VideoBlog
Home Mia TV Videoblog Sport & Sport Ambiente Mare Chi Siamo Contatti Credits
Immagine
 Stadio Maracanà... di Admin
 
"
"Più si consumano gli anni, più diventano preziosi".

Goethe
"
 
\\ Home Page : Storico : confederations cup (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 

            

IL BRASILE VINCE CON MERITO LA NONA CONFEDERATIONS CUP DETERMINAZIONE PRESSING VOLONTA' FORMA FISICA IL PUBBLICO UN GRANDE NEYMAR ED UN GRANDE JULIO CESAR ECCO I MOTIVI DELLA VITTORIA   ma la Spagna non era quella vera.

                                                                      

 

                                                                                                                   

Già dagli inni e guardando in faccia i giocatori di Scolari si intuisce della loro grande concentrazione e volontà ferrea di evitare un mini-maracanazo.( Mini perché la Confederations Cup nulla ha a che vedere con un Mondiale,come quello perduto nel 1950 proprio nel vecchio Maracanà )

 La Spagna entra in campo con il tridente offensivo Mata,Pedro,Torres mentre Scolari conferma il “bestione” Hulk assieme a Fred .Attesissimo è Neymar che tra l’altro stasera affronterà i futuri compagni del Barcellona Xavi,Iniesta ed anche i futuri “nemici” del Real Madrid tra cui Casillas.

 Non è passato che un minuto e 40 secondi ed il Brasile è già in vantaggio grazie ad un papocchio difensivo soprattutto di Piquè.Duettano Oscar ed Hulk,la palla arriva in area di rigore spagnola ove vi sono due attaccanti carioca e due difensori spagnoli.Tra un rimpallo e l’altro la palla arriva a Fred che è a terra.Forse gli spagnoli credono che abbia toccato con una mano,Casillas esce ma Fred è bravissimo da terra a rovesciare in rete.Bravura e fortuna perché tutti i rimpalli sono stati favorevoli ai brasiliani

 Lo stadio è un pandemonio.E lo sarà per buoni 20 minuti. I giocatori carioca anticipano sempre gli avversari che mai si sono visti negli ultimi anni così in difficoltà.

All’8’ Oscar sfiora con un tiro dal limite dopo essere stato servito da Fred, il raddoppio. La palla passa radente il palo!Grandissimo movimento dei brasiliani che non potranno tenere questo ritmo per molto.Anche Hulk partecipa alla fase difensiva.Intanto Arbeloa è ammonito per un fallo su Neymar.Solo al 19’ si vede un tiro di Iniesta deviato in angolo e dall’angolo un colpo di testa di Torres alto.

La Spagna comincia a giocare.24’ tiro di Fred fuori.Continua il pressing feroce dei brasiliani ed Oscar viene richiamato dall’arbitro Kujpers.28’ ammonito Serio Ramos per fallo su Oscar.Sulla punizione dal limite parte un vero missile da parte di Hulk.

 31’ miracolo di piede di Casillas su contropiede brasiliano a seguito dell’ennesimo errore di passaggio a centrocampo da parte spagnola ???!!!! con fraseggio Neymar, Oscar e tiro di quest’ultimo a botta sicura ed intervento decisivo di piede di Casillas che mette in angolo.

Dall’angolo colpo di testa di Fred alto.

 40’ un vero intervento miracoloso in scivolata davanti alla porta spalancata di David Luiz evita il pareggio alla Spagna!! Il tiro era di Pedro che aveva ricevuto dalla sinistra da Xavi. Gol sbagliato gol subito.Tre minuti dopo combinazione vincente tra Oscar e Neymar con quest’ultimo che parte deciso in area sul filo del fuorigico e fulmina letteralmente Casillas sotto la traversa.! Questo Neymar è un gran giocatore e lui ed Oscar si trovano a meraviglia!Due a zero e dopo un gol che sembrava fatto ,per la Spagna è dura.

 Inizio della ripresa e gara virtualmente chiusa a favore del Brasile.Velocissimo contropiede brasiliano con uno stupendo velo di Neymar al limite dell’area e tocco chirurgico di Fred con palla che batte sul palo alla sinistra di Casillas e va dentro per il 3-0 che chiude virtualmente la gara.

 Da qui alla fine vi sono diversi cambi nel Brasile e deve anche essere annotata una serie di tentativi spagnoli per recuperare il migliore dei quali è un calcio di rigore per fallo in area su Navas battuto fuori di pochissimo da Sergio Ramos.

.Al 22’ espulso Piquè per un fallaccio su Neymar e con la Spagna in 10 da notare due grandi parate di Julio Cesar su Pedro prima e su Villa poi che negano agli spagnoli il gol che avrebbero meritato

Finisce 3-0 per un Brasile che ha voluto assolutamente questa Coppa che ha meritato

La Spagna ha subito una grave sconfitta dopo 29 gare utili e non è stata la vera Spagna.E’ andata sotto subito con un gol mezzo fasullo ,è stata assolutamente dominata per mezz’ora,poi ha sbagliato con Pedro il pari ( merito di Luiz ),ad inizio ripresa poi il  secondo gol di Fred l’ha stesa.La causa principale della sconfitta deriva dalla sorprendente superiorità brasiliana a centro campo forte di un anticipo ed un pressing che hanno costretto all’errore più volte gente del calibro di Busquets e Xavi.Il Brasile è grande con Oscar,Neymar ed i colpi di Fred ma non dimentichiamo la bravura della coppia centrale Silva-Luiz e quella del grande Julio Cesar…altro che Muslera !!

 

 

                      

 

Dunque la Nazionale Italiana di calcio è arrivata TERZA al termine della IX Confederations Cup. Ha battuto l’Uruguay ai rigori dopo che 120’ di gioco avevano fissato il risultato sul 2-2

 Ai rigori con le squadre distrutte dalla fatica è stata la saga degli errori soprattutto da parte degli uruguaiani.Ottimo Buffon che ne ha parati tre a Forlan,Caceres e Gargano, ma tre rigori tirati in modo orrendo.

A segno invece Cavani e Suarez.Per gli azzurri un solo errore ( De Sciglio) ed a segno Aquilani,El Shaarawy e Giaccherini. Risultato finale 5-4 per l ‘Italia.

 Questa gara non ha aggiunto nulla a quanto già visto.

Sono gare queste (finaline) del tutto inutili che servono solo a percepire qualche migliaio di dollari in più dalla FIFA.Il premio FIFA per il terzo posto è di 3 milioni di dollari contro i 2,5 che andranno all’Uruguay.

Semmai se  ce ne fosse stato bisogno la gara ha confermato che chiunque si troverà sul suo cammino sia l’Uruguay che l’Italia avrà da sudare le sette camicie per sbarazzarsene. Sono due squadre ostiche.

L’Uruguay deve assolutamente risolvere il problema del portiere.Non si riesce a comprendere il motivo per cui un allenatore esperto come Tabarez insista su un portiere che appare assolutamente non all’altezza di una platea internazionale.Che gli altri portieri con passaporto uruguaiano siamo inferiori ? Figuriamoci….

Per il resto “La Celeste” è una formazione di tutto rispetto.Bloccata in difesa ed a centrocampo,tutta tesa a lanciare il trio d’attacco che appare a livelli di eccellenza mondiale.

Cavani ( due gol contro l’Italia ), Suarez e Forlan giocano a memoria e possono perforare qualsiasi difesa. Per questo motivo non è difficile ipotizzare una nazionale Uruguaiana sempre nei primi posti nei grandi tornei internazionali.Quanto meno nei quarti in occasione dei Mondiali ai quali peraltro la squadra di Tabarez non è ancora certa di partecipare,anzi,potrebbe anche essere costretta a spareggi.

L’Italia ha ottenuto il massimo possibile dalla partecipazione a questo torneo.Contro l’Uruguay ha molto sofferto nel secondo tempo e nei supplementari mentre fino a quando le forze l’hanno sostenuta ( primo tempo) la qualità del gioco azzurro è stata superiore.Insomma non è mai semplice incontrarci.

Quando lo stellone ( contro il Giappone ) ,quando la sofferenza , lo stringere i denti ed i colpi ad effetto ( contro l’Uruguay due pezzi di bravura di Diamanti hanno prima indotto all’errore Muslera favorendo il tocco vincente di Astori,poi un calcio di punizione dello stesso Diamanti ha freddato l’incerto portiere ) insomma ne esce sempre la possibilità in un modo o nell’altro di passare il turno.

Un vero peccato semmai è stato l’infortunio di Balotelli soprattutto perché sarà lui l’elemento chiave per far proprie le partite quindi occorre giocare gare su gare per affinare i meccanismi e le tattiche più adatte a far sì che Balotelli diventi quello che era Riva per la Nazionale anni 70.

 La numerosa spedizione italiana in Brasile torna quindi a casa con un ottimo risultato al di là delle previsioni stessa cosa non può essere detta per ma il gioco espresso .Su quello c’è ancora molto da lavorare.

Semmai desta preoccupazione il numero troppo alto di gol subiti dall’Italia ed almeno due-tre gravi incertezze del portiere Buffon ( anche la punizione di Cavani l’ha sorpreso al centro della porta così come quella di Neymar l’aveva battuto sul suo palo ).

La forza della nostra nazionale è sempre partita dalla solidità difensiva.

Una risposta positiva invece Prandelli l’ha avuta sulla bravura di De Rossi,Candreva e Diamanti sui quali conviene insistere.

 

 

                             

 

Tutti gli occhi saranno puntati su di lui, su Neymar .Il giocatore brasiliano è stato indubbiamente il miglior giocatore visto finora in questa Confederations Cup che va a concludersi domani alle 24 ( ora Italiana) con la disputa della finalissima tra Brasile e Spagna al Maracanà di Rio de Janeiro.

 

Così recita il sito della FIFA nella presentazione della gara. “ quando Neymar riceve il pallone ,lo stadio si aspetta che accada qualcosa di speciale” Sarà indubbiamente la gara più importante della sua giovane carriera,un titolo la conquistare per sé,per il Brasile prima dell’affascinante avventura europea con il Barcellona e con Messi.

 

AGI.IT 

 

 In 5 anni con il Santos e con le Nazionali prima l’Olimpica poi la maggiore ,Neymar a soli 21 anni ha già messo a segno ben 176 reti in 285 partite. In Nazionale ha segnato già 23 gol in 37 gare. Ha detto di lui Pelè : “ può diventare anche più forte di me”

Detto di Neymar e considerando anche l’abilità tattica di Scolari e tenendo conto del  fatto che il Brasile gioca in casa ed ha avuto a disposizione un giorno in più di riposo rispetto alla Spagna, non è difficile ipotizzare i carioca come favoriti per il successo finale.

Foxsportasia.com

 Comunque la Spagna è carica di titoli, è Campione del Mondo e d’Europa ed è imbattuta da ben 29 gare.La forza di Del Bosque il suo allenatore oltre alla vastissima esperienza accumulata sia quando era un punto di forza del centrocampo del Real Madrid sia alla guida delle Furie Rosse, è quella di poter disporre di una panchina di altissimo livello.

 Repubblica.it

Solo per l’attacco può far girare giocatori come Torres,Pedro,Silva,Villa,Mata,Navas e dispone a centrocampo della coppia più forte mai vista sui campi di calcio da sempre perché così si devono considerare Iniesta e Xavi.

Per cui la Spagna venderà cara la pelle prima di cedere le armi al giovane ed ancora non perfettamente amalgamato Brasile di Scolari.

 Di certo non finirà come quel lontano Brasile-Spagna 6-1 del 1950. La gara venne giocata proprio al vecchio Maracanà.L’ultimo incontro tra le due Nazionali terminò sullo zero a zero e venne disputato 14 anni or sono. Comunque la Spagna contro il Brasile vinse nel 1934 durante il Campionato del Mondo di calcio che si disputò in Italia.Fu un 3-1 per gli spagnoli agli ottavi di finale.

Arbitrerà l’olandese Kuipers.

 

      

 

 Interrogarsi sul cammino dell’Italia nella Confederations Cup è d’obbligo.

Si tratta di giudizi altalenanti.

Si passa dall’ammirazione per la volontà ,per il cuore ed anche per lo studio sulla strategia tattica da adoperare contro chi è considerato superiore ( vedi gara con la Spagna ) ,alla critica più netta per il gioco espresso contro il Giappone di Zaccheroni in una gara peraltro vinta.

Prandelli è ancora alla ricerca di un modulo continuo, di creare una squadra con la propria forte personalità ,sulla quale poter contare per anni.

Il progetto è tutto incentrato sui giovani e sull’auspicabile utilizzo di qualche talento proveniente dall’Under 21.Balotelli lentamente fa progressi ed è sulle sue qualità e sulla sua forza che la Nazionale Italiana deve poter contare.

 Semmai fa riflettere il fatto che il gioco migliore, più armonico,più ricercato sia venuto quando Balotelli non era in campo ( con la Spagna ) ed anche fa riflettere quel gol vincente di Giovinco a far da spalla proprio a Super Mario ( tra i due vi sono quasi 30 cm in termini di altezza )  nella gara contro il Giappone..E’ un rischio puntare tutto su Super Mario ? Potrebbe esserlo se non si riuscirà a trovargli una spalla o un adeguato e continuo supporto in termini di palloni giocabili.

Quella maniera un po’ naif di giocare, quella ricerca costante della giocata ad effetto,la scarsa partecipazione alla fase difensiva fanno di Balotelli un terminale offensivo dal sapore antico.Solo che nel centrocampo degli azzurri ed anche nel reparto arretrato non esistono ( a parte De Rossi ) giocatori alla Vidal od alla Lichsteiner.

L’Italia cerca di far gioco e di attaccare ma deve essere supportata dalla forma fisica e non certo arrivare in precarie condizioni e con le pile scariche dopo una stagione estenuante.Si dirà che con la Spagna avrebbe meritato di vincere la nostra nazionale. Forse. Anche gli spagnoli avevano poca birra nelle gambe ( a parte le polemiche e le facili ironie sul presunto scandalo a luci rosse ) e Prandelli ha modificato il gioco degli azzurri proprio per impedirne il continuo fraseggio a centrocampo ed è riuscito nell’intento.

Il secondo tempo è stata solo un’attesa per supplementari e rigori.A quel punto poteva vincere chiunque.La sorte ha premiato chi ha avuto tra i tiratori maggiore precisione essendo stati del tutto ininfluenti i due portieri. E questo è un caso raro davvero.

Nè Casillas né Buffon hanno mai dato l’impressione di poter parare un solo pallone.

Cosa di buono si potrà ricordare di questa affollata spedizione ( criticabile ) in terra Brasiliana?

Che il progetto rinnovamento possa proseguire con costanza,che quando gli azzurri affrontano le grandi tirano sempre fuori un grande orgoglio ,d’altra parte appare del tutto evidente che vi sia ancora una certa distanza in termini qualitativi tra la nostra nazionale e quella del Brasile o della Spagna.

Considerando poi che ai mondiali del 2014 tra le altre vi saranno anche la Germania e l’Argentina sarebbe già da considerarsi un successo entrare tra le semifinaliste.

In un anno potrebbe cambiare del tutto lo scenario di certo per la finalissima tra Brasile e Spagna un leggero vantaggio ai carioca deve pur esser dato se non altro per il giorno di riposo in meno e per la faticaccia dei supplementari e dei rigori che avrà appesantito ulteriormente il team di Del Bosque.

Che si avvicini la sesta sconfitta per lui su 49 gare alla guida delle “furie rosse ?”

Probabile,ma non certo. 60 a 40 %

 
Di Admin (del 27/06/2013 @ 16:00:47, in confederations cup, linkato 1153 volte)

                   

Con il Brasile già in finale di Confederations Cup si attende l’esito della seconda semifinale di stasera che vede di fronte i Campioni del Mondo e d’Europa della Spagna e l’Italia in questo caso orfana del suo fromboliere principe Mario Balotelli.

 Messa così sembrerebbe non esserci alcuna possibilità per gli azzurri ma il calcio ha proposto più volte tante e tali di quelle sorprese da non poter giustificare alcun pronostico in anticipo.

 Sì, è probabile che la Spagna vinca e vada in finale col Brasile perché oggettivamente più forte degli azzurri e non di poco, ma buone possibilità devono essere accreditate anche all’Italia che per l’occasione è vero che sarà priva per infortunio di Balotelli, ma potrà di nuovo contare a centrocampo sia su De Rossi che su Pirlo

.Ed è a centrocampo che la Spagna costruisce le sue vittorie con i formidabili Xavi,Iniesta,Busquets.

Si gioca allo stadio Castelao di Fortaleza

 ricordando che arbitrerà Webb ottimo arbitro inglese e che la Spagna del Marchese Vicente del Bosque è imbattuta da ben 28 partite ed affronterà un’Italia probabilmente con nuovo modulo con Marchisio e Candreva a spezzare le triangolazioni spagnole cercando anche di agevolare le incursioni di Gilardino come unica punta.

A meno che Prandelli non sorprenda tutti inserendo anche El Shaarawy ma ci crediamo poco.

Gli azzurri scendono in campo con il lutto al braccio per la scomparsa avvenuta nel pomeriggio di Stefano Borgonovo ex attaccante di Fiorentina e Milan deceduto a soli 49 anni.

Borgonovo era un vero simbolo della lotta alla Sla la terribile malattia che ha già colpito diversi sportivi.

Prandelli ha optato come previsto per Candreva e Marchisio alle spalle di Gilardino mentre la Spagna ha Torres al centro dell’attacco supportato da Silva e Pedro. Al 2’ Pedro recupera una respinta della difesa azzurra e tira in diagonale con palla fuori. All’8’ su angolo battuto da Pirlo c’è il colpo di testa di Maggio che sorvola la traversa. Intanto si capisce dagli umori del pubblico di Fortaleza che i tifosi brasiliani preferirebbero in finale l’Italia rispetto agli spagnoli.

Al 14’ si fa vedere Gilardino con una girata di destro su lancio di Maggio che termina a lato non di molto dai pali di Casillas. 17’ questa volta è un intraprendente Maggio ad impegnare di testa Casillas in uscita. L’Italia tiene bene il campo e senza alcun timore. 19’ ancora Italia con Pirlo che batte una punizione e De Rossi che sfiora la sfera spedendola un paio di metri alla destra del portiere spagnolo Casillas.

 Un minuto dopo Giaccherini lancia Maggio che si tuffa e di testa serve Marchisio il cui impatto con il pallone non è preciso.La sfera termina a lato.

 Incredibile,l’Italia ha avuto maggiore continuità ed azioni più importanti rispetto alle furie rosse. In finale di tempo due ottime occasioni una per parte. 36’ ancora Maggio ha la palla giusta per il gol.Da Giaccherini un centro per Maggio che si tuffa e di testa spara addosso a Casillas.

 Un minuto dopo è Torres a sprecare il vantaggio.Fa tutto bene in area dribblando Barzagli salvo poi angolare troppo il tiro che termina un mezzo metro dal palo alla sinistra di Buffon.Questa è stata la migliore occasione per gli spagnoli.

 A fine tempo un perfetto lancio di Iniesta in area di rigore italiana non viene agganciato al volo per un soffio da Xavi che aveva perfettamente intuito il lancio. Finisce il tempo sullo zero a zero ampiamente meritato dall’Italia,anzi, stretto.

Cambio nell ‘Italia ad inizio secondo tempo.Barzagli ha accusato un problema muscolare al suo posto Montolivo con retrocessione di De Rossi in difesa .Montolivo si piazza accanto a Pirlo. Anche la Spagna effettua un cambio con Navas al posto di Silva. Ed è proprio il neo entrato Navas ad impegnare a terra Buffon con un tiro in diagonale. Da ricordare che il clima è abbastanza torrido ed è impossibile che le giocate delle due squadre siano continue ciò nonostante la gara è intensa.

 Una iniziativa personale di Iniesta con una serpentina e con pallone fuori si registra al 19’ Un minuto dopo è ammonito De Rossi per fallo di mano a centrocampo. Ancora Italia con l’ennesimo angolo di Pirlo ed il colpo di testa di Chiellini alto di poco.

 Un minuto dopo è la Spagna a sprecare una buona occasione con Pedro che lanciato sulla sinistra si trova davanti il solo Buffon, ma colpisce malissimo spedendo fuori.

Alla mezz’ora è l’italia che costringe alla difesa la spagna 6-1 gli angoli a favore degli azzurri. Ogni passaggio di palla italiano è condito dagli olè. Esce Pedro entra Mata al 34 nella Spagna ed entra Aquilani ed esce Marchisio tra gli azzurri. Da Navas a Piquè che spreca tutto al 39’, altra buona occasione spagnola. Accelera la Spagna in questo finale di gara ma non riesce più a pungere ed è inevitabile si arrivi ai supplementari ove Prandelli fa entrare Giovinco al posto di Gilardino.

 3’ da Candreva a Giovinco, poi rimpallo per Giaccherini il cui tiro di prima intenzione colpisce il palo a Casillas battuto! Che occasione ! Del Bosque fa uscire Fernando Torres al suo posto Martinez.

 Si vive sulle emozioni ora perché gli schemi sono un po’ saltati.In area azzurra si verificano situazioni confuse e pericolose .La più pericolosa con un tiro di Jordi Alba che sfiora la traversa di Buffon !

Alba era stato lanciato dal solito Iniesta che sta salendo in cattedra. 10’ punizione di Xavi e colpo di testa di Pique alto di poco La posizione di Piquè era però irregolare.

Ora la Spagna vuole vincere e spinge.L’Italia agisce in contropiede ma la difesa spagnola non sembra imperforabile. Altra punizione battuta alta da Xavi al 14’ Prima della fine del 1° tempo supplementare c’è l’ammonizione per Piquè che tocca con la mano.

 Ultimi 15’ Al 3’ Mata sparacchia a rete subito ricevuta la palla ma la sfera va fuori.Intanto Chiellini ha i crampi, mentre Giaccherini è vivacissimo e da solo costringe alla massima attenzione l’intera difesa spagnola. Al 9’ una bordata da fuori area di Xavi è deviata da Buffon sul palo alla sua sinistra ! Occasionissima.

11’ Spagna vicinissima alla vittoria. Un tiro di Navas termina fuori di pochissimo deviato in angolo da Buffon. L’Italia è un poco alle corde,la Spagna vuole evitare i rigori. E’ un assedio !

 L’Italia potrebbe colpire in contropiede.

 Ancora da Navas per Mata che mette in area ma non ci sono compagni.

 Non c’è più tempo ,si va ai rigori. La Spagna si è svegliata troppo tardi ed ha sbagliato molto.Grossi meriti all’Italia che ha avuto anch’essa grosse occasioni soprattutto nel primo tempo e con il palo di Giaccherini. Potrebbe finire stasera la lunga imbattibilità della Spagna che è a 28 gare senza sconfitte.

Vediamo i rigori:

Iker Casillas e Gianluigi Buffon a voi !

Tira Italia va Candreva e segna 0-1

 Tira Spagna va Xavi e segna 1-1

Tira Italia va Aquilani e segna 1-2

Tira Spagna va Iniesta e segna 2-2

Tira Italia va De Rossi e segna 2-3

Tira Spagna va Pique’ e segna 3-3

 Tira Italia va Giovinco e segna 3-4

Tira Spagna va Sergio Ramos e segna 4-4

Tira Italia va Pirlo e segna 4-5

Tira Spagna va Mata e segna 5-5  si prosegue ora chi sbaglia esce.

Tira Italia va Montolivo e segna 5-6

 Tira Spagna va Busquets e segna 6-6

Tira Italia va Bonucci e sbaglia !!! 6-6

Tira Spagna va Navas e segna ! 7-6

 SPAGNA IN FINALE COL BRASILE !

 

                               

URUGUAY SPRECONE E GENEROSO  BRASILE SALVATO DA JULIO CESAR ( RIGORE DEVIATO ) E DA UNA ERRATA USCITA DI MUSLERA IN FINALE VANNO I CARIOCA CHE VINCONO 2-1

Sarà vero Uruguay? O sarà quello con un Cavani a mezzo servizio ad essere larghi di manica? A parte la fortissima rivalità tra il gigante brasiliano( 200 milioni di abitanti e 5 titoli mondiali di calcio ) ed il piccolo Uruguay ( 3 milioni e mezzo di abitanti e 2 titoli mondiali di calcio compreso quello del 1950 proprio a Rio e proprio davanti al Brasile ) il motivo vero da scoprire in questa prima semifinale della Confederations Cup sta proprio lì.

 A parte la conclamata bravura di Neymar e il livello generale più che discreto della rosa carioca non è mai semplice giocare contro l’Uruguay a patto che i tre là davanti siano in forma.

 Si gioca a Belo Horizonte allo stadio Mineirao capace di oltre 62 mila spettatori arbitro il cileno Osses.

Belo Horizonte è una città di due milioni e mezzo di abitanti capitale del Minas Gerais con moltissimi oriundi italiani.

 Nel Brasile rientra Paulinho e quindi Scolari mette in campo la formazione tipo mentre Tabarez ripropone le tre punte Forlan,Suarez e Cavani.

Dopo 13’ di schermaglie in cui si nota un Uruguay per nulla intimorito ( a proposito le due nazionali si sono affrontate già 70 volte con 32 vittorie per il Brasile e 19 per l’Uruguay ) capita alla squadra di Tabarez la più ghiotta delle occasioni per passare in vantaggio.

Un solare rigore per fallo di David Luiz su Lugano ( trattenuta in area) e battuta dal dischetto affidata a Forlan il cui tiro alla sinistra di Julio Cesar a fil di palo è respinto dal portiere in angolo.Una gran parata, ma Julio Cesar è un gran portiere!

Si getta in avanti il Brasile e cerca di rendersi pericoloso con Hulk e poi con Neymar la cui punizione è alzata in angolo da Pereira. Intanto Cavani è ammonito per aver trattenuto Neymar. L’Uruguay gioca a viso aperto e controlla molto bene la gara.Più difficile del previsto per il Brasile nonostante Oscar cerchi di velocizzare gli attacchi. Al 29’ ancora in mostra Forlan che riceva dalla sinistra e sferra subito un violento sinistro al volo di pochissimo alto!

Forlan con 33 gol segnati ,lo ricordiamo, cerca di raggiungere il suo compagno d’attacco Luis Suarez che di reti ne ha messe a segno 35 con la doppietta a Tahiti.Una bella lotta tra i due che recentemente hanno superato il mitico Scarone che negli anni 1917/1930 aveva segnato 31 gol con la “celeste” .

In questa gara tra l’altro Cavani è anche molto impegnato a cercare di contrastare le discese di Oscar.Un Uruguay insomma molto attento e compatto ha fino ad ora imbrigliato molto bene i carioca.38’ entrata scriteriata di Luiz Gustavo su Rodriguez .Si prende il giallo e gli va anche bene.

40’ questa volta è il Brasile a fare il contropiede e a passare in vantaggio forse nella prima vera occasione avuta.Da centro campo Gustavo lancia profondo per Neymar che controlla bene ed attira fuori dai pali Muslera che respinge, la palla arriva indietro a Fred che in un modo o nell’altro ( mezza svirgolata..) non ha difficoltà a metter dentro la porta spalancata.Uruguay beffato in velocità.

43’ Suarez al tiro da corta distanza.La palla va fuori di un paio di metri. Si va al riposo sull’1-0 per il Brasile ma l’Uruguay ha fatto una bella gara e la partita è del tutto aperta.

Ancora una volta si nota la qualità principale della squadra di Scolari.In un modo o nell’altro il gol arriva sempre…hai detto…..

 Inizio secondo tempo gol di Cavani!Prolungata azione uruguagia d’attacco con la difesa del Brasile che non riesce a liberare .Una sorta di ping pong con dei mezzi errori ora di Tiago Silva ora da terra di Marcelo..il pallone è arpionato dal sinistro di Cavani che con un preciso diagonale non dà scampo a Julio Cesar.

 La gara è ora intensa e bella. Altra bella occasione per l’Uruguay al 21’ quando Suarez riprende di testa una punizione battuta da Forlan .Il suo colpo di testa è sporcato da Silva e per poco non beffa Julio Cesar.

 Intanto Scolari ha messo in campo Bernard al posto di Hulk.

Accelera il Brasile. Da Oscar a Neymar il cui tiro di sinistro è fermato da Muslera. Ancora Brasile al 28’ con un violento sinistro centrale di Gustavo che Muslera blocca. Intanto esce Oscar nel Brasile ,al suo posto Harnanes. Ammonito Marcelo per un fallo su Cavani che al 34’ ha una grande occasione quando davanti a Julio Cesar,servito da Suarez si vede il tiro deviato da Gustavo ad un palmo dal palo e col portiere battutissimo!

 Considerando le occasioni ( anche il rigore parato ) l’Uruguay ha prodotto più del Brasile.

38’ costretto ad uscire Gonzales al suo posto Gargano.

 Segna il Brasile a poco dalla fine  (41') grazie ad un errore di Muslera che su palla d’angolo dice: che faccio,esco o non esco? E si abbassa anche quatto quatto… nella confusione generale in area arriva la testa di Paulinho che insacca.

 Il Brasile ha vinto ed è in finale ma che rabbia per  l’Uruguay! Ha avuto più occasioni ed ha fatto una gran gara ma alla fine un Brasile solo normale è riuscito a vincere.

Ed è proprio qui il problema per tutti gli avversari.Scolari ha una rosa che non potrà che migliorare ed affinare nel tempo per arrivare ai prossimi mondiali e vincerli.Crediamo che l’agilità carioca e la facilità di andare a rete debba essere contrastata da una squadra potente fisicamente e costante negli attacchi.Vorrei  vedere, ad esempio,un Brasile sotto di due gol  contro la Germania per vedere se riuscirebbe a cavarsela....

 
   

LE SEMIFINALI SONO BRASILE-URUGUAY E SPAGNA-ITALIA

 

                 

Visto che questa sera le due gare in programma non è che rivestano poi molto interesse ( i giochi sono gia'fatti e/o prevedibili ) vediamo di meglio analizzare la gara tanto attesa di ieri sera tra Brasile ed Italia.

L’Italia ha giocato nettamente meglio rispetto alla partita col Giappone ( e ci voleva poco..) e dobbiamo anche dirlo non è stata fortunata nel momento migliore a metà ripresa quando il Brasile sembrava in difficoltà.

 Chi si sarebbe immaginato una serataccia di Buffon ? Può capitare a tutti i portieri del mondo comunque due dei 4 gol subiti dagli azzurri in gran parte sono a lui imputabili.Ha subito la legnata di Neymar sul suo palo e i tempi di reazione nel cambiare direzione in occasione dell’ultimo gol di Fred sono stati da pensionato.

Difficile anche veder perdere duelli fisici da parte di Chiellini.Ed abbiamo visto anche questo in occasione del primo gol di Fred che poi non è nemmeno granchè nonostante sia andato in doppia segnatura.

Insomma mai è capitato che la Nazionale Italiana in una fase finale di un qualsiasi torneo a livello internazionale abbia subito 8 gol. 8 gol in sole tre partite vuol dire che qualcosa non funziona.

In una parola NON C’E’ LO SMALTO FISICO. La rosa è stanca ed è in condizioni generali appena accettabili.Ora anche Abate è k.o. per problemi alla spalla e l’Italia è attesa allo scontro di Fortaleza contro la Spagna previsto per giovedi prossimo.

 Balotelli ( anche lui con un leggero acciacco ) lancia guanti di sfida.C’è da vendicarsi del 4-0 subito in finale all’Europeo dello scorso anno, ma a parte le sfide sarà necessario mettere in campo una squadra al meglio del possibile attuale in termini di tenuta fisica e di gamba.

 Finora non è che poi si sia visto granchè.

Il Brasile viaggia grazie ai gol di Neymar e sembra avere molte frecce a disposizione ma non dà l’impressione di squadra imbattibile

.La Spagna sembra aver superato lo shoch subito dai molti uomini del Real e del Barcellona scherzati dalle due tedesche in Champions ed appare la nazionale senz’altro più solida.

Circa l’Uruguay che dire? Gioca alla stessa maniera da 60 anni.Una maniera che le permise nel 50 di gettare nel lutto un intero paese quando prima Schiaffino,poi Ghiggia ribaltarono il gol subito dai brasiliani nella finalissima dei mondiali.

Tenuta della difesa e contropiede dei tre là davanti.L’esempio l’abbiamo avuto con il gol di Forlan dopo i tocchi di Suarez ed il passaggio di Cavani.

A proposito di Cavani.Per come sta giocando in questo periodo vi pare giusta la quotazione di 63 milioni di euro pretesa da De Laurentiis?Vi sembra equa la valutazione di oltre 100 milioni per la coppia Cavani-Suarez?

 Cavani attualmente è come El Shaarawy:è spompato.Così come metà degli azzurri.

Solo Giaccherini sembra un fulmine…

 Ultima annotazione: ci piacerebbe sapere dalla F.I.G.C. il numero esatto della comitiva azzurra in termini di componenti.Insomma quante sono le persone accreditate dalla Federazione.Siamo lontani dal vero nell’ipotizzare una comitiva di un centinaio di anime?

 

                             

RISULTATO TROPPO SEVERO PER GLI AZZURRI CHE GIOCANO UNA VOLITIVA GARA

IL 4-2 PER IL BRASILE DA' AI VERDE-ORO IL PRIMO POSTO NEL GIRONE.L'ITALIA AFFRONTERA' IN SEMIFINALE LA SPAGNA CAMPIONE D'EUROPA E DEL MONDO IN CARICA

Basta notizie di proteste e tafferugli vari! Ora si gioca. Si gioca tra Italia e Brasile per il primo posto del girone A della Confederations Cup,quindi si gioca per evitare lo spauracchio Spagna in semifinale. Siamo certi che non si ripeterà il non gioco e neppure la figuraccia fatta dagli azzurri contro il Giappone.Quella è stata una gara unica ,irripetibile.

 Intanto ci sono in campo forze fresche: Diamanti,Candreva,Aquilani.C’è da capire quanto peserà la mancanza per infortunio di Pirlo. Brasile con la stessa formazione delle altre due gare vinte tranne Paulinho non la meglio fisicamente.

 Interessante sarà il paragone tra il 21enne Neymar stella dell’attacco carioca ed il 22enne Balotelli ambedue andati a segno due volte.

 Al 1’ Buffon respinge un tiro di Hulk Si corre molto da una parte e dall’altra ed al 7’ Luiz viene ammonito per un fallaccio su Balotelli.In campo sono due nazionali che assommano ben 9 titoli mondiali e che nel primo quarto d’ora si affrontano a viso aperto.Gli azzurri accorciano molto ,pressano in continuazione soprattutto su Oscar che è la vera mente della squadra di Scolari.

14’ Marchisio protegge un bel pallone e serve Balotelli la cui girata è fuori non di molto.

Stranamente il Brasile sembra non voler affondare molto i colpi,preferisce preparare l’azione con molti passaggi corti anche per linee interne.Al Brasile,lo ricordiamo vanno bene due risultati su tre per restare primo nel girone.

21’ bel lancio di Oscar per Neymar il cui diagonale esce non di molto. 26’ Montolivo ha un problema fisico e deve lasciare il posto a Giaccherini 29’ ancora un cambio nell’Italia.Questa volta ad infortunarsi è Abate contrastato fallosamente da Neymar ( ammonito) cade male e si fa male all’omero destro.Entra Maggio.

 La gara è intensa ma con poche occasioni.

Anche Scolari è costretto a cambiare David Luiz che zoppica per un fallo ad inizio gara non recuperato ed immette il capellone Dante campione d’europa nel Bayern Monaco. 34’ rischia la difesa italiana quando Hernanes in velocità serve dal fondo Hulk stoppato in angolo da Chiellini. Viene ammonito anche Marchisio per un fallo su Oscar che pur sembrando molto fragile è il migliore dei suoi a centrocampo.

 Al 40’ un errore di Dante in controllo aereo per poco non facilitava Balotelli che si lasciava sfuggire l’inatteso regalo.

 In fase di recupero al 46’ passa in vantaggio il Brasile con un gol di Dante,proprio lui al primo gol con la casacca verde oro.A seguito di una punizione battuta sul fronte sinistro d’attacco brasiliano da Neymar la sfera giungeva a centro area ove Fred svettava con un gran colpo di testa sventato da un super Buffon.La palla restava nei pressi ove tra Tiago Silva e Dante era quest’ultimo il più veloce a metter dentro.La posizione di Dante comunque non sembrava essere regolare.

Fuochi d’artificio ad inizio ripresa.Al 5’ azione velocissima italiana con un gesto tecnico straordinario di Balotelli che perfeziona al volo per Giaccherini una rimessa di Buffon permettendo al N° 22 azzurro di involarsi solitario verso Jaulio Cesar e di batterlo.Veramente bello. 1-1

 10’ pericolosa punizione per il Brasile dal limite sulla sinistra dell’attacco verde oro.Batte Neymar ed è un gioiello di tiro che non dà scampo a Buffon battuto proprio alla sua sinistra.Per Neymar siamo a tre reti in tre gare di Confederations Cup.Che piede che ha questo giocatore che non disdegna neppure i recuperi ed anche qualche fallo….

 L’Italia cerca di riprendersi ed è molto intraprendente con Diamanti che lotta e corre molto. 16’ una sventola terrificante su punizione da 35 metri di Balotelli impegna Julio Cesar. Ottima giocata di De Sciglio ( uno dei nostri con maggiore personalità ) per Balotelli contrastato in area al limite della regolarità da Dante.

 La partita è gradevole e l’Italia è un’altra rispetto alla bruttissima prestazione contro il Giappone.( merito di Zaccheroni ? ?)

Al 21’ il risultato diventa troppo pesante per noi.Il Brasile si porta sul 3-1 quando da centrocampo Marcelo lancia in profondità in area Fred che aggancia bene e supera Chiellini intervenuto in leggero ritardo battendo Buffon.

Scolari sul doppio vantaggio risparmia Neymar che esce osannato Al suo posto Bernard. 25’ L’Italia non si arrende ed approfitta anche di un calo fisico e di concentrazione dei brasiliani.Diamanti sfiora il gol con palla deviata da Oscar che finisce di poco alta.

 Ma il 3-2 arriva puntuale al 27’ ed è merito di Chiellini che si rifà dell’errore su Fred insaccando a fil di palo sulla destra di Julio Cesar un pallone rinviato dalla difesa brasiliana che aveva anche commesso fallo da rigore con un blocco su Balotelli.L’arbitro uzbeco Irmatov faceva proseguire con palla pervenuta al difensore juventino che accorciava.

 Il Brasile accusa.Prandelli fa entrare El Shaarawy, esce Diamanti.Balotelli ci tiene a pareggiare i gol di Neymar. Sfortuna al 35’ con una inzuccata violentissima da palla d’angolo di Maggio che colpisce la traversa!

 Il Brasile pare stanco. 36’ ancora Balotelli con una bella girata di prima intenzione dal limite destro del’area che termina a lato.

 Al 44’ la punizione è troppo severa per quello che abbiamo visto.Secondo gol di Fred e gara chiusa sul 2-4 per gli uomini di Scolari.Da Bernanrd a Marcelo che tira subito.Buffon respinge in tuffo ma sulla respinta con Fred tenuto in gioco per millimetri da De Sciglio un secondo intervento è impossibile.Ed è il quarto gol brasiliano.

Al 45’ da Balotelli a El Shaarawy che continua nel momentaccio personale…spreca ancora..

 Brasile che vince ancora quindi,è primo nel girone ed incontrerà quasi certamente l’Uruguay. Italia che continua a non vincere col Brasile ( la vittoria manca dal 1982 ) ,è seconda nel girone ed incontrerà la Spagna in semifinale.

 Questa volta la gara è stata giocata discretamente.Semmai preoccupano le troppe reti incassate. Una dal Messico,tre dal Giappone , quattro dal Brasile…

 

  Dailystorm.it    

 

Crescono le proteste e cresce pure la dura repressione della polizia brasiliana.

Le immani spese per l’organizzazione dei Mondiali 2014 e lo svolgimento della Confederations Cup unite alla  presenza sul territorio brasiliano delle nazionali della Spagna.Italia,Uruguay.Nigeria,Messico,Giappone,Tahiti e dello stesso Brasile hanno dato il destro ad una popolazione sempre più esasperata di farsi sentire.

 Vacilla quindi il “miracolo economico” del gigante sud americano di 200 milioni di abitanti.Siamo passati da poche decine di manifestanti a proteste diffusesi in oltre 100 città del paese con un milione di manifestanti.

Anche ieri sera prima della gara Uruguay-Nigeria disputatasi nello stadio di San Salvador de Bahia,lo stesso dove domani sera scenderà in campo contro il Brasile la nazionale azzurra,vi sono stati momenti difficili. La polizia è stata bersagliata con lanci di pietre e bottiglie.Si protesta per l’enormità dei costi di costruzione degli stadi.Tra l’altro un mese fa una parte della copertura del rinnovato stadio di Bahia “ Fonte Nova”cedette sotto il peso dell’acqua dopo violenti temporali.

Si protesta anche per l’indecente livello di corruzione, per l’alto costo della vita e per i 15 miliardi di dollari stanziati dal governo per i prossimi mondiali. Ormai è un bollettino di guerra e i risultati sportivi passano in secondo piano. Si parla già di due morti,di centinaia di feriti,di devastazioni,di saccheggi e di auto incendiate.

 Gli azzurri sono stati invitati dagli organizzatori a non lasciare l’albergo e da parte della Fifa si chiede un maggior livello di sicurezza e se non cesseranno le violenze potrebbe anche essere sospesa la Confederations Cup.

E veniamo allo sport. L’Italia deve battere il Brasile per evitare in semifinale i Campioni del Mondo e d’Europa della Spagna.La seconda arrivata del Gruppo A, quello dell’Italia, incontrerà infatti la vincente del Gruppo B incontestabilmente la Spagna.

Vincendo l’Italia se la dovrebbe vedere contro l’Uruguay ed in questo caso avrebbe aperta la porta della finalissima.

Dipenderà con che animo e con quali motivazioni scenderanno in campo i brasiliani contro una nazionale,quella azzurra, che giocoforza dovrà essere ampiamente rinnovata vuoi per l’infortunio di Pirlo,vuoi per la squalifica di De Rossi e per il probabile turn-over di qualche elemento dopo la figuraccia patita contro il Giappone.

 Si prospettano per gli azzurri due grandi sfide,quindi, ed in queste occasioni in genere alla nostra nazionale riescono le cose migliori.

A patto che la benzina non sia davvero finita.

 Si annuncia un tutto esaurito allo stadio di San Salvador de Bahia che è la terza più popolosa città brasiliana ( 2,7 milioni di abitanti ) dopo l’immensa San Paolo ( 12 milioni di abitanti -20 milioni nell’area metropolitana) e dopo Rio de Janeiro. ( 6,5 milioni la città-12 milioni l’area metropolitana)

La nazionale italiana di calcio ha un saldo negativo solo contro la vecchia URSS ( dal 1934 al 1991 ) e proprio contro il Brasile con cui si è affrontata 15 volte con 5 vittorie,3 pareggi e 7 sconfitte. L’ultima vittoria è storica. Il 5 luglio 1982 l’Italia battè il Brasile al Sarria di Barcellona per 3-2 con 3 gol di Rossi poco prima di laurearsi Campione del Mondo. 

 

       

Che facciamo stasera? Commentiamo un prevedibilissimo successo della Spagna su Tahiti oppure analizziamo ancora la prova di ieri notte ( per l’Italia) della nostra Nazionale di calcio?

Francamente crediamo sia più utile approfondire una gara che resterà nella storia del nostro calcio.

Gli oltre sei milioni di spettatori che l’hanno vista tra rai satelliti e computer vari e considerando l’ora notturna ,si tratta di una bella cifra,non potranno non convenire che la vittoria per 4-3 dell’Italia sul Giappone è un risultato bugiardo e beffardo per gli avversari.

 Nel calcio capita e non poche volte, che una squadra riesca in un modo o in un altro ad arpionare un risultato però  mai era capitato alla nostra Nazionale di essere per lungo tempo derisa e scherzata sia in campo che sugli spalti. 

Infatti è accaduto anche questo.Gli spettatori dello stadio di Recife hanno parteggiato costantemente per la squadra di Zaccheroni con ripetuti olè ad ogni fraseggio e fischiando quando la palla era manovrata dagli azzurri.Il Giappone con il suo gioco e le occasioni aveva conquistato il pubblico.

Eppure ha perso.Ha perso perché ha avuto pochissima fortuna ( pali,traverse e Buffon ) e perché l’orgoglio e l’esperienza internazionale dei nostri giocatori è di un altro spessore.

Proprio l’aver avuto contro l’intero stadio è la dimostrazione di quanto brutta sia stata l’Italia. Ed invece di approfondire i motivi di questa figuraccia internazionale che di certo non ci gioverà in futuro si analizzano le parole uscite dalla bocca di Prandelli… se abbia detto Dio… oppure zio…in una imprecazione…lasciamo perdere che è meglio.

 Primo: a fine stagione e con una Nazionale ancora da affinare e costruire attorno a Balotelli questo torneo per noi aveva solo dei rischi.. I giocatori sono a pezzi fisicamente e la scelta della Federazione di formare un gruppo-vacanza con mogli,amiche e conoscenti varie al seguito dei giocatori e del gruppo in senso più esteso non è indice di serietà.Punto e basta.

Repubblica.it

Secondo: il nostro mitico “stellone” che sempre risplende in occasione degli avvenimenti importanti estivi dopo la gara di ieri sera sarà quasi spento.Quindi occhio,Prandelli.Occorre lavorare.

Abbiamo già visto terrificanti inizi di tornei poi tramutatisi in trionfi per l’Italia e forse è proprio questo su cui fa conto Prandelli solo che mai nessuno negli ultimi decenni aveva messo sotto in modo così evidente e per così lungo tempo un’intera Nazionale dal punto di vista del gioco e del fisico.La sconfitta del Giappone appartiene al caso e se dovesse ripetersi una simile prestazione contro il Brasile l’Italia ne uscirebbe con le ossa rotte.

Prandelli corra ai ripari e metta in campo chi ha voglia e capacità di correre e di lottare . Qualche centrocampista che possa aiutare e lanciare nello spazio Balotelli urge. Mario non può far tutto da solo e starsene là in avanti isolato ad aspettare qualche lancio .

L’esperienza della Confederations Cup verrà utile anche dal punto di vista logistico,per il Mondiale del prossimo anno ove la nostra Nazionale ( quasi qualificata) dovrà arrivare con ben altra condizione psico-fisica.

Di positivo il fatto che Balotelli in un modo o nell’altro continua a segnare ed a maturare A nemmeno 23 anni ha già segnato 10 gol in Nazionale su 24 gare ed ha messo a segno ieri il 19° rigore sui 19 battuti.Si può prevedere che il record assoluto di segnature in nazionale appartenente a Gigi Riva ( 35 gol in 42 gare ) possa reggere ancora per circa due, due anni e mezzo.

Blitzquotidiano.it

INTANTO COME PREVISTO LE FURIE ROSSE CAMPIONI DEL MONDO SI SONO DIVERTITE CONTRO TAHITI VINCENDO PER 10-0 !

 

 Come preventivato la Spagna Campione del Mondo e d’Europa in carica ha strapazzato Tahiti per 10-0 e si è qualificata per le semifinali della Confederations Cup.

 4 gol El Nino Torres che ha sbagliato anche un rigore

 3 gol Villa

 2 gol Silva

 1 gol Mata

David Villa in 90 gare con la maglia della Nazionale ha segnato la bellezza di 58 gol !!! Resistono quindi i punteggi più larghi ottenuti nella storia dalla Nazionale Spagnola. Il 13-0 Spagna-Bulgaria del 1933 ed il 12-1 di Spagna –Malta del 1983

 
Pagine: 1 2
Ci sono 160 persone collegate

< aprile 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
12
23
24
25
26
27
28
29
30
         
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
A.C. Fiorentina (1)
EUROPEI FRANCIA 2016 (1)
EUROPEO FRANCIA 2016 (1)
Qalificazioni Europei di Francia 2016 (1)
US PISTOIESE 1921 (1)
Aberrazioni (1)
AC MILAN CHE ERRORE (1)
acquisti (1)
AGRICOLTURA E FLOROVIVAISMO (1)
AMBIENTE (25)
AMBIENTE MARE (1)
ambiente,mare,ecologia (4)
Ancora la Gazzetta su Balotelli (1)
ANNIVERSARI (2)
ARTE E CULTURA (1)
ARTE E SPETTACOLO (8)
ARTE, CULTURA, CINEMA, MUSICA (8)
arte,cinema,spettacolo (2)
Assurda manifestazione calcistica (1)
ATORN (4)
AUGURI (3)
avvenimenti (6)
BANCHE (1)
BUNDESLIGA (3)
BUON NATALE (1)
calcio (200)
Calcio Commenti (4)
calcio curiosità (1)
Calcio internazionale (2)
CALCIO MILAN (1)
calcio pisa (1)
CALCIO - USSI (1)
calcio balotelli (1)
calcio bayern (1)
Calcio Bundesliga (1)
calcio campionato (117)
Calcio Campionato Serie A (2)
calcio champions (18)
Calcio Champions commenti (1)
Calcio Champions League (41)
Calcio Commenti (161)
Calcio commento (5)
Calcio Coppa America (5)
Calcio Coppa America ed Europei (1)
Calcio Coppa d'Asia e Coppa Italia (1)
calcio coppa italia (18)
Calcio Coppa Italia e Coppa del Re (1)
CALCIO CORROTTO (1)
CALCIO COVERCIANO (1)
Calcio Crisi (1)
Calcio critiche (2)
Calcio critico (25)
CALCIO CURIOSITA' (1)
calcio curioso (1)
CALCIO D'ESTATE (1)
CALCIO DILETTANTI E TORNEI (2)
CALCIO DILETTANTIE TORNEI (2)
Calcio e Politica (1)
Calcio e record (1)
Calcio estero (3)
Calcio Europa League (19)
Calcio Europa League 2017-2018 (1)
calcio europei (17)
Calcio Europei 2016 (1)
Calcio Europei Francia 2016 (3)
Calcio Europeo (2)
Calcio FIGC (2)
Calcio Fiorentina (5)
Calcio Francia 2016 (1)
CALCIO GIOVANILE (10)
CALCIO IN TV (1)
Calcio Inter (1)
calcio internazionale (139)
Calcio Internazionale amichevoli (1)
Calcio internazionale costume (1)
Calcio Italia (13)
Calcio Italiano (2)
calcio juventus (3)
calcio lega pro (75)
Calcio Lega Pro Girone A (1)
Calcio Lega Pro Girone B (8)
Calcio malato e violento (1)
Calcio marcio (5)
Calcio mercato (3)
Calcio Mercato Estivo (1)
calcio milan (36)
Calcio Milan IL RIECCOLO (1)
calcio milan ed internazionale (1)
calcio mondiale (3)
Calcio Mondiale 2014 (1)
CALCIO MONDIALI (14)
Calcio Mondiali 2014 (37)
Calcio Mondiali Russia 2018 (1)
Calcio nazionale (18)
CALCIO NEWS (1)
calcio pisa (100)
calcio pistoia (1)
calcio pistoiese (143)
Calcio Premier League (1)
Calcio Premiere League (1)
Calcio Qualificazioni a Francia 2016 (1)
Calcio qualificazioni mondiali (3)
Calcio Scandali (2)
Calcio scandalo (1)
calcio scommesse (2)
CALCIO SENTENZE (1)
CALCIO SERIE A (75)
Calcio Serie A 2015-2016 (1)
Calcio Serie A 2017-2018 (1)
Calcio Serie A Commenti (1)
Calcio Serie A ed altro (1)
calcio serie c (58)
Calcio Serie C 2017-2018 (8)
Calcio Serie C Girone A (2)
Calcio Serie C Lega Pro (3)
Calcio Statistiche (5)
CALCIO STORICO (1)
calcio supercoppa (1)
calcio tedesco (2)
Calcio Teppismo (1)
calcio trofeo tim (1)
Calcio Uefa (1)
Calcio US Pistoiese (1)
CALCIOPISA (1)
CALCIOPOLI (6)
calciopoli corte dei conti (1)
calcioscommese (1)
calcioscommesse (25)
CALCIOSCOMMESSE - IL BLOG DEL DIRETTORE (2)
calcioscommesse fase due (3)
calcioscommesse fase uno (1)
CALCIO-USSI (1)
Campagna pro balotelli della Gazzetta (1)
campionato (38)
campionato 2012-2013 (1)
campionato 2013-2014 (1)
Campionato Calcio (1)
Campionato Calcio Serie A (2)
campionato commento (2)
campionato Europeo Under 21 (1)
Campionato Serie A (25)
Campionato Serie A 2015-2016 (1)
Campionato Serie A 2016-2017 (9)
Caso Tavecchio (1)
champions (57)
CHAMPIONS LEAGUE (1)
Champions 2015-2016 (1)
Champions 2016-2017 (1)
Champions 2016-2017 ed altro (1)
Champions commenti (1)
Champions ed Europa League (1)
champions league (99)
Champions League 2015/2016 (1)
Champions League 2014/2015 (1)
Champions League 2014-2015 (1)
Champions League 2015/2016 (5)
Champions League 2015-2016 (6)
Champions League 2016-2017 (33)
Champions League commenti (1)
Champions League ed Europa League (2)
Champions Legaue (1)
Champiosn League (1)
cibm (1)
CICLISMO (4)
Commenti (4)
Commenti Calcio (1)
Commenti politici (2)
commento al campionato (1)
Commento Calcio (1)
Commento Campionato (1)
Commento politico (1)
Comune Viareggio (1)
Confederation Cup (2)
confederations cup (13)
COOPERAZIONE INTERNAZIONALE (1)
Coppa Africa 2015 (1)
Coppa America (7)
Coppa America 2016 (3)
Coppa America Centenario (1)
Coppa America del Centenario (1)
Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa d'Africa (2)
Coppa d'Asia (4)
Coppa d'Asia e d'Africa (2)
Coppa Italia (22)
Coppa Italia 2014/2015 (1)
Coppa Italia 2015/2016 (1)
COPPA ITALIA 2015-2016 (1)
Coppa Italia 2016-2017 (4)
Coppa Italia Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa Italia d'Asia e d'Africa (2)
coppa libertadores (1)
Coppe europee (1)
CREDITO ALLE IMPRESE (3)
Crisi Parma Fc (1)
Critica politica (330)
Critica politica e sportiva (1)
CRONACA (6)
CULTURA E INTRATTENIMENTO (1)
CULTURA -EVENTI (1)
CULTURA, ARTE, EVENTI (8)
Dal Mondo (11)
DIRITTI E DOVERI (1)
DISASTRI NEL MONDO (5)
DONNE NEL MONDO (6)
economia (4)
EDITORIA (1)
EDITORIA E GIORNALISMO (1)
EDUCAZIONE , GIOVANI (1)
Elezioni 2008 (3)
Elezioni Nicaragua (1)
ENTI PUBBLICI (2)
esperienze,vissuto,storie (3)
ESTERI (1)
Euro 2016 Francia (1)
europa league (48)
Europa League 2014/2015 (2)
EUROPA LEAGUE 2015/2016 (2)
EUROPA LEAGUE 2015-2016 (5)
Europa League 2016-2017 (9)
Europa Legaue (2)
Europei 2016 Francia (1)
EUROPEI CALCIO (12)
Europei Calcio 2016 spareggi (1)
EUROPEI CALCIO FRANCIA 2016 (1)
EUROPEI DI CALCIO (4)
Europei di Francia 2016 (4)
Europei Francia 2016 (37)
EUROPEI FRANCIA 2016 ED ALTRO (1)
Europeo Francia 2016 (3)
EVENTI E CULTURA (1)
EVENTI E FIERE (1)
FESTIVAL DELLA SALUTE (4)
FESTIVAL PUCCINIANO (1)
Fiorentina (1)
FLOROVAISMO (1)
FLOROVIVAISMO (22)
FLOROVIVAISMO NEL MONDO (19)
FOTO DEL GIORNO (3)
FRANCIA 2016 Qualificazioni (1)
FRANCIA 2016 Curiosità (1)
FRANCIA 2016 QUALIFICAZIONI (6)
FRANCIA EUROPEI 2016 (2)
FSRU OLT GASIERA (1)
FSRU TOSCANA (1)
FUMETTI (1)
GEMELLAGGI (1)
GIORNALISMO (2)
Giornalismo paraculo (1)
GIORNALISTI (4)
GRAN CANAL DE NICARAGUA (2)
Grande Torino (1)
Guinness Cup (2)
IDEA ABERRANTE (1)
IL RIECCOLO (1)
INFORMAZIONI (2)
International Cup (1)
INTERNAZIONALE (4)
INTERNET (2)
INTERNET E WEB TV (3)
INTERNET editoria (2)
INTERNET TV (9)
INTERNET TV, WEB TV, EDITORIA SUL WEB (15)
INTERNET WEB TV (1)
Juventus e Borussia Dortmund (1)
Juventus statistiche (1)
LA GASIERA (1)
LAVORO (1)
lega pro (21)
Lega Pro Girone A (5)
Lega Pro Girone B (7)
Lega Pro Pistoiese (4)
lega pro prima divisione (1)
Lega Pro US Pistoiese (1)
LEGA PRO US PISTOIESE 1921 (1)
MEDIA (1)
MEDICINA E SALUTE (1)
MEMORIAL (1)
messaggio pubblicitario (1)
Migrazioni insostenibili (1)
Milan (1)
Milan crisi (1)
MILAN FALLIMENTO ! (1)
Milan notizie (1)
Milan si cambia! (1)
MONDIALE PER CLUB (2)
Mondiale per Clubs (2)
Mondiali Calcio 2014 (1)
Mondiali 2014 Brasile (1)
Mondiali Brasile 2014 (1)
mondiali calcio 2014 (11)
MONDIALI DI CALCIO (13)
MONDIALI DI CALCIO 2010 (2)
Mondiali di Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 qualificazioni (1)
nazionale (2)
nazionale calcio (5)
Nazionale commenti (1)
Nazionale Italiana (3)
Nazionale Italiana calcio (2)
Nazionale Italiana di Calcio (1)
NICARAGUA (1)
notizie dal mondo (2)
NOTIZIE USSI (1)
NUOVA POLITICA (1)
OLT FSRU TOSCANA (2)
pallone sgonfio (1)
PARCHI (1)
PARCHI ambiente (1)
parco m.s.r.m. (2)
Parco MSRM (2)
PARCO SAN ROSSORE (13)
PERSONAGGI (10)
personaggi,giornali,editoria (5)
PISA 1909 (1)
pisa calcio (29)
PISA EVENTI (1)
PISTOIA (2)
PISTOIESE (14)
pistoiese calcio (2)
Play-off per Francia 2016 (1)
politica (153)
Politica e costume (3)
Politica a costume (1)
Politica critica (12)
Politica e costume (11)
Politica e Sociale (4)
Politica e Sport (4)
Politica Internazionale (1)
politica porto (1)
Politica sport costume (1)
premi e trofei (1)
PROPOSTE DI LEGGE (1)
QUALIFICAZIONI A FRANCIA 2016 (4)
Qualificazioni a Russia 2016 (1)
qualificazioni a russia 2018 (1)
Qualificazioni ai mondiali 2018 (3)
Qualificazioni mondiali russi 2018 (1)
RICERCA (1)
RICERCA e SOLIDARIETA' (1)
RICERCA SCIENTIFICA (1)
Riflessioni sui tempi (1)
rigassificatore (1)
RUGBY (1)
SALUTE E MEDICINA (2)
SANITA' E SALUTE (2)
SCANDALO NAZIONALE (1)
SCIENZA E CULTURA (1)
SCIENZA E SALUTE (1)
scienza,medicina (2)
Serie A (1)
Serie C Lega Pro girone A (1)
SICUREZZA (2)
Sirteggi europei (1)
SOLIDARIETA' E SOCIALE (1)
SOLIDARIETA' SOCIALE (2)
Sorteggi Coppe Europee (1)
SORTEGGI UEFA (1)
Spareggi per Francia 2016 (1)
spazio libero (2)
SPETTACOLO (25)
SPORT (10)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - CALCIO (4)
SPORT - CICLISMO (1)
SPORT E SOCIALE (1)
SPORT - NEWS LETTER USSI (1)
SPORT - PALLACANESTRO (1)
SPORT & SPORT (2)
sport calcio (2)
SPORT- CALCIO (3)
SPORT -CALCIO (1)
SPORT- CALCIO - COVERCIANO (1)
SPORT- CALCIO - USSI (3)
Sport critico (1)
sport e critica (1)
Sport e politica (1)
SPORT E SOLIDARIETA' (1)
SPORT -NEWS LETTER USSI (4)
SPORT PARALIMPICO (1)
Sport Serie C (1)
SPORT-CALCIO-USSI (1)
SPORT-CANOTTAGGIO (1)
STORIA (1)
STORIA E CULTURA (1)
Supercoppa Italiana (3)
TEATRO (2)
TEATRO E SPETTACOLO (8)
TEATRO SPETTACOLO (2)
Teatro, arte, spettacolo (3)
TORNEI DI CALCIO (1)
TOSCANA ECONOMIA (1)
TOSCANA IN RETE (4)
TOSCANA IN RETE - ECONOMIA (1)
UEFA CHAMPIONS LEAGUE (1)
us pistoiese 1921 (3)
us pistoiese calcio (1)
ussi (1)
USSI COMUNICATI STAMPA (1)
VANNUCCI PIANTE (1)
vendita (1)
VERSILIANA (19)
Viaggi,curiosità,reportage (1)
viareggio (1)
Viareggio allo sbando (1)
viareggio porto (1)
VIDEONEWS (1)
VIDEONEWS 30 ANNI (1)
videonewstv (6)
vivaismo (6)
VIVAISMO E CULTURA (2)
VIVAISMO E SPORT (1)
VOLLEY (2)
WEB E RICERCA SCIENTIFICA (2)
web tv (9)
web,video,youtube (3)
ZERO NEGATIVO (2)

Catalogati per mese:
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti: