VideoBlog
Home Mia TV Videoblog Sport & Sport Ambiente Mare Chi Siamo Contatti Credits
Immagine
 VANNUCCI PIANTE LOGO... di Admin
 
"
Ci si accorge di quanto si è ricchi di tempo solo quando si smette di pensare che non se ne possiede abbastanza.

Gusty Herrigel (Lo Zen e l'arte di disporre i fiori)
"
 
\\ Home Page : Storico : CALCIO SERIE A (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di Admin (del 24/03/2011 @ 16:08:21, in CALCIO SERIE A, linkato 1771 volte)

SERIE A - CALCIO: EDITORIALE DEL DIRETTORE GIANNI ZEI. IN VISTA SORPRESE?

il Direttore Gianni Zei

E’ questo del 2010-2011 senz’altro un Campionato di Serie A mediocre che promette però un grande interesse nelle ultime 8 gare. Analizziamo meglio il momento delle 4 squadre che possono vincere lo Scudetto perché anche l’Udinese nonostante sia snobbata dalle teste pensanti più quotate dei caravanserragli da bar diffusi in televisione, potrebbe aspirare al titolo, anche se il suo Patron Pozzo si è affrettato a dire. …il titolo non ci riguarda…noi al massimo punteremo ad un posto Champions…..chissà perché poi vivendo i Friulani un magico momento di gioco e di risultati.. Forse per non disturbare il manovratore ? ( leggi poteri forti : Inter-Milan ? n.d.r.) Quindi: Milan-Inter-Napoli ed Udinese. Diciamo subito che il titolo di Campione d’Italia lo meriterebbe per il gioco sin’ora espresso una sola squadra: L’Udinese di Guidolin che sta inanellando una serie di record con un bilancio societario che è forse un decimo delle altre aspiranti al titolo Le cifre al momento significative dei friulani sono queste: UDINESE: girone di ritorno 11 gare 9 vittorie 2 pareggi zero sconfitte 29 gol attivi 5 passivi, più in generale: 13 risultati utili consecutivi con 10 vittorie 3 pareggi zero sconfitte 5 vittorie consecutive fuori casa con 20 gol fatti solo 3 subiti Ultime 8 trasferte 27 gol fatti Numeri importanti ed ha ragione senz’altro l’allenatore Guidolin quando dice: “ questa sosta non ci voleva” ovvio, il ferro va battuto quando è caldo.Più o meno la stessa cosa detta da Mazzarri ambiziosissimo allenatore del Napoli squadra che non molla mai e capace grazie anche alla forza del proprio tifo di alimentare la speranza scudetto sino all’ultima giornata. Detto questo vediamo: Gli evidenti deficit di gioco, si di gioco, e di personalità apparsi nell’ultimo mese nel Milan di Allegri stanno rendendo molto interessante il finale di campionato reso incandescente anche da due differenti decisioni arbitrali in determinanti episodi simili giudicati in maniera difforme in occasione della rete annullata ad Ibrahimovic in Milan- Bari ed a quella convalidata a Pazzini in Inter-Lecce. Insomma il Milan di Allegri sta gettando al vento uno scudetto già vinto. Mettere a segno solo 2 gol in 4 gare compreso quella di Champions a Londra , tutte dominate come possesso palla infruttuoso non fa che peggiorare le cose .Un gioco poco pratico legato alla presenza ed alla forza fisica di Ibrahimovic. .Poi la paura forse inconscia e poco capibile in gente tanto esperta, quel sentirsi sul collo il fiato dell’Inter cui tutto sta girando per il verso giusto .Una Inter pratica e cinica senza uno straccio di gioco che sia uno straccio di gioco, una Inter tenuta in piedi da sprazzi dei suoi attaccanti e dalle parate decisive del suo portiere ingiustamente accusato di papere che si ci sono state ma non determinanti sui risultati finali tranne nell’andata col Bayern.Una Inter lo ricordiamo che ha vinto 11 volte col minimo scarto di cui 5 volte per 1-0 con grande cinismo .Insomma si sta ripetendo più o meno la storia dello scorso anno.Determinazione,fame di vittoria ed anche molta fortuna al momento giusto.C’è qualcuno che si ricorda le gare col Barcellona lo scorso anno in Champions oppure la recentissima partita dell’Allianz Arena contro un Bayern talmente sprecone ed autolesionista da rasentare l’incredibile? Un Bayern che avrebbe meritato un finale di primo tempo almeno sul 4-1 a favore ? Eppure per l’Inter di Leonardo c’è la migliore delle occasioni: se il prossimo derby sarà vinto ci sarà il sorpasso in vetta e poi il decisivo atto a Napoli alla penultima di calendario.Quella sarà la gara chiave. Un Napoli forte della tenacia tignosa del suo gioco,,della bravura dei suoi attaccanti, molto legata agli estri di Lavezzi e dal caloredel pubblico del San Paolo.Brutto cliente che non mollerà sino all’ultimo.Ricordiamo anche una cosa importante.Il Napoli dista attualmente 3 punti dal Milan ed ha perso i due scontri diretti con i rossoneri ed anche il confronto dell’andata a Milano con l’Inter ed anche quello di Udine.Insomma la squadra di Mazzarri in 4 incontri due col Milan ed uno con Inter ed Udinese ha perso 4 volte su 4 con 3/11 fra gol attivi e passivi..dimostrando così due cose: una nagativa..non è pronto mentalmente ai grandi appuntamenti, l’altra positiva…ha ottenuto più punti rispetto alle avversarie per il titolo con squadre di centro e bassa classifica.Appunto tenacia e crederci sino in fondo con gare risolte spesso sul filo di lana.E questo è un merito notevole. Il gioco….. e qui .non ce n’è per nessuno è dell’Udinese.L’Udinese di Guidolin ha il miglior gioco d’Italia.Si scatena in contropiede sistema di gioco che non ho mai amato,ma la bravura di Sanchez e Di Natale e l’armonia del gruppo,solido in difesa, fanno superare le critiche verso quest’Italico modo di giocare tanto caro all’Inter dei primi anni 50 ed all’Inter di Herrera. .Se paragonassimo la facilità di arrivare al tiro dell’Udinese alla farraginosità dell’attuale gioco milanista ad un tifoso rossonero cascherebbero le braccia. La fortuna. Su questo non ci piove.La palma del favorito va all’Inter. Un cokctail vincente di forza esperienza, fortuna e cinismo un coktail vincente in Italia e con pochissimi esempi in Europa.Dalla sua anche il calendario.Ma se non vince il derby e con la Champions alla porte quel Napoli- Inter alla penultima potrebbe riservare sgradite sorprese. La costanza della ragione direbbe Milan. Non solo perché ha guidato il campionato sino ad oggi e questo è già un merito ma anche perché avrebbe dalla sua l’esperienza alla battaglia ma difetta di gioco, come detto, ed anche di convinzione oltre che di fortuna..Difetta poi di esperienza anche Allegri ed è anche atteso da un calendario insidiosissimo.La chiave di tutto per il Milan sarà il derby.Peserà come un macigno l’assenza di Ibra ( a meno che in sede di appello,la squalifica non venga ridotta da tre ad una giornata,ma pare assai improbabile) così come pesa l’assenza di un gioco d’attacco efficace che vada al di là di quella serie inutile di passaggetti laterali in zona d’attacco che finiscono sempre con lanci per nessuno o con tiri addosso all’avversario di turno. Potremmo così sintetizzare ed ipotizzare il futuro : Per carattere, forza propulsiva dell’ambiente,feroce ambizione dell’allenatore e fame dei giocatori direi sia il Napoli il cliente più temibile anche perché quella gara Napoli-Inter del 15 Maggio alle 20,45 potrebbe essere quella chiave. Per il momento vissuto,per convinzione, praticità e cinismo di gioco unitamente ad una buona dose di fortuna elemento sempre indispensabile si direbbe l’Inter la favorita anche perché a breve potrebbe trovare dall’eventuale sorpasso sul Milan la spinta decisiva.Ma come già detto c’è anche la Champions di mezzo. Per esperienza anche nelle difficoltà ed anche per una sorta di giustizia visto il lungo predominio in classifica si potrebbe dire Milan anche se al momento è in evidente difficoltà di gioco e quindi di risultati e poi tutto gira male.Determinante il derby ed il ritrovare ferocia e determinazione di gioco mai avuta finora con continuità- L’imprevisto molto difficile ma chissà,visto il perdurante prolungato eccezionale rendimento nel girone di ritorno potrebbe essere rappresentato da un filotto di vittorie dell’Udinese.La squadra di Guidolin è vero ha un calendario duro deve andare a Napoli e Firenze ed ha il Milan all’ultima ma potrebbe approfittare di eventuali pareggi delle avversarie per raggiungere quella quota 76/79 punti accreditabile a tutte e 4 le contendenti.Appare evidente che i friulani essendo in ritardo di 6 punti devono continuare a vincere sempre o quasi.Ricordiamo anche che l’Udinese alla quinta giornata aveva 1 punto quando Milan e Napoli ne avevano 8 e l’Inter allora capolista ne aveva 10 quindi nelle restanti 25 partite l’Udinese ha fatto meglio di tutti un punto in più del Milan ed a San Siro nello scontro diretto terminato 4-4 venne raggiunta oltre il 90°, ha fatto 4 punti più del Napoli e 5 più dell’Inter conquistando Comunque difficilmente una delle 4 prenderà il volo. Una chicca in chiusura dedicata agli euforici tifosi dell’Inter i quali si saranno certamente resi conto che vincendo il derby col Milan tutto dipenderà da loro e se vinceranno le restanti gare non potranno essere più raggiunti .

 
Di Admin (del 30/10/2012 @ 21:43:37, in calcio serie a, linkato 1068 volte)

 Di cecchini sempre a segno contro il Milan ce ne sono almeno tre nel campionato italiano di calcio.Sono Miccoli,Di Natale e Vucinic.

Ed anche stasera c’è stata la conferma.Un gol di Miccoli sia pure su rigore.

 E pensare che il Milan di questa sera a Palermo è stato il migliore visto quest’anno.Nocerino rinato almeno nel primo tempo,Abate più intenso anche se non può costruire gioco,Pato più rodato,ed una migliore disposizione in campo con più determinazione

.Determinazione che si è vista soprattutto dopo il 2-0 subito ad inizio ripresa.Da quel momento c’è stato solo il Milan in campo.Ed una vittoria al termine dei 94’ di gioco poteva anche starci e avrebbe rappresentato la svolta della stagione pur permanendo errori difensivi inquietanti e pochezze tecniche evidenti

Una conferma : El Shaarawy ed una novità positiva.Bella,infatti, la prova di Bojan entrato a ripresa avanzata al posto di Pato.Ancora molto sotto tono Pazzini.

Insomma dopo il “brodino” preso con il Genoa potevano arrivare i tre punti di Palermo.Così non è stato ed Allegri dovrà studiare una migliore organizzazione difensiva anche se il rigore subito per braccio largo di Abate ( già largo prima del tiro ) non è di certo imputabile all’assetto difensivo

.Un 2-2 tutto sommato piacevole che potrebbe significare una svolta vista la voglia di vincere espressa sino alla fine dopo essere stati colpiti proprio nei momenti peggiori:alla fine del primo tempo ed all’inizio del secondo quando a Brienza era stato permesso di fare il comodo suo con un tiro dal limite dell’area senza contrasti.( Mexes ? )

 Resta negli occhi,comunque,la feroce voglia di vincere la gara espressa dal Milan negli ultimi 15 minuti di gioco.Voglia che sarà soddisfatta ,crediamo,già da sabato prossimo contro il Chievo.

La classifica non rispecchia quello che si è visto in campo.

Vorrei ricordare ancora due o tre cosette.

 La prima: Allegri ha dichiarato che il Milan attuale è al massimo delle sue possibilità e che solo con i rientri di Robinho ( proprio una fissa la sua…),di Muntari, ed il ritorno di Pato alla migliore condizione si potrà alzare il tasso tecnico.Probabile,non certo.

La seconda:solo 7 mesi fa esatti ci fu a San Siro Milan Barcellona di Champions fini 0-0 e per la prima volta da un sacco di tempo il Barcellona rimase all’asciutto di gol.Il Milan sprecò con Ibrahimovic e col solito “sciagurato” Robinho.7 mesi fa il Milan era vicino all’Olimpo del calcio Europeo….Chi ha sbagliato ?

 La terza: a luglio inoltrato Galliani amministratore delegato del Milan disse: al 99,9 % Ibrahomovic e Tiago Silva resteranno al Milan..Si è visto !

 

Insomma vuoi per fatti esterni ( arbitraggi ) vuoi per carenze proprie il Verona proprio non vuole andare in Europa.

 Troppi i gol subiti e troppe le rimonte subite.Anche oggi contro l’Udinese avanti di due reti e raggiunto nel finale di gara.In effetti 63 gol subiti paiono troppi.( con la quarta peggiore difesa della A è difficile arrivare tra i primi sei..)

                                    

In gol i due “vecchi marpioni” il “Toni e fulmini” di memoria viola oggi arrivato al record di 20 gol per il Verona e l’altro anziano ma sempre valido Di Natale non troppo lontano dalle 200 segnature in Serie A.

Il Verona ad una gara dalla chiusura ( a Napoli ) è a quota 54 punti insufficienti per un posto Europa Legaue.Ma che occasioni gettate!

 Applausi comunque alla stagione degli scaligeri che provengono dalla Serie B.

 Di Natale per l’ottavo anno consecutivo in Serie A è a doppia cifra.In questi ultimi 8 campionati ha segnato 157 reti in 260 gare ! A 36 anni e mezzo è sempre affidabile.

Oggi ha raggiunto con 190 gol in Serie A una vera leggenda del calcio come lo svedese Kurt Hamrin ( 150 gol solo con la Fiorentina ) al settimo posto assoluto della classifica dei marcatori in Serie A.

 Davanti ha a 15 gol di distanza Roberto Baggio. Se non si ritirerà dal calcio al termine della stagione è molto probabile che possa raggiungerlo nel corso della prossima stagione.

Luca Toni da parte sua col gol N° 20 segnato nel Verona oggi ha raggiunto alla 40ma posizione della graduatoria dei marcatori Roberto Bettega con 129 reti.Davanti ha ad una sola rete Pascutti e Graziani.Toni è più anziano di 5 mesi rispetto a Di Natale.

 Tenendo conto che Toni ha anche messo a segno 41 reti in campionati esteri ( 38 a Monaco col Bayern e 3 con l’Al Nasr ) si capisce come il campione del Mondo Toni potrebbe essere immediatamente alle spalle di Di Natale.

Intanto nel secondo anticipo brutta battuta d’arresto della Lazio che a San Siro contro l’Inter è stata sconfitta per 4-1.

 Emozione sugli spalti a fede neroazzurra per l’addio al calcio giocato del “mito” Zanetti. 19 anni di battaglie in neroazzurro con ben 857 presenze in campo.

 Il clan degli argentini poi in campo ha dato sostanza alla serata rasserenando anche il tecnico Mazzarri che proprio con le gare in casa ha perso molti punti utili per contendere il terzo posto al Napoli.( ben 9 pareggi a San Siro!)

Era un vero e proprio scontro diretto quello tra Inter e Lazio per un posto in Europa League e la Lazio dopo essere andata in vantaggio con Biava ha poi subito la rimonta finendo per soccombere pesantemente per 1-4 grazie ai gol di Palacio (2) di Icardi e di Hernanes l’ex che con il quarto gol al 34’ della ripresa ha chiuso ogni possibilità di recupero per i romani fermati più volte da un super Handanovic tornato decisivo.

Lazio fuori dall’Europa ed Inter certa del posto europeo.

Anche se venisse superata dal Torino a 61 e raggiunta dal Milan a 60 passerebbe per migliore differenza reti.

 Ora decisiva sarà la gara Torino-Parma di domani.Se il Toro batterà il Parma e poi la Fiorentina a Firenze nell’ultima gara di questo campionato estrometterà il Milan dall’Europa!

Tutto è nella mani di Ventura e nei piedi di Immobile e compagnia bella.

 

Per il Milan è la partita più importante di questo inizio stagione.

 Più importante anche di quella persa contro la Juventus. Vincere ad Empoli vorrebbe dire tranquillizzare tutto l’ambiente e permettere di crescere magari approfittando anche di un calendario in apparenza favorevole nelle due prossime uscite.

 Riprendere il cammino dopo il preventivabile stop contro la Juventus per questo “nuovo Milan” è indispensabile.

L’avversario è ben organizzato ed ha ottenuto meno di quanto meritato.

 Milan con novità.In campo da subito lo spagnolo Torres ed il centrocampista olandese Van Ginkel.Torres fa coppia in avanti con Menez.In difesa rientra Bonera . L’Empoli di Sarri mette in campo in attacco Tavano e Pucciarelli.

EMPOLI           MILAN             2-2

Tonelli (Empoli) al 14' del 1°tempo  PUCCIARELLI  (Empoli) al 21' del 1° tempo  Torres (Milan) al 43' del 1° tempo  Honda (Milan) al 12' del 2° tempo

 EMPOLI: Sepe Rugani Tonelli Laurini Mario Rui Vecino Croce Valdifiori Pucciarelli Verdi Tavano All.tore: Sarri

MILAN: Abbiati Abate Bonera Zapata De Sciglio De Jong Van Ginkel Honda Muntari Menez Torres All.tore: Inzaghi

 Arbitro:Calvarese

Primi minuti di gioco vivace da una parte e dall’altra col Milan che cerca soprattutto sulla fascia sinistra la profondità con le sgroppate di Menez.Empoli attento in difesa e pronto a ripartire approfittando della difesa alta del Milan.

 Al 13’ Empoli in vantaggio alla prima occasione con un colpo di testa di Tonelli.SOLITA STORIA CARO INZAGHI.Non volete o non potete intervenire sul più grave difetto mostrato dalla difesa rossonera in questi ultimi anni.L’assoluta incapacità di intervento sui palloni alti che spiovono in area di rigore! Anche in questo caso su calcio d’angolo alla destra di Abbiati,Tonelli solo in mezzo ad almeno 5 rossoneri può colpire indisturbato e segnare! Incredibile!

 Ed un minuto dopo ci vuole un grande intervento di Abbiati in angolo per evitare il raddoppio. Il tiro è stato di Pucciarelli. Per ora nessuna reazione da parte rossonera. 18’ Empoli applaudito dal pubblico ed assai veloce nelle trame di gioco e la difesa del Milan è lenta e macchinosa

.Ancora Abbiati impegnato da Vecino al 19’ .Un gran tiro dopo aver ricevuto da Tavano.

 Di una cosa siamo certi.L’Empoli non potrà correre così per tutta la partita.

 Intanto è ammonito Zapata per un fallo su Pucciarelli.

20’ Si mette malissimo per il Milan.Pucciarelli in velocità riceve da Tavano e quasi scherza con De Jong che non fa in tempo a rendersi conto di ciò che accade che la palla è già alle spalle di Abbiati. Doppio vantaggio pienamente meritato e difesa del Milan in condizioni impresentabili.

L’azione è partita da un calcio di punizione con palla finita a Tavano e smistata subito in mezzo all’area per Pucciarelli, Per ora il Milan ha segnato 8 gol ed 8 ne ha subiti.

Tavano è un incubo per i milanisti e sbuca da tutte le parti.Inzaghi deve cambiare qualcosa perché i suoi non sono messi bene in campo

Van Ginkel ha cominciato male col Milan.Deve uscire per infortunio.Entra Bonaventura.

AL 31’ un colpo di testa in corsa di Verdi fa sfiorare alla sfera la traversa di Abbiati!!

Ancora una bella occasione per l’Empoli.

 Empoli che si muove con armonia e velocità.Milan spaesato. Intanto un fallaccio inutile su Verdi costa un bel giallo a Muntari al 36’

 Al 38’ arriva il primo tiro in porta rossonero.E’ Bonaventura a sferrarlo dai 25 metri.Al centro della porta para Sepe. Pressing continuo dell’Empoli.

41’ tocca a Torres impegnare a terra Sepe.Leggero risveglio milanista. 42’ primo ammonito tra i toscani.E’ l’uruguagio Vecino.

 42’ ecco il primo gol di Fernando Torres con la maglia rossonera . L’azione parte da Abate che lancia Menez che non riesce a liberarsi per il tiro.Palla di nuovo ad Abate che sceglie il lancio in area ove Torres colpisce in elevazione con traiettoria a spiovere che non dà scampo a Sepe.

In effetti già da 5’ si era notato un cambiamento nella gestione della gara.

 Al 47’ proprio sul fischi del riposo Bonera in piena area tocca il pallone con la mano ma nessuno interviene. Che dire dei primi 47’ ? Milan brutto.Empoli eccellente.Milan che poteva anche essere sotto per 3-1 e non ci sarebbe stato nulla da ridire

Corsa ed organizzazione per gli azzurri,confusione e pessima prova della difesa per i rossoneri.La gara non è ancora persa per Inzaghi ma molte cose dovranno cambiare nel secondo tempo altrimenti è più prevedibile che subisca ancora Abbiati piuttosto che segni ancora Torres.

Ad inizio ripresa fuori Muntari confusionario e falloso come non mai e dentro Poli.

 Intanto Sarri allenatore dell’Empoli è rimasto negli spogliatoi.Evidentemente espulso per proteste a fine tempo per quel tocco di Bonera…

50’’ ed ancora un tiro dell’Empoli parato senza problemi da Abbiati.Autore Verdi. Il Milan si proietta in avanti.Giocoforza rischierà molto in difesa. 4’ ammonito anche De Sciglio per fallo su Pucciarelli che sta giocando alla grande.

Detto fatto.Al 9’ l’empolese Tavano da solo davanti ad Abbiati spreca malamente il facile 3-1 Errore che potrebbe costar caro ai toscani.Tavano era stato lanciato da Vecino.

Menez in azione personale al tiro centrale all’11’

12’ pareggia il Milan con il terzo gol di Honda abile al tiro da posizione centrale dopo un dribbling vincente.Sepe si tuffa in ritardo sulla sua sinistra.Ecco cosa è il calcio!Cosa avevo detto poco fa? L’errore di Tavano potrebbe costare la partita all’Empoli.Bravo è stato Menez nel servirlo ed ingenuo Tonelli nel controllo del giapponese che con Inzaghi ha notevolmente migliorato il rendimento.

Traversa di Menez al 16’! Il Milan spinge alla ricerca del terzo gol.L’Empoli sta calando. Dopo azione di Torres con tre dribbling a protezione della palla viene servito Menez al limite che scaraventa sulla traversa! Empoli che soffre e poco dopo rischia ancora Da soli Abate,Honda,Torres e soprattutto Menez tengono a galla il Milan. 18’ da Abate a Torres che entra in area e sferra un diagonale che esce di poco! In 3’ il Milan ha segnato un gol,preso una traversa e sfiorato un altro gol.

E’ la squadra squilibrata votata all’attacco prediletta da Inzaghi.Le emozioni non mancano. Esce Tavano ed entra Maccarone nell’Empoli. Al 23’ deve uscire Laurini per infortunio,al suo posto Hysaj difensore della Nazionale Albanese.

 Come avevamo previsto l’Empoli non poteva correre a mille come nel primo tempo.L’Empoli è nettamente calato ed il Milan potrebbe approfittarne.Ma di una cosa siamo certi.CON IL MIGLIOR ATTACCO E LA PEGGIORE DIFESA NON SI VA DA NESSUNA PARTE IN ITALIA. Inzaghi forse vuol fare come Zeman?

30’ ultimo cambio Empoli con Pucciarelli che esce lasciando il posto a Zielinski giocatore polacco in prestito dall’Udinese. 33’ punizione guadagnata da Bonaventura da ottima posizione.Sia Honda che De Jong possono tirare.Batte il giapponese ma la palla esce non di molto.

 Esce Torres che ha ben giocato ed entra Pazzini che è più come Inzaghi in area di rigore. 35’ ammonito Valdifiori dell’Empoli per un fallaccio su e Jong.L’arbitro prima mostra il giallo poi il rosso.Empoli in 10’ nel finale di gara

Forcing del Milan.E’ normale,l’Empoli appare cotto.Abate al 90’ è fermato in dubbio fuori gioco e non è la prima volta.Saranno 4’ i minuti di recupero. Honda si dà un gran daffare e sicuramente stasera è tra i migliori del Milan assieme ad Abate e Menez.

 Finisce per 2-2 la sfida del Castellani di Empoli. Gara dai due volti.Se Tavano segnava il 3-1 per il Milan era la sconfitta. Se Menez invece della traversa colpita avesse messo dentro l’Empoli avrebbe perso la gara. Quindi giusto 2-2 MA CARO MILAN NON CI SIAMO PROPRIO.

 Empoli generosissimo e bravo fino a che ha retto il fiato.Milan con tre quattro ottimi giocatori ma con un sistema difensivo ASSURDO.

ASSOLUTA MANCANZA DI EQUILIBRIO IN CAMPO.

Un’altra stagione buttata?

 

Quando un allenatore come Allegri dice: “ Juventus, conta solo vincere,il bel gioco fine a se stesso non mi interessa..” come ha detto Allegri alla vigilia della trasferta di Bergamo contro l’Atalanta e soprattutto alla vigilia della trasferta Champions contro l’Atletico e prima della sfida coi rivali giallorossi si capirà bene in che modo i bianconeri gestiranno la partita di stasera.

