\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere:NAPOLI E JUVENTUS CONTINUANO A VINCERE MA QUESTA VOLTA E’ IL NAPOLI A SOFFRIRE DI PIU’ TORINO IN 10 UOMINI PER 66’ ABBATTUTO PER 4-0 DYBALA 10 GOL IN 6 GARE
Di Admin (del 23/09/2017 @ 23:48:44, in Calcio Serie A 2017-2018, linkato 377 volte)


Come poteva il Napoli non vincere a Ferrara con la Spal? Eppure un Napoli un pochino sotto tono ha rischiato di non prendere i 3 punti.

Un errore di posizione di Reina su calcio di punizione vincente battuto da Viviani al 33’ della ripresa aveva riportato gli estensi sul 2-2 e sembrava fatta per i biancocelesti guidati bene dalla panchina da Semplici.

Ma l’abitudine a spingere fino alla fine raccogliendo gol e punti da parte di questo Napoli ancora una volta ha avuto la meglio. Al 38’ è un gol di Ghoulam su azione personale che toglie le castagne dal fuoco a Sarri. Un po’ in ombra stasera Mertens sostituito da Rog al 31’della ripresa.

Per il Napoli che nel finale di gara ha visto ancora una volta infortunarsi Milik dopo un tiro a tu per tu con Gomis il portiere estense che salvava la porta, è la undicesima vittoria consecutiva in campionato tra questo e l’altro torneo e la vetta solitaria della classifica sia pure teorica almeno per 3 ore dovendo la Juventus ancora giocare contro il Torino.

 Non un Napoli bellissimo ma ben 21 tiri in porta giustificano il risultato
.

E siamo a 11 vittorie consecutive con 39 gol fatti e 10 subiti! Il probabile lungo nuovo infortunio di Milik però potrebbe avere conseguenze.

 Ottima prova di volontà e concretezza da parte della Spal.

 A Ferrara


SPAL  NAPOLI   2 -3

Schiattarella (S) al 13’ del 1° tempo Insigne (N) al 14’ del 1° tempo Callejon (N) al 25’ del 2° tempo Viviani (S) al 32’ del 2° tempo Ghoulam (N) al 37’ del 2° tempo


 SPAL: Gomis Salamon Vicari Felipe ( Vaisanen dal 21’ del 2° tempo ) Lazzari Schiattarella Viviani Mora ( Rizzo dal 36’ del 2° tempo ) Costa Borriello ( Paloschi dal 41’ del 2° tempo ) Antenucci

All.tore: Semplici

NAPOLI: Reina Hysai Maksimovic Koulibaly Ghoulam Zielinski ( Milik dal 24’ del 2° tempo ) Diawara Hamsik ( Allan dal 25’ del 2° tempo ) Insigne Callejon Mertens ( Rog dal 30’ del 2° tempo )

 All.tore: Sarri

Arbitro: Mariani

Ammoniti: Insigne (N) Salamon Viviani Schiattarella (S)

A Torino Stadio Allianz  

JUVENTUS    TORINO   4-0


Dybala al16’ del 1° tempo Pjanic al 40’ del 1° tempo Alex Sandro al 12’ del 2° tempo Dybala al 46’ del 2° tempo

JUVENTUS: Buffon Lichtsteiner Alex Sandro Chiellini Benatia Matuidi Cuadrado Pjanic Mandzukic Dybala Douglas Costa

 All.tore: Allegri

TORINO: Sirigu De Silvestri Lyanco Nkoulou Ansaldi Rincon Baselli Belotti Niang Iago Falque Ljajic

 All.tore: Mihajlovic

Arbitro:Giacomelli di Trieste

E’ il derby n° 145 della Mole.

Al 4’ Lyanco con un retropassaggio crea qualche problema a Sirigu. 6’ Cuadrado con azione personale in area e tiro con palla che Rincon mette alta. Al 7’ cerca di pungere Ljajic con una botta dal limite ma la palla va alta. Un giallo a Baselli al 10’ per scorretezza.

Nono gol per Dybala! Siamo al 16’ ed il suo sinistro in leggera scivolata fa secco Sirugu. Il tutto dopo una breve rincorsa verso l’area assieme a Pjanic dopo che il Torino aveva perso banalmente palla nella zona di centrocampo da parte di Rincon ! J

uventus molto determinata con un forte pressing che ha portato poi al gol.

24’ sconsiderato intervento in takle aereo di Baselli che rischia di far male ad un avversario-era Pjanic- e viene espulso prendendosi il secondo giallo! Quindi Torino in 10 uomini già dal 24’


 Cuadrado al 28’ si vede stoppata una sua iniziativa da Lyanco quasi sulla linea di porta. 30’ Acquah entra al posto di Iago Falque 38’ ammonizione a carico di Ljajic per comportamento scorretto

Al 40’ la Juventus va sul 2-0 ed in pratica chiude la gara.Sempre iniziativa del prezioso Cuadrado che agisce sulla destra palla a Pjanic che dal limite batte Sirigu! Juventus in totale controllo della gara forte del doppio vantaggio e dell’uomo in più. Non ci vuole molto a capire come finirà questa sfida


 43’ Impegnato anche Buffon con una deviazione in angolo su bella battuta da punizione di Ljajic. Al riposo sul tranquillizzante 2-0 per i bianconeri.Gara in discesa

 Al 12’ partita chiusa col terzo gol della Juventus. Lo mette a segno Alex Sandro bravo a colpire di testa sul primo palo una palla d’angolo.


 Botta di De Silvestri dalla distanza con parata di Buffon. Primo cambio. Esce Cuadrado entra Bernardeschi al 17’ Minuti di sbandamento totale granata con rischi di ulteriore capitolazione tra il 20’ ed il 24’ 19’ botta di Bernardeschi e respinta di Sirigu.Un minuto dopo ancora protagonista il portiere granata a negare un gol a Benatia che aveva colpito di testa poi un palo clamoroso colpito da Mandzukic

al 25’ Mihajlovic manda in campo Boye per Niang che ha fatto poco o nulla mentre Allegri fa uscire il prezioso Matuidi ed entrare Bentancur.

 Partita ormai senza più storia.

 Ulteriori cambi al 31’ da parte torinista con Rincon che esce e Gustafson che entra e al 35’ con l’uscita di Mandzukic e l’ingresso di Higuain ancora alla ricerca della miglior forma e sicuramente in tensione sia per il grande momento di Dybala che per la pressochè certa ( per Allegri) insostituibilità di Mario Mandzukic.

38’ ammonizione a carico di Acquah per un fallo su Dybala

                                                            

Sui titoli di coda c’è ancora spazio per un’altra parata di Sirigu su botta di Douglas Costa ed addirittura per la quarta rete dei bianconeri segnata ancora da Dybala che cosi fa cifra tonda ed impressionante! 10 gol in 6 gare! Napoli e Juventus a braccetto in vetta alla classifica.Lo scontro diretto è lontano. E’ previsto a Napoli per l’1 di dicembre.Non è certo che si tratterà di lotta a due per il titolo ma è molto probabile.