VideoBlog
Home Mia TV Videoblog Sport & Sport Ambiente Mare Chi Siamo Contatti Credits
Immagine
 Gianni Zei - Stadio di Empoli... di Admin
 
"
"Chi più desidere vive più a lungo".

Kahlil Gibran
"
 
\\ Home Page : Storico : CALCIO PISA (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di videonewstv (del 28/02/2010 @ 21:08:41, in CALCIO PISA, linkato 2060 volte)

CAMPIONATO SERIE D GIRONE D - 27^ Giornata Arena Garibaldi, Stadio Romeo Anconetani di Pisa

PISA - ROVIGO 1-0

 da Pisa Michele Bufalino

PISA: Lanni, Ton, Gagliardi, Vagnati, Guzzo, Bizzotto, Laezza, Caleri, Francesconi (20's.t. Cantoro), Carparelli (38's.t. Obodo), Chiesa (27's.t. Ilari). All. Cuoghi.

ROVIGO: Missaggia, Franchi (45's.t. Eugenio), Ruggeri, Barbi, Venturi, Ruopolo (27's.t. Cazzadore), Gomis (36' Bortignon), Antonelli, Sabatini, Sesa, Doukara. All. Parlato.

RETI: 20' Carparelli

Note: Ammoniti Ton e Vagnati per il Pisa, Barbi per il Rovigo.

PISA - Una perla. Con una punizione perfetta dell'oramai sempre più idolo della tifoseria Marco Carparelli, il Pisa vince questa sfida importante contro il Rovigo, settimo in classifica; avversario ostico,  che viene da quattro sconfitte nelle ultime sette partite, e con la pesante assenza per squalifica di Furlanetto. La statistica è dalla parte del Pisa, dato che il Rovigo non vince una gara esterna dal Dicembre 2009, ( 1-2 a Borgo a Buggiano ). Rovigo è una delle prime città italiane nella quale il calcio ha messo i suoi primi denti da latte. Il calcio è arrivato negli anni '90 del '800 e la fondazione della squadra della città risale al 1916. I biancazzurri hanno una storia che si è sempre divisa tra dilettanti e serie C.

CUOGHI - L'analisi del match è affidato a Stefano Cuoghi, che riassume così la partita: "Per me è stato il miglior primo tempo della stagione, pressing alto e grande qualità di gioco, sono molto contento. Nel secondo tempo abbiamo arretrato il pressing nella nostra metà campo e chiaramente i tre che hanno fatto un pressing incredibile nel primo tempo ho dovuto cambiarli perché erano sfiniti. La partita si è vinta dappertutto, siamo stati bravi davanti a pressarli tutti, in mezzo al campo ad accorciare, in difesa aggressivi e quando avevamo la palla l'abbiamo giocata con grande qualità."

 PRIMO TEMPO - Il miglior primo tempo della stagione si apre subito con un tiro di Chiesa al secondo minuto, parato da Missaggia. Una punizione di Sessa viene poi respinta da Lanni, che è abile a sventare prima della segnalazione di fuorigioco. Al 7' ottima occasione per Chiesa, che si ritrova la palla tra i piedi e calcia clamorosamente alto. Al 10' Sabatini viene lanciato a rete ma fortunatamente viene fermato in offside. Un minuto dopo è il Pisa a creare una azione spettacolare. La triangolazione volante tra Vagnati, Laezza e Carparelli si conclude col tiro di quest'ultimo, deviato da un abilissimo Missaggia in corner. Al 13' Carparelli fa le prove generali per il gol. La sua punizione si infrange sulla barriera, successivamente, dopo una serie di batti e ribatti, il pallone giunge tra le braccia del numero uno del Rovigo. Il momento clou è al 19', quando Carparelli viene fermato al limite dell'area mentre sta andando al tiro. Dalla punizione scaturisce la rete che decide l'incontro. Il Pisa è padrone del campo. Al 42' Gagliardi, tra i migliori in campo, si beve un difensore e mette la palla in mezzo per Vagnati, il suo tiro viene respinto. Al 45' arriva l'occasione per il Rovigo. Un rimpallo favorisce Antonelli che calcia di prima intenzione. Lanni viene impegnato per la seconda volta e si fa trovar pronto. L'ultima occasione del primo tempo è per Vagnati che spara alto un pallone molto invitante.

SECONDO TEMPO - Niente di significativo nella ripresa, le uniche azioni sono un tiro pericoloso di Sabatini, prontamente sventato da Lanni e una conclusione di Ilari, servito da Carparelli, di poco alta. Infine l'uscita di Carparelli, icona di questa squadra, tributata da un lungo applauso della tifoseria. Per il Pisa la situazione in classifica si fa sempre più salda, con un vantaggio di 8 punti sul Chioggia e 10 sul Santarcangelo. Il mese di marzo segnerà un importante snodo per il Pisa, chiamato all'assalto finale, con 5 partite importantissime.

Michele Bufalino per VideoNewsTV

 
Di videonewstv (del 14/02/2010 @ 20:04:19, in CALCIO PISA, linkato 1510 volte)

CAMPIONATO SERIE D GIRONE D - 24^ Giornata Arena Garibaldi, Stadio Romeo Anconetani di Pisa: Articolo e Video a cura di Michele Bufalino.

 

PISA - ROSIGNANO 0-1

 Da Pisa Michele Bufalino

PISA: Lanni, Ton, Talignani, Vagnati, Cossu, Bizzotto, Nocciolini (37's.t. Laezza), Obodo, Porro (13's.t. Francesconi), Carparelli, Chiesa (45' Caleri). All. Cuoghi.

ROSIGNANO: Nocchi, Magnani, Caforio, Trocar, Ghiandi, Balleri, Moneta (19's.t. Manfredi, 42's.t. El Kadiri), Sassarini, Del Bono. Iarrusso (27's.t. Moscati), De Goubematis. All. Lazzini.

RETI: 41' Magnani (rig.)

Note: Ammoniti Ton, Carparelli, Balleri, Del Bono, Sassarini. Espulso Cossu.

PISA: Impresa del Rosignano all'Arena Garibaldi. Nel verde e sempre ben tenuto prato pisano, oggi il Rosignano,  tornato quest'anno in Serie D dopo 23 anni, ha battuto il Pisa con una gara tutto cuore e tattica. Imbrigliato Carparelli, costretto a far reparto da solo, la squadra di Cuoghi non è stata all'altezza,  della tattica sfornata da Mister Lazzini , nonostante le maggiori occasioni da gol. Il Rosignano si è chiuso ed è ripartito, e ha per larghi tratti giocato meglio dei padroni di casa.

PRIMO TEMPO: La prima azione è al 10', quando Chiesa dà a Carparelli, che mette un pallone in mezzo per Porro. Il suo sinistro viene neutralizzato da Nocchi. Al 28' azione pericolosa del Rosignano. Palla a Caforio che scodella per l'accorrente Moneta. Il centrocampista non controlla il pallone che termina tra le braccia di Lanni. Al 39' Talignani riceve un pallone da Carparelli, la palla arriva a Chiesa che prolunga di testa, infine dai piedi di Vagnati parte un invitante traversone per Nocciolini che viene stoppato da un Nocchi in gran forma, al suo secondo intervento importante della gara. Al 41' l'episodio che cambia radicalmente la partita. Su un lungo rilancio la palla arriva a Cossu che perde il controllo della sfera. Iarrusso ne approfitta e si invola verso la porta pisana. Cossu lo atterra in area. Rigore nettissimo per gli ospiti. Dal dischetto è il capitano, Magnani, a trasformare per il vantaggio degli uomini in maglia bianco-blu.

