\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere: ANCHE L’OLANDA IN RIMONTA SUL MESSICO 2-1 VA AI QUARTI NEL FORNO DI FORTALEZA
Di Admin (del 29/06/2014 @ 18:57:37, in Calcio Mondiali 2014, linkato 893 volte)

 Ottavo di finale a FORTALEZA: ore 13,00 locali ore 18.00 in Italia

 

OLANDA   2                MESSICO   1 

 Giovani ( Messico ) al 3' del 2° tempo  Scnejider  ( Olanda ) al 42' del 2° tempo  Huntelaar ( Olanda ) al 47' del 2° tempo su rigore

OLANDA : Cillessen Verhaegh De Vrji Vlaar Blind Kuyt Wijnaldum De Jong Sneijder Robben Van Persie ( capitano ) CT: Van Gaal Modulo 4-4-2

 MESSICO : Ochoa Aguilar Layun Marquez ( capitano ) Rodriguez Moreno Herrera Salcido Giovani Guardado Peralta CT : Miguel Herrera Modulo : 4-3-3

Arbitro : Proenca ( Portogallo )

 Si affrontano il secondo miglior attacco ( Olanda ma con solo tre gare rispetto alla Colombia che ne ha giocate quattro ) e la migliore difesa ( il Messico ha subito una sola rete )

Pochi i precedenti 5 in amichevole ed un incontro ufficiale ai Mondiali di Francia 98 terminato 2-2.

Nelle amichevoli 3 vittorie olandesi e 2 messicane.

 Inizia bene il Messico come al solito mobilissimo con un paio di tiri da parte di Lajun uno dai 20 metri finito alto l’altro a lato alla destra di Cillesen.

All’8’ Van Gaal è costretto a perdere De Jong per guaio fisico.Al suo posto il n° 4 Indi.

 Poco da dire per ora tranne il prosieguo della “stupida” mania della “ola” che stenta assai ad essere dimenticata.In confronto con la” infinita aberrazione “ delle vuvuzelas…..

 Ancora Messico al 13’ con un traversone dalla sinistra del solito Layun che sulla sinistra affonda che è un piacere ma la palla passa davanti ad un nugolo di calciatori e va fuori.

 Al 17’ Messico vicino al vantaggio con Peralta che serve Herrera il cui tiro( non forte ) sfiora il palo alla destra di Cillessen.

Molto intraprendente la squadra messicana mentre gli olandesi sono molto frenati.Solo un affondo da parte di Robben.

D’altra parte l’allenatore Herrera aveva detto alla vigilia:”..metteremo in difficoltà gli avversari sul piano fisico…noi siamo abituati a giocare in questo clima…”

Tenta ancora dalla distanza il Messico con Salcido e Cillessen si rifugia in angolo.

 Per la prima volta si fa vedere Van Persie con un bell’aggancio volante col sinistro e tiro alto di destro!

26’ manovra veloce messicana conclusa con tiro a rete di Giovani ma centrale e Cillessen para.

Ovvia la tattica di Van Gaal.Fare correre i messicani e con calma colpire con i due là davanti.Altro che calcio totale orange.Gioca in contropiede!

Al 31’ l’arbitro Proenca concede il time-out.Condizioni climatiche pericolose con temperatura e umidità alte consigliano uno stop di 3 minuti.

In questo senso favorita l’Olanda. Si riprende con gli olandesi che gestiscono il pallone con ripetuti passaggi senza affondare.Tattica adatta alla giornata particolare ed al clima.Prima o poi Robben e/o Van Persie colpiranno.Questo pensa Van Gaal. Solo che la difesa messicana è molto molto forte.Difficile superarla.

Messico si ripropone in avanti dopo una decina di minuti ma Cillessen di piede ( anzi con un ginocchio ) sventa un’azione condotta da Peralta con tacco di Guardado e tiro finale di Giovani salvato come detto a stento dal portiere belga.

 Moreno e Marquez entrano in takle scorretto su Arien Robben e lo stendono in area di rigore.Era SOLARE RIGORE per l’Olanda.Proenca non ci pensa nemmeno a fischiare.

L’Azione era partita da un errore in disimpegno della difesa messicana all’altezza quasi della metà campo. Errore tra Marquez e Aguilar.Sono partiti in contropiede Van Persie e Robben che come detto è stato messo giù in modo scorretto.

 Gara non bella.Caldo ed umidità troppo forti.Parte degli spettatori della zona assolata hanno abbandonato i posti per ripararsi all’ombra.

L’Olanda è chiaramente in difficoltà fisica ed appena può abbassa i ritmi di gioco.

Per quanto fatto il Messico un gol lo avrebbe ben meritato,ma pesa molto anche il rigore non accordato a Robben.

Un cambio nel Messico.Resta negli spogliatoi Hector Moreno per l’infortunio  subìto nell’intervento su Robben alla fine del tempo ,entra Reyes.

Al 3’ Giovani Dos Santos con un tiro quasi dal limite batte imparabilmente Cillessen.Un bel tiro finito alla sinistra di Cillessen invano proteso alla sua sinistra.Un tiro effettuato in mezzo a tre olandesi che non l’hanno contrastato a dovere.Messico ora in vantaggio e per l’Olanda vista finora sarà dura recuperare

Il Messico sembra un’Aston Martin e l’Olanda una DAF.

Solo i tre là davanti possono cambiare la storia di questa gara.Una punizione di Snejider,una volata di Robben ,una giocata di Van Persie.Altro non si vede.

Van Gaal ordina l’ingresso di Depay al posto di Verhaeg.

Ancora Messico con un tiro di Peralta che Cillessen para.

11’ Olanda vicino al pareggio ma sfortunata.De Vrji si porta in attacco e scaraventa in porta.Il portiere Ochoa si dimostra bravo e fortunato ancora una volta! Bravo perché riesce a smanacciare la palla che colpisce il palo alla sua sinistra e schizza in campo !

L’Olanda si è svegliata. Insiste con Robben che supera un paio di uomini,lascia la sfera a Snejider che tira addosso a Rofriguez.E’ angolo.Ora è gara vera.

Il CT Herrera cerca di correre ai ripari con Aquino al posto dell’attaccante Giovani autore del gol.

Depay ha dato forza fisica all’Olanda che con la perdita di De Jong ne ha persa molta a centrocampo.

25’ ammonito Aguilar del Messico ( salterà gli eventuali quarti ) per fallo su Depay.

Il tempo passa e la spinta orange sembra spegnersi.

Al 30 ‘ altro miracolo di Ochoa in uscita disperata su Robben autore di una delle sue solite discese.Questa volta Robben non ha angolato il tiro.Comunque questo portiere del Messico è un vero giocoliere.

Van Gaal sente che il terreno sta franando sotto i piedi e effettuta l’ultimo cambio.Huntelaar al posto del capitano Van Persie.Siamo proprio al raschiar del barile.Anche se Huntelaar ha segnato la bellezza di 34 gol con la Nazionale !

Secondo time-out di 3’.

Anche Herrera mette in campo Chicharito Hernendez del Manchester United che prende il posto di Peralta.

Mancano solo 10’ alla fine.

Ed a soli 3’ dalla fine arriva il tiro  a botta sicura dal limite di Snejider che non poteva non segnare da quella posizione.Nemmeno il “giocoliere” Ochoa ha potuto far nulla. 1-1 probabilissimi i supplementari.

Azione partita dal decimo angolo battuto da Robben  con palla toccata da Huntelaar che finisce  poi a Scnejider che non sbaglia.

E la mazzata finale per il generoso Messico arriva al 2’ di recupero quando Proenca  si decide  a decretare quel rigore che già doveva esser dato a Robben nel primo tempo.Robben viene di nuovo messo a terra da Marquez  e questa volta il cecchino Huntelaar segna il 2-1 e manda l’Olanda ai quarti di finale!

Ammoniti Marquez e Guardado che restava sul punto di battuta del rigore.

Partita drammatica e sfortunata se vista con gli occhi dei Messicani ma con esito non certo ingiusto.L’Olanda non è stata quella che ci si poteva attendere.Sembrava decotta ma la grande esperienza di allenatore e della rosa hanno prevalso.Diciamo che come abbiamo sempre detto l’Olanda ha qualità eccelsa in avanti e questo pesa molto.

Onore ad un bel Messico che esce a testa alta da questo Mondiale.

La riserva Huntelaar ( scartato dal Milan  con nonchalance.. ) ha così segnato un pesantissimo suo 35° gol con la Nazionale Orange in 63 partite.

Capito Milan ? squadra con la quale disputò 25 gare con 7 gol .

 Poi nello Schalke 04 ben 59 reti in 100 gare!

Già, ma è meglio il gossip di Balotelli…..