengano va in tilt e subisce. Punizione da 25 metri palla da Albiol in area ove accorrono sia Higuain che Britos.QUest’ultimo colpisce di testa e batte Abbiati.Napoli in vantaggio.

 Con calma cerca di riorganizzarsi il Milan ma si fa pericoloso solo e sempre con Balotelli al 10’ con deviazione di Reina al 12’ con una violenta punizione fuori di poco ed al 14’ con un tiro parato. Almeno ora la gara è più equilibrata, è tornata tra due squadre che lottano alla pari anche se appaiono evidenti le paure del Milan ( ampiamente rimaneggiato ) ed anche le sicurezze di far male in avanti del Napoli.

Al 16’ si rifà vivo il Napoli ma Mexes è abile a deviare un colpo di testa di Hamsik che sembrava in gol!

 Al 26’ la migliore azione del Milan conclusa da un colpo di testa di Matri non molto forte per impensierire Reina, Proteste milaniste al 39’ quando Birsa ( ancora preferito a Robinho ) vola a terra in area di rigore partenopea contrastato da Zuniga mentre cercava di raggiungere una sfera lanciatagli da Emanuelson.L’episodio è più che dubbio, ma l’arbitro il livornese Banti non fischia

La partita pian piano si spegne e non ci sono più azioni degne di nota se non un problema per il ginocchio destro di Balotelli che sembra sofferente. Comunque per quello che è visto nei primi 5’ per il Milan le cose non stanno poi andando così male. La possibilità di recuperare la gara c’è nonostante tutto.

 Dopo un buon inizio di ripresa con una punizione di Balotelli sulla barriera ed un’incursione di Mexes che poteva avere miglior fortuna arriva il raddoppio napoletano. Che errore,che errore Abbiati.Appena il Napoli ha rimesso fuori il naso ha segnato!! Ecco la differenza attuale tra le due squadre! Buona volontà da parte rossonera ed anche impegno ma mai la sensazione di farcela.Da parte ospite,invece,assoluta sicurezza ed ad ogni affondo il pericolo costante.E questo Gonzalo Higuain è forte,molto forte,non c’è dubbio.Ed Allegri lo temeva.

 Il tiro di Higuain che in velocità ha superato De Jong era forte e preciso ma l’intervento del portiere non è stato all’altezza.Canta la San Siro napoletana ed ora per il Milan è durissima anche se Balotelli ( che sembra non aver più problemi al ginocchio ) continua a battersi al massimo

.Entra Robinho ed esce Birsa.

 Al 15’un rigore per il Milan che REINA PARA A BALOTELLI !! Il fallo è stato in area su Balotelli (da parte di Albiol )che dopo 21 rigori consecutivi a segno ha fallito quello che poteva riaprire la gara.Balotelli ha fatto la solita finta quasi fermandosi al momento del tiro poi ha sferrato un tiro nemmeno troppo potente sulla destra del portiere che intuita la direzione è riuscito a deviare la sfera.L’errore prima o poi è ovvio,doveva arrivare ed è arrivato in una gara molto importante.

 25’ ottima combinazione d’attacco in velocità tra Matri e Balotelli con tiro violento che tocca la traversa!! Non fortunato stasera Balotelli. Occasione che meritava un miglior esito. Entra anche il giovane Niang ed esce Muntari.Come sempre avviene quando perde Allegri mete in campo tutti gli attaccanti a disposizione ma finora non è mai servito a nulla e per il Milan si avvicina la sconfitta casalinga cosa che non avviene da tempo.

 Alla mezz’ora ancora Reina che mette in angolo su tiro al volo di Balotelli! La sfida per ora la vince il portiere Reina. 35’ un tiro di Mexes portatosi in area ,un diagonale potente dalla destra va fuori di poco. Ancora proteste milaniste al 36’ per l’ennesimo fallo su Balotelli in area ma due rigori pro Milan nella stessa gara l’arbitro Banti non ce l’ha fatta a concederli! 39’ Niang si vede un tiro vincente deviato involontariamete da Matri.

 Nulla da dire sulla volontà dei milanisti di rimontare ma almeno stasera non c’è un briciolo di buona sorte nelle conclusioni ed il Napoli si limita a controllare e spreca con Pandev al 44’ il gol del 3-0 dopo erroraccio in disimpegno di Emanuelson, tiro di Dzemaili ,ottima deviazione di Abbiati e errore del macedone che sparacchia fuori.

 Il gol tanto voluto e cercato in tutti modi da Balotelli arriva a tempo scaduto ma non c’è più spazio per una miracolosa rimonta.Un suo tiro dal limite a giro non dà scampo all’ottimo Reina e si infila in rete alla sua sinistra.

E’ il 46’. Lo stesso Balotelli che era stato ammonito al 14’ per gioco falloso al 41’ subisce un duro fallo di gioco da parte di Britos ed accenna ad un fallo di reazione,poi si calma. Ma il finale è convulso,lui è molto nervoso e quando subisce un altro colpo da Behrami che l’arbitro non sanziona protesta a lungo e si becca il rosso.

 Ci risiamo.Media gol di Balotelli quasi un gol a gara.Media ammonizioni tendente a più di una a gara.Così non c’è futuro nè per lui nè per il Milan.

 Dopo 27 anni il Napoli sbanca San Siro! E raggiunge la Roma in testa alla classifica della Serie A. Napoli senz’altro forte e cosciente della propria forza.Anche fortunato il giusto.Potrebbe essere l’anno giusto per lo scudetto.Questo allenatore Rafa Benitez sa il fatto suo. Milan già staccatissimo dalla vetta,pieno di infortunati,con poca fortuna stasera, con il solito Balotelli ( ottima gara la sua ) che non può far tutto e con le solite amnesie difensive puntualmente punite dalle punte avversarie che quando si chiamano Higuain lasciano il segno.

 Il Milan non può che migliorare con i rientri dei tanti infortunati ma la società come abbiamo più volte ricordato ha preferito puntare sui “cavalli di ritorno” piuttosto che puntellare i difetti della difesa e quest’anno sarà molto più difficile per Allegri recuperare punti su molti avversari.

 Sono già 8 da Napoli e Roma 6 da Fiorentina,Inter e Juventus e via e via…dove vuoi andare?

 Già: c’è la Champions… vedrete che allegria…

INTER VITTORIA RECORD IN TRASFERTA Guarda un po’ cosa vuol dire un insieme di combinazioni favorevoli. Inter che sta per passare di mano da Moratti all’imprenditore Indonesiano Tohir Moratti che chiede massima attenzione al campionato senza pensare alle vicende societarie. Immediato ascolto dei voleri aziendali da parte dell’allenatore ( ambiziosissimo.) e dei giocatori rinfrancati anche dalla buona gara disputata la scorsa settimana contro i primi della classe,la Juventus. L’avversario odierno debuttante in serie A ed a zero punti .il Sassuolo. Da questa combinazione ,da questo mix di ingredienti che si sono fusi ne è uscito il risultato storicamente più importante per l’INTER in esterno della sua lunga storia.

 SASSUOLO 0 INTER 7 La gara N° 2700 dei neroazzurri in Campionato ( girone unico dal 1929 ad oggi ) ha rappresentato quindi la MASSIMA VITTORIA IN ESTERNI DELLA SUA STORIA.

( il record assoluto appartiene al Padova che nel derby contro il Venezia del 20/11/1949 vinsero per 8-0 ed al Milan che il 5/6/1955 battè a Marassi il Genoa per 8-0 )

 Intanto ed in attesa di Milan-Napoli si è avuta la conferma dell’ottimo momento attraversato dalla ROMA guidata dal tecnico francese Rudi Garcia.Ha fatto suo per 2-0 il derby ed è in testa alla classifica a punteggio pieno dopo 4 gare. Lo slogan lanciato ieri “ un derby non si gioca,si vince” ha avuto il suo effetto. Per il resto conferme su Fiorentina e Juventus ambedue con i tre punti come preventivato.Per i viola vittoriosi a Bergamo ancora Rossi in gol ,per la Juventus che dal 1988 non perde un punto in casa contro l’Hellas Verona gol vittoria di llorente ed un’altra buona prova di Tevez.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

                                                                                             

 

 DOMINIO ALL'ARENA: NOCERINA SCHIANTATA 5-2 DAL PISA

 

Domenica 22 settembre 2013 - Lega Pro, Prima Divisione, 3a giornata

Pisa - Nocerina 5-2

Pisa:

 Pugliesi, Pellegrini, Kosnic , Rozzio, Goldaniga, Sampietro, Cia (17' s.t. Napoli), Mingazzini, Arma (33' s.t. Napoli), Giovinco, Martella (28' s.t. Caputo). All. Pagliari

Nocerina:

Gragnaniello, Hottor, Vitale, Remedi (45' Jara), Sabbione, De Franco, Palma, Ficarrotta (8' s.t. Pontos), Danti, Lepore (20' s.t. Vilkaitis), Kalombo. All. Fontana.

Gol: 13' Arma, 45' Sampietro, 3' s.t. Arma, 16' s.t. Danti, 19' s.t. Martella, 34' s.t. Napoli, 40' s.t. Danti

 Arbitro: Francesco Guccini di Albano Laziale

 Ammonito Pugliesi.

Espulso Palma per doppia ammonizione

 Note: 4637 spettatori presenti Minuti di recupero: 2' p.t. / 3' s.t.

da PISA, Michele Bufalino

 La capolista Pisa affronta una Nocerina completamente diversa rispetto alla scorsa stagione. Qualche debito e tanti giovani sono la nuova ricetta della squadra di Fontana per cercare di fare una buona stagione e magari con un po' di fortuna centrare i primi 9 posti per i playoff. Per il Pisa esordio dal primo minuto di Cia, preferito a Napoli, mentre Sampietro sostituisce l'acciaccato capitan Favasuli. Il Pisa gioca una gara da applausi, dominando in lungo e in largo, la Nocerina viene travolta recitando il ruolo di semplice sparring partner.

PRIMO TEMPO - Parte subito forte la Nocerina con un buon possesso palla e un gran gioco sulle fasce, anche se è il Pisa a rendersi pericoloso per primo al 2' con un tiro fuori misura di Arma. Al 9' Giovinco conquista un angolo, battuto dallo stesso numero 10 nerazzurro. Dal conseguente corner Rozzio non approfitta dell'uscita a vuoto di Gragnaniello e la palla attraversa tutta l'area di rigore. Successivamente è Lepore a calciare alto un pallone pericoloso sul contropiede ospite. Al 13' il Pisa mostra tutte le sue potenzialità. Martella, dopo un assoluto dominio sulla fascia nei confronti di Kalombo, salva una palla persa sulla fascia, crossando il pallone in mezzo all'area di rigore al limite della linea di fondo. È qui che Arma, come un falco, segna il suo secondo gol di testa in questo campionato, ancora una volta su uno stacco imperioso, terzo complessivo in quattro partite. Al 17' Lepore, il più pericoloso degli ospiti, calcia fuori una punizione insidiosa. Non accade più niente fino al 31', quando una punizione di Giovinco pesca Cia che di testa manda fuori di pochissimo. Al 35' una rovesciata di Goldaniga, sugli sviluppi di un angolo battuto da Cia, costringe Gragnaniello nuovamente a salvarsi in corner. Al 38' i nerazzurri sono ancora pericolosi su un pregevole schema su punizione: Giovinco serve Arma che appoggia di prima per Cia, ma il suo tiro da fuori area finisce fuori di pochissimo. La Nocerina a questo punto cerca di rispondere ai ripetuti attacchi del Pisa. Prima Lepore su punizione costringe Pugliesi all'angolo, poi ancora l'estremo difensore del Pisa toglie la palla dall'angolino alto dopo un calcio d'angolo pericoloso. Il Pisa non rallenta e un'azione costruita da Giovinco e Cia porta al destro sull'esterno della rete di Arma. Il 2-0 è una questione di minuti, e proprio sul finire del primo tempo, su una respinta della difesa ospite dopo un calcio di punizione di Giovinco, Sampietro su aggiusta il pallone sul sinistro e calcia verso la porta, Gragnaniello non trattiene e subisce la rete del 2-0. Prima della conclusione della prima frazione di gioco c'è tempo per l'espulsione di Palma per doppia ammonizione.

 SECONDO TEMPO - La Nocerina, costretta in 10, si ripresenta nella ripresa con Jara al posto di Remedi, ma al 2' l'arbitro fischia un generoso rigore per il Pisa dopo un fallo di Vitale su Giovinco. Dal dischetto Arma segna il gol del 3-0, doppietta per lui. Al 9' Giovinco con una veronica si libera di un avversario, ma invece di passarla a Martella, liberissimo sulla sinistra, calcia addosso a Gragnaniello. Ormai è un dominio del Pisa, mentre la Nocerina recita il ruolo della comparsa, mai seriamente pericolosa. Al 14' De Franco si mangia un gol a porta vuota dopo un ottimo schema su punizione di Lepore. Un gran gol di Danti al 16' riporta la Nocerina sul 3-1. Pugliesi battuto, ma applausi anche dalla tribuna pisana. Al 19' però arriva la rete del 4-1 con cross di Napoli per Martella, che segna una meritatissima rete, portando il risultato sul 4-1. Al 34' il Pisa dilaga con la rete del 5-1 del subentrato Napoli, che segna di testa sul primo palo servito dall'angolo di Giovinco. Al 38' Forte calcia fuori servito da un ottimo Giovinco. L'arbitro dà un altro rigore, stavolta per la Nocerina su uscita di Pugliesi, che viene ammonito. Dal dischetto Danti trasforma spiazzando Pugliesi. È la rete del 5-2 che chiude la partita. Il Pisa è in testa alla classifica assieme al Pontedera.

 Articolo di Michele Bufalino per VideoNewsTv

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

                          (avantionline.it)              

 

Questa bella faccia enigmatica appartiene ad un giovane uomo ( 43 anni ) di Giakarta (Indonesia) ERICK THOHIR  che sarà a brevissimo il nuovo padrone dell’INTER.

(Non ci può essere certezza al 100% perché l’INTER per la Famiglia Moratti è una religione ed una ragione di vita e comportamenti bizzarri sono sempre prevedibili quando di mezzo c’è Massimo Moratti.)