 Soprattutto dopo aver già saputo che la Roma che pare l’unica avversaria per lo scudetto,nel pomeriggio aveva battuto per 2-0 il pericoloso Verona sbagliando gol fatti e segnandone due bellissimi ,difficili e nel finale di gara.

Roma quindi,come lo scorso anno, che si avvicina alle vittorie con qualità di gioco,in definitiva con approccio mentale meno sparagnino e dal momento che i risultati arrivano i giallorossi fanno bene a proseguire con il loro cliché.

 ROMA        VERONA           2-0

FLORENZI  al 30' del 2° tempo   DESTRO 41' del 2° tempo

Come detto solo nel finale la Roma ha abbattuto il bunker difensivo del Verona.Un capolavoro di Florenzi al 30’ della ripresa con tiro dai 25 metri e con palla precisissima alla sinistra del portiere Gollini ed un altro di Mattia Destro con tiro quasi da centrocampo con palla violenta e precisa che non permette allo stesso Gollini alcun intervento tra i pali.Questo al 41’ La Roma festeggia nel contempo le 38 primavere di capitan Totti anche lui andato ad un passo dal segnare un gol.

 ATALANTA     JUVENTUS          0-3

 TEVEZ  al 35' del 1° tempo ed al 14' del 2° tempo  MORATA  al 37' del 2° tempo

 Tra il 12’ ed il 13’ della ripresa c’è tutto il fascino del calcio.

Viene mostrato interamente ed è capibile come da una parte ( l’Atalanta ) ci si possa disperare e dall’altra ( la Juventus ) invece ci si possa riempire d’orgoglio e di convinzione.

 Accade questo. Un miracolo! Un arbitro che dà un rigore all’avversario dei bianconeri!! Si chiama Orsato.Inaudito! Eppure accade!

Fallo di Chiellini su Molina. La difesa della Juventus è ancora imbattuta!

 Buffon è un gran portiere ed ha enorme esperienza.

Va sul punto di battuta un “vecchio “ bomber ,l’argentino Denis che ha un po’ le polveri bagnate.Ha anche la faccia abbastanza spaurita

.Dentro di me dico.Questo lo sbaglia,magari batte una bordata alta.

 Invece va al tiro,un tiretto sulla sinistra di Buffon che respinge con assoluta tranquillità!! Porta ancora inviolata!

 Ma il calcio è crudele e spietato a volte,così come è la Juventus stasera.Riparte l’azione con palla che quasi al limite dell’area bergamasca finisce sul piede di Tevez che con un tiro nemmeno poi tanto imparabile finisce in gol alle spalle di un poco reattivo Sportiello.

 In un minuto si è scritta la storia della partita e si è avuta la dimostrazione di che cosa voglia dire forza e convizione nei propri mezzi.

E pensare che l’Atalanta aveva iniziato assai bene rendendosi molto pericolosa ma era stata freddata dal solito Tevez al 36’ servito da un lancio di Lichtsteiner con Sportiello in uscita dai pali.

 Tevez che con la doppietta di stasera è già a quota 4.

Poi nel finale c'è gloria anche per Morata che segna il 3-0 con un bel colpo di testa centrale che non dà scampo a Sportiello.

 

 Buffon è arrivato a 801’ di imbattibilità! Il record assoluto di Sebastiano Rossi del Milan è a 929 ‘.

 

L’ultimo gol subito da Buffon in campionato risale al 28 aprile del 2014 allo stadio Mapei di Reggio Emilia in Sassuolo 1-Juventus 3   al 9’ del primo tempo fu Zaza a segnare complice anche una deviazione di Ogbonna. Poi 8 gare senza subire. Per appunto 801’

 

Sulla strada del record c’è la Roma, ancora una volta.

 

 Ed eccoci al derby milanese.Francamente tutti i dati diffusi circa l’affluenza e l’incasso sorprendono assai.Ma vi siete sbagliati? E’ già arrivata la tredicesima?

Record di incasso per il Milan in campionato con quasi 80 mila paganti ed oltre 3,2 milioni di euro di incasso.

Ma l’avete vista la classifica? E’ uno dei derby più in tono minore della storia.

Una squadra il Milan ha 17 punti in classifica ,l’altra l’Inter ne ha 16.

Possibilità di vincere lo scudetto:ZERO VIA ZERO UGUALE A ZERO Tant’è!

Godiamoci  lo spettacolo se spettacolo sarà.

 Derby di Milano N° 213 .Record di incasso con 3.233.620 euro con biglietti di tribuna d’onore venduti a 400,00 euro.

 Ovvio che c’è interesse anche per il ritorno di Mancini sulla panchina dell’Inter. Inter che cambia modulo adottando un 4-3-1-2 con l’impiego d Kovacic dietro le due punte Icardi e Palacio.Manca lo squalificato Medel. Inzaghi invece propone un Milan con un’unica punta che è lo spagnolo Fernando Torres in attesa di un suo “sblocco” per far volare i rossoneri.

C’è un problema però:in difesa vista l’indisponibilità di Bonera per squalifica si rivede Zapata..hai hai hai….

Milan privo anche di De Jong per infortunio,rimpiazzato da Muntari. Torres è quindi stato preferito allo stanco Honda

MILAN      INTER              1-1

Menez (Milan ) al 23' del 1° tempo  Obi ( Inter ) al 16' del 2° tempo

 Milan (4-2-3-1): Diego Lopez Rami Mexes Zapata De Sciglio Essien Muntari Bonaventura Menez El Shaarawy Torres. All. Inzaghi.

 Inter (4-3-1-2): Handanovic Nagatomo Ranocchia Juan Jesus Dodò Guarin Kuzmanovic Obi Kovacic Icardi Palacio All. Mancini.

 Arbitro: Guida di Torre Annunziata

Al 1’ una fallo di Mexes su Icardi al limite dell’area rossonera non è sanzionato da Guida.

Al 7’ erroraccio di Muntari in fase di impostazione d’azione con Icardi che se ne va solo soletto in posizione centrale ma Diego Lopez riesce a compiere un mezzo miracolo evitando lo svantaggio!Il tiro di Icardi è stato fermato con la suola dello scarpino da Diego Lopez.

Molto aggressiva la manovra interista mentre il Milan agisce quasi in contropiede. Si infortuna al volto Dodò dopo uno scontro con Muntari.Rimane un paio di minuti fuori. 12’ un sinistro dai 20 metri da parte di Guarin è ben neutralizzato da Diego Lopez. Milan finora non pervenuto.Anzi, Milan che gioca molto male.L’Inter attua un pressing alto ed i rossoneri non riescono ad impostare un’azione che è una! I

n questi casi,non è osceno che il calcio ti premi quando non te lo meriti!Alla primissima azione d’attacco il Milan passa!

Una discesa sulla sinistra di El Shaarawy servito da Essien,si conclude con con bel passaggio in area che vede l’intervento di precisione da parte di Menez che batte senza scampo Handanovic.Il Milan è in vantaggio al 23’. Il gol di Menez è stato pregevole.

Al 27’ Mexes che stasera è il capitano del Milan ,è costretto al fallo tattico su Guarin e si becca un giusto giallo.Ora il Milan è cresciuto anche se sembra giocare come il gatto con il topo.Appare volutamente frenato.Al 31’ giallo anche per l’interista Obi che ha steso Rami.Non è un bel derby.E’ giocato soprattutto su nervi e sull’agonismo.Nel Milan buona la prova della coppia Rami-Bonaventura che agiscono sulla destra.Confusione a centrocampo con Muntari ed Essien non lucidi nella impostazione.Finale di tempo a marca interista con un Nagatomo molto attivo sulla destra ed impostazione generale della squadra con caratteristiche più manovriere rispetto ai rossoneri che cercano la botta in velocità.

Ancora molto anonimo risulta essere Torres tra i rossoneri così come lo è Palacio tra i neroazzurri.

 Nei primi minuti della ripresa una occasione per parte.Prima è Bomaventura a spaventare Handanovic con un diagonale che esce di pochissimo con palla deviata da Jesus , poi mischia furiosa davanti alla porta milanista con Kuzmanovic che crossa in area,Lopez respinge su Kovacic che colpisce male.La palla resta lì poi arriva Icardi che spara in curva.

 Al 16' arriva il pareggio dell’Inter grazie ad un tiro di precisione effettuato da Obi ,un tiro che sorprende assai Diego Lopez che pur distendendosi per quanto è alto alla sua sinistra non ce la fa a deviare la sfera!

E’ stato Nagatomo a servire al centro con palla respinta male da Zapata. Al 20’ ammonito anche Bonaventura per fallo su Palacio..Il Milan non riesce a manovrare con continuità.Il centrocampo non ha qualità. Poi anche il giallo tocca a Juan Jesus che atterra Bonaventura. Cercano di correre ai ripari i due allenatori con dei cambi.Nell’Inter entra Hernanes ed esce Obi al 28’ mentre tra i rossoneri un deludente Torres lascia spazio a Honda al 28’

Alla mezz’ora incredibile traversa colpita da El Shaarawy che evidentemente proprio non riesce più a segnare un gol a San Siro!Fuga sulla sinistra e da solo dopo l’ingresso in area un tiro che si stampa sulla trasversale..veramente incredibile errore..

Un confusionario Muntari lascia il campo a Poli al 31’ Un tiro di Honda bloccato da Handanovic al 32’ ed un minuto dopo dalla parte opposta una bella girata di Icardi su cross di Guarin per poco non finiva in rete.La palla ha toccato lo spigolo alto del palo alla sinistra di Diego Lopez.

 La gara si conferma non bella ma aperta ad ogni risultato.Evidenti le carenze tra i rossoneri.C'è un problema El Shaarawy.Il ragazzo è volenteroso ma ha assoluto bisogno di gol.Lo cerca con insistenza anche al 37’ invece di passare la palla a Menez ma si impappina e Jesus rinvia.

 Mancini tenta di acciuffare la vittoria con l’inserimento di Osvaldo al posto di Icardi ma probabilmente lo fa per prender tempo.Manca un minuto al 90mo.Ed il recupero sarà di 4’.

La grande occasione per vincere il derby capita al 49’ sul piede di Poli che la sbaglia clamorosamente.Il suo tiro è stato anche deviato da ranocchia.

Ma tutto sommato il pareggio è stato il risultato più giusto.

Queste sono due squadre modeste che faticheranno moltissimo per agguantare un posto pr l'Europa quale che sia...

 

Campionato italiano di massima serie in vacanza fino alla befana e non assurdamente fermo per oltre un mese come avviene nella Bundesliga.

Campionato mediocre come più volte sottolineato. Campionato che probabilmente verrà vinto ancora dalla Juventus nettamente più quadrata ed esperta rispetto alla Roma del “fumantino” sergente Garcia.

Per il resto che tristezza. Una tristezza sottolineata anche dalle gare Roma-Milan e Fiorentina-Empoli.

Francamente che tutto o quasi l’interesse sia riservato alla lotta per il terzo posto che porterà i danari della Champions sembra sottolineare il poco valore di questo torneo.

 Per questo terzo posto lotteranno Lazio,Napoli,Sampdoria,Genoa, Milan e Fiorentina essendo troppo altalenanti sia l’Udinese che l’Inter accreditate di ben altre prospettive ad inizio campionato.

Resto convinto che Fiorentina e Napoli abbiano le migliori possibilità e siano meglio attrezzate anche se finora hanno evidenziato evidenti limiti.

La Fiorentina fermata con merito sull’1-1 dall’Empoli che continua a stupire col gioco,dimostra di non trovarsi a suo agio nelle gare casalinghe ove ha perso parecchi punti.E’ una squadra che gioca e spinge sempre e se quel 2/4/2 casalingo fosse stato come dovuto un 4/4/0 troveremmo la viola da sola al terzo posto che è pienamente nelle possibilità della Fiorentina.

Ed è a quel posto che puntano Montella e la dirigenza.Si sta ancora scontando la perdurante assenza di Rossi e la ancora scarsa condizione di Mario Gomez.

Comunque è prevedibile che il rendimento possa aumentare nel girone di ritorno.

 Il Napoli francamente così come il Milan ha una difesa poco presentabile che rovina il buono che l’attacco produce ma ha potenzialità notevoli migliori delle altre almeno in avanti.

 La partita Roma-Milan ha mostrato di che pasta sia fatto il Milan 2014/2015.

Inzaghi ha capito che di fronte a squadre più forti ( lasciamo stare le frasi ad effetto del Presidente Berlusconi..) come sono la Fiorentina,la Juventus e la Roma è meglio coprirsi,adottare tattica prudente puntare anche allo zero a zero.Il fatto che ci sia riuscito sia contro la Fiorentina in casa che contro la Roma ieri sera all’Olimpico pur rischiando grosso nel finale dimostra che il giovane tecnico rossonero ben conosce la situazione.

Di certo non si capisce chi possa segnare.Si nota l’assoluta mancanza di una vera punta anche se è molto meglio che questa punta non sia più Balotelli.

Ed ha ragione Inzaghi a dire che il Milan visto nella ripresa poteva e doveva segnare almeno un gol.Ma se le occasioni capitano sul piede di Poli,siamo messi male.Torres è scomparso e non gioca più, El Shaarawy prende lo stipendio quello si faraonico e resta in panchina.

I milanisti si consolino col fatto che per la prima volta in trasferta la difesa è rimasta senza gol sul groppone..

 Comunque non si può non rilevare quest’altro obbrobrio.

 Derby toscano Fiorentina-Empoli

La Fiorentina è scesa in campo con Neto Savic Rodriguez Basanta Joaquin Vargas Cuadrado Fernandez Valero Pizarro Gomez 11 stranieri su 11 ! Ed altri 9 su 11 erano in panchina.Incredibile!

L’Empoli ha utilizzato invece 9 giocatori italiani sugli 11 della formazione titolare.Ed altri 7 su 11 della panchina erano italiani.

 Totale nella Fiorentina 20 su 22 giocatori sono stranieri

 Totale nell’Empoli 16 su 22 giocatori sono italiani

 Quel’è la giusta misura?

E poi magari ci restiamo male se la Nazionale di calcio viene battuta dalla Costa Rica …

 

 La ripresa dei campionati dopo la sosta invernale ( breve in Italia anche se inquinata da “assurdi” viaggi dettati da esigenze di sponsor –vedi Supercoppa Italiana e amichevole di lusso del Milan ) può portare a risultati inaspettati.

 Si sono interrotti i ritmi di gioco ormai acquisiti in quattro mesi di gare e si è staccata la spina della concentrazione almeno nella gran parte dei giocatori.

 In Spagna abbiamo visto i risultati.Real Madrid e Barcellona KO e Atletico Madrid squadra più operaia e”povera” mentalmente che invece vince e si riavvicina alla vetta.

E’ stata una conferma.I ricchi miliardari del Real e del Barcellona sono stati meno concentrati dei giocatori dell’Atletico abituati a lottare su ogni pallone così come comanda Simeone.

LAZIO  SAMPDORIA          3-0

In Italia si è ripreso stasera con una gara interessante che ha dato importanti indicazioni. Il risultato di Lazio-Sampdoria 3-0 non lascia spazio a dubbi.

 Per ora il terzo posto è della Lazio di Pioli che vanta parecchia qualità in avanti non sempre supportata dalla fase difensiva.

Comunque ha avuto ragione Pioli che dispone al momento di un Felipe Anderson in gran forma su Mihajlovic che si è visto nei giorni scorsi cedere un importante giocatore,quel Gabbiadini passato al Napoli.

Di Parolo,Anderson e Djordjevic i gol della vittoria.

 Domani tutte le altre gare con il prologo delle 12.30 un interessante Udinese-Roma con a chiudere alla 21 l’attesissima Juventus-Inter .

Attenzione,l’Inter con Podolski potrebbe aver fatto un colpaccio!

 

 Vediamo allora che cosa dirà questa gara tra Torino e Milan anticipo al sabato della 18ma giornata della Serie A. Una Serie A che sta vivendo alcuni interessanti colpi di mercato.Su tutti i due dell’Inter perché portare nel nostro campionato giocatori come Podolski e Shaqiri è senz’altro un bel colpo.Poi altro bel colpo è quello di Diamanti alla Fiorentina.Infine quello di Cerci al Milan sulla cui utilità comunque continuo ad avere dubbi.

 TORINO   MILAN       1-1

 Menez ( MI) su rigore al 3’ del 1° tempo Glik (TO) al 36’ del 2° tempo

TORINO: Padelli Moretti Glik Maksimovic Darmian Peres Vives Gazzi Farnerud Quagliarella Martinez All.tore: Ventura

 MILAN: Diego Lopez Armero Mexes De Sciglio Rami Bonaventura De Jong Muntari Montolivo Menez Niang All.tore:Inzaghi

 Arbitro: Rocchi di Firenze

Il Milan scende in campo con una divisa color giallino zabaione poco montato di scarso effetto scenografico. Milan subito in vantaggio al 3’ con un rigore procurato da Menez e da lui stesso trasformato con un potente tiro centrale che non ha dato scampo a Padelli. E’ stato evidente come la maglia di Menez si sia allargata causa trattenuta da parte del N°25 del Torino Glik. L’arbitro Rocchi non ha avuto dubbi.

 La risposta del Torino non si fa attendere e per due volte consecutive tra il 9’ e l’11’ è il portiere del Milan Diego Lopez a salvare la sua squadra dalla capitolazione.Prima respinge un gran tiro di Farnerud,poi impedisce a Quagliarella la botta vincente.

 Si arriva al 16’ quando Rocchi ammonisce Glik del Torino per una gomitata a Menez che evidentemente crea molti problemi al N°25 del Torino

. Lo stesso cartellino tocca poco dopo a Menez per una ginocchiata su Moretti.

 Al 23’ Moretti con un colpo di testa nemmeno troppo violento per poco non pareggiava il conto.Siamo alla solita minestra milanista.La assoluta incapacità della difesa ormai da due anni e passa di sapersi difendere dalle battute dei calci d’angolo o dalle punizioni in fase di attacco.La palla indirizzata sul secondo palo se ne esce senza che nessuno la colpisca.

 Ammonito anche De Sciglio per fallo su Darmian.

 Ed ecco un’altra prova di quanto andavamo dicendo:alla mezz’ora il Milan è fortunato quando un colpo di testa di Darmian a botta sicura,su battuta da punizione di Vives, fa finire la palla in pieno sul palo alla destra di Diego Lopez.

La difesa del Milan balla e se non arriverà il raddoppio in contropiede credo possa reggere ancora per poco.

 Miracolo a Torino! Al 35’ si vede un’azione di Niang! Il giovane francese si libera bene al tiro con una veronica e tira di poco alto sulla traversa di Padelli.Dopo due anni di nulla è già un buon inizio!

Al 47’ guaio per il Milan che resta in 10 uomini causa la seconda ammonizione a carico di De Sciglio per un fallo su Darmian.Ed infatti poco prima della chiusura del tempo ( durato 51’ ) ancora una grossa opportunità per il Torino di pareggiare.Solita battuta da fermo e colpo di testa di Glik con palla di pochissimo alta ! Quattro occasioni venute tutte a seguito di calci da fermo.

 Inzaghi fa entrare Abate al posto di Niang che tra l’altro era stato ammonito per un fallo su Moretti e si era anche infortunato ad una spalla

 Milan in vantaggio ma fortunato,Torino solo a sprazzi ma molto più pericoloso. Nel secondo tempo ai rossoneri serviranno gli attributi

 Infatti la ripresa inizia come prevedibile col Torino all’attacco.Un Torino che difetta di precisione ed è troppo forsennato. Al 9’ Inzaghi toglie un Muntari (ammonito da poco ) con più poca energia ( ma non ne gestacci che fa dopo in panchina) e fa entrare Poli mentre Ventura mette El Kaddouri al posto di Vives

. Partita a senso unico come prevedibile visto che i rossoneri hanno un uomo in meno e non riescono assolutamente ad imbastire azioni di alleggiremento

Bonaventura è elemento fondamentale per tentare qualche sortita.Insomma il Milan sta giocando da squadra operaia come il Torino. 22’ bella girata di testa di Gazzi ma proprio su Diego Lopez che para.Entra Benassi nel Torino al posto di Farnerud.L’unico nel Torino dotato di buone qualità balistiche è Quagliarella che impegna Diego Lopez al 27’ con un violento tiro centrale.Al 29’ bel passaggio in profondità di Maksimovic con palla per Benassi che tira fuori da ottima posizione.

Il Torino domina ma non passa.

 Inzaghi si copre ancora di più.Fuori Menez e dentro l’ariete Alex

. Alla fine dai e ridai è il capitano Glik che al 36’ con un perfetto colpo di testa mette dentro il pallone ell’1-1 più che meritato per il Torino.Per Glik è il sesto gol in campionato! Ovviamente il Milan ha subito ancora un gol da calcio d’angolo! Rami è stato anticipato nettamente da Glik.

 Finisce sull’1-1 all’Olimpico di Torino.Una gara modesta con un Milan operaio modesto che si è difeso fino a che ha potuto.Di certo il Torino non è una grande squadra ma ha tentato di giocarsela fino in fondo ed almeno il punto l’ha strameritato.

Credo che per i discorsi Champions del Milan ci voglia ben altro.

 Continuando così verrà sorpassato anche da Fiorentina ed Inter ed il terzo posto resterà tabù.

 C’è sempre la Coppa Italia…

 

 E’ finito il girone di andata del campionato di Serie A 2014/2015

Credo che la classifica parli chiaro tranne in un paio di casi,forse tre.

JUVENTUS  46 punti  14/4/1  40/9

ROMA 41 punti  12/5/2  32/14

NAPOLI 33 punti  9/6/4  34/24

SAMPDORIA  33  punti  8/9/2  25/17

LAZIO  31  punti  9/4/6   33/22

FIORENTINA 30 punti  8/6/5   37/18

GENOA 28 punti  7/7/5   27/23

MILAN  26 punti  6/8/5  27/22

INTER 26 punti  6/8/5    29/25

 Era chiaro a chi vedesse senza paraocchi la situazione ,senza infingimenti dovuti al “dover parlare bene o meno male possibile del grande di turno “ che: le due milanesi Inter e Milan fossero ben poca cosa.

Grande stampa ,squadra piccola. Grandi budget,rendimenti deficitari.

                                           

Le partite delle due milanesi quella di ieri sera dell’Inter a Empoli e quella di oggi a San Siro del Milan contro l’Atalanta sono emblematiche.

 Eppure se leggete i titoli dei giornali delle grandi città noterete come sia stato messo in risalto il fatto che l’Inter abbia fatto poco a Empoli,abbia poco osato.

 La verità è che l’Empoli ha letteralmente messo sotto i neroazzurri e che l’Empoli avrebbe strameritato i tre punti,come in altre occasioni peraltro.

Ecco la prima anomalia di questo girone di andata: LA CLASSIFICA DELL’EMPOLI che è bugiarda.

 I toscani sono al quarto 0.-0 casalingo consecutivo ed hanno pareggiato ben 10 gare su 19. Per la qualità del gioco espresso dovrebbero essere come minimo a 25/26 punti in zona di ampia sicurezza invece quella qualità di gioco non supportata da punte in grado di offendere ed anche da scarsa sorte costringono ancora la formazione di Sarri a guardarsi con preoccupazione alle spalle ove il margine sulla terz’ultima,il Cagliari è di soli 3 punti.

 Non è bugiarda invece la classifica sia dell’Inter che del Milan. I rossoneri sono in piena involuzione.Il gioco non si è mai visto.I punti finora fatti sono stati soprattutto frutto di un buon inizio con Honda che sembrava un vero bomber ( che non può essere..) prima e poi con un Menez il cui buon momento (aiutato anche da qualche rigore ) ha confuso a tal punto le menti dei dirigenti rossoneri da far si che venisse “sbolognato “ Fernando Torres per puntare tutto su Menez e Cerci.Ed i risultati si vedono

20 punti di distacco dalla Juventus alla fine del girone di andata con scarsissime possibilità di agguantare Napoli ,Fiorentina e Sampdoria che lotteranno più della Lazio per il terzo posto.

 Crisi profonda del calcio milanese.Ed anche con poche se non nessuna giustificazione.La classifica meritata è quella.Ma se dovessimo scommettere su una rimonta vedremmo meglio i neroazzurri rispetto ai rossoneri cui difetta proprio l’anima,la qualità sia in difesa ( soprattutto ) che a centrocampo che in attacco.Milan: con 2 punti nelle ultime 4 gare dove vuoi andare ?

La classifica della Fiorentina invece possiamo considerarla UNA MEZZA VERITA

’Diciamo che il bicchiere per Montella è mezzo pieno,vista la serie infinita di infortuni degli attaccanti e la perdurante crisi vissuta da Mario Gomez,e la classifica  è in piccola parte non veritiera.Avrebbero potuto avere i viola al termine dell’andata 3-4 punti in più ed essere quanto meno alla pari del Napoli.

Montella lo sa bene che in questo campionato molto livellato in basso la sua squadra soprattutto ora che anche Rossi si sta avvicinando al rientro ha tutte le caratteristiche giuste per centrare l’ultimo posto buono per la Champions.

 La seconda anomalia di questo girone di andata è la POSIZIONE IN CLASSIFICA DEL SASSUOLO che è bugiarda.

 I neroverdi di Di Francesco hanno dilapidato nei minuti finali di 4 incontri almeno 8 punti.Anche il Sassuolo così come l’Empoli ha pareggiato 10 volte su 19 ma avendo a disposizione a differenza dei toscani un buon attacco ne ha vinte due di più di gare e con i suoi 25 punti è in posizione tranquilla di classifica.Ma con maggiore attenzione e fortuna i punti avrebbero potuto essere anche31/32 e sarebbero stati meritati per l’impostazione data dall’allenatore che privilegia il calcio offensivo.

 Non ci siamo dilungati sui primattori,anzi sulla primattrice.La Juventus che si avvia a conquistare il suo quarto titolo consecutivo con merito.Crediamo che anche per quest’anno la Roma che ha perso molta lucidità nelle ultime gare dovrà rassegnarsi al secondo posto. Ovvio che l’obiettivo di Garcia sia quello di arrivare allo scontro diretto con i bianconeri in programma a Roma il 1 marzo con un distacco ragionevole altrimenti il campionato sarà finito anzitempo.

Un plauso ad altre tre squadre che si sono messe in evidenza

Una la Sampdoria è ambiziosa e ben guidata.Potrebbe tenere sino al termine.Non credo che Eto’o potrà fare sfracelli.E’ tornato per rimpinguare ancora il contro in banca e stare più vicino ai suoi che abitano a Milano.Ma la Sampdoria con i 33 punti alla pari del Napoli è la vera sorpresa del campionato. Il Napoli avrebbe le potenzialità per lottare anche per il titolo ma è troppo altalenante.Di sicuro è la favorita per il terzo posto.

 Ottimi i tornei di Genoa e Palermo.

Sottotono l’Udinese che non può vivere solo su Di Natale anche se continua a fare dei “colpi” di mercato sia in entrata che in uscita, come quello di Muriel alla Sampdoria.

 Per la lotta per non retrocedere con tutta probabilità due sono già le candidate alla retrocessione certa.Il Parma e il Cesena.Quasi impossibile salvarsi con 9 punti alla fine dell’andata.

L’ultimo posto da evitare sarà una cosa a 3/5 squadre.Cagliari,Chievo,Empoli,Atalanta e Verona con Cagliari e Chievo indiziati numero uno.

 Circa il Verona di Mandorlini che appare in caduta libera ( solo 7 punti nelle ultime 8 gare ) è riuscito a beccare 10 gol a 1 dalla Juventus in soli 4 gg.Una bella impresa.

 Capocannoniere Tevez con 13 reti.E’ già un bel bottino.

 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8
Ci sono 28 persone collegate

< settembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
           

Cerca per parola chiave
 

Titolo
A.C. Fiorentina (1)
EUROPEI FRANCIA 2016 (1)
EUROPEO FRANCIA 2016 (1)
Qalificazioni Europei di Francia 2016 (1)
US PISTOIESE 1921 (1)
Aberrazioni (1)
AC MILAN CHE ERRORE (1)
acquisti (1)
AGRICOLTURA E FLOROVIVAISMO (1)
AMBIENTE (25)
AMBIENTE MARE (1)
ambiente,mare,ecologia (4)
Ancora la Gazzetta su Balotelli (1)
ANNIVERSARI (2)
ARTE E CULTURA (1)
ARTE E SPETTACOLO (8)
ARTE, CULTURA, CINEMA, MUSICA (8)
arte,cinema,spettacolo (2)
Assurda manifestazione calcistica (1)
ATORN (4)
AUGURI (3)
avvenimenti (6)
BANCHE (1)
BUNDESLIGA (3)
BUON NATALE (1)
calcio (200)
Calcio Commenti (4)
calcio curiosità (1)
Calcio internazionale (2)
CALCIO MILAN (1)
calcio pisa (1)
CALCIO - USSI (1)
calcio balotelli (1)
calcio bayern (1)
Calcio Bundesliga (1)
calcio campionato (117)
Calcio Campionato Serie A (2)
calcio champions (18)
Calcio Champions commenti (1)
Calcio Champions League (41)
Calcio Commenti (163)
Calcio commento (5)
Calcio Coppa America (5)
Calcio Coppa America ed Europei (1)
Calcio Coppa d'Asia e Coppa Italia (1)
calcio coppa italia (18)
Calcio Coppa Italia e Coppa del Re (1)
CALCIO CORROTTO (1)
CALCIO COVERCIANO (1)
Calcio Crisi (1)
Calcio critiche (2)
Calcio critico (27)
CALCIO CURIOSITA' (1)
calcio curioso (1)
CALCIO D'ESTATE (1)
CALCIO DILETTANTI E TORNEI (2)
CALCIO DILETTANTIE TORNEI (2)
Calcio e Politica (1)
Calcio e record (1)
Calcio estero (3)
Calcio Europa League (19)
Calcio Europa League 2017-2018 (1)
calcio europei (17)
Calcio Europei 2016 (1)
Calcio Europei Francia 2016 (3)
Calcio Europeo (2)
Calcio FIGC (2)
Calcio Fiorentina (5)
Calcio Francia 2016 (1)
CALCIO GIOVANILE (10)
CALCIO IN TV (1)
Calcio Inter (1)
calcio internazionale (139)
Calcio Internazionale amichevoli (1)
Calcio internazionale costume (1)
Calcio Italia (13)
Calcio Italiano (2)
calcio juventus (3)
calcio lega pro (75)
Calcio Lega Pro Girone A (1)
Calcio Lega Pro Girone B (8)
Calcio malato e violento (1)
Calcio marcio (5)
Calcio mercato (3)
Calcio Mercato Estivo (1)
calcio milan (36)
Calcio Milan IL RIECCOLO (1)
calcio milan ed internazionale (1)
calcio mondiale (3)
Calcio Mondiale 2014 (1)
CALCIO MONDIALI (14)
Calcio Mondiali 2014 (37)
Calcio Mondiali Russia 2018 (1)
Calcio nazionale (18)
CALCIO NEWS (1)
calcio pisa (100)
calcio pistoia (1)
calcio pistoiese (143)
Calcio Premier League (1)
Calcio Premiere League (1)
Calcio Qualificazioni a Francia 2016 (1)
Calcio qualificazioni mondiali (3)
Calcio Scandali (2)
Calcio scandalo (1)
calcio scommesse (2)
CALCIO SENTENZE (1)
CALCIO SERIE A (75)
Calcio Serie A 2015-2016 (1)
Calcio Serie A 2017-2018 (1)
Calcio Serie A Commenti (1)
Calcio Serie A ed altro (1)
calcio serie c (64)
Calcio Serie C 2017-2018 (8)
Calcio Serie C Girone A (2)
Calcio Serie C Lega Pro (3)
Calcio Statistiche (5)
CALCIO STORICO (1)
calcio supercoppa (1)
calcio tedesco (2)
Calcio Teppismo (1)
calcio trofeo tim (1)
Calcio Uefa (1)
Calcio US Pistoiese (1)
CALCIOPISA (1)
CALCIOPOLI (6)
calciopoli corte dei conti (1)
calcioscommese (1)
calcioscommesse (25)
CALCIOSCOMMESSE - IL BLOG DEL DIRETTORE (2)
calcioscommesse fase due (3)
calcioscommesse fase uno (1)
CALCIO-USSI (1)
Campagna pro balotelli della Gazzetta (1)
campionato (38)
campionato 2012-2013 (1)
campionato 2013-2014 (1)
Campionato Calcio (1)
Campionato Calcio Serie A (2)
campionato commento (2)
campionato Europeo Under 21 (1)
Campionato Serie A (25)
Campionato Serie A 2015-2016 (1)
Campionato Serie A 2016-2017 (9)
Caso Tavecchio (1)
champions (57)
CHAMPIONS LEAGUE (1)
Champions 2015-2016 (1)
Champions 2016-2017 (1)
Champions 2016-2017 ed altro (1)
Champions commenti (1)
Champions ed Europa League (1)
champions league (99)
Champions League 2015/2016 (1)
Champions League 2014/2015 (1)
Champions League 2014-2015 (1)
Champions League 2015/2016 (5)
Champions League 2015-2016 (6)
Champions League 2016-2017 (33)
Champions League commenti (1)
Champions League ed Europa League (2)
Champions Legaue (1)
Champiosn League (1)
cibm (1)
CICLISMO (4)
Commenti (4)
Commenti Calcio (1)
Commenti politici (2)
commento al campionato (1)
Commento Calcio (1)
Commento Campionato (1)
Commento politico (1)
Comune Viareggio (1)
Confederation Cup (2)
confederations cup (13)
COOPERAZIONE INTERNAZIONALE (1)
Coppa Africa 2015 (1)
Coppa America (7)
Coppa America 2016 (3)
Coppa America Centenario (1)
Coppa America del Centenario (1)
Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa d'Africa (2)
Coppa d'Asia (4)
Coppa d'Asia e d'Africa (2)
Coppa Italia (22)
Coppa Italia 2014/2015 (1)
Coppa Italia 2015/2016 (1)
COPPA ITALIA 2015-2016 (1)
Coppa Italia 2016-2017 (4)
Coppa Italia Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa Italia d'Asia e d'Africa (2)
coppa libertadores (1)
Coppe europee (1)
CREDITO ALLE IMPRESE (3)
Crisi Parma Fc (1)
Critica politica (479)
Critica politica e sportiva (2)
CRONACA (6)
CULTURA E INTRATTENIMENTO (1)
CULTURA -EVENTI (1)
CULTURA, ARTE, EVENTI (8)
Dal Mondo (11)
DIRITTI E DOVERI (1)
DISASTRI NEL MONDO (5)
DONNE NEL MONDO (6)
economia (4)
EDITORIA (1)
EDITORIA E GIORNALISMO (1)
EDUCAZIONE , GIOVANI (1)
Elezioni 2008 (3)
Elezioni Nicaragua (1)
ENTI PUBBLICI (2)
esperienze,vissuto,storie (3)
ESTERI (1)
Euro 2016 Francia (1)
europa league (48)
Europa League 2014/2015 (2)
EUROPA LEAGUE 2015/2016 (2)
EUROPA LEAGUE 2015-2016 (5)
Europa League 2016-2017 (9)
Europa Legaue (2)
Europei 2016 Francia (1)
EUROPEI CALCIO (12)
Europei Calcio 2016 spareggi (1)
EUROPEI CALCIO FRANCIA 2016 (1)
EUROPEI DI CALCIO (4)
Europei di Francia 2016 (4)
Europei Francia 2016 (37)
EUROPEI FRANCIA 2016 ED ALTRO (1)
Europeo Francia 2016 (3)
EVENTI E CULTURA (1)
EVENTI E FIERE (1)
FESTIVAL DELLA SALUTE (4)
FESTIVAL PUCCINIANO (1)
Fiorentina (1)
FLOROVAISMO (1)
FLOROVIVAISMO (22)
FLOROVIVAISMO NEL MONDO (19)
FOTO DEL GIORNO (3)
FRANCIA 2016 Qualificazioni (1)
FRANCIA 2016 Curiosità (1)
FRANCIA 2016 QUALIFICAZIONI (6)
FRANCIA EUROPEI 2016 (2)
FSRU OLT GASIERA (1)
FSRU TOSCANA (1)
FUMETTI (1)
GEMELLAGGI (1)
GIORNALISMO (2)
Giornalismo paraculo (1)
GIORNALISTI (4)
GRAN CANAL DE NICARAGUA (2)
Grande Torino (1)
Guinness Cup (2)
IDEA ABERRANTE (1)
IL RIECCOLO (1)
INFORMAZIONI (2)
International Cup (1)
INTERNAZIONALE (4)
INTERNET (2)
INTERNET E WEB TV (3)
INTERNET editoria (2)
INTERNET TV (9)
INTERNET TV, WEB TV, EDITORIA SUL WEB (15)
INTERNET WEB TV (1)
Juventus e Borussia Dortmund (1)
Juventus statistiche (1)
LA GASIERA (1)
LAVORO (1)
lega pro (21)
Lega Pro Girone A (5)
Lega Pro Girone B (7)
Lega Pro Pistoiese (4)
lega pro prima divisione (1)
Lega Pro US Pistoiese (1)
LEGA PRO US PISTOIESE 1921 (1)
MEDIA (1)
MEDICINA E SALUTE (1)
MEMORIAL (1)
messaggio pubblicitario (1)
Migrazioni insostenibili (1)
Milan (1)
Milan crisi (1)
MILAN FALLIMENTO ! (1)
Milan notizie (1)
Milan si cambia! (1)
MONDIALE PER CLUB (2)
Mondiale per Clubs (2)
Mondiali Calcio 2014 (1)
Mondiali 2014 Brasile (1)
Mondiali Brasile 2014 (1)
mondiali calcio 2014 (11)
MONDIALI DI CALCIO (13)
MONDIALI DI CALCIO 2010 (2)
Mondiali di Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 qualificazioni (1)
nazionale (2)
nazionale calcio (5)
Nazionale commenti (1)
Nazionale Italiana (3)
Nazionale Italiana calcio (2)
Nazionale Italiana di Calcio (1)
NICARAGUA (1)
notizie dal mondo (2)
NOTIZIE USSI (1)
NUOVA POLITICA (1)
OLT FSRU TOSCANA (2)
pallone sgonfio (1)
PARCHI (1)
PARCHI ambiente (1)
parco m.s.r.m. (2)
Parco MSRM (2)
PARCO SAN ROSSORE (13)
PERSONAGGI (10)
personaggi,giornali,editoria (5)
PISA 1909 (1)
pisa calcio (29)
PISA EVENTI (1)
PISTOIA (2)
PISTOIESE (14)
pistoiese calcio (2)
Play-off per Francia 2016 (1)
politica (153)
Politica e costume (3)
Politica a costume (1)
Politica critica (12)
Politica e costume (11)
Politica e Sociale (4)
Politica e Sport (4)
Politica Internazionale (1)
politica porto (1)
Politica sport costume (1)
premi e trofei (1)
PROPOSTE DI LEGGE (1)
QUALIFICAZIONI A FRANCIA 2016 (4)
Qualificazioni a Russia 2016 (1)
qualificazioni a russia 2018 (1)
Qualificazioni ai mondiali 2018 (3)
Qualificazioni mondiali russi 2018 (1)
RICERCA (1)
RICERCA e SOLIDARIETA' (1)
RICERCA SCIENTIFICA (1)
Riflessioni sui tempi (1)
rigassificatore (1)
RUGBY (1)
SALUTE E MEDICINA (2)
SANITA' E SALUTE (2)
SCANDALO NAZIONALE (1)
SCIENZA E CULTURA (1)
SCIENZA E SALUTE (1)
scienza,medicina (2)
Serie A (1)
Serie C Lega Pro girone A (1)
SICUREZZA (2)
Sirteggi europei (1)
SOLIDARIETA' E SOCIALE (1)
SOLIDARIETA' SOCIALE (2)
Sorteggi Coppe Europee (1)
SORTEGGI UEFA (1)
Spareggi per Francia 2016 (1)
spazio libero (2)
SPETTACOLO (25)
SPORT (10)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - CALCIO (4)
SPORT - CICLISMO (1)
SPORT E SOCIALE (1)
SPORT - NEWS LETTER USSI (1)
SPORT - PALLACANESTRO (1)
SPORT & SPORT (2)
sport calcio (2)
SPORT- CALCIO (3)
SPORT -CALCIO (1)
SPORT- CALCIO - COVERCIANO (1)
SPORT- CALCIO - USSI (3)
Sport critico (1)
sport e critica (1)
Sport e politica (1)
SPORT E SOLIDARIETA' (1)
SPORT -NEWS LETTER USSI (4)
SPORT PARALIMPICO (1)
Sport Serie C (1)
SPORT-CALCIO-USSI (1)
SPORT-CANOTTAGGIO (1)
STORIA (1)
STORIA E CULTURA (1)
Supercoppa Italiana (3)
TEATRO (2)
TEATRO E SPETTACOLO (8)
TEATRO SPETTACOLO (2)
Teatro, arte, spettacolo (3)
TORNEI DI CALCIO (1)
TOSCANA ECONOMIA (1)
TOSCANA IN RETE (4)
TOSCANA IN RETE - ECONOMIA (1)
UEFA CHAMPIONS LEAGUE (1)
us pistoiese 1921 (3)
us pistoiese calcio (1)
ussi (1)
USSI COMUNICATI STAMPA (1)
VANNUCCI PIANTE (1)
vendita (1)
VERSILIANA (19)
Viaggi,curiosità,reportage (1)
viareggio (1)
Viareggio allo sbando (1)
viareggio porto (1)
VIDEONEWS (1)
VIDEONEWS 30 ANNI (1)
videonewstv (6)
vivaismo (6)
VIVAISMO E CULTURA (2)
VIVAISMO E SPORT (1)
VOLLEY (2)
WEB E RICERCA SCIENTIFICA (2)
web tv (9)
web,video,youtube (3)
ZERO NEGATIVO (2)

Catalogati per mese:
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti: