VideoBlog
Home Mia TV Videoblog Sport & Sport Ambiente Mare Chi Siamo Contatti Credits
Immagine
 Torneo Moreno Vannucci 2014-La premiazione... di Admin
 
"
Ci si accorge di quanto si è ricchi di tempo solo quando si smette di pensare che non se ne possiede abbastanza.

Gusty Herrigel (Lo Zen e l'arte di disporre i fiori)
"
 
\\ Home Page : Storico : CALCIO SERIE A (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
                                                                     

Ecco che con Napoli- Milan la gara più attesa, si chiude la 26ma giornata del massimo campionato di calcio.

 Nonostante la grancassa della "stampa amica" se il calcio avrà ancora una sua logica tecnica per il Milan a Napoli non ci sarà "trippa per gatti". Troppo sbilanciata a favore del gruppo di Sarri sia la parte tecnica che quella umana a disposizione.

 Se poi ,e questo è pur sempre possibile, il Napoli dopo aver perso ( immeritatamente) contro la Juventus causa un tiro deviato e dopo aver perso contro il Villareal in Europa League si farà prendere dalla paura della prestazione a tutti costi per poter tornare in vetta alla classifica perdendo equilibri tattici e mentali ,allora potrà davvero accadere di tutto. In quel caso anche Fiorentina e Roma dovranno essere riconsiderate ( se già non lo sono ) papabili almeno per il secondo posto.


 Stadio San Paolo di Napoli  


NAPOLI   MILAN   1-1

Insigne (N) al 38’ del 1° tempo Bonaventura (M) al 43’ del 1° tempo

 NAPOLI: Reina Hysaj Albiol Koulibaly Ghoulam Allan Jorginho Hamsik ( Cap ) Callejon Higuain Insigne All.tore: Sarri

MILAN: Donnarumma Abate Alex Zapata Antonelli Honda Kucka Montolivo ( Cap ) Bonaventura Bacca Niang All. tore:Mihajlovic

Arbitro: Banti di Livorno

 Il Napoli ha la possibilità battendo il Milan di tornare sa solo in vetta alla classifica scavalcando la Juventus di un punto.Formazione tipo per Sarri mentre nel Milan è assente in difesa Romagnoli per guai fisici.Gioca al suo posto Zapata ( Mamma mia...) Grande colpo d’occhio al San Paolo con oltre 56.000 presenze.( alcuni di questi tifosi avrebbero anche potuto risparmiarsi la “caciara” notturna davanti all’Hotel che ospitava il Milan)

 E ci risiamo con la maglia stile dopolavoristico del Milan.. Fasi interessanti sin dall’inizio.Fraseggi corti e stretti del Napoli e ripartenze rapide del Milan che con Niang e Bacca mette in difficoltà la difesa azzurra che pare soffrire la velocità.I napoletani cercano in profondità Higuain ma senza precisione.

 Ottima percussione di Bonaventura al 9’ con un angolo conquistato. Gara velocissima.Milan con difesa spesso a 5 uomini e chiusura ferrea su Higuain. 12’ tiro a girare di Jorginho con palla alta. Poi Hamsik dopo uno scambio in velocità con palla altissima.
 Per ora molto attento il Milan con pressing feroce a centrocampo.
15’ da Higuain ad Insigne che dal vertice dell’area sferra un diagonale con palla alta.

Fase in cui il Napoli accentua gli scambi corti ma senza dare alcuna profondità al gioco.


 19’ prima occasione da rete per il Napoli con una girata di Higuain e palla di poco a lato del palo destro di Donnarumma
. Gara che sta perdendo in brillantezza e precisione e con qualche fallo di troppo.Per ora e siamo al 25’ si sta vedendo un Coulibaly davvero devastante per forza fisica mentre nel Milan un ottimo Bonaventura.
Bacca è per ora completamente assente ma sappiamo come in una gara tocchi 3.- 4 palloni di cui uno va a segno. Anche Niang è molto cresciuto fisicamente ed anche come astuzia.

.Per ora il Milan ha chiuso tutti i possibili varchi a Insigne ed Higuain ed il Napoli fatica a tirare in porta.


Higuain stoppato in angolo da Alex al 30’. Callejon al tiro dal limite ma centrale e non forte al 32’ Ovvio che la partita cerchi di farla il Napoli ma per ora il Milan ha fatto il suo e non ha mai rischiato veramente. 34’ azione veloce tra Insigne e Callejon che contrastato da Antonelli mette fuori. Ancora Napoli un minuto dopo con una botta al limite da parte di Higuain e palla di pochissimo alta e deviata in angolo.

Il Milan comincia a soffrire.

38’ Napoli in vantaggio con Insigne che col Milan evidentemente si trova a suo agio. Un gol un pochino fortunoso a dire il vero e con traiettoria della palla scagliata dal vertice sinistro dell’area probabilmente deviata da Abate e con Donnarumma tuffatosi in ritardo alla sua sinistra. La palla si è insaccata a fil di palo!Ma la traiettoria ha subito una deviazione.La palla si è abbassata ingannando Donnarumma.


 Comunque era da qualche minuto che il Napoli aveva accentuato la pressione.

43’ il migliore del Milan, Bonaventura pareggia il conto mettendo alle spalle di Reina un pallone scagliato da Honda in area ,toccato da Coulibaly di testa e finito sul destro di Bonaventura che aveva seguito l’azione portandosi in piena area di rigore a due passi da Reina.

Il primo tempo finisce sull’1-1 ed è anche un risultato giusto.Ambedue i gol abbastanza casuali e frutto di errori. La deviazione di Abate ha senz’altro facilitato Insigne mentre Bonaventura è stato agevolato dall’intervento di testa di Coulibaly.

 Nella ripresa crediamo si assisterà allo stesso tipo di gara.Napoli supervoglioso di segnare con Higuain che attende l’attimo giusto per colpire ed un Milan attento in pressing aspettando di accendere Bacca. Diciamo che nel primo quarto d’ora della ripresa che non è stato bello ma intenso ne esce meglio il Milan perché facilitato dal primo non prenderle e poi vediamo che accade.
Il Napoli che vuole il risultato a tutti i costi invece mette troppa frenesia ed è giocoforza poco continuo ed anche impreciso.
 Al 18’ vola Donnarumma nel deviare un cross di Caleljon con palla al centro destinata a Higuain. Sarri effettua la prima sostituzione richiamando Callejon ed inserendo Mertens. Il Napoli ha ora due piccoletti sulle fasce.Insigne e Mertens. Kucka ferma fallosamente Hamsik al limite dell’area al 20’.punizione pericolosa ma palla sulla barriera.

 Palo del Napoli al 21’ a Donnarumma battuto.E’ stato il belga Mertens che in piena area di rigore con un tiro a giro ha colpito il palo alla detsra di un Donnarumma che sarebbe stato battuto.Poi ha rinviato via Bacca.


Mihajlovic sta per far entrare in campo Menez. 25’ entra in campo Menez ed esce Bacca che in pratica non ha toccato palla in questa gara. Al 28’ ancora una volta Sarri deve lasciare il campo.Allontanato da Banti.Higuain protesta.
Entra Gabbiadini nel Napoli al 35’ della ripresa al posto di Allan. Higuain gira a lato una palla al 36’ su lancio di Ghoulam. Esce Montolivo ( generoso ma impreciso ) nel Milan per Bertolacci. Al 41’ ottima opportunità per il Milan che con Niang servito da Menez va al tiro

 Sta per entrare in campo Balotelli e francamente non vediamo a chi e cosa possa servire.


 Esce Niang ed entra Balotelli
.Siamo a 3’ dal termine più recupero.
 Tiro secco di Honda la 44’ con Reina che mette in angolo. Sarri toglie Insigne per El Kaddouri. 4’ di recupero. El Kaddouri gira a rete una palla che finisce dritta dritta sulle mani protese di Donnarumma ! Era una buona opportunità
Siamo al 2’ di recupero e Higuain 30’’ dopo con un tiro centrale impegna il giovane portiere rossonero.

