\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere: MENTRE SPERIAMO SIA FINITA PER SEMPRE L’ALTALENA CASSANO SI CASSANO NO E’ IL NUOVO MILAN CINESE CHE TIENE ALTA L’ATTENZIONE IN ATTESA DELLA PROVA IN ROMANIA IN EUROPA LEAGUE
Di Admin (del 24/07/2017 @ 20:20:08, in Sport, linkato 472 volte)





Mentre Cassano annuncia in via ufficiale il suo addio al calcio sperando sia quello definitivo ( stucchevole anda e rianda) e dicendo anche che non ce ne può fregar di meno ( visto che ha avuto dal calcio molto più di quanto abbia dato al calcio ) ,volevamo ,dopo tempo, riparlare del Milan.

 Purtroppo del Milan cinese.Fa effetto vedere scritte incomprensibili sulla gloriosa maglia rossonera.

                                      

 Mai acceteremo la vendita della Società ai cinesi ritenendo impossibile che in Lombardia non ci fosse un imprenditore capace di rilanciare la Società.


 Detto questo e ribadito anche che tutti questi acquisti milionari che già fanno sognare tifosi con poco retroterra di anni sul gobbone ,sono fatti grazie ad un bel debito che la proprietà Li ha acceso con un fondo americano.

Occhio,quindi! Se il progetto dovesse fallire saranno guai seri.


 La campagna rafforzamento del Milan infatti è stata resa possibile da un prestito di 303 milioni di euro acceso con un fondo di investimento americano Elliot da parte di Mr Li.Danari da restituire in 18 mesi.

Per ora ci tocca accettare la realtà.

 La realtà parla di una rosa stravolta ( ed era impossibile non farlo vista la assoluta mediocrità della rosa dell’ultima stagione superpremiata da un posto in Europa League ) e di un inizio preparazione che Montella sta ben guidando.

La sconfitta contro il Dortmund e la vittoria contro il Bayern non contano nulla e lo si sa, ma l’atteggiamento è giusto e gli acquisti di rilievo.Soprattutto Bonucci in difesa un reparto quello che necessitava di radicali cambiamenti.

 L’attuale Milan tutto proiettato sul terzo turno preliminare di Europa League in Romania di giovedi prossimo contro il CSU Craiova ,non è ancora squadra completa ma sembra motivata ed affidabile in attesa dell’arrivo di un centravanti che sposi bene le idee di Montella.



E’ ovvio che questo centravanti risponda soprattutto al nome di Kalinic piuttosto che di Aubameyang o di Belotti che di Kalinic costano assai di più l'uno ( Aubameyang che era rossonero...) ed enormemente di più l'altro (Belotti )..Circa Bacca sarà bene cambi aria.Il suo tipo di gioco mai si è sposato con le teorie di Montella pur avendo il colombiano messo a segno in campionato 31 reti in 70 gare ed è vero che Kalinic ha fatto livemente peggio con 27 gol in 69 incontri di campionato con i viola, ma il croato è molto più utile alla manovra.

Prospettive? Superato lo scoglio qualificazione Europa League ,partire bene in campionato per inserirsi nella probabile lotta a due tra Napoli ( favorito ) e Juventus, lottando assieme a Roma e forse Inter nella rincorsa alla Champions ed al titolo.

 E’ raro ma qualche volta è avvenuto che una squadra completamente stravolta in estate si sia rivelata capace di lottare per lo scudetto.

Comunque non mi farei soverchie illusioni.