VideoBlog
Home Mia TV Videoblog Sport & Sport Ambiente Mare Chi Siamo Contatti Credits
Immagine
 politici rissa... di Admin
 
"
"A volte l'uomo inciampa nella verità, ma nella maggior parte dei casi si rialzerà e continuerà per la sua strada".

Winston Churchill
"
 
\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 

 

La Fiorentina è in lizza su tutti i fronti.

 In campionato lotta per l’unico obiettivo sempre dichiarato da Montella : Il terzo posto.

 In Coppa Italia è in semifinale e giocherà contro la Juventus.

 In Europa League è agli ottavi di finale e giocherà contro la Roma.

 Questo campionato ha finora confermato certe gerarchie.In definitiva le posizioni in classifica rispecchiano i valori visti in campo. La Juventus è sempre la più forte anche se meno feroce e brillante di altri periodi. La Roma è seconda a buona distanza ormai da due anni. Il Napoli che a volte stecca ha però elementi in avanti di classe mondiale e questo basta per farne la terza forza del torneo.

 Poi la Lazio che ha 4-5 elementi di ottima tecnica ed è ben guidata,unitamente alla Fiorentina che vive un bel periodo di forma e grazie all’azzeccata scelta di Salah ed al ritorno di forma di Gomez è in grado di lottare ad armi pari per prevalere in ogni competizione.

Guarda caso la sorte ha voluto che dal sorteggio di Nyon uscisse un’avversaria italiana,la Roma,negli ottavi di Europa League. I viola quindi dovranno cercare di battere la seconda in classifica del campionato e in Coppa Italia,la prima,la Juventus.Ed il calendario ha voluto mettere sulla strada dei viola anche l’attuale terza,la Lazio per la gara in programma il 9 prossimo a Roma.

 Vedremo se Montella ed i suoi invertiranno le attuali gerarchie.Il momento è propizio.

Se n’è avuta conferma sia contro il Tottenham ,prima sofferenza ,poi personalità e volontà di vincere e due gol ( Salah e Gomez) sia oggi contro l’Inter a San Siro battuta oltre l’1-0 arrivato grazie al solito guizzo di Salah.

E’ sul piano del possesso palla,degli schemi di gioco,della maturità tattica che Montella ha battuto Mancini.La Fiorentina è al 12mo risultato utile consecutivo.( tra Campionato e Coppe )

 E sono certo che la gran parte dei giornali scriverà titoli del tipo: “I viola in 9 reggono l’urto dell’Inter” oppure: “ regge il fortino viola all’assalto dell’Inter” ma quale assalto,quale fortino.

Il caso ha voluto che nel finale di gara si facessero male a breve distanza l’uno dell’altro prima Tomovic poi Savic e che la Fiorentina per i cambi già effettuati abbia giocato in 9 per una decina di minuti.

Ci ha pensato Neto a negare il pari a Palacio,un pari che l’Inter non avrebbe meritato.

Sia l’Inter che il Milan sono poco cosa.

 Mi viene da sorridere ( peggio bisognerebbe fare…) quando leggo sui “paludati giornali del nord” titoloni del tipo: “Destro, Menez all’assalto di un filotto di vittorie” riferendosi ai pii sogni di gloria di Inzaghi alle prese con un Milan modesto,molto modesto.

Un Milan che con grandissime probabilità resterà fuori per il secondo anno consecutivo da ogni coppa europea. Non ci si vuole rendere conto , come io ormai vado dicendo da anni ,che i rossoneri vivono di gloria riflessa da uno specchio ormai appannato che di luce ne fa davvero filtrare poca.

Avete presente quando sulla vostra auto magari un po’ vecchiotta i fari perdono brillantezza ed occorre farli lucidare per riportarli in efficienza? Ecco!

E’ la storia del Milan di oggi.C’è bisogno di farlo splendere di nuovo.Solo con una robusta iniezione di capitali può essere fatto.

 Il Milan attuale,quello di questa stagione al massimo può lottare per un posto a cavallo tra l’ottavo ed il dodicesimo posto,posto che non porta da nessuna parte europea…

Tornando ai viola ma l’avete vista la formazione scesa in campo ed anche i componenti la rosa in termini di attaccanti? Babacar,Salah,Diamanti,Gilardino, Gomez e Giuseppe Rossi in procinto di rientrare. ( oltre al giovane Bernardeschi ,infortunato)

Quante possibili varianti ha in mano l’abile Montella ?

A mio modo di vedere l’attuale rosa milanista composta da Honda,Pazzini,Menez,Destro non è all’altezza di quella viola e non lo è soprattutto il progetto tecnico-tattico.

In una parola:se l’attuale Fiorentina incontrasse 10 volte il Milan vincerebbe almeno in 6 occasioni ed il divario si sta ampliando.

 Semmai attenzione agli infortuni a Savic e Tomovic.

Gli impegni come visto sono tosti ed i meccanismi difensivi erano oliati…

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

 Si scrive da ogni parte che lo scudetto passa per l’Olimpico.Mah! Lo scudetto passa in ogni stadio ove gioca la Juventus che è la più forte ed alla quale ovviamente essendo in testa mancano meno punti per arrivare al quarto consecutivo titolo,rispetto a quello che devono fare le altre.

Lo scudetto passa per l’Olimpico unicamente per i bianconeri che se vincessero metterebbero ipoteca sul titolo.

ROMA      JUVENTUS     1-1

Tevez (J) al 19’ del 2° tempo Keita (R) al 33’ del 2° tempo

ROMA: De Sanctis Torosidis Manolas Yanga-Mbiwa Holebas Keita De Rossi Gervinho Pjanic Ljajic Totti All.tore: Garcia

JUVENTUS: Buffon Caceres Bonucci Chiellini Lichtsteiner Vidal Marchisio Pereyra Evra Tevez Morata All.tore: Allegri

Arbitro: Orsato di Schio

Con 9 punti di distacco la Roma dei pareggi non può che, anzi, deve vincere. La Juventus non ha Pirlo per infortunio ed anche Pogba che è in panchina.Al suo posto Pereyra.Nella Roma Garcia lascia in panchina Nainngolan e mette in campo Keita.

 L’”ambience” dello stadio così come dicono i francesi ,è eccezionale nonostante l’Olimpico sia uno degli stadi meno adatti per osservare al meglio uno spettacolo calcistico,Gli spettatori delle curve dovrebbero avere tutti in dotazione un binocolo!

 Dieci minuti di studio con un Roma lenta e manovriera ma con tocchettini di poco raggio d’azione.Juventus che pressa bene davanti alla propria area e che non corre per ora alcun pericolo. Al 16’ Totti è richiamato verbalmente dall’arbitro Orsato per un’entrata pericolosa in volo planato su un avversario

.Per ora né Gervinho né Ljajic sono stati lanciati in profondità.Gara bloccata.

19’ ammonito Torosidis per fallo su Chiellini.

Al 21’ finalmente un’azione degna di nota con fuga sulla destra di Tevez e cross in area che Manolas il romanista salva in angolo sfiorando l’autogol clamoroso!Il cross era per Morata che arrivava di gran carriera.

Roma incapace di pungere.Juventus sempre pericolosa in contropiede.

I bianconeri giocano come probabilmente faranno contro il Borussia Dortmund solo che i tedeschi in avanti sono bel altra cosa rispetto a questa Roma. L’attenta difesa bianconera fa blocco all’altezza dell’area di rigore e lì la manovra giallorossa si ferma.Manca il lampo,il guizzo.Sarà tattica oppure scarsa lucidità? Fatto è che per ora Buffon non ha toccato palla.

31’ cartellino giallo anche per De Rossi causa fallaccio da dietro su Morata.

No non ci siamo.Per ora la Roma è confusa ed opaca.Cincischia col pallone e non c’è mai alcuna profondità.Così continuando la Juventus va in carrozza.

 40’ ammonito anche lo juventino Evra per aver steso Torosidis a centrocampo. 41’ ancora azione fotocopia come al 21’ in contropiede per Tevez che se ne va sulla destra ma questa volta tira in porta e conquista un angolo.

 Ha un pochino alzato il ritmo la Roma ma perde banalmente palloni a centrocampo.Soffre il pressing.Al riposo al 45’ esatto sullo zero a zero che appare l’esatta fotografia dell’andamento gara.

 Al 4’ della ripresa la Roma perde palla banalmente con Ljajic, arriva Tevez che serva alla sua sinistra Vidal.Tiro in diagonale che esce di un soffio! Grossa occasione a conferma della pericolosità dei bianconeri che quando partono in contropiede sono assai più veloci rispetto al compassato ritmo giallorosso.

 Ma pensiamo una cosa.Questa gara rappresenta il meglio che il calcio italiano possa dare?

Ma se ieri Palermo-Empoli è stata di un altro pianeta rispetto a questa!

Osservando il calcio internazionale si vede bene come di cammino le nostre squadre ne debbono ancora fare e molto! 14’ ammonito per fallo su Tevez il giallorosso Yanga-Mbiwa

16’ un fatto che può cambiare la gara.Viene espulso per fallo su Vidal nei pressi del limite dell’area giallorossa Torosidis della Roma .E’ la seconda ammonizione ed il greco deve uscire.A mio parere il fallo è molto dubbio.E’ stato un inciampare su Vidal.

Ed infatti questo fatto ha cambiato la gara! E’ Tevez che batte la punizione in maniera perfetta.De Sanctis non si muove nemmeno.La Juventus è in vantaggio grazie ad una decisione arbitrale contestabile a mio parere.

La Juventus è più forte ed ha sfruttato cinicamente l’episodio con il suo uomo più letale.

 Garcia fa entrare Florenzi al posto di Ljajic al 20’ Insiste la Juventus e cerca di chiudere la gara.Sinistro di Pereyra sull’esterno della rete. 26’ via Totti dentro Iturbe.

 Al 27’ ci si mette anche Buffon a spegnere i sogni di recupero da parte giallorossa con una parata delle sue su colpo di testa di Manolas su una punizione battuta da Florenzi.

 Cambia ancora Garcia.Fuori De Rossi dentro Nainngolan.Sarà durissima recuperare in 10 uomini. Ammonito anche Chiellini per fallo su Iturbe e dice anche che non ha commesso fallo! Incredibile! Se era fallo quello di Torosidis questo che cosa era?

La punizione è battuta da Florenzi come sempre molto bene. Keita riesce a colpire di testa pur cadendo e mette dentro! 1-1 La Juventus da un po’ di tempo becca gol in queste situazioni! Ora la partita è di grande intensità.La Roma ci crede nel miracolo.

 Viene ammonito anche Nainggolan. Mancano solo 8’ più recupero alla fine di questo match che solo ora è intenso e godibile.

 Vidal viene ammonito.Poteva anche evitare di far fallo da dietro su Nainggolan.Intanto nella Juventus è entrato Coman al posto di Morata.

La Roma solo ora ha il fuoco addosso ma è tardi.

45’ fuori Lichsteiner entra Padoin.Si giocherà fino al 48’ Il risultato non cambia più.

Roma stranamente viva solo nel finale e capace di recuperare il risultato.Roma che continua a non perdere e sono 13 gare ma anche a non vincere.La Juventus ha fatto la sua gara e poteva anche strappare l’intera posta che avrebbe definitivamente chiuso un campionato che comunque anche così con 9 punti di vantaggio si può considerare quasi vinto.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

 Quasi sicuramente l’anno calcistico 2014/2015 sarà ricordato per il calcio milanese come quello degli “ZERO TITULI” così come amava ricordare agli avversari l’interista Mourinho che ha reso inconsolabili decine di giornalisti a suo tempo adoranti...

Non vedo infatti come la modesta a confusionaria Inter che non ha mai avuto in stagione né con Mazzarri né con Mancini uno straccio di gioco potrà trovare un posto valido per l’Europa League in campionato e tantomeno in Europa League ,nonostante i neroazzurri a differenza dei cugini rossoneri ( che non si sono qualificati) finora si siano più che dignitosamente comportati nel torneo europeo che se vinto darebbe un posto ai preliminari di Champions League.

 La classifica del campionato vede l’Inter ferma a 35 punti al nono posto con 9 punti conquistati nelle 6 gare del ritorno.La metà dei punti in palio.Poco,troppo poco per risalire la china una china che vede Lazio e soprattutto Fiorentina in gran spolvero.

Moratti quindi ,prima di quanto sarà costretto a fare Berlusconi, e dopo un investimento di almeno un miliardo e mezzo, decise tempo addietro (15/11/2013) di vendere la maggioranza delle quote azionarie ( il 70% ) al magnate Thohir che per ora dagli spalti di San Siro ha assistito personalmente più a delle sconfitte che a delle vittorie…

 Per lui una mancata qualificazione ad una Coppa Europea sarebbe esiziale.Quando acquistò l’Inter lo fece grazie ad un’operazione finanziaria guidata dalla Banca Goldman Sachs da 230 milioni di euro di prestito che sarà accompagnata tra breve da un’emissione di Inter Bond in obbligazioni da altri 280 milioni di euro.E senza vittorie e posti di prestigio in Europa questi sforzi finanziari potrebbero non concretizzarsi appieno ( Bond) .

C’è anche da considerare che l’Inter è sotto il mirino dell’Uefa per possibili violazioni delle norme sul fair play finanziario per il periodo 2012/2013 ( e si parla di una possibile multa da 7 milioni di euro )

Sono tutti fatti che obbligherebbero Mancini ed i giocatori ad un rendimento ottimale e costante per arpionare un posto almeno in Europa League pena un molto probabile ridimensionamento della rosa in termini di qualità sin dal prossimo anno.

 Quello che invece accade ai vicini ed “odiati” rossoneri a dir poco è ancora peggio,se si può. Qui abbiamo ancora dominanti “i fumi di una gloria che fu”

Non ci si vuole ancora rendere conto che il Milan che fu glorioso come poche altre Società nel mondo è finito,Cancellato definitivamente.Ora è una modesta truppa di atleti strapagati guidati da un giovane ex calciatore di successo alle sue prime armi da allenatore.

 Il Milan di oggi vale in termini di rendimento tecnico un Palermo,un Empoli,un Torino, un Sassuolo e soccombendo spesso con queste squadre in qualità di gioco espresso sul campo.Insomma è al livello di una provinciale.

Da decimo/dodicesimo posto.

 In proprietà ( Berlusconi ) si attendono miracoli improbabili,si fantastica su stadi avveniristici da costruire in zona Portello ( con abitanti tutti contrari..),sul brand che avrebbe milioni di estimatori nell’emisfero asiatico…insomma ,si ragiona come se fosse sempre il Milan dei Van Basten o degli Shevchenko .E si perdono mesi e mesi.

Almeno da parte neroazzurra la svolta finanziaria già c’è stata.Qui si discutono gerarchie ( a Barbara la parte commerciale a Galliani quella tecnica..) e si continuano a sbagliare acquisti.

Ad esempio: vorrei sapere la differenza in termini tecnici e di rendimento che c’è stata al Milan tra Fernando Torres giubilato rozzamente e Cerci accolto come un salvatore della patria..Che cosa ha fatto Cerci finora al Milan?

Un’altra stagione buttata.Nel girone di ritorno il Milan ha fatto 8 punti dei 18 a disposizione ed Inzaghi è in lotta per l’allenatore che ha avuto il peggior rendimento degli ultimi decenni.

Il Milan del Sacchi due 96/97 terminò 11mo con 43 punti, quello del Capello due 97/98 finì 10mo con 44 punti.

Questo 2014/2015 a guida Inzaghi ( se arriverà al termine) al massimo possiamo accreditarlo di una cinquantina di punti che sarebbe quota insufficiente per ogni ambizione europea.

E per il secondo anno consecutivo stare fuori dall’Europa sarebbe esiziale per i conti societari. Ci sono 250 milioni di euro da ripianare con le banche e ne servirebbero altrettanti per una campagna rafforzamento che vada al di là dei prestiti e dei parametri zero.

Sono questi che hanno portato a questa pochezza tecnica. Berlusconi si decida.O reinveste alla grande o cede la maggioranza a qualcuno in grado di riportare in alto il glorioso stendardo rossonero.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

COPPA ITALIA SEMIFINALE DI ANDATA

 A Roma    

 LAZIO  NAPOLI        1-1

Klose (L) al 33’ del 1° tempo Gabbiadini (N) al 12’ del 2° tempo

LAZIO: Berisha Mauricio Radu De Vrij Basta Cataldi Candreva Anderson Parolo Briglia Klose All.tore: Pioli

NAPOLI: Andujar Mesto Ghoulam Britos Albiol Inler Mertens Lopez De Guzman Higuain Gabbiadini All.tore: Benitez

 Arbitro: Damato

 A Roma piove a dirotto.Il Napoli parte bene e Mertens al 4’ cerca di servire al centro Gonzalo Higuain che viene anticipato all’ultimo da Mauricio

 Non è fortunato al 9’ il Campione del Mondo Klose quando con un colpo di testa raccoglie un pallone spiovente da battuta d’angolo e colpisce in pieno il palo !

 Per molti sarebbe stato il 300mo gol in carriera per il polacco/tedesco per altri questa cifra è abbondantemente superata ( siamo a 323 gol) considerando le reti segnate in campionati minori.

 Ancora Klose di testa un minuto dopo. In genere all’ormai maturo giocatore ( 36 anni e passa ) occorrono tre occasioni per metterne a frutto almeno una.

 Fiammata Napoli al 18’ con un tiro di Gabbiadini parato in due tempi da Berisha. Risponde la Lazio con il prezioso Parolo il cui tiro dalla distanza va alto di poco. Un minuto dopo si fa vedere Higuain con un bel destro che non sorprende Berisha.

 Prima ammonizione della serata a carico del napoletano Britos per un fallo su Klose.

26’ sbuca da tre difensori laziali in piena area Higuain e colpisce come un falco una palla servitagli da Mertens, che Berisha si ritrova tra le braccia ! Gara piacevole e giocata aperta.

 Risponde subito la Lazio con un contropiede di Cataldi ma Britos salva in angolo. Klose dopo alcune cure è tornato efficiente in campo.

Ed in effetti alla terza occasione come avevamo scritto sopra eccolo il gol di Miro Klose! Siamo al 33’ e Klose conclude alla sua maniera con un tocco preciso ad incrociare un palla servitagli in profondità da Felipe Anderson. Azione in velocità molto pregevole condotta da tre laziali e 4 difensori napoletani che non sono riusciti ad intervenire,oltre al portiere.

 Al 42’ capita ad Higuain in girata sulla destra dell’area di rigore laziale la migliore opportunità per impattare il risultato.Ma la palla esce non di molto alla destra di Berisha.

In chiusura di tempo ancora occasione per la Lazio e per Klose che viene a contatto con Andujar in uscita con palla che resta nei pressi colpita da Anderson e salvata sulla linea da Britos. Lazio al riposo in vantaggio,Lazio più corale nell’azione e Napoli a sprazzi tutti a tinta Higuain.

 Il Napoli torna in campo con buono spirito offensivo ed al 4’ per poco non pareggia.Batte un angolo Gabbiadini da destra,svetta in area Lopez ma il pallone picchia sulla traversa. Insistono gli uomini di Benitez e all’8’ ci vuole un bell’intervento di Berisha ad evitare un gol di Gabbiadini il cui sinistro era preciso ed indirizzato verso l’angolo.

 Ma il pari è maturo ed arriva al 12’ con Gabbiadini.Azione in contropiede condotta nella fase finale da Higuain che si accentra aspetta l’uscita del portiere e tira nelle porta sguarnita, la palla sta per uscire ma arriva Gabbiadini che aveva seguito l’azione e mette nel sacco facilmente. 1-1 pesante. Intelligente Higuain nel dosare la forza del passaggio per l’accorrente Gabbiadini che poco dopo al 15’ viene ammonito per un’entrata fallosa su Biglia.

 Al 16’ si rivede Klose ma il suo tiro è messo in angolo da Andujar. Poi fase nervosa. Klose è steso da Albiol e resta a terra.Il Napoli continua a giocare ed i biancocelesti si infuriano. Damato ammonisce Albiol e poi un paio di minuti dopo lo stesso Klose per un fallo su Albiol.

 Cominciano le sostituzioni.Via Candreva nella Lazio al suo posto Keita. Via Gabbiadini nel Napoli al suo posto Callejon.Poi deve entrare anche Koulibaly al posto di un infortunato Britos. Ancora un’ammonizione al neo entrato Keita per una trattenuta su Mesto.

 La gara è spezzettata e Benitez che ha condotto il Napoli ad un bel secondo tempo tenta di vincerla inserendo Hamsik a 10’ dalla fine per De Guzman. Anche Klose che ha corso e lottato come un ventenne esce al 36’.Al suo posto Perea. Anche Inler finisce sul taccuino dell’arbitro per aver fermato irregolarmente Anderson. Nel finale ci sono più poche energie

.Tenta dalla distanza Inler ma Berisha risponde con palla in angolo e nel recupero tocca al laziale Cataldi tentare il colpo della domenica ma la palla è alta.

Giusto 1-1 all’Olimpico tra Lazio e Napoli.Un tempo per parte.Lazio più bella a vedersi.Napoli che non esprime sempre nel corso della partita le sue enormi potenzialità.E’ troppo legato ad Higuan e non ha una manovra continua ed asfissiante.Ma a mio parere sarebbe il Napoli il vero avversario della Juventus non la Roma attuale. Benitez difetta semmai nella fase difensiva ma ora è favorito per il raggiungimento della finalissima di Coppa Italia.

 Ritorno l’8 aprile al San Paolo.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

La bacheca dei Della Valle è ancora vuota,priva di trofei.E dopo anni ed anni di investimenti. Ed allora quale anno migliore di questo per iniziare a raccoglierli?

gonews.it

 La Fiorentina ed i suoi tifosi mai negli ultimi anni hanno vissuto un periodo così felice sia dal punto di vista del gioco e dei risultati che dal punto di vista delle prospettive. Così come l’armata Juventina, i viola sono in corsa per tutto.

Campionato ( posto in Europa ), Coppa Italia ed Europa League. Con prospettive di minore peso,però in corsa per tutto. Che Juventus sarà in Coppa Italia? Io credo la solita ,cioè quella che vuole vincere tutto e che è in grado anche di farlo. Con il fortino dello Juventus Stadium come portafortuna i bianconeri sono alla caccia della 10ma Coppa Italia.Un trofeo che manca loro da ben 20 anni.

SEMIFINALE COPPA ITALIA ANDATA A TORINO

JUVENTUS     FIORENTINA     1-2

Salah (F) all’11’ del 1° tempo Llorente (J) al 23’ del 1° tempo Salah (F) all’11’ del 2° tempo

JUVENTUS: Storari Bonucci Caceres Ogbonna Pogba Marchisio Coman Vidal Padoin Pepe Llorente All.tore: Allegri

FIORENTINA: Neto Alonso Rodriguez Richards Basanta Kurtic Fernandez Salah Badelj Joaquin Gomez All.tore: Montella

Arbitro: Valeri di Roma

 Buon seguito dei tifosi viola a Torino.Circa 2000. Juventus Stadium al completo come al solito.I viola hanno vinto 6 volte la Coppa Italia,i bianconeri 9 volte.Le due squadre tra l’altro sono imbattute da tempo a dimostrazione dell’ottimo periodo di forma.

Allegri lascia in panchina sia Tevez che Morata. Come al solito parte a razzo la Juventus che con Vidal al 2’ va al tiro ma alto. Lo stesso Vidal poco dopo spreca il vantaggio bianconero! Va via a Alonso ma davanti a Neto angola troppo il tiro.La palla va sul fondo!

Prima azione dei viola al 6’ quando dopo un cross di Alonso c’è il tiro al volo di Kurtic con palla che esce a lato.

All’11mo ancora ringraziamenti al cielo ed al suo Dio per Moahamed Salah che dopo un angolo battuto dai bianconeri con Pepe raccoglie la sfera e parte in velocità ,scherza quasi con Padoin , si allunga il pallone e lo raggiunge ,arriva nei pressi di Storari e lo fulmina con un sinistro che si insacca all’incrocio! Splendida azione da parte di un giocatore davvero in stato di grazia.Ed è un gol pesante perché segnato in trasferta.Da notare che Salah ha percorso palla al piede seminando gli avversari almeno 70 metri!

 La reazione bianconera al 16’ produce un tiro di Marchisio che esce a lato. Ammonizione a carico di Kurtic per un duro fallo su Coman.

Al 23’ arriva per merito di Llorente il gol del pareggio bianconero.Pepe dalla destra effettua un bel cross,si alza Llorente colpisce di testa con la palla che picchia sulla faccia interna del palo alla destra di Neto e va dentro.Siamo sull’1-1.

 Al 30’ dopo un possesso palla prolungato da parte viola Mati Fernandez tira in porta dalla distanza ma Storari è bravo ad alzare in angolo.E dall’angolo colpo di testa in tuffo da parte di Basanta con la palla che va sul palo!La Fiorentina gioca di più e meglio della Juventus.

C’è semmai da chiedersi se Mario Gomez sia più adatto di Gilardino a far da spalla allo scatenato Salah.

 E’ una buona gara e crediamo che per la Juventus sarà necessario ricorrere prima o poi alle volate di Tevez per riequilibrare quelle di Salah.

 Al 36’ viene ammonito Pogba per un fallo su Fernandez . Non è preciso Coman in un passaggio per Pepe ed Allegri attua il cambio che avevo previsto. Entra al 37’ Carlos Tevez al posto di Coman e cerca subito l’azione personale ma è fermato due volte dalla difesa viola che gli impedisce il tiro.

Giallo anche per Badelj per una trattenuta su Llorente.

Si va al riposo sull’1-1 ma la Fiorentina è apparsa migliore della Juventus.La Juventus dà però l’impressione di essere più cinica e pratica. Gara apertissima. Si riparte con occasioni da entrambe le parti ma con prevalenza dei viola

.Prima una palla da Pepe a Tevez che non trova la deviazione. Al 4’ una bella palla di Mati Fernandez per l’accorrere di Richards che va al tiro ma la difesa bianconera salva in angolo.

 E’ ancora Fiorentina con Salah al 6’.L’egiziano cerca il dribblig due volte ma viene chiuso all’ultimo istante. Si ripete all’8’ con un tiro questa volta molto alto.

 Comunque è un giocatore che entra in tutte le azioni d’attacco e da solo crea grande apprensione a tutta la difesa bianconera. 10’ Cross di Badelj e colpo di testa d Alonso con palla alta.

Incontenibile l’egiziano Salah che arriva al suo sesto gol in un solo mese con la maglia viola e fa impazzire i duemila tifosi fiorentini giunti allo Stadium.La Fiorentina ha concretizzato un predominio che durava dall’inizio della ripresa.L’azione è nata da uno sbaglio di Marchisio che perde palla.Arriva Salah che sul breve è imprendibile e mette dentro con un tiro rasoterra.

 Intanto Gomez è toccato alla caviglia e zoppica. Entra Morata per Llorente.

16’ questa volta è Neto che con un tuffo sulla sua sinistra blocca in due tempi a terra una girata di Tevez da due passi.Juventus vicina al pareggio.

 Mario Gomez non ce la fa e deve lasciare il campo .Entra Ilicic. Leggero infortunio a Neto che su un cross dalla sinistra di Pogba nel cercare di respingere la palla sbatte con il corpo contro il palo della porta. Ammonito per fallo tattico su Morata il viola Basanta.

 Ora la Juventus spinge a tutta. Ilicic al 25’ con un tiro dal limite sfiora l’1-3! A servirlo è stato il solito Salah. Sul taccuino dell’arbitro finisce anche Caceres per un fallo su Joaquin.

Al 27’ Salah lascia il campo a favore di Diamanti e viene giustamente applaudito ma anche stupidamente ed incredibilmente fischiato  da qualche “decerebrato” ! Vergognarsi!

Nella Juventus è uscito Pepe.In campo Pereyra. 31’ viene ammonito anche Marchisio per aver spinto alle spalle Diamanti. Ultimo cambio per Montella.Entra Aquilani per Badely. Ed è proprio Pereyra che al 35’ ha l’occasione buona per il pareggio ma liberissimo a centro aerea sparacchia addosso ai difensori.

 40’ va via Diamanti assieme ad Ilicic.Hanno un solo avversario da superare ma Diamanti all’ultimo si fa deviare la palla in angolo.Grossa occasione per mettere le mani sulla finale di Coppa Italia!

 E’ Ilicic che in pratica non si è smarcato al meglio. La Juventus ha troppa frettolosità e poca precisione.Saranno 5’ i minuti di recupero. Ancora due ammoniti. Per perdita di tempo il viola Mati Fernandez e per fallo su Ilicic, Tevez.

 Non accade più nulla ed i viola giustamente e meritatamente vincono a Torino in uno stadio che non vedeva sconfitte dall’ormai lontano 13 aprile del 2013 quando fu il Bayern Monaco a sbancare lo Stadium. Mentre fu la Sampdoria nell’ancora più lontano 1 gennaio 2013 l’ultima squadra italiana a violare lo stadio bianconero.

 Che periodo per la Fiorentina! Elimina la Roma dalla Coppa Italia, elimina il Tottenham dall’Europa League,vince a Milano contro l’Inter dopo 20 anni e sbanca lo Juventus Stadium che era imbattuto da quasi due anni e soprattutto mette un piede e mezzo in finale di Coppa Italia.

 Il tutto per un giocatore?No! L’importanza di Salah è evidente.

 

Ma è il progetto di Montella che giunge a maturazione.Sicurezza attraverso il gioco e Fiorentina più forte in trasferta rispetto alle gare giocate al Franchi.Tecnica , palla a terra,personalità.E molti giocatori di qualità.Ecco il segreto dell’attuale Fiorentina.

 Considerando il lungo periodo no di Mario Gomez ed alcuni risultati beffardi ( sconfitta di Parma e pareggio subito nel finale dal Torino ) si capisce bene come in campionato la Fiorentina potrebbe essere a due passi dalla Roma al secondo posto.

E non è detto che questo non possa a breve accadere…

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 06/03/2015 @ 22:26:40, in CRONACA, linkato 690 volte)
Enrico Rossi Presidente della Toscana:

"Sono furioso. 1300 imprenditori del vivaismo pistoiese danneggiati per centinaia di milioni dall'uragano non fanno notizia; mentre le lacrime del patron Moratti, per i suoi pini della sua villa al Forte, finiscono sulla stampa nazionale."

Completamente d'accordo con il Presidente.


Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

 

tuttomercatoweb.com 

  La serata di ieri è stata storica per la Fiorentina e per i suoi tifosi ( 1800 dei quali hanno avuto la fortuna di assistere dal vivo ad una vera impresa).

Un’impresa perché a vincere allo Stadium sono state pochissime squadre ( Inter e Sampdoria in campionato e Bayern Monaco in Champions ) un’impresa perché i gol della vittoria sono arrivati da giocate di quello che tutti ora considerano un fenomeno:

La Presse  

Mohamed Salah arrivato in prestito a costo zero dal Chelsea ( per quest’anno poi 1 milione per un altro anno e diritto riscatto sui 16 milioni ) nell’ambito dell’affare Cuadrado.

La Fiorentina è in serie positiva da 13 partite e nell’ultimissimo periodo grazie alle 6 reti in 7 gare messe a segno da Salah si è tolta delle grandi soddisfazioni.

15 anni che non batteva l’Inter a Milano ,l’eliminazione dei pericolosi londinesi del Tottenham dall’Europa League e la vittoria di ieri sera contro la Juventus.

 C’è però un pericolo che incombe e che aleggia nell’aria: il troppo entusiasmo!

 Ora la squadra è al top,appare matura ,conscia dei propri mezzi anche variando diversi giocatori.Ma cosa accadrà se Salah dovesse scendere di condizione?

Qui le cose stanno in poco posto.Montella è bravo,punto primo.Lo dimostra l’andamento in campo esterno addirittura superiore a quello casalingo.Montella privilegia il gioco ed è molto apprezzabile. Il Salah attuale è incontenibile per qualsiasi avversario.

Dovesse proseguire a questo livello ancora per due mesi la Fiorentina non avrebbe molti problemi a far fuori la Roma non solo dall’Europa League ma anche dal secondo posto in campionato che vorrebbe dire Champions League diretta.

E per il successivo percorso in Europa League si aprirebbero prospettive interessanti visto che non è poi che vi siano in lizza veri e propri squadroni per la vittoria finale.

Il caso ha voluto che da qui al 12 di aprile i viola si giochino tutto nelle tre competizioni in cui gareggiano.

 In campionato in rapida successione la Lazio a Roma, il Milan al Franchi ,l’Udinese a Udine,la Sampdoria al Franchi ed il Napoli a Napoli Se tutto andrà bene la Fiorentina sarà terza in classifica la sera del 12 aprile. In Europa Legaue le due gare con la Roma previste per il 12 marzo al Firenze e per il 19 marzo a Roma. Quella sera i viola potrebbero essere ai quarti di finale di Europa League. Infine in Coppa Italia il ritorno con la Juventus a Firenze previsto per il 7 aprile.

 8 gare di fuoco in 33 giorni per dare una vera svolta alla recente storia della Fiorentina.

La logica e per quanto si è visto in campo,si direbbe questo: Fiorentina in finale di Coppa Italia probabilmente con il Napoli,Fiorentina ai quarti di Europa Legaue e Fiorentina che arriva terza in classifica in Serie A e quindi ai preliminari di Champions League che poi era il vero obiettivo di Montella.

Però,tutto  grazie anche ai gol di Salah ma non solo per quelli. Fa molto bene Montella a ribadire il fatto che è la squadra ad essere matura e a ben giocare ben sapendo che i periodi di grazia di un giocatore sono legati a mille fattori e non ci sono garanzie in termini di durata.

Personalmente sono convinto che la spalla ideale di Salah sia Gilardino e non Mario Gomez che tra l’altro ora si è infortunato per un paio di settimane

.Quindi vedremo di certo in campo la coppia Gilardino-Salah lunedi a Roma contro la Lazio.

 

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

 Ormai del Milan ho detto tutto.

Ribadisco in sintesi.

1° La squadra da alcuni anni è di una evidente modestia tecnico-tattica.L’imperativo Berlusconiano del raggiungimento dei risultati attraverso il gioco è UNA PIA ILLUSIONE ed è stato COMPLETAMENTE DISATTESO.

 Dal momento che noi siamo”STAMPA LIBERA” abbiamo per questo il coraggio di parlare chiaro a differenza di quella “Stampa ” che vivendo di entrate pubblicitarie cospicue ed anche di contributi statali parimenti cospicui ( bella democrazia... e giustizia…) dice e non dice con la prevalenza del non dire come stanno le cose veramente.

2° L’attuale Milan MAL COSTRUITO è una squadra da 10° posto quindi al di fuori di ogni coppa europea.

3° Invece di favoleggiare di presunti o reali “AVVENIRISTICI NUOVI STADI la Società farebbe bene,prima che anche l’ultimo dei tifosi si disamori veramente, a cedere parte delle quote o meglio la maggioranza del pacchetto azionario a qualche investitore ( se c’è) capace di riportare il Club ai fasti di un recente passato.

Non ho più voglia di aggiungere altro.

 Ed ora vediamo Milan Verona che qualunque risultato avrà non cambierà di una virgola il mio pensiero.

MILAN       VERONA      2-2

Toni (VR) al 18’ del 1° tempo su rigore Menez (M) al 41’ del 1° tempo su rigore Tachtsidis (VR) al 2’ del 2° tempo autogol Lopez (VR) al 49’07’’ del 2° tempo

 MILAN: Diego Lopez Paletta Mexes Bonera Muntari Antonelli Poli Menez Bonaventura Cerci Pazzini All.tore: Inzaghi

VERONA: Benussi Moras Pisano Marques Tachtsidis Sala Ionita Hallfredsson Jankovic Toni Gomez All.tore: Mandolini

 Arbitro: Piero Giacomelli

 Inzaghi continua a cambiare gli addendi sperando che il risultato cambi.In panchina Destro ed in campo Pazzini con Cerci.A centrocampo torna Muntari mentre in difesa si rivede Mexès ( ma non doveva essere stato giubilato per sempre?...)

 Nei primi 10’ due iniziative rossonere.La prima con Menez che in area viene a contatto con Sala e va a terra.L’arbitro fa proseguire. Poi tiro di Mexès molto forte che va addosso all’islandese Halfrefsson che resta a terra. 12’ tentativo di Menez assieme a Pazzini che non controlla però il passaggio del francese. Verona che non sta a guardare e risponde con un tiro di Sala fuori di non molto. Al 15’ è Toni che tira alto una palla servitagli da Tachtsidis dopo che Diego Lopez era uscito male dai pali non controllando il pallone.

 Al 17’ Rigore per il Verona e Luca Toni aggiunge un’altra perla alla sul lunga collana fatta di palloni finiti in fondo al sacco.Un cucchiaio lieve e Diego Lopez è battuto. Sulla sinistra dell’area di rigore appena dentro la stessa Muntari ha affrontato fallosamente Ionita e l’arbitro Giacomelli ha decretato il rigore.Al 18’ il Verona è in vantaggio a San Siro! 11mo gol in questo campionato per Luca Toni.

 Risponde Bonaventura con una palla che va fuori. La gara nella sua modestia tecnica è equilibrata e si viaggia con azioni alterne.Il Milan fa parecchia confusione in avanti tenendo anche conto che la difesa del Verona assieme a quelle del Palermo e del Parma è la più battuta in gare esterne dell’intera Serie A ( 26 gol subiti)

 Al 31’ un tiro pericoloso di Ionita servito in verticale da Sala ,tiro che Diego Lopez respinge con i piedi. Poco dopo viene ammonito proprio Ionita.

.Mexès sferra uno dei suoi potenti tiri al 32’ ma la palla esce di un nulla alla destra di Benussi.

 Rigore anche per il Milan.Iankovic in area sgambetta Mexès al 40’Mandorlini protesta ed a rivedere l’azione la botta alla caviglia c’è ma Mexès cade dopo incespicando sul pallone. Va Menez e pareggia con forte tiro centrale.E’ l’ottavo rigore per il Milan in questo campionato. Si va al riposo sull’1-1

AL 2’ della ripresa si capisce perché il Verona ha la peggior difesa in esterni della Serie A. Un palla dalla sinistra da parte di Cerci viaggia parallela alla linea di porta e finisce a Menez che serve Mexès che ha tutto il tempo di controllarla portarla avanti e quasi da fondo campo con il palo destro della porta veronese a dar noia e soprattutto con 3 difensori veronesi nei pressi riesce ad infilarla in rete!Forse con Tachtsidis che la tocca e fa autogol…

 nell’occasione di fa anche male Marques che deve uscire.Al suo posto Rodriguez. Milan in vantaggio per 2-1 ma che dabbenaggine la difesa veronese!

 All’11’ cerca di rispondere il Verona che si rende pericoloso con Luca Toni al tiro dal vertice sinistro dell’area rossonera dopo un passaggio di Halfredsson ma con mira infelice. Si è molto parlato di panchine in settimana.Se è vero che Inzaghi rischia ,la stessa cosa vale per Mandorlini alle prese con un Verona in netta difficoltà di rendimento. Ammonito Halfredsson per un fallo su Bonera. Cambio nel Verona al 16’.Esce Halfredsson entra Obbadi Cambio nel Milan al 19’ Esce Cerci entra Honda.

Appare ora evidente l’iniezione di fiducia avuta dal Milan grazie al vantaggio.I rossoneri cercano il terzo gol della tranquillità denotando una maggiore proposizione offensiva ma devono porre attenzione alla presenza di Toni che seppur poco e male servito è in grado di far male.

 Al 27’ una traversa salva il Milan! Tiro al volo di contro balzo dai 23/25 metri da parte di Tachtsidis con la palla che colpisce sotto alla traversa e rimbalza in campo almeno 80 cm al di qua della riga bianca.Non è gol ed è andata bene ai rossoneri.

 29’ Honda conclude alto dopo un assist di Muntari. 32’ esce Pazzini per Bocchetti.Cerca di coprirsi di più Inzaghi anche se il Verona non sembra spaventare nessuno.Mandorlini mette in campo Nico Lopez per Jankovic. 35’ Menez non finalizza un contropiede iniziato da Paletta.

 Viene espulso Mandorlini per proteste.Inzaghi fa entrare Destro per Menez.

 Ci saranno 5’ di recupero.

 Al 49’07’ il Verona pareggia con Nico Lopez .Un Verona in pratica morto ritorna in vita grazie ad un “papocchio” difensivo di Bocchetti che si scontra con Gomez e Mexès liberando al tiro Nico Lopez che a tu per tu con Diego Lopez non sbaglia.

Veramente brutta la stagione del Milan ed in questo caso particolare  anche beffarda.

Comunque: nelle ultime 11 gare di campionato il Milan ha vinto due volte!! Solo due volte!

Che dire? Il Verona ci ha creduto fino in fondo e non si può dire che abbia rubato qualcosa

.Dai e ridai si confermano le amnesie difensive rossonere.Inutile,dai..la squadra è questa…..

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Domani sera ne sapremo di più su questo brutto e falsato campionato di Serie A. Il N°83 a girone unico.

Falsato per la presenza di una squadra il Parma che non avrebbe potuto iscriversi al campionato solo e soltanto se la FIGC attraverso i propri organi ispettivi avesse fatto appieno il proprio lavoro.

                                 

Non è stato così ed ora il Parma gioca per onor di firma in pratica essendone obbligato da chi ha in mano le vere leve del potere,vale a dire :le tv a pagamento.Vicendaccia.

 Ne sapremo di più soprattutto su chi lo vincerà.In caso probabilissimo di vittoria bianconera contro il Sassuolo avremmo una Juventus con 11 punti vantaggio sulla seconda la Roma, anzi 12 punti causa vantaggio bianconero negli scontri diretti.

Distanza incolmabile a 12 giornate dalla fine soprattutto in presenza di quanto si è visto a Verona in Chievo Verona-Roma 0-0 gara al termine della quale Garcia ha dichiarato:

 

“«Oggi, per la prima volta da quando sono a Roma, non ho riconosciuto la mia squadra. Abbiamo commesso troppi errori, anche nelle cose semplici, soprattutto nel primo tempo. Non c'è un giocatore migliore degli altri, nella partita di oggi. Il punto più nero è stato l'infortunio di Mattiello e il mio pensiero va soprattutto a lui. Questa partita mi stupisce nella sua negatività»

E se lo dice lui….Roma monotona,involuta,impotente,Roma che da sola ha gettato al vento con 8 pareggi nelle ultime 9 gare ogni sogno di scudetto.

Campionato falsato abbiamo detto per la vicenda Parma.La Roma contro il Parma tempo fa fece 0-0 in casa,la Juventus lo incontrerà tra breve ed incontrerà una squadra che potrà giocare fino alla fine di questo campionato solo e soltanto grazie all’imposizione delle Tv a pagamento ( ed alla paura di cause per danni ) ed ai soldi di uno sponsor tecnico e del fondo multe della FIGC....via.siamo seri .Son già 3 punti certi.

 Alla Juventus non eccelsa di questi tempi viene così consegnato su un piatto d’oro il quarto scudetto consecutivo permettendo ai bianconeri di gestire al meglio tutte o quasi le energie per l’avventura in Champions League.

 Domani sera c’è anche Lazio-Fiorentina ed al termine della gara avremo chiarezza ulteriore.In caso di successo dei viola si aprirà la vera ed interessante lotta per il secondo ed il terzo posto buoni per la Champions.L’interesse si sposterà qui.

Circa la lotta per non retrocedere a parte il Parma che in pratica è come se fosse già retrocesso ( in arrivo altri punti di penalizzazione per svariate inadempienze fiscali ed amministrative) essa riguarda Cesena e Cagliari ferme a 20 punti e maggiori indiziate a scendere in B ,l’Atalanta che è a 24 e le due veronesi rispettivamente a 26 ( Chievo ) e a 29 (Verona) .

Per essere più chiari.Parma retrocesso al 100%,Cesena e Cagliari al 75% ,Atalanta al 50%, Chievo al 35%, Hellas Verona al 20%. Le retrocessioni sono 3.

 Meglio stendere un velo pietoso sulle due milanesi Inter a 36 punti dopo il 2-2 di Napoli acciuffato con un bel finale e Milan fermo a 35 punti dopo il 2-2 contro il Verona.

Ambedue al centro della classifica ed al centro di una rifondazione totale non più rinviabile soprattutto nel caso del Milan.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

LAZIO     FIORENTINA        4-0

Biglia al 5’ del 1° tempo. Candreva al 20’ del 2° tempo su rigore Klose al 30’ ed al 40’ del 2° tempo

LAZIO: Marchetti Basta De Vrij Mauricio Radu Cataldi Biglia Candreva Mauri Felipe Anderson Klose All.tore: Pioli

FIORENTINA: Neto Tomovic Savic Basanta Pasqual; Kurtic Badelj Mati Fernandez Salah Ilicic Diamanti. All.tore : Montella

 Arbitro: Tagliavento

Scontro all’Olimpico di Roma valido per un posto in Champions.Terzo posto od anche secondo che sia, viste le frenate continue della Roma.

Ottimo momento della Fiorentina arrivata al 13mo risultato utile consecutivo considerando le tre competizioni in cui i viola sono ancora in corsa, ma buono anche il cammino laziale con 3 vittorie consecutive.

Tra l’altro si affrontano i due allenatori le cui squadre giocano forse ( assieme all’Empoli) il miglior calcio in Italia. Pioli non ha Parolo per squalifica ed è assenza pesante.Klose unica punta viene supportato da Anderson,Mauri e Candreva.Assenze pesanti anche per Montella con Mario Gomez e Babacar infortunati.Il tecnico viola inserisce Ilicic con Diamanti, Badelj e Kurtic ovviamente assieme all’attesissimo Salah .Magari ci si aspettava Gilardino in campo…

Al 5’ Biglia con un tiro al volo dal limite dell’area viola porta in vantaggio la Lazio.Gol arrivato dopo un batti e ribatti in area con la difesa viola al rinvio corto permettendo così l’inserimento dell’argentino che non ha dato scampo a Neto con un diagonale che si è insaccato alla sinistra del portiere.

All’8’ è ancora Lazio con Klose che dopo aver superato Basanta arriva a tu per tu con Neto e gli tiracchia addosso. Che occasione! Si è messa a sprecare molto la Lazio ed anche all’11’ ha avuto una buona possibilità per il raddoppio ma Felipe Anderson ha tirato addosso a Neto da due passi dopo aver raccolto un passaggio di Candreva dalla destra.

 Si ripetono un minuto dopo gli uomini di Pioli che arrivano con incredibile facilità al tiro dalle parti di Neto.E’ sempre Anderson che tira e Neto respinge con i pugni.Qualcosa non va nell’assetto tattico dei gigliati.E Neto è già stato provvidenziale.

13’ di assoluto dominio biancoceleste con evidenti sprechi che in genere nel calcio si pagano cari.

Vedremo. Partita che pian piano torna equilibrata con i viola che si riorganizzano e cercano di evitare il “tutti indietro”. Al 25’ prima occasione per la Fiorentina con un calcio di punizione battuto da Mati Fernandez con palla fuori di poco. Ammonizione a carico di Basanta per fallo su Klose. Al 32’ ancora Lazio in evidenza con un gran tiro dalla distanza di Biglia su palla d’angolo. Il suo tiro è deviato sul palo da un intervento di Neto.

Non c’è che dire.La Lazio merita il vantaggio ma ha raccolto troppo poco. Il tempo si chiude con la Lazio che appare sicura del suo gioco ed in fase di controllo gara visto che stasera i viola appaiono “troppo rattrappiti” ed in fase difensiva spinta.Vantaggio laziale più che meritato al 45’ un vantaggio che doveva essere almeno doppio.

Come prevedibile Montella cerca di correre ai ripari per riequilibrare una partita che poteva essere già chiusa ed invece è recuperabile. In campo entra Pizarro al posto di Diamanti.Al 3’ per un fallo su Ilicic il laziale Mauricio si becca un giallo,poi deve lasciare posto a Novaretti. La Fiorentina attacca anche se con ritmo non forsennato e Savic ci testa su calcio d’angolo manda alto. Al 10’ Montella toglie il falso centravanti Ilicic e mette in campo Gilardino prima punta vera.

 La spinta dei viola produce una buona occasione al 12’ quando Salah mette Badelj in grado di battere a rete da buona posizione.Solo che il tiro effettuato di prima intenzione finisce fuori!

18’ un giallo anche a carico di Kurtic per un fallo su Biglia che stasera è uno dei migliori della Lazio. Al 19’ quella che potrebbe essere la svolta della gara.

L’imprendibile Felipe Anderson costringe con una serie di finte il difensore viola Tomovic a commettere fallo in area.E’ rigore, lo batte Candreva che spiazza nettamente Neto per il 2-0 della Lazio.Poi si fa scioccamente ammonire per aver sollevato la maglietta.

 Per i viola il rigore è una mazzata,anche se un paio di volte con Gilardino cerca di proporsi in avanti ma Marchetti è vigile. Al 28’ Klose è lanciato in contropiede ma Neto esce alla disperata fuori dall’area di rigore e mette a lato.

forumlazioultras.it

 Alla mezz’ora la gara è chiusa.Il solito Klose timbra come di consueto il suo cartellino.Scende Candreva sulla destra e va al tiro che Neto respinge,ma nei pressi c’è il cecchino Klose che in tuffo di testa è bravo a metter dentro anticipando i dfensori.Quando si dice il vizio del gol!

Ultimi cambi per una gara che in pratica nulla ha più da dire. Tra i viola esce Badelj ed entra Joaquin.Tra i biancocelesti esce l’ottimo Candreva ed entra Keita. Al 33’ Marchetti reattivo nel deviare una punizione di Mati Fernandez. Ultimo cambio per Poli che al 36’ fa entrare Onazi al posto di Mauri.

C’è ancora tempo per la Lazio di ulteriormente aggravare il passivo viola col secondo gol del micidiale Klose che al 40’ raccoglie una respinta di Neto su tiro di Keita e rende pesantissima la disfatta della Fiorentina.Un 4-0 che non lascia spazio a dubbi di sorta.

 La Lazio ha maturato nel secondo tempo ciò che sarebbe stato già suo nel corso della prima parte di gara.L’incedere lento e compassato degli attacchi viola nelle ripresa è stato vanificato dalla velocità propositiva e dalla qualità di molti giocatori a disposizione di Pioli.E poi c’è Klose.E Pioli.

 goal.com

 Questa è una di quelle gare che segnano una stagione.Era uno scontro diretto ed ora non solo la Lazio ha raggiunto il Napoli al terzo posto a 46 punti ma ha anche staccato i viola di 4 lunghezze.

Stasera Salah poteva fare ben poco.Montella dovrà ricaricare i suoi in vista della gara di giovedi con l’altra romana per gli ottavi di Europa League.

 Il quasi 37enne Miro Klose è arrivato al 50mo gol in 127 gare con la maglia della Lazio.

Comunque attenzione…io avevo detto giorni or sono: “attenti al troppo entusiasmo” riferendomi all’ambiente viola… D’accordo,la trasferta era dura ma stasera la Fiorentina non era la vera Fiorentina.Solo episodio?

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3 4
Ci sono 189 persone collegate

< settembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
           

Cerca per parola chiave
 

Titolo
A.C. Fiorentina (1)
EUROPEI FRANCIA 2016 (1)
EUROPEO FRANCIA 2016 (1)
Qalificazioni Europei di Francia 2016 (1)
US PISTOIESE 1921 (1)
Aberrazioni (1)
AC MILAN CHE ERRORE (1)
acquisti (1)
AGRICOLTURA E FLOROVIVAISMO (1)
AMBIENTE (25)
AMBIENTE MARE (1)
ambiente,mare,ecologia (4)
Ancora la Gazzetta su Balotelli (1)
ANNIVERSARI (2)
ARTE E CULTURA (1)
ARTE E SPETTACOLO (8)
ARTE, CULTURA, CINEMA, MUSICA (8)
arte,cinema,spettacolo (2)
Assurda manifestazione calcistica (1)
ATORN (4)
AUGURI (3)
avvenimenti (6)
BANCHE (1)
BUNDESLIGA (3)
BUON NATALE (1)
calcio (200)
Calcio Commenti (4)
calcio curiosità (1)
Calcio internazionale (2)
CALCIO MILAN (1)
calcio pisa (1)
CALCIO - USSI (1)
calcio balotelli (1)
calcio bayern (1)
Calcio Bundesliga (1)
calcio campionato (117)
Calcio Campionato Serie A (2)
calcio champions (18)
Calcio Champions commenti (1)
Calcio Champions League (41)
Calcio Commenti (163)
Calcio commento (5)
Calcio Coppa America (5)
Calcio Coppa America ed Europei (1)
Calcio Coppa d'Asia e Coppa Italia (1)
calcio coppa italia (18)
Calcio Coppa Italia e Coppa del Re (1)
CALCIO CORROTTO (1)
CALCIO COVERCIANO (1)
Calcio Crisi (1)
Calcio critiche (2)
Calcio critico (27)
CALCIO CURIOSITA' (1)
calcio curioso (1)
CALCIO D'ESTATE (1)
CALCIO DILETTANTI E TORNEI (2)
CALCIO DILETTANTIE TORNEI (2)
Calcio e Politica (1)
Calcio e record (1)
Calcio estero (3)
Calcio Europa League (19)
Calcio Europa League 2017-2018 (1)
calcio europei (17)
Calcio Europei 2016 (1)
Calcio Europei Francia 2016 (3)
Calcio Europeo (2)
Calcio FIGC (2)
Calcio Fiorentina (5)
Calcio Francia 2016 (1)
CALCIO GIOVANILE (10)
CALCIO IN TV (1)
Calcio Inter (1)
calcio internazionale (139)
Calcio Internazionale amichevoli (1)
Calcio internazionale costume (1)
Calcio Italia (13)
Calcio Italiano (2)
calcio juventus (3)
calcio lega pro (75)
Calcio Lega Pro Girone A (1)
Calcio Lega Pro Girone B (8)
Calcio malato e violento (1)
Calcio marcio (5)
Calcio mercato (3)
Calcio Mercato Estivo (1)
calcio milan (36)
Calcio Milan IL RIECCOLO (1)
calcio milan ed internazionale (1)
calcio mondiale (3)
Calcio Mondiale 2014 (1)
CALCIO MONDIALI (14)
Calcio Mondiali 2014 (37)
Calcio Mondiali Russia 2018 (1)
Calcio nazionale (18)
CALCIO NEWS (1)
calcio pisa (100)
calcio pistoia (1)
calcio pistoiese (143)
Calcio Premier League (1)
Calcio Premiere League (1)
Calcio Qualificazioni a Francia 2016 (1)
Calcio qualificazioni mondiali (3)
Calcio Scandali (2)
Calcio scandalo (1)
calcio scommesse (2)
CALCIO SENTENZE (1)
CALCIO SERIE A (75)
Calcio Serie A 2015-2016 (1)
Calcio Serie A 2017-2018 (1)
Calcio Serie A Commenti (1)
Calcio Serie A ed altro (1)
calcio serie c (63)
Calcio Serie C 2017-2018 (8)
Calcio Serie C Girone A (2)
Calcio Serie C Lega Pro (3)
Calcio Statistiche (5)
CALCIO STORICO (1)
calcio supercoppa (1)
calcio tedesco (2)
Calcio Teppismo (1)
calcio trofeo tim (1)
Calcio Uefa (1)
Calcio US Pistoiese (1)
CALCIOPISA (1)
CALCIOPOLI (6)
calciopoli corte dei conti (1)
calcioscommese (1)
calcioscommesse (25)
CALCIOSCOMMESSE - IL BLOG DEL DIRETTORE (2)
calcioscommesse fase due (3)
calcioscommesse fase uno (1)
CALCIO-USSI (1)
Campagna pro balotelli della Gazzetta (1)
campionato (38)
campionato 2012-2013 (1)
campionato 2013-2014 (1)
Campionato Calcio (1)
Campionato Calcio Serie A (2)
campionato commento (2)
campionato Europeo Under 21 (1)
Campionato Serie A (25)
Campionato Serie A 2015-2016 (1)
Campionato Serie A 2016-2017 (9)
Caso Tavecchio (1)
champions (57)
CHAMPIONS LEAGUE (1)
Champions 2015-2016 (1)
Champions 2016-2017 (1)
Champions 2016-2017 ed altro (1)
Champions commenti (1)
Champions ed Europa League (1)
champions league (99)
Champions League 2015/2016 (1)
Champions League 2014/2015 (1)
Champions League 2014-2015 (1)
Champions League 2015/2016 (5)
Champions League 2015-2016 (6)
Champions League 2016-2017 (33)
Champions League commenti (1)
Champions League ed Europa League (2)
Champions Legaue (1)
Champiosn League (1)
cibm (1)
CICLISMO (4)
Commenti (4)
Commenti Calcio (1)
Commenti politici (2)
commento al campionato (1)
Commento Calcio (1)
Commento Campionato (1)
Commento politico (1)
Comune Viareggio (1)
Confederation Cup (2)
confederations cup (13)
COOPERAZIONE INTERNAZIONALE (1)
Coppa Africa 2015 (1)
Coppa America (7)
Coppa America 2016 (3)
Coppa America Centenario (1)
Coppa America del Centenario (1)
Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa d'Africa (2)
Coppa d'Asia (4)
Coppa d'Asia e d'Africa (2)
Coppa Italia (22)
Coppa Italia 2014/2015 (1)
Coppa Italia 2015/2016 (1)
COPPA ITALIA 2015-2016 (1)
Coppa Italia 2016-2017 (4)
Coppa Italia Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa Italia d'Asia e d'Africa (2)
coppa libertadores (1)
Coppe europee (1)
CREDITO ALLE IMPRESE (3)
Crisi Parma Fc (1)
Critica politica (475)
Critica politica e sportiva (2)
CRONACA (6)
CULTURA E INTRATTENIMENTO (1)
CULTURA -EVENTI (1)
CULTURA, ARTE, EVENTI (8)
Dal Mondo (11)
DIRITTI E DOVERI (1)
DISASTRI NEL MONDO (5)
DONNE NEL MONDO (6)
economia (4)
EDITORIA (1)
EDITORIA E GIORNALISMO (1)
EDUCAZIONE , GIOVANI (1)
Elezioni 2008 (3)
Elezioni Nicaragua (1)
ENTI PUBBLICI (2)
esperienze,vissuto,storie (3)
ESTERI (1)
Euro 2016 Francia (1)
europa league (48)
Europa League 2014/2015 (2)
EUROPA LEAGUE 2015/2016 (2)
EUROPA LEAGUE 2015-2016 (5)
Europa League 2016-2017 (9)
Europa Legaue (2)
Europei 2016 Francia (1)
EUROPEI CALCIO (12)
Europei Calcio 2016 spareggi (1)
EUROPEI CALCIO FRANCIA 2016 (1)
EUROPEI DI CALCIO (4)
Europei di Francia 2016 (4)
Europei Francia 2016 (37)
EUROPEI FRANCIA 2016 ED ALTRO (1)
Europeo Francia 2016 (3)
EVENTI E CULTURA (1)
EVENTI E FIERE (1)
FESTIVAL DELLA SALUTE (4)
FESTIVAL PUCCINIANO (1)
Fiorentina (1)
FLOROVAISMO (1)
FLOROVIVAISMO (22)
FLOROVIVAISMO NEL MONDO (19)
FOTO DEL GIORNO (3)
FRANCIA 2016 Qualificazioni (1)
FRANCIA 2016 Curiosità (1)
FRANCIA 2016 QUALIFICAZIONI (6)
FRANCIA EUROPEI 2016 (2)
FSRU OLT GASIERA (1)
FSRU TOSCANA (1)
FUMETTI (1)
GEMELLAGGI (1)
GIORNALISMO (2)
Giornalismo paraculo (1)
GIORNALISTI (4)
GRAN CANAL DE NICARAGUA (2)
Grande Torino (1)
Guinness Cup (2)
IDEA ABERRANTE (1)
IL RIECCOLO (1)
INFORMAZIONI (2)
International Cup (1)
INTERNAZIONALE (4)
INTERNET (2)
INTERNET E WEB TV (3)
INTERNET editoria (2)
INTERNET TV (9)
INTERNET TV, WEB TV, EDITORIA SUL WEB (15)
INTERNET WEB TV (1)
Juventus e Borussia Dortmund (1)
Juventus statistiche (1)
LA GASIERA (1)
LAVORO (1)
lega pro (21)
Lega Pro Girone A (5)
Lega Pro Girone B (7)
Lega Pro Pistoiese (4)
lega pro prima divisione (1)
Lega Pro US Pistoiese (1)
LEGA PRO US PISTOIESE 1921 (1)
MEDIA (1)
MEDICINA E SALUTE (1)
MEMORIAL (1)
messaggio pubblicitario (1)
Migrazioni insostenibili (1)
Milan (1)
Milan crisi (1)
MILAN FALLIMENTO ! (1)
Milan notizie (1)
Milan si cambia! (1)
MONDIALE PER CLUB (2)
Mondiale per Clubs (2)
Mondiali Calcio 2014 (1)
Mondiali 2014 Brasile (1)
Mondiali Brasile 2014 (1)
mondiali calcio 2014 (11)
MONDIALI DI CALCIO (13)
MONDIALI DI CALCIO 2010 (2)
Mondiali di Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 qualificazioni (1)
nazionale (2)
nazionale calcio (5)
Nazionale commenti (1)
Nazionale Italiana (3)
Nazionale Italiana calcio (2)
Nazionale Italiana di Calcio (1)
NICARAGUA (1)
notizie dal mondo (2)
NOTIZIE USSI (1)
NUOVA POLITICA (1)
OLT FSRU TOSCANA (2)
pallone sgonfio (1)
PARCHI (1)
PARCHI ambiente (1)
parco m.s.r.m. (2)
Parco MSRM (2)
PARCO SAN ROSSORE (13)
PERSONAGGI (10)
personaggi,giornali,editoria (5)
PISA 1909 (1)
pisa calcio (29)
PISA EVENTI (1)
PISTOIA (2)
PISTOIESE (14)
pistoiese calcio (2)
Play-off per Francia 2016 (1)
politica (153)
Politica e costume (3)
Politica a costume (1)
Politica critica (12)
Politica e costume (11)
Politica e Sociale (4)
Politica e Sport (4)
Politica Internazionale (1)
politica porto (1)
Politica sport costume (1)
premi e trofei (1)
PROPOSTE DI LEGGE (1)
QUALIFICAZIONI A FRANCIA 2016 (4)
Qualificazioni a Russia 2016 (1)
qualificazioni a russia 2018 (1)
Qualificazioni ai mondiali 2018 (3)
Qualificazioni mondiali russi 2018 (1)
RICERCA (1)
RICERCA e SOLIDARIETA' (1)
RICERCA SCIENTIFICA (1)
Riflessioni sui tempi (1)
rigassificatore (1)
RUGBY (1)
SALUTE E MEDICINA (2)
SANITA' E SALUTE (2)
SCANDALO NAZIONALE (1)
SCIENZA E CULTURA (1)
SCIENZA E SALUTE (1)
scienza,medicina (2)
Serie A (1)
Serie C Lega Pro girone A (1)
SICUREZZA (2)
Sirteggi europei (1)
SOLIDARIETA' E SOCIALE (1)
SOLIDARIETA' SOCIALE (2)
Sorteggi Coppe Europee (1)
SORTEGGI UEFA (1)
Spareggi per Francia 2016 (1)
spazio libero (2)
SPETTACOLO (25)
SPORT (10)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - CALCIO (4)
SPORT - CICLISMO (1)
SPORT E SOCIALE (1)
SPORT - NEWS LETTER USSI (1)
SPORT - PALLACANESTRO (1)
SPORT & SPORT (2)
sport calcio (2)
SPORT- CALCIO (3)
SPORT -CALCIO (1)
SPORT- CALCIO - COVERCIANO (1)
SPORT- CALCIO - USSI (3)
Sport critico (1)
sport e critica (1)
Sport e politica (1)
SPORT E SOLIDARIETA' (1)
SPORT -NEWS LETTER USSI (4)
SPORT PARALIMPICO (1)
Sport Serie C (1)
SPORT-CALCIO-USSI (1)
SPORT-CANOTTAGGIO (1)
STORIA (1)
STORIA E CULTURA (1)
Supercoppa Italiana (3)
TEATRO (2)
TEATRO E SPETTACOLO (8)
TEATRO SPETTACOLO (2)
Teatro, arte, spettacolo (3)
TORNEI DI CALCIO (1)
TOSCANA ECONOMIA (1)
TOSCANA IN RETE (4)
TOSCANA IN RETE - ECONOMIA (1)
UEFA CHAMPIONS LEAGUE (1)
us pistoiese 1921 (3)
us pistoiese calcio (1)
ussi (1)
USSI COMUNICATI STAMPA (1)
VANNUCCI PIANTE (1)
vendita (1)
VERSILIANA (19)
Viaggi,curiosità,reportage (1)
viareggio (1)
Viareggio allo sbando (1)
viareggio porto (1)
VIDEONEWS (1)
VIDEONEWS 30 ANNI (1)
videonewstv (6)
vivaismo (6)
VIVAISMO E CULTURA (2)
VIVAISMO E SPORT (1)
VOLLEY (2)
WEB E RICERCA SCIENTIFICA (2)
web tv (9)
web,video,youtube (3)
ZERO NEGATIVO (2)

Catalogati per mese:
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti: