VideoBlog
Home Mia TV Videoblog Sport & Sport Ambiente Mare Chi Siamo Contatti Credits
Immagine
 Gianni Zei su WebNode ... di Admin
 
"
"E tu mi porti via l'onore,se porti via via il mare".

Joseph R. Kipling
"
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 

 

RITORNO OTTAVI DI CHAMPIONS LEAGUE

A MONACO DI BAVIERA  BAYERN MONACO  ARSENAL    1-1  ( andata-ritorno 3-1 ) Qualificato BAYERN MONACO

ATLETICO MADRID   MILAN     4-1   ( andata-ritorno  5-1) 

Qualificato ATLETICO DI MADRID

DIEGO COSTA al 3' 1° tempo KAKA' al 27' 1° tempo ARDA TURAN 40' 1° tempo RAUL GARCIA 25' 2° tempo DIEGO COSTA  40' 2° tempo

 Diciamo subito e ripetiamo che per il Milan sarà necessaria una vera impresa sia per la forza dell’Atletico Madrid ( che è secondo in classifica del campionato spagnolo alle spalle del Real e prima del Barcellona! ) che per la effettiva poca consistenza della rosa rossonera quest’anno.

 Non tanto per “i nomi” che ci sono e servono a poco quando non c’è tensione agonistica,quanto per la acclarata insicurezza della difesa dei rossoneri.Questo è il punto.

Il Vicente Calderòn è una bolgia come ci si aspettava.

 Comincia malissimo il Milan.Al primo affondo è gol e da parte del solito Diego Costa.Siamo solo al 3’ e l’Atletico è già sull’1-0.Un traversone perfetto di Koke è stato messo in gol in spaccata acrobatica di sinistro dal N° 19 dei biancorossi

Il Milan deve segnare due reti senza subirne per passare il turno. Nei primi minuti Diego Costa è un’iradiddio. Nel Milan gioca in difesa Abate al posto di De Sciglio.Ammonito Raul Garcia per un fallo su Balotelli.Anche Rami è ammonito dall’arbitro inglese Clattenburg per un fallo su Diego Costa. Al 10’ ancora un grosso rischio per il Milan quando Godin con una girata di destro sfiora il palo alla sinistra di Abbiati.

Netta prevalenza spagnola con l’Atletico molto aggressivo.Solo al 16’ si vede il Milan con una punizione di Balotelli che colpisce al basso ventre proprio Diego Costa. Al 23’ prima azione insistita del Milan con possesso palla prolungato e tiro finale di Balotelli servito da un cross di Abate e controllato da Courtois.Prima azione milanista della serata.I rossoneri giocano con una elegante maglia color oro che però poco ricorda le grandi imprese del passato in genere ottenute con la maglia bianca.( finale di Coppa Campioni a Londra ed altro…)

E’ cresciuto il Milan ed infatti al 27’ c’è il pareggio.Lo mette a segno Kakà al 31° gol europeo della sua carriera.Cross dalla destra di Poli che Kakà schiaccia di testa,la palla ha colpito Juanfran e subisce una deviazione alzandosi imparabilmente per il portiere Courtois. Il Milan si è svegliato dopo un inizio terrificante.

Cross dalla destra Ora al Milan basta una rete senza subirne per andare ai quarti.La gara è cambiata.Il Milan ha preso fiducia e l’Atletico comincia a preoccuparsi.

Al 36’ il Milan sfiora il vantaggio ! Dalla destra cross teso di Taarabt in area arriva Kakà che di testa spedisce fuori di pochissimo! Buon momento rossonero.E’ il caso di spingere.Se solo Kakà tra l’andata e stasera fosse stato più preciso…

Si attende Balotelli.

Al 40’ gol di Arda Turan che mette fine ad un buon 20’ di dominio del Milan.Non ha fortuna il Milan con questo Atletico.Non l’ha avuta a Milano e neppure stasera finora.Il tiro dal limite di Turan è stato deviato all’ultimo da Rami e al deviazione ha ingannato Abbiati.Gol fortunoso e casuale.La botta morale si fa sentire ed i rossoneri rischiano il terzo gol subito dopo a seguito di un’azione da manuale e tutta di prima dell’Atletico conclusa con una rovesciata di Raul Garcia.

 Questo Atletico è micidiale,non bello da vedersi, sicuramente inferiore al Barcellona ed al Real Madrid ma rognoso e cattivo il giusto.E’ Simeone,insomma.

 Intanto Balotelli è stato ammonito ed era diffidato.Stasera al Milan è proprio lui che manca!

Finisce 2-1 per l’Atletico il primo tempo ed ora i rossoneri devono segnare due gol senza subirne. Inizia il secondo tempo con nelle fila del Milan anche Robinho ( figuriamoci..) al posto di Taarabt.

Contropiede micidiale dell’Atletico che per poco non segna il terzo gol.Ecco il modo di giocare degli spagnoli.Attaccati ripartono a tutta forza e la sponda di Diego Costa per Gabi per pochissimo non si è trasformata nel 3-1.La palla ha scheggiato il palo di Abbiati.

 Il Milan deve solo attaccare e quindi si espone a pericolosissimi contropiede.Il duello Rami-Diego Costa è tra i più interessanti della serata. Al 15’ punizione di Balotelli deviata in corner.Dall’angolo batte Emanuelson ma tra le braccia di Courtois.Comunque quando attaccano gli spagnoli sono molto più veloci e pratici nell’andare al tiro e la difesa rossonera è sempre in affanno.Passano i minuti ed il Milan adesso è fuori.

Teniamo anche conto che il semplice passaggio ai quarti di finale di Champions vale in danaro tra premio Uefa,marchandising vari almeno 10 milioni di euro.

 21’ tiro di Robinho e respinta di Courtois.Finora buona la prova di Poli nel Milan che sta crescendo in questa fase di gara.Robinho pretende troppo e due minuti dopo sparacchia fuori un pallone che andava meglio gestito.

 E’ finita! E’ finita l’avventura del Milan in Champions e chissà per quanti anni! Al 25’ arriva il solito gol subito da calcio da fermo per la difesa incorreggibile del Milan. E siamo sul 3-1 ( totale 4-1) Battuta una punizione dalla tre quarti da parte di Gabi.Palla sulla testa di Raul Garcia che in mezzo a 5 difensori mette dentro!

 E c’è anche la traversa di Robinho tanto per confermare la sua imprecisione al tiro ed anche la costante poca fortuna del Milan in queste due gare contro l’Atletico.Da Kakà a Robinho che tira sulla traversa!

Ormai nel Calderòn si festeggia e giustamente.Entra anche Pazzini ma ormai la frittata è fatta.

 C’è anche l’umiliazione del quarto gol subito dal Milan a 5’ dalla fine sempre ad opera di Diego Costa che dalla destra sferra un diagonale precisissimo che batte sul palo alla destra di Abbiati e finisce dentro.Umiliazione! Diego Costa 3 gol al Milan!

Finisce con l’Atletico Madrid che umilia il Milan per 5-1 ( risultato complessivo)

 Già al momento del sorteggio l’avevo detto che il cliente peggiore per i rossoneri era proprio l’Atletico di Madrid di Simeone.Una squadra che incarna le caratteristiche del suo allenatore. Simeone quindi riporta dopo parecchio tempo ai quarti di Champions l’Atletico Madrid ed il Milan saluta per il terzo anno consecutivo la Coppa soccombendo sempre contro squadre spagnole.

E’ indubbio che il calcio spagnolo ormai da anni sia superiore a quello italiano. Il Milan non ha demeritato come indicherebbe il finale di 5-1 tra andata e ritorno.Avrebbe meritato di più.Non dico la qualificazione perché l’Atletico ha più forza e convinzione ma almeno giocarsela fino agli ultimi minuti quello si.

Al Milan è mancato a Madrid proprio quel giocatore che parecchi commentatori (!!!) definiscono come la speranza della Nazionale ( ? ) e del Milan stesso.Vale a dire Mario Balotelli.Una presenza inutile con la certezza della consueta ammonizione

. La rinascita del Milan perché la squadra deve essere rivoluzionata dopo una stagione disastrosa NON DEVE PASSARE DA MARIO BALOTELLI.Lasciatelo andare in pace dove lo vorrà portare il suo procuratore Raiola.Non è uomo affidabile ,non è giocatore decisivo.

Rispetto a Diego Costa ha fatto magra figura

Nei soli 20’ di ottimo calcio proposto dal Milan da notare una bella gara di Poli,di Kakà fino a che ha retto il fiato ed anche di Rami nel controllo di quel satanasso di Diego Costa.

Per il resto ordinaria amministrazione dei soliti errori.

Ora il Milan ha tempo per rifondarsi.Con ingaggi decurtati,con rosa sfoltita e si spera con scelte giuste.

L'avventura dei rossoneri in Champions termina alla 249 a gara con 125 vittorie 64 pareggi e 60 sconfitte

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 11/03/2014 @ 16:51:35, in Champions, linkato 1082 volte)

Al Milan spetta di fare una vera impresa!

Bastano un poco di dati che quasi mai mentono.

In Spagna nella sua storia il Milan ha ottenuto 4 vittorie,6 pareggi e ben 15 sconfitte!

Il Milan deve evitare contro l’Atletico Madrid la terza consecutiva eliminazione dalla Champions per opera di una squadra spagnola.( gli ultimi due anni è stato eliminato dal Barcellona)

Il Milan in Coppa Campioni/Champions ha perso la gara di andata per 6 volte .

Ebbene solo in un caso è riuscito a ribaltare il risultato.Addirittura alla prima trasferta della sua storia in Coppa Campioni nel lontano 1955!!!Sconfitto in casa per 4-3 andò a vincere per 4-1 a Saarbrucken contro l’F.C. Saarbrucken.Ed il Milan stasera giocherà la sua 249° gara nella Coppa più prestigiosa.!!

 L’Atletico come già ricordato ha vinto 15 delle ultime 16 gare europee in casa al Vicente Calderòn.

 Inoltre non è che con l’arrivo in panchina di Seedorf abbia prodotto sfracelli.. su 11 panchine 5 sconfitte!

Una brutta bestia per le Italiane è l’Atletico di Madrid!

Nel corso degli ultimi decenni ha eliminato la Lazio dall’Europa League nel 2012 l’Udinese nel 2011 sempre nell’Europa League, l’Inter nella finale del 2010 di Supercoppa,la Roma dalla Uefa 1999 poi Cagliari dalla Coppa Campioni del 1970 e Fiorentina dalla finale di Coppa delle coppe del 1962….

 E sono già abbastanza.

Ad eliminare gli spagnoli ci sono riuscite per due volte il Parma e per una volta anche la Fiorentina. Il Parma nella Coppa Uefa del 1999 e nella Coppa delle Coppe del 1993 e la Fiorentina nella Coppa Uefa del 1989

 Quindi l’Atletico Madrid ha eliminato per 6 volte dalle varie competizioni internazionali dell’Uefa le squadre italiane mentre ne è uscito sconfitto per 3 volte.

 Spetta al Milan migliorare questi dati.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

RITORNO OTTAVI DI FINALE DI CHAMPIONS LEAGUE

ATLETICO MADRID       MILAN    Andata 1-0

Il Milan è all’impres a vera e  propria.Vale a dire vincere segnando almeno due gol subendone non più di uno o andare almeno ai rigori vincendo.

Questo è necessario per eliminare il forte Atletico di Madrid dalla Champions dopo aver perso in casa per 1-0 la gara d’andata.E con molta sfortuna anche.Gli errori di mira si pagano soprattutto se si è il Milan di questi ultimi tempi un Milan che SEMPRE la sciocchezza difensiva la commette venendone puntualmente punito.

 Francamente crediamo che l’impresa di eliminare l’Atletico sia ai limiti dell’impossibile per questo modesto Milan che rischia seriamente di restare senza Europa per la prima volta in 15 anni!

 Magari se dovesse accadere questo potrebbe essere un segnale da trasportare dal calcio alla politica.Chissà se uscendo dall’Europa a guida Merkel ( anche nel calcio siamo a guida Bayern! ) le cosa miglioreranno.Tant’è.

 Insomma sarebbe un vero fallimento ed una stagione buttata con conseguenze anche per gli stessi giocatori che si vedrebbero decurtare lo stipendio ( c’è una clausola in tal senso nei contratti ) del 20% e chissà,vista la venalità dei personaggi può darsi sia questo un bello stimolo a dare tutto a Madrid.

Galliani si abbarbica a successi passati con quella vittoria in casa del Bayern per 2-0 dopo un 2-2 a San Siro ma quello era un altro Milan ed aveva lo stesso Seedorf in campo ed anche Inzaghi. Qui ci si affida a Pazzini ed a Balotelli che è temuto da Simeone per le “improbabili” giocate che ogni tanto gli riescono

.Ecco,c’è da sperare in quelle e nella tenuta di una difesa raramente quest’anno all’altezza della situazione.

Una cosa è certa.Se non si segna non si vince.

 Una dato che spaventa: l’Atletico di Simeone nelle ultime 16 apparizioni casalinghe in Tornei UEFA ha vinto per 15 volte! L’unica sconfitta per 2-0 ( un risultato che sarebbe perfetto per il Milan..) l’ha subita contro il Rubin Kazan nel febbraio 2013 nei sedicesimi Uefa.

L'altra gara del ritorno degli ottavi e:

BAYERN MONACO     ARSENAL       andata 2-0

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

E’ finita come si prevedeva dovesse finire.La Juventus ha battuto anche la Fiorentina tra le mura amiche dello Juventus Stadium con il minimo scarto ed anche nel finale di gara con qualche apprensione ma la vittoria è legittima.

 Una vittoria che permette ai bianconeri che vanno a segno in campionato da ben 40 gare consecutive di eguagliare il record di vittorie consecutive casalinghe in un campionato con 14 appartenente al Torino di Graziani-Pulici guidato da Radice quel Torino che conquistò lo scudetto del torneo 1975/76 proprio all’ultima giornata quando interruppe la striscia di vittorie impattando per 1-1 contro il Cesena mentre la Juventus perdeva a Perugia.

Una Fiorentina troppo timida nel primo tempo era riuscita a tenere a bada la prevedibile sfuriata iniziale bianconera e si era salvata con una gran parata di Neto su  Asamoah poi un buon controllo di gara con condotta molto prudente ed il solo Mario Gomez come punta.

L’obiettivo di Montella era quello di strappare un pari ma nel finale di tempo un’azione personale con doppio dribbling e tiro col piede non favorito da parte di Asamoah grazie anche ad un lieve deviazione di Pizarro faceva finire la sfera alle spalle di Neto.Era il gol vittoria.

Giocoforza Montella nella seconda parte della ripresa doveva osare di più.Buffon era stato inoperoso per tutta la partita anche se un colpo di testa di Mario Gomez su cross di Pasqual con pala fuori di poco,lo aveva graziato nell’unica occasione viola della gara fino a quel momento( 15’ della ripresa).

Viola che nel finale di partita sono anche stati poco fortunati quando un colpo di testa di Matos appena entrato in campo mandava la sfera a sbattere contro l’incrocio dei pali a Buffon battuto! Comunque il brasiliano poteva meglio gestire quel tiro!

Il bel finale della Fiorentina non è bastato a recuperare il risultato ma darà indicazioni a Montella nella condotta da tenere tra qualche giorno nell’andata sempre a Torino degli ottavi di Europa League in una doppia sfida che si annuncia di grande interesse.

La Juventus continua a vincere e a subire poco o nulla ma non appare in condizioni molto migliori della Fiorentina.Di certo ha più armi a disposizione per andare a segno anche se Montella ne aveva irretito il gioco per una lunga fase di gioco e certamente Mario Gomez non è ancora nemmeno parente di quello del Bayern Monaco e l’assenza di Borja Valero si fa sentire ma le due sfide di Coppa saranno molto combattute.

 Ed ecco la storia dei primati del Torino ed ora anche della Juventus:

 CAMPIONATO 1975/76

 TORINO-PERUGIA 3-0 TORINO-INTER 2-1  TORINO-NAPOLI 3-1  TORINO-JUVENTUS 2-0  TORINO-COMO 1-0  TORINO-LAZIO 2-1  TORINO-VERONA 4-2  TORINO-BOLOGNA 3-1  TORINO-ASCOLI 3-1  TORINO-SAMPDORIA 2-0  TORINO-ROMA 1-0  TORINO-MILAN 2-1  TORINO-FIORENTINA 4-3  TORINO-CAGLIARI 5-1 37/11 i gol 14 vittorie consecutive in casa

Alla 15° gara ultima del campionato 1975/76 poi vinto dal Torino guidato da Radice sulla Juventus il Torino impattò per 1-1 con il Cesena.

CAMPIONATO 2013/2014

 JUVENTUS-LAZIO 4-1  JUVENTUS-VERONA 2-1  JUVENTUS-MILAN 3-2  JUVENTUS-GENOA 2-0  JUVENTUS-CATANIA 4-0  JUVENTUS-NAPOLI 3-0  JUVENTUS-UDINESE 1-0  JUVENTUS-SASSUOLO 4-0 JUVENTUS-ROMA 3-0  JUVENTUS-SAMPDORIA 4-2  JUVENTUS-INTER 3-1  JUVENTUS-CHIEVO 3-1 JUVENTUS-TORINO 1-0  JUVENTUS-FIORENTINA 1-0

38/8 i gol E sono 40 le partite di campionato in cui la Juventus va sempre a segno! Serie aperta. Eguagliato per ora il record del Torino 1975/76

 C’è un RECORD che appartiene al GRANDE TORINO scomparso nella tragedia di Superga ( 4 maggio 1949 ) che difficilmente potrà essere battuto.

Comunque la Juventus può puntare anche a quello. 21 VITTORIE CONSECUTIVE IN CASA OTTENUTE IN DUE CAMPIONATI

 CAMPIONATO 1947/48

TORINO-SALERNITANA 7-1  TORINO-INTER 5-0  TORINO-TRIESTINA 6-0  TORINO-FIORENTINA 5-0 TORINO.GENOA 2-1  TORINO-BARI 5-1  TORINO-ROMA 4-1  TORINO-PRO PATRIA 4-1  TORINO-BOLOGNA 5-1  TORINO-SAMPDORIA 3-2  TORINO-ALESSANDRIA 10-0  TORINO-ATALANTA 4-0  TORINO-LAZIO 4-3 TORINO- LIVORNO 5-2  TORINO-MILAN 2-1  TORINO-MODENA 5-2

 CAMPIONATO 1948/49

TORINO- PRO PATRIA 4-1  TORINO-ROMA 4-0  TORINO-LUCCHESE 2-1  TORINO-PADOVA 3-1  TORINO- LAZIO 1-0

 E sono 21 VITTORIE CONSECUTIVE IN CASA con 90 gol a 19

 Ed è questo il record che ora cercherà di raggiungere la Juventus.

 La successiva gara Torino-Triestina finì 1-1

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

 

      

Appuntamento con la storia per Milan e Fiorentina.

Precisando che si tratta pur sempre e soltanto di calcio e non dei massimi sistemi filosofici del mondo tuttavia per i tifosi del Milan e della Fiorentina si stanno avvicinando una serie di appuntamenti che segneranno in positivo o in negativo la storia dei club per gli anni a venire.

Milan:la squadra più titolata in Europa ( pare che ora al mondo siano gli egiziani dell’Al Ahly con 19 titoli internazionali dopo la vittoria ottenuta nella Supercoppa africana ) ha da sempre nel proprio dna calcistico la Champions League.

E’ il palcoscenico internazionale ove meglio si sono espressi i rossoneri scrivendo pagine memorabili.

Ebbene il Milan attuale che l’ombra delle grandi formazioni che conquistarono l’Europa ed il Mondo ha tra pochi giorni l’impegno decisivo di Madrid contro l’Atletico Madrid guidato da Simeone che già all’andata ha battuto per 1-0 ( immeritatamente ) i rossoneri.

Servirà una vera impresa per ribaltare la situazione ed anche se questo avverrà ( al massimo un 15% di possibilità) giocoforza i rossoneri dovranno poi cedere ad una delle tre formazioni sicuramente più forti, vale a dire Real Madrid,Barcellona e Bayern Monaco.

Essendo lontanissima e irraggiungibile per il malinconico e modesto Milan di campionato la zona Champions ( a proposito ad Udine è arrivata anche la decima sconfitta stagionale con l’ennesimo gol subito da Di Natale ) è chiaro che la mancanza il prossimo anno degli introiti derivanti dalla massima competizione europea per club peserà moltissimo per l’allestimento di una rosa in grado di tornare agli alti livelli sempre garantiti negli ultimi 20 anni e passa.

Insomma il clima di decadenza ( per svariati motivi a tutti noti ) che aleggia attorno al suo Patron (Berlusconi) si sta allargando anche alla sua creatura preferita:il Milan.E non solo da ora.Tutto è cominciato con la necessità di mettere in ordine i conti con la cessione di Silva ed Ibrahimovic.

Ed è una china irreversibile.Solo nuovi capitali o un nuovo padrone potranno portare il Milan ai fasti di un tempo

.Oppure passare attraverso la valorizzazione del settore giovanile ( ed il Milan ha vinto il Torneo di Viareggio ) che però darà i suoi frutti solo dopo tempo.

Attendere un miracolo a Madrid,quindi ? Si ma come detto non sarà sufficiente.Sono troppe le squadre irraggiungibili anche se esiste un precedente che riguarda proprio il Milan del 1957/58un Milan debole in campionato( finì nono con 9 vittorie ,14 pari e ben 11 sconfitte ) che seppe però impegnare sino ai supplementari nella finalissima di Coppa Campioni a Bruxelles niente meno che il grandissimo Real Madrid di Di Stefano,Puskas e Gento soccombendo per 2-3 !

Altri tempi e soprattutto altri giocatori.

Come paragonare infatti i nomi di Cesare Maldini,Luigi Radine,Giancarlo Danova,Nils Liedholm,Juan Alberto Schiaffino,Ernesto Grillo,Ernesto Cucchiaroni con gli attuali Mexes,Zapata,Birsa,Muntari.Honda,ROBINHO!!!!

Non diciamo bestemmie,prego!

 E veniamo alla Fiorentina che si appresta ad incontrare per tre volte consecutive una in campionato e due in Europa League la “nemica storica” la Juventus.Quella stessa Juventus che proprio quest’anno a Firenze ha subito l’unica umiliazione in campionato con un irripetibile,per come maturò,1-4 ! State pur certi che Conte ed i giocatori bianconeri non si sono scordati quella batosta e cercheranno in ogni modo visto che in ballo c’è anche il record di vittorie consecutive in casa  in un singolo campionato  da eguagliare con 14 ( appartiene al Torino di Pulici e Graziani ) di rendere pan per focaccia.

Anche se il record assoluto crediamo imbattibile appartiene ad un altro Torino quello dalle sette stagioni casalinghe senza sconfitte,quello dei Maroso,Loik,Gabetto e Mazzola ,quello che scomparve a Superga nell'incidente aereo.Quel Torino a cavallo dei campionati 1947/48 e 48/49 ottenne la bellezza di ben 21 vittorie consecutive con 90 gol fatti e 19 subiti !

In campionato la Fiorentina mostra qualche segnale di rallentamento sia pure tra episodi sfavorevoli ed anche un clima arbitrale non proprio sereno nei confronti della viola.Eppure la Società ha ben operato in questi anni.C’è stato un crescendo di risultati.Montella ha dato un’organizzazione di gioco chiara,piacevole con prospettive di crescita evidenti.

La botta subita all’ultima giornata dello scorso torneo con il rigore di Siena a favore del Milan che ha negato ai viola la prestigiosa Champions non è ancora stata assorbita.

Cova ancora rabbia anche in Montella altrimenti non si capirebbero certi suoi atteggiamenti non sereni anche se giustificati da evidenti lacune arbitrali.

Insomma la Fiorentina ha davanti a sè la possibilità di buttare fuori dalla Europa League ( che prevede una finale secca proprio nello stadio della Juventus a Torino) l’”odiata nemica”.

E siamo certi che se si facesse un sondaggio tra i tifosi risponderebbero tutti di preferire il passaggio ai quarti di Europa League piuttosto che una vittoria in campionato.

 Il progetto per una squadra vincente a breve prenderebbe uno slancio enorme e conoscendo l’amore viscerale che i fiorentini tutti nutrono nei confronti della loro squadra si creerebbe un circuito virtuoso tra proprietà,giocatori e tifo tutto tale da far iniziare  un periodo di grandi soddisfazioni sportive.

La Juventus è una vera corazzata.L’impresa è molto difficile per la Fiorentina e potrà essere raggiunta solo con nervi saldissimi e qualche trovata d’ingegno da parte di Montella.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

                                

STADIO VICENTE CALDERON DI MADRID  Amichevole internazionale

SPAGNA -  ITALIA  1-0  PEDRO AL  18' 2° tempo

Una selva di amichevoli internazionali sono previste per questo pomeriggio/sera/notte. Tra le molte spicca quella notturna dell’Italia. Gli Spagnoli ed i Portoghesi lo sappiamo,amano tirar tardi e le gare iniziano alle 21,30 o addirittura come nel caso di Spagna-Italia alle 22 per le maledizioni di chi deve andare in rotativa….. già, ma chi legge i giornali in pratica ( vedendo anche i dati della diffusione) è in estinzione, per cui poco male.

 Prandelli porta i suoi ( con un paio di defezioni per motivi disciplinari ) all’appuntamento del Vicente Calderòn per acquisire ulteriore esperienza a 100 gg dal mondiale brasiliano contro una delle formazioni sicuramente accreditata quanto meno delle semifinali assieme al Brasile,alla Germania e probabilmente ad una tra Italia,Spagna,Argentina ed a qualche sorpresa che non manca mai.

 Ben vengano quindi amichevoli di questo livello purchè affrontate con la giusta concentrazione.E su questo ci permettiamo di dubitare essendo “gli attori” molto impegnati in questo periodo tra sfide di Coppe europee e di campionato.

Comunque vedremo: Prandelli mette in campo delle novità come Paletta in difesa mentre in avanti ci sono Candreva,Cerci e Osvaldo.Per i Campioni del Mondo in carica c’è la grande attesa su Diego Costa il giocatore brasiliano naturalizzato spagnolo che esordisce con la maglia della nazionale di Del Bosque.Potrebbe anche essere un azzardo.Come verrà accolta la Spagna in Brasile ove è già cominciata una campagna stampa ferocemente contraria?

 

Si inizia e son subito fuochi d’artificio Al 1’ per poco la Spagna non passa con Iniesta che serve profondo Alba ma Buffon mette in angolo ed al 5’ con una magia di Cerci che cerca di battere Casillas con un pallonetto.La palla picchia sull’interno del palo e poi la blocca Casillas!

Poi comincia a prendere l’iniziativa la Spagna che come di consueto manovra e scambia con facilità.

Al 7’ un destro di Pedro è respinto da Buffon.Iniesta cerca spesso Diego Costa con lanci profondi.Poi ancora un tentativo di Fabregas mentre l’attenta marcatura di Paletta sul temuto Diego Costa per ora fa ben sperare. Gli spagnoli continuano a mulinare gioco ma difettano di precisione nel finale. Un bel tiro di Iniesta è respinto coi pugni da Buffon poi anche Fabregas da buonissima posizione sparacchia malamente alto.

Ed al 28’ è per l’Italia la migliore occasione con un tiro di Osvaldo servito da Marchisio che non va molto lontano dall’incrocio dei pali di Casillas.

Ora è l’Italia che comincia a distendersi in avanti con maggior frequenza.Ma dura poco.Iniesta continua ad essere un Dio del pallone e fa il bello e cattivo tempo.Incontenibile.Diego Costa cerca troppo lo scambio invece di puntare alla rete così come fa nell’Atletico.Sta cercando di inserirsi negli schemi.L’Italia da qualche minuto è troppo compressa nella propria metà campo anche perché gli spagnoli pressano alto.Comunque non ci sono grosse occasioni.L’arbitro sanziona con il giallo un pestone di Maggio su Iniesta.L’arbitro è l’ucraino Aranovskiy.In precedenza anche Diego Costa era stato toccato duro.Al riposo sullo zero a zero.L’azione più bella è di Pedro nel finale con la sua serpentina in area che è costata il giallo a Criscito.ma ricordiamo anche il palo di Cerci.

Cambiamenti nel secondo tempo . Nell’Italia entrano Pirlo e De Sciglio al posto di Candreva e Criscito ed anche Abate al posto di Maggio mentre Del Bosque inserisce Victor Valdes ,Silva e Xavi Alonso al posto di Iker Casillas,Frabregas  e Busquets.

Fiammata spagnola al 7’ con il vivacissimo Silva che smarca Alcantara davanti aBuffon.Il portiere della Juventus conferma il suo ottimo momento di forma deviando miracolosamente in angolo!! Sull’angolo ancora un intervento di Silva il cui tiro va fuori di un nulla.

Ancora Silva si mette in luce con smarcamenti e con giocate veloci mentre Parndelli mette in campo Giaccherini al posto di Thiago Motta.

Al 17’ Pirlo su angolo crea pericolo in area spagnola ma Victor Valdes respinge.

Al 19’ gli spagnoli passano in vantaggio.Ci pensa Iniesta di tacco a servire Silva su cui interviene Paletta ma la palla resta nei pressi ed il tocco finale di Pedro non dà scampo a Buffon che questa volta è sembrato sorpreso.Sono 14 i gol di Pedro con la Nazionale.

Vi sono altri cambi nell’Italia con l’ingresso di Immobile  e di Destro per cercare il pari.Ed è Pirlo che batte una punizione ricevuta da Paletta spintosi in avanti.L’intervento liberatorio di Albiol per poco non beffa Valdes.

 

Poi poco altro se non nel finale una buona opportunità per l’Italia con un salvataggio di Martinez su Destro e con Buffon che respinge bene su Navas.

Vince la Spagna di misura e con merito ma l’Italia non ha sfigurato.Troppo rinunciataria nella prima parte di gara,poi dignitosa ed una volta subita la rete non è riuscita a recuperare ma contro una nazionale che ha una panchina stellare di più non si poteva fare.E’ da tempo che non battiamo gli spagnoli.Vedremo se capiterà ai Mondiali

 Sono ben 31 le gare interne della Spagna senza sconfitte con 28 vittorie e tre  pareggi. L’ultima sconfitta in casa della  nazionale spagnola  risale al lontano 15 novembre 2006 quando le furie rosse vennero sconfitte dalla Romania per 1-0

A proposito di Del Bosque allenatore delle furie rosse.La vittoria di stasera ha ancora migliorato il suo record arrivato a 43 vittorie su 49 gare sulla panchina spagnola ( poi 1 pareggio e 5 sconfitte ).Con 120 gol messi a segno e 35 subiti.Se non sono record questi…Solo Guardiola e lo juventino Conte con i loro numeri sono all’altezza.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Partiamo dalle nefandezze perché tali sono anche se a volte la tensione in campo è talmente alta da far perdere i giusti contorni dell’avvenimento.In fin dei conti si tratta di una gara di calcio.

Quindi pugni e gomitate non appartengono a questo sport.

  

C’è voluta la prova Tv per squalificare per tre giornate De Rossi della Roma ( non nuovo alle squalifiche.In totale siamo già a 15 turni ) e Juan Jesus dell’Inter.De Rossi punito per un pugno ad Icardi,il brasiliano dell’Inter per una gomitata a Romagnoli.

 Anche Domenico Berardi il giovane attaccante del Sassuolo che con le sue irripetibili 4 reti al Milan è costato il posto ad Allegri domenica è rimasto in campo per 1’ tanto ci ha messo per dare una gomitata a Molinaro del Parma.DA UN RECORD ALL’ALTRO!

A proposito di Sassuolo.E’ già finita l’avventura sulla panchina emiliana di Malesani.5 gare 5 sconfitte.Torna Di Francesco visto che è pagato.Ogni tanto capita che qualche allenatore con un passato dignitoso come Malesani fallisca in pieno

L’esempio più clamoroso appartiene però all’ex intersita e viola Passarella che al Parma ( 2001) ottenne 5 sconfitte in 5 gare al modico stipendio di 5 miliardi.Tanto era il Parma dei Tanzi..a proposito di NEFANDEZZE!

 Poi gli errori gravi che sono tutti appannaggio della difesa milanista che ha scriteriatamente rovinato ciò che di buono la squadra aveva costruito ( e non realizzato,però..) in fase di impostazione del gioco.

PRIMO ERRORE GRAVE: ABATE e la sua scriteriata respinta di testa nel corso della gara di Champions contro l’Atletico Madrid che è poi costata la sconfitta.

SECONDO ERRORE GRAVE: RAMI e il suo scriteriato retropassaggio di testa a chi? Una palla poi conquistata da Marchisio,rifinita da Tevez e Lichsteiner prima di essere messa in rete da LLorente.E gara persa per il Milan.

                                                          

 Ora l’amichevole di lusso della Nazionale italiana contro la Spagna.Delle ultime 4 gare me abbiamo perse 3.Allo stadio Calderon ci sarà per le furie rosse al centro dell’attacco l’esordio del brasiliano naturalizzato spagnolo Diego Costa.

Vicente del Bosque ha trovato sicuramente il degno erede di Torres.Un giocatore davvero “tosto” e cattivo il giusto.Un pericolo in più non tanto per l’amichevole con l’Italia il cui risultato francamente lascia il tempo che trova,ma per i prossimi mondiali brasiliani ove le ambizioni sia di Spagna che dell’Italia non saranno poche.

Ultima vittoria azzurra a Bari in amichevole per 2-1.Le ultime due gare sono due pesanti sconfitte agli europei ( finale persa per 4-0 ) ed alla Confederations Cup.( 0-0 poi 7-6 per la Spagna ai rigori in semifinale )

e questa non è una nefandezza...

15 vittorie consecutive intanto per il Bayern Monaco campione d’Europa e del Mondo in carica.La squadra guidata da Guardiola ha 20 punti di vantaggio sulla seconda e tra breve sarà di nuovo campione di Germania per la 24ma volta.I bavaresi sono imbattuti in campionato da ben 48 turni.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

 A SAN SIRO :

 MILAN   JUVENTUS        0-2  

 LLORENTE al 44' 1° tempo TEVEZ al 23' 2° tempo

Dice Seedorf :” battiamo la Juventus( anzi “battiamo la Juve-a me non piacciono le contrazioni..per cui…) per crescere..” Si,come fosse facile.

Una Juventus che ha la concreta occasione di allungare ancora sulla Roma che ha impattato con l’Inter in una modesta gara,credo non si lascerà sfuggire l’occasione di sbancare ancora San Siro.Ed anche il pari del Napoli sul campo del Livorno contribuirà ad affamarla ancora di più.

 Il Milan da parte sua non vince in campionato una gara che conta da anni e dal momento che è privo del suo elemento più importante ( ma a detta di chi? ) vale a dire Balotelli che invece io mi permetto di ritenere come il vero problema della squadra,può anche darsi che possa essere la serata giusta.

D’altra parte l’apporto di Balotelli quest’anno tra espulsioni,frignini in panchina ed infortuni vari è stato molto modesto.

Sotto con Pazzini che è meglio.

 Conte non ha Vidal per squalifica ed inserisce Marchisio mentre Seedorf immette Bonera centrale in difesa con De Jong a centrocampo e Poli,Kakà e Taarabt trequartisti. Arbitra Guida di Torre Annunziata.

Nei primi minuti da notare un improvviso tiro di Lichsteiner che non sorprende Abbiati e da parte milanista un’accelerazione di Taarabt con tiro bloccato da Buffon.Ormai nel vedere in azione Taarabt sembra ( con qualche distinguo..) di riscoprire il primo Kakà… 11’ cross teso in area juventina di Taarabt ,tocco di nuca di Kakà e testa di Pazzini con palla alta ( Pazzini tra l’altro gioca con una maschera protettiva).

Milan molto aggressivo.Tenta da lontano anche Emanuelson.Ma la precisione difetta.

 Si sveglia la Juventus e in un paio di azioni spaventa il Milan.Bravo è Abbiati.Prima un tiro di Tevez servito da una torre di Llorente è centrale,poi Lichsteiner su centro da sinistra di Tevez calcia subito ma anche stavolta centralmente e Abbiati respinge d’istinto come spesso gli capita.Grande reattività.

Fiammata bianconera molto pericolosa.

Sembra però di rivedere la gara con l’Atletico.Il Milan fa molta corsa e pressing già nella metà campo juventina e spreca energie notevoli.Quanto durerà?

Al 26’Milan sfortunato! Doppio tiro di Kakà.Prima para Buffon ma non trattiene,colpisce di nuovo Kakà e Bonucci salva sulla linea!Azione che meritava il gol

.Si corre molto e Conte sta facendo scaldare Ogbonna.Intanto Pazzini lotta come un leone su ogni palla ed il centrocampo milanista per ora appare più aggressivo e preciso di quello bianconero .Il problema è finalizzare.Buffon è apparso molto attento

Si salva ancora Buffon al 42’ respingendo un tiro di Kakà con i pugni.Sulla ribattuta arriva Poli che spara alto!

Ed ecco la fesseria in difesa! Aspettavo dall’inizio la fesseria in difesa del Milan che puntualmente è arrivata.Ed in finale di tempo,anche.Una palla respinta male di testa da un difensore rossonero viene recuperata da Marchisio poi a Tevez e prima che esca dal campo da Lichsteiner rimessa indietro per il tocco vincente di LLorente. Tutto di prima ed in velocità senza che sei difensori rossoneri dico sei possano far nulla.Si,ma come è cominciata l’azione ? Una gara che doveva chiudersi al primo tempo almeno sul 2-0 per il Milan vede invece i bianconeri prevalere per 1-0.

In questo caso che dire? Non si può giustificare tutto con la sfortuna o con la bravura di Buffon.

Il PROBLEMA VERO E’ DA SEMPRE LA DIFESA DEL MILAN.Seedorf o Allegri ,modulo più offensivo o meno,quando incontri avversari “rognosi e tosti” come i bianconeri se hai una difesa SCARSA,SUBISCI. Per ora risultato ingiusto ma questo è il calcio.

Di chi è la colpa se POLI da un metro ha sparato alle stelle? Inizia il secondo tempo con una occasione per Tevez che andato via con tutta facilità ad un difensore va al tiro in diagonale ma Abbiati è pronto alla parata.Risponde il Milan con un’inzuccata di Poli con palla che –a Buffon fermo!-se ne va sul fondo.Poli nell’azione si scontra con Caceres e deve uscire per la botta alla testa.

Entra Saponara.

Al 22’ un gran gol di Carlos Tevez dà alla Juventus 3 punti fondamentali per la vittoria del terzo scudetto consecutivo.Un tiro da oltre 20 metri imprendibile per un Milan rimasto annichilito dal gol in finale del primo tempo.Un destro che non ha dato ad Abbiati alcula possibilità di intervento.E Carlos Tevez era già del Milan.

Solo che si preferì tenere Pato dopo che Galliani l’aveva ceduto.Intervenne Berlusconi a fermare l’operazione ( Pato era a quel tempo fidanzato della figlia Barbara..) Sono due gli errori colossali commessi dalla Presidenza del Milan in tanti anni di successi.L’affare TEVEZ fatto saltare e LASCIARE ANDARE  PIRLO alla Juventus!

Pare ovvio che la gara sia finita.Vi sono diversi cambi e da annotare tiri di Rami,Robinho ed Emanuelson che non sorprendono Buffon poi nel finale una traversa ed un palo scheggiati prima da Pirlo su punizione poi da Pogba con un tiro da oltre 20 metri.Nel recupero c’è anche la dimostrazione finale del perché il Milan perde le gare che contano avendo giocatori scarsi e sopravvalutati ( specie negli stipendi).Il “famigerato” Robinho riesce a colpire la traversa da un paio di metri ed a porta vuota raccogliendo un cross di Saponara.

E dove vuoi andare?...

 

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 02/03/2014 @ 20:07:10, in LEGA PRO, linkato 1035 volte)

 Domenica 2 marzo 2013 - Lega Pro, Prima Divisione

Preziosi punti per un Pisa alla rincorsa dei primi posti

 Pisa - Gubbio 1-0

Pisa:   Provedel, Pellegrini, Sabato (31' s.t. Kosnic), Mingazzini (30' Sampietro), Rozzio, Goldaniga, Mannini, Parfait, Arma, Cia, Napoli (40' s.t. Forte). All. Cozza

Gubbio:  Pisseri, Bartolucci, Giallombardo, Addae, Radi, Ferrari, Malaccari, Boisfer (24' s.t. Giuliacci), Luparini (22' s.t. Tartaglia), Schetter, Belfasti (45' Falzerano). All. Roselli

 Reti: 28' Arma (rig.)

Arbitro: Paolo Formato di Benevento

 Ammoniti: Giallombardo, Rozzio, Pellegrini, Mannini, Ferrari Espulso Radi per fallo da ultimo uomo

Note: 4000 spettatori circa

PISA - Il Pisa, ancora privo del capitano Francesco Favasuli, torna in campo all'Arena per vincere contro il Gubbio e continuare l'inseguimento in classifica. Prima della gara sono state premiate dal Pisa e dall'amministrazione comunale le ragazze della squadra di hockey del Cus Pisa, campione d'italia indoor 2013/14 e prima squadra pisana ad avere vinto un titolo italiano senior in uno sport di squadra.

 PRIMO TEMPO - A mettersi subito in mostra è la squadra nerazzurra che dimostra un buon gioco nei primi 5 minuti anche se il prima conclusione è di marca ospite, senza grandi patemi d'animo. Al 9' una punizione battuta da Cia permette a Napoli di colpire di testa, ma la sfera termina alta. Gara che fatica a prendere piede, solo una punizione fuori misura di Radi al 26' terminata di poco a lato la ravviva un po' anche se è il Pisa ad aver il pallino del gioco. Un minuto dopo Cia si fa atterrare al limite dell'area abilmente e l'arbitro decreta il rigore. Dal dischetto Arma segna la rete dell'1-0, ma è un primo tempo davvero privo di emozioni e che scivola via davvero con pochi contenuti tecnici al di là della rete di Arma. Alla mezz'ora Mingazzini deve lasciare il posto a Sampieto per un infortunio muscolare. Prima della fine del tempo, un sinistro di Cia servito da Sabato viene deviato in angolo dal Pisseri.

 SECONDO TEMPO - La ripresa è ancor più priva di azioni offensive rispetto al primo tempo, almeno fino al 15' quando Mannini semina il panico sulla fascia destra. È un Pisa più chiuso che punta più che altro al contropiede, mentre il Gubbio non mostra quella determinazione che sarebbe opportuno mettere in gioco per recuperare il risultato. Al 21' viene espulso Radi del Gubbio per fallo da ultimo uomo nei confronti di Napoli. Al 27' ancora Napoli impegna Pisseri che è costretto a mettere in angolo. Ottimo in questa occasione Parfait a servire l'attaccante nerazzurro dopo aver resistito alla carica di un avversario. Poco dopo Cia viene servito da Arma al limite dell'area, ma il suo tiro si strozza e termina a lato. Al 36' il Pisa rischia con un pallone che balla pericolosamente in mezzo all'area nerazzurra, ma termina a lato. Reagisce la squadra di Cozza con Napoli che al 38' calcia da 30 metri, ma la palla termina alta. Un minuto dopo su un altro contropiede è Arma a calciare verso la porta, ma il pallone viene neutralizzato da Pisseri. Al 41' Malaccari colpisce pericolosamente di testa su cross di Giallombardo. Brivido per Provedel che osserva il pallone uscire di poco alla sua sinistra. È bravo il Pisa a lasciar scorrere il tempo sfruttando qualche spazio aperto per accenni di contropiede e concludendo la  partita portando a casa 3 preziosissimi punti.

 Articolo di Michele Bufalino per VideoNewsTV

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

 Anticipo 26a giornata Serie A

ROMA    INTER                  0-0

Se questo è calcio…..mah!

Giocare senza spettatori in curva  e parte dei distinti e con l’accompagnamento dei botti ( polizia e/o tifosi ) al di fuori dello stadio Olimpico.Non è una bella cosa.Non è un bello spettacolo.

Una gara molto importante tra Roma e Inter comincia già svalutata.

Roma con 57 punti ( ed una gara in meno ) combattuta tra la volontà di blindare il secondo posto dall’attacco del Napoli o la ricerca fino in fondo di un improbabile assalto al primo posto saldo in mano juventina.

L’Inter che mette in campo sin dall’inizio Icardi ( per Milito ormai ci sono soltanto i 20/30 minuti finali) assieme a Palacio, cercherà di ripetere l’impresa di Firenze anche perché ha sul collo il fiato del Verona delle sorprese ed anche del Parma oltre già a temere la rincorsa del Milan.

Insomma con mezzo stadio chiuso ai tifosi giallorossi e ancora senza Totti la Roma di Garcia

scende in campo con Nainggolan e Ljajic al posto di Pjanic e Florenzi.In avanti Destro e Gervinho.

E’ proprio Gervinho  a mettersi in luce al 6’ con un destro dai 10 metri bloccato da Handanovic.Poi ancora occasioni giallorosse con Ljajic il cui centro in area per Gervinho è troppo arretrato per essere raggiunto.

Risponde l’Inter prima con Icardi che è impreciso al tiro poi con Palacio che al 20’ su cross da Alvarez di testa colpisce sfiorando la traversa.E’ un buon momento per l’ Inter la parte centrale del tempo fin quando al 32’ Destro riceve da Nainggolan ( forse in leggerissima posizione di fuorigioco) colpisce il palo con palla che poi termina in rete. Ma il gol è annullato da Bergonzi.Fino al riposo si susseguono azioni imprecise da una parte e dall’altra.

La Roma questa volta non ha un centrocampo efficace.La muscolarità dell’Inter la mette in difficoltà.Credo che Garcia non possa fare a meno della classe di Pjanic.

Primi 10 minuti della ripresa nelle mani dell’Inter che gioca con personalità.

Entra alfine Pjanic al 10’ al posto di Ljajic.

Al 23’ gran botta dalla distanza di Nainggolan che termina però alta.Al 27’ Inter pericolosa con Harnanes il cui destro da una ventina di metri fa a lato di poco.Alla mezz’ora grossa occasione per i giallorossi con Pjanic che entrato in area calcia in diagonale un pallone che Handanovic riesce a deviare in angolo.Poi ancora una fuga tipica alla Gervinho conclusasi dopo il superamento in velocità di mezza difesa neroazzurra con un retropassaggio preda di nessuno.Ed è la seconda volta nella gara.

In definitiva è stato questo il limite della Roma di stasera.Mancanza di continuità e di precisione in fase realizzativa grazie anche alla buona disposizione dell’Inter che nel primo tempo si è fatta preferire a centrocampo poi ,nella ripresa,dopo l’innesto di Pjanic ha sofferto in alcune occasioni le rapide incursioni giallorosse.

Ma l’assenza di Totti si è fatta sentire sia nell’ultimo passaggio che nel tiro da fuori area e lo zero a zero è stata la giusta conclusione di una gara non bella e dalle poche emozioni.

Ancora un favore alla Juventus?

E’ molto probabile nonostante l’impegno a San Siro contro il Milan.Intanto nella serata romana neppure l’arbitro Bergonzi ha fatto un figurone.Anzi.Vi sono stati episodi dubbi in area su Icardi nel primo tempo poi un pugno non visto di De Rossi su Icardi e nel finale anche un colpo di Juan Jesus su Romagnoli che nessuno ha sanzionato.Ci penserà la prova Tv.

 

 

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Ci sono 229 persone collegate

< marzo 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
28
29
30
31
         

Cerca per parola chiave
 

Titolo
A.C. Fiorentina (1)
EUROPEI FRANCIA 2016 (1)
EUROPEO FRANCIA 2016 (1)
Qalificazioni Europei di Francia 2016 (1)
US PISTOIESE 1921 (1)
Aberrazioni (1)
AC MILAN CHE ERRORE (1)
acquisti (1)
AGRICOLTURA E FLOROVIVAISMO (1)
AMBIENTE (25)
AMBIENTE MARE (1)
ambiente,mare,ecologia (4)
Ancora la Gazzetta su Balotelli (1)
ANNIVERSARI (2)
ARTE E CULTURA (1)
ARTE E SPETTACOLO (8)
ARTE, CULTURA, CINEMA, MUSICA (8)
arte,cinema,spettacolo (2)
Assurda manifestazione calcistica (1)
ATORN (4)
AUGURI (3)
avvenimenti (6)
BANCHE (1)
BUNDESLIGA (3)
BUON NATALE (1)
calcio (200)
Calcio Commenti (4)
calcio curiosità (1)
Calcio internazionale (2)
CALCIO MILAN (1)
calcio pisa (1)
CALCIO - USSI (1)
calcio balotelli (1)
calcio bayern (1)
Calcio Bundesliga (1)
calcio campionato (117)
Calcio Campionato Serie A (2)
calcio champions (18)
Calcio Champions commenti (1)
Calcio Champions League (41)
Calcio Commenti (163)
Calcio commento (5)
Calcio Coppa America (5)
Calcio Coppa America ed Europei (1)
Calcio Coppa d'Asia e Coppa Italia (1)
calcio coppa italia (18)
Calcio Coppa Italia e Coppa del Re (1)
CALCIO CORROTTO (1)
CALCIO COVERCIANO (1)
Calcio Crisi (1)
Calcio critiche (2)
Calcio critico (32)
CALCIO CURIOSITA' (1)
calcio curioso (1)
CALCIO D'ESTATE (1)
CALCIO DILETTANTI E TORNEI (2)
CALCIO DILETTANTIE TORNEI (2)
Calcio e Politica (1)
Calcio e record (1)
Calcio estero (3)
Calcio Europa League (19)
Calcio Europa League 2017-2018 (1)
calcio europei (17)
Calcio Europei 2016 (1)
Calcio Europei Francia 2016 (3)
Calcio Europeo (2)
Calcio FIGC (2)
Calcio Fiorentina (5)
Calcio Francia 2016 (1)
CALCIO GIOVANILE (10)
CALCIO IN TV (1)
Calcio Inter (1)
calcio internazionale (139)
Calcio Internazionale amichevoli (1)
Calcio internazionale costume (1)
Calcio Italia (13)
Calcio Italiano (2)
calcio juventus (3)
calcio lega pro (75)
Calcio Lega Pro Girone A (1)
Calcio Lega Pro Girone B (8)
Calcio malato e violento (1)
Calcio marcio (5)
Calcio mercato (3)
Calcio Mercato Estivo (1)
calcio milan (36)
Calcio Milan IL RIECCOLO (1)
calcio milan ed internazionale (1)
calcio mondiale (3)
Calcio Mondiale 2014 (1)
CALCIO MONDIALI (14)
Calcio Mondiali 2014 (37)
Calcio Mondiali Russia 2018 (1)
Calcio nazionale (18)
CALCIO NEWS (1)
calcio pisa (100)
calcio pistoia (1)
calcio pistoiese (143)
Calcio Premier League (1)
Calcio Premiere League (1)
Calcio Qualificazioni a Francia 2016 (1)
Calcio qualificazioni mondiali (3)
Calcio Scandali (2)
Calcio scandalo (1)
calcio scommesse (2)
CALCIO SENTENZE (1)
CALCIO SERIE A (75)
Calcio Serie A 2015-2016 (1)
Calcio Serie A 2017-2018 (1)
Calcio Serie A Commenti (1)
Calcio Serie A ed altro (1)
calcio serie c (86)
Calcio Serie C 2017-2018 (8)
Calcio Serie C Girone A (2)
Calcio Serie C Lega Pro (3)
Calcio Statistiche (5)
CALCIO STORICO (1)
calcio supercoppa (1)
calcio tedesco (2)
Calcio Teppismo (1)
calcio trofeo tim (1)
Calcio Uefa (1)
Calcio US Pistoiese (1)
CALCIOPISA (1)
CALCIOPOLI (6)
calciopoli corte dei conti (1)
calcioscommese (1)
calcioscommesse (25)
CALCIOSCOMMESSE - IL BLOG DEL DIRETTORE (2)
calcioscommesse fase due (3)
calcioscommesse fase uno (1)
CALCIO-USSI (1)
Campagna pro balotelli della Gazzetta (1)
campionato (38)
campionato 2012-2013 (1)
campionato 2013-2014 (1)
Campionato Calcio (1)
Campionato Calcio Serie A (2)
campionato commento (2)
campionato Europeo Under 21 (1)
Campionato Serie A (25)
Campionato Serie A 2015-2016 (1)
Campionato Serie A 2016-2017 (9)
Caso Tavecchio (1)
champions (57)
CHAMPIONS LEAGUE (1)
Champions 2015-2016 (1)
Champions 2016-2017 (1)
Champions 2016-2017 ed altro (1)
Champions commenti (1)
Champions ed Europa League (1)
champions league (99)
Champions League 2015/2016 (1)
Champions League 2014/2015 (1)
Champions League 2014-2015 (1)
Champions League 2015/2016 (5)
Champions League 2015-2016 (6)
Champions League 2016-2017 (33)
Champions League commenti (1)
Champions League ed Europa League (2)
Champions Legaue (1)
Champiosn League (1)
cibm (1)
CICLISMO (4)
Commenti (4)
Commenti Calcio (1)
Commenti politici (2)
commento al campionato (1)
Commento Calcio (1)
Commento Campionato (1)
Commento politico (1)
Comune Viareggio (1)
Confederation Cup (2)
confederations cup (13)
COOPERAZIONE INTERNAZIONALE (1)
Coppa Africa 2015 (1)
Coppa America (7)
Coppa America 2016 (3)
Coppa America Centenario (1)
Coppa America del Centenario (1)
Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa d'Africa (2)
Coppa d'Asia (4)
Coppa d'Asia e d'Africa (2)
Coppa Italia (22)
Coppa Italia 2014/2015 (1)
Coppa Italia 2015/2016 (1)
COPPA ITALIA 2015-2016 (1)
Coppa Italia 2016-2017 (4)
Coppa Italia Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa Italia d'Asia e d'Africa (2)
coppa libertadores (1)
Coppe europee (1)
CREDITO ALLE IMPRESE (3)
Crisi Parma Fc (1)
critica calcistica (2)
Critica politica (631)
Critica politica e sportiva (2)
CRONACA (6)
CULTURA E INTRATTENIMENTO (1)
CULTURA -EVENTI (1)
CULTURA, ARTE, EVENTI (8)
Dal Mondo (11)
DIRITTI E DOVERI (1)
DISASTRI NEL MONDO (5)
DONNE NEL MONDO (6)
economia (4)
EDITORIA (1)
EDITORIA E GIORNALISMO (1)
EDUCAZIONE , GIOVANI (1)
Elezioni 2008 (3)
Elezioni Nicaragua (1)
ENTI PUBBLICI (2)
esperienze,vissuto,storie (3)
ESTERI (1)
Euro 2016 Francia (1)
europa league (48)
Europa League 2014/2015 (2)
EUROPA LEAGUE 2015/2016 (2)
EUROPA LEAGUE 2015-2016 (5)
Europa League 2016-2017 (9)
Europa Legaue (2)
Europei 2016 Francia (1)
EUROPEI CALCIO (12)
Europei Calcio 2016 spareggi (1)
EUROPEI CALCIO FRANCIA 2016 (1)
EUROPEI DI CALCIO (4)
Europei di Francia 2016 (4)
Europei Francia 2016 (37)
EUROPEI FRANCIA 2016 ED ALTRO (1)
Europeo Francia 2016 (3)
EVENTI E CULTURA (1)
EVENTI E FIERE (1)
FESTIVAL DELLA SALUTE (4)
FESTIVAL PUCCINIANO (1)
Fiorentina (1)
FLOROVAISMO (1)
FLOROVIVAISMO (22)
FLOROVIVAISMO NEL MONDO (19)
FOTO DEL GIORNO (3)
FRANCIA 2016 Qualificazioni (1)
FRANCIA 2016 Curiosità (1)
FRANCIA 2016 QUALIFICAZIONI (6)
FRANCIA EUROPEI 2016 (2)
FSRU OLT GASIERA (1)
FSRU TOSCANA (1)
FUMETTI (1)
GEMELLAGGI (1)
GIORNALISMO (2)
Giornalismo paraculo (1)
GIORNALISTI (4)
GRAN CANAL DE NICARAGUA (2)
Grande Torino (1)
Guinness Cup (2)
IDEA ABERRANTE (1)
IL RIECCOLO (1)
INFORMAZIONI (2)
International Cup (1)
INTERNAZIONALE (4)
INTERNET (2)
INTERNET E WEB TV (3)
INTERNET editoria (2)
INTERNET TV (9)
INTERNET TV, WEB TV, EDITORIA SUL WEB (15)
INTERNET WEB TV (1)
Juventus e Borussia Dortmund (1)
Juventus statistiche (1)
LA GASIERA (1)
LAVORO (1)
lega pro (21)
Lega Pro Girone A (5)
Lega Pro Girone B (7)
Lega Pro Pistoiese (4)
lega pro prima divisione (1)
Lega Pro US Pistoiese (1)
LEGA PRO US PISTOIESE 1921 (1)
MEDIA (1)
MEDICINA E SALUTE (1)
MEMORIAL (1)
messaggio pubblicitario (1)
Migrazioni insostenibili (1)
Milan (1)
Milan crisi (1)
MILAN FALLIMENTO ! (1)
Milan notizie (1)
Milan si cambia! (1)
MONDIALE PER CLUB (2)
Mondiale per Clubs (2)
Mondiali Calcio 2014 (1)
Mondiali 2014 Brasile (1)
Mondiali Brasile 2014 (1)
mondiali calcio 2014 (11)
MONDIALI DI CALCIO (13)
MONDIALI DI CALCIO 2010 (2)
Mondiali di Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 qualificazioni (1)
nazionale (2)
nazionale calcio (5)
Nazionale commenti (1)
Nazionale Italiana (3)
Nazionale Italiana calcio (2)
Nazionale Italiana di Calcio (1)
NICARAGUA (1)
notizie dal mondo (2)
NOTIZIE USSI (1)
NUOVA POLITICA (1)
OLT FSRU TOSCANA (2)
pallone sgonfio (1)
PARCHI (1)
PARCHI ambiente (1)
parco m.s.r.m. (2)
Parco MSRM (2)
PARCO SAN ROSSORE (13)
PERSONAGGI (10)
personaggi,giornali,editoria (5)
PISA 1909 (1)
pisa calcio (29)
PISA EVENTI (1)
PISTOIA (2)
PISTOIESE (14)
pistoiese calcio (2)
Play-off per Francia 2016 (1)
politica (153)
Politica e costume (3)
Politica a costume (1)
Politica critica (12)
Politica e costume (11)
Politica e Sociale (4)
Politica e Sport (4)
Politica Internazionale (1)
politica porto (1)
Politica sport costume (1)
premi e trofei (1)
PROPOSTE DI LEGGE (1)
QUALIFICAZIONI A FRANCIA 2016 (4)
Qualificazioni a Russia 2016 (1)
qualificazioni a russia 2018 (1)
Qualificazioni ai mondiali 2018 (3)
Qualificazioni mondiali russi 2018 (1)
RICERCA (1)
RICERCA e SOLIDARIETA' (1)
RICERCA SCIENTIFICA (1)
Riflessioni sui tempi (1)
rigassificatore (1)
RUGBY (1)
SALUTE E MEDICINA (2)
SANITA' E SALUTE (2)
SCANDALO NAZIONALE (1)
SCIENZA E CULTURA (1)
SCIENZA E SALUTE (1)
scienza,medicina (2)
Serie A (1)
Serie C Lega Pro girone A (1)
SICUREZZA (2)
Sirteggi europei (1)
SOLIDARIETA' E SOCIALE (1)
SOLIDARIETA' SOCIALE (2)
Sorteggi Coppe Europee (1)
SORTEGGI UEFA (1)
Spareggi per Francia 2016 (1)
spazio libero (2)
SPETTACOLO (25)
SPORT (10)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - CALCIO (4)
SPORT - CICLISMO (1)
SPORT E SOCIALE (1)
SPORT - NEWS LETTER USSI (1)
SPORT - PALLACANESTRO (1)
SPORT & SPORT (2)
sport calcio (2)
SPORT- CALCIO (3)
SPORT -CALCIO (1)
SPORT- CALCIO - COVERCIANO (1)
SPORT- CALCIO - USSI (3)
Sport critico (1)
sport e critica (1)
Sport e politica (1)
SPORT E SOLIDARIETA' (1)
SPORT -NEWS LETTER USSI (4)
SPORT PARALIMPICO (1)
Sport Serie C (1)
SPORT-CALCIO-USSI (1)
SPORT-CANOTTAGGIO (1)
STORIA (1)
STORIA E CULTURA (1)
Supercoppa Italiana (3)
TEATRO (2)
TEATRO E SPETTACOLO (8)
TEATRO SPETTACOLO (2)
Teatro, arte, spettacolo (3)
TORNEI DI CALCIO (1)
TOSCANA ECONOMIA (1)
TOSCANA IN RETE (4)
TOSCANA IN RETE - ECONOMIA (1)
UEFA CHAMPIONS LEAGUE (1)
us pistoiese 1921 (3)
us pistoiese calcio (1)
ussi (1)
USSI COMUNICATI STAMPA (1)
VANNUCCI PIANTE (1)
vendita (1)
VERSILIANA (19)
Viaggi,curiosità,reportage (1)
viareggio (1)
Viareggio allo sbando (1)
viareggio porto (1)
VIDEONEWS (1)
VIDEONEWS 30 ANNI (1)
videonewstv (6)
vivaismo (6)
VIVAISMO E CULTURA (2)
VIVAISMO E SPORT (1)
VOLLEY (2)
WEB E RICERCA SCIENTIFICA (2)
web tv (9)
web,video,youtube (3)
ZERO NEGATIVO (2)

Catalogati per mese:
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti: