\\ Home Page : Articolo : Stampa
PISTOIESE, CHE FARE?
Di videonewstv (del 15/02/2010 @ 20:53:47, in CALCIO PISTOIESE, linkato 1800 volte)

PISTOIESE, CHE FARE?

                                     

Inopinata e grave la sconfitta subita dalla US  Pistoiese 1921 in quel di Ponte a Niccheri contro il Grassina. E’ un importante segnale. Lo avevamo detto. La Pistoiese è obbligata a vincere, e quando ci si trova in questa difficile situazione con le batterie che cominciano ad esaurirsi non è mai facile spuntarla. Una doppia via da seguire per saltare a piè pari l’Eccellenza, quella del campionato e quella della Coppa Italia. Si è partiti con una squadra -all’inizio della stagione incompleta- via via rafforzatasi sino a fine anno, quando è iniziata la rincorsa al “fenomeno” Pianese: un avversario che corre ad un ritmo mai visto prima in tutta la storia dell’Eccellenza , da quando vi sono i 3 punti a gara. Il logorio è arrivato piano piano con una partita ogni tre giorni  ed anche con calendario poco opportuno che ha proposto  due scontri proprio con la Pianese, superata in Coppa Italia con strascichi poco piacevoli, ma non battuta in campionato. In seguito la prima finale di Coppa Italia persa, e poi la batosta col Grassina condita anche dall’infortunio del bomber Rojas. Ovvio che a questo punto della stagione con la Pianese che come minimo manterrà i 6 punti di vantaggio-  ma  ricordiamo che deve recuperare una gara-  potrebbero anche portarsi a 9 punti - e con una finale Regionale di Coppa che sarà vinta con un possibile 1-0 - a Di Stefano spetti il compito di recuperare al meglio l’intera rosa dal punto di vista psicofisico per arrivare agli appuntamenti con i play-off  regionali di fine aprile al massimo della condizione. Occorre scegliere la strada del campionato. Quindi,arrivare secondi, vincere semifinale e finale dei play-off Regionali, per arrivare ai turni di spareggio nazionale già fissati per il 23 e 30 Maggio con la vincente della Eccellenza Regione Abruzzo e per il 6 e 13 Giugno con la vincente della Eccellenza Lazio. Insomma  occorrerà ripercorrere il cammino compiuto lo scorso anno dal Borgo a Buggiano, che nei play-off Regionali superò Camaiore e Pietrasanta e poi nelle finali Nazionali dopo aver superato il Baldaccio cedette al Latina nella finalissima, ma poi venne ripescato in serie D.Ogni anno infatti c’è sempre qualche squadra che non si iscrive al campionato o che fallisce. E’ una ipotesi tutt’altro che peregrina. Il cammino è lungo e tutt’altro che semplice ed anche gli avversari non di poco conto. Soprattutto la toscana Castelnuovese appare come avversario ostico.Tutto dipenderà dalla condizione fisica.Cercare di portare a fondo tutte e due le strade quella della Coppa e quella del Campionato appare al momento ipotesi non percorribile.

 

Gianni Zei - Direttore VideoNewsTV