SECONDO TEMPO: La ripresa inizia con un calcio d'angolo di Nocciolini che trova la testa di Vagnati. Il capitano però non trova il gol e il pallone finisce alto. Al 18' svarione difensivo di Talignani che manca l'appuntamento con la sfera di testa e lascia tutto solo Moneta. Il controllo però è sbagliato e il Rosignano fallisce il colpo del possibile K.O. Al 22' la palla arriva al neo entrato Francesconi che colpisce clamorosamente la traversa dopo un controllo al volo. Al 24' inizia il duetto Francesconi-Carparelli, con quest'ultimo al tiro. La palla finisce fuori di pochissimo a portiere battuto. Al 26' Carparelli, lanciato ancora da Francesconi, fa tutto da solo, ma il suo sinistro finisce fuori di un niente. I tifosi capiscono l'impegno del numero 10 pisano e gli tributano un lungo applauso. Per Carparelli diventa una questione personale. Al 35' si fa strada in una selva di gambe e va nuovamente alla conclusione. Ancora una volta il pallone finisce a lato. Al 37' appuntamento con la storia per Nocchi; il cross di Talignani per la testa di Nocciolini viene fermato in maniera spettacolare dal numero uno degli ospiti. Al 39' il Rosignano si rifà vivo, dopo una respinta la palla arriva a Manfredi che scaglia il pallone alto. Al 48' Francesconi tira alto e si divora l'ultima possibilità per pareggiare. La gara finisce così, è la prima sconfitta della gestione Cuoghi, il vantaggio rimane di 6 punti sulle dirette inseguitrici.

 Michele Bufalino per VideoNewsTV

 
Di videonewstv (del 31/01/2010 @ 21:16:25, in CALCIO PISA, linkato 1683 volte)

CAMPIONATO SERIE D GIRONE D - 23^ Giornata Arena Garibaldi, Stadio Romeo Anconetani di Pisa

  da Pisa Michele Bufalino

PISA - BOCA PIETRI CARPI 3-1

PISA: Lanni, Papa, Talignani, Vagnati, Cossu, Bizzotto (31' s.t. Guzzo), Nocciolini (13' s.t. Laezza), Obodo, Cantoro (31' s.t. Ilari), Carparelli, Chiesa All. Cuoghi BOCA PIETRI: Conti, Ancona, Ficarelli, Landi (27' s.t. Bonafé), Leone, Poggi, Fasciani (17' s.t. Del Soldato), Cacciari, De Freitas, Di Giulio, De Cenco. All. Pallante Arbitro: Ambrogio di Cosenza. RETI: 12' Cantoro, 42' Landi, 9's.t. Vagnati, 42's.t. Talignani Note: Ammoniti Carparelli, Papa, Ancona. Espulso Vagnati.

PISA: Dopo sette giorni il Pisa torna a giocare in casa e a vestire di neroazzurro contro gli avversari di Vignola del Boca Pietri Carpi, regolati all'andata per 6-1. Il turno infrasettimanale è stato parzialmente sospeso, con i rinvii di molte partite, tra le quali Mezzolara-Pisa, che si dovrebbe giocare Mercoledì 3 Febbraio salvo nuovi problemi climatici. Anche oggi ben sei sono state le partite rinviate per maltempo. Con la vittoria di oggi per 3-1, i neroazzurri, grazie ai rinvii delle gare del Santarcangelo e del Fossombrone, e grazie soprattutto al pareggio del Chioggia, balzano a + 6 proprio sui chioggiotti, e tentano la fuga.

PRIMO TEMPO: La squadra di Cuoghi parte subito bene, e sotto il silenzio irreale, causato dallo sciopero del tifo della Curva Nord, (contro i divieti  imposti dal decreto Amato) i neroazzurri passano in vantaggio al 12', sulla prima palla gol. Chiesa lancia nello spazio Cantoro che si fa trovar pronto e anticipa l'uscita del portiere Conti, depositando la palla in rete. Grande azione dell'asse argentino del Pisa, che confeziona il vantaggio. Il Boca Pietri però prende coraggio e al 26' una azione personale di Cacciari impegna Lanni in uscita, costringendo il portiere a mettere in corner. Qualche minuto più tardi Nocciolini tenta un tiro-cross dalla distanza ma Carparelli non riesce ad agganciare la sfera. Al 42', dopo un crescendo continuo della squadra ospite, arriva il pareggio. Su calcio d'angolo la sfera viene respinta sui piedi di Landi, classe '92 che lascia partire un destro in mezzo a una selva di gambe. Lanni, con la visuale compromessa non riesce a ribattere e arriva la rete del pareggio. Una bella strigliata di mister Cuoghi negli spogliatoi farà reagire i propri ragazzi nella ripresa.

SECONDO TEMPO: E' un Pisa trasformato quello che si vede nella seconda frazione di gioco. Al 6' Carparelli impegna Conti in acrobazia, palla respinta. Al 9' arriva il nuovo vantaggio per i neroazzurri. Da un pallone preciso di Obodo verso Talignani, arriva il cross del Fluidificante scuola Parma; all'appuntamento col gol si fa trovar pronto capitan Vagnati che svetta trafiggendo di testa il numero uno avversario. È la rete del 2-1. Il Pisa continua a spingere, è ancora Obodo a lanciare sulla corsa Cantoro che calcia al volo di sinistro, il portiere si salva come può respingendo di piede. Continua il forcing neroazzurro. Carparelli cerca ma non trova il gol personale, superando due avversari e piazzando la palla di destro nell'angolino basso, ma Conti dice di no e mette la palla in angolo. Lo show del Pisa continua. Talignani taglia centralmente poco fuori dell'area di rigore e appoggia per Cantoro, il suo sinistro finisce fuori di poco. Al 37' però accade l'incredibile. Su una carica di Poggi nei confronti di Lanni, Vagnati cerca di farsi spazio spostando con la mano leggermente il difensore avversario. Lorenzo Poggi, classe 87' si rende protagonista di una recita degna di una tragedia greca, lasciandosi cadere per terra mani al volto. L'arbitro Ambrogio di Cosenza, che dalla sua posizione non poteva vedere chiaramente cosa accadesse, si reca verso Vagnati espellendolo del campo. Nonostante l'inferiorità numerica però il Pisa trova il terzo gol sugli sviluppi di un calcio di punizione. Ilari calcia in mezzo, e Talignani, al suo sesto gol di testa su sei reti realizzate, chiude la partita. Si chiude così il mese di Gennaio con un discreto margine di vantaggio in classifica. La pressione adesso è sulle spalle delle inseguitrici.

Michele Bufalino per VideoNewsTv

 
Di videonewstv (del 24/01/2010 @ 21:01:14, in calcio pisa, linkato 1910 volte)

 CAMPIONATO SERIE D GIRONE D - 21 ^ Giornata -  Arena Garibaldi, Stadio Romeo Anconetani di Pisa

PISA 1909 - BORGO A BUGGIANO 3-0

DA PISA MICHELE BUFALINO PER VIDEONEWSTV

Reti : 38' (1° tempo) Cantoro (AC Pisa 1909)  - rigore. 27'  (2° tempo)  Carparelli , 40° Nocciolini.

PISA: Lanni, Bizzotto (28' s.t. Papa), Cossu, Ton, Talignani, Obodo (15' s.t. Ilari), Caleri, Nocciolini, Chiesa, Cantoro, Carparelli (40's.t. Porro). All. Cuoghi

BORGO A BUGGIANO: Cherubini, Ceripa, Lorenzini, Sadrè, Giglioli (45' Burchi), Settepassi, Di Palma, Salvini (15' s.t. Dodero), Di Tommaso, Ricci, Fabbri (25' s.t. Vangi). All. Bicchierai. Arbitro: Formato di Benevento. RETI: 39' Cantoro, 27' s.t. Carparelli, 41's.t. Nocciolini. Note: Ammonito Obodo, Caleri, Di Palma, Talignani, Ton.

PISA: Si ritorna a parlare di calcio a Pisa dopo un mese di inverno e di gare in trasferta. Ed è stato un mese di pareggi. Dopo la gara col Fossombrone la squadra di Cuoghi è stata fermata per 1-1 dalla Virtus Castelfranco e dal Riccione per 0-0. Oggi il Pisa giocava col Borgo a Buggiano, neopromossa squadra di metà classifica che festeggia la promozione nei Dilettanti per la prima volta e divenuta con orgoglio la prima squadra di Pistoia dopo il fallimento della Pistoiese, oggi relegata nel campionato di Eccellenza Toscana. Il Buggiano è la squadra col maggior numero di pareggi, ben 13 sulle 19 partite disputate, compreso il pareggio della gara d'andata coi neroazzurri 1-1. Ritorna in campo anche Marco Carparelli, dopo le assenze delle ultime gare per motivi personali, a seguito della scomparsa improvvisa della madre. Oggi la Curva Nord tributava uno striscione per il suo uomo-simbolo, "Carparelli, Pisa ti è vicina".

 PRIMO TEMPO: Un Pisa in maglia rossa sfida il Borgo a Buggiano di mister Bicchierai in maglia blu. La gara è veramente scarna, nessun tiro in porta per la prima mezz'ora e bisogna attendere il 30' per vedere una significativa emozione. Il Pisa ha costretto per tutta la prima parte di gara gli ospiti nella propria area ma il primo tiro è del Borgo a Buggiano. La conclusione finisce sul palo a Lanni battuto. Il Pisa però torna a premere sull'acceleratore. Su una rimessa laterale, Carparelli palleggia e mette la palla in mezzo, il pallone viene respinto dalla difesa e Obodo, dal limite dell'area, prende la mira e calcia. Cherubini si distende e respinge il pallone. Da una punizione per il Pisa al 38' arriva il calcio di rigore. L'arbitro Formato vede una trattenuta di Di Palma su Cantoro e concede il calcio di rigore ai neroazzurri. Dal dischetto è lo stesso Cantoro ad andare al tiro e a trasformare per il vantaggio del Pisa. La prima frazione di gioco termina con una punizione del solito Cantoro dai 25 metri. Sulla battuta l'argentino non riesce a tenere la palla bassa.

SECONDO TEMPO: Il secondo tempo inizia con un messaggio chiaro della Curva del Pisa diretto al Presidente del Pisa Sporting Club di Terza Categoria Gianfranco Grassini "Il Pisa è uno solo ed è di tutta la città", per rispondere alle visionarie dichiarazioni sul "presunto vero" Pisa di Grassini, che milita in Eccellenza e gioca a San Giuliano Terme, fondato nel 1996 dal Principe Passerotti, era una squadra alla quale fu dato il nome Pisa Sporting Club in onore di Romeo Anconetani. Quando venne rilevato da Grassini, per anni l'attuale presidente ha rivendicato senza motivo e con insistenza questa falsa memoria storica. Tornando alla partita, al quinto minuto Chiesa lancia Carparelli, che si porta dietro due difensori avversari e calcia un pallonetto che termina di poco a lato. Al 14' punizione per il Borgo. Di Tommaso calcia di potenza e Lanni blocca in due tempi. Un minuto più tardi Carparelli, lanciato ancora da Chiesa mette in mezzo un pallone per Cantoro, solo davanti al portiere, che calcia clamorosamente alto e si dispera. Al 27' arriva l'azione solitaria del numero 10 pisano. Su un lancio di Ilari, Carparelli fa tutto da solo, si porta a spasso due difensori e calcia nell'angolino alle spalle di Cherubini segnando la rete del raddoppio. La gara viene chiusa dal gol di Nocciolini, che sugli sviluppi di un calcio di punizione centra il pertugio tra portiere, mischia in area e angolino basso mandando in visibilio la tifoseria pisana. La gara termina così sul 3-0, il Pisa rafforza la sua leadership andando a + 4 su Santarcangelo e Chioggia, a seguito del pareggio di quest'ultimi e della sconfitta del Fossombrone che scivola a -5. I punti di vantaggio potrebbero diventare 6 se il giudice sportivo accoglierà la richiesta della società di dare la vittoria a tavolino del Pisa sul Riccione a seguito dello schieramento in campo di Lapi contro il Pisa, che era stato squalificato dal giudice sportivo.

 
Di videonewstv (del 21/12/2009 @ 13:22:04, in CALCIO PISA, linkato 1803 volte)

CAMPIONATO SERIE D GIRONE D - 18^ Giornata

 

 

Da Pisa Michele Bufalino per VideonewsTV 

 

 

Arena Garibaldi, Stadio Romeo Anconetani di Pisa PISA - FOSSOMBRONE 1-1

PISA: Bercigli; Ton, Talignani, Vagnati (16's.t. Ilari), Caleri, Bizzotto, Laezza (13's.t. Nocciolini), Obodo, Cantoro; Carparelli, Chiesa. All. Cuoghi. FOSSOMBRONE: Verì, Laurini, Bertozzini, Del Signore (13's.t. Montanari), Bolzan, Faieta, Pirro (5's.t. Cenciarini), Bellocchi, Varoli, Marianeschi, Duranti. All. Omiccioli. Arbitro: Cangiano di Napoli. RETI: 24' Pirro (F), 27's.t. Carparelli (P) Note: Ammonito Ton per il Pisa, espulso Bellocchi del Fossombrone per doppia ammonizione.

PISA - "Inferno di ghiaccio " ( buon titolo per un film) all'Arena Garibaldi.

 Spalti e terreno di gioco gelati non hanno impedito alla grande sfida tra le due prime della classe di disputarsi.

 Da una parte il Pisa del Presidente Battini, dall'altra il Fossombrone del famoso stilista Dirk Bikkembergs.

 Gli spettatori della Gradinata, settore rimasto congelato, sono stati fatti accomodare in Tribuna inferiore. In panchina, per la prima volta sedeva Riccardo Cossu, ex Renato Curi Angolana, primo acquisto in difesa dopo le partenze di Macelloni e Bonuccelli. Le due formazioni sono state schierate secondo gli schemi-tipo dei propri allenatori. Da una parte l'oramai collaudato 3-5-2 granitico di Cuoghi, dall'altra il 4-3-3 di mister Omiccioli.

PRIMO TEMPO - La prima frazione vede le due squadre lottare a viso aperto. È il Fossombrone ad avere qualcosa in più del Pisa nei primi trenta minuti. La prima azione pericolosa è però di Cantoro, che batte una punizione al 21' che lambisce il palo e termina sull'esterno della rete. Al 23' gli ospiti sfiorano il vantaggio con un colpo di testa, ma è Bizzotto a salvare fortunosamente in corner. Un minuto più tardi però su una azione fotocopia i marchigiani passano. Il pallone viene lanciato in mezzo per Pirro che svetta e piazza la palla alle spalle di Bercigli. Dopo 465 minuti cade l'imbattibilità dell'estremo difensore neroazzurro.

 Al 27' il Pisa si sveglia nel tentativo di pareggiare la partita. Cantoro, lanciato a rete calcia centralmente e per Verì è facile parare. Dieci minuti più tardi il portiere del Fossombrone viene però messo seriamente alla prova. Talignani mette in mezzo per Chiesa, il velo è per Vagnati che calcia di prima intenzione. Grandissimo intervento di Verì che manda il pallone in corner. Sulla successiva battuta Cantoro prova a calciare al volo ma la palla è alta sopra la traversa. Il Pisa sprecone avrebbe una ghiottissima opportunità per pareggiare al 43' ma prima Carparelli e poi Cantoro sciupano clamorosamente pur essendo soli davanti al portiere. Infine, proprio allo scadere dell'unico minuto di recupero della prima frazione, Chiesa viene atterrato in area. Dal dischetto Vagnati calcia debolmente permettendo la facile presa del portiere avversario, fino a questo momento tra i migliori in campo.

SECONDO TEMPO - La seconda frazione ricomincia da un calcio di punizione. Sempre Cantoro stavolta impensierisce seriamente Verì costringendolo alla deviazione. Il palo dà un'ulteriore mano all'estremo difensore avversario. Al 14' grande mischia in area pisana. Dal batti e ribatti esce fortunatamente un pallone che Bercigli fa suo facilmente. Al 16' l'episodio che cambia la partita. Bellocchi, fino a questo momento unico ammonito della partita, viene espulso per doppia ammonizione in seguito ad un tocco di mano. Il Fossombrone rimane in dieci e il Pisa aumenta la sua trazione anteriore facendo entrare Ilari e Nocciolini per Laezza e Vagnati. I neroazzurri spingono e al 19' Cantoro mette in mezzo un pallone pericoloso. Bertozzini è costretto a mettere la palla in angolo anticipando gli attaccanti pisani. Al 24' proprio Nocciolini, appena entrato, se ne va sulla fascia e mette in mezzo il pallone per Carparelli, che con un gol da cineteca riporta la gara in parità. Con questa rete Carparelli raggiunge l'ex compagno di squadra Bonuccelli, appena venduto allo Sporting Massese, a quota 8 gol. Non succede quasi più nulla, tranne un'azione al 32' sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Chiesa colpisce da terra di testa ma ancora Verì nega ai neroazzurri di portarsi a casa l'intera posta. Un pareggio che tutto sommato accontenta entrambe le squadre.

 Michele Bufalino per VideoNewsTV

 
Di videonewstv (del 07/12/2009 @ 15:57:21, in CALCIO PISA, linkato 1283 volte)

CAMPIONATO SERIE D GIRONE D - 16^ Giornata Arena Garibaldi, Stadio Romeo Anconetani di Pisa

PISA - CECINA 1-0

 Da Pisa Michele Bufalino

PISA: Bercigli; Papa, Guzzo, Bizzotto; Laezza, Vagnati (11' pt. Caleri), Porro (15' st. Pasciuti), Chiesa, Talignani; Francesconi (28' st. Bonuccelli), Cantoro. All. Cuoghi. CECINA: Cattenari; Fioretti, Vivaldi, Capone, Gagliardi; Pereyra (44' st. Vanni Giac.), Cammarosano, Piombino (41' st. Sbravati); Rovella, Del Bono, Nanouche (41' st. Balestracci). All. Pagliuca. Arbitro: Falzone di Palermo. Marcatore: 47' pt. Chiesa. Note: Ammoniti Pereyra, Piombino, Guzzo, Del Bono, Pasciuti, Capone. Espulso al 45' Cammarosano e al 48' st Papa per doppia ammonizione.

PISA - Quarta vittoria di fila per la squadra di Stefano Cuoghi, quarto gol in tre partite del gioiellino Chiesa, imbattibilità e difesa granitica che non prende goal da 352 minuti e con Cuoghi ha mantenuto, nella sua gestione, la propria porta inviolata in 4 occasioni su 5. Deciso cambio di registro per i neroazzurri, dalla gestione Indiani a quella Cuoghi sono cambiate tante cose. Sorprende poi che la difesa a 3, che talvolta si trasforma a 5 con l'arretramento dei due fluidificanti, abbia subito meno gol della difesa a quattro, mentre la squadra ha mantenuto la sua identità offensiva. Ottimo lavoro.

PRIMO TEMPO - La partita si complica subito per il Pisa. Al minuto 11 è Vagnati che deve subito lasciare il terreno di gioco per un infortunio alla schiena. Tocca a Caleri subentrare svolgendo un ottimo compito in mediana. Pur non avendo mai giocato, Cuoghi ha sempre apprezzato il lavoro di Caleri dicendo nelle settimane scorse che sarebbe stato il primo giocatore confermato per la prossima stagione in caso di promozione. La prima occasione pericolosa per il Pisa è proprio di Caleri, che al 32' calcia di sinistro da fuori area spedendo alto. Si è dovuto aspettare così tanto per vedere un tiro verso la porta. Tre minuti più tardi una discesa di Talignani porta al cross il terzino originario di Parma. Porro svetta ma devia a lato. Il primo tempo è ricco di tensioni nelle due panchine, al 42' viene espulso un magazziniere del Pisa. Subito dopo una punizione di Rovezza scalda i guantoni di Bercigli che si distende ottimamente sventando il pericolo. Verso la fine della prima frazione di gioco accade il fattaccio. Cammarosano irrompe e commette fallo al centro del campo. Forse è eccessiva la decisione del direttore di gara che lo manda direttamente negli spogliatoi. Il numero 4 del Cecina si dispera e non vuole abbandonare il campo, venendo trattenuto da 3 persone per impedire che andasse a dir la sua all'arbitro. Si scaldano ancora di più gli animi nelle due panchine. Cuoghi a fine partita dichiarerà che l'allenatore del Cecina Pagliuca ha offeso i neroazzurri dal primo all'ultimo minuto di gioco. Proprio nei minuti di recupero del primo tempo arriva la rete di Chiesa. Talignani con la solita discesa sulla fascia si porta al cross, la palla arriva a Laezza dopo una respinta ma cicca la sfera che arriva sui piedi dell'argentino. Il numero 11 pisano calcia di prima intenzione e trova il pertugio giusto per la rete del vantaggio. Finisce così, non senza qualche discussione, il primo tempo.

SECONDO TEMPO - Seconda frazione un po' più povera di contenuti. Al 13' una punizione di Piombino viene deviata ottimamente da Bercigli, sulla respinta è Papa a immolarsi impedendo il gol degli ospiti. Al 25' Cantoro prova una conclusione da fuori area ma trova i guanti di Cattenari che devia prima sulla traversa e poi fuori. Alla fine del secondo tempo è Papa ad essere espulso altrettanto esageratamente dal direttore di gara che ristabilisce la parità numerica in campo. C'è anche il brivido finale con una punizione di Piombino che batte Bercigli, rimasto immobile, ma termina fuori. Il Pisa consolida il primato in classifica con 34 punti, due in più del Fossombrone vittorioso Sabato a Ponsacco.

Michele Bufalino per VideoNewsTv

 
Di Admin (del 30/11/2009 @ 13:10:55, in CALCIO PISA, linkato 1533 volte)

CAMPIONATO SERIE D GIRONE D

- 15^ Giornata Stadio Ettore Mannucci di Pontedera PONTEDERA - PISA 0-2

 Da Pontedera Michele Bufalino

 PONTEDERA: Poli, Biagini, Ferrini, Giani, M. Ceccarelli (85' Arrighini), Malventi, Buonamici, Caciagli, Lenzini (71' Balleri), Balestri, Checchi (83' Zangani). All: Masi. PISA: Bercigli, Papa (70' Parenti), Guzzo, Bizzotto, Nocciolini, Obodo, Vagnati, Talignani, Chiesa (95' Caleri), Carparelli, Cantoro (60' Francesconi). All: Cuoghi. Reti: 2' Chiesa, 94' Carparelli

PONTEDERA - È una sfida tutta pisana quella che si è giocata allo stadio Ettore Mannucci di Pontedera. Di fronte due compagini che hanno vissuto il miglior periodo della storia intorno agli anni '80 e 90', quando il Pisa militava in Serie A e vinceva due Mitropa Cup, arrivando in semifinale di Coppa Italia, e il Pontedera vinceva il Torneo Anglo-Italiano e batteva la nazionale di Arrigo Sacchi nel '94. Due squadre accomunate anche dal dolore. Si è giocato col lutto al braccio, minuto di raccoglimento dedicato alle vittime del disastro aereo di Pisa del 24 Novembre, nel quale sono scomparsi i cinque uomini dell'equipaggio del C-130 dell'Aereonautica militare.

 PRIMO TEMPO - Sostenuta da circa 2000 tifosi pisani al seguito in trasferta, la squadra di Stefano Cuoghi ha giocato una gara ordinata ed equilibrata, senza le solite sbavature difensive. Al via è subito il Pisa a passare in vantaggio. Dopo solo un minuto, Vagnati mette in mezzo per Carparelli, scattato in posizione regolare, che mette in mezzo per Chiesa. A porta vuota è facile per l'argentino insaccare la rete dell'1-0. Il Pisa si difende bene, qualche volta la difesa tentenna ma regge. Al 27' occasione per il raddoppio. Carparelli inventa d'esterno una volée per Cantoro, che colto di sorpresa cicca malamente. Due minuti dopo, è sempre Cantoro a battere una punizione facilmente bloccata da Poli. Al 30' ancora l'attaccante neroazzurro si trova sui piedi un pallone invitante e calcia al volo da posizione defilata sfiorando nuovamente il raddoppio. Al 32', episodio che ha fatto e farà discutere: Carparelli cade in area di rigore, ci sono dei dubbi se fosse stato toccato o meno, ma l'arbitro lo ammonisce. Le ultime occasioni sono dei padroni di casa. Al 35' Lenzini fa partire un traversone per Checchi, ma il colpo di testa finisce a lato. Al 44' Giani calcia al volo da fuori area ma la palla viene deviata e finisce a lato. Sul successivo calcio d'angolo il colpo di testa di Ferrini è debole e parato da Bercigli. Finisce così la prima frazione.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa, dopo pochi secondi Ceccarelli va al tiro per un errore di Bizzotto che si fa rubare il pallone, palla fuori. Al 5' una punizione di Cantoro costringe all'intervento Poli che devia in angolo. Proprio Cantoro lascia il posto a Francesconi, l'ex di turno, che contribuì ad una promozione del Pontedera dall'Eccellenza ai Dilettanti. Proprio Francesconi cade in area di rigore esattamente come Carparelli nel primo tempo, ma stavolta l'arbitro non ammonisce il giocatore, diverso il metro di giudizio che farà polemizzare il Presidente del Pisa 1909 Battini a fine partita. A pochi minuti dal termine il Pontedera gioca la carta Arrighini, sacrificando il difensore Ceccarelli. Andrea Arrighini ha già segnato nel derby contro il Ponsacco della scorsa stagione e andava alla caccia del suo primo gol stagionale contro la squadra della sua città, il Pisa. Ma invece di arrivare il gol del Pontedera, è arrivato il raddoppio dei neroazzurri. È Chiesa, ancora una volta a dettare magistralmente i tempi tra il centrocampo e l'attacco, a imbeccare proprio sul filo del fuorigioco Francesconi, che chiude la triangolazione con Carparelli. È un gol fotocopia di quello del primo tempo. A porta vuota il numero 10 del Pisa chiude i conti sul 2-0. Il Pisa termina il mese di novembre in cima alla classifica con 31 punti, con due lunghezze di vantaggio sul Fossombrone.

 Michele Bufalino per VideoNewsTV

 
Di Admin (del 28/11/2009 @ 20:56:12, in CALCIO PISA, linkato 1808 volte)

Pisa: Per la risalita si passa da Pontedera

 1955, 1957, 1996, 2009: Pontedera spartiacque tra la crisi e la rinascita.

Pontedera segna uno snodo fondamentale della storia del Pisa. Ogni volta che il Pisa è sprofondato nel calcio dilettantistico, Pontedera è stata un'importante tappa per il rilancio del calcio neroazzurro. 1955: Gli anni '50 sono stati anni difficili per il Pisa Sporting Club. Solo nel 1952 il Pisa partecipava al campionato di Serie B. Quell'anno segnò l'inizio di una tragica discesa fatta di retrocessioni. Il Pisa si ritrovò in Serie C e per due stagioni tentò di risalire nel campionato cadetto. Al fallimento sportivo di quegli anni si rischiò il fallimento economico. Nel 1953 più volte venne staccata la luce nella sede sociale di Palazzo Roncioni, e il Presidente Ciaranfi non trovò l'aiuto di nessuno. Ecco dunque che con la peggiore difesa del torneo il Pisa retrocesse in IV serie nel 1953-54. Nel 1955-56, in piena crisi, lo Sporting retrocesse fino al campionato di Promozione Toscana, compiendo il traguardo storicamente inglorioso della doppia retrocessione. Quell'anno il Pisa affrontò per la prima volta nella sua storia il Pontedera, non riuscendo a vincere né all'andata, né al ritorno. A Pontedera il Pisa venne fermato sull'1-1 con le reti di Taccola per i Neroazzurri e di Bubnich, su rigore, per i padroni di casa. A Pisa andò peggio, i neroazzurri furono battuti 2-0 con le reti di Cecchini e Salperi. 1957: Per ritrovare il Pontedera si deve aspettare una stagione, quella di Promozione, vinta dal Pisa a mani basse contro squadre provinciali: Marinese, Follonica, Ponsacco, Forcoli, San Prospero, Volterrana, tanto per fare un esempio. Dopo la doppia retrocessione, ecco la doppia promozione per il ritorno in IV serie dove torna anche il derby con il Pontedera. Stavolta le cose vanno in maniera diversa e i neroazzurri vincono due volte. Espugnato il campo dei padroni di casa per 2-1 (reti di Sicurani e Ricoveri per il Pisa, Bagatti per il Pontedera) e buona vittoria all'Arena Garibaldi per 1-0 nella gara di ritorno (ancora a segno Sicurani). Il campionato viene vinto con sette punti di vantaggio su Pistoiese ed Empoli, mentre il Pontedera si deve accontentare del quarto posto. 1996: Passano quarant'anni per ritrovare una sfida contro il Pontedera. Per entrambe le squadre è un incrocio d'epoche. Pisa e Pontedera si ritrovano dopo aver appena concluso il miglior momento calcistico della propria storia. Per i neroazzurri, in due anni la squadra di Gerbi e Posarelli si è trovata proiettata dall'Eccellenza alla Serie C2, dopo il fallimento nel 1994, a conclusione dell'epoca di Romeo Anconetani, di cui quest'anno cade il decimo anniversario dalla sua morte. Anche per il Pontedera è la fine degli anni d'oro. Sono state annate bellissime nelle quali ci sono state vittorie di prestigio, ovvero la conquista del trofeo Anglo-Italiano del 1985 a Livorno nella finale contro gli amaranto per 2-1 e la vittoria nel 1994 addirittura contro la nazionale di Arrigo Sacchi in amichevole. Nella gara arbitrata da Collina, i granata vinsero con reti di Aglietti e Rossi, mentre siglò il gol della bandiera l'azzurro Massaro. Quell'anno il Pisa vinse 2-1 in casa la gara di ritorno contro il Pontedera (reti di Minuti e Paolo Andreotti per il Pisa, mentre Bagnoli segnò la rete degli ospiti) mentre a Pontedera fu fermato sullo 0-0 nella sfida del girone d'andata. Da segnalare anche il doppio confronto in Coppa Italia, vinto dal Pontedera che all'andata perse 2-1 a Pisa e al ritorno vinse 2-0, risultato che fece passare al turno successivo di coppa i granata. 2009: Ed eccoci ancora qui, dopo tre fallimenti; il primo, sportivo, degli anni '50, e gli altri due finanziari, del 1994 e del 2009. Simbolo della risalita del Pisa può essere anche questa volta Pontedera, che è già simbolo di un altro aspetto importante del calcio pisano, la provincia. Dalla provincia pisana infatti proviene gran parte dei tifosi che riempiono gli spalti dell'Arena Garibaldi. È sempre stata una presenza importante storicamente per Pisa. E in amicizia, arriva quello che potremmo definire "il derby della provincia pisana". Per ospitare la gara di Domenica 29 novembre a Pontedera, sono stati spesi 3.500 euro dal Comune di Pontedera per noleggiare le tribunette che normalmente vengono utilizzate per il Gioco del Ponte. Tra i pisani, nel Pontedera gioca il giovane attaccante Andrea Arrighini, classe '90, ex scuola calcio Freccia Azzurra, che l'anno scorso ha deciso già un derby, quello contro il Ponsacco.

Michele Bufalino per VideoNewsTV

 
Di videonewstv (del 23/11/2009 @ 12:34:57, in CALCIO PISA, linkato 1573 volte)

CAMPIONATO SERIE D GIRONE D - 14^ Giornata Arena Garibaldi Stadio "Romeo Anconetani" di Pisa

PISA-CASTEL SAN PIETRO 3-0

PISA: Bercigli; Papa, Guzzo, Bizzotto; Laezza (38' st. Longo), Vagnati, Obodo, Chiesa (31' st. Porro), Talignani; Carparelli (27' st. Francesconi), Cantoro. All. Cuoghi. CASTEL S.PIETRO: Saputo: Pirelli, Siena, Gallinucci, Nicoletti; Semprini, Zotti, Cavina (25' st. Zucchini), Caprioni (8' st. Proia); Varallo (17' st. Fancello), Paterna. All. Lorenzo. Arbitro: Chieffi di Padova. Reti: 33' Carparelli, 43' Chiesa, 4' st. Chiesa Note: ammonito: Zotti. 4000 spettatori circa.

PISA - È tutto facile per i neroazzurri allenati da Stefano Cuoghi. Il Pisa conquista nuovamente la testa della classifica dopo questa vittoria 3-0 contro il Castel San Pietro. Gli ospiti, che sono ancora in cerca della prima vittoria in campionato, si sono dimostrati fino a questo punto la squadra-materasso del torneo, fanalino di coda con soli 7 punti in classifica. Dopo i 3 punti di Chioggia conquistati con una partita "allegra" da parte della difesa neroazzurra, oggi veniva affrontato il peggior attacco del torneo, e la porta stavolta è rimasta inviolata, non senza emozioni o difficoltà, spesso la squadra veniva presa in contropiede dagli ospiti, ma il Pisa è riuscito a contenere.

PRIMO TEMPO - Dopo soli cinque minuti arriva la prima occasione per il Pisa, Talignani colpisce di testa su un calcio d'angolo calciato da Chiesa, e Saputo si deve superare per respingere il pallone nuovamente in corner. Al 13' e al 15' occasioni per il Castel San Pietro. La più nitida è quella del quarto d'ora, quando Semprini riceve sulla fascia un colpo di tacco di Paterna, riesce a mantenere il pallone in campo e mette la palla in mezzo ancora per il numero 11 del Castel San Pietro; Semprini va al tiro ma Bercigli si distende mettendo la palla in angolo. Occasione ghiottissima al 23' per il Pisa: Vagnati penetra da centrocampo, scambia con Chiesa, che metterà lo zampino in ogni azione dei neroazzurri, e va al pallonetto disturbato dai difensori ospiti. La palla, a portiere battuto, si stampa sulla traversa, poi è Cantoro a lisciare la sfera non riuscendo a ribadire in rete. È il preludio al gol che arriva dieci minuti più tardi. Laezza guadagna metri sulla fascia e lancia un lungo traversone per Carparelli; lo stacco imperioso del centravanti del Pisa non lascia scampo alla difesa avversaria. È il gol dell'1-0. CHIESA SHOW - Va in scena allora il Chiesa-Show. Il numero 11 del Pisa, che già fino a questo punto aveva dettato i tempi di tutta la squadra si mette in luce abilmente al 40' offrendo un assist di testa per la corrente Talignani, che però spara di destro addosso al portiere. Un minuto più tardi un tacco al volo a servire Carparelli in posizione di offside. Finchè al 42' Chiesa raccoglie un pallone destinato a Cantoro e deposita in rete da posizione centrale proprio sotto la traversa. È il raddoppio.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa Chiesa concede il bis. Dopo soli 3' un velo di Cantoro consente a Chiesa di trovarsi a tu per tu con un difensore e il portiere. Il fantasista salta il centrale del Castel San Pietro e con un gran destro a girare piazza il pallone sotto l'incrocio siglando il 3-0. Non è finita perché al 58' Chiesa spara ancora alto dopo una bella azione corale. Il Pisa potrebbe dilagare ma sciupa un altro paio di occasioni tra il 63' e il 65', di cui una clamorosa con Cantoro che spara fuori a portiere battuto. La partita termina 3-0 e grazie ai risultati dagli altri campi la squadra di Cuoghi raggiunge di nuovo la testa della classifica. C'è ancora da lavorare, ma per adesso il nuovo tecnico neroazzurro sta compiendo la sua missione.

Michele Bufalino per VideoNewsTV

 
Di videonewstv (del 08/11/2009 @ 20:31:44, in CALCIO PISA, linkato 1575 volte)

CAMPIONATO SERIE D GIRONE D - 12^ Giornata Arena Garibaldi Stadio "Romeo Anconetani" di Pisa

Da Pisa Michele Bufalino:

 

 PISA-SANTARCANGELO 0-0 PISA: Lanni (45' Bercigli), Bizzotto (20's.t. Papa), Talignani, Vagnati, Caleri, Guzzo, Laezza, Obodo, Chiesa (35's.t. Francesconi), Carparelli, Ilari. All.Cuoghi SANTARCANGELO: Nardi, Rosini, De Luigi; Bacchiocchi, Cola, Succi (32's.t. Bucchi), Piraccini, Obeng, Traini (44's.t. Ricci), Baldinini, Roselli (12's.t. Ridolfi). All. Rossi. Arbitro: Loiodice di Matera. Ammoniti: Vagnati, Guzzo e Caleri per il Pisa, Piraccini per il Santarcangelo. Note: Circa 900 biglietti venduti, presenti 3500 circa.

  PISA - Più che ad una partita,  abbiamo assistito ad una bufera. Lo hanno capito tutti tranne l'arbitro Loiodice di Matera, che ha deciso di iniziare lo stesso le ostilità nonostante un  fotissimo vento abbia fatto volare via tutti i cartelloni pubblicitari a bordo campo, costringendo il pubblico a rintanarsi sotto le tribune e gli spalti. A gara iniziata alcuni cartelloni posti in cima alla struttura si sono staccati, rischiando di colpire alcuni spettatori.

Per tutto il primo tempo si è assistito ad uno spettacolo indecoroso. L'arbitro continuava a dirigere senza rendersi conto dell'impraticabilità del campo. Clamorosi due episodi che racchiudono la prima frazione di gara. Al quinto minuto, rimessa in gioco di Lanni con le mani, palla letteralmente deviata dal vento in rimessa laterale. Verso la fine del primo tempo un lancio di una certa potenza di Caleri viene "respinto", forse dal dio del vento Eolo, che lo rimanda al mittente. Durante l'intervallo, il direttore di gara ha compiuto due sopralluoghi con i capitani Vagnati e Nardi per valutare le condizioni del terreno di gioco. Intanto la gradinata veniva parzialmente chiusa con due strisce gialle, in seguito alla caduta dei cartelloni pubblicitari, in barba a tutte le norme di sicurezza e senza rispetto per gli spettatori. SECONDO TEMPO - Alla ripresa del gioco, ecco un'altra clamorosa novità. Uno dei due guardalinee, non certo della tempra del sig. Loiodice di Matera, si è sentito male. Il direttore di gara ha così deciso di rimuovere entrambi i guardalinee dal campo, assumendosi l'onere di fare l'Arbitro-Guardalinee, così come accade nelle categorie minori, dalla Terza Categoria fino alla Promozione. Dopo un primo tempo dalla valutazione tecnica impossibile, nella ripresa un po' di gioco si è visto. Il nuovo allenatore Stefano Cuoghi, subentrato dopo la gara contro il Carpi a Paolo Indiani, ha rimescolato le carte in tavola, schierando in campo un credo calcistico assai diverso dal collega di Certaldo. Messo da parte il 4-2-4 di Indiani, Cuoghi ha scelto il 3-5-2, che nella sua fase difensiva poteva variare in un 5-3-2, piazzando al centro della difesa il Leader Caleri, che aveva al suo fianco l'esordiente Bizzotto e Manuele Guzzo. A centrocampo Obodo a fare il mediano classico, mentre Laezza e Talignani sono stati inseriti in una posizione più consona alle loro caratteristiche, entrambi centrocampisti di fascia, a tratti terzini fluidificanti. Ilari invece ricopriva un ruolo di Jolly di centrocampo a supporto degli inserimenti di Vagnati, mentre Chiesa si ritrovava in un ruolo di seconda punta. Per finire, Carparelli attaccante. La prima occasione della partita si è avuta dopo 62 minuti di gioco. Un batti e ribatti in area di rigore stava per far passare in vantaggio la squadra allenata da Cuoghi. Al 26' Carparelli riceve un pallone in mezzo all'area, fa fuori due avversari ma la palla attraversa tutta l'area piccola terminando a lato. Al 31' l'occasione più ghiotta è sui piedi di Vagnati, ma Nardi si supera con un poderoso colpo di reni che impedisce il vantaggio neroazzurro. Al 37' il subentrato Francesconi si costruisce una occasione da gol importante, ma il pallone termina nuovamente sul fondo. Il Santarcangelo chiude la gara in attacco con una punizione da 30 metri e poi finalmente il direttore di gara decide che si può andare negli spogliatoi. Finisce 0-0, non cambia niente in classifica per il Pisa che però guadagna un punto su Chioggia e Fossombrone, entrambi sconfitti nei rispettivi incontri odierni. A conti fatti, un pareggio bagnato, ma anche un pareggio fortunato.

Michele Bufalino per VideoNewsTv

ECCO IL VIDEO DELLA GARA: TEMPESTA DI ACQUA E VENTO ALLO STADIO

 

 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
Ci sono 2132 persone collegate

< ottobre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
16
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
A.C. Fiorentina (1)
EUROPEI FRANCIA 2016 (1)
EUROPEO FRANCIA 2016 (1)
Qalificazioni Europei di Francia 2016 (1)
US PISTOIESE 1921 (1)
Aberrazioni (1)
AC MILAN CHE ERRORE (1)
acquisti (1)
AGRICOLTURA E FLOROVIVAISMO (1)
AMBIENTE (25)
AMBIENTE MARE (1)
ambiente,mare,ecologia (4)
Ancora la Gazzetta su Balotelli (1)
ANNIVERSARI (2)
ARTE E CULTURA (1)
ARTE E SPETTACOLO (8)
ARTE, CULTURA, CINEMA, MUSICA (8)
arte,cinema,spettacolo (2)
Assurda manifestazione calcistica (1)
ATORN (4)
AUGURI (3)
avvenimenti (6)
BANCHE (1)
BUNDESLIGA (3)
BUON NATALE (1)
calcio (200)
Calcio Commenti (4)
calcio curiosità (1)
Calcio internazionale (2)
CALCIO MILAN (1)
calcio pisa (1)
CALCIO - USSI (1)
calcio balotelli (1)
calcio bayern (1)
Calcio Bundesliga (1)
calcio campionato (117)
Calcio Campionato Serie A (2)
calcio champions (18)
Calcio Champions commenti (1)
Calcio Champions League (41)
Calcio Commenti (163)
Calcio commento (5)
Calcio Coppa America (5)
Calcio Coppa America ed Europei (1)
Calcio Coppa d'Asia e Coppa Italia (1)
calcio coppa italia (18)
Calcio Coppa Italia e Coppa del Re (1)
CALCIO CORROTTO (1)
CALCIO COVERCIANO (1)
Calcio Crisi (1)
Calcio critiche (2)
Calcio critico (28)
CALCIO CURIOSITA' (1)
calcio curioso (1)
CALCIO D'ESTATE (1)
CALCIO DILETTANTI E TORNEI (2)
CALCIO DILETTANTIE TORNEI (2)
Calcio e Politica (1)
Calcio e record (1)
Calcio estero (3)
Calcio Europa League (19)
Calcio Europa League 2017-2018 (1)
calcio europei (17)
Calcio Europei 2016 (1)
Calcio Europei Francia 2016 (3)
Calcio Europeo (2)
Calcio FIGC (2)
Calcio Fiorentina (5)
Calcio Francia 2016 (1)
CALCIO GIOVANILE (10)
CALCIO IN TV (1)
Calcio Inter (1)
calcio internazionale (139)
Calcio Internazionale amichevoli (1)
Calcio internazionale costume (1)
Calcio Italia (13)
Calcio Italiano (2)
calcio juventus (3)
calcio lega pro (75)
Calcio Lega Pro Girone A (1)
Calcio Lega Pro Girone B (8)
Calcio malato e violento (1)
Calcio marcio (5)
Calcio mercato (3)
Calcio Mercato Estivo (1)
calcio milan (36)
Calcio Milan IL RIECCOLO (1)
calcio milan ed internazionale (1)
calcio mondiale (3)
Calcio Mondiale 2014 (1)
CALCIO MONDIALI (14)
Calcio Mondiali 2014 (37)
Calcio Mondiali Russia 2018 (1)
Calcio nazionale (18)
CALCIO NEWS (1)
calcio pisa (100)
calcio pistoia (1)
calcio pistoiese (143)
Calcio Premier League (1)
Calcio Premiere League (1)
Calcio Qualificazioni a Francia 2016 (1)
Calcio qualificazioni mondiali (3)
Calcio Scandali (2)
Calcio scandalo (1)
calcio scommesse (2)
CALCIO SENTENZE (1)
CALCIO SERIE A (75)
Calcio Serie A 2015-2016 (1)
Calcio Serie A 2017-2018 (1)
Calcio Serie A Commenti (1)
Calcio Serie A ed altro (1)
calcio serie c (70)
Calcio Serie C 2017-2018 (8)
Calcio Serie C Girone A (2)
Calcio Serie C Lega Pro (3)
Calcio Statistiche (5)
CALCIO STORICO (1)
calcio supercoppa (1)
calcio tedesco (2)
Calcio Teppismo (1)
calcio trofeo tim (1)
Calcio Uefa (1)
Calcio US Pistoiese (1)
CALCIOPISA (1)
CALCIOPOLI (6)
calciopoli corte dei conti (1)
calcioscommese (1)
calcioscommesse (25)
CALCIOSCOMMESSE - IL BLOG DEL DIRETTORE (2)
calcioscommesse fase due (3)
calcioscommesse fase uno (1)
CALCIO-USSI (1)
Campagna pro balotelli della Gazzetta (1)
campionato (38)
campionato 2012-2013 (1)
campionato 2013-2014 (1)
Campionato Calcio (1)
Campionato Calcio Serie A (2)
campionato commento (2)
campionato Europeo Under 21 (1)
Campionato Serie A (25)
Campionato Serie A 2015-2016 (1)
Campionato Serie A 2016-2017 (9)
Caso Tavecchio (1)
champions (57)
CHAMPIONS LEAGUE (1)
Champions 2015-2016 (1)
Champions 2016-2017 (1)
Champions 2016-2017 ed altro (1)
Champions commenti (1)
Champions ed Europa League (1)
champions league (99)
Champions League 2015/2016 (1)
Champions League 2014/2015 (1)
Champions League 2014-2015 (1)
Champions League 2015/2016 (5)
Champions League 2015-2016 (6)
Champions League 2016-2017 (33)
Champions League commenti (1)
Champions League ed Europa League (2)
Champions Legaue (1)
Champiosn League (1)
cibm (1)
CICLISMO (4)
Commenti (4)
Commenti Calcio (1)
Commenti politici (2)
commento al campionato (1)
Commento Calcio (1)
Commento Campionato (1)
Commento politico (1)
Comune Viareggio (1)
Confederation Cup (2)
confederations cup (13)
COOPERAZIONE INTERNAZIONALE (1)
Coppa Africa 2015 (1)
Coppa America (7)
Coppa America 2016 (3)
Coppa America Centenario (1)
Coppa America del Centenario (1)
Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa d'Africa (2)
Coppa d'Asia (4)
Coppa d'Asia e d'Africa (2)
Coppa Italia (22)
Coppa Italia 2014/2015 (1)
Coppa Italia 2015/2016 (1)
COPPA ITALIA 2015-2016 (1)
Coppa Italia 2016-2017 (4)
Coppa Italia Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa Italia d'Asia e d'Africa (2)
coppa libertadores (1)
Coppe europee (1)
CREDITO ALLE IMPRESE (3)
Crisi Parma Fc (1)
critica calcistica (1)
Critica politica (500)
Critica politica e sportiva (2)
CRONACA (6)
CULTURA E INTRATTENIMENTO (1)
CULTURA -EVENTI (1)
CULTURA, ARTE, EVENTI (8)
Dal Mondo (11)
DIRITTI E DOVERI (1)
DISASTRI NEL MONDO (5)
DONNE NEL MONDO (6)
economia (4)
EDITORIA (1)
EDITORIA E GIORNALISMO (1)
EDUCAZIONE , GIOVANI (1)
Elezioni 2008 (3)
Elezioni Nicaragua (1)
ENTI PUBBLICI (2)
esperienze,vissuto,storie (3)
ESTERI (1)
Euro 2016 Francia (1)
europa league (48)
Europa League 2014/2015 (2)
EUROPA LEAGUE 2015/2016 (2)
EUROPA LEAGUE 2015-2016 (5)
Europa League 2016-2017 (9)
Europa Legaue (2)
Europei 2016 Francia (1)
EUROPEI CALCIO (12)
Europei Calcio 2016 spareggi (1)
EUROPEI CALCIO FRANCIA 2016 (1)
EUROPEI DI CALCIO (4)
Europei di Francia 2016 (4)
Europei Francia 2016 (37)
EUROPEI FRANCIA 2016 ED ALTRO (1)
Europeo Francia 2016 (3)
EVENTI E CULTURA (1)
EVENTI E FIERE (1)
FESTIVAL DELLA SALUTE (4)
FESTIVAL PUCCINIANO (1)
Fiorentina (1)
FLOROVAISMO (1)
FLOROVIVAISMO (22)
FLOROVIVAISMO NEL MONDO (19)
FOTO DEL GIORNO (3)
FRANCIA 2016 Qualificazioni (1)
FRANCIA 2016 Curiosità (1)
FRANCIA 2016 QUALIFICAZIONI (6)
FRANCIA EUROPEI 2016 (2)
FSRU OLT GASIERA (1)
FSRU TOSCANA (1)
FUMETTI (1)
GEMELLAGGI (1)
GIORNALISMO (2)
Giornalismo paraculo (1)
GIORNALISTI (4)
GRAN CANAL DE NICARAGUA (2)
Grande Torino (1)
Guinness Cup (2)
IDEA ABERRANTE (1)
IL RIECCOLO (1)
INFORMAZIONI (2)
International Cup (1)
INTERNAZIONALE (4)
INTERNET (2)
INTERNET E WEB TV (3)
INTERNET editoria (2)
INTERNET TV (9)
INTERNET TV, WEB TV, EDITORIA SUL WEB (15)
INTERNET WEB TV (1)
Juventus e Borussia Dortmund (1)
Juventus statistiche (1)
LA GASIERA (1)
LAVORO (1)
lega pro (21)
Lega Pro Girone A (5)
Lega Pro Girone B (7)
Lega Pro Pistoiese (4)
lega pro prima divisione (1)
Lega Pro US Pistoiese (1)
LEGA PRO US PISTOIESE 1921 (1)
MEDIA (1)
MEDICINA E SALUTE (1)
MEMORIAL (1)
messaggio pubblicitario (1)
Migrazioni insostenibili (1)
Milan (1)
Milan crisi (1)
MILAN FALLIMENTO ! (1)
Milan notizie (1)
Milan si cambia! (1)
MONDIALE PER CLUB (2)
Mondiale per Clubs (2)
Mondiali Calcio 2014 (1)
Mondiali 2014 Brasile (1)
Mondiali Brasile 2014 (1)
mondiali calcio 2014 (11)
MONDIALI DI CALCIO (13)
MONDIALI DI CALCIO 2010 (2)
Mondiali di Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 qualificazioni (1)
nazionale (2)
nazionale calcio (5)
Nazionale commenti (1)
Nazionale Italiana (3)
Nazionale Italiana calcio (2)
Nazionale Italiana di Calcio (1)
NICARAGUA (1)
notizie dal mondo (2)
NOTIZIE USSI (1)
NUOVA POLITICA (1)
OLT FSRU TOSCANA (2)
pallone sgonfio (1)
PARCHI (1)
PARCHI ambiente (1)
parco m.s.r.m. (2)
Parco MSRM (2)
PARCO SAN ROSSORE (13)
PERSONAGGI (10)
personaggi,giornali,editoria (5)
PISA 1909 (1)
pisa calcio (29)
PISA EVENTI (1)
PISTOIA (2)
PISTOIESE (14)
pistoiese calcio (2)
Play-off per Francia 2016 (1)
politica (153)
Politica e costume (3)
Politica a costume (1)
Politica critica (12)
Politica e costume (11)
Politica e Sociale (4)
Politica e Sport (4)
Politica Internazionale (1)
politica porto (1)
Politica sport costume (1)
premi e trofei (1)
PROPOSTE DI LEGGE (1)
QUALIFICAZIONI A FRANCIA 2016 (4)
Qualificazioni a Russia 2016 (1)
qualificazioni a russia 2018 (1)
Qualificazioni ai mondiali 2018 (3)
Qualificazioni mondiali russi 2018 (1)
RICERCA (1)
RICERCA e SOLIDARIETA' (1)
RICERCA SCIENTIFICA (1)
Riflessioni sui tempi (1)
rigassificatore (1)
RUGBY (1)
SALUTE E MEDICINA (2)
SANITA' E SALUTE (2)
SCANDALO NAZIONALE (1)
SCIENZA E CULTURA (1)
SCIENZA E SALUTE (1)
scienza,medicina (2)
Serie A (1)
Serie C Lega Pro girone A (1)
SICUREZZA (2)
Sirteggi europei (1)
SOLIDARIETA' E SOCIALE (1)
SOLIDARIETA' SOCIALE (2)
Sorteggi Coppe Europee (1)
SORTEGGI UEFA (1)
Spareggi per Francia 2016 (1)
spazio libero (2)
SPETTACOLO (25)
SPORT (10)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - CALCIO (4)
SPORT - CICLISMO (1)
SPORT E SOCIALE (1)
SPORT - NEWS LETTER USSI (1)
SPORT - PALLACANESTRO (1)
SPORT & SPORT (2)
sport calcio (2)
SPORT- CALCIO (3)
SPORT -CALCIO (1)
SPORT- CALCIO - COVERCIANO (1)
SPORT- CALCIO - USSI (3)
Sport critico (1)
sport e critica (1)
Sport e politica (1)
SPORT E SOLIDARIETA' (1)
SPORT -NEWS LETTER USSI (4)
SPORT PARALIMPICO (1)
Sport Serie C (1)
SPORT-CALCIO-USSI (1)
SPORT-CANOTTAGGIO (1)
STORIA (1)
STORIA E CULTURA (1)
Supercoppa Italiana (3)
TEATRO (2)
TEATRO E SPETTACOLO (8)
TEATRO SPETTACOLO (2)
Teatro, arte, spettacolo (3)
TORNEI DI CALCIO (1)
TOSCANA ECONOMIA (1)
TOSCANA IN RETE (4)
TOSCANA IN RETE - ECONOMIA (1)
UEFA CHAMPIONS LEAGUE (1)
us pistoiese 1921 (3)
us pistoiese calcio (1)
ussi (1)
USSI COMUNICATI STAMPA (1)
VANNUCCI PIANTE (1)
vendita (1)
VERSILIANA (19)
Viaggi,curiosità,reportage (1)
viareggio (1)
Viareggio allo sbando (1)
viareggio porto (1)
VIDEONEWS (1)
VIDEONEWS 30 ANNI (1)
videonewstv (6)
vivaismo (6)
VIVAISMO E CULTURA (2)
VIVAISMO E SPORT (1)
VOLLEY (2)
WEB E RICERCA SCIENTIFICA (2)
web tv (9)
web,video,youtube (3)
ZERO NEGATIVO (2)

Catalogati per mese:
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti: