\\ Home Page : Articolo : Stampa
CAMPIONATO : SARA’ SIENA-MILAN A DECIDERE PER IL TERZO POSTO DOPO IL BRUTTO 0-0 TRA MILAN E ROMA
Di Admin (del 12/05/2013 @ 23:01:56, in campionato, linkato 1090 volte)

                                    

 

Una cosa è certa dopo le gare del pomeriggio che tra l’altro hanno decretato la retrocessione in Serie B del Siena e del Palermo. E'che la Fiorentina è tornata matematicamente in Europa.Quasi certamente in Europa League ma piccola speranza anche di Champions c’è.

Se il Milan,infatti,dovesse non vincere le prossime due gare(stasera con la Roma e domenica sera 19 maggio a Siena ) potrebbe essere appaiato a 70 punti proprio dalla Fiorentina.

 Insomma,per esser certo di andare in Champions il Milan deve vincere almeno una delle due gare che gli restano da giocare.

Che brutto primo tempo ha fatto il Milan al cospetto di una Roma molto manovriera e propositiva in avanti.I romani hanno avuto diverse possibilità di passare in vantaggio già al 3’ ed al 7’ sempre con tiri di Marquinho cui Abbiati si opponeva con bravura. Al 14’ si fa vedere capitan Totti con una sventola che termina di poco alta. 26’ ancora Marquinho che impegna severamente Abbiati.E il Milan dov’è? Stenta a farsi pericoloso.

Muntari in cabina di regia al posto dell’infortunato Montolivo è un progetto destinato al fallimento.Son più le palle che perde che quelle che riesce a gestire.Balotelli è troppo individualista ed ha 3-4 uomini addosso. 26’ e 31’ dà cenni di risveglio la squadra rossonera stasera in campo con una improponibile casacca dorata del tipo “gratta e vinci” con tiri di Muntari e Boateng che potevano avere miglior fortuna.

Intanto cresce il nervosismo per Balotelli che fa segno ai tifosi romani di smetterla con i soliti buuuu di commento alle azioni. Al 38’ si fa vedere proprio Balotelli con una violenta punizione che Lobont respinge con i pugni. Al 40’ un fattaccio a seguito di ammonizione a carica di Balotelli per fallo su Marquinho. L’arbitro,il fiorentino Rocchi espelle Muntari reo di aver cercato di impedirgli di estrarre un cartellino giallo nei suoi confronti per proteste ( rispetto al fallo di Balotelli ).Evidentemente Muntari deve aver toccato fisicamente l’arbitro e si è beccato il rosso,lasciando così il Milan in 10 per il resto gara e di fronte ad una buona Roma.

 Di certo nella ripresa sarà necessario un Milan diverso se vorrà,sia pure in 10,conquistare i tre punti necessari per chiudere il discorso terzo posto.

 2’ della ripresa.Sospensione momentanea della gara da parte dell’arbitro Rocchi.Continuano i buuuu insultanti da parte dei tifosi romanisti indirizzati a Balotelli.Poco più di un minuto di sospensione. 6’ bel tiro dalla distanza di Totti fuori di poco.Per ora la Roma non fa valere la superiorità a centrocampo.Il Milan però manca di idee in avanti.Balotelli è spesso a terra ora per un pestone ora per una botta al volto.Occorre un cambio,sarà l’ora di Pazzini o no? El Shaarawy fa più il rifinitore che l’attaccante. 10’ Balotelli su procura una buona punizione. La tira lui stesso ma Lobont in due tempi para. 13’ ottima occasione per Marquinho lanciato in area da Totti.Esce Abbiati mentre Mexes salva in angolo.Intanto Balotelli continua a lamentarsi del trattamento riservatogli da “faccina d’angelo” Dodò.

Occhio,la seconda ammonizione è dietro l’angolo!

Brutto secondo tempo.Il pareggio non serve a nessuno.

Cambio Roma.Via Perrotta e dentro Pjanic.Allegri non cambia nulla.Anzi,ha deciso di togliere El Shaarawy ed inserire Robinho !!! Caspita!

Al 30’ per il Milan la migliore occasione della gara.Ma sulla sfera al tiro a due passi da Lobont va un poco deciso Flamini che sparacchia debole.Eppure il francese nelle ultime 5 gare aveva preso confidenza con il gol … A 10 ‘ dalla fine esce Flamini ed entra Pazzini.Vediamo se ne esce qualcosa.Un Milan in 10 uomini con in avanti Pazzini-Balotelli e Robinho.Mentre nella Roma Osvaldo lascia posto a Destro. 40’ in un San Siro deluso e silenzioso bel tiro dalla distanza di Pjanic che Abbiati para a terra accanto al suo palo di destra. A questo punto è ininfluente se il Milan pareggia o se perde.Per la particolare situazione in classifica con la Fiorentina se vuole esser certo già da stasera di andare in Champions deve vincere.Oppure tutto si deciderà a Siena ove dovrà vincere.Nessun altro risultato sarà ammesso ( con la Fiorentina vittoriosa a Pescara,ovviamente )

 90’ e 91’ prima ammonizione a Totti per aver disturbato Abbiati,poi altra ammonizione ed espulsione per gomitata a Mexes.Per il capitano il campionato finisce qui.

 Si gioca sino al 96’ senza che lo zero a zero di partenza si sblocchi.

 Deciderà tutto l’ultima giornata con Pescara-Fiorentina e con Siena-Milan Le due retrocesse decideranno per il terzo posto che vale almeno 30 milioni di euro

. Comunque le ultime tre gare interne del Milan non sono state granchè.Sia con il Catania che con il Torino ( soprattutto) la squadra di Allegri ha giocato male.Ed anche stasera come manovra è stata inferiore alla Roma.Non si vive solo dei calci di punizione o di rigore di Balotelli. Ormai dopo una grande rimonta ( il Milan in autunno era sestultimo!) sarebbe OSCENO perdere il terzo posto.

Quindi la gara Siena –Milan sarà per i rossoneri come una finale ,o quasi. Ricordiamo che se Milan e Fiorentina dovessero trovarsi a 70 punti alla pari ( caso di vittoria dei viola a Pescara e pareggio rossonero a Siena ) alla Champions andrebbe la Fiorentina grazie alla vittoria per 3-1 a Milano ed al pareggio per 2-2 a Firenze ( la famosa gara…..dell’arbitro Tagliavento..)