\\ Home Page : Articolo : Stampa
PISTOIESE: VITTORIA SOFFERTA A PORCARI. E' FUGA!
Di videonewstv (del 28/11/2010 @ 22:10:02, in CALCIO PISTOIESE, linkato 2014 volte)

VITTORIA SOFFERTA A PORCARI: E’ FUGA! GLI ARANCIONI PASSANO DI MISURA AL TERMINE DI UNA BATTAGLIA NEL FANGO

CAMPIONATO DI ECCELLENZA TOSCANA GIRONE A

14ª GIORNATA 28/11/10 STADIO COMUNALE DI PORCARI (LU)

 LAMMARI M.M. – PISTOIESE 0 – 1

 

  Da Porcari Edoardo Desideri

 

MARCATORI: 73’ Balleri. LAMMARI M.M.: Mannelli, Di Vito, Bagnatori (79’ Nardi), Pisciotta (89’ Giunta), Guzzo, Di Mauro, Viviani, Petrini (59’ Fruzzetti), Andreini, Barsotti, Caselli. A disp: Cappelletti, Fortini, Ricci, Galligani. All. sig. Isola. PISTOIESE: Flauto, Strufaldi (56’ Spadoni), Elmi, Paolicchi, Gemignani, Calanchi, Pieroni (63’ Di Nunzio), Balleri, Stefanelli, Lisi (74’ Semboloni), Arricca. A disp: Pampaloni, Mennini Righini, Allori, Marrani. All: Riccardo Agostiniani. Arbitro: sig. Alessio Zuanel di Pontedera (1° ass Alessandro Bulzomato di Livorno, 2° ass Maurizio Sergi di Pisa). NOTE: Giornata piovosa, terreno ai limiti della praticabilità. Spettatori 700 circa (più della metà da Pistoia). Ammoniti: 8’ Balleri (P), 65’ Bagnatori (L). Angoli 7 a 4 per il Lammari; Recuperi: 0’+’4.

 PORCARI (LU) – La Pistoiese torna dalla trasferta in lucchesia con la certezza di essere, almeno al momento, la regina incontrastata del torneo. Una vittoria, quella ottenuta contro il Lammari, tanto preziosa quanto ardua, vuoi per il valore degli avversari che vantano la seconda miglior difesa del campionato dopo quella arancione; vuoi per le condizioni del campo di Porcari, ai limiti estremi della praticabilità; vuoi infine per i risultati scaturiti sugli altri campi grazie ai quali la Pistoiese vola a +7 dalla Pro Livorno, seconda della classe.

 PRIMO TEMPO – Agostiniani ha a disposizione la formazione tipo ma la squadra deve rinunciare al modulo di gioco prediletto, fatto di veloci triangolazioni palla a terra, non attuabile su un campo letteralmente distrutto dalla pioggia. Eppure l’avvio è scoppiettante: botta e risposta nei primissimi minuti con due pericolose incursioni senza esito prima ad opera dei gialloblu di casa con Viviani, poi della Pistoiese con Lisi. Il Lammari ci crede e arriva a farsi vedere nuovamente dalle parti di Flauto con Viviani che non trova la girata in area; dunque è Andreini a tentare la botta al volo con la palla lontana dallo specchio. La Pistoiese risponde al 12’ con un tiro-cross di Lisi che scheggia la parte superiore della traversa, mentre un minuto più tardi è Pieroni a tentare la soluzione dalla distanza con palla centrale. Lo stesso esterno arancione ci proverà ancora due volte attorno al 20’ con altrettante soluzioni analoghe senza troppa fortuna, mentre sul versante opposto Andreini impegna Flauto con una bella sforbiciata da centro area. Al 25’ per il Lammari si materializza una doppia occasione per passare in vantaggio, ma un super Flauto ha i riflessi pronti per dire di no alle conclusioni in rapida successione di Petrini e di Viviano. Nei minuti successivi prosegue la spinta giallublu, e prima è Gemignani a sfiorare l’autorete con una deviazione involontaria di testa, dunque e Andreini che si coordina bene di testa, ma la palla termina a pochi centimetri dal palo. Al 34’ Petrini prende male la mira e calcia fuori, mentre in chiusura si rivede la Pistoiese: prima è Gemignani a svettare più in alto di testa senza però imprimere troppa forza al pallone, quindi è Paolicchi a liberarsi e arrivare al tiro da buona posizione, incappando però nell’opposizione di un difensore locale. Si va al riposo sullo 0 a 0, e forse ai punti sarebbero stati i padroni di casa a meritare qualcosa di più.

 SECONDO TEMPO – Il Lammari, che rientra in campo con la casacca di colore giallo, sembra aver perso un po’ della verve mostrata nella prima frazione sebbene la Pistoiese continui a non trovare il giusto approccio ad una gara che quindi si appiattisce. E se da un lato i lucchesi cercano di scuotersi con una punizione che attorno al 5’ esce di poco, dall’altro gli arancioni faticano a trovare il guizzo vincente, con Lisi, Pieroni e Paolicchi penalizzati dal campo, e bomber Stefanelli costretto ad una gara di grande sacrificio. Per di più al 12’ s’infortuna Strufaldi che viene sostituito da Spadoni. Allora al 28’ci pensa Balleri a prendere la Pistoiese per mano e portarla in vantaggio, correggendo di testa una bella punizione di Arricca calciata dal vertice sinistro. Il gol scatena la gioia degli oltre 300 supporter arancioni e di fatto consegna loro una vittoria che vale oro. A nulla valgono infatti i successivi tentativi dei padroni di casa, i quali arrivano alla conclusione con Bagnitori e Fruzzetti, ma che cercano di portare pericoli alla porta di Flauto soprattutto con assalti scaturiti da situazioni di mischia. E proprio allo scadere il giovane Elmi è l’uomo giusto al posto giusto quando salva sulla linea un insidioso colpo di testa da calcio d’angolo. È l’ultimo brivido: al triplice fischio arbitrale sugli spalti e in campo si scatena una gran festa a riprova di quanto questi tre punti pesino come macigni sia da un punto di vista della classifica che da quello del morale.