\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere:ORA CHE SANREMO STA PER TOGLIERSI DALLE SCATOLE TORNERA’ DI NUOVO ALL’ATTENZIONE LA SCENA POLITICA E NON E’ CHE SI PRESENTI UN BELLO SCENARIO…
Di Admin (del 08/02/2020 @ 21:17:52, in Critica politica, linkato 48 volte)

Mentre va in scena SANREMO giorno N°5 di cui ribadisco che non me ne può fregare di meno,ecco che assieme al preventivabile CAOS in tema di circolari ministeriali circa come comportarsi con le scuole per i bambini che rientrano dalla Cina,l’attenzione è tutta legata alla tenuta del Governo in tema di prescrizione.



Che Renzi pur tenendo il punto ,voglia rischiare l’eventualità ASSAI REMOTA di possibili elezioni anticipate con la conseguenza per lui ferale di non raggiungere nemmeno il quorum per avere degli eletti,non appare credibile vista la furbizia del fiorentino

. Ed allora? Come sfilarsi da quel NO alla riforma Bonafede?

Allinearsi al PASTROCCHIO PD-LEU-M5Stelle un compromesso
fatto solo per prendere tempo e portare Conte fuori dalla secche?

 Non credo.Renzi perderebbe la faccia con i suoi .Con gli altri l’ha già persa,ma con i suoi non può rischiare di farlo.


 Troveranno un sistema qualsiasi in caso si dovesse andare a votare in Parlamento per mantenere il punto pur non mandando sotto l’esecutivo…


  

.Il fermento semmai pare sia nella Lega. Perché utilizzo la parola pare? Resto convinto che a Salvini in persona NON INTERESSI AFFATTO tutto quello di cui stanno discutendo politologi vari allienati o non che siano sulle posizioni del centrodestra.

Questo vago timore che si respira tra le righe preoccupate ed interessate di chi vorrebbe portare LA LEGA su posizioni MODERATE, più al centro della scena politica,più in linea con l’Europa insomma,credo che A SALVINI NON INTERESSI UN FICO SECCO.

 Lui è ruspante,PRIMA GLI ITALIANI, poi semmai l ’Europa. E non PRIMA GLI ITALIANI DENTRO L’EUROPA!

Ci siamo capiti?

Ma i poteri forti ( eccome se ci sono ...)  in primis I VESCOVI tanto per non far nomi, vedono in Salvini il diavolo.



 E già una riprova l’abbiamo avuto recentemente in Emilia Romagna dove il grido di dolore dei cattocomunisti benpensanti e frequentanti parrocchie e cortili vescovili ,sembra proprio che sia stato accolto da coloro che non votavano da anni….

 E molti nella Lega pensano proprio che per mantenere le regioni del nord ed acquisirne altre sia necessaria UNA SORTA DI SVOLTA MODERATA all’interno del movimento.

 A mio parere sarebbe un errore grave ma tant’è…

Non vedo proprio per quale motivo il Salvini dovrebbe snaturarsi visto che è stabile sul 30% per far piacere ai forzisti che sono nel Ppe e che in Italia però contano ormai come il due di briscola! Semmai lottare per recuperare più voti possibili dai 5 Stelle ed anche da Forza Italia e cementare di più l’asse con un FDI che la Meloni sta coerentemente e stabilmente portando sopra il 10% dei consensi.


 Se son spine graffieranno….