\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere:ALTRO CHE FARSA! QUI SIAMO ALLE COMICHE!LA SERIE B RESTA A 19 LO DICE IL CONSIGLIO DI STATO L’UNICA GIUSTA PROVIENE DA PISA DOVE IL PRESIDENTE CHIEDE LA SOSPENSIONE DEL TORNEO DI SERIE C
Di Admin (del 27/10/2018 @ 19:44:11, in Calcio critico, linkato 139 volte)




Ormai siamo alle comiche!

 Il consiglio di Stato ha accolto il ricorso presentato da Balata Presidente di Lega Seire B ed ha sospeso il pronunciamento del TAR del Lazio che aveva deciso di annullare i provvediementi presi in estate dal Commissario Fabbricini ( FIGC) circa blocco dei ripescaggi e format a 19 squadre per la B



 C’èra la possibilità che ad inizio della prossima settimana il neo Presidente della FIGC ed ex capo di Lega Serie C Gravina oltre ad ammettere in B l’Entella che è ferma da mesi ,sospesa nel limbo,decidesse anche chi tra le ripescande avesse più titoli per l’ammissione alla B allargando il format a 22 ed anche 23 squadre.

 NULLA! Il Consiglio di Stato blocca tutto e dà ragione al Presidente di Lega B

. Ora chi ricorrerà ed a chi ? Quando ne usciremo?

Che senso ha un torneo come quello del girone A di Serie C dove l’Entella ha giocato 1 sola gara, la Pro Vercelli, il Siena ed il Novara aspirano alla B ed il Pro Piacenza sta per scomparire visto che i giocatori sono stati sfrattati da case e alberghi e nessuno paga gli stipendi ?

 A questo punto vede giusto il Presidente del Pisa S.C. Corrado nel chiedere la sospensione del Torneo di C in attesa di capire le definitive composizioni dei due tornei:di B e di C.



Ecco una parte significativa di una lunga lettera inviata al Presedente della FIGC Gravina:

L’A.C. Pisa 1909 S.s.r.l., in persona del legale rappresentante , Presidente del C.d.A., Dott. Giuseppe Corrado, con sede in Pisa, Via Cesare Battisti n. 53, espone quanto segue. Si ritiene superfluo ripercorrere le ragioni per cui la corrente stagione sportiva sarà ricordata come annus horribilis del calcio italiano, senza precedenti simili a nostra memoria. E’ doveroso, però, fotografare il presente. A.C. Pisa 1909 S.s.r.l. partecipa al campionato di Serie C, girone A, giunto, dopo il rinvio della prima giornata, al nono turno.

All’attualità, il campionato cui partecipa la scrivente vede: – tre soli club (Carrarese, Juventus Under 23, Gozzano) aver disputato tutte le otto partite in programma; – undici club (Piacenza, Arezzo, Pisa, Lucchese, Olbia, Alessandria, Pontedera, Cuneo, Pro Patria, Pistoiese, Albissola) averne disputate sette; – due società (Pro Piacenza e Arzachena) averne disputate sei; – due società (Novara e Siena) averne disputate cinque; – una società (Pro Vercelli) averne disputate quattro; – una società (Virtus Entella) averne disputata soltanto una.

 
Quanto sopra anche perché i restanti 16 club partecipanti al campionato di Serie C, girone A, non accettano più di fare da spettatori di una vicenda ormai intollerabile, passivi rispetto a continui rinvii, differimenti, sospensioni e riprogrammazioni, intervenuti anche il giorno stesso della gara.

In questa situazione, in cui parlare di sport e di calcio è ormai divenuto impossibile, è l’intero campionato che si deve fermare, allo scopo di salvaguardare – per quel poco che ormai resta – principi cardine quali la regolarità delle manifestazioni sportive e la parità di trattamento delle partecipanti alle stesse, gravemente compromessi dalla incomprensibile gestione commissariale della FIGC di questo inizio di stagione
.

 Ogni diversa ipotesi darebbe luogo ad una clamorosa disparità di trattamento tra i club partecipanti al campionato di Serie C 2018-2019, falsando irreparabilmente un torneo già gravemente compromesso nella sua regolarità. Quanto sopra esposto, A.C. Pisa 1909 S.s.r.l. chiede, alle istituzioni in indirizzo, la sospensione del campionato di Serie C, girone A, fino alla definizione della posizione delle società Novara, Virtus Entella, Pro Vercelli e Siena.

 In caso di mancata sospensione di tutte le gare del campionato, la scrivente tutelerà i propri diritti nelle opportune sedi e valuterà di non scendere più in campo nelle partite programmate prima della determinazione finale dell’organico del campionato


 IMPOSSIBILE DARGLI TORTO!


Tutti protestano: le 19 di B sono pronte a far causa danni se dovessero essere ammesse 2-3-4 squadre ulteriori, quelle di C che si sentono invece ripescande in B sono pronte anch’esse a chiedere danni.

Un caos. Il caso dell’Entella poi è da risalto mondiale!

Dulcis in fundo: attualmente il campionato di Serie C non ha ancora un regolamento circa promozioni e retrocessioni…

PS: non basta consolarsi con i gol di Ronaldo…