Ma pare proprio dalle parole dello stesso Moratti che ormai la trattativa sia vicinissima alla firma.

 Il corteggiamento del magnate Thohir ( editoria-tv e squadre di calcio e basket) dura ormai da qualche tempo ( un anno ) e proprio oggi c’è stata un’accelerazione per il passaggio del 70 % delle quote in mano a Moratti all’imprenditore Indonesiano.

 I tifosi dell’Inter possono senz’altro sperare in un rilancio totale del marchio INTER sia a livello agonistico che come visibilità planetaria.Basti pensare che se l’Inter come pare ormai certo passasse di mano potrebbe usufruire a livello mediatico della spinta di VIVA la piattaforma televisiva del sud est asiatico di cui Thohir è proprietario e presidente.

Thohir è un uomo d’affari è vero e questo potrebbe essere un limite ( gli affari vanno poco d’accordo con i sentimenti dei tifosi e con la storia gloriosa dell’Inter) ma le disponibilità economiche a disposizione dell’Indonensiano sono notevoli e già i tifosi sognano campagne acquisti faraoniche.

 D’altra parte Moratti che ha vinto parecchio ( molto di più il padre e senza calciopoli ) ma ha anche speso tantissimo ( circa un miliardo e mezzo di euro ) pur essendo sicuramente ancora innamorato della sua creatura capisce bene che non può più chiedere anno dopo anno danaro fresco agli azionisti ( quasi tutti perduti) per ripianare perdite continue e consistenti di bilancio.

 Ed il progetto Thohir ( danaro fresco e molto e promessa di stadio di proprietà ) è subito sembrato serio e da valutare con attenzione.

Ci si appresta quindi ad un evento di grande portata per la nostra massima serie ,l’inizio di un’avventura che lascia però ancora dubbi e sospetti.

Di certo Milano perderà una parte importante della sua storia calcistica quell’Inter nata da una costola rossonera nel 1908 che ha avuto negli ultimi 50 anni la Famiglia Moratti ( prima papà Angelo poi il figlio Massimo ) come quella che le ha dato i titoli più importanti della sua gloriosa storia.

Massimo Moratti ha vinto lungo la sua Presidenza che dura dal 18/2/1995 5 scudetti ( con Calciopoli) 1 Champions League, 1 Mondiale per Club, 1 Coppa Uefa,4 Supercoppe e 4 Coppe Italia. Il padre Massimo dal maggio 1955 al maggio 1968 ha al suo attivo 3 Campionati,2 Coppe dei Campioni e 2 Coppe del Mondo per club.

 Si prevede che il passaggio di consegne azionario ( si parla del 70%) dovrebbe avvenire entro 30 gg e che Moratti non dovrebbe restare Presidente.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

                                         

QUESTO NAPOLI E' FORTE HA ENTUSIASMO ED HA GIA' TROVATO IL SOSTITUTO DI CAVANI HIGUAIN E' IL SUO PROFETA E BENITEZ IN PANCHINA HA PIU' ESPERIENZA DI MAZZARRI SARA' OSSO DURO PER TUTTI

Le stelle stasera sono da ammirare al San Paolo di Napoli ove i locali di Rafa Benitez sempre vincenti in campionato finora (3su3) incontrano il Borussia di Dortmund una delle pochissime squadre al mondo capaci di praticare un bel calcio.Anche i tedeschi di Klopp recenti vincitori della Supercoppa di Germania contro il Bayern campione di Germania e d’Europa (nella finale sconfissero proprio i giallo neri) ,vengono da 5 successi su 5 gare di campionato.

 Sarà una grande sfida.

 I primi 10’ sono di marca tedesca ma piano piano vengono fuori gli azzurri e già all’13’ Insigne per poco non segna con un tiro di destro che esce di poco. Manovra di più il Borussia che dimostra giocate mandate a memoria ed al 25’ tocca a Lewandowsky sprecare il vantaggio quando tira addosso a Reina.Il rimpallo è malamente sprecato da Reus che si vede il tiro alzato da Inler in angolo.

Grossa occasione,questa.

 In questa prima parte di tempo gli ospiti hanno dimostrato una maggiore caratura ma come spesso è loro accaduto anche nella scorsa stagione a volte difettano di precisione sotto porta ed il Napoli ha i giusti movimenti per far male

28’ colpo di testa di Gonzalo Higuain e gol 1-0 con tanto di show di un vociante speaker a ripetere 6 volte il nome del nuovo idolo di Napoli.Su cross dalla sinistra di Zuniga il colpo di testa dell’ex madridista è molto angolato e non dà scampo al portiere Weidenfeller.

Si infuria Klopp forse pensando a qualcosa di irregolare e viene espulso dal campo dall’arbitro portoghese Proenca.

Al 34’ spreca malamente Reus davanti a Reina.Il N°11 era stato servito nello stretto da Lewandowski.Il Borussia cerca il gioco ma il Napoli è molto aggressivo ed in partita sospinto dal pubblico che aiuta molto.

 Drammatico finale di tempo ( sportivamente parlando,ovviamente) per il Dortmund.Prima Higuain ancora lui, di testa per poco non inquadra la porta.Poi l’infortunio di Hummels che lo costringe alla resa( al suo posto entra Aubameyang con Bender che arretra in difesa),poi il patatrac difensivo con l’uscita fuori area e tocco di mano della palla da parte del portiere Weidenfeller preoccupato di fermare un contropiede napoletano. Lanciato era il solito Higuain.Il successivo tiro di Insigne a porta vuota finisce alto.

Espulsione del portiere e Borussia in 10 per tutta la ripresa.Il nuovo portiere à Langerak.

Un ottimo Napoli ha ( sembrerebbe) la gara in discesa. Il Borussia tenterà l’impossibile con un uomo in meno ma con tre punte. Il Napoli con calma cerca il gol che chiuderebbe la gara.Giocoforza deve esporsi il Dortmund e Higuain fa appieno il suo dovere.E’ una costante spina nel fianco per la difesa tedesca che ha nel neo entrato Langerak un portiere neppure troppo sicuro nelle respinte.

Al 16’ discesa veloce di Aubameyang ma tutto spreca Reus questa sera non al meglio con un tiraccio senza senso.

 Al 21’ eccolo il gol che consegnerà la vittoria al Napoli.Una splendida punizione battuta da Lorenzo Insigne non dà scampo a Langerak.Sul 2-0 con un Napoli così concentrato crediamo che per il Dortmund non ci sia più niente da fare.

 Anche se una traversa colpita dalla distanza da Aubameyang al 24’ potrebbe ridare fiato alle trombe tedesche. Al 31’ gran parata di Langerak che evita il terzo gol. Deviando una punizione di Mertens

Esce accolto da un’ovazione Higuain che ha ben giocato.Entra Pandev. I tedeschi si sa sono duri a morire e tentano fino in fondo di recuperare.Al 40’ una punizione battuta da Sahin termina di poco fuori mentre al 43’ una sfortunata deviazione in area da parte di Zuniga nonostante un intervento in extremis di Reina fa terminare la sfera oltre la riga bianca per il pericoloso 2-1.

Tutto avanti il Borussia ( in 10 per tutto il secondo tempo) e miracolo di Reina al 44’ quando devia in angolo una punizione di Reus che stava per batterlo alla sua destra.

 Sarebbe stata una punizione per un Napoli che ha meritato i tre punti di fronte ad un Dortmund forte ma non all’altezza dei momenti migliori. Questo Napoli dirà la sua sia in Italia che in Europa.

 

 

                                                         

 

A che punto,a che punto si deve arrivare…quando finirà questo periodo assurdo per il Milan? Il glorioso Milan dei Rocco,dei Sacchi che ha insegnato al mondo il calcio stellare che forse solo il Barcellona di Guardiola ha saputo ripetere,deve arrivare al primo appuntamento con la Champions 2013/2014 arraffata a Siena all’ultimo secondo e su calcio di rigore facendo infuriare Firenze tutta… si deve ritrovare in queste condizioni di formazione!! Assurdo.

 Mezza squadra già infortunata,il figliol prodigo Kakà che si autosospende dallo stipendio ( sai che fatica!) e giù lacrimoni di nostalgia. Come fa una squadra come il Milan che è seconda solo al Real Madrid nelle Champions vinte a scendere in campo con Birsa e Constant tra i titolari ?

 Chi è che fa la campagna acquisti? Cos’è questo canale privilegiato col Genoa? Mah!

 Potrà anche vincere 5-0 contro il Celtic ma l’assurdo resta.

Il  Milan ha prevalso nel finale per 2-0 dopo aver molto sofferto il possesso palla lento del Celtic ed anche in qualche occasione sfortunata per gli scozzesi ( traversa su punizione al 34’ della ripresa) E tre minuti dopo autorete scozzese su tiro dalla distanza di Zapata.Poi si sa gli scozzesi fuori casa non sono i tedeschi e mollano,è arrivato anche il raddoppio sugli esiti di una punizione di Balotelli che dopo aver colpito il palo con sfera che finiva Muntari per il raddoppio. Lo stesso Muntari al 5’ del primo tempo ed al 18’ della ripresa aveva sprecato moltissimo.

 Insomma, un brodino importante  ( anzi un thè ) per un Milan non ancora al meglio né potrebbe esserlo con 6 titolari fuori ed in attesa della gara di campionato col Napoli in programma per domenica

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2
Ci sono 886 persone collegate

< aprile 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
12
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
         
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
A.C. Fiorentina (1)
EUROPEI FRANCIA 2016 (1)
EUROPEO FRANCIA 2016 (1)
Qalificazioni Europei di Francia 2016 (1)
US PISTOIESE 1921 (1)
Aberrazioni (1)
AC MILAN CHE ERRORE (1)
acquisti (1)
AGRICOLTURA E FLOROVIVAISMO (1)
AMBIENTE (25)
AMBIENTE MARE (1)
ambiente,mare,ecologia (4)
Ancora la Gazzetta su Balotelli (1)
ANNIVERSARI (2)
ARTE E CULTURA (1)
ARTE E SPETTACOLO (8)
ARTE, CULTURA, CINEMA, MUSICA (8)
arte,cinema,spettacolo (2)
Assurda manifestazione calcistica (1)
ATORN (4)
AUGURI (3)
avvenimenti (6)
BANCHE (1)
BUNDESLIGA (3)
BUON NATALE (1)
calcio (200)
Calcio Commenti (4)
calcio curiosità (1)
Calcio internazionale (2)
CALCIO MILAN (1)
calcio pisa (1)
CALCIO - USSI (1)
calcio balotelli (1)
calcio bayern (1)
Calcio Bundesliga (1)
calcio campionato (117)
Calcio Campionato Serie A (2)
calcio champions (18)
Calcio Champions commenti (1)
Calcio Champions League (41)
Calcio Commenti (161)
Calcio commento (5)
Calcio Coppa America (5)
Calcio Coppa America ed Europei (1)
Calcio Coppa d'Asia e Coppa Italia (1)
calcio coppa italia (18)
Calcio Coppa Italia e Coppa del Re (1)
CALCIO CORROTTO (1)
CALCIO COVERCIANO (1)
Calcio Crisi (1)
Calcio critiche (2)
Calcio critico (25)
CALCIO CURIOSITA' (1)
calcio curioso (1)
CALCIO D'ESTATE (1)
CALCIO DILETTANTI E TORNEI (2)
CALCIO DILETTANTIE TORNEI (2)
Calcio e Politica (1)
Calcio e record (1)
Calcio estero (3)
Calcio Europa League (19)
Calcio Europa League 2017-2018 (1)
calcio europei (17)
Calcio Europei 2016 (1)
Calcio Europei Francia 2016 (3)
Calcio Europeo (2)
Calcio FIGC (2)
Calcio Fiorentina (5)
Calcio Francia 2016 (1)
CALCIO GIOVANILE (10)
CALCIO IN TV (1)
Calcio Inter (1)
calcio internazionale (139)
Calcio Internazionale amichevoli (1)
Calcio internazionale costume (1)
Calcio Italia (13)
Calcio Italiano (2)
calcio juventus (3)
calcio lega pro (75)
Calcio Lega Pro Girone A (1)
Calcio Lega Pro Girone B (8)
Calcio malato e violento (1)
Calcio marcio (5)
Calcio mercato (3)
Calcio Mercato Estivo (1)
calcio milan (36)
Calcio Milan IL RIECCOLO (1)
calcio milan ed internazionale (1)
calcio mondiale (3)
Calcio Mondiale 2014 (1)
CALCIO MONDIALI (14)
Calcio Mondiali 2014 (37)
Calcio Mondiali Russia 2018 (1)
Calcio nazionale (18)
CALCIO NEWS (1)
calcio pisa (100)
calcio pistoia (1)
calcio pistoiese (143)
Calcio Premier League (1)
Calcio Premiere League (1)
Calcio Qualificazioni a Francia 2016 (1)
Calcio qualificazioni mondiali (3)
Calcio Scandali (2)
Calcio scandalo (1)
calcio scommesse (2)
CALCIO SENTENZE (1)
CALCIO SERIE A (75)
Calcio Serie A 2015-2016 (1)
Calcio Serie A 2017-2018 (1)
Calcio Serie A Commenti (1)
Calcio Serie A ed altro (1)
calcio serie c (58)
Calcio Serie C 2017-2018 (8)
Calcio Serie C Girone A (2)
Calcio Serie C Lega Pro (3)
Calcio Statistiche (5)
CALCIO STORICO (1)
calcio supercoppa (1)
calcio tedesco (2)
Calcio Teppismo (1)
calcio trofeo tim (1)
Calcio Uefa (1)
Calcio US Pistoiese (1)
CALCIOPISA (1)
CALCIOPOLI (6)
calciopoli corte dei conti (1)
calcioscommese (1)
calcioscommesse (25)
CALCIOSCOMMESSE - IL BLOG DEL DIRETTORE (2)
calcioscommesse fase due (3)
calcioscommesse fase uno (1)
CALCIO-USSI (1)
Campagna pro balotelli della Gazzetta (1)
campionato (38)
campionato 2012-2013 (1)
campionato 2013-2014 (1)
Campionato Calcio (1)
Campionato Calcio Serie A (2)
campionato commento (2)
campionato Europeo Under 21 (1)
Campionato Serie A (25)
Campionato Serie A 2015-2016 (1)
Campionato Serie A 2016-2017 (9)
Caso Tavecchio (1)
champions (57)
CHAMPIONS LEAGUE (1)
Champions 2015-2016 (1)
Champions 2016-2017 (1)
Champions 2016-2017 ed altro (1)
Champions commenti (1)
Champions ed Europa League (1)
champions league (99)
Champions League 2015/2016 (1)
Champions League 2014/2015 (1)
Champions League 2014-2015 (1)
Champions League 2015/2016 (5)
Champions League 2015-2016 (6)
Champions League 2016-2017 (33)
Champions League commenti (1)
Champions League ed Europa League (2)
Champions Legaue (1)
Champiosn League (1)
cibm (1)
CICLISMO (4)
Commenti (4)
Commenti Calcio (1)
Commenti politici (2)
commento al campionato (1)
Commento Calcio (1)
Commento Campionato (1)
Commento politico (1)
Comune Viareggio (1)
Confederation Cup (2)
confederations cup (13)
COOPERAZIONE INTERNAZIONALE (1)
Coppa Africa 2015 (1)
Coppa America (7)
Coppa America 2016 (3)
Coppa America Centenario (1)
Coppa America del Centenario (1)
Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa d'Africa (2)
Coppa d'Asia (4)
Coppa d'Asia e d'Africa (2)
Coppa Italia (22)
Coppa Italia 2014/2015 (1)
Coppa Italia 2015/2016 (1)
COPPA ITALIA 2015-2016 (1)
Coppa Italia 2016-2017 (4)
Coppa Italia Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa Italia d'Asia e d'Africa (2)
coppa libertadores (1)
Coppe europee (1)
CREDITO ALLE IMPRESE (3)
Crisi Parma Fc (1)
Critica politica (327)
Critica politica e sportiva (1)
CRONACA (6)
CULTURA E INTRATTENIMENTO (1)
CULTURA -EVENTI (1)
CULTURA, ARTE, EVENTI (8)
Dal Mondo (11)
DIRITTI E DOVERI (1)
DISASTRI NEL MONDO (5)
DONNE NEL MONDO (6)
economia (4)
EDITORIA (1)
EDITORIA E GIORNALISMO (1)
EDUCAZIONE , GIOVANI (1)
Elezioni 2008 (3)
Elezioni Nicaragua (1)
ENTI PUBBLICI (2)
esperienze,vissuto,storie (3)
ESTERI (1)
Euro 2016 Francia (1)
europa league (48)
Europa League 2014/2015 (2)
EUROPA LEAGUE 2015/2016 (2)
EUROPA LEAGUE 2015-2016 (5)
Europa League 2016-2017 (9)
Europa Legaue (2)
Europei 2016 Francia (1)
EUROPEI CALCIO (12)
Europei Calcio 2016 spareggi (1)
EUROPEI CALCIO FRANCIA 2016 (1)
EUROPEI DI CALCIO (4)
Europei di Francia 2016 (4)
Europei Francia 2016 (37)
EUROPEI FRANCIA 2016 ED ALTRO (1)
Europeo Francia 2016 (3)
EVENTI E CULTURA (1)
EVENTI E FIERE (1)
FESTIVAL DELLA SALUTE (4)
FESTIVAL PUCCINIANO (1)
Fiorentina (1)
FLOROVAISMO (1)
FLOROVIVAISMO (22)
FLOROVIVAISMO NEL MONDO (19)
FOTO DEL GIORNO (3)
FRANCIA 2016 Qualificazioni (1)
FRANCIA 2016 Curiosità (1)
FRANCIA 2016 QUALIFICAZIONI (6)
FRANCIA EUROPEI 2016 (2)
FSRU OLT GASIERA (1)
FSRU TOSCANA (1)
FUMETTI (1)
GEMELLAGGI (1)
GIORNALISMO (2)
Giornalismo paraculo (1)
GIORNALISTI (4)
GRAN CANAL DE NICARAGUA (2)
Grande Torino (1)
Guinness Cup (2)
IDEA ABERRANTE (1)
IL RIECCOLO (1)
INFORMAZIONI (2)
International Cup (1)
INTERNAZIONALE (4)
INTERNET (2)
INTERNET E WEB TV (3)
INTERNET editoria (2)
INTERNET TV (9)
INTERNET TV, WEB TV, EDITORIA SUL WEB (15)
INTERNET WEB TV (1)
Juventus e Borussia Dortmund (1)
Juventus statistiche (1)
LA GASIERA (1)
LAVORO (1)
lega pro (21)
Lega Pro Girone A (5)
Lega Pro Girone B (7)
Lega Pro Pistoiese (4)
lega pro prima divisione (1)
Lega Pro US Pistoiese (1)
LEGA PRO US PISTOIESE 1921 (1)
MEDIA (1)
MEDICINA E SALUTE (1)
MEMORIAL (1)
messaggio pubblicitario (1)
Migrazioni insostenibili (1)
Milan (1)
Milan crisi (1)
MILAN FALLIMENTO ! (1)
Milan notizie (1)
Milan si cambia! (1)
MONDIALE PER CLUB (2)
Mondiale per Clubs (2)
Mondiali Calcio 2014 (1)
Mondiali 2014 Brasile (1)
Mondiali Brasile 2014 (1)
mondiali calcio 2014 (11)
MONDIALI DI CALCIO (13)
MONDIALI DI CALCIO 2010 (2)
Mondiali di Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 qualificazioni (1)
nazionale (2)
nazionale calcio (5)
Nazionale commenti (1)
Nazionale Italiana (3)
Nazionale Italiana calcio (2)
Nazionale Italiana di Calcio (1)
NICARAGUA (1)
notizie dal mondo (2)
NOTIZIE USSI (1)
NUOVA POLITICA (1)
OLT FSRU TOSCANA (2)
pallone sgonfio (1)
PARCHI (1)
PARCHI ambiente (1)
parco m.s.r.m. (2)
Parco MSRM (2)
PARCO SAN ROSSORE (13)
PERSONAGGI (10)
personaggi,giornali,editoria (5)
PISA 1909 (1)
pisa calcio (29)
PISA EVENTI (1)
PISTOIA (2)
PISTOIESE (14)
pistoiese calcio (2)
Play-off per Francia 2016 (1)
politica (153)
Politica e costume (3)
Politica a costume (1)
Politica critica (12)
Politica e costume (11)
Politica e Sociale (4)
Politica e Sport (4)
Politica Internazionale (1)
politica porto (1)
Politica sport costume (1)
premi e trofei (1)
PROPOSTE DI LEGGE (1)
QUALIFICAZIONI A FRANCIA 2016 (4)
Qualificazioni a Russia 2016 (1)
qualificazioni a russia 2018 (1)
Qualificazioni ai mondiali 2018 (3)
Qualificazioni mondiali russi 2018 (1)
RICERCA (1)
RICERCA e SOLIDARIETA' (1)
RICERCA SCIENTIFICA (1)
Riflessioni sui tempi (1)
rigassificatore (1)
RUGBY (1)
SALUTE E MEDICINA (2)
SANITA' E SALUTE (2)
SCANDALO NAZIONALE (1)
SCIENZA E CULTURA (1)
SCIENZA E SALUTE (1)
scienza,medicina (2)
Serie A (1)
Serie C Lega Pro girone A (1)
SICUREZZA (2)
Sirteggi europei (1)
SOLIDARIETA' E SOCIALE (1)
SOLIDARIETA' SOCIALE (2)
Sorteggi Coppe Europee (1)
SORTEGGI UEFA (1)
Spareggi per Francia 2016 (1)
spazio libero (2)
SPETTACOLO (25)
SPORT (10)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - CALCIO (4)
SPORT - CICLISMO (1)
SPORT E SOCIALE (1)
SPORT - NEWS LETTER USSI (1)
SPORT - PALLACANESTRO (1)
SPORT & SPORT (2)
sport calcio (2)
SPORT- CALCIO (3)
SPORT -CALCIO (1)
SPORT- CALCIO - COVERCIANO (1)
SPORT- CALCIO - USSI (3)
Sport critico (1)
sport e critica (1)
Sport e politica (1)
SPORT E SOLIDARIETA' (1)
SPORT -NEWS LETTER USSI (4)
SPORT PARALIMPICO (1)
Sport Serie C (1)
SPORT-CALCIO-USSI (1)
SPORT-CANOTTAGGIO (1)
STORIA (1)
STORIA E CULTURA (1)
Supercoppa Italiana (3)
TEATRO (2)
TEATRO E SPETTACOLO (8)
TEATRO SPETTACOLO (2)
Teatro, arte, spettacolo (3)
TORNEI DI CALCIO (1)
TOSCANA ECONOMIA (1)
TOSCANA IN RETE (4)
TOSCANA IN RETE - ECONOMIA (1)
UEFA CHAMPIONS LEAGUE (1)
us pistoiese 1921 (3)
us pistoiese calcio (1)
ussi (1)
USSI COMUNICATI STAMPA (1)
VANNUCCI PIANTE (1)
vendita (1)
VERSILIANA (19)
Viaggi,curiosità,reportage (1)
viareggio (1)
Viareggio allo sbando (1)
viareggio porto (1)
VIDEONEWS (1)
VIDEONEWS 30 ANNI (1)
videonewstv (6)
vivaismo (6)
VIVAISMO E CULTURA (2)
VIVAISMO E SPORT (1)
VOLLEY (2)
WEB E RICERCA SCIENTIFICA (2)
web tv (9)
web,video,youtube (3)
ZERO NEGATIVO (2)

Catalogati per mese:
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti: