VideoBlog
Home Mia TV Videoblog Sport & Sport Ambiente Mare Chi Siamo Contatti Credits
Immagine
 politici rissa... di Admin
 
"
Dopotutto,domani è un altro giorno.

Margaret Michtell (Via col vento)
"
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
                                                                   

CHAMPIONS LEAGUE 2015/2016

QUARTI DI FINALE GARE DI RITORNO


Al Santiago Bernabeu di MADRID: 

 REAL MADRID    WOLFSBURG    3-0


Andata 0-2


Cristiano Ronaldo al 16’ , al 17’ del 1° tempo ed al 32’ del 2° tempo. Aggregate: 3-2


REAL MADRID: Navas Carvajal, Pepe Ramos ( Cap ) Marcelo Casemiro Modric Kroos Bale Ronaldo Benzema All.tore: Zidane

WOLFSBURG: Benaglio ( Cap ) Vieirinha Naldo Dante Rodriguez Gustavo Guilavogui Arnold Henrique Draxler Schürrle All.tore: Hecking

Arbitro : Viktor Kassai ( Ungheria )

E’ la gara più interessante della serata quella del Bernabeu dove il Real Madrid primatista in Coppe Campioni/Champions ben 10 titoli, rischia seriamente di uscire dalla competizione se non farà una di quelle “remontade” ( castigliano ) che restano nella storia del calcio.

Nessuno si sarebbe aspettato che nella gara di andata nella Wolkswagen Arena di Wolfsburg I ragazzi di Zidane si sarebbero arresi per 2-0! E poteva anche loro andar peggio…

 Atmosfera delle grandi occasioni al Bernabeu per spingere i “blancos” al recupero.Un gol nei primi minuti riaprirebbe totalmente i giochi mentre una eventuale segnatura del Wolfsburg renderebbe quasi impossibile il passaggio alle semifinali.

Come ovvio parte a tutta il Real ed ottiene una serie di calci d’angolo.Al termine di uno di questi un colpo di testa dell’avanzato Ramos fa terminare la corsa del pallone sulla parte alta della traversa. Il Madrid accelera al massimo le giocate mentre i tedeschi ragionano di più e manovrano spesso anche per linee arretrate.
10’ già passati.
Incredibile il colpo d’occhio dello stadio Bernabeu senz’altro scenograficamente più bello rispetto a quello del Signal Induna Park del Borussia Dortmund.

 Altissimo il pressing del Real e la difesa del Wolfsburg spesso rinvia a casaccio.
15’ gol del Real da parte del solito Cristiano Ronaldo a seguito di un clamoroso errore in fase di impostazione da parte del Wolfsburg.Carvajal recupera una palla a centrocampo e se ne va in velocità Lanciandosi sulla destra ,poi crossa basso in area , i difensori sono in ritardo, e sulla palla come un falco si piomba Ronaldo che batte Benaglio.

 Palla al centro e ancora in avanti il Real con Ronaldo fermato in angolo.

 E da quell’angolo arriva il 2-0 al 16’. Ancora Cristiano Ronaldo e sono 15 gol in 10 gare di Champions!Calcio d’angolo dalla destra di Benaglio battuto da Kroos con una palla che finisce proprio sulla testa di Ronaldo che svetta alta colpendo imparabilmente per il portiere della Nazionale Svizzera! In 1 minuto Cristiano Ronaldo da solo ha recuperato tutto lo svantaggio.

Tedeschi annichiliti dalla ferocia agonistica della squadra di Zidane.Comunque per loro una fase difensiva impacciata ed imbarazzante.
 Se il Wolfsburg non inizia ad attaccare è spacciato.Ha davanti un Draxler che può essere letale ma non viene mai lanciato. 26’ primo tiro del Wolfsburg nello specchio della porta del Real.E’ di Gustavo e Navas blocca.

 29’ Benzema al tiro con Benaglio che para a terra sulla sua destra Comincia a calare il ritrmo del Real che per mezz’ora ha corso a tutta.

 Deve entrare Kruse al posto di Draxler nel Wolfsburg.Siamo al 31’ e la perdita è pesante.
Buon momento del Wolfsburg con un bel tiro dalla distanza di Luiz Gustavo che Navas mette in angolo. Insistono i tedeschi e sfiorano il gol al 38’ al termine di un’azioen inizita da Schurrle che serve a centro area Bruno Henrique che va al tiro a botta sicura.Arriva Ramos e mette in angolo una palla che pareva destinata in fondo al sacco !

 Con l’uscita di Draxler è Schurrle che ha ora sulle spalle tutto il peso dell’attacco. Ricordiamo che se i tedeschi dovessero segnare anche un solo gol il Real dovrebbe vincere almeno per 4-1 e sarebbe dura.

Arnold nel recupero si prende un giallo per un fallo a centrocampo su Casemiro.

 Si va al riposo sul 2-0 per il Real frutto di un minuto di ferocia agonistica di Cristiano Ronaldo.Tedeschi nettamente migliorati nel finale di tempo.Gara sempre aperta a tutti i risultati.

 Da ricordare come il Real abbia ribaltato anche pesanti risultati negativi ottenuti all’andata.Come un 4-1 diventato poi 5-1 al ritorno contro il Derby County nel 1976 o come in Coppa Uefa nel 1986 un 1-5 all’andata si trsaformò in un vincente 4-0 al ritorno contro il Borussia Monchengladbach.

 Si riprende a giocare ed il Real ricomincia a tutta forza con 3 angoli consecutivi tutti ben battuti da Kroos.

 Fase delicata perché il Wolfsburg non è ancora domato e non gioca malaccio anche se non ha stasera il sacro furore.Comunque pare in grado di pungere anche perché in genere la difesa del Real qualche errore lo commette sempre.Ad esempio abbiamo un Marcelo costantemente in avanti e spesso anche Ramos.In questo modo la difesa resta spesso poco protetta.
 Grande gara di Tony Kroos che è onnipresente e si conquista una punizione che Ronaldo batte sulla barriera.Altro angolo. Intanto passano i minuti e si prospetta anche lo spettro dei supplementari.

 Azione personale di Schurrle che sembra l’unico in grado di impensierire la difesa del Real. 20’ ancora un angolo battuto da Kroos con palla in area e colpo di testa di Ramos.Benaglio para proprio sulla linea di porta!!Real vicinissimo al sorpasso.

D’altra parte il Real avrà già battuto più di 10 angoli ed ogni volta la traiettoria del pallone scagliato da Kroos è di quelle perfide.Ramos e Ronaldo sono sempre in agguato.
24’ colpo di testa di Dante che non crea problemi a Navas. 26’ nel Wolfsburg deve uscire per infortunio Henrique.Al suo posto entra Caligiuri.

 Ammonito Luis Gustavo per aver steso al limite dell’area Garet Bale. Punizione per Cristiano Ronaldo.Un destro fantastico che si insacca a fil di palo alla sinistra di Benaglio! La palla è passata tra due dei 6 giocatori che si erano messi in barriera.E per Ronaldo sono 16 gol in questa edizione di Champions.Incredibile.
                                                 

Per Cristiano Ronaldo si tratta dei gol N° 91  92  e 93 messi a segno in Champions ed è ad un solo gol dal record che gli appartiene di 17 segnature in una stagione nella competizione.

Ora il Wolfsburg ha un solo compito.Segnare un gol,almeno un gol

. Entra in campo Dost al posto di Guilavogui nel Wolfsburg.Un attaccante in più.E’ d’obbligo. 35’ azione personale di Benzema con un tiro in diagonale che Benaglio mette in angolo!

Esce Benzema al 38’ al suo posto Jesè nel Real. Per ora i tedeschi non accennano ad un forcing.Ammonito anche Dante per un fallo su Ronaldo. Anzi, è Jesé ad andare al tiro costringendo Benaglio ancora in angolo. Al tiro anche Bale che non impensierisce Benaglio. Anche Vieirinha prende un giallo per aver steso Garet Bale con un fallaccio che a mio parere avrebbe meritato il rosso.

 Esce Modric ed entra Varane.Ma siamo già al 1° del recupero ed il Madrid è sempre avanti e così deve fare per evitare la beffa. Un gol del Wolfsburg lo eliminerebbe.
Ma non sarebbe stato giusto per quanto visto almeno stasera. Il Real Madrid vince 3-0 ed elimina il Wolfsburg dallaChampions League. Gara intensa e volitiva ma la differenza l’ha fatta tutta Cristiano Ronaldo. 3 gol e semifinale raggiunta. Ottimi anche Kroos, Ramos e Marcelo.Tra i tedeschi buono Schurrle ed anche Rodriguez ma l’uscita di Draxler ha complicato le cose.
 Il risultato strano lo si era avuto all’andata.
Quello di stasera è normale.


A Manchester City of Manchester Stadium   


 MANCHESTER CITY PARIS SAINT GERMAIN   1-0

De Bruyne al 31’ del 2° tempo


Andata: 2-2 Aggregate: 3-2

MANCHESTER CITY:
Hart ( Cap ) Sagna Otamendi Mangala Clichy Fernando Fernandinho Navas De Bruyne Silva Aguero All. tore:Pellegrini

 PARIS SAINT GERMAIN: Trapp Aurier Thiago Silva ( Cap ) Marquinhos Maxwell Rabiot Motta Van der Wiel Di Maria Ibrahimovic Cavani All Blanc

 Arbitro:Velasco Carballo (Spagna )

 Per la prima volta nella sua storia il Manchester City approva alle semifinali di Champions League battendo per 1-0 nel ritorno il PSG. Decisivo un gol del belga De Bruyne ( che aveva segnato anche all’andata ) messo a segno al 31’ della ripresa dopo azione prolungata degli inglesi conclusasi con un destro a girare che non ha dato scampo a Trapp.

 Nel primo tempo al 30’ un calcio di rigore per gli inglesi causato da un atterramento di Aguero da parte di Trapp era stato sbagliato dall’argentino con un tiro terminato a lato dei pali francesi.

 Ancora una volta quindi per Zlatan Ibrahimovic la Champions pare stregata,Lo Svedese è stato autore di una bella punizione al 16’ del 1° tempo con palla deviata in angolo da Hart.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 



                                       
             


Valerio Bertotto da una parte e Christian Brocchi dall’altra!
Una rivoluzione di martedi.

Una al Milan l’altra alla Pistoiese ambedue sbagliate a mio parere magari non nel valore delle persone ,ma per il periodo scelto.


 Quella del Milan probabilmente legata anche a motivazioni extracalcistiche ( del tipo “rispostaccia” ) arrivata dopo una delle migliori gare disputate dai rossoneri in questo anonimo campionato . La settima sconfitta consecutiva dei rossoneri contro la Juventus causata dalle superparate di Buffon è così stata fatale al tecnico serbo.Tecnico comunque non da Milan almeno nella filosofia di un gioco e di un atteggiamento in campo non consono ai “dettami” della proprietà.

Si è voluto premiare Brocchi che nella Primavera rossonera ha svolto un ottimo lavoro.Un quarantenne scaraventato dai giovani sul palcoscenico della prima squadra per  tornare a far punti con una vittoria che al Milan manca ormai da troppe giornate ( 5 ) e  con l’obiettivo di non farsi superare in classifica dal Sassuolo ,con l’obiettivo nella finale di Coppa Italia di evitare l’ottava sconfitta consecutiva contro la Juventus.

In ballo ci sono molti milioni ,c’è l’accesso all’Europa.

 Mossa che a mio parere servirà a poco per il momento ,ma sarà forse utile in prospettiva soprattutto se verrà perseguita quell’idea di Berlusconi tesa a proporre un Milan di giovani e TUTTO ITALIANO.

 Dal Milan alla Pistoiese.

 Aver incontrato una Carrarese in gran spolvero sia pure con un punto pesante ottenuto,è costata la panchina a Massimiliano Alvini l’ex tecnico del Tuttocuoio che a Pistoia avevano scelto anche per aprire un ciclo.


E’ sempre rischioso allontanare un allenatore a sole 4 giornate dalla fine ma evidentemente il tecnico tra l’altro molto emotivo,non aveva più in sé quella sicurezza necessaria per far uscire i suoi da una pericolosa situazione di classifica.

La proprietà Orazio Ferrari ha scelto Valerio Bertotto anni 43 ex capitano dell Udinese ed ex allenatore della Rappresentativa Nazionale di Lega Pro da circa 4 anni allenatore di prima categoria.

 Bertotto ha il compito di evitare alla Pistoiese i pericolosi play-out pericolosi perché la squadra nel corso dell’annata più volte è sembrata fragile caratterialmente con numerosi episodi di calo di concentrazione nei finali di gara. L’abbiamo già detto.L’impresa non sembra impossibile.Arezzo e Savona in trasferta e Teramo e Pisa in casa.

 Anche ad Arezzo si vivono ore agitate con una rosa che non sembra più rispondere al tecnico Capuano.Quello del Comunale di Arezzo di sabato sera sarà un incontro molto delicato per ambedue i tecnici.



“Ci siamo presi importanti responsabilità “ ha detto Marco Ferrari – Direttore Generale -alla presentazione di Bertotto.In queste 4 giornate la Pistoiese si gioca l’intera stagione.


Nelso Ricci il DS ha detto
: “ Bertotto è profondo conoscitore della categoria ed è tecnico di prospettiva “


Bertotto ha invece ricordato come “l’approccio psicologico sia molto importante, il gruppo è sano e occorre rimboccarsi le maniche .Si deve avere la mente fredda ed il cuore caldo”

 Anche lo scorso anno la Società arancione cambiò allenatore nel finale di stagione ma mancavano 10 giornate alla fine .Si passò dagli 1,125 punti a gara globali di Lucarelli ma con un solo punto nelle sue ultime 7 gare –motivo della sostituzione, al punto netto a gara nelle ultime 10 partite di Sottili che riuscì con 2 vittorie e 4 pareggi a portar fuori dalle sabbie mobili la Pistoiese.

L’impresa per Bertotto sembra più delicata sia per lo scarso tempo a disposizione , sia per l’andamento più o meno costante nello scarso rendimento mostrato dagli arancioni nel corso dell’intera stagione. Comunque anche parecchi avversari hanno grossi problemi .Occorre tornare ai tre punti.La Pistoiese è in serie negativa da 6 giornate dove ha ottenuto solo 4 punti .Una vittoria spazzerebbe via tutte le nubi.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 








Campionato di Lega Pro in dirittura d’arrivo.

E la US Pistoiese deve ancora tirarsi fuori da una posizione di classifica pericolosa.

 Delle rimanenti partite questa contro la Carrarese da giocare al Melani è forse la più pericolosa dato il valore dell’avversario che sia pure anch’esso passato da tribolazioni di ordine finanziario e gestionale,ha dimostrato sul campo una buona tenuta trovandosi in quinta posizione in teoria ancora in tempo per raggiungere un posto valido per i play-off.

 La sconfitta inaspettata del Rimini contro un Savona già spacciato causa pesante penalizzazione ha dato una mano agli arancioni che finalmente recuperano in formazione elementi importanti come Damonte,Colombo e Merini.

 Stadio Melani di Pistoia

 PISTOIESE   CARRARESE     1-1

 Cais (C) al 13’ del 1° tempo Petriccione (P) al 25’ del 2° tempo su rigore

 PISTOIESE: Iannarilli Antonelli D'Orazio Petriccione Priola Pasini Mungo Vassallo Anastasi Colombo Damonte All.tore: Alvini

CARRARESE:Lagomarsini Sales Barlocco Berardocco Battistini Massoni Erpen Cavion Cais Dettori Tognoni All.tore: Remondina

Arbitro:Zingarelli di Siena

Al 3’ azione apuana con un tiro di Tognoni che termina a lato.Occorre dire un bravo all’allenatore Remondina che sia pure in mezzo a grosse beghe societarie è riuscito ad ottenere dai suoi un buon rendimento.Alvini invece è stato penalizzato dai molti importanti infortuni ed anche dai numerosi calci di rigore sbagliati nel girone di andata. Inizia all’attacco la Carrarese e per buoni 10’ manovra bene recuperando palloni a centrocampo e proponendosi sulle fasce ma soprattutto apparendo molto mobile.
 Al 13’ Innarilli effettua un bell’intervento su colpo di testa di Cais servito da Erpen ed era anche in controtempo. Ma pochi secondi dopo Cais segna il gol del vantaggio e per lui è il settimo gol in stagione.Da solo in piena area arancione ha effettuato un dribbling stretto e vincente con Iannarilli a terra anche disturbato da un compagno.

 Al 16’ Anastasi era andato in gol ma Zingarelli l’arbitro aveva annullato perché la palla sia pure di poco aveva superato la linea di fondo campo.
 Comincia a mettere fuori la testa la Pistoiese dopo 15’ di assoluto dominio da parte degli ospiti.

 19’ colpo di testa debole di Anastasi senza problemi per Lagomarsini. Erpen al 20’ impegna severamente Iannarilli che mette in angolo con qualche difficoltà.Sia Erpen che Cais manovrano bene in attacco.Sono brevilinei molto mobili ed anche tecnici. Per ora una bella Carrarese e una Pistoiese in difficoltà di gioco.
23’ buona occasione anche per gli arancioni con Mungo che sulla destra mette in area un bel pallone deviato in angolo dalla difesa apuana che anticipa Antonelli
28’ ancora Cais ben servito in area mette profondo in area arancione ma l’azione era viziata da fuorigioco.Anche in questo caso si è ben vista la facilità con cui la difesa pistoiese entra in crisi..

.A questo momento la Carrarese ha mostrato al Melani il miglior gioco visto quest’anno.

 30’ Iannarilli mette in angolo una bella botta di Tognoni. Alvini dà ordine ad alcuni elementi della panchina di andare a scaldarsi.Deve correre ai ripari perché i suoi soffrono molto.
 Ammonito Erpen al 34’ Nella Pistoiese entra Sammartino per D’Orazio.Siamo al 35’ Cerca di portarsi avanti la Pistoiese nel finale di tempo ma di azioni significative non ve ne sono. Il tempo si chiude con una botta di Tognoni che termina fuori
Al riposo la Carrarese va in giusto vantaggio per 1-0 ed è anche poco per quanto visto sul campo. Gli arancioni si devono svegliare altrimenti la gara è persa.

 Al 5’ un bel tiro di Vassallo impegna severamente Lagomarsini in quella che è stata per lui la prima vera parata della gara.Sembra ora più motivata la Pistoiese e con Colombo poco dopo si rende ancora pericolosa. 7’ tiro di Cavion respinto con i pugni da Iannarilli. Sono già 12’ i minuti di spinta della Pistoiese che ora sta mettendo alle corde la difesa apuana.Pistoiese molto più veloce ed attenta.Alvini deve aver urlato nello spogliatoio.

 Si susseguono gli angoli per la Pistoiese. Colombo resta a terra sull’uscita di Lagomarsini.Occorre il cambio.Davvero non fortunato Colombo in questo periodo.
 Deve entrare Sinigaglia.Siamo al 14’

 20’ Sinigaglia per poco non ci arriva su palla d’angolo.Il settimo angolo.Gran volontà di recupero ora per gli arancioni. Ancora Sinigaglia in mischia e da breve distanza ma il suo tiro è affrettato e poco preciso.Occasione persa. Nella Carrarese esce Tognoni dentro Ghirardi. Carrarese che ora agisce solo in contropiede.

 Calcio di rigore per la Pistoiese.Su tiro di Mungo un difensore-Sales- tocca nettamente con la mano. Petriccione segna il suo rigore con sicurezza. E’ 1-1 Siamo al 25’ e la Pistoiese dopo un buon periodo di spinta e predominio ha raggiunto il pari.

Esce Cais negli apuani al suo posto Vitiello. Ora occorre vedere se la Pistoiese avrà la forza di trovare i tre importantissimi punti della vittoria.

 Rischia la difesa arancione al 27’ su una palla in area che cercava solo la deviazione vincente. Vitiello al 31’ getta al vento una grossa occasione per portare in vantaggio la Carrarese che si sta riportando in avanti dopo una ventina di minuti in cui era stata costretta alla difensiva dalla spinta degli arancioni. Vitiello appena entrato si è già procurato due occasioni da gol e sta mettendo in crisi la difesa pistoiese. 36’ ancora apuani al tiro ma Innarilli c’è.

 Entra Gargiulo per Vassallo nella Pistoiese. E nella Carrarese esce Erpen per Gerbaudo. Anastasi in piena area di rigore viene leggermente deviato dalla sua traiettoria di azione e gli arancioni chiedono un secondo rigore che l’arbitro non concede. Colpo di testa di Gerbaudo prima e poi conclusione di Vitiello con Iannarilli che mette in angolo.

Bella partita questa tra Pistoiese e Carrarese . Le due squadre cercano la vittoria fino in fondo. Azione personale di Gerbaudo con tiro finale alto al 2’ dei 5’ del recupero. Carrarese che spreca il pallone della vittoria al 48’ con una palla del solito Vitiello che esce di un soffio.

 Finisce sull1-1 una buona gara che la Carrarese ha condotto per buona parte del primo tempo e nel finale di gara sprecando però molte buone occasioni.Da parte arancione c’è stata un’ottima reazione nella prima parte della ripresa ed è stata sufficiente per raggiungere il pari.Un punto pesante in chiave classifica visto il valore dell’avversario che detto sinceramente deve rammaricarsi molto per non essere andata in doppio vantaggio nella prima parte della gara

 A 4 gare dal termine la classifica dice:Lucchese e Tuttocuoio 33 punti Santarcangelo 32 Pistoiese e Rimini 30 , L’Aquila e Prato 29 ed infine Lupa Roma a 24 e Savona a 15. Stasera la Pistoiese sarebbe fuori dai play-out perché in vantaggio sul Rimini negli scontri diretti.

 Ma ci sono ancora 12 punti in palio e non possono sentirsi sicure nemmeno Lucchese,Tuttocuoio e Santarcangelo.Tutt’altro.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
.
                                                           
 

Quella di Milano contro il Milan è probabilmente per la Juventus una tappa fondamentale per chiudere il discorso scudetto consecutivo N°5. Ancora in anticipo sul Napoli ( 6 gare consecutive ) e su un Napoli arrabbiatissimo per le decisioni del Giudice Tosel.
Indubbio che siano stati usati due pesi e due misure nel giudicare episodi più o meno simili ma questo è il mondo del calcio.
 Per il Milan l’ultima opportunità di far vedere qualcosa di positivo in questa pessima stagione ( conta poco veramente poco l’approdo in finale di Coppa Italia grazie ad un percorso agevolato..) Figuriamoci che Balotelli dovrebbe partire da titolare,figuriamoci in che stato è il Milan.Basta questo.

 Francamente non credo che il Milan possa far qualcosa di positivo di fronte ad una Juventus in corsa per chiudere il discorso scudetto e nettamente più forte.Comunque vedremo.

 Stadio San Siro Milano 

 MILAN    JUVENTUS    1-2

 Alex ( M) al 17’ del 1° tempo Mandzukic (J) al 27’ del 1° tempo Pogba (J) al 20’ del 2° tempo

 MILAN:Donnarumma Abate Alex Romagnoli Kucka Antonelli Montolivo Bonaventura Honda Balotelli Bacca All.tore: Mihajlovic

 JUVENTUS: Buffon Lichsteiner Barzagli Rugani Alex Sandro Bonucci Marchisio Pogba Asamoah Morata Mandzukic All.tore: Allegri

 Arbitro: Orsato

Il Milan ringrazia il Genoa ( sodale rossonero negli scambi di giocatori ) che ha battuto il Sassuolo che aveva velleità di sesto posto e si appresta a verificare se una settimana di ritiro sia servita a qualcosa.Importante omaggio e giusto omaggio di tutto lo stadio in ricordo di Cesare Maldini uno dei rossoneri più importanti della storia ,recentemente scomparso. Nella Juventus assenti Chiellini e Dybala per infortunio e Khedira per squalifica.

 Occorre ancora ricordare come l’inizio della grande cavalcata dei bianconeri e della contemporanea discesa dei rossoneri sia rappresentata da quella sciagurata decisione arbitrale che negò un gol solare a Muntari in un Milan Juventus di qualche anno fa.

D’altra parte un SIMILE COLOSSALE ERRORE non poteva che AVERE DELLE IMPORTANTI CONSEGUENZE.

Leggero infortunio ad inizio gara per Mandzukic che esce dal campo per un paio di minuti mentre i bianconeri cercano la spinta sulla destra con Lichsteiner. Spinge la Juventus ed al solito questo Milan “operaio” di Mihajlovic cerca solo la ripartenza.
’8’ un traversone-tiro da parte di Abate per poco non beffava Buffon che respinge nei pressi del palo con palla che non entra per pochi centimetri.In definitiva Abate voleva crossare in area e per poco non ha segnato il vantaggio!

Fallo di Pogba su Bonaventura al 13’ con punizione che Balotelli va a battere.Il suo destro è violento ma Buffon blocca a terra nei pressi della linea di porta ! Un mezzo miracolo perché la palla era precisa per l’angolino alla destra del portiere.SECONDA OCCASIONE DA GOL CON PALLA SULLA LINEA !Buffon ha poi anche respinto la ribattuta dello stesso Balotelli.

Per ora il Milan è stato sfortunato nelle conclusioni e sta prendendo coraggio.

 17’ arriva il gol di Alex ! Un bel colpo di testa a centro area con palla toccata da Buffon ma deviata meno di quanto sarebbe stato necessario.Gol del vantaggio meritato per i rossoneri.Angolo battuto da Balotelli dalla destra.

 Al 19’ Asamoah abbatte a centrocampo Balotelli e si prende un giallo. 22’ si fa vedere la Juventus dalle parti di Donnarumma con Morata che tenta un tiro rimpallato.

 Poi un tentativo di Marchisio in una gara che sta ridiventando equlibrata.

Ed infatti al 27’ ecco il pareggio dei bianconeri con il solito Mandzukic che batte Donnarumma dopo aver ricevuto una bella palla di ritorno da Morata ed averlo superato con un tiro in diagonale da appena dentro l’area.

Una buona gara giocata a viso aperto.Bacca come al solito per ora non pervenuto ma sappiamo che a Bacca bastano 3 palloni giocabili per fare almeno un gol. Bello il duello sulla destra dell’attacco rossonero tra Abate e Alex Sandro. Intanto Mandzukic appare ancora in difficoltà causa quella botta al naso subita ad inizio gara. Balotelli conquista una punizione da buona posizione al 37’ ma questa volta la sua battuta è altissima
.
 In finale di tempo e già nel recupero occasionissima per la Juventus con una discesa imperiosa di Lichsteiner che arrivato nei pressi dell’area di rigore rossonera servito da Pogba sferra un diagonale violento che esce alla destra di Donnarumma! Al riposo sull1-1 al termine di 47’ di buon calcio.Ottimi nel Milan Bonaventura,Abate ed per una volta anche Balotelli. Nella Juventus Buffon,Lichsteiner,Mandzukic,Rugani che non ha fatto veder palla a Bacca

 Stessi uomini in campo ad inizio ripresa. 4’ giocata di Pogba con tiro sul fondo.Francamente nel Milan non si vede l’utilità di questa coppia Balotelli-Bacca. Bacca è come se non fosse in campo.Crediamo sia meglio che giochino separati.Ammonito Mandzukic al5’.

 Ecco che Balotelli aveva anche avuto l’opportunità di segnare un gol raccogliendo una respinta di Buffon su violento tiro di Bacca. Buffon è sempre grande.Primo tiro di Bacca in questa gara.La palla era poi schizzata sulla traversa battendo a terra nei pressi della linea! Terza occasione più o meno simile in questa gara! Balotelli aveva poi segnato con la mano.

 7’ ancora un violento tiro di Balotelli dal limite.Un sinistro fortissimo con palla alta sulla traversa ma di poco.
 
 Sicuramente questa è una buona gara per Balotelli che potrebbe così giocare fino al termine del campionato.E’ sempre in ballo la conferma.

 13’ volata di Morata ed Alex è costretto al fallo.Giallo per lui e punizione per i bianconeri centrale dai 30 metri.Batte Pogba.E’ un siluro con palla che picchia sul palo alla destra di Donnarumma!

Giallo anche per Kucka per aver steso Pogba.Altra ammonizione.

 La Juventus ha più fisicità e la sta usando.Punizione battuta da Pogba con palla in area ma senza esito. La Juventus spinge,vuole i 3 punti e sembra più tonica ! Ed infatti ecco il vantaggio dei bianconeri con Pogba.Si tratta di un gollonzo! Un gol fortunoso ma è un gol.Palla sulla destra da calcio d’angolo a Pogba mal controllato da Abate.Il tiro del francese con palla che batte a terra ed è poi anche deviata da un difensore spiazza Donnarumma e finisce in rete! Pesante gol in chiave scudetto. Milan punito oltremisura ma la Juventus è questa.Forza di carattere e forza fisica.

 22’ esce Morata per dolori ad un polpaccio ed entra Zaza.

 Sono stati sufficienti 10’ di grande intensità da parte di Pogba per spostare dalla parte dei bianconeri l’equilibrio della gara.1 solo giocatore! Nel Milan entra Luiz Adriano per Honda al 28’ Credo che per il Milan ci sia ben poco da fare a questo punto.Ci vuole una giocata solitaria.Troppo esperta la Juventus per farsi riprendere.

 Al 31’ esce Balotelli ( buona prova la sua ) ed entra Boateng. Evidentemente crede che Bacca possa inventarsi un gol di rapina. A 10’ dal termine entra tra i bianconeri Cuadrado al posto di Lichsteiner. Finisce che i bianconeri vinceranno 3-1 vuoi vedere? Deve uscire per infortunio Asamoah al 40’ entra Evra.

 Il Milan ha subito nettamente dal punto di vista psicologico il secondo gol subito e sembra proprio non credere più nella rimonta
 Giallo anche per Antonelli al 44’ per un fallo su Cuadrado. 5’ di recupero.

 Tiro di Boateng al volo con palla che termina di poco fuori! Al 47’ Ma è l’ultimo sussulto rossonero.Il Milan perde questa gara a mio avviso immeritatamente.Un 2-2 sarebbe stato più giusto.Ma si paga la differenza di valori in alcuni elementi della rosa.Pogba e Buffon su tutti. E’ la settima sconfitta consecutiva del Milan contro la Juventus! Ma stasera come detto il Milan non ha giocato male e per 3 volte Buffon ed i pali sono stati decisivi.

 Juventus a più 9 sul Napoli e con il quinto scudetto consecutivo in tasca.

 Per il Milan lontano ormai 8 punti dall’Inter la vittoria manca da 5 turni.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

                                                                 
 


EUROPA LEAGUE 2015/2016 QUARTI DI FINALE GARE DI ANDATA


 La gara più interessante si è svolta al Signal Iduna Park di Dortmund  

BORUSSIA DORTMUND   LIVERPOOL  1-1


Origi (L) al 36’ del 1° tempo Hummels (B) al 3’ del 2°tempo

BORUSSIA DORTMUND : Weidenfeller Piszczek Bender Hummels ( Cap ) Schmelzer Weigl Castro Durm Mkhtaryan Reus Aubameyang All.tore : Tuchel

Subentrati:Sokratis al 22’ del 2° tempo per Bender Sahin al 1’ del 2° tempo per Durm Pulisic al 21’ del 2° tempo per Aubameyang.

 LIVERPOOL: Mignolet Clyne Lovrel Sakho Moreno Henderson ( Cap ) Can Lallana Milner Coutinho Origi All.tore: Klopp
 Subentrati: Allen al 45’ per Henderson Firmino al 22’ del 2° tempo per Lallana Sturridge al 39’ del 2° tempo per Origi
 Arbitro: Velasco Carballo ( Spagna)

 Al 18’ Liverpool salvo grazie ad un intervento del difensore Sakho che riesce a respingere una botta a colpo sicuro di Mkihtarian. 28’ opportunità per il Liverpool che con Moreno su errata uscita di Weidenfeller su angolo tira in porta non centrando lo specchio. Al 36’ reds in vantaggio con Origi..Il belga riesce ad effettuare un diagonale toccato anche leggermente da un difensore su passaggio di Milner con traiettoria che inganna Weidenfeller.E’ un gol pesante. E sarebbe stato pesantissimo il possibile gol dello stesso Origi in pieno recupero del primo tempo.Ma davanti al portiere riesce solo a tiragli la palla addosso colpendolo al volto. Un 2-0 avrebbe avuto un’altra piega per la qualificazione.
al 3’ della ripresa arriva il pareggio grazie ad un imperioso colpo di testa non nuovo in Hummels.Colpo di testa vincente su angolo battuto da Mkhitaryan. Per il Liverpool ancora due buone occasioni per il secondo gol sempre con Origi che tira fuori dopo azione personale e con Coutinho che si vede respingere da Weidenfeller una conclusione con palla recuperata da precedente respinta del difensore Hummels.
 Protagonista della gara è stato il 20enne belga Divock Origi che Klopp sta preferendo a Sturridge .Un giovane dotato di fisico longilineo che fa già parte della Nazionale belga con la quale è già andato a segno tre volte in 17 gare.
                                               

A Dortmund rimpatriata da avversario per Jurgen Klopp che negli ultimi anni ha reso stabilmente nell’olimpo del calcio europeo il Borussia Dortmund prima di approdare a Liverpool alla guida di una delle società dal passato famoso ma dal presente non all’altezza di quei tempi.

 Per lui un buon pareggio per 1-1 in quel tempio del calcio ,il Signal Iduna Park che ha il primato europeo di affluenza con oltre 80.000 spettatori a gara ( Per l’occasione però la capienza per motivi di sicurezza era stata ridotta a circa 60.000 )
Vorrei far notare che al momento del gol del Liverpool Jurgen Klopp ha esultato così come è giusto che sia, a differenza di altri giocatori o allenatori che con una massiccia ed ingiustificata dose di ipocrisia si astengono dal farlo. O sposi per sempre una maglia e qualche raro caso c’è ( Maldini,Totti tra i giocatori,Ferguson, Wenger ed altri tra gli allenatori ) altrimenti se vai via da una Società lo si fa per migliorare in genere o no? Per prendere più soldi, o no ? E allora quello di non esultare per paura di offendere i tuoi ex tifosi non è altro che PURA IPOCRISIA.Sei voluto andare via per guadagnare di più ? Bene. Allora accetta anche i probabili fischi dei tuoi ex tifosi ed esulta per la tua nuova società come è giusto che sia. E Klopp così si è comportato.

 Detto questo e tornando ad analizzare la gara tra Borussia Dortmund e Liverpool si può dire che Klopp ha un leggero vantaggio frutto del gol segnato in trasferta e poi potrà contare sull’infernale tifo dell’Anfield. Diciamo un 60 a 40 % per il Liverpool.

Braga- Portogallo Stadio Municipale


 BRAGA   SHAKHTAR DONETSK   1-2


Rakitskiy (S) al 45’ del 1° tempo Ferreyra (S) al 30’ del 2° tempo Wilson Eduardo (B) al 44’ del 2° tempo

 BRAGA: Matheus , Baiano , Boly , Ricardo Ferreira , Marcelo Goiano, Pedro Santos , Luiz Carlos, Vukcevic , Rafa Silva, Stoiljkovic, Ahmed Assan All.tore:Paulo Fonseca

Subentrati: Wilson Eduardo al 30’ del 2° tempo per Stoiljkovic Filipe Augusto al 42’ del 2° tempo per Vukcevic

SHAKHTAR DONETSK : Pyatov Srna Ordets Rakitskiy Ismaily Malyshev Stepanenko Marlos Kovalenko Taison Ferreyra All.tore: Lucescu

 Arbitro:Jonas Eriksson ( Svezia )

Quel vecchio volpone di Mircea Lucescu è riuscito già all’andata a mettere un bel piede in semifinale col suo Shakhtar già vincitore della Europa League nel 2009. La vittoria per 2-1 sul campo di un Braga finalista nel 2011 e soprattutto imbattuto in casa da ben 13 turni è di quelle pesanti. Comunque per lo Shakhtar l’assenza per squalifica di Rakitskiy potrebbe essere pesante. Diciamo un 70 a30 in percentuale per lo Shakhtar .

VILLAREAL- Spagna Stadio El Madrigal

VILLAREAL     SPARTA PRAGA         2-1


Bakambu (V) al 3’ del 1° tempo Brabec (S) al 49’ del 1° tempo Bakambu (V) al 18’ del 2° tempo

 VILLAREAL: Asenjo Gaspar Bailly Ruiz Costa Suarez Trigueiros B.Soriano Castillejo Soldado Bakambu All.tore: Marcelino

SPARTA PRAGA: Bicik Brabec Holek Costa Dockal Frydec Marecek Matejovsky Krejcl Konaté Julis All.tore: Scasny
 Arbitro: Ovidiu Hategan ( Romania )

 In un certo senso una sorpresa a parte il valore degli spagnoli.Sorpresa perché lo Sparta Praga in questa stagione di Europa League era imbattuto. A Villareal ha perso 2-1 dopo 12 partite utili.
E per di più in trasferta non aveva mai perso.Comunque il gol segnato da Brabec in pieno recupero del primo tempo su colpo di testa su angolo di Dockal lascia abbastanza aperto il discorso qualificazione anche se il Villareal oltre alle due reti di Bakambu ha sprecato molto. Di certo rocambolesco il gol in apertura di Bakambu frutto di un fortunoso rimpallo su rinvio difensivo di Bicik mentre nella ripresa il vantaggio spagnolo sempre merito di Bakambu grazie un tiro dal limite dell’area vincente.
Cedric Bakambu ha 25 anni ed è nato in Francia ma naturalizzato Congolese ed ha già giocato 6 gare con 1 gol nella Nazionale del Congo.

Bilbao Stadio San Mamés

 ATLETICO BILBAO       SIVIGLIA     1-2

Aduriz ( A) al 3’ del 2° tempo Kolodziejczak (S) all’11’ del 2° tempo Iborra (S) al 38’ del 2° tempo

ATLETICO BILBAO:
Herrerin Boveda Eraso San Josè Etxebarria Oscar de Marcos Williams Etxeita Muniain (Cap) Aduriz Balenziaga All.tore: Valverde

 SIVIGLIA: Soria Trémoulinas Rami Krychowiak Kolodziejczak Khron-Dehli Gameiro N’Zonzi Banega Koke (cap) Vitolo All.tore: Emery

 Arbitro: Clattenburg ( Inghilterra)

 Questo Siviglia sembra proprio avere nella Europa League la propria dimensione. E con la vittoria di Bilbao ha grandi possibilità di raggiungere un'altra semifinale di coppa dal momento che in casa negli ultimi tempi ha ceduto solo al Manchester City nei giorni di Champions ma ha anche battuto la Juventus per 1-0 .Scivolati poi in Europa League gli andalusi vantano in questa manifestazione dati ancora più eclatanti dal momento che hanno vinto in casa gli ultimi 13 incontri consecutivi ! Insomma la strada per la terza semifinale consecutiva di Europa League consecutiva è imboccata.
 Primo tempo a reti inviolate ma con un palo per parte.Lo colpiscono Banega con un tiro dalla distanza ed Aduriz con un colpo di testa al 40’ Ma ad inizio ripresa il maturo capocannoniere di Europa League ( 8 reti per ora ) Aduriz porta in vantaggio l’Atletico con un colpo di testa su passaggio di Muniain.

 Un errore in disimpegno del capitano basco Muniain consente al Siviglia di pareggiare.Un suo disimpegno di testa verso il portiere è corto,arriva Banega che anticipa Herrerin il portiere e serve all’indisturbato Kolodziejczak che facilmente mette dentro.

 A 7’ dal termine il Siviglia vince la gara grazie ad un gol di Iborra che non fa che finalizzare in rete una bella discesa di Gameiro con palla profonda solo sfiorata ma in maniera decisiva da Iborra. Diciamo che l’Atletico ha giocato ma il Siviglia ha vinto.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
                                                          

CHAMPIONS LEAGUE 2015/2016 QUARTI DI FINALE GARE DI ANDATA


 A Monaco di Baviera Allianz Arena  

BAYERN MONACO   BENFICA     1-0

Vidal al 2’ del 1° tempo


BAYERN MONACO:
Neuer Lahm Kimmich Alaba Bernat Vidal Douglas Costa Muller Thiago Alcantara Ribéry Lewandowski All.tore: Guardiola

 Subentrati: Martinez per Kimmich al 15’ del 2° tempo Coman per Douglas Costa al 25’ del 2° tempo Goetze per Muller al 40’ del 2° tempo

 BENFICA: Ederson Almeida Lindelof Jardel Eliseu Pizzi Fejsa Renato Sanchez Gaitan Jonas Mitroglou All.tore: Rui Vitoria

Subentrati: Samaris per Pizzi al 46’ del 2° tempo Salvio per Jonas al 38’ del 2:tempo Jimenez per Mitroglou al 25’ del 2° tempo

 Arbitro: Marciniak (Polonia )

Il solito possesso palla feroce del Bayern ( 65 a 35 % ) questa volta non ha “distrutto” l’avversario. Ma era anche da prevedersi perché da anni il Benfica ha nell’organizzazione difensiva il suo punto di forza ed in particolare il Benfica di quest’annata calcistica vive un bel momento di forma,è in procinto di rivincere il campionato ed anche nella stessa gara di Monaco più volte è andato vicino alla segnatura.

 Per il passaggio del turno –approdo in semifinale- è sempre favorita la squadra di Guardiola e l’1-0 non è mai facile da ribaltare ma al Da Luz di Lisbona un 30% di possibilità al Benfica occorre darle.( per il passaggio del turno )

Eccellente il cammino di Guardiola al Bayern ( lascerà a fine stagione il posto a Ancelotti ): in 150 gare allenate al Bayern ne ha vinte 116. Una bella media:quasi l’80%!

 LA SORPRESA:


A WOLFSBURG

WOLFSBURG    REAL MADRID      2-0


 Titola stamane MARCA : “EL QUE NO CREA EN LA REMONTADA QUE DEJE SITIO “ CHI NON CREDE NELLA RIMONTA LASCI IL POSTO ...
.

 
 Francamente in pochi avrebbero scommesso in un simile risultato visto anche l’andamento non certo brillante del Wolfsburg in Bundesliga.

 I “lupi” si trovano infatti solo all’ottavo posto per ora fuori dalle coppe ed a ben 34 punti dal Bayern!

La serata perfetta,quindi con un risultato molto difficile da ribaltare.Occorrono 3 gol senza subirne.

Di certo il Real ha tutte le possibilità di ottenere la “remontada” anche grazie all’aiuto di un pubblico che al Bernabeu sarà quello delle grandi occasioni ma se i “blancos"  dovessero subire una rete potrebbe essere esiziale.

WOLFSBURG REAL MADRID 2-0

Rodriguez al 18’ su rigore Arnold al 25’

WOLFSBURG: Benaglio Vieirinha Naldo Dante Rodriguez Guilavogui Luiz Gustavo Bruno Henrique Arnold Draxler Schurrle All.tore:Hecking

Subentrati: Trasch al 35’ del 2° tempo per Bruno Henrique Schafer al 48’ del 2° tempo per Draxler Kruse al 39’ del 2° tempo per Schurrle

REAL MADRID: Navas Danilo Pepe Ramos Marcelo Modric Casemiro Kroos Bale Benzema Cristiano Ronaldo All.tore. Zidane

Subentrati: Isco al 19’ del 2° tempo per Modric James Rodriguez al 40’ del 2° tempo per Kroos Jesè al 41’ del 1° tempo per Benzema

Arbitro: Rocchi ( Italia)

Inizio gara subito scoppiettante ed occasioni da una parte e dall’altra con un Draxler in gran spolvero che serve Bruno Henrique il cui colpo di testa è parato da Navas. Risponde Benzema che impegna Benaglio ,sulla respinta arriva Bale ma la mira è imprecisa. Rigore per i tedeschi al 18’ Cross si Draxler per l’intervento possibile in area di Schurrle ma invece del tiro arriva un fallo di Casemiro.E’ rigore perfettamente realizzato alla destra in alto del portiere Navas da parte di Rodriguez.Per Navas è il primo gol subito dopo 738 minuti di sua Champions.

Spinge il Wolfsburg sempre con Draxler che serve sulla destra lateralmente con un lungo lancio Hanrique che premia con un preciso passaggio l’inserimento da dietro di Arnold che insacca. Prima del riposo un’occasione per parte.Prima è Schurrle con un destro parato da Navas, poi è Benzema con un colpo di testa su cross di Bale a sprecare.Poi Benzema deve uscire per un colpo al ginocchio ed entra Jesé.

 Il Madrid paga anche la non eccellente serata di Cristiano Ronaldo che è impreciso con un colpo di testa così come il gallese Bale con un tiro da buona posizione mentre il Wolfsburg punge in contropiede. Benaglio il portiere svizzero del Wolfsburg salva la porta con un’uscita tempestiva su Ronaldo servito da Isco e nel finale i locali potevano addirittura segnare il terzo gol con Kruse ma Navas sventa.

Il Wolfsburg si è così confermato imbattibile nel suo stadio dove in questa Champions sono già caduti CSKA Mosca, PSV Eindhoven,Manchester United, Gent e Real Madrid. Il 12 aprile si replica al Bernabeu. Diciamo 50 e 50.Il Real è sempre il Real.


 A Parigi: Parco dei Principi 

PARIS SAINT GERMAIN      MANCHESTER CITY   2-2

 De Bruyne ( M) al 38’ del 1° tempo Ibrahimovic (PSG) al 41’ del 1° tempo Rabiot (PSG) al 14’ del 2° tempo Fernandinho (M) al 27’ del 2° tempo


PARIS SAINT GERMAIN :
Trapp Aurier Thiago Silva David Luiz Maxwell Rabiot Thiago Motta Matuidi Di Maria Cavani Ibrahimovic All.tore:Blanc

Subentrati: Marquinhos al 32’ del 2° tempo per Aurier Lucas Moura al 32’ del 2° tempo per Rabiot

MANCHESTER CITY: Hart Sagna Otamendi Mangala Clichy Fernando Fernandinho Navas De Bruyne Silva Aguero All.tore: Pellegrini

Subentrati: Delph al 32’ del 2° tempo per De Bruyne Bony al 43’ del 2° tempo per Silva Kolarov al 48’ del2° tempo per Aguero

Arbitro: Mazic (Serbia)

 Riuscirà Ibrahimovic a vincere la Champions? Mah! Intanto ieri sera è vero si che ha segnato uno dei due gol del PSG ma è anche vero che ha sbagliato un calcio di rigore
Inizio e subito giallo pesante per David Luiz che era diffidato.Luiz stende Aguero e salterà la gara di ritorno.

 Al 12’ è David Luiz che cerca di riscattarsi portandosi in avanti ma subisce fallo da Sagna. E’ rigore che Hibrahimovic batte forte alla destra di Hart ma il portiere della nazionale devia in angolo!
Al 24’ si ripete in negativo l’asso svedese che servito da Motta si può presentare davanti a Hart ma il suo piattone destro termina alto sulla traversa!
 Chi sbaglia paga ed al 38’ è De Bruyne che porta in vantaggio gli ospiti approfittando di un errore di Matuidi che lasscia un pallone a Fernando che serve Fernandinho poi in profondità per De Bruyne che con un diagonale batte Trapp.
Passano solo 3’ e Ibrahimovic pareggia in modo rocambolesco.Palla da Hart a Fernando che col disturbo di Ibrahimovic rinvia male colpendo lo svedese.Il pallone entra in rete.Per Ibrahimovic è il quinto gol in Champions quest’anno.
14’ della ripresa e PSG in vantaggio con Rabiot che è lesto a riprendere una palla rinviata corta dal portiere Hart su colpo di testa di Cavani.
Serataccia per Ibrahimovic che ha una grande occasione al 17’ quando raccogliendo un bel cross di Di Maria colpisce di testa ma la palla picchia sulla traversa.
 Al 27’ gli inglesi riescono a pareggiare i conti con Fernandinho che aiutato anche da una deviazione riprende una respinta corta di Aurier su cross di Sagna. I minuti restanti nonostante le molte punizioni battute sia dal PSG che dal City non cambiano il risultato.
Gara interessante.
 Inutile dire che il 2-2 porta ad almeno il 60% le possibilità degli inglesi di accedere alle semifinali di Champions. Ritorno a Manchester il 12 aprile

 A BARCELLONA CAMP NOU 

 BARCELLONA    ATLETICO MADRID   2-1

 Torres (AT) al 25’ del 1° tempo Suarez (B) al 18’ del 2° tempo e al 29’ del 2° tempo


BARCELLONA: ter Stegen Dani Alves Mascherano Piqué Jordi Alba Rakitic Busquets Iniesta Messi Suarez Neymar All.tore: Luis Enrique

 Subentrati: Rafinha al 19’ del 2° tempo per Rakitic Sergi Roberto al 35’ del 2° tempo per Busquets Arda Turan al 38’ del 2° tempo per Iniesta

ATLETICO MADRID: Oblak Juanfran Godin Lucas Hernandez Filipe Luis Koke Gabi Saul Niguez Carrasco Griezmann Fernando Torres All.tore: Simeone

Subentrati: Correa al 45’ del 2° tempo per Saul Niguez Fernandez all’8’ del 2° tempo per Carrasco Thomas al 31’ del 2° tempo per Griezmann

Arbitro: Brych ( Germania )

Il figliol prodigo “El Nino” Torres l’ha combinata bella. Sia in occasione del gol del vantaggio dell’Atletico ( gol pesante ) sia in occasione delle due ammonizioni beccate a pochi minuti di distanza l’una dall’altra che hanno costretto l’Atletico a giocare in 10 uomini per oltre un intero tempo.

Ed era ovvio che avendo a disposizione un attacco atomico il Barcellona prima o poi sarebbe passato.Come è stato Terrificante l’inizio del secondo tempo col Barcellona sotto di un gol con azioni a ripetizione ed occasioni per Neymar ( due ), Messi con spettacolare rovesciata fuori di un soffio e sarebbe per lui stato il gol in carriera N° 500 ! e con i due gol dell’uruguaiano Luis Suarez –quelli del sorpasso- per lui 8 gol in 8 gare Champions.

 In precedenza era andato in gol Torres servito splendidamente da Koke con un destro con palla sotto alle gambe di ter Stegen.
 Da grande opportunista sotto porta i gol di Suarez. Il primo su passaggio in area di Jordi Alba ed inserimento sotto porta con un sinistro vincente il secondo dieci minuti dopo raccogliendo di testa un cross di Dani Alves. L’uruguaiano in stagione è già a quota 45 gol !

 Il 2-1 però non è affatto rassicurante come risultato per i Campioni d’Europa che potrebbero trovarsi a Madrid di fronte ad una squadra che se per caso dovesse andare sull’1-0 alzerebbe barricate così come altre volte e che potrebbero anche risultare vincenti.
Non è scontato che il Barcellona raggiunga le semifinali anche se lo si può considerare favorito almeno al 65/70%

Gara di ritorno a Madrid il 13 aprile

 Attenzione Atletico! Il Barcellona è arrivato alla settima vittoria consecutiva contro l’Atletico! A Madrid occorrerà quindi un mezzo miracolo da Simeone ed i suoi.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 


                                                               
         

QUARTI DI FINALE CHAMPIONS LEAGUE 2015/2016


 A BARCELLONA Camp Nou 


Grande interesse per questo scontro tutto spagnolo e grande interesse per capire se la sconfitta subita dopo lungo tempo dal Barcellona sul suo campo contro i rivali del Real Madrid ( 39 gare senza sconfitte ) avrà lasciato qualche strascico anche perché l’avversario è l’ostico Atletico di Madrid ben guidato da Simeone.

 Da parte sua Messi è arrivato a 499 gol segnati in carriera.Occasione dunque eccellente per toccare una cifra ( 500 gol) solo da pochissimi superata.Intanto i 3 là davanti hanno già messo insieme in questa stagione la bellezza di 107 gol! Suarez,Messi e Neymar.

Il Barcellona viene da 10 vittorie consecutive casalinghe in Champions e va in gol da ben 21 partite consecutive.


BARCELLONA    ATLETICO MADRID    2-1


 Torres (A) al 25’ del 1° tempo Suarez (B) al 18’ del 2° tempo ed al 29’ del 2° tempo

 BARCELLONA
: ter Stegen Piquè Rakitic Busquets Dani Alves Iniesta (Cap ) Suarez Messi Neymar Mascherano Jordi Alba All.tore: Luis Enrique

ATLETICO MADRID:
Oblak Godin Filipe Luis Koke Griezmann Torres Fernandez Gabi (Cap) Saul Niguez Lucas Hernandez Juanfran Carrasco All.tore: Simeone

Arbitro: Brych ( Germania )

Due buone opportunità per i padroni di casa ad inizio gara.La prima per Messi al 13’ che colpisce male la palla su un cross di Jordi Alba e la seconda con Neymar che di testa spreca una buonissima occasione toccando male un cross di Alves. Al secondo affondo invece va in gol l’Atletico con “el nino” Fernando Torres ancora abile ed arruolato dopo la brutta esperienza al Milan. Perfetto assist di Koke e palla per Torres che di destro dopo aver superato Mascherano ed Alves batte ter Stegen!Siamo al 25’

Poi 4’ dopo Torres è falloso su Neymar e si becca un giallo. Al 32’ Atletico ottimo in contropiede con palla da Torres a Griezmann che tira in diagonale precedendo Alba ma ter Stegen salva la sua porta dalla seconda pesantissima capitolazione.
 Dopo un’ammonizione a Koke arriva inaspettata una seconda ammonizione per Torres che deve lasciare il campo ed i suoi in 10 per quasi un’ora!Vista l’esperienza di Torres questo fallo su Busquets è davvero incomprensibile.
Simeone va al riposo in vantaggio per 1-0

 Ripresa: Assalto come prevedibile del Barcellona che con Messi in rovesciata al 4’ sfioralo specchio della porta e con Neymar due minuti dopo con un tiro in diagonale dal limite colpisce l’incrocio dei pali
Carrasco esce ed entra Augusto Fernandez nell’Atletico all’8’.

Sarà molto difficile che una squadra in 10 uomini possa reggere ancora molto alla spinta totale del Barcellona. In questo momento tutti e 10 i giocatori dell’Atletico stasera in maglia blu scuro sono nella propria area di rigore.


 10’ tiro di Messi dal limite dopo una serie di dribbling per via orizzontale con tiro che il portiere Oblak devia a stento. Dopo un altro bel tiro di Neymar al 18’ arriva –era super maturo- il pareggio dei Campioni d’Europa che vanno a segno con un gol di Suarez il suo settimo in 8 gare di Champions.Un bel cross da destra di Jordi Alba fa pervenire la palla in area ove Suarez non si fa sfuggire la deviazione vincente.

 Luis Enrique mette in campo Rafinha per Rakitic accentuando ancor più la spinta.
 Al 25’ lo stesso Suarez è ammonito per un fallo su Filipe Luis. L’Atletico non riesce più a superare la metà campo e deve sperare negli errori di mira degli avversari.

 45mo gol in stagione per Suarez ed il Barcellona va in vantaggio ! Incredibile l’opportunismo sotto porta dell’uruguaiano!Siamo al 29’.Da Messi a Suarez che allarga a Dani Alves che crossa in area.Un colpo di testa perfetto e violento di Suarez e la palla è alle spalle di Oblak!

Simeone cerca forze nuove e fresche coprendosi.Dentro Partey al posto di Griezmann.
Partita scorbutica ora con le ammonizioni di Lucas Hernandez e di Oblakdell’Atletico .E’ chiaro che un terzo gol del Barcellona sarebbe pesantissimo in chiave di accesso alla semifinale mentre un 2-1 al passivo potrebbe anche dare a Simeone qualche speranza di farcela al ritorno.
Escono Busquets e Inesta nel Barcellona ed entrano al loro posto Sergi Roberto e Arda Turan. Anche Mascherano è stato ammonito.
 La gara si protrae sino al 50’ ma il risultato non cambia più.
 Vittoria di misura per i Campioni d’Europa che dovranno sudare a Madrid per ottenere l’accesso alla semifinale.

Monaco di Baviera Allianz Arena 

 BAYERN MONACO    BENFICA  1-0

Vidal al 2’ del 1° tempo


BAYERN MONACO : Neuer Thiago Ribery Lewandowaski Costa Bernat Lahm (Cap ) Vidal Muller Alaba Kimmich All.tore: Guardiola

BENFICA: Ederson Almeida Lindelof Jardel Eliseu Fejsa Renato Pizzi Gaitàn Jonas Mitroglou All.tore: Rui Vitoria

Arbitro:Marciniak (Pol)

Pronti,via e gol del Bayern con Vidal! Cross dalla destra di Bernat ed inserimento offensivo del mediano ex Juventus che colpisce di testa imparabilmente per Ederson.

 Il portiere brasiliano del Benfica è bravo al 20’ ad evitare il raddoppio dei locali che con Muller servito da Thiago erano andati al tiro da ottima posizione.Parata decisiva e di grande reattività

Partita che diventa equalibrata con un Benfica che nel recupero del tempo vanno vicini al pari con una serie di tiri rimpallati dai difensori.

Al 12’ è bravo Neuer a rintuzzare un tiro di precisione di Jonas che con bravura si era liberato di Alaba. Lo stesso Jonas che era diffidato viene ammonito al 13’ per un fallo su Vidal.

Il Benfica perde la sua punta di diamante per la gara di ritorno.

 Ottimo momento degli ospiti vicini al pari al 19’ed in più di una volta nella stessa azione.Da Almeida a Mitroglou che si vede il tiro respinto, arriva Jonas che batte a rete ma colpisce un difensore poi sul rinvio sparacchia oltre la traversa!

Riprende a macinare gioco il Bayern e sale in cattedra Ribery con le sue accelerazioni.Un suo cross in area viene toccato debolmente da Lewandowski ed Ederson rimedia. Lo stesso Ederson al 36’ è severamente impegnato sempre da un tiro di Ribery con palla deviata con i piedi. Nel finale un paio di buone opportunità per Lewandowski ma il polacco non è preciso nelle conclusioni.
 Finisce la gara sull’1-0 per il Bayern.

 L’1-0 è pur sempre un risultato difficile da ribaltare perché segnando un gol in trasferta ed il Bayern lo può certamente fare costringe gli avversari a segnarne 3 di gol,tuttavia il fatto che il Benfica sia andato almeno 3 volte vicino alla segnatura non lascia tranquillo Guardiola ed i suoi.

Il Benfica è una buona squadra con una eccellente difesa ed è squadra mai doma.

Ma l’assenza di Jonas per squalifica sarà molto pesante.

Comunque dopo un quarto d’ora iniziale di sofferenza il Benfica ha giocato alla pari col Bayern ed è tutto dire.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 


                                                                      

Hanno voluto rovinare uno dei più interessanti campionati di calcio degli ultimi anni in Italia.


 Dare 4 giornate di squalifica al capocannoniere del campionato Gonzalo Higuain eliminandolo dal contesto del torneo nel momento dello spint finale pare proprio una vera ingiustizia soprattutto in rapporto ad altri simili episodi ( anche Zaza e Bonucci hanno fatto sceneggiate isteriche) messi in atto da altri giocatori.

 NO! Due pesi e due misure di questo livello sono inaccettabili.

Come se nulla fosse accaduto circa Bonucci ( solo un giallo ) e Zaza, una stangata per Higuain che tra l’altro in tutto il campionato aveva subito un solo cartellino giallo.

 Higuain da solo rappresenta il 48% dei gol segnati dall’intera squadra nel corso del campionato.Ovvio che la sua mancanza per 4 giornate sarà decisiva in negativo.

                                                        
 Siamo sicuri che questa decisione creerà ulteriori veleni e che non sarà dimenticata tanto presto alienando anche simpatie per la Juventus il cui cammino imperioso in campionato di certo non avrebbe avuto bisogno né delle 6 gare giocate in anticipo rispetto ai rivali del Napoli ( con quella prossima..) né di questi referti arbitrali a volte assenti a volte pignoli.

Questo arbitro Irrati è proprio quello ( in quel caso era assistente ) verso il quale protestava Bonucci a fine derby Torino-Juventus.

 Brutta pagina di sport.Uno scandalo. Hanno ragione i tifosi del Napoli.

 Non è che si neghi l’evidenza.Sceneggiata isterica,ingiurie,mani appoggiate sul petto dell’arbitro… Quello che non può essere compreso è la assoluta disparità di comportamento tra casi più o meno simili. Il giudice Tosel ha deciso in base al referto arbitrale.Referto che è mancato nel caso di altre simili sceneggiate.

Nel calcio la legge non è uguale per tutti.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 




 Mi viene da ridere per non dire peggio.

 Oggi c’è chi ha scritto che il Napoli può ancora fare qualcosa se non va nel panico ed a patto che Sarri scarichi la pressione.Letto sul Blog di Bocca su Repubblica.it

 Ci vuole un bel coraggio davvero!

Lungi da me nel difendere la mentalità a volte “piagnona” dei partenopei ma francamente come poter dare torto a Sarri,a Higuain ed al Napoli?Hanno fatto di tutto per far saltare il tappo!

Si parla di stangata ad Higuain mentre in casi analoghi nulla è stato fatto.

Vengono decise nella fase cruciale del campionato ben 5 gare della Juventus giocate in anticipo rispetto a quelle del Napoli e poi si pretenderebbe anche che lo stress non possa salire? Scaricare la pressione ? E chi l’ha fatta salire questa pressione ?

Ed anche la prossima partita la Juventus la giocherà prima del Napoli!

Perché si deve sempre ragionare con questo buonsenso paraculista senza andare affondo alle cose? Guardando solo e soltanto l’effetto e non la causa che l’ha provocato?

Si crede forse che i tifosi siano dei fessi?

 Nessuno ha mai messo in dubbio la forza della Juventus che resta di certo la squadra più forte d’Italia ma proprio ora che il Napoli spinto dalla gran voglia di Higuain di superare a forza di gol il record di Nordhal contribuendo così a tener vivo il campionato sino alle ultime giornate , ecco che  la brutta giornata di un arbitro fa crollare tutto.

 Insomma una eventuale pesante squalifica di Higuain ( 3-4 giornate) resterebbe negli annali del calcio come un’ingiustizia come negli anni passati  lo furono alcuni arbitraggi del duo Lo Bello ( padre e figlio ) nei confronti del Milan di Rivera, poi di Van Basten,il caso della monetina di Alemao a Bergamo ed il caso del gol non concesso a Muntari in Milan-Juventus.



MILAN: un caso a parte.

.Non per me,però.Sono già 3 anni che vado dicendo come questa ex grande Società stia sperperando un capitale di tifosi con operazioni di mercato senza alcuna logica,ripetutamente sbagliate con alleanze incomprensibili ai più ( Genoa) e con alcuna seria programmazione.

Semplicemente imbarazzante il cammino

Se avete voglia andate a riprendervi gli articoli che ho scritto per tutto l’anno sul valore e sulla posizione cui il Milan poteva aspirare.
Un posto tra il sesto e l’ottavo della classifica finale della Serie A.DI più è impossibile con quella rosa che qualcuno ha voluto spacciare all’altezza della situazione.

 Senza contare il modulo dell’allenatore che nulla ha a che vedere con la storia vittoriosa del Milan. Modulo operaistico del tutto privo di spettacolo.Esattamente il contrario della filosofia aziendale almeno quella dei primi anni.

Poi gli errori sui giocatori: via El Shaarawy e questi va alla Roma e comincia a segnare via a suo tempo Aubameyang dal settore giovanile e questo diventa una vera ira di Dio all’estero via un certo Suso e costui si sblocca con 3 gol in un colpo solo nel Genoa via Saponara e questo è il punto di forza dell’Empoli ed è ambito dalle grandi.
 
Contemporaneamente si dà ordine alla solita stampa amica di fare articoli e articolesse su Balotelli e su quanto il suo conmportamento fuori dal campo sia diventato esemplare, da dieci ,si continua a scrivere. Peccato che il “soggetto” sia pagato e in maniera spopositata, per segnare dei gol cosa che non fa ormai da anni.

C’è qualcosa che non va in questa Società gloriosa.Si deve fare pulizia dei dirigenti.Lo si deve capire.

Ultimamente,però, si comincia a parlare di un progetto Berlusconiano circa l’allestimento di una squadra tutta giovane e tutta di italiani.Finalmente un’idea all’altezza.

 Dopo 3 anni grigi con spese enormi infruttuose e sogni irrealistici di ingressi milionari forse ci si muoverà nella giusta direzione per portare questa ex grande del calcio mondiale nel posto che è stato suo per tanti anni. Ci vorranno 3-5 anni ma quella indicata ancora fumosamente dal Presidente Berlusconi sembra l’unica percorribile per non continuare a gettare decine di milioni in giocatori di secondo-terzo livello ed in cavalli di ritorno spompati e senza alcuna motivazione.

Ora il ritiro in vista della gara contro la Juventus sentendo sul collo il fiato del Sassuolo.



Una constatazione: dove sarebbe oggi la Fiorentina se dopo la vittoria contro l’Atalanta alla 26ma giornata avesse vinto le tre gare casalinghe contro Napoli,Verona e Sampdoria invece di pareggiarle per 1-1 ed avesse vinto a Frosinone come ha cercato di fare fino all’ultimo?
 I punti in classifica sarebbero 64 terzo posto a soli 3 dal Napoli.Invece una netta flessione di rendimento proprio quando il calendario sembrava favorire i viola ha probabilmente scritto la parola fine sulle ambizioni di Champions League.

Nelle ultime 5 gare solo Bologna, Palermo e Empoli hanno fatto meno punti.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 


                                                                    


              

6 gare alla fine di questo tribolato e brutto campionato 2015/2016 per la Pistoiese chiamata alla trasferta di Ancona contro un’avversaria che viaggia al quarto posto della classifica in corsa per i play.off.

Già si conoscono alcuni risultati delle avversarie degli arancioni.Il Prato ha perso a Pontedera.Rimini e Lucchese hanno preso un punto ed il Santarcangelo ne ha fatti 3.

Resto dell’opionione che nel calcio payt v o no nelle ultime giornate di ogni campionato SI DOVREBBE GIOCARE TUTTI ALLO STESSO ORARIO! Figuriamoci se la tendenza è questa…

 Per questa difficile trasferta Alvini ha recuperato non sappiamo se al 100% almeno in panchina Rovini e Colombo mentre torna al centro della difesa Pasini.

 Stadio del Conero di Ancona

 ANCONA   PISTOIESE    2-1


 Pedrelli (A) al 15’ del 1° tempo Mungo (Pt) al 36’ del 1° tempo Lombardi (A) al 44’ del 2° tempo

ANCONA:
Lori Parodi Pedrelli Hamlili Konate Mallus Cazzola Paoli Cognigni Casiraghi Bambozzi All.tore: Cornacchini

PISTOIESE:Iannarilli Antonelli D’Orazio Petriccione Priola Pasini Mungo Vassallo Anastasi Sinigaglia Sammartino All.tore:Alvini


Arbitro:Candeo di Este

Come su tutti i campi italiani prima della gara si osserva un minuto di raccoglimento in memoria del grande capitano del Milan prima squadra italiana ad alzare la Coppa dei Campioni, Cesare Maldini scomparso in nottata.

 Al 5’ Casiraghi su calcio di punizione colpisce in pieno la travera a Iannarilli battuto.


 Siamo al 13’ Priola interviene su Paoli al limite dell’area di rigore ( ma forse anche dentro..).Ammonizione per Priola e punizione dal limite .Batte Pedrelli e segna! Ancona in vantaggio al 15’ Una botta di sinistro con palla che Iannarilli vede in ritardo ,palla che lo supera alla sua destra.

 Locali in spinta continua mentre gli arancioni oggi in maglia blu scuro sembrano in affanno.

Al Conero si gioca a basso ritmo ed al 29’ si fa vedere la Pistoiese con Mungo ma la difesa dei marchigiani libera in corner. Anastasi a gioco fermo al 31’ aveva colpito la traversa con un pallonetto.Anastasi è stato giudicato in fuorigioco.

 Ancora Mungo in rete al 36’ dopo che Anastasi si era ripetuto in un pallonetto salvato sulla linea con azione proseguita con una difettosa respinta della difesa dorica e per Mungo non è stato difficile battere alla sua sinistra Lori.Dopo una fase iniziale di predominio dell’Ancona c’è stata la progressiva risposta della Pistoiese.

 Al 40’ sfiora il vantaggio l’Ancona con un colpo di testa di Cognigni da centro area con palla di pochissimo a lato sulla destra di Iannarilli.
 45’ pericolo in area pistoiese causa una percussione di Cognigni e palla rimpallata in angolo.Grosso pericolo. Al riposo sull’1-1.


 La Pistoiese ha avuto il merito di non deprimersi dopo il gol subito su punizione ed ha recuperato con merito.Ancona sempre molto pericoloso con quelle palle dalla fascia destra indirizzate al centro della difesa toscana.


 All’8’ della ripresa un sinistro di Mungo da dentro l’area di rigore spostato sulla sinistra per poco non porta in vantaggio la Pistoiese! La palla a Lori superato termini di poco a lato.


 Si vive la stessa gara del primo tempo con i locali in avanti e con la Pistoiese che risponde botta su botta. 11’ un destro dalla distanza di Paoli impegna Iannarilli al centro dei pali. Al 16’ si ripetono i locali con una botta di Hamlili quasi dal limite con palla appena toccata in corner da Iannarilli.
Questo Ancona sembra valido in attacco ma in difesa no di certo e la Pistoiese quando attacca spesso lo mette alle corde. Esce Parodi nell’Ancona ed entra Lombardi.Siamo al 18’ Leggera botta al volto per Mungo al 27’

Ancona vicino al vantaggio al 28’con una botta da due passi su respinta di Anronelli con palla che finisce addosso ad un difensore ed al portiere Iannarilli. Negli ultimi minuti l’Ancona ha accentuato la sua spinta.

 Esce Casiraghi per Frediani nell’Ancona. Ecco Colombo che entra in campo al posto di Anastasi al 31’.Colombo non ha ancora grande autonomia nelle gambe.

Palo esterno di Hamlili al 34’ dopo una bella azione condotta sulla destra dell’area arancione da Pedrelli e con la solita palla a centro area. Soffre ora la difesa della Pistoiese.

.Alvini effettua l’ultimo cambio con Lanini per Sinigaglia.Alvini rinforza la difesa.

Dai e ridai comunque l’Ancona si porta in vantaggio al 44’ E’ Lombardi che sulla destra dell’area toscana riesce a difendere una bella palla dall’attacco della difesa e giunto a tu per tu con Iannarilli lo supera con un pallonetto a centro porta.

 Ancora una volta la Pistoiese subisce un gol pesante nel finale di gara. Ed è un peccato perché nonostante la generosa spinta dell’Ancona accentuatasi nel finale di partita la Pistoiese di oggi non aveva affatto demeritato e poteva portare a casa un pesante punto e sarebbe stato il quarto pareggio consecutivo in trasferta.


 Così non è stato e gli arancioni tornano a mani vuote da questa difficile trasferta in terra marchigiana.

 La classifica in attesa della penalizzazione del Rimini vede al 14mo posto alla pari L’Aquila e la Pistoiese a 29 punti seguite dal Prato a 26.
Ora gli arancioni hanno tre gare con squadre a centro classifica Carrarese,Arezzo e Teramo e devono arrivare i punti per evitare i play-out.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Ci sono 12 persone collegate

< luglio 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
   
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
A.C. Fiorentina (1)
EUROPEI FRANCIA 2016 (1)
EUROPEO FRANCIA 2016 (1)
Qalificazioni Europei di Francia 2016 (1)
US PISTOIESE 1921 (1)
Aberrazioni (1)
AC MILAN CHE ERRORE (1)
acquisti (1)
AGRICOLTURA E FLOROVIVAISMO (1)
AMBIENTE (25)
AMBIENTE MARE (1)
ambiente,mare,ecologia (4)
Ancora la Gazzetta su Balotelli (1)
ANNIVERSARI (2)
ARTE E CULTURA (1)
ARTE E SPETTACOLO (8)
ARTE, CULTURA, CINEMA, MUSICA (8)
arte,cinema,spettacolo (2)
Assurda manifestazione calcistica (1)
ATORN (4)
AUGURI (3)
avvenimenti (6)
BANCHE (1)
BUNDESLIGA (3)
BUON NATALE (1)
calcio (200)
Calcio Commenti (4)
calcio curiosità (1)
Calcio internazionale (2)
CALCIO MILAN (1)
calcio pisa (1)
CALCIO - USSI (1)
calcio balotelli (1)
calcio bayern (1)
Calcio Bundesliga (1)
calcio campionato (117)
Calcio Campionato Serie A (2)
calcio champions (18)
Calcio Champions commenti (1)
Calcio Champions League (41)
Calcio Commenti (163)
Calcio commento (5)
Calcio Coppa America (5)
Calcio Coppa America ed Europei (1)
Calcio Coppa d'Asia e Coppa Italia (1)
calcio coppa italia (18)
Calcio Coppa Italia e Coppa del Re (1)
CALCIO CORROTTO (1)
CALCIO COVERCIANO (1)
Calcio Crisi (1)
Calcio critiche (2)
Calcio critico (32)
CALCIO CURIOSITA' (1)
calcio curioso (1)
CALCIO D'ESTATE (1)
CALCIO DILETTANTI E TORNEI (2)
CALCIO DILETTANTIE TORNEI (2)
Calcio e Politica (1)
Calcio e record (1)
Calcio estero (3)
Calcio Europa League (19)
Calcio Europa League 2017-2018 (1)
calcio europei (17)
Calcio Europei 2016 (1)
Calcio Europei Francia 2016 (3)
Calcio Europeo (2)
Calcio FIGC (2)
Calcio Fiorentina (5)
Calcio Francia 2016 (1)
CALCIO GIOVANILE (10)
CALCIO IN TV (1)
Calcio Inter (1)
calcio internazionale (139)
Calcio Internazionale amichevoli (1)
Calcio internazionale costume (1)
Calcio Italia (13)
Calcio Italiano (2)
calcio juventus (3)
calcio lega pro (75)
Calcio Lega Pro Girone A (1)
Calcio Lega Pro Girone B (8)
Calcio malato e violento (1)
Calcio marcio (5)
Calcio mercato (3)
Calcio Mercato Estivo (1)
calcio milan (36)
Calcio Milan IL RIECCOLO (1)
calcio milan ed internazionale (1)
calcio mondiale (3)
Calcio Mondiale 2014 (1)
CALCIO MONDIALI (14)
Calcio Mondiali 2014 (37)
Calcio Mondiali Russia 2018 (1)
Calcio nazionale (18)
CALCIO NEWS (1)
calcio pisa (100)
calcio pistoia (1)
calcio pistoiese (143)
Calcio Premier League (1)
Calcio Premiere League (1)
Calcio Qualificazioni a Francia 2016 (1)
Calcio qualificazioni mondiali (3)
Calcio Scandali (2)
Calcio scandalo (1)
calcio scommesse (2)
CALCIO SENTENZE (1)
CALCIO SERIE A (75)
Calcio Serie A 2015-2016 (1)
Calcio Serie A 2017-2018 (1)
Calcio Serie A Commenti (1)
Calcio Serie A ed altro (1)
calcio serie c (86)
Calcio Serie C 2017-2018 (8)
Calcio Serie C Girone A (2)
Calcio Serie C Lega Pro (3)
Calcio Statistiche (5)
CALCIO STORICO (1)
calcio supercoppa (1)
calcio tedesco (2)
Calcio Teppismo (1)
calcio trofeo tim (1)
Calcio Uefa (1)
Calcio US Pistoiese (1)
CALCIOPISA (1)
CALCIOPOLI (6)
calciopoli corte dei conti (1)
calcioscommese (1)
calcioscommesse (25)
CALCIOSCOMMESSE - IL BLOG DEL DIRETTORE (2)
calcioscommesse fase due (3)
calcioscommesse fase uno (1)
CALCIO-USSI (1)
Campagna pro balotelli della Gazzetta (1)
campionato (38)
campionato 2012-2013 (1)
campionato 2013-2014 (1)
Campionato Calcio (1)
Campionato Calcio Serie A (2)
campionato commento (2)
campionato Europeo Under 21 (1)
Campionato Serie A (25)
Campionato Serie A 2015-2016 (1)
Campionato Serie A 2016-2017 (9)
Caso Tavecchio (1)
champions (57)
CHAMPIONS LEAGUE (1)
Champions 2015-2016 (1)
Champions 2016-2017 (1)
Champions 2016-2017 ed altro (1)
Champions commenti (1)
Champions ed Europa League (1)
champions league (99)
Champions League 2015/2016 (1)
Champions League 2014/2015 (1)
Champions League 2014-2015 (1)
Champions League 2015/2016 (5)
Champions League 2015-2016 (6)
Champions League 2016-2017 (33)
Champions League commenti (1)
Champions League ed Europa League (2)
Champions Legaue (1)
Champiosn League (1)
cibm (1)
CICLISMO (4)
Commenti (4)
Commenti Calcio (1)
Commenti politici (2)
commento al campionato (1)
Commento Calcio (1)
Commento Campionato (1)
Commento politico (1)
Comune Viareggio (1)
Confederation Cup (2)
confederations cup (13)
COOPERAZIONE INTERNAZIONALE (1)
Coppa Africa 2015 (1)
Coppa America (7)
Coppa America 2016 (3)
Coppa America Centenario (1)
Coppa America del Centenario (1)
Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa d'Africa (2)
Coppa d'Asia (4)
Coppa d'Asia e d'Africa (2)
Coppa Italia (22)
Coppa Italia 2014/2015 (1)
Coppa Italia 2015/2016 (1)
COPPA ITALIA 2015-2016 (1)
Coppa Italia 2016-2017 (4)
Coppa Italia Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa Italia d'Asia e d'Africa (2)
coppa libertadores (1)
Coppe europee (1)
CREDITO ALLE IMPRESE (3)
Crisi Parma Fc (1)
critica calcistica (2)
Critica politica (727)
Critica politica e sportiva (2)
CRONACA (6)
CULTURA E INTRATTENIMENTO (1)
CULTURA -EVENTI (1)
CULTURA, ARTE, EVENTI (8)
Dal Mondo (11)
DIRITTI E DOVERI (1)
DISASTRI NEL MONDO (5)
DONNE NEL MONDO (6)
economia (4)
EDITORIA (1)
EDITORIA E GIORNALISMO (1)
EDUCAZIONE , GIOVANI (1)
Elezioni 2008 (3)
Elezioni Nicaragua (1)
ENTI PUBBLICI (2)
esperienze,vissuto,storie (3)
ESTERI (1)
Euro 2016 Francia (1)
europa league (48)
Europa League 2014/2015 (2)
EUROPA LEAGUE 2015/2016 (2)
EUROPA LEAGUE 2015-2016 (5)
Europa League 2016-2017 (9)
Europa Legaue (2)
Europei 2016 Francia (1)
EUROPEI CALCIO (12)
Europei Calcio 2016 spareggi (1)
EUROPEI CALCIO FRANCIA 2016 (1)
EUROPEI DI CALCIO (4)
Europei di Francia 2016 (4)
Europei Francia 2016 (37)
EUROPEI FRANCIA 2016 ED ALTRO (1)
Europeo Francia 2016 (3)
EVENTI E CULTURA (1)
EVENTI E FIERE (1)
FESTIVAL DELLA SALUTE (4)
FESTIVAL PUCCINIANO (1)
Fiorentina (1)
FLOROVAISMO (1)
FLOROVIVAISMO (22)
FLOROVIVAISMO NEL MONDO (19)
FOTO DEL GIORNO (3)
FRANCIA 2016 Qualificazioni (1)
FRANCIA 2016 Curiosità (1)
FRANCIA 2016 QUALIFICAZIONI (6)
FRANCIA EUROPEI 2016 (2)
FSRU OLT GASIERA (1)
FSRU TOSCANA (1)
FUMETTI (1)
GEMELLAGGI (1)
GIORNALISMO (2)
Giornalismo paraculo (1)
GIORNALISTI (4)
GRAN CANAL DE NICARAGUA (2)
Grande Torino (1)
Guinness Cup (2)
IDEA ABERRANTE (1)
IL RIECCOLO (1)
INFORMAZIONI (2)
International Cup (1)
INTERNAZIONALE (4)
INTERNET (2)
INTERNET E WEB TV (3)
INTERNET editoria (2)
INTERNET TV (9)
INTERNET TV, WEB TV, EDITORIA SUL WEB (15)
INTERNET WEB TV (1)
Juventus e Borussia Dortmund (1)
Juventus statistiche (1)
LA GASIERA (1)
LAVORO (1)
lega pro (21)
Lega Pro Girone A (5)
Lega Pro Girone B (7)
Lega Pro Pistoiese (4)
lega pro prima divisione (1)
Lega Pro US Pistoiese (1)
LEGA PRO US PISTOIESE 1921 (1)
MEDIA (1)
MEDICINA E SALUTE (1)
MEMORIAL (1)
messaggio pubblicitario (1)
Migrazioni insostenibili (1)
Milan (1)
Milan crisi (1)
MILAN FALLIMENTO ! (1)
Milan notizie (1)
Milan si cambia! (1)
MONDIALE PER CLUB (2)
Mondiale per Clubs (2)
Mondiali Calcio 2014 (1)
Mondiali 2014 Brasile (1)
Mondiali Brasile 2014 (1)
mondiali calcio 2014 (11)
MONDIALI DI CALCIO (13)
MONDIALI DI CALCIO 2010 (2)
Mondiali di Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 qualificazioni (1)
nazionale (2)
nazionale calcio (5)
Nazionale commenti (1)
Nazionale Italiana (3)
Nazionale Italiana calcio (2)
Nazionale Italiana di Calcio (1)
NICARAGUA (1)
notizie dal mondo (2)
NOTIZIE USSI (1)
NUOVA POLITICA (1)
OLT FSRU TOSCANA (2)
pallone sgonfio (1)
PARCHI (1)
PARCHI ambiente (1)
parco m.s.r.m. (2)
Parco MSRM (2)
PARCO SAN ROSSORE (13)
PERSONAGGI (10)
personaggi,giornali,editoria (5)
PISA 1909 (1)
pisa calcio (29)
PISA EVENTI (1)
PISTOIA (2)
PISTOIESE (14)
pistoiese calcio (2)
Play-off per Francia 2016 (1)
politica (153)
Politica e costume (3)
Politica a costume (1)
Politica critica (12)
Politica e costume (11)
Politica e Sociale (4)
Politica e Sport (4)
Politica Internazionale (1)
politica porto (1)
Politica sport costume (1)
premi e trofei (1)
PROPOSTE DI LEGGE (1)
QUALIFICAZIONI A FRANCIA 2016 (4)
Qualificazioni a Russia 2016 (1)
qualificazioni a russia 2018 (1)
Qualificazioni ai mondiali 2018 (3)
Qualificazioni mondiali russi 2018 (1)
RICERCA (1)
RICERCA e SOLIDARIETA' (1)
RICERCA SCIENTIFICA (1)
Riflessioni sui tempi (1)
rigassificatore (1)
RUGBY (1)
SALUTE E MEDICINA (2)
SANITA' E SALUTE (2)
SCANDALO NAZIONALE (1)
SCIENZA E CULTURA (1)
SCIENZA E SALUTE (1)
scienza,medicina (2)
Serie A (1)
Serie C Lega Pro girone A (1)
SICUREZZA (2)
Sirteggi europei (1)
SOLIDARIETA' E SOCIALE (1)
SOLIDARIETA' SOCIALE (2)
Sorteggi Coppe Europee (1)
SORTEGGI UEFA (1)
Spareggi per Francia 2016 (1)
spazio libero (2)
SPETTACOLO (25)
SPORT (10)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - CALCIO (4)
SPORT - CICLISMO (1)
SPORT E SOCIALE (1)
SPORT - NEWS LETTER USSI (1)
SPORT - PALLACANESTRO (1)
SPORT & SPORT (2)
sport calcio (2)
SPORT- CALCIO (3)
SPORT -CALCIO (1)
SPORT- CALCIO - COVERCIANO (1)
SPORT- CALCIO - USSI (3)
Sport critico (1)
sport e critica (1)
Sport e politica (1)
SPORT E SOLIDARIETA' (1)
SPORT -NEWS LETTER USSI (4)
SPORT PARALIMPICO (1)
Sport Serie C (1)
SPORT-CALCIO-USSI (1)
SPORT-CANOTTAGGIO (1)
STORIA (1)
STORIA E CULTURA (1)
Supercoppa Italiana (3)
TEATRO (2)
TEATRO E SPETTACOLO (8)
TEATRO SPETTACOLO (2)
Teatro, arte, spettacolo (3)
TORNEI DI CALCIO (1)
TOSCANA ECONOMIA (1)
TOSCANA IN RETE (4)
TOSCANA IN RETE - ECONOMIA (1)
UEFA CHAMPIONS LEAGUE (1)
us pistoiese 1921 (3)
us pistoiese calcio (1)
ussi (1)
USSI COMUNICATI STAMPA (1)
VANNUCCI PIANTE (1)
vendita (1)
VERSILIANA (19)
Viaggi,curiosità,reportage (1)
viareggio (1)
Viareggio allo sbando (1)
viareggio porto (1)
VIDEONEWS (1)
VIDEONEWS 30 ANNI (1)
videonewstv (6)
vivaismo (6)
VIVAISMO E CULTURA (2)
VIVAISMO E SPORT (1)
VOLLEY (2)
WEB E RICERCA SCIENTIFICA (2)
web tv (9)
web,video,youtube (3)
ZERO NEGATIVO (2)

Catalogati per mese:
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
Very interesting pos...
30/12/2016 @ 10:03:51
Di rolex replica
I love what you got ...
30/12/2016 @ 10:03:04
Di rolex uk
Great stuff from you...
30/12/2016 @ 10:01:20
Di rolex replica uk
I have a presentatio...
30/12/2016 @ 10:00:33
Di rolex replica watches
Thanks for the tips,...
30/12/2016 @ 09:59:57
Di replica rolex
Thank you for anothe...
30/12/2016 @ 09:59:14
Di rolex replica
Stai soffrendo finan...
08/12/2016 @ 05:24:19
Di john
Stai soffrendo finan...
08/12/2016 @ 05:21:18
Di john
I've been trying to ...
21/11/2016 @ 03:47:56
Di rolex replica
Interesting info, do...
21/11/2016 @ 03:47:16
Di hublot replica
I would like to than...
21/11/2016 @ 03:44:21
Di rolex replica
Very good stuff with...
21/11/2016 @ 03:44:03
Di hublot replica
Pretty good post. I ...
21/11/2016 @ 03:42:26
Di rolex replica
Good to know that su...
21/11/2016 @ 03:42:00
Di hublot replica
I was longing to rea...
21/11/2016 @ 03:40:43
Di rolex replica
Very interesting pos...
21/11/2016 @ 03:40:20
Di hublot replica
I love what you got ...
21/11/2016 @ 03:39:26
Di rolex replica
Great stuff from you...
21/11/2016 @ 03:39:08
Di hublot replica
I have a presentatio...
21/11/2016 @ 03:36:52
Di hublot replica
Thanks for the tips,...
21/11/2016 @ 03:30:01
Di rolex replica


Titolo
Che cosa vorresti in più nel sito?

 Immagini
 riferimenti bibliografici
 indirizzi internet inerenti agli argomenti trattati
 temi diversi rispetto a quelli fin'ora trattati
 video
 audio

Titolo
Questo è un testo per Stuff




03/07/2020 @ 17:58:30
script eseguito in 266 ms


VideoNewsTV Home Page