\\ Home Page : Articolo : Stampa
SUL NEUTRO DI BORGO PISTOIESE E ROSIGNANO SI SPARTISCONO LA POSTA: FINISCE 1 a 1.
Di Admin (del 21/03/2012 @ 20:43:11, in pistoiese calcio, linkato 1492 volte)

Dal campo neutro ed a porte chiuse "Benedetti" di Borgo a Buggiano (Pt)  :EDOARDO DESIDERI

 

CAMPIONATO NAZIONALE di SERIE D Girone D, 31ª Giornata

21/03/2012  Stadio "Benedetti" di Borgo a Buggiano (PT),

 PISTOIESE - ROSIGNANO 1 - 1

MARCATORI: 71' Arzeo (P), 81' Iarrusso (R).

 

 PISTOIESE:Gaffino, Cortese, Nencioli, Arzeo, Macelloni, Calanchi, Bigoni (83' Bugelli), Firenze, Scandurra (77' Mariotti), Ceciarini, Bischeri (46' Ceccherini).A disp: Lorenzi, Elmi, Frosini, Polvani. All. PAOLO INDIANI.

 

ROSIGNANO: Barbetta, Rummolo, Raglianti, Taddei, Cannarsa, Stefanini, Iarrusso, Giglioli, Del Bono, Borselli, Gorelli. A disp: Lombardi, Tamberi, Porro, Malasoma. All. Riccardo FRATINI.

 Arbitro:sig. MORAGLIA di Verona, 1° assistente sig. SIVIEROdi Schio, 2° assistente sig FORENSAdi Bassano.

Note: giornata serena, campo in ottime condizioni. Gara giocata a porte chiuse

.Ammoniti: 61' Nencioli la Pistoiese; 6' Barbetta per il Rosignano

.Angoli:6 a 3 per la Pistoiese; Recuperi:1'+5'.

 Al 7' Firenze fallisce un rigore per la Pistoiese

. BORGO A BUGGIANO (PT) – Nel turno infrasettimanale disputatosi a porte chiuse sul neutro di Borgo a Buggiano, Pistoiese e Rosignano si sono divise equamente la posta in palio terminando l'incontro sull'1 a 1. Un pari che serve più gli ospiti in ottica di tenere a distanza la zona play out. Per la Pistoiese terza gara consecutiva a secco di vittorie col campionato che adesso comincia ad offrire davvero pochi stimoli.

 PRIMO TEMPO – In casa arancione l'infermeria è piena, tuttavia Indiani riesce a mettere in campo un undici che tenterà di imporre il proprio gioco nei 90', per quanto i ritmi non raggiungano mai livelli troppo elevati. La prima frazione assume addirittura dei contorni da sfida balneare, con l'unico guizzo che avviene al 6': Scandurra viene lasciato entrare in area dal segnalinee nonostante appaia in posizione di fuorigioco, venendo poi atterrato dal numero uno avversario Barbetta. Il direttore assegna il penalty, ma grazia l'estremo difensore ospite che si becca un giallo anziché un rosso, e ringraziando neutralizza la poco convinta trasformazione di Firenze. Per il resto spiccano una conclusione alta dello stesso Firenze al 18', e un tiro fuori bersaglio di Bischeri liberato a centro area da Scandurra; mentre per il Rosignano è da segnalare una punizione di Giglioli che impegna Gaffino al 41'.

 SECONDO TEMPO – Parte all'attacco la ripresa della Pistoiese che sciupa una buona occasione con Firenze già al 3', quindi all'8' è ancora Firenze a non centrare lo specchio sugli sviluppi di un corner. Al 12' bella intuizione di Cortese che pesca Bigoni, ma la sua deviazione in tuffo è debole e controllata da Barbetta. Si rivede il Rosignano, al 24', con un tiro di Iarrusso parato a terra da Gaffino, quindi passano 2 minuti e la Pistoiese trova il vantaggio grazie a un cross di Arzeo che, sporcato da un difensore, beffa il portiere biancoblu. La Pistoiese non sfrutta lo sbandamento ospite per chiudere il match: al 28' Scandurra non si coordina a tu per tu con Barbetta su invito di Firenze; al 29' ci provano in rapida successione Bigoni, Nencioli ed infine Cortese, ma le conclusioni in serie s'infrangono sul muro eretto da estremo difensore e difesa del Rosignano. Al 31' infine un bel tiro di Bigoni termina alto sopra la traversa. Dunque a 9' dal termine arriva la doccia fredda in casa arancione quando Iarrusso termina una discesa sulla destra con un bel fendente che batte Gaffino fissando il punteggio sul definitivo 1 a 1: a niente serviranno i tentativi seguenti della Pistoiese di ritrovare il vantaggio, con Firenze al 39' che trova la risposta del portiere; con Mariotti che al 42' spara alto dal limite, e con Ceciarini che allo scadere si coordina male e spara fuori. Un punto che serve a poco all'undici di Indiani oramai destinato ad un finale di torneo di semplice accademia, vista la quasi totale assenza di stimoli. Domenica in casa del Forlì la Pistoiese sarà chiamata a difendere perlomeno il titolo di ammazza-capoliste, fin qui guadagnatosi sul campo, poiché i romagnoli, proprio in questa giornata, hanno riconquistato la vetta del torneo.