 E’ finita così: 1-1 ed è un giusto risultato.Il Milan questo punto pesante se l’è sudato tutto con una gara attenta,volitiva ed anche a volte ( poche..) propositiva. Il Napoli ci ha messo più voglia di vincere ma non è più il Napoli di un mese fa.Ed ora è atteso ad un altro duro confronto in Europa League contro il Villareal.Una gara da vincere per 2-0 o comunque con due gol di scarto.Non facile.

 La Juventus rimane in testa alla classifica e Fiorentina e Roma assieme ai bianconeri ,ringraziano i rossoneri.

 Molto differente l’andamento della gara rispetto all’andata.Il Milan è cresciuto in sicurezza e nel gioco mentre il Napoli è stato sostenuto dai gol a raffica di Higuain stasera chiuso bene nella morsa Alex-Zapata. Al momento,quindi, il Napoli è calato molto in freschezza di gioco mentre il Milan è cresciuto molto in convinzione in organizzazione e nella condizione fisica e senz’altro lotterà fino in fondo per un posto in Europa.

Se sarà tardi per i troppi punti gettati al vento,vedremo.
 
                                                                

26ma giornata della Serie A passata ed in archivio a parte Napoli-Milan di domani sera e scusate se è poco.

  Dopo 15 vittorie consecutive la Juventus in pratica non ha fatto un tiro in porta a Bologna
e quindi non ha potuto vincere e portare a 16 la striscia dei successi. Ci sta prima di una gara fondamentale come quella di Champions di martedi contro il Bayern Monaco ed anche dopo aver dovuto affrontare una squadra ben guidata ed in forma come il Bologna.

   A molti presidenti non piacerà il viso triste di Donadoni,non sarà telegenico, ma si tratta pur sempre di un allenatore con i fiocchi e sicuramente sottostimato.E lo fu anche in Nazionale.

Detto questo il risultato più importante della giornata non è stata la vittoria dell'Inter sulla Sampdoria e neppure quella della Roma sul Palermo nonostante " la caciara" autodistruttiva messa in atto sul caso Totti con conseguente ed italica divisione tra favorevoli e contrari circa la decisione di Spalletti sull'allontanamento del giocatore dal ritiro.   
 Erano 3 punti abbastanza scontati sia per l'Inter che per la Roma che comunque continua a vincere ( quinta consecutiva e Dzeko e Salah in doppietta )

 E' la vittoria della Fiorentina a Bergamo il risultato più importante
.

  I viola non mollano e come abbiamo già più volte avuto modo di dire vincono tutte quelle gare con avversari sotto di loro in classifica ,mancando finora negli scontri diretti.

 Ma dal momento che tutti chi prima e chi dopo la crisetta l'hanno avuta ecco che una costanza di rendimento contro le medio-piccole aiuta a stare in alto. Semmai siamo sicuri anche di questo. A qualche appassionato della viola e ce ne sono moltissimi in Toscana come d'obbligo ma non solo,potrebbe anche venire di nuovo in mente qualche obiettivo più ambizioso.

Si, perchè leggendo la classifica e vedendo che la Juventus in piena corsa per lo scudetto di punti in più ne ha solo 6 quando in palio ce ne sono ancora 36 ecco che per troppo "amore" ( parola sempre abusata dalla stampa fiorentina ) si corre il rischio poi di cocenti delusioni come quella dello scorso anno...A buon intenditor....

 Comunque non è detto.Potremmo essere anche smentiti
.
La Fiorentina ha ora due scontri diretti consecutivi col Napoli in casa e poi a Roma contro i giallorossi.All'andata li ha persi tutti e due.Se usciranno risultati differenti ecco che davvero si potrà pensare in grande e non soltanto per il terzo posto.I viola poi avrebbero 6 gare abbordabili prima dello scontro con la Juventus al Franchi.

Insomma di questo campionato è la Fiorentina la vera sorpresa.

Non la Juventus che ha un grande organico e giocoforza doveva risalire,non il Napoli che ha un grande attacco ed una buona organizzazione di gioco.La Fiorentina ha mostrato prima ottimo gioco con interpreti di medio livello, poi qualche battuta d'arresto di troppo contro Roma,Napoli,Juventus e soprattutto Lazio e Milan, infine la ripresa dovuta ad una forte convinzione trasmessa dall'allenatore di potersela giocare alla pari con chiunque.
                                                                  
 
                                                                      

Campionato di Serie A che ha ritrovato il padrone,o meglio, la padrona.

 La Juventus grazie ad un tiro nel finale di gara da parte di Zaza,tiro peraltro deviato ,ha ritrovato la vetta dopo esserne stata lontana ben 11 punti.Ed ora-tutti lo sanno-sarà molto,molto difficile levargli quel posto che condurrebbe al record di 5 scudetti consecutivi.

 Forza mentale ed abitudine alla vetta oltre che a grandi interpreti ed ad una dose di fortuna questi gli ingredienti giusti per vincere. E la Juventus li ha tutti. Il Napoli non doveva perdere quella gara,non l'avrebbe meritato ma ha anche osato meno di quanto avrebbe potuto fare ed è stato punito oltremodo.

Vedremo la risposta del gruppo nell'incontro con il Milan.

 Intanto stasera a Firenze interessante incontro per il terzo posto in classifica tra la rivelazione della prima parte della stagione,la Fiorentina e l'Inter anch'essa protagonista assieme ai viola di un buon periodo con molti 1-0 e con la guida della classifica per qualche giornata.

Poi sia l'Inter che i viola hanno subito un forte calo di risultati sia pure per differenti motivi abbandonando sogni di scudetto ed ora si devono anche proteggere dalla prepotente risalita in classifica da parte della Roma che ha un organico di primo livello e che di certo non poteva essere l'ultima Roma di Garcia.

 Sarà un incontro da cui usciranno precise indicazioni quello tra Fiorentina ed Inter e di certo non finirà come all'andata quando i viola sbancarono San Siro con un prepotente 4-1.

 FIORENTINA    INTER    2-1

 Brozovic (I) al 26' del 1° tempo Borja Valero (F) al 16' del 2° tempo Babacar al 47' del 2° tempo

 FIORENTINA:
Tatarusanu Alonso Astori Rodriguez Roncaglia Valero Vecino Bernardeschi Ilicic Kalinic Tello All.tore: Sousa

 INTER: Handanovic Telles Miranda Nagatomo Murillo Kondogbia Medel Brozovic Palacio Eder Icardi All.tore:Mancini

 Arbitro: Mazzoleni

Come al solito e così come ha sempre fatto in questo campionato la Fiorentina parte a tutta e sfiora il gol con Bernardeschi al 6' che impegna Handanovic e soprattutto al 14' quando una scivolata a livello della linea di porta da parte di Telles evita un gol certo a seguito di tiro di Ilicic servito da Bernardeschi.

 Come spessissimo avviene nel gioco del calcio ( e come spesso accade all'Inter) al primo tiro in porta l'avversario che aveva rischiato di subire, passa invece in vantaggio.

 E' il 26' quando la sfera passa da Kondogbia a Palacio e da questi a Brozovic che batte alla sua sinistra Tatarusanu. L'Inter è in vantaggio dopo aver molto sofferto.

 Partita che diventa più equilibrata sino al 44' quando Vecino con un colpo di testa impegna Handanovic in una respinta in angolo. Sousa inserisce Zarate al posto di Tello al 14' della ripresa e due minuti dopo al 16' i viola pareggiano con un colpo di testa di Borja Valero pescato libero alla destra di Handanovic da un cross scagliato da Ilicic con palla toccata anche da Murillo nel tentativo di liberare l'area.

.E al 18' proteste viola per una interpretazione di Mazzoleni su di un tocco di mano di Telles in area su cross di Ilicic.L'arbitro ha lasciato correre.
 E' di nuovo un buon momento per la Fiorentina e Mancini corre ai ripari togliendo Eder e mettendo in campo Perisic.
Svolta della gara al 38' quando l'arbitro Mazzoleni espelle Telles che si prende un secondo cartellino giallo per un intervento falloso che francamente non sembrava esserci.( Il primo giallo l'aveva avuto in apertura di gara per una trattenuta su Tello )
 Con i viola che già spingevano è la svolta della partita. Mancini mette in campo D'Ambrosio per Palacio mentre Sousa insrisce Costa e Babacar per Vecino e Ilicic.

 Al 46' con un gol di Babacar la Fiorentina vince la sfida! Come accadde col gol di Zarate contro il Carpi nei minuti di recupero anche stavolta gran merito va all'argentino che con una delle sue serpentine aveva impegnato severamente Handanovic che non aveva trattenuto.Sulla palla si è avventato Babacar che in un modo o nell'altro ha messo dentro.

Ovvio finale convulso con espulsione di Zarate per aver messo la mano sul collo di Murillo e dopo il fischio finale di Mazzoleni espulso anche Kondogbia.
 L'Inter ha avuto due espulsi e 5 ammoniti a dimostrazione che i nervi non sono più apposto.

 Importante vittoria della Fiorentina che più dell'Inter ha voluto i tre punti.Inter che nelle ultime 9 gare ne ha vinte soltanto due ed Inter che se gioca come stasera soffrirà parecchio a restare tra le prime 6 della classifica. La Fiorentina non è più quella di un recente passato ma lotta su ogni pallone e crede di potersela giocare.A fine mese contro Napoli e Roma ne sapremo di più.


Intanto i viola sono da soli al terzo posto con due punti di vantaggio sulla Roma,4 sull'Inter e 6 sul Milan.
 

 

Juventus Stadium di Torino  

JUVENTUS    NAPOLI   1-0

Zaza al 43' del 2° tempo

JUVENTUS: Buffon Lichtsteiner Bonucci Evra Barzagli Pogba Cuadrado Marchisio Khedira Morata Dybala All.tore: Allegri

NAPOLI: Reina Albiol Koulibaly Ghoulam Hydaj Jorginho Hamsik Allan Callejon Higuain Insigne All.tore: Sarri

Arbitro:Orsato

Dopo migliaia di inutili paginate sul "nulla" come presentazione del big match, Juventus e Napoli scendono in campo per disputarsi il primato nella massima serie.Napoli avanti di due punti ma bianconeri forti di 14 vittorie consecutive.Vedremo se alla Juventus riuscirà il sorpasso.

 Tra l'altro il Napoli ha sempre perso ogni volta che ha giocato allo Juventus Stadium ( 4 volte)
 All'andata invece vinse il Napoli.

 Allegri ha deciso di rischiare Khedira che non è al meglio un Khedira che è anche il portafortuna dei bianconeri. Napoli in maglia rossa, Napoli che inizia la gara manovrando con scambi veloci così come previsto.Juventus anche questo era previsto,che pare attendista.Questo per i primi 6'

Poi la Juventus con Cuadrado e Pogba cerca di portar palla verso l'area avversaria rendendo la gara più equilibrata almeno come possesso palla,cerca di entrare in partita. Ed è dalla parte di Cuadrado che la Juventus si rende pericolosa.
 Al 10' un contropiede condotto da Insigne che aveva Higuain alla sua destra non viene finalizzato al meglio.Lancio troppo profondo di Insigne,Higuain non ci può arrivare.
 Al 13' tiro di Cuadrado che non crea problemi a Reina al termine di un'azione ben condotta dalla Juventus.La presenza di Khedira si sente eccome. Al quarto d'ora leggero infortunio per Bonucci che resta claudicante per un paio di minuti. 18' punizione per la Juventus da buona posizione ma sui 30 metri per un fallo su Morata. Batte Pogba molto forte ma con palla leggermente alta.

 La Juventus sta prendendo in mano le redini del gioco.Il Napoli in questa fase appare confuso.Si nota con chiarezza la maggiore fisicità dei bianconeri.Pogba è dappertutto. Siamo alla mezz'ora ed i portieri non sono mai stati impegnati. Il Napoli non riesce ad innescare Higuain nonostante un buon Callejon ma è Insigne che per ora si è visto poco.

 Al 34' uno straordinario intervento di Bonucci con la punta della scarpa evita un gol quasi certo da parte di Higuain che era stato servito nel cuore dell'area di rigore da un lancio dalla destra da parte di Callejon E' stata la prima fiammata della gara.
Sta crescendo il Napoli che qualche minuto dopo si ripete sempre con Callejon che cerca Higuain in profondità. Di certo non è facile finalizzare questo tipo di giocate.Gara non bellissima ma godibile che termina come prima parte al 46' senza reti.

Nella Juventus ottimi Cuadrado ,Pogba e Barzagli.Nel Napoli Callejon e Koulibaly.Un pochino fuori dai giochi da una parte Dybala e dall’altra Insigne.

 Proprio Insigne ad inizio ripresa si fa notare impegnando Buffon con un tiro cross. Al 6’ della ripresa Bonucci è ancora claudicante e deve uscire.Entra Rugani e per Allegri non è una buona notizia non per il valore di Rugani che è certo quanto per l’esperienza che si viene a perdere in difesa. Anche di Hamsik non si hanno molte notizie in questa gara essendo molto impegnato nella zona centrale e per ora impossibilitato di fare incursioni.

Per ora in questa prima parte del secondo tempo i ritmi sono calati e le squadre si controllano a vicenda.

12’ esce Morata ed entra Zaza. Pian piano il Napoli si riporta nella metà campo avversaria anche se Higuain sembra sempre non contento delel decisioni dell’arbitro Orsato spesso a lui sfavorevoli.

Dal 15’ al 25’ netto possesso palla napoletano ma non ci sono tiri in porta solo dimostrazione di ottima organizzazione di gioco.La Juventus aspetta la giocata isolata o la botta da fuori.

 Al 31’ Sarri fa entrare Mertens al posto di un Insigne non di certo in serata di grazia.34’ tiro di Hamsik dal limite con palla di poco alta sull’incrocio dei pali.Uno dei pochissimi tiri in porta della gara.
 Il Napoli in questa fase attua molto possesso palla anche per tenere lontani gli avversari dalla propria area di rigore.Al 40’ si sgancia di forza Pogba ma il suo tiro non è dei migliori.

 La partita sembra incanalarsi verso lo zero a zero vale a dire sul risultato meno spettacolare possibile. A 4’ dalla fine esce Dybala che ha inciso poco in questa sfida.Entra Alex Sandro.



 A 3 ‘ dalla fine è Zaza che con una botta da fuori area dà la 15ma vittoria consecutiva ed il primato in classifica alla Juventus proprio mentre sembrava che tutto indicasse per un pareggio a reti inviolate ed anche un pochino stretto per il Napoli ! La Juventus è questa,signori! Sicurezza,forza,fisicità ed anche un pochino di CULO quando serve!Il bel tiro di Zaza di sinistro sembra sia stato anche leggermente deviato da Albiol. Non si può dire che abbia rubato qualcosa ma se la gara la si vede con gli occhi dei napoletani ce ne sarebbero da dire…


L’ingresso di Gabbiadini negli ultimi minuti sortisce solo un tiro di poco fuori.

E’ finita con la vittoria della Juventus che con 15 vittorie consecutive raggiunge il primato in classifica. Lo Juventus Stadium si conferma tabù per un buon Napoli che non meritava la sconfitta. Ma,come detto, la Juventus ha saputo attendere il momento giusto per colpire.Ora sarà dura togliergli il quinto scudetto consecutivo.
 
                                                                          

La 23ma giornata del campionato di Serie A non ha portato aluna modifica alla classifica.
 D'altra parte era facile prevederlo.

Juventus, Napoli,Fiorentina,Inter , Roma e Milan tutte hanno vinto.

 Juventus avanti per 1-0 grazie ad una autorete di De Maio risultata poi decisiva. Il Genoa fino in fondo ha cercato di recuperare il risultato tenendo aperta la gara ed in apprensione i tifosi bianconeri. Soprattutto dopo che al 10' della ripresa Zaza davanti a Perin aveva sprecato il pallone della tranquillità. Zaza poi espulso nel finale di gara..
 Comunque si tratta del record bianconero di sempre a livello di vittorie consecutive in campionato che ora sono 13.
 Semmai lascia perplessi l'aumentare degli infortunati.Oltre a Mandzukic e Asamoah ora c'è anche Khedira che ha subito una lesione all'adduttore della coscia destra.
 Il 13 febbraio allo Juventus Stadium arriva il Napoli


Napoli in carrozza a Roma contro la Lazio.Una Lazio decimata dagli infortuni.( Ma anche a Sarri mancano Allan e Hysaj) Un rapido 1-2 dei soliti noti Higuain ( per lui 23 centri in 23 gare di campionato ) e Callejon a cavallo del 25' del primo tempo ha messo la gara in discesa per Sarri.
 Secondo tempo con poco interesse anche se la Lazio ha cercato di recuperare ma ha sprecato con Klose al 20.Irrati,l'arbitro di Pistoia ha interrotto la gara per 1' al 22' del secondo tempo per "cori di discriminazione territoriale".
 Semmai da notare come dopo lo zero a zero contro la Roma la squadra di Sarri abbia collezionato 7 vittorie consecutive con ben 24 gol segnati e solo 7 subiti
Sarà un bell'avversario per i bianconeri.

La Fiorentina ha avuto ragione del Carpi solo nei minuti di recupero al 93' quando Zarate ( molto bello il suo tiro ) appena arrivato in città ha dato 3 punti pesanti ai viola che andati in vantaggio già al 1' con un tiro di Borja Valero erano stati raggiunti da un buon Carpi ( che ha sprecato almeno due gol ) che al 28' della ripresa aveva pareggiato con Lasagna.

Un pareggio sarebbe stato risultato più corretto a dimostrazione che il Carpi è in un buon momento di forma e può ambire alla salvezza.I viola si sono vendicati dell'eliminazione subito proprio dal Carpi in Coppa Italia.

Per loro 3 punti di volontà ed alla ricerca di una sempre più stretta unione con i tifosi rimasti assai delusi dalla gestione societaria in sede di campagna rafforzamento.

Anche stasera Paulo Sousa è stato allontanato dalla panchina,

 L'Inter invece ha preso il classico brodino.
 Dopo 2 punti nelle ultime 4 gare risultati che l'hanno fatta precipitare al quarto posto è arrivata una striminzita vittoria ( ma il risultato poteva essere molto più ampio -legno di Icardi e belle parate di Seculin ) contro un Chievo Verona che cedendo alla Premier League la punta Paloschi avrà sì incassato 10 milioni ma si è indebolito sicuramente.

Un gol di Icardi al 3' della ripresa ha rimesso in corsa
i neroazzurri che hanno rischiato qualcosa nel finale di gara.Comunque 3 punti all'attivo dopo un mese.

 La Roma è alla seconda vittoria consecutiva dopo una lunga serie di pareggi nell'epoca Garcia.L'arrivo di Spalletti sta portando benefici ed anche quello di El Shaarawy andato in gol assieme a Salah in quel di Reggio Emilia contro il Sassuolo mai facile a battere ed anche sfortunato nell'occasione del rigore alzato troppo da Berardi.

.Ma l'organico soprattutto a centrocampo è di livello elevato e dobbiamo considerare i giallorossi in grado di poter lottare per il terzo posto.

 Il Milan infine sembra aver preso nuove energie dopo la bella vittoria nel derby.Ha vinto anche a Palermo ( dove gli accade spesso..) con un rotondo 2-0 merito del solito Bacca e di Niang su rigore.

A proposito di Bacca conviene porre attenzione sulla notevole media realizzativa ( 12 gol ) rispetto ai tiri in porta effettuati.Insomma Bacca è un vero e proprio cecchino
 Il Palermo ha cercato soprattutto nel finale dei due tempi di rendersi pericoloso con l'ex Gilardino.
Una classifica dignitosa che potrebbe anche migliorare ma circa gioco e prospettive proprio non vorremmo allargarci molto.
 Il gioco non è da Milan ( Mihajlovic gioca in contropiede e per farlo bene occorrerebbero altri Bacca...) e le prospettive sono legate all'ingresso di capitali freschi dei quali per ora non se ne vede l'ombra.
 
                                                                          

Calcio Serie A : tra amore e missioni stasera a chi tocca?

La gara di Empoli tra i toscani ( vera rivelazione del torneo..) ed il Milan ( alla ricerca dei tempi che furono..) mi fa venire in mente i due mantra che gli ambienti giornalistici delle due città usano costantemente cercando di appagare la sensibilità delle rispettive tifoserie.

 In questo caso per il MILAN si è ritornati ( non importa se già scornati 4 o 5 volte ) a riproporre UNA MISSIONE.

 I rossoneri hanno da compiere la MISSIONE dell'aggancio come minimo ad un posto Champions League.

Insomma la franca e meritata vittoria contro la Fiorentina ha già risvegliato "la truppa cammellata" del giornalismo d'appoggio al potere quale che esso sia.

Comunque ho notato che si è più prudenti visto che le precedenti missioni sono tutte miseramente fallite.Si va dicendo che il Milan potrebbe...potrebbe...

L'amore invece è un'altra cosa.Un altro ben più nobile sentimento che si addice molto più ad una città come Firenze seconda a nessuno al mondo in tema di arte e cultura

Qui invece l'amore per il bel gioco di Sousa ( che indubbiamente c'èra tutto ), l'amore per il giovane Bernardeschi ( in calo anche lui come gli altri anche perchè non impiegato al meglio) insomma l'amore di una città intera per il progetto Sousa è andato un pochino scemando.

SI aspettano i rinforzi alcuni dei quali già arrivati per ripartire e riprovare a sognare.
Una città,Firenze, che è un tutt'uno con la sua squadra e che spesso per troppo "amore" come già in passato abbiamo avuto modo di dire,rischia di subire cocenti delusioni.

 Insomma l'operosa e pratica Milano preferisce le MISSIONI da compiere.la bella e nobile Firenze si INNAMORA.

          

 Stasera tocca al Milan ad Empoli cercare di compiere anzitutto la missione di non farsi superare in classifica dai toscani,poi si vedrà.

A livello statistico si può dire che l'Empoli non è mai risucito a battere i rossoneri al Castellani mentre per due volte,invece, è riuscito a sbancare San Siro.



 EMPOLI     MILAN   2-2
Bacca (M) all'8' del 1° tempo Zielinski (E) al 32' del 1° tempo Bonaventura (M) al 3' del 2° tempo Maccarone (E) al 16' el 2° tempo

 EMPOLI:
Skorupski Barba Laurini Mario Rui Tonelli Maiello Zielinski Buchel Maccarone Pucciarelli Saponara All.tore:Giampaolo

MILAN: Donnarumma Abate Alez Romagnoli Bonaventura Montolivo Antonelli Bertolacci Niang Bacca Honda Aall.tore: Mihajlovic

 Arbitro:Russo

 Dopo avvio a buon ritmo il Milan passa all'8' con il solito gol del colombiano Bacca che servito da Antonelli supera i due centrali dell'Empoli ( leggero fuorigioco?) entra in area e batte il portiere Skorupski.
 Risponde l'Empoli con un tiro dalla distanza di Skorupsky parato da Donnarumma. SI mette in evidenza Honda al 26' con bel lancio a Bertolacci e da lui a Bonaventura che conclude a rete.Skorupsky c'è.

 Pareggia l'Empoli al 32' col polacco Zielinsky che batte Donnarumma dopo aver ricevuto palla da Saponara che aveva superato in dribbling Romagnoli.
 Intanto Alex prima del fine tempo accusa un problema muscolare. Ad inizio ripresa entra Zapata al suo posto.

 Il Milan passa nuovamente in vantaggio al 3' della ripresa con Bonaventura. Bacca agisce sulla destra e mette palla al centro.La sfera colpisce Niang al volto e viene deviata sulla sinistra dove stava accorrendo Bonaventura che non ha difficoltà a battere Skorupski.Gol rocambolesco.

16' l'Empoli pareggia con un gol di Maccarone abile e svelto a riprendere una respinta miracolo di Donnarumma su tiro di Pucciarelli da subito dentro l'area di rigore ed a seguito di un calcio di punizione battuto sulla trequarti campo rossonera.
 Ammoniti nel gior di tre minuti Honda e Montolivo nel Milan e Saponara nell'Empoli.

Maccarone ha già superato i 200 gol in carriera!

Ed è per lui il nono centro stagionale in Serie A.Ed anche il sesto gol segnato al Milan in 14 incontri.Una bestia nera per i rossoneri così come Di Natale anche lui di scuola Empoli!

                                                                    

Al 23' entra in campo Balotelli per Niang ed al 25' nell'Empoli Livaja per Maccarone.

Botta da fuori area di Zielinski con palla che sfiora l'incrocio dei pali alla sinistra di un Donnarumma che sarebbe stato battuto!
35' con Honda fuori campo per farsi medicare alla testa c'è un calcio di punizione dal limite a favore del Milan dai 25 metri e più o meno sulla mattonella di Balotelli. Il suo tiro è centrale e non crea problemi a Zielinsky.

 36' Balotelli si prende il giallo per un inutile fallo 40' Honda lascia il campo per l'ingresso di Boateng.
 Mi sembra che la gara abbia ben poco più da dire.

L'Empoli attacca con più velocità rispetto al Milan che cerca spesso di saltare il centrocampo e Saponara è il più attivo ma anche spesso impreciso


. Nell'ultimo minuto dei 4' di recupero poteva passare in vantaggio prima il Milan che con Balotelli ( dopo fuga di Bacca ) si era ritrovato una palla a due metri dal portiere ma il rossonero in mezza scivolata controlla male e Skorupsky esce, poi l'Empoli che sul fischio di chiusura ha sprecato una colossale occasione con un cross di Laurini che per poco Zapata non devia nella sua porta.

 2-2 tutto sommato giusto e il Milan mantiene 1 punto di vantaggio sull'Empoli.

MISSIONE COMPIUTA! Altro che....
 
                                                                       

Che indicazioni ha dato la prima giornata di ritorno del massimo campionato italiano di calcio?

Ne ha date di importanti.

 Il Napoli capolista sembrerebbe dipendere tutto dalla fantastica stagione di Higuain giunto alle 20 reti in altrettante partite con 5 doppiette nelle ultime 7 giornate.Dati terrificanti.   
                                                                        


Eppure il Napoli non è solo Higuain.Il Napoli ha gioco e elementi di prim'ordine come Hamsik,Allan,Insigne ed ogni volta che un "panchinaro" entra in campo lascia il segno vuoi che sia Mertens o Gabbiadini.

Sarri ha pienamente in mano la situazione ed ha plasmato una squadra che dovrebbe durare a questi rendimenti per tutta la stagione. Di certo un grandissimo aiuto viene da Higuain che evidentemente si deve essere messo in testa di battere il record del suo connazionale Valentin Angelillo giunto alla bella ed invalicata cifra di 33 gol nella lontana stagione 1958/59.Solo Luca Toni ci si è avvicinato con 31 reti al termine della stagione 2005/2006 con la maglia viola
Queste sono cifre relative ai campionati a 18 squadre.

Ma per i campionati a 20 squadre come questo 2015/2016 il record da battere appartiene a Gunnar Nordhal che col Milan 1949/50 mise a segno 35 reti.   storiedicalcio.altervista.org

Se ci riuscirà il Napoli probabilmente dopo 26 anni ridiventerà Campione d'Italia.


 Quel probabilmente è legato agli esiti della straordinaria rimonta messa in atto da Allegri e dalla Juventus che sbancando Udine ed il Dacia Stadium proprio nel giorno della prima gara nel ristrutturato stadio ed addirittura per 4-0 con 4 gol tutti nel primo tempo, ha inanellato la DECIMA vittoria consecutiva in campionato raggiungendo la seconda posizione in classifica a due punti dal Napoli.
Un soffio.

Mai è facile in Italia arrivare a 10 vittorie consecutive.
Il record dell'Inter 2006/2007 con 17 vittorie consecutive è lontanissimo ma perchè non farci un pensierino?

Se la Juventus prima dei due incontri "monstre" in Champions contro il Bayern Monaco ( andata il 24 febbraio a Torino ) sarà riuscita ad agganciare o addirittura superare il Napoli allora potrebbe anche accadere che i bianconeri possano conquistare a termine della stagione il loro quinto scudetto consecutivo eguagliando quel primato già dai bianconeri fatto nel lontano 1930/35 poi eguagliato dal Grande Torino nel periodo 1942/1949 con la guerra in mezzo ( e il titolo del campionato dell'alta Italia nel 43/44 allo Spezia)

 Evidenza vuole che nella consederazione generale siano scadute le quotazioni sia dell'Inter che della Fiorentina.

  I neroazzurri dopo 9 vittorie per 1-0 che non potevano essere considerate senza una qualche attenzione sul puro dato statistico non supportate come erano state da una sia pur limitata parvenza di gioco, recentemente sia con la Lazio che con l'Atalanta hanno messo in mostra lacune non sempre rimediate dall'eccellente stagione del portiere Handanovic
.E piano piano cominciano a staccarsi dalla vetta che hanno guidato a lungo. Sarà molto importante l'esito del derby di fine mese.

   Circa la Fiorentina vale in parte il discorso fatto sull'Inter ma solo relativamente all'appannamento evidenziatosi nelle ultime settimane.
La rosa è limitata e comincia a sentirsi la fatica di un grande inizio di stagione.E poi c'è stato Bacca che l'ha condannata alla sconfitta nella sfida col Milan che rappresentava un difficile ostacolo dopo alcuni segnali che Sousa aveva avuto di recente.
Sembra che qualdo vede i colori viola l'ex Siviglia si scateni.Con la maglia andalusa ha fatto fuori i viola in Europa League e con quella rossonera ha fermato i aveva già segnato un gol a Firenze in semifinale di ritorno di Europa League il 14 maggio scorso ed ora a San Siro con la maglia del Milan.Poi è arrivato anche il secondo gol di Boateng quando i viola cercavano il pareggio non andando molto oltre uno sterile possesso palla.

La Fiorentina così com'è non sembra attrezzata per poter competere con Napoli e con Juventus e corre il rischio già sperimentato e vissuto con Montella in panchina di vedersi scivolare dalle mani nel momento clou della stagione via via tutti gli obiettivi di inizio campionato.

 La Coppa Italia è già andata per mano del Carpi.

Restano l'Europa League dove ci sarà da affrontare lo scoglio Tottenham ed il campionato dove l'obiettivo più realistico sembra essere quello di un posto in Champions League.
 
  
                                                             



FIORENTINA    LAZIO     1-3


 FIORENTINA:
Tatarusanu Alonso Astori Rodriguez Roncaglia Valero Fernandez Vecino Badelj Balszcykowski Kalinic All.tore: Sousa

 LAZIO:
Berisha Konko Mauricio Radu Hoedt Parolo Milinkovic-Savic Candreva Biglia Keita Djaordjevic All.tore: Pioli

Arbitro: Rizzoli

Keita (L) al 46' del 1° tempo MILINKOVIC-SAVIC (L) al 47' del 2° tempo RONCAGLIA (F) al 48' del 2° tempo ANDERSON (L) al 51' del 2° tempo

Ci deve pur essere un motivo se la Lazio fa sempre fuori la Fiorentina....questo è quello che è successo negli ultimi due campionati ed anche oggi nell'ultima giornata del girone di andata.


La Lazio ha vinto con chiarezza e merito a Firenze per 3-1.
 La Lazio aveva vinto a Firenze anche nel campionato 2013/2014 per 1-0 e nel campionato scorso per 2-0.
Si tratta quindi della terza vittoria consecutiva a Firenze dei laziali capaci anche all'Olimpico di uno 0-0 due anni fa e di un sonoro 4-0 lo scorso anno. Quindi il gol della Fiorentina di oggi,quello del momentaneo 1-2 di Roncaglia ( frutto di una papera del portiere Berisha) è stato l'unico segnato ai biancocelesti di fronte ai 10 subiti !
Veramente una bestia nera la Lazio per la Fiorentina.



D'altra parte ci si deve stupire della classifica modesta della squadra di Pioli che è contestata quando gioca all'Olimpico perchè la Lazio ha indubbiamente molti elementi di classe in organico ed attua un tipo di gioco che mette in difficoltà squadre come la Fiorentina di Montella e quella di Sousa soprattutto se giocano a bassi ritmi.

 Molti giocatori anche oggi dietro la linea della palla,difesa un pochino confusionaria ma ogni volta che c'èra l'intenzione di attaccare per i viola erano guai.
Inguardabile Matri nel finale quando di fronte a Tatarusanu lo graziava con un tiretto da principiante ma gli sforzi dei viola di arrivare al pareggio lasciavano giocoforza molto spazio al contropiede manovrato di Pioli.
Ed avendo in quella mansione giocatori del calibro di Parolo,Candreva ed Anderson era più facile che il divario i termini di gol aumentasse invece che diminuire.E così è stato.

La Fiorentina è questa.Se scende il ritmo nel palleggio e se c'è poca profondità anche Kalinic non può rendersi utile.Insomma i timori della coperta corta soprattutto con gare ravvicinate si stanno avverando appieno.



La viola termina il girone di andata a quota 38 punti in 19 gare.Però già con 5 sconfitte sul groppone che sono tante per chi ambisce allo scudetto e sarà quindi necessario intervenire sul mercato.

Nella Lazio ha fatto una grande gara quel Milinkovic-Savic che doveva vestire la maglia viola in estate e che stasera ha sbagliato un gol facile,ne ha segnato uno decisivo ed ha così risposto polemicamente ai fischi che gli sono piovuti dalle gradinate del Franchi.

 Per la Lazio un importante vittoria nel giorno del 116° anniversario dalla sua fondazione.

 Per i viola è stato Rossi entrato nel finale a risultare uno dei più pericolosi.Berisha si è opposto brillantemente ad una sua conclusione qualche secondo dopo il suo ingresso in campo.

 I viola hanno perduto le gare contro le torinesi e contro le romane ed anche a Napoli.Tra le grandi hanno battuto l'Inter a San Siro per 4-1, poi un mezzo passo falso in casa un 2-2 contro l'ottimo Empoli ed un pari contro l'ottimo Sassuolo.Tutte le altre sono state vinte.

Non a caso contro squadre che giocano un calcio innovativo Empoli, Sassuolo e Napoli sono arrivati solo 2 punti su 9 a disposizione e le sconfitte contro le romane fanno parte anche di una tradizione sfavorevole ai viola da alcuni anni oltre che al valore di alcuni elementi in rosa a Roma e Lazio come visto.

Infine la sconfitta a Torino contro la Juventus in rimonta poteva anche essere messa in conto.

 Nulla di irreparabile la sconfitta di oggi contro la Lazio ma è un ulteriore ben preciso segnale per la dirigenza.
La squadra ha perso brillantezza.
 
                                                                 

Non so se valga la pena per Sousa e Sarri i due allenatori più in mostra di questo campionato di Serie A 2015/2016 abbandonarsi a frequenti considerazioni ( più Sarri che Sousa a dire la verità ) sulla inopportunità della sosta invernale ( Sarri ) o sul fatto che la Fiorentina sia costretta a giocare una gara di campionato contro la Lazio a distanza di pochissimo dall'ultima disputata a Palermo.

 Sembra quasi un mettere le mani avanti per eventuali insuccessi ed attirarsi antipatie.

 Sarri ha superato con il suo Napoli ed in maniera brillante -un 3-1 sul Torino- la paura che i suoi si fossero troppo rilassati nel periodo di Natale. MA HA RAGIONE DA VENDERE quando dice che è assurdo che nel bel mezzo della stagione ci si fermi per 20 gg.Un professionista,un atleta non può e non deve farlo.

Sousa invece è stato un tantino acidino in conferenza stampa prima della partita con la Lazio. Poco tempo a disposizione tra una gara e l'altra e addirittura 3 controlli antidoping in una settimana.,ha detto.
Da una parte ha aggiunto si vede che non contiamo moltissimo ( poco recupero ) dall'altra però vuol dire che stiamo diventando importanti..

Molti allenatori si defilano quando si parla di "scudetto d'inverno" ed in effetti fanno bene. Lo "Scudetto d'inverno" non conta nulla anche se è un indicatore abbastanza preciso della stagione.Chi arriva primo al girone di boa e domani e domenica si gioca l'ultima giornata del girone di andata,statisticamente ha ottime possibilità di ripetersi a fine stagione. ( CIRCA IL 70% , percentuale in aumento negli ultimi anni.)



Ma per Sousa conta anche questo eventuale titolo d'inverno. Insomma Firenze è ambiziosa e cosciente di avere una squadra valida che impone il suo gioco ovunque con un allenatore che ha sempre detto di volersela e potersela giocare con tutti.

                                          

 Non molti danno credito ai viola sul fatto di poter reggere per tutta la stagione e su due fronti e proprio per questo in Società si tenterà di rimpinguare la rosa.
 Intanto è già tanto che si sia tornati a respirare l'aria dell'alta classifica cosa che non avveniva dai tempi di Trapattoni ,era la stagione 1998/99.
 

                                                     

A volte guardando la classifica si esprimono dei pareri affrettati…viene detto.... : “il campionato è finito per questa squadra,è troppo distante dalla vetta,non può più recuperare..Niente di più errato.

Nel calcio le sorprese sono sempre dietro l’angolo senza per questo voler banalizzare.

 Prendiamo ad esempio in esame il cammino della Roma e della Juventus .
          

Nelle ultime 5 partite.I bianconeri hanno recuperato ai giallorossi ben 10 punti!
Da una parte 5 vittorie di seguito e dall’altra 1 vittoria 2 pareggi e due sconfitte .Quasi del tutto recuperato il gap di 11 punti.
La Roma nel pomeriggio a Torino con i granata si è fatta raggiungere su calcio di rigore nei minuti di recupero gettando al vento due punti.
 In vantaggio con una punizione di Pjanic ( con evidente errata uscita di Padelli) arrivata nel giusto momento ( 38’ della ripresa ) i giallorossi non sono stati capaci di gestirlo questo gol ma nei 4’ di recupero concessi dall’arbitro Damato accade che Dzeko spreca il gol sicurezza facendosi stoppare da Padelli in uscita e poi Rudiger controlla male una palla che viene intercettata da Belotti che Manolas mette giù.
Molte proteste per la decisione di Damato per un fallo non evidentissimo e dal dischetto va Maxi Lopez che batte Szczesny,spiazzandolo In serata intanto si gioca INTER GENOA

 INTER    GENOA   1-0

 Ljajic al 14’ del 2° tempo


INTER: Handanovic Mirando D’Ambrosio Telles Murillo Melo Biabiany Medel Palacio Jovetic Ljajic All.tore: Mancini

GENOA: Perin Figueiras Ansaldi Izzo Burdisso Rincon Laxalt Costa Perotti Gapkè Lazovic All.tore: Gasperini

Arbitro:Giacomelli

Tornare in vetta da sola almeno per 15 ore questo l’obiettivo dell’Inter posta di fronte al Genoa che non viaggio di certo a mille…
 
Ancora fuori per scelta tecnica Mauro Icardi.Ne prende il posto Rodrigo Palacio.
Già al 2’ Inter vicina al vantaggio con una fuga di Palacio sulla destra con palla in zona area ove arriva Melo che in scivolata mette alto sulla traversa!
 Al 12’ vengono a contatto testa contro testa Medel e Melo

18’ questa volta è Ljajic dopo aver superato Figueiras e mettere alto.
25’ prosegue il monologo nerazzurro con Biabiany che mette una bella palla per Ljajic che non riesce però ad agganciarla per il possibile passaggio a Jovetic
Il Genoa pensa solo a difendersi con almeno 7-8 uomini dietro la linea della palla e non produce nulla in avanti.

Intanto Felipe Melo accusa delle noie a seguito dello scontro avuto col compagno Medel e si ferma un paio di volte. In finale di tempo doppia occasione sempre per il serbo Ljajic che va vicino al gol del vantaggio al 43’ quando un bell’intervento di Perin gli nega la rete ed al 47’ con un tiro dal limite con palla fuori di poco.

Nella ripresa resta negli spogliatoi Melo ed entra Brozovic.
All’8’ la prima occasione per il Genoa capita a Perotti autore di una bella discesa con un tiro con palla messa in angolo da Handanovic.
 Ma al 15’ il fortino ligure cede ed è un gol rocambolesco in un certo senso.
 Punizione dalla sinistra battuta da Ljajic.La palla viaggia in area,saltano in molti, nessuno la tocca e si infila alle spalle di un immobile Perin!
Inter di nuovo prima in classifica Sarà quasi impossibile per questo Genoa riuscire a pareggiare. Alla mezz’ora doppio cambio.Nell’Inter Perisci prende il posto di Jovetic e nel Genoa Pandev quello di Figueiras. 32’ ancora il migliore dell’Inter Ljajic impegna centralmente Perin. Gasperini tenta anche la carta Cissoko per Izzo. Al 41’ viene espulso D’Ambrosio per un fallo su Perotti.E’ il secondo giallo.Il primo al 24’ per fallo su Ansaldi.

Ma è evidente che questa gara era già chiusa dopo il vantaggio di Ljajic.
Torna quindi in vetta l’Inter e vedremo domani la risposta del Napoli impegnato a Bologna.
 Per l’Inter nettamente superiore a questo Genoa è la OTTAVA vittoria sulle 10 ottenute, per 1-0!
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8
Ci sono 2138 persone collegate

< settembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
22
23
24
25
26
27
28
29
30
           

Cerca per parola chiave
 

Titolo
A.C. Fiorentina (1)
EUROPEI FRANCIA 2016 (1)
EUROPEO FRANCIA 2016 (1)
Qalificazioni Europei di Francia 2016 (1)
US PISTOIESE 1921 (1)
Aberrazioni (1)
AC MILAN CHE ERRORE (1)
acquisti (1)
AGRICOLTURA E FLOROVIVAISMO (1)
AMBIENTE (25)
AMBIENTE MARE (1)
ambiente,mare,ecologia (4)
Ancora la Gazzetta su Balotelli (1)
ANNIVERSARI (2)
ARTE E CULTURA (1)
ARTE E SPETTACOLO (8)
ARTE, CULTURA, CINEMA, MUSICA (8)
arte,cinema,spettacolo (2)
Assurda manifestazione calcistica (1)
ATORN (4)
AUGURI (3)
avvenimenti (6)
BANCHE (1)
BUNDESLIGA (3)
BUON NATALE (1)
calcio (200)
Calcio Commenti (4)
calcio curiosità (1)
Calcio internazionale (2)
CALCIO MILAN (1)
calcio pisa (1)
CALCIO - USSI (1)
calcio balotelli (1)
calcio bayern (1)
Calcio Bundesliga (1)
calcio campionato (117)
Calcio Campionato Serie A (2)
calcio champions (18)
Calcio Champions commenti (1)
Calcio Champions League (41)
Calcio Commenti (163)
Calcio commento (5)
Calcio Coppa America (5)
Calcio Coppa America ed Europei (1)
Calcio Coppa d'Asia e Coppa Italia (1)
calcio coppa italia (18)
Calcio Coppa Italia e Coppa del Re (1)
CALCIO CORROTTO (1)
CALCIO COVERCIANO (1)
Calcio Crisi (1)
Calcio critiche (2)
Calcio critico (27)
CALCIO CURIOSITA' (1)
calcio curioso (1)
CALCIO D'ESTATE (1)
CALCIO DILETTANTI E TORNEI (2)
CALCIO DILETTANTIE TORNEI (2)
Calcio e Politica (1)
Calcio e record (1)
Calcio estero (3)
Calcio Europa League (19)
Calcio Europa League 2017-2018 (1)
calcio europei (17)
Calcio Europei 2016 (1)
Calcio Europei Francia 2016 (3)
Calcio Europeo (2)
Calcio FIGC (2)
Calcio Fiorentina (5)
Calcio Francia 2016 (1)
CALCIO GIOVANILE (10)
CALCIO IN TV (1)
Calcio Inter (1)
calcio internazionale (139)
Calcio Internazionale amichevoli (1)
Calcio internazionale costume (1)
Calcio Italia (13)
Calcio Italiano (2)
calcio juventus (3)
calcio lega pro (75)
Calcio Lega Pro Girone A (1)
Calcio Lega Pro Girone B (8)
Calcio malato e violento (1)
Calcio marcio (5)
Calcio mercato (3)
Calcio Mercato Estivo (1)
calcio milan (36)
Calcio Milan IL RIECCOLO (1)
calcio milan ed internazionale (1)
calcio mondiale (3)
Calcio Mondiale 2014 (1)
CALCIO MONDIALI (14)
Calcio Mondiali 2014 (37)
Calcio Mondiali Russia 2018 (1)
Calcio nazionale (18)
CALCIO NEWS (1)
calcio pisa (100)
calcio pistoia (1)
calcio pistoiese (143)
Calcio Premier League (1)
Calcio Premiere League (1)
Calcio Qualificazioni a Francia 2016 (1)
Calcio qualificazioni mondiali (3)
Calcio Scandali (2)
Calcio scandalo (1)
calcio scommesse (2)
CALCIO SENTENZE (1)
CALCIO SERIE A (75)
Calcio Serie A 2015-2016 (1)
Calcio Serie A 2017-2018 (1)
Calcio Serie A Commenti (1)
Calcio Serie A ed altro (1)
calcio serie c (65)
Calcio Serie C 2017-2018 (8)
Calcio Serie C Girone A (2)
Calcio Serie C Lega Pro (3)
Calcio Statistiche (5)
CALCIO STORICO (1)
calcio supercoppa (1)
calcio tedesco (2)
Calcio Teppismo (1)
calcio trofeo tim (1)
Calcio Uefa (1)
Calcio US Pistoiese (1)
CALCIOPISA (1)
CALCIOPOLI (6)
calciopoli corte dei conti (1)
calcioscommese (1)
calcioscommesse (25)
CALCIOSCOMMESSE - IL BLOG DEL DIRETTORE (2)
calcioscommesse fase due (3)
calcioscommesse fase uno (1)
CALCIO-USSI (1)
Campagna pro balotelli della Gazzetta (1)
campionato (38)
campionato 2012-2013 (1)
campionato 2013-2014 (1)
Campionato Calcio (1)
Campionato Calcio Serie A (2)
campionato commento (2)
campionato Europeo Under 21 (1)
Campionato Serie A (25)
Campionato Serie A 2015-2016 (1)
Campionato Serie A 2016-2017 (9)
Caso Tavecchio (1)
champions (57)
CHAMPIONS LEAGUE (1)
Champions 2015-2016 (1)
Champions 2016-2017 (1)
Champions 2016-2017 ed altro (1)
Champions commenti (1)
Champions ed Europa League (1)
champions league (99)
Champions League 2015/2016 (1)
Champions League 2014/2015 (1)
Champions League 2014-2015 (1)
Champions League 2015/2016 (5)
Champions League 2015-2016 (6)
Champions League 2016-2017 (33)
Champions League commenti (1)
Champions League ed Europa League (2)
Champions Legaue (1)
Champiosn League (1)
cibm (1)
CICLISMO (4)
Commenti (4)
Commenti Calcio (1)
Commenti politici (2)
commento al campionato (1)
Commento Calcio (1)
Commento Campionato (1)
Commento politico (1)
Comune Viareggio (1)
Confederation Cup (2)
confederations cup (13)
COOPERAZIONE INTERNAZIONALE (1)
Coppa Africa 2015 (1)
Coppa America (7)
Coppa America 2016 (3)
Coppa America Centenario (1)
Coppa America del Centenario (1)
Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa d'Africa (2)
Coppa d'Asia (4)
Coppa d'Asia e d'Africa (2)
Coppa Italia (22)
Coppa Italia 2014/2015 (1)
Coppa Italia 2015/2016 (1)
COPPA ITALIA 2015-2016 (1)
Coppa Italia 2016-2017 (4)
Coppa Italia Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa Italia d'Asia e d'Africa (2)
coppa libertadores (1)
Coppe europee (1)
CREDITO ALLE IMPRESE (3)
Crisi Parma Fc (1)
Critica politica (480)
Critica politica e sportiva (2)
CRONACA (6)
CULTURA E INTRATTENIMENTO (1)
CULTURA -EVENTI (1)
CULTURA, ARTE, EVENTI (8)
Dal Mondo (11)
DIRITTI E DOVERI (1)
DISASTRI NEL MONDO (5)
DONNE NEL MONDO (6)
economia (4)
EDITORIA (1)
EDITORIA E GIORNALISMO (1)
EDUCAZIONE , GIOVANI (1)
Elezioni 2008 (3)
Elezioni Nicaragua (1)
ENTI PUBBLICI (2)
esperienze,vissuto,storie (3)
ESTERI (1)
Euro 2016 Francia (1)
europa league (48)
Europa League 2014/2015 (2)
EUROPA LEAGUE 2015/2016 (2)
EUROPA LEAGUE 2015-2016 (5)
Europa League 2016-2017 (9)
Europa Legaue (2)
Europei 2016 Francia (1)
EUROPEI CALCIO (12)
Europei Calcio 2016 spareggi (1)
EUROPEI CALCIO FRANCIA 2016 (1)
EUROPEI DI CALCIO (4)
Europei di Francia 2016 (4)
Europei Francia 2016 (37)
EUROPEI FRANCIA 2016 ED ALTRO (1)
Europeo Francia 2016 (3)
EVENTI E CULTURA (1)
EVENTI E FIERE (1)
FESTIVAL DELLA SALUTE (4)
FESTIVAL PUCCINIANO (1)
Fiorentina (1)
FLOROVAISMO (1)
FLOROVIVAISMO (22)
FLOROVIVAISMO NEL MONDO (19)
FOTO DEL GIORNO (3)
FRANCIA 2016 Qualificazioni (1)
FRANCIA 2016 Curiosità (1)
FRANCIA 2016 QUALIFICAZIONI (6)
FRANCIA EUROPEI 2016 (2)
FSRU OLT GASIERA (1)
FSRU TOSCANA (1)
FUMETTI (1)
GEMELLAGGI (1)
GIORNALISMO (2)
Giornalismo paraculo (1)
GIORNALISTI (4)
GRAN CANAL DE NICARAGUA (2)
Grande Torino (1)
Guinness Cup (2)
IDEA ABERRANTE (1)
IL RIECCOLO (1)
INFORMAZIONI (2)
International Cup (1)
INTERNAZIONALE (4)
INTERNET (2)
INTERNET E WEB TV (3)
INTERNET editoria (2)
INTERNET TV (9)
INTERNET TV, WEB TV, EDITORIA SUL WEB (15)
INTERNET WEB TV (1)
Juventus e Borussia Dortmund (1)
Juventus statistiche (1)
LA GASIERA (1)
LAVORO (1)
lega pro (21)
Lega Pro Girone A (5)
Lega Pro Girone B (7)
Lega Pro Pistoiese (4)
lega pro prima divisione (1)
Lega Pro US Pistoiese (1)
LEGA PRO US PISTOIESE 1921 (1)
MEDIA (1)
MEDICINA E SALUTE (1)
MEMORIAL (1)
messaggio pubblicitario (1)
Migrazioni insostenibili (1)
Milan (1)
Milan crisi (1)
MILAN FALLIMENTO ! (1)
Milan notizie (1)
Milan si cambia! (1)
MONDIALE PER CLUB (2)
Mondiale per Clubs (2)
Mondiali Calcio 2014 (1)
Mondiali 2014 Brasile (1)
Mondiali Brasile 2014 (1)
mondiali calcio 2014 (11)
MONDIALI DI CALCIO (13)
MONDIALI DI CALCIO 2010 (2)
Mondiali di Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 qualificazioni (1)
nazionale (2)
nazionale calcio (5)
Nazionale commenti (1)
Nazionale Italiana (3)
Nazionale Italiana calcio (2)
Nazionale Italiana di Calcio (1)
NICARAGUA (1)
notizie dal mondo (2)
NOTIZIE USSI (1)
NUOVA POLITICA (1)
OLT FSRU TOSCANA (2)
pallone sgonfio (1)
PARCHI (1)
PARCHI ambiente (1)
parco m.s.r.m. (2)
Parco MSRM (2)
PARCO SAN ROSSORE (13)
PERSONAGGI (10)
personaggi,giornali,editoria (5)
PISA 1909 (1)
pisa calcio (29)
PISA EVENTI (1)
PISTOIA (2)
PISTOIESE (14)
pistoiese calcio (2)
Play-off per Francia 2016 (1)
politica (153)
Politica e costume (3)
Politica a costume (1)
Politica critica (12)
Politica e costume (11)
Politica e Sociale (4)
Politica e Sport (4)
Politica Internazionale (1)
politica porto (1)
Politica sport costume (1)
premi e trofei (1)
PROPOSTE DI LEGGE (1)
QUALIFICAZIONI A FRANCIA 2016 (4)
Qualificazioni a Russia 2016 (1)
qualificazioni a russia 2018 (1)
Qualificazioni ai mondiali 2018 (3)
Qualificazioni mondiali russi 2018 (1)
RICERCA (1)
RICERCA e SOLIDARIETA' (1)
RICERCA SCIENTIFICA (1)
Riflessioni sui tempi (1)
rigassificatore (1)
RUGBY (1)
SALUTE E MEDICINA (2)
SANITA' E SALUTE (2)
SCANDALO NAZIONALE (1)
SCIENZA E CULTURA (1)
SCIENZA E SALUTE (1)
scienza,medicina (2)
Serie A (1)
Serie C Lega Pro girone A (1)
SICUREZZA (2)
Sirteggi europei (1)
SOLIDARIETA' E SOCIALE (1)
SOLIDARIETA' SOCIALE (2)
Sorteggi Coppe Europee (1)
SORTEGGI UEFA (1)
Spareggi per Francia 2016 (1)
spazio libero (2)
SPETTACOLO (25)
SPORT (10)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - CALCIO (4)
SPORT - CICLISMO (1)
SPORT E SOCIALE (1)
SPORT - NEWS LETTER USSI (1)
SPORT - PALLACANESTRO (1)
SPORT & SPORT (2)
sport calcio (2)
SPORT- CALCIO (3)
SPORT -CALCIO (1)
SPORT- CALCIO - COVERCIANO (1)
SPORT- CALCIO - USSI (3)
Sport critico (1)
sport e critica (1)
Sport e politica (1)
SPORT E SOLIDARIETA' (1)
SPORT -NEWS LETTER USSI (4)
SPORT PARALIMPICO (1)
Sport Serie C (1)
SPORT-CALCIO-USSI (1)
SPORT-CANOTTAGGIO (1)
STORIA (1)
STORIA E CULTURA (1)
Supercoppa Italiana (3)
TEATRO (2)
TEATRO E SPETTACOLO (8)
TEATRO SPETTACOLO (2)
Teatro, arte, spettacolo (3)
TORNEI DI CALCIO (1)
TOSCANA ECONOMIA (1)
TOSCANA IN RETE (4)
TOSCANA IN RETE - ECONOMIA (1)
UEFA CHAMPIONS LEAGUE (1)
us pistoiese 1921 (3)
us pistoiese calcio (1)
ussi (1)
USSI COMUNICATI STAMPA (1)
VANNUCCI PIANTE (1)
vendita (1)
VERSILIANA (19)
Viaggi,curiosità,reportage (1)
viareggio (1)
Viareggio allo sbando (1)
viareggio porto (1)
VIDEONEWS (1)
VIDEONEWS 30 ANNI (1)
videonewstv (6)
vivaismo (6)
VIVAISMO E CULTURA (2)
VIVAISMO E SPORT (1)
VOLLEY (2)
WEB E RICERCA SCIENTIFICA (2)
web tv (9)
web,video,youtube (3)
ZERO NEGATIVO (2)

Catalogati per mese:
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti: