\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere: ANCHE QUESTO MILAN OPERAIO RIESCE A VINCERE UNA GARA NONOSTANTE ROBINHO. GOL PARTITA DELLO SLOVENO BIRSA.
Di Admin (del 28/09/2013 @ 22:42:47, in Calcio Campionato, linkato 967 volte)

                   

 In questa gara Milan-Sampdoria l’osservato speciale sarà Matri.Il sostituto di Balotelli ( alla seconda giornata delle tre di squalifica) avrà il compito di segnare quel/quei gol necessari per i tre punti.Ormai non ci sono più alibi per nessuno.

Il Milan non può non vincere questa gara pena una profonda crisi che potrebbe estendersi anche alla Champions visto il prossimo impegno internazionale ad Amsterdam con l’Ajax squadra giovane e veloce. Allegri dice che guarderà la classifica a Natale invece dovrebbe già guardarla ora. Non è mica scritto da qualche parte che ogni anno le sue squadre ( Cagliari e Milan ) debbano partire ad handicap ! O no?

 Intanto si gioca senza il supporto del tifo rossonero più acceso essendo chiusa dal giudice sportivo la curva sud occupata dal tifo organizzato che in occasione dell’ultima gara contro il Napoli aveva intonato una “canzoncina” poco elegante nei confronti degli ospiti.

 Prima occasione gol al 17mo quando Robinho effettua una bella giocata con finta e serve Constant il cui tiro al volo ( difficile) termina di poco a lato della porta doriana difesa da Da Costa. Da notare una punizione di Birsa non di molto alta ed al 26mo l’esempio tipico di come agisce la difesa rossonera interamente schierata in area. Tutti fermi a vedere il tiro d’angolo di Sansone ed il salto altissimo di Costa e gol sfiorato con palla di pochissimo fuori con Abbiati che non avrebbe potuto far nulla.

Si ripete in ogni gara del Milan il difetto atavico dovuto ad uomini inadatti sia allo stipendio che prendono sia al rango occupato in una squadra di vertice.

 Solo buona volontà da parte dei rossoneri con un Birsa che cerca di rifinire per Robinho e Matri ma la Sampdoria che in classifica ha solo due punti non disdegna sporadiche ripartenze. 34mo come già più volte avvenuto quando Mexes si porta in attacco crea occasioni gol.In questo caso non riesce ad indirizzare perfettamente nello specchio della porta un pallone colpito al volo su lancio di Matri.

Considerando i danni che a volte ( anzi,spesso) provoca in difesa perché non spostarlo in avanti viste le sue doti acrobatiche?

 Intanto lo speaker dello stadio invita i tifosi milanisti a non proseguire nell’intonazione di cori contro i napoletani. Finisce zero a zero un primo tempo degno dei fischi che piovono dalle tribune.

 Modestia in campo,assoluta modestia.

 Si riprende con Emanuelson al posto di Muntari in campo nei rossoneri e dopo 54 secondi c’è il gol di Birsa che forse era stato tra i migliori dei suoi nella prima parte.Dalla sinistra un cross proprio di Emanuelson finisce a Robinho che serve lateralmente Birsa che al limite dell’area doriana inventa un precisissimo tiro con palla che si insacca a fil di palo.

 Al terzo ecco l’episodio che poteva chiudere la gara a favore del Milan ma lo “sciagurato” Robinho solo davanti al portiere con tutta la porta spalancata su lancio di De Jong riusciva a servire mollemente proprio il portiere.Incredibile errore non nuovo quando c’è di mezzo Robinho.La partita sarebbe stata chiusa.Azione partita da un tiro di Birsa respinto da Da Costa con palla recuperata da Poli e servita a Robinho solo soletto davanti alla porta.Il brasiliano è riuscito in una delle sue perle migliori, ma al negativo!

Dopo la fiammata iniziale la gara torna nella normale mediocrità e si arriva la 17mo quando ancora una volta Matri sradica un pallone dai piedi di Obiang e vola verso la porta doriana arrivando a tu per tu con Da Costa e sia pure un po’ defilato, gli sparacchia addosso un pallone che meritava ben altro.Matri non si sblocca.

 Esce applaudito Birsa ed entra Niang. 23mo da Niang a Matri che batte a rete sicuro ma in scivolata Mustafi rimedia.La Sampdoria non riesce a rendersi pericolosa e Delio Rossi mette dentro anche Petagna al posto di Gabbiadini ed in qualche occasione si proietta verso Abbiati ma gli scambi doriani oltre che episodici difettano di precisione e la difesa milanista regge. Alla mezz’ora esatta Allegri fa uscire Poli che è molto stanco ed al suo posto inserisce Nocerino. Parte finale della gara con Sansone che cerca di mettersi in mostra ma in un’ottima occasione spara altissimo dopo essersi “bevuto” facilmente Constant.

Niang spreca un contropiede milanista decidendo di non tirare ma di effettuare un passaggio laterale quando i milanisti si trovavano in superiorità numerica.Sicuramente è ancora molto acerbo. E non è neanche fortunato quando al primo minuto di recupero una sua discesa sulla destra viene chiusa con un perfetto diagonale deviato all’ultimo tuffo in corner da Da Costa.

 Termina la gara sull’1-0 per il Milan che dopo il Cagliari ha battuto a San Siro anche la modesta Sampdoria. Tre punticini per allontanare la bassa classifica ma a parte la buona volontà,non si è visto nulla d’altro.Poli e Birsa discreti,Matri ancora impreciso.

 Il Milan di stasera non basterà contro l’Ajax.