VideoBlog
Home Mia TV Videoblog Sport & Sport Ambiente Mare Chi Siamo Contatti Credits
Immagine
 politici rissa... di Admin
 
"
Dopotutto,domani è un altro giorno.

Margaret Michtell (Via col vento)
"
 
\\ Home Page : Storico : Calcio Serie A (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 

                                                                       

Dopo i fuochi di artificio della Juventus a Palermo e dell’Atalanta a Roma ,risultati che hanno portato a ben differenti valutazioni sullo stato di salute delle due squadre,la giornata N° 14 si chiude con due gare di grande interesse per determinare l’una se la Fiorentina confermerà la volontà di primeggiare su ogni campo attraverso il gioco, l’altra se il Napoli riuscirà a battere il muro difensivo dell’Inter e più in generale la rocciosità del complesso ( ma senza alcun spettacolo..).

Due gare di grande interesse con statistiche a favore dei viola che spesso e volentieri contro il Sassuolo vincono e a favore del Napoli che da ben 18 anni non perde al San Paolo contro l’Inter.

 Mapei Stadium di Reggio Emilia

SASSUOLO  FIORENTINA  1-1

 Borja Valero (F) al 5’ del 1° tempo Floccari (S) al 42’ del 1° tempo

 SASSUOLO: Consigli Vrsaljko Cannavaro Acerbi Peluso Laribi Magnanelli Missiroli Defrel Floccari Sansone All.tore: Di Francesco

FIORENTINA: Tatarusanu Roncaglia Rodriguez Astori Bernardeschi Badelj Vecino Pasqual Ilicic Borja Valero Rossi All.tore: Sousa

 Arbitro: Massa

La Fiorentina ha deciso di chiudere subito la gara del Mapei Stadium con una partenza bruciante, andarsene a 31 punti in vetta alla classifica ed accomodarsi a vedere che cosa combineranno il Napoli e l’Inter nello scontro delle 20,45.

 Per fare questo è partita a tutta.

Già chiedendo un calcio di rigore dopo 3’ per un contatto sospetto in area nero verde tra Acerbi e Ilicic,contatto non sanzionato da Massa, ma andando in vantaggio al 5’ con Borja Valero che finalizza in rete da due passi una palla lavorata da Ilicic e non agganciata da Rossi che è in campo al posto di Kalinic uscito ammaccato dall’incontro di Europa League a Basilea.

 Al 26’ ancora occasione per i viola quando Bernardeschi lancia Ilicic verso Consigli che si supera nello sventare l’occasione. No, non ci siamo caro Sassuolo! La Fiorentina è assoluta padrona del campo.Un Sassuolo impreciso,slegato arruffone…ma forse è l’organizzazione dei viola sempre in anticipo sulla palla a fare questa differenza.

Ma al 42’ al primo tiro in porta del Sassuolo, gli emiliani pareggiano!

 Angolo dalla destra da parte di Vrsaljko con palla tesa in area e perfetto stacco di testa di Floccari con palla forte ma centrale.Tatarusanu ci mette i pugni ma la palla lo beffa ed entra appena sotto la traversa! Diciamo che bravo è stato Floccari a liberarsi per il colpo di testa ma il portiere ha le sue responsabilità.

1-1 alla fine del tempo ma viola decisamente migliori.

 Cambia atteggiamento il Sassuolo nella ripresa e cerca di fare un po’ di più la Fiorentina ma il suo dna è differente.E’ valido sul contropiede dove esprime il meglio del credo di Di Francesco. La gara è comunque accesa, viva, godibile.

All’11’ Paulo Sousa fa entrare Kalinic per Rossi che ha recuperato bene dai gravi infortuni ma cui manca ancora il vero ritmo gara. Al 18’ occasione per Pasqual il cui diagonale è deviato da Consigli. Al 21’ l’occasione è per i locali con Floccari che servito dal solito Vrsaljko ha un’ottima palla ma Rodriguez lo blocca con palla in angolo.

Cercano i neroverdi di sfruttare i minuti finali sperando in un calo fisico da parte viola ma il risultato non cambia più.Dopo una serie di vittorie ( parecchie) e di sconfitte (poche) per Sousa è arrivato in campionato il secondo pareggio consecutivo.

 Fiorentina a 29 punti Sassuolo a 23. Ed ora vedremo chi tra Napoli ed Inter la spunterà.

 Stadio San Paolo di Napoli  

 NAPOLI    INTER   2-1

Higuain (N) al 1’10’’ del 1° tempo ed al 17’ del 2° tempo Ljajic (I) al 22’ del 2° tempo

NAPOLI: Reina Koulibaly Albiol Hyasaj Ghoulam Hamsik Jorginho Allan Higuain Insigne Callejon All.tore: Sarri

INTER:Handanovic Nagatomo D’Ambrosio Murillo Miranda Brozovic Guarin Medel Perisic Ljajic Icardi All.tore: Mancini

Arbitro: Orsato

1 minuto e 10 secondi tanti il tempo trascorso dall’inizio della gara del San Paolo al fenomenale tiro con cui Gonzalo Higuain ha bucato la difesa più forte ( per ora ) della Serie A!

Un rinvio alla viva il parroco di un difensore interista ( Murillo ) ha permesso a Callejon di inserirsi e toccare corto per Higuain che nemmeno ha guardato la porta.Ha sferrato un destro al fulmicotone che non ha dato scampo a Handanovic! Napoli già in vantaggio!

In genere quando si segnano gol così all’inizio gara la stessa assume andamenti imprevedibili.Il Napoli esprimerà sempre il suo gioco consueto oppure cercherà di difendere il risultato? Vediamo.

 Il Napoli quando attacca lo fa in massa. 5,6 uomini.

A centrocampo netta la supremazia del Napoli e l’Inter non riesce ad affondare. 10’ primo giallo della serata a Koulibaly per un brutto fallo su Guarin.

L’Inter pressa poco ed a centrocampo non riesce a fermare gli scambi corti del Napoli che appare padrone della manovra. 28’ primo tiro dell’Inter verso la porta napoletana.E’ Guarin che dalla distanza tenta la botta con palla alta.

Al 34’ ammonito Nagatomo per un fallo su Callejon e subito dopo Hysaj per un fallo di mano a centrocampo. Al 40’ un’ottima opportunità per l’Inter con Ljajic che serve palla a Perisic il cui tiro termina di poco a lato del palo sinistro di Reina!

La partita è stata quasi noiosa a dire il vero.Il Napoli ha il 65% di possesso palla e fraseggia a piacimento ma non affonda molto e questo può anche creare problemi.In fin dei conti vince solo 1-0 e dell’Inter non ci si può fidare anche se Icardi non ha toccato palla.

Espulso al 43’ il giapponese Nagatomo per doppia ammonizione.

Il fallo su Allan nei pressi della linea laterale è stato netto. Si va al riposo sul minimo vantaggio per il Napoli ma è un risultato che va strettino ai partenopei. Un inguardabile Icardi resta negli spogliatoi.Entra Alex Telles.

Al 17’ nell’Inter entra Biabiany ed esce Guarin.

Subito dopo Higuain raddoppia !E che raddoppio! Contro la coppia centrale dei difensori neroazzurri Higuain servito da Albiol se ne va verso Handanovic e lo fredda con un altro destro potentissimo!Che attaccante è Higuain!

            

                                                  

Al momento è all’altezza dei migliori del mondo!E sono pochi…Suarez, Neymar,Messi,Muller,Lewandowski e simili..

Al 22’ l’Inter che ricordiamolo è in 10 uomini riesce a ridurre le distanze ed a battere uno scarso reattivo Reina dopo quasi 6 gare senza subire reti! E’ Ljajic che si libera bene in area appena entratovi e sferra un preciso tiro che batte sul suo palo Reina tuffatosi in ritardo.

 La partita si riapre e potrebbe anche riservare sorprese.Il Napoli cercherà il gol della sicurezza o cercherà di difendere il vantaggio?

 Sarri fa uscire Insigne ed inserisce El Kaddouri ed a 10’ dal termine esce anche Hamsik ,al suo posto David Lopez. Jovetic entra per Perisic nell’Inter a 8’ dalla fine.

Il Napoli sembra controllare la partita senza troppi affanni. Callejon viene ammonito per aver steso Ljajic che dell’Inter è senz’altro il migliore.

 Al 41’ attacco sulla fascia destra dell’Inter che da quando è in 10 uomini è più pericolosa Biabiany va via veloce e mette palla in area e ben per il Napoli che Reina questa volta esca bene evitando il tocco in rete di Ljajic!

Sarri effettua l’ultimo cambio con l’entrata di Maggio al posto di Callejon.

Al 45’ ancora un immenso Higuain sfiora la sua tripletta personale andando via di forza e sferrando un tiro in diagonale che esce di pochissimo!

Ultimi 4’ di ansia per gli spettatori del San Paolo.

93’20’’ INCREDIBILE a volte il calcio è incredibile! Un palo,quello alla sinistra di un battutissimo Reina salva il Napoli e gli consegna il primato della A! Un cross di Biabiany permette a Jovetic un bello stacco di testa ma la palla sbatte sul palo poi nel prosieguo dell’azione altro cross colpo di testa di Miranda e Reina devia mandando sul palo alla sua destra!! Doppio palo dell’Inter in 10 uomini al quarto minuto di recupero.

 ECCO CHE COSA INTENDO QUANDO DICO CHE L’INTER E’ SQUADRA PERICOLOSISSIMA. Come si sarebbe sentito Sarri se fosse arrivato il 2-2? Il Napoli avrebbe gettato al vento una vittoria preziosissima! Comunque la vittoria del Napoli sull’Inter resta indiscutibile.

Inter che resta seconda in classifica ad un solo punto dai partenopei con la Fiorentina immediatamente dopo a due punti. …

Dopo la sconfitta col Sassuolo alla prima di campionato e dopo i pareggi per 2-2 in casa con la Sampdoria ed a Empoli il Napoli ha battuto la Lazio per 5-0 , pareggiato col Carpi per 0-0 ,battuto la Juventus per 2-1,il Milan per 4-0,la Fiorentina per 2-1,il Chievo per 1-0,il Palermo per 2-0, poi uno 0-0 col Genoa a Genova dominando la gara,poi di nuovo una vittoria per 1-0 sull’Udinese,e per 2-0 a Verona prima della sfida di stasera.

 

                                                                       

 No, non ci credo!

Continua a ritenere il Napoli la vera favorita per lo scudetto 2015/2016.

 Non ci credo all’Inter.

Sono certo che darà fastidio fino in fondo ma credo anche che Mancini,pur dichiarando per scaramanzia che 4 squadre sono meglio attrezzate dei neroazzurri per la lotta al vertice,in fondo creda proprio che sia l’anno giusto per fregare tutti e conquistare il campionato con una squadra muscolare e poco più.

La verità la sapremo lunedi sera dopo Napoli-Inter.

Se l’Inter imbriglierà il gioco di Sarri ( ci credo poco ) e uscirà vittoriosa dal San Paolo allora le cose cambieranno.La muscolarità o poco più dell’Inter si unirebbe ad una rafforzata consapevolezza che questo è l’anno giusto,ora che i campioni d’Italia della Juventus arrancano all’inseguimento.

Niente coppe a distrarre i neroazzurri ed è una bella forza.

La gara di Firenze.il derby toscano finito sul 2-2 è stata gara interessante e rivelatrice.

 L’Empoli del primo tempo ha dato una lezione di gioco alla Fiorentina giocando da Fiorentina.L’arbitro ci ha messo del suo negando all’Empoli un solare rigore su Saponara che probabilmente avrebbe chiuso i conti ( lo so che i tifosi della viola ribattono sul primo gol segnato in fuorigioco dall’Empoli…)

.Formazione sbagliata quella messa in campo da Sousa che nell’intervallo è tornato sui suoi passi inserendo Bernardeschi e il cecchino Kalinic capace di sferrare tre tiri nello specchio con due gol ed una traversa

!L’Empoli è calato giocoforza e nell’occasione delle reti subite ha mostrato evidenti lacune in difesa ma la sua gara resta di gran pregio.La Fiorentina ha trovato in Kalinic un finalizzatore implacabile ed un giocatore che partecipa attivamente alla manovra.In una parola,insostituibile.

La viola resterà in alto sino al termine del campionato e la vedremo quasi certamente conquistare un posto Champions.

Due parole in chiusura sul Milan che ora ha una nuova “mission”

Ci sarebbe da ridere ma non ne ho nessuna voglia!

 Ogni volta che il calendario ha opposto ai rossoneri una “grande” è arrivata una batosta.

E subito dopo ecco che spuntava la missione da compiere.

Incontri la Fiorentina e perdi 2-0.Incontri l’Inter e perdi 1-0.

Ed ecco la prima missione.Occorre fare 9 punti tra Palermo,Udinese e Genoa perché poi c’è il Napoli.

Di punti ne arrivano solo 6.Missione fallita.

 Ecco il Napoli.Batosta per 0-4!

Parte la seconda missione.

Tra Torino,Sassuolo e Chievo Verona occorrono 9 punti prima dello scontro contro la Lazio che al momento non è che vada a 1000.Di punti ne arrivano solo 7. Altra missione fallita.

E meno male che contro la derelitta Lazio di quest’anno il Milan vince per 3-1

.Ora per lo meno cerchiamo di arrivare carichi all’appuntamento di Torino contro la Juventus,dicono a Milanello, battendo l’Atalanta.Ma nemmeno per l’idea!

L’Atalanta domina a Milano ma non vince.Berlusconi va da Reja negli spogliatoi e gli fa i complimenti.

Ecco lo Juventus Stadium e naturalmente arriva la quarta sconfitta nei 4 big match disputati.

Con 8 gol subiti e ZERO fatti.

Tutti muti a Milanello anche se la prova del Milan a Torino a mio giudizio non è stata malvagia.

Di nuovo parte la grancassa della stampa amica.NUOVA MISSIONE prima dello scontro di Roma contro i giallorossi previsto per l’ultima di andata.Il calendario offre 5 gare da vincere!

Contro Sampdoria,Carpi,Hellas Verona,Frosinone e Bologna.15 bei punti in carniere.

Ce la faranno i rossoneri ad evitare il terzo allenatore a libro paga esonerato dopo Seedorf ed Inzaghi?

 

                                                                        

JUVENTUS  MILAN  1-0

Dybala al 20’ del 2° tempo

JUVENTUS:Buffon Lichtsteiner Barzagli Evra Chiellini Hernanes Marchisio Pogba Sturaro Dybala Mandzukic All.tore: Allegri

 MILAN: Donnarumma Abate Romagnoli Alex Bonaventura Montolivo Kucka Antonelli Bacca Cerci Niang All.tore: Mihajlovic

Arbitro:Mazzoleni di Bergamo

Prima parte bruttarella assai con molte fasi di gioco confuse ma con Milan più propositivo. Al 6’ Milan pericoloso con un tiro di Kucka dal limite con palla che esce non di molto alla destra di Buffon. Al 18’ da Bacca a Niang che pur in equilibrio precario riesce a tirare con palla fuori di poco ma controllata da Buffon. 25’ Marchisio al tiro ma Donnarumma neutralizza.

Delle due indubbiamente gioca meglio il Milan.Juventus approssimativa nella manovra ed anche imprecisa come quando una palla gestita male da Evra poteva creare problemi alla difesa rossonera.

 Al 27’ Allegri sostituisce Evra con Sandro.

 Ottima occasione per il Milan al 28’ quando Bacca serve alla perfezione Cerci che si trova solo davanti a Buffon.Cerci non tira,ma passa lateralmente verso il secondo palo dove non c’è nessuno…

Mamma mia che miseria di occasioni! Difficilmente abbiamo visto una Juventus così contratta e così incapace di affondare.Arriva sempre al limite dell’area per poi andare in orizzontale..mancanza di idee… 40’ primo vero tiro in porta da parte bianconera.

Un missile di Hernanes su punizione toccato anche di testa da un giocatore rossonero( Bonaventura ) ma Donnarumma respinge con bravura.

Poi al riposo sullo zero a zero con una domanda: ma Mandzukic era in campo ?

 Per quanto si è visto nei 46’ del primo tempo Inter,Fiorentina,Roma e Napoli possono dormire sonni tranquilli.

 Entra Bonucci per Hernanes nella Juventus al 1’ della ripresa.

Sarà lo svizzero Lichtsteiner ad avanzare sulla fascia.

Intanto si può dire che Niang è molto maturato rispetto al giocatore approssimativo che giocava nel Milan due anni fa.La permanenza al Genoa lo ha fatto crescere anche se l’approccio al tiro è ancora tutto da perfezionare.

 8’ azione in percussione laterale di Alex Sandro terminata con un tiro violento ma non preciso.

La Juventus è rientrata in campo più determinata.

 Al 15’ Pogba decide di controllare i riflessi di Donnarumma impegnandolo con una botta dai 30 metri.Il giovane c’è e mette in angolo. Il Milan si sta ritraendo troppo ed agisce ( o cerca di farlo ) solo in contropiede. Ed eccolo il gol della Juventus!

 Al 20’ e lo mette a segno Dybala! L’avevo scritto che il Milan si era rattrappito troppo ed ecco il risultato. Manovra veloce sulla sinistra dell’attacco bianconero con Sturaro che effettua un bel passaggio in area ove al volo di sinistro colpisce Dybala che non lascia scampo a Donnarumma.Bianconeri in vantaggio ed ora sarà molto difficile che il Milan recuperi.

 Tenta di farlo con Kucka che ricevuto un bel pallone da Cerci gira al volo ma la palla è alta. Mihajolovic deve rafforzare là davanti e fa entrare Luiz Adriano al 23’.Prende il posto di Kucka. A 10’ dal termine entra Morata per Dybala nella Juventus. Nel Milan entra il giapponese Honda per Niang.

 Ho l’impressione che la gara sia chiusa.Un golletto ( sia pure figlio di un bel gesto tecnico ) è stato sufficiente alla Juventus ( brutta assai nel primo tempo ) per battere un Milan che avrebbe meritato di più per la migliore impostazione generale mostrata.Ma è una gara che conferma quello che vado dicendo da tempo.Sono gli uomini in campo a fare la differenza.E Dybala è meglio di Niang,capito?

 Nei momenti finali un’occasione per parte

.Prima è Mandzukic che da due passi sparacchia malamente alto, poi è il solito Buffon che compie l’unica parata della ripresa ma determinante su tiro di Cerci.

 Bacca da una parte e Mandzukic non si sono visti quasi mai, Cerci ha fatto una discreta gara così come il centrocampo del Milan soprattutto nella prima parte ma per Mihajlovic ne è uscita un’altra sconfitta.

La Juventus supera il Milan in classifica e torna a sperare in una rimonta assai problematica perché non è stato una bella Juventus,per nulla.Ma è stata sufficiente per questo Milan.Le sono bastati 20’ di grinta in più.E qualche giocatore migliore.

Per i rossoneri è la quinta sconfitta in 5 gare giocate allo Juventus Stadium. 

 

                                                          

 Come è buffo il circo della Serie A

.E’ fatto da pochi critici onesti intellettualmente e da una pletora di signorsì che amano adeguarsi alla corrente.Sono i saltatori sul carro del vincente di turno.

E ora qual è il vincente di turno? Ma la Fiorentina ed il suo allenatore Paulo Sousa.

Improvvisamente hanno scoperto tutti che la Fiorentina gioca bene ( ma anche quella di Montella lo faceva..) e che Sousa è un vero stratega del pallone.

E via articoli su articoli grondanti ammirazione sulla bravura di un tecnico capace di dare una vera sterzata ad un concetto di calcio come fin qui lo si conosceva.

Si sta facendo di Sousa il nuovo Sacchi.Attenzione! Calma! Altrimenti si rischia di restarci male.Attenzione!

E’ chiaro,chiarissimo che tra le due squadre in vetta alla classifica ,la Fiorentina e l’Inter sia da preferire non al 100x100 la al 10.000x100 la Fiorentina.Non c’è paragone.E’ blasfemia calcistica che per quanto visto finora le due squadre siano appaiate in vetta!

Ma è proprio quello che dovrebbe far preoccupare i tifosi della viola.

L’Inter non può che migliorare perché onestamente sarà difficile che possa giocare peggio.La Fiorentina se continuasse su questo passo sarebbe da primato assoluto ed in carrozza.Siccome è impensabile che la rosa non possa subire qualche alto e basso ( anche se il sistema di gioco pare essere stato appreso da tutti i giocatori entrati in campo ) e considerando anche l’impegno dell’Europa League che l’Inter non ha, ecco che la pericolosità della presenza dei supercinici neroazzurri là così in alto non può lasciar tranquilli.

 La mia idea che ho già anticipato più volte è quella che potrebbe essere il Napoli più che della Roma a mettere tutti d’accordo a patto che la si smetta anche da parte dello stesso Sarri nel dire facezie scaramantiche come quella:”parlare di scudetto è una bestemmia!”

NO! SEMMAI E’ BESTEMMIARE IL NON PARLARNE!! Per quale motivo il Napoli non dovrebbe parlare di scudetto?

Ha un tifo entusiasta,ha milioni di tifosi sparsi nel mondo,ha una ROSA COMPETITIVA ed ha IL MIGLIOR ALLENATORE ITALIANO oltre che l’attacco più forte d’Italia.Ed allora perché volar bassi ?

Sarri dovrà essere bravo anche ad inculcare nei suoi non solo concetti tattici ripetuti allo sfinimento con i droni o senza,ma anche la consapevolezza di poter e dover raggiungere il traguardo massimo.Se non lo fa ora potrebbe perdere il momento più appropriato.

 Della Roma altra potenziale squadra da titolo preoccupano le molte amnesie difensive.Non si vince uno scudetto solo sulle volate degli esterni Con quello si vincono delle battaglie,non la guerra..Occorre altro.

 Circa la Juventus sarà decisivo il risultato di Juventus-Milan e delle altre gare prima della sosta invernale.Se i bianconeri torneranno sotto li avremo in primavera a lottare per i primi posti,altrimenti penseranno alla Champions.

 Del Milan che dire? Come la penso sul Milan lo sapete bene.Chi ha avuto la voglia e la pazienza di seguire queste note quotidiane sa bene che da anni vado ripetendo lo stesso concetto.

Da quando per ragioni economiche ( e che altro…) si decise di far cassa con le cessioni di Thiago Silva e di Ibrahimovic e soprattutto di essere quasi contenti della cessione di Pirlo non si è avuto più un Milan all’altezza della sua fama.

 La politica sparagnina dei parametri zero e degli scambi ha fatto felice qualche sodale ( Presidente del Genoa ,soprattutto..) ma nulla ha portato alla causa rossonera.

Squadra mediocre, rosa mediocre,ambizioni esagerate e stampa amica che fa passare una vittoria con una delle formazioni di medio-bassa classifica come una vittoria determinante.

 Quest’anno poi si stanno superando i limiti della decenza.Si è speso quasi 100 milioni per che cosa?La squadra non ha una sua identità,non ha un gioco,quando va bene attende l’avversario per poi ripartire, CIOE’ A DIRE TUTTO L’OPPOSTO DI QUANTO VA PREDICANDO DA DECENNI IL SUO PRESIDENTE BERLUSCONI:!!

Ed allora meglio tacere ed aspettare.Io resto dell’avviso che questo Milan 2015/2016 così come è ora non potrà arrivare prima di un sesto settimo posto..vedremo.

 Ndr: su Balotelli si impone il silenzio assoluto.

 

                                                                         

 FIORENTINA   ROMA      1- 2

Salah (R) al 7’ del 1° tempo Gervinho ( R) al 34’ del 1° tempo Babacar (F) al 49’ del 2° tempo

 FIORENTINA: Tatarusanu Roncaglia Rogriguez Astori Blaszczykowski Badelj Vecino Bernardeschi Ilicic Borja Valero Kalinic All.tore: Sousa.

 ROMA: Szczesny Florenzi Manolas Rudiger Digne Pjanic De Rossi Nainggolan Salah Dzeko Gervinho All.tore: Garcia

Arbitro: Orsato di Schio

 La notizia è questa.Garcia propone il tridente offensivo con Salah, Dzeko e Gervinho.

Se ne frega della contestazione certa dei tifosi della Fiorentina nei confronti del loro “ultimo amore in ordine di lista…” vale a dire nei confronti di Salah che è in campo sin dal primo minuto!

 E il destino del Dio calcio vuole che sia proprio ad opera di Salah il gol che porta in vantaggio i giallorossi al 7’

 L’egiziano dopo uno scambio con Pjanic quasi dal vertice dell’area di rigore sulla destra s’inventa un sinistro a girare che si infila alla destra del portiere viola! Roma in vantaggio a Firenze e proprio con Salah! Un gran gol!

                                                                            

La risposta dei viola non si fa attendere anche se si esprime in un possesso palla notevole ma a livello di occasioni da annotare solo un tiro di Roncaglia dai 30 metri con palla a lato e soprattutto con una bella opportunità per Kalinic al 16’.Il croato si trova solo davanti a Szczesny dopo essere stato lanciato dal centrocampo e sul filo del fuorigioco, ma il suo pallonetto, arrivato a tu per tu col portiere, va oltre la trasversale!

34’ gelo sul Franchi!

Da un angolo a favore della Fiorentina con palla in area giallorossa c’è De Rossi che libera corto su Florenzi che vede libero sulla destra Gervinho e lo serve.L’ivoriano scatta come un fulmine verso l’area di rigore viola accompagnato alla sinistra da Salah che corre velocissimo, ma preferisce sferrare un tiro appena dentro l’area di rigore viola che fulmina Tatarusanu! 2-0 per la Roma.

Azione fulminea dopo una ventina di minuti di predominio sterile dei viola.

 Reazione viola nel finale di tempo con due pericoli corsi dalla porta romana dopo che De Rossi aveva dovuto lasciare il campo per infortunio ( al suo posto Vainqueur ) Prima è Vecino che con un tiro dal limite impegna severamente Szczesny, poi è la volta di Ilicic con una botta da oltre 20 metri con palla di poco alla destra del portiere romanista.

 Fanno festa i quasi tremila sostenitori giallorossi in curva che vedono la loro squadra andare al riposo sul doppio vantaggio. Roma molto sicura ed autoritaria.Micidiale nei due esterni Gervinho e Salah e nelle ripartenze.I giallorossi danno l’impressione di poter segnare più gol dovendo la Fiorentina attaccare per recuperare e quindi scoprirsi.

E’ quanto poteva accadere all’11’ ma Bernardeschi appostato sulla linea di porta ha evitato il terzo gol al passivo respingendo un tiro di Pjanic !

Al 15’Sousa mette in campo G.Rossi al posto di Blaszczykowski Un paio di opportunità per i viola con Bernardeschi che al 23’ impegna Szczesny in una respinta con i pugni ed al 29’ è Borja Valero il cui tiro è respinto dal compagno Kalinic !

Al 31’ la Roma poteva chiudere definitivamente ogni velleità viola ma Dzeko conferma di non essere in un buon momento lisciando una bella palla che Florenzi gli aveva servito con un cross dalla destra!

Garcia mette in campo Torosidis al posto di Pjanic. Mentre nei viola Babacar entra al posto di Rodriguez.

Al 38’ Kalinic poteva riaprire la gara ma in contropiede un suo immediato tiro va alto sulla traversa!

Un po’ di sale sulla coda della gara ce lo mette l’arbitro Orsato che espelle dal campo Salah reo di un fallo su Roncaglia.La trattenuta c’èra,poi Salah ha protestato contro il giallo e si è beccato il rosso!

 Babacar in pieno recupero rende meno pesante la sconfitta con un diagonale vincente.

 Finisce 2-1 per la Roma che vola in testa alla classifica della Serie A.

Lo scontro al vertice di Firenze termina quindi con la franca vittoria dei giallorossi per 2-1

.Momento magico quello di Gervinho ,Salah e Pjanic ma è buona tutta l’ossatura della squadra che sicuramente potrà lottare per lo scudetto.Intanto la Roma torna dopo tempo a guidare la classifica della Serie A. Per i viola un momento no.Terza sconfitta consecutiva tra campionato e coppa.Pur avendo sempre lottato e combattuto su ogni palla i viola hanno ceduto alle giocate dei due “velocissimi” di Garcia ( Salah e Gervinho ) ben supportati da un centrocampo di qualità e spessore ( Florenzi,Nainggolan,Pjanic,De Rossi ).

 

                                                                   

 I VIOLA AMMUTOLISCONO SAN SIRO E RAGGIUNGONO L’INTER IN VETTA NERAZZURRI DISTRUTTI PER 4-1 UNA LEZIONE DI GIOCO ALL’INTER

FIORENTINA IN TESTA ALLA CLASSIFICA DELLA SERIE A DOPO 17 ANNI

PER I DELLA VALLE E’ LA PRIMA VOLTA !

 C’è grande interesse nel vedere come finirà la sfida al vertice tra Inter capolista a punteggio pieno e la Fiorentina che insegue a tre lunghezze.

 E’ la sfida tra le squadre più “sparagnine “ di questo inizio di campionato di Serie A 2015/2016

Con una bella differenza,però.

 L’Inter è in cima alla scala del calcio utilitaristico e anti spettacolo ,la Fiorentina è in fondo alla stessa scala.Diciamo che la Fiorentina sta quasi giocando benino,o almeno ha nel suo gioco un qualcosa che possa anche piacere a lungo andare. L’Inter per ora,francamente no. Vince col minimo scarto e mostra solo i muscoli ( ed a volte anche sopra le righe col mastino Melo ).

Vedremo.

 Meazza di Milano:  

 INTER    FIORENTINA    1-4

Ilicic (F) al 3’ del 1° tempo su rigore Kalinic (F) al 18’ ed al 23’ del 1° tempo Icardi (I) al 15’ del 2° tempo Kalinic (F) al 31’ del 2° tempo

 INTER: Handanovic Santon Telles Miranda Medel Guarin Kondogbia Melo Perisic Palacio Icardi All.tore: Mancini

FIORENTINA: Tatarusanu Alonso Astori Roncaglia Rodriguez Vecino Badelj Blaszczykowski Valero Kalinic Ilicic All.tore : Sousa

Arbitro: Damato

 La gara inizia con una sorpresa.Non è in campo l’ex viola Jovetic infortunatosi nel riscaldamento.Gioca Palacio.

.Altra sorpresa al 3’ quando Handanovic ha un cattivo controllo di un retropassaggio e commette fallo su Kalinic.Damato assegna il rigore.Ammonito Handanovic. Ilicic al 3’ porta in vantaggio la Fiorentina grazie ad un tiro all’incrocio.

Ora l’Inter dovrà proporsi in avanti,deve inseguire per la prima volta in questo campionato.

 Ma i viola manovrano bene ,fraseggiano bene e sono corti in campo.

All’8’ su cross di Guarin è Kondogbia che di testa impegna Tatarusanu.

18’ viola sul 2-0! Che serataccia per Handanovic! Dal limite dell’area Ilicic si inventa un sinistro dei suoi,Handanovic col pugno sinistro respinge ma la palla prende una strana traiettoria a palombella spiove nei pressi del palo di destra ove arriva Kalinic che gli dà la botta definitiva.

E’ il 2-0 Comunque a San Siro si sentono solo i tifosi della Fiorentina.

Al 23’ la frittata è fatta per l’Inter. La Fiorentina va sul 3-0 ! Da Borja Valero ad Alonso che supera Perisic in gran velocità ( e Perisic alza un braccio ,perchè ?!!? ) e serve dalla parte opposta una palla che Kalinic riesce a toccare a rete anticipando Telles.Un gran gol al termine di una bella azione.

 Al 30’ superfrittata dell’Inter. Miranda è espulso per aver fatto fallo da ultimo uomo nei confronti di Kalinic che se ne andava a rete!

Inter in 10 e sotto di tre reti! Una vera lezione di calcio di Paulo Sousa a Mancini!

 In presentazione gara l’avevo detto che le due squadre che si affrontavano stasera erano ai poli opposti della scala delle squadre utilitaristiche. L’Inter con un gioco inesistente e tutto fisico, la Fiorentina con un progetto di gioco semplice ma anche di qualità sia pure all’insegna del mordi e fuggi. E la differenza in campo stasera è talmente evidente che solo i ciechi possono non vederla.

L’unico pericolo per la porta viola se lo procura il portiere Tatarusanu che su un retropassaggio rischia l’autogol. 41’ giallo per Kondogbia per un fallo su Ilicic.

 Continuano gli interisti , questa volta è Guarin a fare delle entrate feroci e si beccano giustamente dei cartellini gialli. Ammonito anche Guarin al 44’ Negli ultimi due minuti i viola gestiscono la palla stile “torello” e l’arbitro Damato fischia il riposo anche con qualche secondo di anticipo.

 Inter distrutta nel gioco e Fiorentina cui è riuscito veramente tutto. Un ribaltone visto quello che si è visto è assolutamente impensabile. L’Inter finora aveva subito un solo gol.

 Mancini lascia negli spogliatoi Kondogbia e mette in campo Ranocchia.

Ancora viola pericolosi al 5’ con uno scambio Vecino Badelj e tiro di quest’ultimo che Handanovic blocca. I viola cercano il possesso palla.

 Al 15’ l’Inter accorcia le distanze grazie ad Icardi abile e veloce a riprendere una palla che era stata respinta dal palo alla destra di Tatarusanu dopo un suo colpo di testa a seguito di una punizione battuta da Telles. Vediamo se la partita si potrà riaprire.

 Mancini toglie dal campo Perisic e immette Biabiany. Sousa invece mette in campo Tomovic per il polacco Blaszczykowski Tomovic appena entrato in campo impegna Handanovic. Al 27’ il croato Kalinic viene ammonito per fallo di mano. Intanto Roncaglia di infortuna e deve lasciare il campo.Entra Gilberto

Al 31’ il trionfo viola è completo e per Kalinic è tripletta!

Il croato che pressa molto e si è perfettamente inserito nel gioco di Sousa al limite dell’area interista ruba palla a Santon apre sulla sinistra per Ilicic ed attende il passaggio vincente a centro area per la sua tripletta personale a San Siro! E non sono in molti ad averla fatta. Inter distrutta.

Mancini mette in campo Brozovic per Guarin ma ormai è finita.

Ed anche Sousa fa entrare Mati Fernandez al posto di Badelj.

 I viola gestiscono il pallone senza più correre rischio alcuno. L’eroe della serata è il croato Kalinic estremamente freddo ed abile sotto porta.Ha fatto una tripletta ed ha costretto l’Inter in 10.E nel finale per poco non batteva ancora Handanovic ( serataccia la sua con gravi errori )con un destro che il portiere mette in angolo.

 Viola primi in classifica alla pari dell’Inter ma con migliore quoziente reti.

 E’ vero che alla Fiorentina è girato tutto bene ma le differenze di gioco in campo sono state solari.Una squadra ha un gioco l’altra no.

17 anni dopo la Fiorentina è prima in classifica ( a pari punti ma scontro diretto a favore ) Lo era stata con Trapattoni nella stagione 1998/99 16 giornate fino alla 20ma compresa. Poi i viola terminarono al terzo posto.

 Mentre i fratelli Della Valle in Serie A mai erano stati al primo posto.

 San Siro negli ultimi anni è diventato terra di conquista per i viola.

 2012/2013 Milan-Fiorentina 1-3 2013/2014 Milan- Fiorentina 0-2 2014/2015 Inter-Fiorentina 0-1 e quest’anno Inter-Fiorentina 1-4

                                               

 

 

                                                                     

L’abbiamo già detto.Le gare di questa sesta giornata di campionato di Serie A saranno molto indicative soprattutto per due squadre :Juventus ed Inter.

 Ricordiamo che la Juventus è in crisi di risultati nonostante sia la squadra italiana andata più volte al tiro durante le 5 gare fin qui disputate. E la trasferta di Napoli è delicata.

Una eventuale sconfitta anche da mettere in preventivo visto il crescere delle prestazioni della squadra di Sarri,sarebbe grave in prospettiva.

Se l’Inter capolista bruttarella e sparagnina di questi tempi battesse anche la Fiorentina nello scontro di domani sera la distanza in classifica tra le due big si amplierebbe a dismisura.

 Anche l’Inter quindi sarà attenta osservatrice di questa gara.

NAPOLI   JUVENTUS   2-1

 Insigne ( N ) al 26 del 1° tempo Higuain ( N ) al 17’ del 2° tempo Lemina (J) al 18’ del 2° tempo

 NAPOLI : Reina Ghoulam Albiol Hysay Koulibaly Hamsik Allan Jorginho Callejon Insigne Higuain All.tore: Sarri

JUVENTUS: Buffon Chiellini Bonucci Evra Pogba Padoin Lemina Pereyra Hernanes Zaza Dybala All.tore: Allegri

Arbitro: Orsato

Allegri ha deciso di tenere Morata non ancora al 100% in panchina assieme a Barzagli e Cuadrado.Giocano Lemina a centrocampo e Dybala con Zaza in attacco. Sarri mette in campo il tridente con Callejon.Higuain e Insigne. Si mette in mostra al 6’ Higuain con un bel sinistro al volo su passaggio di Insigne con palla fuori. Risponde la Juventus con un tiro di Zaza dopo aver ricevuto da Dybala ma Reina non si fa sorprendere.

 Al 26’ Napoli in vantaggio con Insigne che dopo aver scambiato con Higuain arriva al limite dell’area e batte Buffon con un preciso rasoterra. Al 40’ l’autore del gol è costretto ad uscire per un infortunio al ginocchio.Ne prende il posto Mertens che nel recupero ha una buona opportunità in area ma il suo tiro va sul fondo.

Poco prima una respinta non precisa e corta da parte di Buffon aveva dato la possibilità a Callejon di colpire a rete ma con tiro impreciso.

 Napoli in vantaggio all’intervallo e Juventus poco pericolosa.

 La ripresa si apre con una serie di ammonizioni da parte di Orsato.Ben 4 e due per parte. Il giallo tocca a Bonucci ed Evra della Juventus il primo per proteste il secondo per fallo di gioco ed a Ghoulam e Callejon del Napoli ambedue per fallo di gioco.

Juventus più intraprendente ma al 12’ è Mertens che si vede deviare in angolo un suo destro al termine di un contropiede.

 Improvvisa fiammata al San Paolo con due gol in un minuto. Va sul 2-0 il Napoli con un gol di Higuain abilissimo a sfruttare al meglio uno dei numerosi errori in disimpegno della difesa bianconera.E’ Hernanes che sbaglia ,Higuain riesce a superare Padoin entra in area e fulmina di precisione Buffon. Entusiasmo alle stelle al San Paolo. Non passano nemmeno 60 secondi che la Juventus accorcia con un gol di Lemina servito da un cross da sinistra effettuato da Dybala.

Allegri che aveva già pronto il cambio tra Hernanes e Cuadrado , mette in campo l’ex viola al 20’ e pochi minuti dopo anche Morata per Dybala.

 I bianconeri accentuano la pressione ma non vanno oltre un sinistro di Pogba parato,un destro di Morata dal limite con palla di poco fuori e un colpo di testa di Pogba su cross di Padoin e palla sul fondo.

 Ma non siamo all’assedio. In pieno recupero proteste in area azzurra da parte di Morata che viene anche ammonito da Orsato.Allan causa un rimpallo tocca con la mano involontariamente.

 Insomma Sarri piano piano sta prendendo in mano la situazione e presentando un Napoli con la difesa molto alta e con poco spazio tra le linee ha approfittato della scarsa precisione del centrocampo bianconero per evitare pericoli e pungere con Higuain e Insigne.

 Alla Juventus è mancata voglia e rabbia agonistica e francamente poco comprensibile anche la scelta di Allegri di mettere in campo Cuadrado solo nel finale.

Sarri vince ancora contro una big dopo la Lazio è toccato alla Juventus.

Nessuno si sarebbe aspettato che i campioni d’Italia dopo 6 giornate di campionato fossero con soli 5 punti in classifica.E domani sera potrebbero essere 13 i punti di distacco dalla vetta.Ma anche se fossero 11 nel caso del pareggio tra Inter e Fiorentina o 10 in caso di vittoria viola, si tratta di assoluta sorpresa.

3 sconfitte su 6 partite sono tante.

 

                                                                       

Vediamo allora cosa ci propone stasera , il calendario,come anticipo sulla quinta giornata di campionato tra l’altro infrasettimanale.

Ci propone uno scontro apparentemente di scarso interesse: UDINESE- MILAN

 Che sia di scarso interesse è un dato di fatto :Milan 6 punti in classifica ed Udinese addirittura 3 !

 Se poi vogliamo dare un significato di ASSOLUTO VALORE alla contesa solo e soltanto perché “IL RIECCOLO” potrebbe essere titolare sin dal primo minuto allora è un’altra cosa.

 Mettiamo da parte il gioco del calcio e apprestiamoci a vivere questa gara solo e soltanto come fornitrice di possibile “gossip” ad “usum delphini” LEGGI: STAMPA FORAGGIATA “

Dal momento che io ho sempre inteso il gioco del calcio come uno sport COLLETTIVO ecco il motivo per cui mi sento in dovere di criticare un simile possibile approccio alla gara.

Stadio Friuli di Udine

 UDINESE  MILAN   2-3

Balotelli (M) al 4’ del 1° tempo. Bonaventura (M) all’11’ del 1° tempo Zapata (M) al 46’ del 1° tempo Badu (U) al 7’ del 2° tempo Zapata (U) al 14’ del 2° tempo

 UDINESE: Kernezis Domizzi Wague Adnan Piris Badu Edenilson Iturra Fernandes Thereau Di Natale All.tore: Colantuono

 MILAN: Lopez Zapata De Sciglio Romagnoli Calabria Montolivo De Jong Bonaventura Bacca Balotelli Honda All.tore: Mihajlovic

Arbitro: Doveri

Tutto il mondo ora sarà contento!

Il FIGLIOL PRODIGO E’ TORNATO! BALOTELLI SEGNA AD UDINE SU CALCIO DI PUNIZIONE! Tutto il passato è passato.Guardiamo al futuro. Forse non lo dice anche la Apple ?Azienda focalizzata sul futuro e non nel celebrare il passato ?!

 Al 4’ Balotelli se ne va sulla sinistra e sembra inciampare da solo.L’arbitro dà il fallo a Edenilson.La palla dista sui 25 metri dallo specchio della porta e la posizione si presta per la botta diretta a rete.Balotelli effettua una delle sue battute violente e precise e la palla si infila alle spalle di Kernezis. Bel gol nulla da dire.Bel tiro all’incrocio dei pali.Imparabile.

Al 7’ si fa vedere Thereau con un colpo di testa e palla a lato.

11’ il Milan raddoppia con Bonaventura.La difesa friulana è in tilt.L’avvio bruciante del Milan ha messo in seria difficoltà la squadra di Colantuono.E’ Montolivo che lancia Bonaventura abile allo stop di petto all’avanzamento in area ed al tiro vincente.

 Da che mondo è mondo non poteva mancare un giallo per Balotelli. Arriva al 14’ e Doveri glielo commina per aver fatto gioco pericoloso su Adnan.

 Poco dopo viene anche ammonito il baby Calabria per una trattenuta a Fernandes.

Udinese non pervenuta.

Milan costantemente in avanti che non rischia nulla in difesa anche perché di palloni a Di Natale non ne arrivano proprio. Dopo un tiro di Montolivo fuori al 26’ è con un’azione combinata Honda-Bacca che i rossoneri vanno ancora vicini al gol. L’Udinese non riesce a fare altro che prendere un paio di ammonizioni a carico di Piris e di Iturra ambedue per falli su Balotelli prima di soccombere ancora in pieno recupero con un gol di testa messo a segno dall’ex Zapata. Bonaventura batte un angolo dalla destra con palla che Zapata appostato sul palo più lontano,colpisce con forza rendendo vano l’intervento di Karnezis.

 Niente da dire su questo primo tempo.Milan autoritario e continuo aiutato dal gol in apertura di Balotelli e dalla inconsistenza in attacco dell’Udinese. Balotelli buona prova avendo anche costretto gli avversari ad un paio di gialli.

Credevo fosse inutile seguire il secondo tempo invece pare sia tornata “la banda del buco”.

La difesa del Milan mai impegnata nel primo tempo viene messa alle strette ad inizio ripresa ed in 12’ becca due gol.Gara di nuovo in bilico,dunque. Intanto Colantuono ha inserito Zapata per Piris.

Ed è proprio Zapata che già al 2’ va al tiro con un colpo di testa fuori.Mihajlovic fa entrare Alex per Calabria.

 Al 7’ sempre Zapata dalla sinistra crossa in area per Di Natale che serve un Badu assolutamente lasciato solo sul dischetto del rigore.La botta è vincente. 1-3

Ancora un’ammonizione per un fallo su Balotelli.Questa volta tocca a Wague.

 Al 14’ la gara si riapre grazie ad un gol di Zapata il cui ingresso in campo ha cambiato la gara per i bianconeri.Bella azione di Thereau che dalla sinistra mette in mezzo ove Zapata è abile e pronto ad intervenire in gol.

 Al 15’ quarto giocatore dell’Udinese ammonito per aver commesso fallo su Balotelli! E’ Fernandes.

 Ancora un cambio nel Milan con l’ingresso di Poli e l’uscita di Honda. Ora si rifanno sentire i tifosi dell’Udinese per lungo tempo in silenzio. Altro giallo questa volta a Zapata del Milan per gioco pericoloso su Badu. La gara è cambiata.Ora la fa l’Udinese alla ricerca del pari. Ancora cambi con Pasquale che prende il posto di Adnan nei friulani e al 35’ con Luiz Adriano al posto di Bacca nel Milan.

 10’ alla fine e l’Udinese sembra aver dato tutto. Si è visto poco l’”ammazza” Milan vale a dire Di Natale spesso e volentieri in gol contro i rossoneri.

 Al 39’ Colantuono tenta il tutto per tutto con l’ingresso di Marquinho per Iturra E proprio Marquinho si prende subito un giallo per un fallo su Poli.

 Al 45’ una botta dalla distanza di Fernandes viene tocca ta in angolo da Diego Lopez. In pieno recupero da angolo di Di Natale arriva a toccare di testa Wague con la palla che va fuori di poco! Ultima annotazione l’espulsione di Fernandes per doppia ammonizione.

Finisce con un pochino di tensione una gara non bella e strana nel suo svolgersi.Un primo tempo di netta impronta milanista con la partita che sembrava chiusa. Un inizio di ripresa completamente differente con una Zapata ( dell’Udinese ) decisivo nella rimonta. Rimonta che si è arrestata sul 2-3 e nel finale ci ha pensato Diego Lopez ad essere attento ed evitare la beffa.

                                                                  

.Comunque l’Udinese non può prescindere dalle reti di Di Natale! Colantuono è alla quarta sconfitta consecutiva. Nel Milan il migliore assieme a Montolivo è stato sicuramente il “figliol prodigo” “il Rieccolo” vale a dire Balotelli che oltre ad un gran gol su punizione ha costretto gli avversari a 4 falli da ammonizione, ha protetto la palla nel finale ed ha commesso solo un errore in disimpegno a fine gara.L’ammonizione a suo carico è cosa ovvia.

 

                                                               

 Le notizie della giornata calcistica di Serie A sono due. L’INTER che continua a vincere con il minimo scarto in termini di gol ed il NAPOLI che è partito finalmente verso i livelli che gli competono.

Troppo evidenti i limiti dell’attuale Genoa per far paura ad una Juventus che aveva già la prima gara decisiva da vincere a tutti i costi.E l’ha vinta con un rigore,una autorete e contro l’avversario in 10.

 Per il resto conferme che la Fiorentina vince le gare da vincere contro le medio-piccole e che la Roma ha nel Sassuolo un avversario ostico.

La festa dell’Olimpico per Totti arrivato ai 300 gol con i giallorossi è stata in parte rovinata dalla bella prova della squadra guidata da Di Francesco ormai da considerarsi una realtà stabile del calcio italiano.

Dicevamo dell’INTER che Mancini ha voluto potente fisicamente e molto pratica in campo.Sarà avversario pericolosissimo per tutto il campionato.Questa squadra non potrà che migliorare nel rendimento ed è ben attrezzata anche come organico e sembra non avere punti deboli.Le 4 vittorie consecutive sono un gran bel segnale di forza.E la vetta della classifica non può non dare nuovi stimoli.

 Quello che ci interessa di più in questo momento sottolinerare è “L’ESPLOSIONE” nel rendimento del Napoli. Sarri solitamente con le sue squadre parte piano in campionato ed ancora di più se deve ambientarsi con una città nuova ed importante come Napoli e con giocatori da amalgamare al meglio.

Un salto spaventoso passare da Empoli a Napoli.

Ma il Napoli ha e lo abbiamo più volte sottolineato,un organico di primo livello con una stella che è Higuain.Già in settimana il Napoli ha schiantato per 5-0 il Bruges ed i due piccoletti Mertens ed Insigne sono stati tra i migliori.Stasera il Napoli ha dato una lezione di gioco alla Lazio sommergendola con 5 gol a zero.E questa volta c’è stata anche la doppietta di Higuain.

 Possiamo dire con certezza che il campionato sta trovando un vero avversario per Inter ,Juventus e Roma nella corsa al titolo.

 Circa il Milan che è tornato a vincere sia pure a fatica contro il Palermo abbiamo avuto conferma delle qualità da goleador di Bacca ed anche della utilità del gioco altruistico di Luiz Adriano ma conferme ce ne sono state anche per le amnesie difensive

.Lenta la crescita per i rossoneri.

Per “il rieccolo” invece qualche minuto senza episodi degni di nota.

Tranne che, come scrivono i giornalisti appassionati più del “personaggio”??!!!!  par di capire come gli umori dei tifosi verso Balotelli stiano mutando al bello.Pensano che potrà essere il salvatore della patria.

 Intanto abbiamo letto un articolo sulla “Rosea” a firma di M.Pasotto che ci ha colpito.

Tralasciamo l’impostazione tutta giuggiolona e superbenevola sull’argomento Balotelli.

 Ad un certo punto abbiamo letto anche che  “ Balotelli si diverte con cognizione sui social”

 Uno come Balotelli si diverte con cognizione ?

 Mi spiegate che cosa voleva dire il giornalista della “rosea” perché io non ci arrivo…a capirlo.

 Quando si vuole strafare….. si fanno figure cacine…

 

                                                                           

 Se qualcuno avesse pensato che dopo il derby di Milano l’Inter avrebbe avuto 8 punti di vantaggio in classifica sulla Juventus sarebbe stato tacciato di essere un folle.

 Eppure potrebbe benissimo accadere.

Scarsa se non nulla è la mia considerazione sul Milan attuale, simile in tutto e per tutto a quello degli ultimi due anni.

 Le squadre vere infatti si fanno dalla difesa e dal centrocampo e non dall’attacco.

 Ed è già tanto che la Juventus abbia un punto. Per poco Allegri non entrava nel Guinness dei primati alla rovescia con 3 sconfitte consecutive nelle prime 3 gare di campionato.

 Il Chievo Verona meritava più della Juventus i 3 punti.

 E veniamo al derby di Milano con record di incassi e tutto esaurito.

INTER      MILAN     1-0

 Guarin al 13’ del 2° tempo

INTER: Handanovic Santon Murillo Medel Juan Jesus Guarin Felipe Melo Kondogbia Perisic Icardi Jovetic .All.tore Mancini 

MILAN:Diego Lopez Abate Zapata Romagnoli De Sciglio Kucka Montolivo ( Cap ) Bonaventura Honda Luiz Adriano Bacca All.tore: Mihajlovic.

Arbitro: Rocchi di Firenze

 Le amichevoli estive vinte dal Milan non contano nulla.Ora si fa sul serio in questo derby di Milano N°300 considerando anche tutte le gare non ufficiali.

 Incredibile che questo derby così atteso veda in campo due ex grandi che sono fuori dall’Europa!

In campionato si sono giocati 214 derby 76 a 74 vittorie a favore dei neroazzurri.

 L’Inter recupera Icardi ma il vero pericolo per la difesa del Milan prevediamo saranno Perisic e Jovetic.Assente Miranda in difesa per un infortunio. Nel Milan assenti Antonelli e Bertolacci a centrocampo gioca Kucka assieme al giapponese Honda.

San Siro esaurito con 79.000 spettatori.

 Al 3’ scambio tra Bacca che è bravo a far fuori due avversari e mette una bella palla per Adriano proprio davanti ad Handanovic.Adriano spreca tirando addosso al portiere.

Al 4’ un violento tiro di Jovetic termina di pochissimo a lato alla destra di Diego Lopez.

 6’ Luiz Adriano va via in contropiede lanciato da Bacca ma arrivato in area sparacchia alle stelle!E siamo già a due buone occasioni gettate da Adriano.

 Partita giocata a buon ritmo con Milan che cerca di dare più profondità all’azione. 14’ scambio Bonaventura – Honda con tiro alto del giapponese. Ancora un’opportunità per Luiz Adriano al 17’ .L’ex di Lucescu si vede stoppato il tiro da Juan Jesus. Sono già tante tre occasioni da gol in 17’ ma anche tanti gli errori!

Al 22’ ammonizione a carico di Abate che stende a centrocampo Jovetic, sicuramente l’elemento più pericoloso a disposizione di Mancini. 25’ accelerazione sulla destra dell’attacco interista da parte di Guarin con un tiro però impreciso.

Il Milan sembra meglio disposto in campo e concede poco all’Inter. Bonaventura sta giocando bene e se Luiz Adriano fosse stato più freddo il Milan avrebbe già segnato due reti a dimostrazione che la difesa neroazzurra soffre le verticalizzazioni.

 Piano piano la gara perde di intensità. Ammonito anche Juan Jesus reo di fallo su Kucka. E’ ancora Jovetic a dimostrarsi il più in palla dell’Inter.

 Al 39’ sferra un bel diagonale potente con palla che passa non lontana dal palo alla sinistra di Diego Lopez. 42’ ammonito anche Honda per un intervento su Jovetic ( ma a dire il vero aveva colpito chiaramente la palla ).

 Al 46’ termina il primo tempo poco prima del fischio della pausa occasionissima per Icardi ben lanciato dal solito Jovetic a tu per tu con Diego Lopez che compie un mezzo miracolo nel respingere la sfera. Il Milan non avrebbe meritato lo svantaggio perché in complesso ha meglio giocato dell’Inter. Buon primo tempo ma nulla di speciale.

 Al 4’ una" caponata "di Diego Lopez poteva costar cara. Il portiere effettua un rinvio a casaccio consegnando palla a Jovetic Per ora il neo acquisto Perisic non è pervenuto.

 All’8’ applausi meritati per Carlos Bacca autore di una bella azione personale.La palla poi è finita a Bonaventura con palla fuori.

Ora il Milan spinge molto.

 9’ prima bella azione di Perisic con cross in area e colpo di testa sporco di Guarin.Diego Lopez devia in angolo.

Al 13’ gran gol di Guarin ed Inter in vantaggio! Proprio nel momento migliore dei rossoneri. Una bella discesa con la difesa del Milan che arretrava compatta facendo avanzare Guarin che arrivato al limite fulminava imparabilmente Diego Lopez! Lasciare questi spazi ad un giocatore potente come Guarin è esiziale.

 Al 16’ subisso di fischi da (quasi ) tutto San Siro! Entra in campo al posto di Bacca “IL RIECCOLO” e vediamo che cosa combinerà.

Felipe Melo si becca un giallo per un fallaccio su Balotelli 17’ punizione battuta da Balotelli con palla per Kucka e da lui verso Luiz Adriano che non ci arriva per poco. Comunque aver fatto uscire Bacca per Balotelli sarà scelta giusta? Bacca era stato tra i migliori.

 Viene ammonito anche Kucka per un fallo su Juan Jesus che poi è costretto a lasciare il campo.Entra Telles. Cambi al 26’. Nel Milan entra Poli al posto di Kucka.Nell’Inter Palacio per Jovetic che ha ben giocato. 29’ bella azione personale di Balotelli che si porta in area superando due uomini di forza ma viene stoppato in angolo.

 32’ ancora Balotelli che sulla tre quarti sferra un tiro dei suoi con la palla che colpisce il palo esterno di Handanovic! L’Inter ora sta subendo il forcing del Milan e conoscendo l’anima della squadra è anche probabile che possa raddoppiare in contropiede. 35’ fuori Honda dentro Alessio Cerci per dare più profondità sulle fasce.

36’ punizione battuta da Balotelli molto forte sulla sinistra di Handanovic che riesce in ultimo a deviare in angolo!

Finora ottima prova del “rieccolo” che non è stato per nulla fortunato. Il Milan non merita di perdere questa gara.

 40’ ultimo cambio nell’Inter con Ranocchia al posto di Perisic. Si è giocato fino al 50’ ma nulla è cambiato.

 E anche stavolta ho azzeccato il pronostico! Lo sentivo che l’Inter avrebbe vinto.

 Ripeto: i rossoneri non meritavano di perdere questo derby e Balotelli da quando è entrato in campo dal 16’ della ripresa ha ben giocato ed anche è stato sfortunato con quel palo colpito.

 Ma l’Inter è così! Da sempre! Ed è prima da sola in classifica a punteggio pieno! 9 su 9! Vinte tutte e tre con sofferenze varie ma vinte.E quando la squadra migliorerà l’intesa che cosa accadrà?

A volte risultati diciamo così un pochino “sgraffignati” ti danno una forza enorme.

Intanto la Juventus è già a 8 punti !

 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8
Ci sono 202 persone collegate

< settembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
           

Cerca per parola chiave
 

Titolo
A.C. Fiorentina (1)
EUROPEI FRANCIA 2016 (1)
EUROPEO FRANCIA 2016 (1)
Qalificazioni Europei di Francia 2016 (1)
US PISTOIESE 1921 (1)
Aberrazioni (1)
AC MILAN CHE ERRORE (1)
acquisti (1)
AGRICOLTURA E FLOROVIVAISMO (1)
AMBIENTE (25)
AMBIENTE MARE (1)
ambiente,mare,ecologia (4)
Ancora la Gazzetta su Balotelli (1)
ANNIVERSARI (2)
ARTE E CULTURA (1)
ARTE E SPETTACOLO (8)
ARTE, CULTURA, CINEMA, MUSICA (8)
arte,cinema,spettacolo (2)
Assurda manifestazione calcistica (1)
ATORN (4)
AUGURI (3)
avvenimenti (6)
BANCHE (1)
BUNDESLIGA (3)
BUON NATALE (1)
calcio (200)
Calcio Commenti (4)
calcio curiosità (1)
Calcio internazionale (2)
CALCIO MILAN (1)
calcio pisa (1)
CALCIO - USSI (1)
calcio balotelli (1)
calcio bayern (1)
Calcio Bundesliga (1)
calcio campionato (117)
Calcio Campionato Serie A (2)
calcio champions (18)
Calcio Champions commenti (1)
Calcio Champions League (41)
Calcio Commenti (163)
Calcio commento (5)
Calcio Coppa America (5)
Calcio Coppa America ed Europei (1)
Calcio Coppa d'Asia e Coppa Italia (1)
calcio coppa italia (18)
Calcio Coppa Italia e Coppa del Re (1)
CALCIO CORROTTO (1)
CALCIO COVERCIANO (1)
Calcio Crisi (1)
Calcio critiche (2)
Calcio critico (27)
CALCIO CURIOSITA' (1)
calcio curioso (1)
CALCIO D'ESTATE (1)
CALCIO DILETTANTI E TORNEI (2)
CALCIO DILETTANTIE TORNEI (2)
Calcio e Politica (1)
Calcio e record (1)
Calcio estero (3)
Calcio Europa League (19)
Calcio Europa League 2017-2018 (1)
calcio europei (17)
Calcio Europei 2016 (1)
Calcio Europei Francia 2016 (3)
Calcio Europeo (2)
Calcio FIGC (2)
Calcio Fiorentina (5)
Calcio Francia 2016 (1)
CALCIO GIOVANILE (10)
CALCIO IN TV (1)
Calcio Inter (1)
calcio internazionale (139)
Calcio Internazionale amichevoli (1)
Calcio internazionale costume (1)
Calcio Italia (13)
Calcio Italiano (2)
calcio juventus (3)
calcio lega pro (75)
Calcio Lega Pro Girone A (1)
Calcio Lega Pro Girone B (8)
Calcio malato e violento (1)
Calcio marcio (5)
Calcio mercato (3)
Calcio Mercato Estivo (1)
calcio milan (36)
Calcio Milan IL RIECCOLO (1)
calcio milan ed internazionale (1)
calcio mondiale (3)
Calcio Mondiale 2014 (1)
CALCIO MONDIALI (14)
Calcio Mondiali 2014 (37)
Calcio Mondiali Russia 2018 (1)
Calcio nazionale (18)
CALCIO NEWS (1)
calcio pisa (100)
calcio pistoia (1)
calcio pistoiese (143)
Calcio Premier League (1)
Calcio Premiere League (1)
Calcio Qualificazioni a Francia 2016 (1)
Calcio qualificazioni mondiali (3)
Calcio Scandali (2)
Calcio scandalo (1)
calcio scommesse (2)
CALCIO SENTENZE (1)
CALCIO SERIE A (75)
Calcio Serie A 2015-2016 (1)
Calcio Serie A 2017-2018 (1)
Calcio Serie A Commenti (1)
Calcio Serie A ed altro (1)
calcio serie c (63)
Calcio Serie C 2017-2018 (8)
Calcio Serie C Girone A (2)
Calcio Serie C Lega Pro (3)
Calcio Statistiche (5)
CALCIO STORICO (1)
calcio supercoppa (1)
calcio tedesco (2)
Calcio Teppismo (1)
calcio trofeo tim (1)
Calcio Uefa (1)
Calcio US Pistoiese (1)
CALCIOPISA (1)
CALCIOPOLI (6)
calciopoli corte dei conti (1)
calcioscommese (1)
calcioscommesse (25)
CALCIOSCOMMESSE - IL BLOG DEL DIRETTORE (2)
calcioscommesse fase due (3)
calcioscommesse fase uno (1)
CALCIO-USSI (1)
Campagna pro balotelli della Gazzetta (1)
campionato (38)
campionato 2012-2013 (1)
campionato 2013-2014 (1)
Campionato Calcio (1)
Campionato Calcio Serie A (2)
campionato commento (2)
campionato Europeo Under 21 (1)
Campionato Serie A (25)
Campionato Serie A 2015-2016 (1)
Campionato Serie A 2016-2017 (9)
Caso Tavecchio (1)
champions (57)
CHAMPIONS LEAGUE (1)
Champions 2015-2016 (1)
Champions 2016-2017 (1)
Champions 2016-2017 ed altro (1)
Champions commenti (1)
Champions ed Europa League (1)
champions league (99)
Champions League 2015/2016 (1)
Champions League 2014/2015 (1)
Champions League 2014-2015 (1)
Champions League 2015/2016 (5)
Champions League 2015-2016 (6)
Champions League 2016-2017 (33)
Champions League commenti (1)
Champions League ed Europa League (2)
Champions Legaue (1)
Champiosn League (1)
cibm (1)
CICLISMO (4)
Commenti (4)
Commenti Calcio (1)
Commenti politici (2)
commento al campionato (1)
Commento Calcio (1)
Commento Campionato (1)
Commento politico (1)
Comune Viareggio (1)
Confederation Cup (2)
confederations cup (13)
COOPERAZIONE INTERNAZIONALE (1)
Coppa Africa 2015 (1)
Coppa America (7)
Coppa America 2016 (3)
Coppa America Centenario (1)
Coppa America del Centenario (1)
Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa d'Africa (2)
Coppa d'Asia (4)
Coppa d'Asia e d'Africa (2)
Coppa Italia (22)
Coppa Italia 2014/2015 (1)
Coppa Italia 2015/2016 (1)
COPPA ITALIA 2015-2016 (1)
Coppa Italia 2016-2017 (4)
Coppa Italia Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa Italia d'Asia e d'Africa (2)
coppa libertadores (1)
Coppe europee (1)
CREDITO ALLE IMPRESE (3)
Crisi Parma Fc (1)
Critica politica (475)
Critica politica e sportiva (2)
CRONACA (6)
CULTURA E INTRATTENIMENTO (1)
CULTURA -EVENTI (1)
CULTURA, ARTE, EVENTI (8)
Dal Mondo (11)
DIRITTI E DOVERI (1)
DISASTRI NEL MONDO (5)
DONNE NEL MONDO (6)
economia (4)
EDITORIA (1)
EDITORIA E GIORNALISMO (1)
EDUCAZIONE , GIOVANI (1)
Elezioni 2008 (3)
Elezioni Nicaragua (1)
ENTI PUBBLICI (2)
esperienze,vissuto,storie (3)
ESTERI (1)
Euro 2016 Francia (1)
europa league (48)
Europa League 2014/2015 (2)
EUROPA LEAGUE 2015/2016 (2)
EUROPA LEAGUE 2015-2016 (5)
Europa League 2016-2017 (9)
Europa Legaue (2)
Europei 2016 Francia (1)
EUROPEI CALCIO (12)
Europei Calcio 2016 spareggi (1)
EUROPEI CALCIO FRANCIA 2016 (1)
EUROPEI DI CALCIO (4)
Europei di Francia 2016 (4)
Europei Francia 2016 (37)
EUROPEI FRANCIA 2016 ED ALTRO (1)
Europeo Francia 2016 (3)
EVENTI E CULTURA (1)
EVENTI E FIERE (1)
FESTIVAL DELLA SALUTE (4)
FESTIVAL PUCCINIANO (1)
Fiorentina (1)
FLOROVAISMO (1)
FLOROVIVAISMO (22)
FLOROVIVAISMO NEL MONDO (19)
FOTO DEL GIORNO (3)
FRANCIA 2016 Qualificazioni (1)
FRANCIA 2016 Curiosità (1)
FRANCIA 2016 QUALIFICAZIONI (6)
FRANCIA EUROPEI 2016 (2)
FSRU OLT GASIERA (1)
FSRU TOSCANA (1)
FUMETTI (1)
GEMELLAGGI (1)
GIORNALISMO (2)
Giornalismo paraculo (1)
GIORNALISTI (4)
GRAN CANAL DE NICARAGUA (2)
Grande Torino (1)
Guinness Cup (2)
IDEA ABERRANTE (1)
IL RIECCOLO (1)
INFORMAZIONI (2)
International Cup (1)
INTERNAZIONALE (4)
INTERNET (2)
INTERNET E WEB TV (3)
INTERNET editoria (2)
INTERNET TV (9)
INTERNET TV, WEB TV, EDITORIA SUL WEB (15)
INTERNET WEB TV (1)
Juventus e Borussia Dortmund (1)
Juventus statistiche (1)
LA GASIERA (1)
LAVORO (1)
lega pro (21)
Lega Pro Girone A (5)
Lega Pro Girone B (7)
Lega Pro Pistoiese (4)
lega pro prima divisione (1)
Lega Pro US Pistoiese (1)
LEGA PRO US PISTOIESE 1921 (1)
MEDIA (1)
MEDICINA E SALUTE (1)
MEMORIAL (1)
messaggio pubblicitario (1)
Migrazioni insostenibili (1)
Milan (1)
Milan crisi (1)
MILAN FALLIMENTO ! (1)
Milan notizie (1)
Milan si cambia! (1)
MONDIALE PER CLUB (2)
Mondiale per Clubs (2)
Mondiali Calcio 2014 (1)
Mondiali 2014 Brasile (1)
Mondiali Brasile 2014 (1)
mondiali calcio 2014 (11)
MONDIALI DI CALCIO (13)
MONDIALI DI CALCIO 2010 (2)
Mondiali di Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 qualificazioni (1)
nazionale (2)
nazionale calcio (5)
Nazionale commenti (1)
Nazionale Italiana (3)
Nazionale Italiana calcio (2)
Nazionale Italiana di Calcio (1)
NICARAGUA (1)
notizie dal mondo (2)
NOTIZIE USSI (1)
NUOVA POLITICA (1)
OLT FSRU TOSCANA (2)
pallone sgonfio (1)
PARCHI (1)
PARCHI ambiente (1)
parco m.s.r.m. (2)
Parco MSRM (2)
PARCO SAN ROSSORE (13)
PERSONAGGI (10)
personaggi,giornali,editoria (5)
PISA 1909 (1)
pisa calcio (29)
PISA EVENTI (1)
PISTOIA (2)
PISTOIESE (14)
pistoiese calcio (2)
Play-off per Francia 2016 (1)
politica (153)
Politica e costume (3)
Politica a costume (1)
Politica critica (12)
Politica e costume (11)
Politica e Sociale (4)
Politica e Sport (4)
Politica Internazionale (1)
politica porto (1)
Politica sport costume (1)
premi e trofei (1)
PROPOSTE DI LEGGE (1)
QUALIFICAZIONI A FRANCIA 2016 (4)
Qualificazioni a Russia 2016 (1)
qualificazioni a russia 2018 (1)
Qualificazioni ai mondiali 2018 (3)
Qualificazioni mondiali russi 2018 (1)
RICERCA (1)
RICERCA e SOLIDARIETA' (1)
RICERCA SCIENTIFICA (1)
Riflessioni sui tempi (1)
rigassificatore (1)
RUGBY (1)
SALUTE E MEDICINA (2)
SANITA' E SALUTE (2)
SCANDALO NAZIONALE (1)
SCIENZA E CULTURA (1)
SCIENZA E SALUTE (1)
scienza,medicina (2)
Serie A (1)
Serie C Lega Pro girone A (1)
SICUREZZA (2)
Sirteggi europei (1)
SOLIDARIETA' E SOCIALE (1)
SOLIDARIETA' SOCIALE (2)
Sorteggi Coppe Europee (1)
SORTEGGI UEFA (1)
Spareggi per Francia 2016 (1)
spazio libero (2)
SPETTACOLO (25)
SPORT (10)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - CALCIO (4)
SPORT - CICLISMO (1)
SPORT E SOCIALE (1)
SPORT - NEWS LETTER USSI (1)
SPORT - PALLACANESTRO (1)
SPORT & SPORT (2)
sport calcio (2)
SPORT- CALCIO (3)
SPORT -CALCIO (1)
SPORT- CALCIO - COVERCIANO (1)
SPORT- CALCIO - USSI (3)
Sport critico (1)
sport e critica (1)
Sport e politica (1)
SPORT E SOLIDARIETA' (1)
SPORT -NEWS LETTER USSI (4)
SPORT PARALIMPICO (1)
Sport Serie C (1)
SPORT-CALCIO-USSI (1)
SPORT-CANOTTAGGIO (1)
STORIA (1)
STORIA E CULTURA (1)
Supercoppa Italiana (3)
TEATRO (2)
TEATRO E SPETTACOLO (8)
TEATRO SPETTACOLO (2)
Teatro, arte, spettacolo (3)
TORNEI DI CALCIO (1)
TOSCANA ECONOMIA (1)
TOSCANA IN RETE (4)
TOSCANA IN RETE - ECONOMIA (1)
UEFA CHAMPIONS LEAGUE (1)
us pistoiese 1921 (3)
us pistoiese calcio (1)
ussi (1)
USSI COMUNICATI STAMPA (1)
VANNUCCI PIANTE (1)
vendita (1)
VERSILIANA (19)
Viaggi,curiosità,reportage (1)
viareggio (1)
Viareggio allo sbando (1)
viareggio porto (1)
VIDEONEWS (1)
VIDEONEWS 30 ANNI (1)
videonewstv (6)
vivaismo (6)
VIVAISMO E CULTURA (2)
VIVAISMO E SPORT (1)
VOLLEY (2)
WEB E RICERCA SCIENTIFICA (2)
web tv (9)
web,video,youtube (3)
ZERO NEGATIVO (2)

Catalogati per mese:
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti: