\\ Home Page : Articolo : Stampa
US PISTOIESE 1921 :BELLA VITTORIA COL FORLI'. Articolo di Edoardo Desideri.
Di Admin (del 13/11/2011 @ 20:46:26, in calcio pistoiese, linkato 1915 volte)

Dal Marcello Melani di Pistoia EDOARDO DESIDERI .

 

CAMPIONATO NAZIONALE di SERIE D Girone D, 13ª Giornata Stadio "Marcello Melani” di Pistoia, 13/11/2011

PISTOIESE - FORLI' 3 - 1   

MARCATORI: 36' Calanchi (P), 58' e 76' Scandurra (P), 79' Ghetti (F)

 PISTOIESE: Gaffino, Cantoni, Ceccherini (78' Elmi), Reccolani, Pagani, Calanchi (cap.), Paolicchi, Cortese (80' Braiati), Scandurra, Ceciarini, Hemmy (73' Stamilla). A disp: Lorenzi, Arzeo, De Gori, Strufaldi. All. PAOLO INDIANI.

 

 FORLI': Nunziata, Bergamaschi (56' Ceramicola), Mordini (cap.), Morritti (64' Balestra), Ghetti, Petrascu, Sampaolesi (73' Pezzi), Melandri, Evangelisti, Mazzoli. A disp: Casadei, Vanigli, Gangini, Panzavolta. All. ATTILIO BARDI.

Arbitro: sig. VOLPATO di Merano, 1° assistente sig. CECCARINI di Arezzo, 2° assistente sig.ra SECHI di Sassari.

Note: giornata serena, campo in buone condizioni. Spettatori 800 circa.

 Ammoniti: 25' Ceciarini, 43' Paolicchi per la Pistoiese; 17' Evangelisti, 24' Bergamaschi, 42' Petrascu, 75' Pezzi per il Forlì.

Angoli: 10 a 3 per il Forlì; Recuperi: 3'+4'

PISTOIA – A quattro giorni dallo scivolone di Rosignano la Pistoiese ritrova i 3 punti superando al Melani il Forlì per 3 a 1. I romagnoli, incapaci nell'arco dei 90' di dimostrare quella verve offensiva che aveva permesso loro di essere fra i protagonisti assoluti del torneo, anche per merito anche di una retroguardia arancione più attenta del solito, perdono così il primato, conquistato proprio in settimana, che torna nelle mani dell'Este. Tre punti importantissimi invece per la Pistoiese che fa un buon salto in avanti in chiave salvezza, ottenuti per di più in un momento assai difficile con la contestazione dei tifosi amareggiati e delusi dall'andamento del torneo.

 PRIMO TEMPO - Indiani rivoluziona l'undici titolare: Bigoni viene dirottato in tribuna, in via precauzionale, a causa di un infortunio rimediato durante la rifinitura, mentre Braiati e Stamilla partono dalla panchina. Il centrocampo a tre è quindi composto da Cortese e Reccolani con Ceciarini in posizione avanzata e a spartirsi la fascia destra tornano Cantoni e Paolicchi. La prima mezz'ora è dominata soprattutto dalla noia, e l'unico acuto, al 9', è di marca arancione, quando Hemmy calcia alle stelle sugli sviluppi di un cross di Cortese. Il primo tiro nello specchio lo effettuano gli ospiti al 30' quando Mazzoli penetra in area su assist di Petrascu, ma Gaffino non ha problemi a controllare. Al 36' giunge l'improvviso vantaggio per i padroni di casa: sugli sviluppi del primo corner, calciato da Cortese, capitan Calanchi viene lasciato tutto solo e ha il tempo per prendere la mira imprimendo la giusta forza al pallone che batte inesorabilmente Nunziata. Lunga corsa poi del difensore verso la panchina, per festeggiare un gol che pareggia, per così dire, il brutto errore commesso mercoledì in casa del Rosignano. La Pistoiese non approfitta dello sbandamento ospite nei minuti seguenti: al 37' Sampaolesi sfiora l'autorete con un appoggio all'indietro che per poco non sorprende Nunziata. Un minuto più tardi Hemmy, lanciato in profondità da Reccolani, non riesce a trovare lo specchio sull'uscita del portiere. Quindi si rivedono i romagnoli: al 40' con un colpo di testa di Bergamaschi, su una punizione calciata dalla trequarti, parato a terra da Gaffino, e due minuti più tardi con un'incursione di Petrascu che cade in area ma il fischio dell'arbitro, che gela il Melani, segnala solo la simulazione dell'attaccante forlivese. In pieno recupero è invece ancora Calanchi a girare un pallone di testa su corner di Hemmy, sfiorando una clamorosa doppietta.

 SECONDO TEMPO – La ripresa comincia all'insegna di una sterile supremazia ospite, coi biancorossi che riescono a procurarsi diversi calci d'angolo senza arrivare tuttavia ad impensierire seriamente la retroguardia di una Pistoiese che dal canto suo non sta a guardare: già al 4' Paolicchi, servito in profondità da Scandurra, penetra in area saltando anche il portiere senza però trovare lo specchio da posizione assai decentrata. Due minuti più tardi ancora un corner di Cortese dà il la ad una ghiotta occasione, che Hemmy sciupa calciando sul fondo. Ma è al 13' che arriva il raddoppio arancione, con Cortese ancora nelle vesti di uomo assist che serve, stavolta su azione, un pallone d'oro a Scandurra che non può sbagliare. Il raddoppio non annichilisce il Forlì che al 17' si procura una buonissima occasione con Melandri, bravo ad eludere la marcatura di Pagani, ma sul suo rasoterra Gaffino risponde alla grande sventando la minaccia. Un minuto più tardi è invece il portiere dei 'galletti' a mostrare ottimi riflessi agguantando una conclusione da distanza ravvicinata di Paolicchi su assist di Scandurra. Al 23' Hemmy cerca gloria sulla fascia sinistra, rientra sul destro e cerca la conclusione a giro sul secondo palo: il tiro termina a lato. In campo ormai c'è solo la Pistoiese che trova la rete del 3 a 0 al 31': stavolta il giovane portiere biancorosso è incerto e non trattiene una conclusione di Ceciarini. autore finalmente di una prestazione sopra le righe. Sulla sfera si avventa Scandurra che sigla la prima doppietta stagionale. Tuttavia dopo 3 minuti il Forlì accorcia lo svantaggio su corner con Ghetti che sale dalle retrovie per battere Gaffino di testa. Indiani mal digerisce la disattenzione, anche se il Forlì non sembra avere le forze per cercare il pareggio, e decide di coprirsi mandando dentro Braiati per Cortese. Tuttavia la gara scivola lentamente verso la conclusione, e un paio di acuti si hanno solo nel finale quando Stamilla, subentrato ad Hemmy, servito da un ispiratissimo Scandurra non riesce a battere Nunziata sull'uscita. Infine, a 48', il bomber romagnolo Patrascu trova lo spazio per calciare ma si coordina male e il pallone finisce alle stelle.

Una vittoria che può restituire un po' di serenità a tutto l'ambiente arancione, in vista soprattutto della delicatissima trasferta di domenica prossima in casa della Virtus Castelfranco, adesso sola al secondo posto dietro alla capolista Este. I tre punti di oggi servono a dare respiro alla classifica della Pistoiese che adesso è riuscita a mettersi dietro cinque squadre. Niente male quindi l'operato di mister Indiani, sebbene sia ancora presto per fare dei bilanci: certo è che se si pensa all'ultimo posto di due domeniche fa, e al fatto che in 8 giorni il nuovo tecnico è riuscito a conquistare 6 punti, ovvero quanto la Pistoiese aveva messo insieme nei due mesi precedenti, in casa orange c'è materiale sufficiente per cominciare a sperare in un dignitoso proseguo di campionato.