VideoBlog
Home Mia TV Videoblog Sport & Sport Ambiente Mare Chi Siamo Contatti Credits
Immagine
 Marcello Lippi e Gianni Zei... di Admin
 
"
"Capricci si chiamano i vizi dei grandi".

Anonimo
"
 
\\ Home Page : Storico : calcio pistoiese (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di Admin (del 23/10/2011 @ 22:53:02, in calcio pistoiese, linkato 2154 volte)

 

  Da Pistoia EDOARDO DESIDERI

MELANI TERRA DI CONQUISTA: LA BAGNOLESE IN DIECI VINCE PER 2 A 1.

 CAMPIONATO NAZIONALE di SERIE D Girone D, 9ª Giornata

 Stadio "Marcello Melani” di Pistoia, 23/10/2011

 PISTOIESE – BAGNOLESE 1 - 2

MARCATORI: 36' Greco (B), 69' rig. De Gori (P), 75' Alessandrini (B)

PISTOIESE: Lorenzi, Paolicchi, Arzeo (81' Bugelli), Braiati, Calanchi (C), Ceccherini, Cortese (45' De Gori), Ceciarini (61' Bigoni), Hemmy, Colombo, Stamilla. A disp: Gori, Cantoni, Maresca, Reccolani. All. ALESSANDRO BIRINDELLI.

BAGNOLESE: Santurro, Gualandri, Caselli, Orlandini (C) (84' Faye Papa), Alessandrini, Bonini, Carloni, Teocoli, Greco (87' Spadacini), Ferrari (71' Bonacini), Fornaciari. A disp: Corghi, Popovici, Zampino, Addae. All. MATHEW OROLUNLEKE

Arbitro: sig. GIULIANI di Teramo, 1° assistente sig. MARINENZA di L'Aquila, 2° assistente sig. DI CARLO di Teramo.

 Note: giornata serena, campo in buone condizioni. Spettatori 500 circa.

 Ammoniti: 9' Calanchi, 23' Hemmy, 73' Paolicchi per la Pistoiese; 32' Teocoli, 43' Gualandri per la Bagnolese.

 Espulso Gualandri (Bagnolese) al 68' per doppia ammonizione.

Angoli: 3-3.

Recuperi 3'+'4.

PISTOIA – Ora anche la salvezza appare un miraggio per la Pistoiese, tanto blasonata quanto assurda, capace di regalare letteralmente due gol ad una Bagnolese ordinata e niente più. E nonostante gli arancioni fossero riusciti a raggiungere l'1 a 1 grazie ad un rigore calciato da De Gori ma conquistato dal caparbio Colombo, che nell'occasione aveva ridotto gli avversari all'inferiorità numerica, puntuale alla mezz'ora della ripresa è arrivato l'ennesimo svarione stagionale che ha di fatto tagliato le gambe ad ogni velleità dei padroni di casa, accendendo nuovamente la dura contestazione di un pubblico sempre più scarso in termini numerici, e sempre più sconcertato.

PRIMO TEMPO - Birindelli affrontava la gara dovendo far fronte ad una grave emergenza difensiva: fuori Pagani, Strufaldi, Elmi ed il portiere Gaffino. In attacco indisponibile Scandurra. Assenze di lusso tuttavia anche in casa emiliana dove oltre al tecnico Vacondio, squalificato, erano out Bartoli e Guareschi. Dopo un quarto d'ora di noia assoluta, con la Bagnolese padrona del campo e la Pistoiese incapace di giocare, è Colombo a provare a dare la sveglia ai suoi con un colpo di testa su cross di Paolicchi su cui però si esalta il portiere rossoblù Santurro che sventa il pallone indirizzato sotto l'incrocio. La gara, tuttavia, non decolla e continua a trascinarsi fra uno sbadiglio e un altro fino al 31' quando è ancora un lampo di Colombo a scaldare il pubblico: Cortese crossa e il centravanti calcia al volo trovando l'opposizione con la mano da parte di Caselli, ma né l'arbitro né il segnalinee ravvisano l'irregolarità fra le proteste generali. Il buon momento per la Pistoiese, che torna alla conclusione con Braiati, tiro debole dalla distanza, viene interrotto al 36' dalla imperdonabile leggerezza che regala agli ospiti la rete del vantaggio. Paolicchi passa un pallone indietro a metà strada fra i due centrali, con Carloni che s'impossessa della sfera 'bevendosi' la blanda marcatura di Ceccherini per poi appoggiare all'accorrente Greco che non ha difficoltà a siglare l'1 a 0. Passa un minuto e ancora Colombo crea una grande opportunità servendo Stamilla con un cross delizioso da destra, ma il portiere ospite si supera e manda in angolo. Sugli sviluppi del corner, Ceciarini inciampa clamorosamente sul pallone a porta sguarnita.

SECONDO TEMPO - L'inizio della ripresa, nonostante l'ingresso di De Gori per Cortese, è la fotocopia di quello del primo tempo: Pistoiese imbambolata e disordinata, Bagnolese padrona del campo che sfiora il raddoppio al 5' con un gran tiro di Greco che trova la pronta risposta del giovane Lorenzi. Ospiti ancora pericolosi in due circostanze ravvicinate con Bonini che, prima con un rasoterra, poi con un pallonetto, impegna severamente il numero uno arancione. Al 9' è invece una punizione di Fornaciari, violenta ma centrale, a scaldare le mani di Lorenzi. Per rivedere la Pistoiese bisogna attendere il 17', e ancora per segnalare delle proteste circa un presunto tocco di mano da parte di Alessandrini. Poi è De Gori a cercare la via del gol con un gran destro da fuori area, respinto da Santurro. Al 22' allora ci pensa Colombo a riaccendere la speranza: l'attaccante si esibisce in un gran dribbling penetrando in area e costringendo al fallo Gualandri. Stavolta l'arbitro non può negare l'evidenza e assegna il penalty, mentre il difensore emiliano, già ammonito, riceve il secondo giallo ed esce dal campo. Dal dischetto va De Gori che trasforma l'1 a 1. Sembra il tanto atteso cambio di rotta, con gli arancioni che hanno 20 minuti da giocare in superiorità numerica per tentare di portare finalmente a casa la prima vittoria stagionale, e invece è soltanto il preludio dell'ennesima umiliazione. Ceccherini regala un corner agli avversari svirgolando un pallone che poteva essere tranquillamente controllato: sull'angolo Alessandrini anticipa Calanchi con la punta del piede e a nulla vale l'estremo tentativo di Stamilla sulla linea di porta. 2 a 1 e gara praticamente chiusa. Il confuso e poco lucido arrembaggio finale è solo un'appendice di amarezza all'ennesima giornata da dimenticare. Un film già visto in questo scorcio di torneo. La Pistoiese rimedia la quarta sconfitta stagionale, terza della gestione Birindelli che segue a ruota quella maturata sette giorni fa a Sesto Fiorentino. La squadra resta sola al penultimo posto, il che significa che se il campionato finisse oggi gli arancioni tornerebbero dritti dritti in Eccellenza, mentre la zona salvezza si allontana adesso a cinque punti. Il presidente Ferrari a fine gara ha presentato l'ultima mossa messa a segno per cercare di rimediare a questa situazione disperata, annunciando l'arrivo a Pistoia del nuovo D.G. Paolo Giovannini, artefice della cavalcata della Lucchese dalla D alla C1 prima del nuovo fallimento, che ha preferito scendere in D con gli arancioni rinunciando ad offerte in categorie superiori, fra cui spicca anche quella del Pisa.

 
Di Admin (del 16/10/2011 @ 21:47:06, in CALCIO PISTOIESE, linkato 1817 volte)

ARANCIONI, TRASFERTA AMARA. VA ALLA SESTESE LA 'SFIDA-SALVEZZA'

CAMPIONATO NAZIONALE di SERIE D Girone D,

8ª GiornataStadio "Torrini” di Sesto Fiorentino (FI),

16/10/2011     SESTESE – PISTOIESE 2 - 1

 da Sesto Fiorentino (FI) Edoardo Desideri

SESTESE: Fulignati, Vettori, Menichetti, Vezzi (68' Calamai), Biondi,Rovai (45' Paoletti), Laurenzi (73' Bastogi), Nardoni, Pagnotta,Fioravanti, Bianchi A disp: Begotti, Bartolini, Marzieri, Ravanelli.All. RICCARDO BARTALUCCI.

PISTOIESE: Lorenzi, Arzeo, Ceccherini, Braiati, Pagani (36' Strufaldi),Calanchi, Stamilla, Reccolani, Scandurra (58' De Gori), Hemmy (81'Bigoni), Paolicchi. A disp: Gori, Maresca, Cantoni, Ceciarini. All.ALESSANDRO BIRINDELLI.

Arbitro: sig. PISICOLI di Nichelino, 1° assistente sig. LEOPIZZI diAncona, 2° assistente sig. PAVONE di Forlì

.Note: giornata serena ma ventosa, campo in buone condizioni.

Spettatori400 circa (250 da Pistoia).

Ammoniti: 11' Biondi, 45' Menichetti, 87'Vettori per la Sestese; 20' Reccolani, 54' Arzeo, 60' Hemmy, 88'Stamilla per la Pistoiese.

 Angoli: 2 a 1 per la Pistoiese. Recperi1'+4'.

 PISTOIA – La Pistoiese perde anche a Sesto Fiorentino e scivola mestamente al penultimo posto. In casa arancione non si vede ancora la luce alla fine del tunnel, e a nulla sono valse le contromosse fin qui a dottate dalla dirigenza per far fronte ad una situazione a dir poco allarmante. Ultima l'eclatante cacciata di Pieroni, ancora mal digeritada una tifoseria amareggiata che, dopo aver perso ogni speranza di promozione, comincia a nutrirte anche qualche dubbio sulle possibilità di salvezza. E siamo appena all'ottava giornata.

PRIMO TEMPO – La gara tuttavia inizia nel segno della Pistoiese pur orfana degli infortunati Gaffino e Colombo, sostituiti da Lorenzi ed Hemmy. Gli arancioni tengono per venti minuti i ragazzi in maglia rossoblù, la cui età media supera di poco i 20 anni, schiacciati nella propria metà campo, arrivando alla conclusione già al 1' con Hemmy ma Fulignati è bravo ad opporsi di piede. Ancora Hemmy impegnerà al 16' il numero uno della Sestese con una punizione a mezz'altezza. Tuttavia,come già era accaduto al Forcoli, anche alla Sestese basta una sortita per trovare l'1 a 0: Laurenzi scarica indietro per Vettori che con un cross dalla trequarti pesca Pagnotta bravo a siglare l'1 a 0, per quanto ritenuto in off-side dai difensori arancioni. Al 22' Stamilla, ancora fra i più pimapnti, tenta la reazione con un'incursione che trova la pronta risposta di Fulignati; la Pistoiese punge ancora dalle corsie esterne e al 27' è Paolicchi a impensierire irossoblù con un cross dalla destra. Quindi si rivede la Sestese, al 35',con un tiro centrale di Fioravanti che Lorenzi blocca coi pugni. Passa un minuto e Birindelli perde per infortunio Pagani, sostituito da Strufaldi. La Pistoiese mantiene uno sterile predominio fino a trovare,in pieno recupero, la via del gol con Scandurra, ma il signor Pisicoli annulla fra le proteste, avendo ravvisato un tocco di mano da parte del centravanti arancione.

 SECONDO TEMPO – Il copione non cambia nella ripresa, con una Pistoiese che non riesce a materializzare in occasione da gol il possesso palla a proprio favore. Poi al 18' è ancora un lampo di Stamilla a riaccenderela partita: il centrocampista scatta bene su un lancio di Reccolani e trafigge Fulignati sull'uscita. Sembra il momento buono per cambiare le sorti del match, e dopo 2, minuti al termine di un'azione caparbia di Hemmy sull'out sinistro, De Gori spreca in malo modo da buona posizione.La spinta offensiva, tuttavia, sfilaccia la squadra arancione che al 27' rischia di capitolare su di un'incursione di Fioravanti, che trova però una grande risposta da parte di Lorenzi. Il campanello d'allarme viene ignorato e dopo 5 minuti i locali ritrovano il vantaggio sempre con Pagnotta che, servito da un rimpallo involontario di Bastogi su disimpegno avventato di Strufaldi, batte Lorenzi con un preciso rasoterra.Gara tutt'altro che chiusa, dato che dopo una manciata di secondi il solito Stamilla sfiora la doppietta con un pallonetto su lancio di Calanchi. Stavolta è la traversa a dire di no. Birindelli le prova tutte e manda dentro Bigoni nell'inedito ruolo di attaccante, per Hemmy. La Pistoiese si rivede dalle parti di Fulignati soltanto nel primo dei 4minuti di recupero, quando è ancora Stamilla a girare a lato di testa uncross di Reccolani, spiazzando però al contempo l'accorrente DeGori. Cinque punti, frutto di altrettanti pareggi in 8 gare di campionato e la sola Pavullese che è riuscita a fare di peggio risparmiando, per ilmomento, agli arancioni l'umiliazione dell'ultimo posto: questi i numeri di una squadra costruita per vincere e che affrontava la categoria con tutti i pronostici a favore.Anche oggi tante recriminazioni, ma poche scuse plausibili perl 'ennesima partita difficile da commentare: la Pistoiese continua a remare contro corrente e, soprattutto, contro le proprie incertezze e le proprie paure. Viene da sé che fra imperdonabili leggerezze, lo scarso dinamismo offensivo e la preoccupante mancanza di concretezza negli ultimi 20 metri, bene si innestino le dubbie decisioni arbitrali,inevitabilmente a sfavore, così come a sfavore è il parere della Dea bendata che, proverbialmente, bacia proprio quell'audacia di cui gli uomini di Birindelli, in questo scorcio di campionato, appaiono sprovvisti.

 
Di Admin (del 09/10/2011 @ 21:27:20, in CALCIO PISTOIESE, linkato 1614 volte)

PISTOIESE-FORCOLI: ANCORA UNA X. UN SOLO TEMPO NON BASTA

CAMPIONATO NAZIONALE di SERIE D Girone D, 7ª Giornata

Stadio "Marcello Melani” di Pistoia

  Da Pistoia Edoardo Desideri

 09/10/2011PISTOIESE – FORCOLI 1 - 1    

PISTOIESE: Gaffino, Arzeo, Ceccherini, Braiati (77' Ceciarini), Pagani(VC), Calanchi (C), Stamilla, Reccolani, Scandurra (67' De Gori),Colombo (34' Pieroni), Paolicchi. A disp: Lorenzi, Cantoni, Maresca,Elmi.

 All. ALESSANDRO BIRINDELLI.

FORCOLI: Ceccherini, Saitta, Baldini, Tarantino, Balde, Galluzzi (VC),Fiorentini (80' Costa), Moriani (C), Falchini, Galli (53' Taccola),Arricca (25' Pardossi) A disp: Frongillo, Marianelli, Vanni, Antonio

.All. MARCO BRACHI.

Arbitro: sig. LOMBARDI di Brescia, 1° assistente sig. PERAINO diTreviglio, 2° assistente sig. DONVITO di Monza.

Note: giornata serena, campo in buone condizioni. Spettatori 900 circa.

Ammoniti: 53' Fiorentini (F), 69' Ceccherini (P).

Angoli: 11 a 1 per laPistoiese.

 Recperi 3'+4'.

PISTOIA – La Pistoiese inforca il terzo pari consecutivo e restainvischiata nelle proprie paure, oltre che in una situazione diclassifica decisamente allarmante. Non basta un primo tempo giocato aritmi alti, in cui si sono viste buone triangolazioni e una rinata venaoffensiva, a permettere agli arancioni di accaparrarsi il primo successoin questo campionato.

 PRIMO TEMPO – Birindelli schiera la squadra secondo un assetto più dinamico, trasformando il consolidato 4-4-2 in una sorta di 4-2-4: il più generoso appare Colombo, che fino al 34', quand'è costretto ad uscire per infortunio, a dispetto della propria stazza funge quasi da trequartista, giocando a ridosso del centrocampo per tentare di mandare a rete il compagno di reparto Scandurra e i due esterni offensivi. Per45' non si vedono più lanci lunghi, ma veloci triangolazioni e tanta palla a terra. Praticamente non pervenuto il Forcoli del quale appare chiaro l'intento di portare a casa lo 0 a 0, e che si affaccia dalle parti di Gaffino al 20' grazie a un'incursione di Falchini con palla sopra la traversa, per poi sparire del tutto dopo il 25' quando il suo regista, l'ex arancioneA rricca, è costretto ad uscire per infortunio.La Pistoiese sciupa troppo, e nonostante 10 minuti di fuoco tra il 13' eil 24', non riesce a sbloccare il risultato a fronte delle numerose occasioni da rete create. Dapprima è Paolicchi, imbeccato magnificamented a Colombo, a colpire il palo con un rasoterra da posizione defilata.Dal seguente angolo Arzeo raccoglie dal limite, ma calcia in bocca al portiere amaranto. Al 17' ancora Paolicchi non trova lo specchio,complice un rimpallo della difesa ospite, nel tentativo di risolvere un'azione confusa da corner. La Pistoiese continua ad attaccare e a conquistare calci d'angolo, al triplice fischio se ne conteranno ben 11 battuti dagli arancioni, che impensieriscono ogni volta l'incerto Ceccherini. Al 24' una sortita offensiva del pistoiese Ceccherini crea scompiglio, e il giovane terzino libera al tiro Colombo, il cui rasoterra sfiora il palo. Alla mezz'ora il centravanti viene toccato duro da Pardossi, ed è costretto ad uscire dal campo: al suo posto entra Pieroni. Passano alcuni minuti e Scandurra impensierisce Ceccherini con un colpo di testa velenoso, quindi è il turno di Arzeo che costringe il numero uno ospite a rifugiarsi nuovamente in angolo.Al 41', quando ormai lo 0 a 0 sembra insormontabile, da una bella triangolazione sull'out sinistro Scandurra serve di prima Stamilla che solo da centro area fredda Ceccherini con un preciso rasoterra. Si va al riposo sull'1 a 0, e la Pistoiese appare finalmente sbocciata.

SECONDO TEMPO – Ma è solo un'illusione, e nella ripresa a ripiombare gli arancioni nel baratro dell'incertezza ci pensa il numero 10 amaranto Falchi, che lasciato colpevolmente solo sul vertice sinistro dell'area,non ci pensa due volte a battere Gaffino dopo appena 24 secondi di gioco. La Pistoiese accusa il colpo e torna ad essere quella delle prime giornate: gli arancioni manovrano solo con lanci lunghi dalla difesa,c'è poca convinzione soprattutto in attacco, e rischiano di cedere il fianco al contropiede di un Forcoli apparso però più che mai rinunciatario e assai pago del pari conquistato grazie all'unico tiro in porta dei 90'.Solo nel finale la Pistoiese ricomincia a crederci, ma è più una spinta d'orgoglio che altro. A nulla servono gli ingressi di De Gori per Scandurra e di Ceciarini per Reccolani, né il forcing nei minuti di recupero, tanto impetuoso quanto confusionario. La partita finisce così, ed è dura nel dopogara la contestazione da parte dei tifosi, sconcertati per la situazione della squadra. A 3 mesi dai proclami di vittoria, sugli spalti c'è già chi consiglia di pensare alla salvezza, e d'altra parte questo è quello che dice la classifica,con gli arancioni e i loro miseri 5 punti in 7 gare relegati in piena zona play-out. Musi lunghi anche in sala stampa dove questo pari viene percepito da tutti gli arancioni come un imperdonabile passo falso. La Pistoiese non ha perso, questo no... ma è certo che la squadra appare ancora come inceppata sulla rampa di lancio, incapace di decollare. E il risultato per ora sono i 14 punti di distacco dalla vetta, che ad onor del vero rappresentano una preoccupazione solo per chi spera di poterla ancora raggiungere. E intanto sul tam tam telematico è già circolata la notizia dell'allontanamento di Tommaso Pieroni, confermata dallo stesso ma non ancora comunicata in via ufficiale dalla società (è giusto dirlo pe rcorrettezza). Dopo Agostiniani è dunque un'altra bandiera dello scorso anno a pagare dazio per questa difficile situazione, e sarà un allontanamento difficile da digerire da parte della tifoseria arancione,dato che la stessa riconosce a Pieroni una parte fondamentale di merito nella vittoria dello scorso torneo, per quanto  le sue prestazioni in questa stagione fossero state, l'ultima quest'oggi, piuttosto deludenti.

...A titolo personale oltre a fare a Tommaso un grande in bocca al lupo per  la carriera futura, mi sento di esprimergli un grazie per le grandi giocate che mi ha permesso di commentare, e per la simpatia dimostrata più volte nel dopogara.

EDOARDO DESIDERI

 

LA PISTOIESE NON SI SBLOCCA: RETI INVIOLATE AL PLEBISCITO

 CAMPIONATO NAZIONALE di SERIE D Girone D, 6ª Giornata

Stadio "Plebiscito” di Padova, 01/10/2011

SAN PAOLO PADOVA – PISTOIESE 0 - 0

   Da Padova Edoardo Desideri

  foto di Irene Pieraccini

        

SAN PAOLO: Rosiglioni, Masiero, Bonato, Arcaba, Formentin (59'Bizzarro), Raffaelli (76' Michelotto), Lestani, Nicoletti, Bovo (72' Bisso), Lucchini, Zanon A disp: Cucinato, Zanetti, Vaccari, De Souza.All. GIANFRANCO FONTI.

PISTOIESE: Gaffino, Arzeo, Ceccherini, Braiati (70' Reccolani), Pagani,Calanchi, Stamilla, Ceciarini, Hemmy (51' De Gori), Colombo, Paolicchi(83' Maresca). A disp: Lorenzi, Allori, Bigoni, Scandurra. All.ALESSANDRO BIRINDELLI.

Arbitro: sig. PROVESI di Treviglio, 1° assistente sig. SIBRA di Crema,2° assistente sig. PEZZI di Lodi

.Note: giornata afosa, campo in condizioni non perfette. Spettatori 150circa. Ammoniti: 52' Calanchi, 57' Ceciarini per la Pistoiese, 53'Formentin e 75' Raffaelli per il San Paolo Padova. Angoli: 4 a 3 per laPistoiese. Recperi 0'+3'.

PADOVA – Un primo tempo da semplice spettatrice, poi una ripresa con qualche spunto in più: così si può sintetizzare la gara della Pistoiese in casa di un San Paolo, ordinato ma poco concreto, che difficilmente è riuscito a trasformare in pericoli veri e propri il predominio territoriale dimostrato soprattutto nella prima frazione. La Pistoiese, che torna in diretta TV a distanza di tre anni dalla sciagurata sconfitta interna con la Paganese nell'anno del fallimento, a dispetto delle ipotesi fatte in settimana viene disposta da Birindelli secondo il tipico 4-4-2, col nuovo acquisto Braiati schierato a fianco di Ceciarini, a sua volta preferito a Reccolani. Fuori Strufaldi per squalifica il '91 è Paolicchi, con Calanchi nelle retrovie che torna a far coppia con a Pagani, mentre in attacco c'è Hemmy a supporto dell'unica punta Colombo.

PRIMO TEMPO - La prima metà di gioco è tutta di marca locale, col San Paolo, assai più pungente in fase offensiva e ben disposto in campo, che è bravo ad aggredire gli spazi pressando sempre i portatori di palla avversari, senza dare così respiro alla manovra arancione. Le migliori occasioni per i gialloblù si materializzano all'11', quando Braiati perde un pallone sulla pressione di Lestani che triangola con un compagno ed entra in area, ma Gaffino è bravo a chiudergli lo specchio;al 14' quando Formentin va in rete di testa su un cross dalla trequarti di Raffaelli, col segnalinee che però aveva già sbandierato il fuorigioco del numero 5 veneto; e al 32' con Bovo che, tutto solo a un metro dalla porta, spara clamorosamente alto, smarcato da una deviazione di Lestani sugli sviluppi di un corner.La Pistoiese del primo tempo è tutta in un paio di incursioni fotocopia su altrettante rimesse laterali di Arzeo, con Stamilla che alla prima si fa anticipare dal portiere locale, mentre al 31' s'inceppa smarcato a pochi passi dalla porta avversaria.

 SECONDO TEMPO - E' una Pistoiese più intraprendente quella della ripresa, che tuttavia rischia di capitolare già dopo 6 minuti quando Bovo si libera in maniera non troppo ortodossa della marcatura di Calanchi, sparando però alto sull'uscita di Gaffino. Birindelli cerca di dare più verve all'attacco arancione mandando dentro De Gori per Hemmy,e all'8' è Colombo a calciare al volo, tiro bello ma centrale, su appoggio di Pagani. Un minuto più tardi un bel lancio in profondità di Paolicchi costringe Rosiglioni a uscire coi piedi dall'area di rigore, e sulla respinta De Gori non trova lo specchio da grande distanza. Break del San Paolo al 12' con una punizione centrale di Lucchini, quindi al quarto d'ora la Pistoiese pareggia il conto delle reti annullate quando Stamilla, lanciato a rete da De Gori, batte Rosiglioni sull'uscita, ma il signor Provesi annulla tutto per off-side. Al 21' De Gori scambia con Ceciarini e tira dalla distanza, costringendo il portiere giallobù a salvarsi in due tempi; poi si rivede per l'ultima volta il San Paolo pericoloso nel giro di 2 minuti con un'incursione di Zanon prima, e con un tiro alto di Nicoletti dopo. Birindelli sostituisce l'acciaccato Braiati con Reccolani, e a 10 minuti dalla fine fa esordire il giovanissimo Maresca, un '94, che rileva Paolicchi. Ed è proprio lui, ben imbeccato da Reccolani, a servire al 43' un pallone d'oro a Colombo che però arriva stremato alla conclusione e calcia malissimo da posizione più che invitante. E' l'ultimo grande sussulto di una partita dai due volti in cui lo 0 a 0 finale appare come il risultato più giusto. La Pistoiese si consola del fatto che per la prima volta dall'inizio del torneo è riuscita a terminare una gara senza aver subito reti, anche se gli arancioni continuano a soffrire l'aggressività degli avversari nei minuti iniziali (una costante in queste 6 giornate) finendo col regalare un tempo,com'era stato anche domenica scorsa. Tuttavia sembrano essere state superate quelle 'amnesie' difensive fin qui fatali, sebbene rimanga una certa frenesia in fase di costruzione.

 

PISTOIESE: PRESENTATO LUCA GIANNINI: SARA' IL VICE DI BIRINDELLI

 Da Pistoia Edoardo Desideri

 È stata una presentazione veloce, quasi informale, quella di Luca Giannini, nuovo membro dello staff tecnico arancione, con qualifica di allenatore in seconda, tenutasi oggi pomeriggio nella sala stampa dello stadio Melani.

 Foto di Irene Pieraccini

 C'è fretta, infatti, di mettersi a lavorare sodo in vista della gara di sabato sul campo del San Paolo Padova: trasferta che né Birindelli né Ferrari hanno fatto mistero di voler affrontare conl'unico obiettivo di tornare con in tasca i primi tre punti stagionali. E del resto non potrebbe essere altrimenti.

Nato nel 1948 a Sinalunga, in provincia di Siena, e cresciuto calcisticamente nelle giovanili del Torino sul finire degli anni '60,Luca Giannini è già conosciuto nell'ambiente per aver vestito la maglia arancione durante la stagione 70/71, con la quale collezionò 25 presenzese gnando 5 reti. Tuttavia il suo contributo non fu sufficiente nell'occasione a permettere alla Pistoiese, appena retrocessa in serie D(allora quarto livello calcistico nazionale), di vincere il campionato:a fine torneo gli arancioni giunsero secondi alle spalle della Sangiovannese, ma Giannini salì ugualmente di categoria approdando proprio nella compagine del Valdarno.

Dunque trascorse tre stagioni aPisa, dove fu compagno di squadra di un giovanissimo Tardelli, col quale instaurò una solida amicizia.

Chiuse infine la propria carriera di calciatore con la maglia del Viareggio, ancora in serie C, all'età diappena 31 anni.

 Il Giannini allenatore muove i primi passi restando nell'orbita del Pisa di Romeo Anconetani, nel quale gli viene affidato dapprima il ruolo di responsabile del settore giovanile e poi, stante una breve parentesi da tecnico del Tuttocalzatura di Castelfranco di Sotto, quello di allenatore in seconda.Esordisce come primo allenatore in serie A nel 1988-89 proprio alla guida dei nerazzurri, sostituendo temporaneamente Bruno Bolchi.Nonostante la retrocessione, viene confermato anche per la stagione  successiva riuscendo a guidare senza troppi patemi i pisani al ritorno in massima serie, dove nella stagione 90/91 viene affiancato da Mircea Lucescu.

La sua esperienza all'ombra della torre si conclude nel 1992, e da quel momento entra nell'orbita della Nazionale: dal 1993 al 1997 è il selezionatore per l'Under 19. Dunque passa all'Under 21 in qualità di vice dell'amico Tardelli vincendo un europeo e partecipando alle Olimpiadi di Sydney del 2000.Nel 2001 approda all'Inter del dopo Lippi, dove resterà per 2 stagioni sempre a fianco di Tardelli, col quale in seguito condividerà anche le esperienze alla guida del Bari, dell'Arezzo e della Nazionale Egiziana.

 Per lui seguono quindi alcune stagioni come osservatore della Juventus,dove conosce l'attuale tecnico della Pistoiese Birindelli, che l'ha voluto fortemente al suo fianco in questa sua avventura a Pistoia. Infatti il presidente Orazio Ferrari ha confermato di aver dato carta bianca al mister nella selezione di un proprio vice, dimostrandosi comunque più che soddisfatto per la scelta effettuata dato il valore della persona, sia in termini ''umani' che di esperienza calcistica.Questo sembra dissipare ogni dubbio sul fatto che la soluzione Birindelli potesse essere soltanto un rimedio temporaneo, in quanto appare ormai evidente che il tecnico pisano goda di piena fiducia da parte della società arancione.

Nella composizione del nuovo staff resta però scoperto il ruolo del preparatore atletico, ma circa questo punto è lo stesso Birindelli a dichiarare che per il momento si sta avvalendo dell'aiuto di uncollaboratore esterno di fiducia, e che almeno per adesso non c'è l'interesse a trovare un nuovo collaboratore che ricopra l'incarico. Ferrari ha voluto infine tornare anche sulla vicenda dell'acquisto di Edoardo Braiati e, rispondendo ad alcuni quotidiani locali che in questi giorni hanno parlato di “contratto a termine”, ha ribadito chel'ingaggio del centrocampista ferrarese è valido fino alla fine della stagione e che le possibilità che venga ceduto a Gennaio sono le stesse che valgono per gli altri giocatori in rosa, e verranno comunque valutate al momento.

 
Di Admin (del 27/09/2011 @ 20:51:08, in CALCIO PISTOIESE, linkato 1638 volte)

COLPO DI CODA DEL MERCATO ARANCIONE: DAL VICENZA ECCO BRAIATI

 da Pistoia Edoardo Desideri

Edoardo Braiati

è ufficialmente un giocatore della US Pistoiese 1921.L'accordo è stato raggiunto dopo un paio di settimane di'corteggiamento' da parte dell'entourage arancione, e il centrocampista classe 1980 si è messo da subito a disposizione del tecnico Birindelli partecipando all'allenamento di oggi pomeriggio. L'accordo iniziale prevede l'utilizzo del giocatore almeno fino aGennaio, dato che avendo rescisso dal Vicenza, formazione di serie B concui ha fatto ritiro e preparazione e in cui ha giocato titolare il 28 di Agosto nella prima giornata di campionato, non potrà essere ingaggiato da altre società professionistiche almeno fino al mercato d iriparazione.La cosa è diversa nei dilettanti dove chi scende dal professionismo puòessere schierato dopo un mese dall'ultima gara disputata. Dunque Braiati potrà essere mandato in campo già dalla trasferta di questo sabato a Padova e starà soltanto all'allenatore valutare se farlo partire fra ititolari o meno.Ci sono comunque alcune probabilità che a fronte di un'offerta allettante da parte di una squadra di categoria superiore i lcentrocampista possa salutare la truppa dopo le vacanze di natale. Braiati ha alle spalle una carriera fatta esclusivamente di professionismo, tuttavia nella conferenza di presentazione si è dimostrato ben intenzionato a rendere al massimo in questa nuova esperienza con la casacca arancione, nonostante il salto all'indietro di tre categorie.Nato a Ferrara Edoardo Braiati ha mosso i primi passi proprio nella squadra della sua città, la Spal, con una breve parentesi nella Juventus. Le esperienze principali della sua carriera sono state quella di Novara, dove ha trascorso 6 stagioni come titolare inamovibile eportando i piemontesi dalla C2 alla C1; e quella nel Pisa dell'ex arancione Ventura, con cui è stato fra i protagonisti sia dello storico ritorno in B dei nerazzurri, che della beffarda retrocessione all'ultimominuto di due anni dopo. Il giocatore si è dimostrato contento di venire a Pistoia dove ritroverà il tecnico Birindelli, suo compagno di squadra ai tempi del Pisa, al pari di Corrado Colombo, e non ha escluso a priori la possibilità diterminare qua il campionato, apportando magari un contributo importantissimo per raddrizzare la stagione degli arancioni che è partita col piede sbagliato. Grande soddisfazione per questo ulteriore tassello messo in squadra èstata espressa dal presidente Ferrari, principale esponente dellasocietà durante la conferenza di oggi, alla quale hanno partecipatoanche il ds Piemontesi e l'addetto stampa Stefano Baccelli.

 
Di Admin (del 25/09/2011 @ 21:22:38, in CALCIO PISTOIESE, linkato 2132 volte)

 

                                              

DA PISTOIA EDOARDO DESIDERI:

2 a 2 IN RIMONTA CON LA VIRTUS VERONA: LA PISTOIESE CONTINUA A NON VINCERE.

CAMPIONATO NAZIONALE di SERIE D Girone D, 5ª Giornata Stadio “Marcello Melani” di Pistoia, 25/09/2011

 PISTOIESE – VIRTUS VERONA 2 - 2 Marcatori: 17' Mensah (V), 21' rig. Doardo (V), 43' Bigoni (P), 52' Colombo (P)

 PISTOIESE: Gaffino, Arzeo, Ceccherini, Bigoni (46' Cortese), Pagani, Strufaldi, Stamilla, Ceciarini, De Gori, Colombo (64' Scandurra), Hemmy (74' Calanchi). A disp: Lorenzi, Cantoni, Maresca, Pieroni. All. ALESSANDRO BIRINDELLI.

 VIRTUS VERONA: Esposito, Gusella, Peroni, Colombo, Allegrini, Santuari (62' Udogwu), Pavan, Roveretto, Bortignon, Doardo (60' Lallo), Mensah (74' Rizzi). A disp: Cargnel, Bolcato, Taddeo, Trainotti. All. LUIGI FRESCO.

Arbitro: sig. PISCOPO di Imperia, 1° assistente sig. PUGLIESE di Genova, 2° assistente sig. ROSSI di La Spezia.

Note: giornata serena, campo in buone condizioni. Spettatori 600 circa.

Ammoniti: 8' Doardo (V), 52' Colombo (P). Espulso Strufaldii al 20' del p.t. per fallo da ultimo uomo.

Angoli: 12 a 7 per la Virtus Verona.

Recuperi 2'+5'.

PISTOIA – Si era messa male anche stavolta per la Pistoiese, sotto di due gol dopo poco più di 20 minuti di gioco e costretta all'inferiorità numerica per l'espulsione di Strufaldi in occasione del rigore del raddoppio ospite. Eppure stavolta è venuto fuori l'orgoglio di una squadra che per almeno mezz'ora di gioco a cavallo fra il primo e il secondo tempo si è dimostrata 'collettivo', riuscendo a raddrizzare una sfida già apparentemente compromessa. Nel finale poi ci ha pensato un super Gaffino a salvaguardare con alcuni interventi decisivi un pari che, per quanto alla vigilia sarebbe andato stretto agli arancioni, potrebbe rappresentare un punto di partenza per l'auspicabile riscossa in campionato.

PRIMO TEMPO - Gli scarsi risultati fin qui ottenuti hanno letteralmente dimezzato il pubblico sugli spalti del “Melani”, e i presenti si aggirano attorno alle 600 unità con una sparuta, seppur accesissima, rappresentanza veneta. In casa orange Bigoni rientra dalla squalifica, mentre restano fuori Reccolani (ancora acciaccato) e Pieroni, sostituiti da Ceciarini ed Hemmy. Da segnalare la novità nella retroguardia con Arzeo preferito a Cantoni sulla fascia destra. La Pistoiese dei primi 40 minuti è tutta in un colpo di testa di Pagani da calcio d'angolo che esce abbondantemente al 7', poi in campo ci sono solo i rossoblu scaligeri, pericolosi già al 3' con un tiro da fuori area di Santuari sugli sviluppi di un calcio di punizione. Gli ospiti tengono costantemente in apprensione la difesa pistoiese grazie agli spunti in velocità di Mensah, e alle pericolose invenzioni del centrocampista offensivo Roveretto che all'8' impegna Gaffino con un gran tiro da fuori area. Ancora Mensah è pericoloso al quarto d'ora con una conclusione da centro area su suggerimento di Santuari, ribattuta in angolo dalla difesa arancione. Tuttavia passano due minuti e l'attaccante veronese porta in vantaggio i suoi quando approfittando di una clamorosa sbandata dell'esperto Pagani che mette in ginocchio tutta la difesa arancione, si invola quasi indisturbato verso la porta avversaria per battere l'incolpevole Gaffino. A scuotere la Pistoiese ci prova subito Colombo con un tiro ribattuto in angolo, ma è solo un fuoco di paglia. Al 20' c'è un'altra sbandata in fase difensiva e stavolta è Strufaldi a perdere maldestramente un pallone a centrocampo, per poi tentare il tutto per tutto recuperando la posizione su Bortignon involato in area, compiendo però una vistosa trattenuta che il signor Piscopo sanziona con il calcio di rigore, estraendo anche il rosso diretto nei confronti del difensore arancione. Dal dischetto va Doardo che non sbaglia: sotto di due reti e con l'uomo in meno la gara della Pistoiese appare già virtualmente chiusa. Difatti nei successivi 20 minuti non succede praticamente altro, con una Virtus appagata dal doppio vantaggio che mantiene le redini del gioco ed una Pistoiese letteralmente inguardabile che non è in grado di produrre la benché minima reazione. Eppure al 43' Colombo è bravo a rubare il tempo al proprio marcatore e di testa servire un assist coi fiocchi a Bigoni che accorcia le distanze. A questo punto esce fuori l'orgoglio della squadra arancione che già in chiusura di tempo colpisce un palo con Hemmy, bravo ad anticipare tutti di testa su una punizione di Degori dalla trequarti.

 SECONDO TEMPO – Birindelli lascia negli spogliatoi proprio l'autore del gol che fa largo a Cortese. Al 2' della ripresa De Gori si fa vedere con una punizione centrale, mentre al 5' è Gusella ad impensierire Gaffino con un tiro-cross dal vertice destro. Tuttavia passano 2 minuti e la Pistoiese pareggia: angolo di De Gori, Colombo anticipa tutti e in tuffo di testa batte Esposito per il 2 a 2. Poi l'attaccante si lascia andare ad un'esultanza rabbiosa, e pensate che l'ultimo gol da lui segnato in maglia arancione è stato proprio quello del 3 a 1 rifilato al Cesena nel vittorioso spareggio-salvezza in B nel 2000. Colombo, stremato, al 19' fa spazio a Scandurra, e proprio il nuovo entrato avrebbe un minuto più tardi una ghiottissima occasione per ribaltare del tutto il risultato, ma la spreca calciando incredibilmente alto da ottima posizione. Quindi la parabola offensiva della Pistoiese si esaurisce al 25' con un gran tiro di Hemmy deviato sul fondo da un difensore. Nel finale torna il predominio veronese spinto soprattutto da un pericolosissimo Roveretto che prima impegna Gaffino al 28', ma il portiere è bravo a deviare sulla traversa. Alla mezz'ora servito a centro area trova l'opposizione col corpo di un difensore, mentre al 34' è ancora bravo Gaffino ad opporsi coi pugni ad una sua conclusione. Il duello si ripete al 40' ed è ancora bravo Gaffino a chiudere lo specchio in uscita a Roveretto, che ci proverà nuovamente al minuto 43 da calcio piazzato ma il numero 1 arancione ormai ha 'chiuso la saracinesca' davanti alla propria porta. E proprio allo scadere Scandurra usufruisce di un'altra occasione per portare a casa una vittoria che avrebbe dell'incredibile, ma servito sul filo del fuorigioco da Cortese ha troppa fretta di concludere e ne esce un nulla di fatto. Ne esce un pareggio che viene preso con ottimismo nel dopogara dai giocatori e dal tecnico arancioni, che all'unisono hanno dimostrato la volontà di ripartire da quella mezz'ora di buon gioco che ha permesso alla Pistoiese di portare a casa un 2 a 2 insperato durante la quasi totalità del primo tempo. Più amareggiato è apparso invece il presidente Ferrari, tuttavia già da questo sabato sul campo del san Paolo Padova gli arancioni avranno l'obbligo di invertire la rotta, intanto per abbandonare una posizione di classifica del tutto non appropriata al blasone e alle potenzialità della squadra.

 
Di Admin (del 21/09/2011 @ 21:18:21, in CALCIO PISTOIESE, linkato 2183 volte)

INCUBO ARANCIONE: LA PISTOIESE AFFONDA A CEREA

 CAMPIONATO NAZIONALE di SERIE D Girone D, 4ª Giornata

 Stadio Comunale “Pelaloca” di Cerea (VR),

 21/09/2011 CEREA – PISTOIESE 2 - 1

 Da Cerea (VR) il nostro inviato Edoardo Desideri

 Marcatori: 14' rig. Moretto (C), 47' Molinari (C), 70' rig. De Gori (P) CEREA: Tosato, Bonfà, Rossignoli, Dal Corso, Paselli (65' Barnaba), Da Silveira, Molinaro, Angelico, Moretto (71' Antonioli), Guccione, Filippini (81' Soave). A disp: Bersan, Brighenti, Ambrosi, Tardiani. All. SIMONE BORON. PISTOIESE: Gaffino, Cantoni (74' Arzeo), Ceccherini, Cortese, Pagani, Strufaldi, Stamilla, Ceciarini, Scandurra, Colombo (59' DE Gori), Hemmy (54' Pieroni). A disp: Lorenzi, Calanchi, Dragomanni, Paolicchi. All. ALESSANDRO BIRINDELLI. Arbitro: sig. MARTINELLI di Tivoli, 1° assistente sig. ADAMO di Cervignano del Friuli, 2° assistente sig. GIGNACCO di Udine. Note: giornata serena, campo in buone condizioni. Spettatori 500 circa (sparuta rappresentanza pistoiese). Ammoniti: 24' Da Silveira e 75' Guccione per il Cerea; 14' Cantoni, 33' Colombo, 62' Ceciarini e 73' Pagani per la Pistoiese; Espulso Dal Corso (Cerea) al 70' per fallo da ultimo uomo. Angoli: 5 a 3 per il Cerea. Recperi 1'+5'.

CEREA (VR) – Orfana del dimissionario Agostiniani la Pistoiese inciampa nella seconda sconfitta consecutiva e resta pericolosamente invischiata nei bassifondi della classifica. Vince 2 a 1 il Cerea, ripescato in estate dall'Eccellenza e sorprendentemente al comando della graduatoria dopo 4 giornate. Non sembra trovare invece fine l'incubo per la Pistoiese, ancora all'asciutto di vittorie e apparsa ancora lenta e prevedibile, per quanto il neotecnico Birindelli si sia dimostrato motivato a trovare una soluzione a questa preoccupante crisi d'identità e di risultati. Il mister schiera la squadra secondo il consueto 4-4-2, e del resto in appena due giorni era difficile immaginarsi qualcosa di diverso. Centrocampo reinventato viste le assenze di Bigoni per squalifica e di Reccolani per infortunio, sostituiti da Ceciarini e Cortese. Spicca anche l'impiego di Hemmy dall'inizio, preferito a Pieroni sull'out di sinistra. La Pistoiese sembra avere comunque il piglio giusto e nella fase iniziale arriva a concludere verso la porta avversaria con Colombo al 1'; con Hemmy che spara alto al termine di una buona discesa a sinistra al 6', e con Pagani all'undicesimo che cerca la sorpresa di tacco sugli sviluppi di un angolo. Padroni di casa insidiosi invece al 7' con una girata del pimpante Moretto. Ma già al 14' la gara si sblocca in favore dei granata: Guccione va via a Cantoni che lo strattona al limite. L'attaccante veneto cade in area e l'arbitro assegna il rigore, della cui esecuzione s'incarica Moretto che trasforma l'1 a 0. Il pubblico locale, davvero scatenato, chiede alla squadra il raddoppio, tuttavia il Cerea si limita a mantenere alta la pressione senza mai farsi rivedere dalle parti di Gaffino. La Pistoiese produce una buona occasione con Scandurra al 27', ma il tiro dell'attaccante, servito da Colombo, incontra la deviazione col corpo del granata Dal Corso. Due minuti più tardi Hemmy prova a sorprendere Tosato con una punizione dalla distanza, quindi al 35' su un cross di Ceciarini dalla trequarti destra 'lisciato' dalla difesa veneta, Colombo si fa trovare impreparato e non aggancia il pallone da posizione invitante. Avvio di ripresa shock per l'11 di Birindelli che già al 2' i fa sorprendere sullo schema da calcio piazzato del Cerea. Guccione batte per Angelico che di testa serve Molinari che fa 2 a 0. La Pistoiese a questo punto rischierebbe un'umiliante goleada ma Gaffino è attento e nel giro di 3 minuti prima dice di no allo strano pallonetto di Filippini, poi para a terra ad una conclusione dal limite di Paselli sugli sviluppi di un corner; infine è bravo ad opporsi in uscita a Moretto lanciato a rete. Birindelli manda dentro Pieroni per Hemmy e De Gori per Colombo, ma per rivedere la Pistoiese pericolosa in avanti si deve aspettare il 21' quando proprio il nuovo entrato De Gori calcia una punizione velenosa dal limite che solo l'onnipresente Moretto devia in angolo in tuffo di testa a portiere praticamente battuto. Al 25' la gara potrebbe cambiare rotta in favore degli arancioni, quando De Gori scambia in velocità con Scandurra e s'insinua solo in area costringendo Dal Corso al fallo da dietro: rigore ed espulsione. Dal dischetto va lo stesso De Gori che accorcia le distanze. Tuttavia la Pistoiese si dimostra a corto di ossigeno e conseguentemente di idee, e non è una novità in quest'avvio di campionato. Pertanto nei restanti 20 minuti, nonostante l'uomo in più, gli arancioni riescono a creare poco altro. Al 33' un cross di Arzeo, subentrato nel frattempo a Cantoni, crea apprensione nell'area granata ma Tosato è bravo a rimediare. Ancora De Gori, infine, si rende pericoloso con una punizione al 43' che sfiora l'incrocio alla destra dell'estremo difensore di casa. Troppo poco per meritare un pari, a fronte della ineccepibile vittoria da parte del Cerea, formazione di Eccellenza fino allo scorso anno, come del resto la Pistoiese, ma che si è presentata ai nastri di partenza del torneo con ben altre ambizioni rispetto alla truppa di patron Ferrari. Eppure è difficile imputare qualcosa agli arancioni sul piano dell'impegno messo in campo, e forse questa è proprio la nota più preoccupante. La squadra continua ad apparire infatti in grave ritardo di condizione, situazione incomprensibile vista la preparazione di stampo 'professionistico' intrapresa in estate, e alla quale Birindelli dovrà cercare di porre rimedio con le armi del lavoro e dell'umiltà per raddrizzare una stagione che dopo appena 4 giornate appare già pericolosamente compromessa.

 
Di Admin (del 19/09/2011 @ 13:56:29, in CALCIO PISTOIESE, linkato 1533 volte)

CORAZZATA DALLE POLVERI BAGNATE: L'ESTE PASSA 1 A 0 NEL DILUVIO DI PISTOIA

CAMPIONATO NAZIONALE di SERIE D

Girone D, 3ª Giornata Stadio “Marcello Melani” di Pistoia, 18/09/2011 

 PISTOIESE – ESTE 0 - 1

 Da Pistoia Edoardo Desideri

Marcatori: 41' Aliu PISTOIESE: Gaffino, Cantoni, Ceccherini, Reccolani (66' De Gori),Pagani, Strufaldi, Pieroni (54' Ceciarini), Bigoni, Scandurra, Hemmy,Stamilla (23' Ceciarini). A disp: Lorenzi, Arzeo, Dragomanni, Colombo.All. RICCARDO AGOSTINIANI.

ESTE: Bagherini, South, Boron, Lelj, Colman (48' Salvato), Aliberti,Michelotto, Piubbo, Aliu (64' Gusella), Rondon (73' Sottovia), Moresco.A disp: Fantin, Barison, Scultz, Carani. All. GIANLUCA ZATTARIN.

Arbitro: sig. NOVELLINO di Brescia, 1° assistente sig. IACOPINO di Albano Laziale, 2° assistente sig. SQUARCIA di Roma.

Note: campo allentato dalla pioggia incessante. Spettatori 1200 circa.Ammoniti: 70' Cantoni (P), 76' Moresco (E), 80' Pagani (P). EspulsoBigoni al 31' del p.t. per doppia ammonizione. Angoli: 4 a 3 per l'Este.Recuperi 2'+5'.

PISTOIA – La pioggia bagna le polveri della Pistoiese che va a secco nella sfida casalinga contro l'Este, concedendo ai veneti una vittoria che li lancia in vetta alla classifica a pari merito del Cerea a cui gliarancioni dovranno far visita proprio questo mercoledì. Un'altra prova storta che giunge al termine di una settimana movimentata, segnata dall'arrivo di Stamilla e dal contemporaneo addio di Biggi, relega pericolosamente gli uomini di Agostiniani nei bassifondi della graduatoria, staccati già di 7 lunghezze dalla cima della classifica; ma quel che è ancora peggio, ci consegna una Pistoiese che stenta paurosamente in fase di realizzazione, e che non sembra aver ancora chiara la strada per uscire da questa crisi di risultati. Non è una brutta Pistoiese quella della prima mezz'ora di gioco,disposta secondo il solito 4-4-2 ma con la sorpresa di Hemmy schierato in posizione centrale come vice dell'unica punta 'vera' Scandurra. La difesa non patisce pericoli eccessivi, mentre il centrocampo sembra agire meglio rispetto alle precedenti uscite, con il nuovo arrivato Stamilla, dentro dal 1', che si muove bene a destra dimostrando buoni numeri e buona personalità e arrivando anche alla conclusione al'undicesimo minuto. Tuttavia esordio peggiore non poteva capitare all'esterno ex Sangiovannese, costretto ad uscire per infortunio (nel dopogara si è parlato di una distorsione al ginocchio) già al 23'.Agostiniani manda dentro Cortese, cambiando poco nell'assetto della squadra, e la Pistoiese mantiene il pallino del gioco, ma fra ilgrigiore del tempo e l'infortunio precoce si capisce subito che la giornata promette poco di buono. Infatti, puntuale, al 31' arriva l'episodio che cambierà il volto del match, quando Bigoni commette un'ingenuità rimediando il secondo giallo nel giro di un quarto d'ora.Da segnalare anche l'eccesso di zelo del direttore di gara che caccia,senza diritto di replica, il centrocampista arancione di fatto al secondo fallo. È con l'uomo in meno, tuttavia, che gli arancioni confezionano l'occasione migliore dell'intera gara, ma Pieroni al 35'non trova la porta nel tentativo di girare di testa da buona posizione un cross pennellato da Hemmy. Ma bastano pochi minuti e la gara si sbilancia in favore degli ospiti che arrivano alla conclusione con Boron al 39', per poi trovare il vantaggio al 41' quando Aliu elude la marcatura tutt'altro chei mpeccabile di Cantoni e batte di testa Gaffino su cross di Moresco.Una Pistoiese scoraggiata rischia di capitolare definitivamente appena due minuti più tardi, ma Piubbo lasciato colpevolmente solo in area colpisce male e grazia gli arancioni. Si va così al riposo fra i fischi dei 1200 del Melani. Nella ripresa la gara si non offre spunti degni di sottolineatura, conl a Pistoiese che affronta la gara quasi come sbigottita dalla propriai ncapacità di creare azioni degne di nota, mentre l'Este, tutt'altro che trascendentale a dispetto della posizione di classifica, si limita a chiudere gli spazi rinunciando quasi del tutto ad attaccare, fatta eccezione per una sortita di Rondon che al 25' trova l'incrocio dei pali con un gran tiro dalla distanza.Da parte arancione dopo un'incursione al 6' con conclusione centrale ado pera di Pieroni, sostituito un minuto più tardi da Ceciarini, i successivi tentativi si limitano esclusivamente a tiri da fuori area.Bello quello di Cortese all'undicesimo che finisce fuori di poco, così come la punizione calciata da Hemmy al 17' che costringe Bagherini a rifugiarsi in angolo. L'ultima tegola in casa orange piove al 21'quando, con Colombo già pronto a subentrare per dare più peso all'attacco, Agostiniani è invece costretto a giocarsi la terza e ultima sostituzione per cambiare l'acciaccato Reccolani al cui posto entra DeGori. La gara si trascina fino in fondo senza altri acuti, con la Pistoiese che si riaffaccia dalle parti di Bagherini grazie ad un paio di punizioni,una di De Gori, centrale e ben controllata al 38', l'altra in pieno recupero calciata alle stelle da Hemmy. Grande delusione a fine gara tra i tifosi della Pistoiese, a cui fa eco il rammarico palesato in sala stampa da giocatori, tecnico e dirigenti della squadra arancione per una situazione difficile da giustificare viste soprattutto le ambizioni della vigilia. Con due soli punti all'attivo e a tre giorni dalla difficile trasferta di Cerea, da affrontare peraltro con una grossa emergenza a centrocampo (fuoriStamilla e forse Reccolani per infortunio, oltre allo squalificato Bigoni), resta la magra consolazione che il campionato è ancora lungo,che la capolista, almeno quella vista oggi al Melani, non è apparsa poi così irresistibile, e che senza l'inferiorità numerica probabilmente l 'esito della gara sarebbe stato diverso.

 
Di Admin (del 12/09/2011 @ 14:13:26, in CALCIO PISTOIESE, linkato 1818 volte)

ANCORA UN PARI PER LA PISTOIESE: A SCANDICCI FINISCE 1 a 1

 CAMPIONATO NAZIONALE di SERIE D Girone D, 2ª Giornata Stadio Comunale “Turri” di Scandicci (FI), 11/09/2011

SCANDICCI – PISTOIESE 1 - 1

 da Scandicci (FI) Edoardo Desideri

Marcatori: 15' Reccolani (P), 32' rig. Fabbri (S)

PISTOIESE: Gaffino, Cantoni, Ceccherini, Reccolani, Pagani, Strufaldi,Pieroni (60' Hemmy), Bigoni, Scandurra, De Gori (58' Colombo), Cortese(66' Ceciarini). A disp: Lorenzi, Calanchi, Arzeo, Dragomanni. All.RICCARDO AGOSTINIANI.

SCANDICCI: Di Prete, Banchetti, Manetti, Ferri, Pelliccia, Panelli,Vigni, Fusi (59' Ammannati), Di Tommaso (73' Turchi), Cecchi, Fabbri. A disp: Innocenti, Triarico, Salvadori, Gabrielli, Vangi. All. ENRICO GUTILI.

Arbitro: sig. CECCATO di Bassano del Grappa, 1° assistente sig. LAZZARINdi Chioggia, 2° assistente sig. MANTOAN di Adria.

Note: giornata afosa, campo in buone condizioni. Spettatori 800 circa(circa 350 da Pistoia). Ammoniti: 38' Fabbri, 67' Ferri e 85' Panelli per lo Scandicci; 86' Ceciarini per la Pistoiese; Angoli: 7 a 1 per lo Scandicci. Recuperi 2'+4'.

SCANDICCI (FI) – La Pistoiese impatta nel secondo 1 a 1 consecutivo e si vede costretta a rimandare di almeno altri sette giorni l'appuntamento con la prima vittoria in campionato. Succede tutto nel primo tempo, con gli arancioni che dopo essersi portati in vantaggio per merito di Alberto Reccolani, autore di un gran gol, si sono visti raggiungere dagli azzurri locali grazie ad un calcio di rigore la cui assegnazione da parte del signor Ceccato di Bassano è stata mal digerita in casa pistoiese. Avvio pimpante su entrambi i versanti, con occasioni che fioccano a ripetizione, a dispetto del clima torrido che attanaglia la cittadina situata alla periferia di Firenze. Dopo 2 minuti di gioco Pieroni,apparso in crescita rispetto alle precedenti uscite, serve un buon pallone al centro dove Scandurra non trova la giusta coordinazione per segnare. Al 4' la risposta dei locali si concretizza in un tiro da fuoria rea di capitan Fabbri che costringe Gaffino a rifugiarsi in angolo.Passano altri due minuti ed è Ceccherini a servire Pieroni che dal limite dell'area chiude troppo il tiro e non trova lo specchio, mentre dall'altra parte lo Scandicci si rende pericoloso con Di Tommaso che ben servito al termine di un'azione giostrata da Vigni, calcia abbondantemente fuori misura. Si prosegue a ritmi alti, soprattutto grazie ad uno Scandicci, spavaldo e ben messo in campo dall'ex arancione Gutili, che risponde per le rime ad ogni iniziativa pistoiese. Tuttaviaal quarto d'ora la situazione si sblocca in favore degli arancioni grazie ad una prodezza di Reccolani che, servito da Pieroni qualche metro fuor d'area, prende bene la mira trovando il sette alla sinistra dell'incolpevole Di Prete. La gara si accende sul piano dell'agonismo, sebbene di azioni davvero incisive se ne contino poche nei minuti successivi, con una Pistoiese mai in pericolo che non riesce a trovare l'affondo per chiudere il match ed uno Scandicci che, nonostante l'impegno, non arriva mai a calciare verso la porta avversaria. Allora a riequilibrare le sorti dell'incontro ci pensa il direttore di gara che, a seguito di un retropassaggio impreciso ad opera di Strufaldi, assegna ai padroni di casa un penalty piuttosto generoso e che lascia diversi dubbi, soprattutto a fronte della posizione del signor Ceccato, assai lontana dallo svolgimento dell'azione. Dal dischetto va Fabbri che trasforma l'1 a 1.Sulle ali dell'entusiasmo i fiorentini potrebbero anche raddoppiare, ma Strufaldi fa buona guardia disturbando Di Tommaso al momento del tiro; èil 36'. Sul capovolgimento di fronte Scandurra, servito da Reccolani, si adopera in una girata apprezzabile più per il gesto che per il risultato, mentre al 42' la Pistoiese avrebbe la palla giusta per riportarsi in avanti quando da un cross di Cortese Di Prete perde il pallone. Ma Pieroni, colto alla sprovvista, non ne approfitta e sparacchia fuori. Con le due squadre che hanno speso molto nei primi 45' e il caldo che non ne vuol sapere di mollare la presa, la seconda frazione riserva inevitabilmente meno emozioni, per quanto le squadre non rinuncino a giocare. All'ottavo minuto Pieroni scambia in velocità con Scandurra eliberato a tu per tu con Di Prete calcia a rete da posizione defilata,ma l'estremo difensore ospite si salva in due tempi. L'esterno arancione dimostra di aver ancora benzina da spendere e al 10' calcia a lato servito da un cross di Cantoni. Scorrono altri due giri di orologio,quindi è Bigoni a cercare di sorprendere il numero uno locale con una conclusione da distanza proibitiva. Al quarto d'ora si rivede loScandicci grazie ad un tiro velleitario del solito Fabbri. Agostiniani cerca di smuovere la situazione con gli innesti di Colombo per De Gori edi Hemmy per Pieroni. Quindi al 21' è il turno di Ceciarini che prende il posto a Cortese. Anche Gutili ricorre a forze fresche ed è proprio un nuovo entrato in maglia azzurra, Ammannati, a dare uno spavento alla retroguardia arancione con un'incursione pericolosa. Succede poco altro: al 25' Di Tommaso conclude in maniera sbilenca da fuori area; alla mezz'ora Colombo, dall'altra parte, soffia un pallone a centrocampo e tenta di sorprendere Di Prete con un'improbabile conclusione dalla distanza. Due minuti più tardi Fabbri finalizza nel peggiore dei modi una veloce ripartenza operata da Turchi, quindi al 40'ancora Colombo si procura una punizione dal limite, interessandosi della battuta in prima persona, ma ne scaturisce solo un parapiglia risolto da Di Prete. Finisce 1 a 1. La Pistoiese guarda al bicchiere mezzo pieno e vede un centrocampo in crescita, con alcuni giocatori che appaiono sulla via per il raggiungimento della migliore condizione, e con discreti passi in avanti dimostrati rispetto alla disastrosa uscita di due settimane fa proprio contro lo Scandicci in coppa. D'altra parte resta il rammarico per un risultato sfumato, al di là dell'errore arbitrale o meno, a causa diun'ingenuità difensiva, e per il distacco dalla vetta della classifica che è già di 4 lunghezze. Prima posizione occupata da un terzetto tutto veneto, in cui spicca il sorprendente Este, che con le sue 9 reti segnate e zero subite sarà la prossima avversaria degli arancioni domenica al Melani.

 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15
Ci sono 3045 persone collegate

< ottobre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
A.C. Fiorentina (1)
EUROPEI FRANCIA 2016 (1)
EUROPEO FRANCIA 2016 (1)
Qalificazioni Europei di Francia 2016 (1)
US PISTOIESE 1921 (1)
Aberrazioni (1)
AC MILAN CHE ERRORE (1)
acquisti (1)
AGRICOLTURA E FLOROVIVAISMO (1)
AMBIENTE (25)
AMBIENTE MARE (1)
ambiente,mare,ecologia (4)
Ancora la Gazzetta su Balotelli (1)
ANNIVERSARI (2)
ARTE E CULTURA (1)
ARTE E SPETTACOLO (8)
ARTE, CULTURA, CINEMA, MUSICA (8)
arte,cinema,spettacolo (2)
Assurda manifestazione calcistica (1)
ATORN (4)
AUGURI (3)
avvenimenti (6)
BANCHE (1)
BUNDESLIGA (3)
BUON NATALE (1)
calcio (200)
Calcio Commenti (4)
calcio curiosità (1)
Calcio internazionale (2)
CALCIO MILAN (1)
calcio pisa (1)
CALCIO - USSI (1)
calcio balotelli (1)
calcio bayern (1)
Calcio Bundesliga (1)
calcio campionato (117)
Calcio Campionato Serie A (2)
calcio champions (18)
Calcio Champions commenti (1)
Calcio Champions League (41)
Calcio Commenti (163)
Calcio commento (5)
Calcio Coppa America (5)
Calcio Coppa America ed Europei (1)
Calcio Coppa d'Asia e Coppa Italia (1)
calcio coppa italia (18)
Calcio Coppa Italia e Coppa del Re (1)
CALCIO CORROTTO (1)
CALCIO COVERCIANO (1)
Calcio Crisi (1)
Calcio critiche (2)
Calcio critico (28)
CALCIO CURIOSITA' (1)
calcio curioso (1)
CALCIO D'ESTATE (1)
CALCIO DILETTANTI E TORNEI (2)
CALCIO DILETTANTIE TORNEI (2)
Calcio e Politica (1)
Calcio e record (1)
Calcio estero (3)
Calcio Europa League (19)
Calcio Europa League 2017-2018 (1)
calcio europei (17)
Calcio Europei 2016 (1)
Calcio Europei Francia 2016 (3)
Calcio Europeo (2)
Calcio FIGC (2)
Calcio Fiorentina (5)
Calcio Francia 2016 (1)
CALCIO GIOVANILE (10)
CALCIO IN TV (1)
Calcio Inter (1)
calcio internazionale (139)
Calcio Internazionale amichevoli (1)
Calcio internazionale costume (1)
Calcio Italia (13)
Calcio Italiano (2)
calcio juventus (3)
calcio lega pro (75)
Calcio Lega Pro Girone A (1)
Calcio Lega Pro Girone B (8)
Calcio malato e violento (1)
Calcio marcio (5)
Calcio mercato (3)
Calcio Mercato Estivo (1)
calcio milan (36)
Calcio Milan IL RIECCOLO (1)
calcio milan ed internazionale (1)
calcio mondiale (3)
Calcio Mondiale 2014 (1)
CALCIO MONDIALI (14)
Calcio Mondiali 2014 (37)
Calcio Mondiali Russia 2018 (1)
Calcio nazionale (18)
CALCIO NEWS (1)
calcio pisa (100)
calcio pistoia (1)
calcio pistoiese (143)
Calcio Premier League (1)
Calcio Premiere League (1)
Calcio Qualificazioni a Francia 2016 (1)
Calcio qualificazioni mondiali (3)
Calcio Scandali (2)
Calcio scandalo (1)
calcio scommesse (2)
CALCIO SENTENZE (1)
CALCIO SERIE A (75)
Calcio Serie A 2015-2016 (1)
Calcio Serie A 2017-2018 (1)
Calcio Serie A Commenti (1)
Calcio Serie A ed altro (1)
calcio serie c (68)
Calcio Serie C 2017-2018 (8)
Calcio Serie C Girone A (2)
Calcio Serie C Lega Pro (3)
Calcio Statistiche (5)
CALCIO STORICO (1)
calcio supercoppa (1)
calcio tedesco (2)
Calcio Teppismo (1)
calcio trofeo tim (1)
Calcio Uefa (1)
Calcio US Pistoiese (1)
CALCIOPISA (1)
CALCIOPOLI (6)
calciopoli corte dei conti (1)
calcioscommese (1)
calcioscommesse (25)
CALCIOSCOMMESSE - IL BLOG DEL DIRETTORE (2)
calcioscommesse fase due (3)
calcioscommesse fase uno (1)
CALCIO-USSI (1)
Campagna pro balotelli della Gazzetta (1)
campionato (38)
campionato 2012-2013 (1)
campionato 2013-2014 (1)
Campionato Calcio (1)
Campionato Calcio Serie A (2)
campionato commento (2)
campionato Europeo Under 21 (1)
Campionato Serie A (25)
Campionato Serie A 2015-2016 (1)
Campionato Serie A 2016-2017 (9)
Caso Tavecchio (1)
champions (57)
CHAMPIONS LEAGUE (1)
Champions 2015-2016 (1)
Champions 2016-2017 (1)
Champions 2016-2017 ed altro (1)
Champions commenti (1)
Champions ed Europa League (1)
champions league (99)
Champions League 2015/2016 (1)
Champions League 2014/2015 (1)
Champions League 2014-2015 (1)
Champions League 2015/2016 (5)
Champions League 2015-2016 (6)
Champions League 2016-2017 (33)
Champions League commenti (1)
Champions League ed Europa League (2)
Champions Legaue (1)
Champiosn League (1)
cibm (1)
CICLISMO (4)
Commenti (4)
Commenti Calcio (1)
Commenti politici (2)
commento al campionato (1)
Commento Calcio (1)
Commento Campionato (1)
Commento politico (1)
Comune Viareggio (1)
Confederation Cup (2)
confederations cup (13)
COOPERAZIONE INTERNAZIONALE (1)
Coppa Africa 2015 (1)
Coppa America (7)
Coppa America 2016 (3)
Coppa America Centenario (1)
Coppa America del Centenario (1)
Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa d'Africa (2)
Coppa d'Asia (4)
Coppa d'Asia e d'Africa (2)
Coppa Italia (22)
Coppa Italia 2014/2015 (1)
Coppa Italia 2015/2016 (1)
COPPA ITALIA 2015-2016 (1)
Coppa Italia 2016-2017 (4)
Coppa Italia Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa Italia d'Asia e d'Africa (2)
coppa libertadores (1)
Coppe europee (1)
CREDITO ALLE IMPRESE (3)
Crisi Parma Fc (1)
critica calcistica (1)
Critica politica (495)
Critica politica e sportiva (2)
CRONACA (6)
CULTURA E INTRATTENIMENTO (1)
CULTURA -EVENTI (1)
CULTURA, ARTE, EVENTI (8)
Dal Mondo (11)
DIRITTI E DOVERI (1)
DISASTRI NEL MONDO (5)
DONNE NEL MONDO (6)
economia (4)
EDITORIA (1)
EDITORIA E GIORNALISMO (1)
EDUCAZIONE , GIOVANI (1)
Elezioni 2008 (3)
Elezioni Nicaragua (1)
ENTI PUBBLICI (2)
esperienze,vissuto,storie (3)
ESTERI (1)
Euro 2016 Francia (1)
europa league (48)
Europa League 2014/2015 (2)
EUROPA LEAGUE 2015/2016 (2)
EUROPA LEAGUE 2015-2016 (5)
Europa League 2016-2017 (9)
Europa Legaue (2)
Europei 2016 Francia (1)
EUROPEI CALCIO (12)
Europei Calcio 2016 spareggi (1)
EUROPEI CALCIO FRANCIA 2016 (1)
EUROPEI DI CALCIO (4)
Europei di Francia 2016 (4)
Europei Francia 2016 (37)
EUROPEI FRANCIA 2016 ED ALTRO (1)
Europeo Francia 2016 (3)
EVENTI E CULTURA (1)
EVENTI E FIERE (1)
FESTIVAL DELLA SALUTE (4)
FESTIVAL PUCCINIANO (1)
Fiorentina (1)
FLOROVAISMO (1)
FLOROVIVAISMO (22)
FLOROVIVAISMO NEL MONDO (19)
FOTO DEL GIORNO (3)
FRANCIA 2016 Qualificazioni (1)
FRANCIA 2016 Curiosità (1)
FRANCIA 2016 QUALIFICAZIONI (6)
FRANCIA EUROPEI 2016 (2)
FSRU OLT GASIERA (1)
FSRU TOSCANA (1)
FUMETTI (1)
GEMELLAGGI (1)
GIORNALISMO (2)
Giornalismo paraculo (1)
GIORNALISTI (4)
GRAN CANAL DE NICARAGUA (2)
Grande Torino (1)
Guinness Cup (2)
IDEA ABERRANTE (1)
IL RIECCOLO (1)
INFORMAZIONI (2)
International Cup (1)
INTERNAZIONALE (4)
INTERNET (2)
INTERNET E WEB TV (3)
INTERNET editoria (2)
INTERNET TV (9)
INTERNET TV, WEB TV, EDITORIA SUL WEB (15)
INTERNET WEB TV (1)
Juventus e Borussia Dortmund (1)
Juventus statistiche (1)
LA GASIERA (1)
LAVORO (1)
lega pro (21)
Lega Pro Girone A (5)
Lega Pro Girone B (7)
Lega Pro Pistoiese (4)
lega pro prima divisione (1)
Lega Pro US Pistoiese (1)
LEGA PRO US PISTOIESE 1921 (1)
MEDIA (1)
MEDICINA E SALUTE (1)
MEMORIAL (1)
messaggio pubblicitario (1)
Migrazioni insostenibili (1)
Milan (1)
Milan crisi (1)
MILAN FALLIMENTO ! (1)
Milan notizie (1)
Milan si cambia! (1)
MONDIALE PER CLUB (2)
Mondiale per Clubs (2)
Mondiali Calcio 2014 (1)
Mondiali 2014 Brasile (1)
Mondiali Brasile 2014 (1)
mondiali calcio 2014 (11)
MONDIALI DI CALCIO (13)
MONDIALI DI CALCIO 2010 (2)
Mondiali di Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 qualificazioni (1)
nazionale (2)
nazionale calcio (5)
Nazionale commenti (1)
Nazionale Italiana (3)
Nazionale Italiana calcio (2)
Nazionale Italiana di Calcio (1)
NICARAGUA (1)
notizie dal mondo (2)
NOTIZIE USSI (1)
NUOVA POLITICA (1)
OLT FSRU TOSCANA (2)
pallone sgonfio (1)
PARCHI (1)
PARCHI ambiente (1)
parco m.s.r.m. (2)
Parco MSRM (2)
PARCO SAN ROSSORE (13)
PERSONAGGI (10)
personaggi,giornali,editoria (5)
PISA 1909 (1)
pisa calcio (29)
PISA EVENTI (1)
PISTOIA (2)
PISTOIESE (14)
pistoiese calcio (2)
Play-off per Francia 2016 (1)
politica (153)
Politica e costume (3)
Politica a costume (1)
Politica critica (12)
Politica e costume (11)
Politica e Sociale (4)
Politica e Sport (4)
Politica Internazionale (1)
politica porto (1)
Politica sport costume (1)
premi e trofei (1)
PROPOSTE DI LEGGE (1)
QUALIFICAZIONI A FRANCIA 2016 (4)
Qualificazioni a Russia 2016 (1)
qualificazioni a russia 2018 (1)
Qualificazioni ai mondiali 2018 (3)
Qualificazioni mondiali russi 2018 (1)
RICERCA (1)
RICERCA e SOLIDARIETA' (1)
RICERCA SCIENTIFICA (1)
Riflessioni sui tempi (1)
rigassificatore (1)
RUGBY (1)
SALUTE E MEDICINA (2)
SANITA' E SALUTE (2)
SCANDALO NAZIONALE (1)
SCIENZA E CULTURA (1)
SCIENZA E SALUTE (1)
scienza,medicina (2)
Serie A (1)
Serie C Lega Pro girone A (1)
SICUREZZA (2)
Sirteggi europei (1)
SOLIDARIETA' E SOCIALE (1)
SOLIDARIETA' SOCIALE (2)
Sorteggi Coppe Europee (1)
SORTEGGI UEFA (1)
Spareggi per Francia 2016 (1)
spazio libero (2)
SPETTACOLO (25)
SPORT (10)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - CALCIO (4)
SPORT - CICLISMO (1)
SPORT E SOCIALE (1)
SPORT - NEWS LETTER USSI (1)
SPORT - PALLACANESTRO (1)
SPORT & SPORT (2)
sport calcio (2)
SPORT- CALCIO (3)
SPORT -CALCIO (1)
SPORT- CALCIO - COVERCIANO (1)
SPORT- CALCIO - USSI (3)
Sport critico (1)
sport e critica (1)
Sport e politica (1)
SPORT E SOLIDARIETA' (1)
SPORT -NEWS LETTER USSI (4)
SPORT PARALIMPICO (1)
Sport Serie C (1)
SPORT-CALCIO-USSI (1)
SPORT-CANOTTAGGIO (1)
STORIA (1)
STORIA E CULTURA (1)
Supercoppa Italiana (3)
TEATRO (2)
TEATRO E SPETTACOLO (8)
TEATRO SPETTACOLO (2)
Teatro, arte, spettacolo (3)
TORNEI DI CALCIO (1)
TOSCANA ECONOMIA (1)
TOSCANA IN RETE (4)
TOSCANA IN RETE - ECONOMIA (1)
UEFA CHAMPIONS LEAGUE (1)
us pistoiese 1921 (3)
us pistoiese calcio (1)
ussi (1)
USSI COMUNICATI STAMPA (1)
VANNUCCI PIANTE (1)
vendita (1)
VERSILIANA (19)
Viaggi,curiosità,reportage (1)
viareggio (1)
Viareggio allo sbando (1)
viareggio porto (1)
VIDEONEWS (1)
VIDEONEWS 30 ANNI (1)
videonewstv (6)
vivaismo (6)
VIVAISMO E CULTURA (2)
VIVAISMO E SPORT (1)
VOLLEY (2)
WEB E RICERCA SCIENTIFICA (2)
web tv (9)
web,video,youtube (3)
ZERO NEGATIVO (2)

Catalogati per mese:
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti: