VideoBlog
Home Mia TV Videoblog Sport & Sport Ambiente Mare Chi Siamo Contatti Credits
Immagine
 VANNUCCI PIANTE LOGO... di Admin
 
"
Dopotutto,domani è un altro giorno.

Margaret Michtell (Via col vento)
"
 
\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 

Le foto mostrano  l’incontro del 20/12/2013 col Presidente della Repubblica On.le Giorgio Napolitano.

Sono state scattate  in occasione del ricevimento della Delegazione organizzata dall’Associazione Internazionale Produttori del Verde “Moreno Vannucci”, per la consegna di un gigantesco Abete bianco nel cortile d’onore del Quirinale. La consegna è stata fatta  a nome della gente che vive e lavora sulle montagne e nelle campagne. L’esemplare abete è stato scelto e procurato dalla Provincia di Pistoia, con la professionalità degli organi dell’ex-comunità Montana dell’Appennino Pistoiese   

Dal sito del Quirinale :  http://www.quirinale.it/elementi/Continua.aspx?tipo=Comunicato&key=16002

 

" Al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, è stato consegnato l'albero di Natale che l'Associazione Internazionale Produttori del Verde "Moreno Vannucci" e la ex Comunità Montana dell'Appennino pistoiese regalano ogni anno al Quirinale in segno di augurio per tutti gli italiani. L'albero, collocato nel cortile d'Onore del Palazzo del Quirinale, è un abete bianco dell'Appennino toscano che sarebbe stato destinato all'abbattimento per lo sfoltimento della foresta dell'Abetone destinato a incrementare la crescita del faggio. Della delegazione che ha incontrato il Capo dello Stato facevano parte il Presidente della Provincia di Pistoia, Federica Fratoni, l'Assessore all'Ambiente del Comune di Pistoia, Mario Tuci, il Presidente dell'Associazione Internazionale Produttori del Verde "Moreno Vannucci", Vannino Vannucci e rappresentanti delle Comunità locali. "

Roma, 20 dicembre 2013

 

                                                                                                                                                                                        .

 

Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Domenica 5 gennaio 2014– Lega Pro, Prima Divisione, 18a  giornata

Pisa – Barletta 2-0

  di Michele Bufalino

 Pisa: Provedel, Rozzio, Martella (25’ s.t. Sampietro),Mingazzini, Goldaniga, Sabato, Pellegrini (36’ s.t.Simoncini), Favasuli, Arma, Giovinco (14’ s.t. Bollino),Napoli. All. Cozza

 Barletta: Liverani, Cascione, Camilleri, Cane, Di Bella,Mantovani (42’ s.t. Ferreira), D’Errico, Legras,Branzani (31’ s.t. Zigon), Cicerelli, Ilari (42’ s.t. LaForgia). All. Orlandi

Reti: 7’ s.t. Martella, 30’ s.t. Goldaniga

Arbitro: Dario Melidoni di Frattamaggiore

Ammoniti Cicerelli, Sabato, Napoli, Cane.

Note: 3300 spettatori per un incasso di 32398 Euro.

Minuti di recupero: 0 p.t. / 3’ s.t.

PISA – Esordio sulla panchina del Pisa per l’allenatore Francesco Cozza dopo l’esonero di mister Pagliari a seguito della sconfitta contro il Viareggio. Torna in campo anche Mingazzini, autore di un recupero lampo in un paio di settimane, dopo che gli erano stati pronosticati 2 mesi  . Primi movimenti di mercato per il Pisa che ha venduto Lucarelli al Gavorrano, in attesa di fare eventuali movimenti in entrata.

PRIMO TEMPO – Fin dalle prime battute ci si rende subito conto che lo stile di gioco del Pisa è profondamente mutato. Non più lanci lunghi fine a sé stessi, ma un gioco ragionato, palla a terra, che sfrutta le caratteristiche dei giocatori più dotati tecnicamente.Tuttavia la prima azione è di Mantovani che calcia di sinistro al 7’ dalla distanza, abilmente fermato dalla ottima parata di Provedel. Un minuto dopo è D’Errico a tentare un cross basso che attraversa tutta l’area piccola andando a lato. Il gioco del Pisa, seppur molto interessante dal punto di vista tecnico, risente in questa prima fase di gioco dei contropiede degli avversari. Al 16’ slalom gigante di D’Errico che dribbla tre giocatori del Pisa per poi essere fermato alla conclusione a rete da Provedel. Sul conseguente angolo è ancora Provedel a respingere su una conclusione di Cascione dalla parte opposta. Al 18’ si vede per la prima volta il Pisa con Giovinco che appoggia per Martella, abile a mettere in mezzo di prima per Arma, la cui conclusione di testa viene strozzata per terminare ampiamente a lato. Al 22’ Giovinco da 30 metri prova la conclusione su punizione, ma la palla finisce alta sopra la traversa. Al 30’ Pellegrini mette in mezzo un ottimo pallone per Arma che però colpisce malamente dall’interno dell’area piccola e la sfera finisce fuori.Cresce la squadra di Cozza, con Napoli che al 33’ calcia da fuori area alto sopra la traversa. Ancora Arma al 37’che spreca un’ottima occasione su un contropiede nerazzurro calciando di sinistro addosso a Liverani.       

 SECONDO TEMPO – Alla prima occasione del secondo tempo il Pisa passa in vantaggio. Al 7’ infatti un cross di Pellegrini manda a vuoto Arma in area di rigore, ma al limite sinistro Martella calcia verso la porta gonfiando la rete per il gol dell’1-0. Al 10’ Arma entra in area e calcia di prima intenzione, ma Liverani respinge. Successivamente Napoli si conquista un calcio di punizione dal limite dell’area. Favasuli dalla sua zolla manda alto. Al 18’ Napoli viene atterrato al limite dell’area dal portiere, ma l’arbitro non prende provvedimenti. Lo stesso Napoli era stata ammonito poco tempo prima dal direttore di gara per un fallo di mano difficilmente evitabile. Al 26’ancora il Pisa pericoloso con un colpo di testa di Goldaniga, terminato alto sugli sviluppi di una punizione di Favasuli. Al 30’ il Pisa raddoppia grazie a un colpo di testa di Goldaniga sugli sviluppi di un calcio d’angolo di Bollino prolungato di testa da Napoli. Al 42’ Arma va vicino al terzo gol con un’azione personale terminata a lato di poco. Molto sfortunato l’attaccante del Pisa oggi. Al 43’ Cicerelli su punizione trova nuovamente i guantoni di Provedel, autore di ottime parate in questa partita.Finisce così con un ottimo esordio per Cozza sulla panchina nerazzurra.

Articolo di Michele Bufalino per VideoNewsTV

Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

 Sport & Sport - Il blog di Gianni Zei.

E’ un giorno triste questo per gli amanti del calcio.In particolare del calcio che non c’è più.( 1960-1975)

 

 Si è spento a Lisbona il più grande campione che mai abbia vestito la maglia della nazionale Portoghese e del Benfica

Eusebio da Silva Ferreira nato a Lorenzo Marques in Mozambico ( colonia all’epoca portoghese) è scomparso a 71 anni a seguito di arresto cardiaco.

 Basti ricordare che in 301 gare con la maglia del Benfica ha messo a segno 317 gol e con la Nazionale 41 gol in 67 partite disputate.

Ha vinto 11 titoli portoghesi ,due volte scarpa d’oro ,Pallone d’oro nel 1965 e vincitore col Benfica della Coppa dei Campioni del 1962.

Il Portogallo grazi alle sue reti ai Mondiali Inglesi del 1966 arrivò al terzo posto.

 Insomma oggi è scomparso uno dei grandi del calcio che poi non sono molti.

Di Stefano,Pelè,Maradona,Van Basten,Crujff. Ebbene,Eusebio era uno di loro!

 

 

                 

JUVENTUS-ROMA 3-0       VIDAL 17' 1°T.   BONUCCI 3' 2° T  VUCINIC 32' 2° T rig.                                   

TERZO TITOLO D’INVERNO CONSECUTIVO PER LA JUVENTUS ( Come il Bologna 1938/1941 )

Dopo 15 ‘ di predominio romanista senza gol al primo tiro la Juventus va in vantaggio! Poi forza,convinzione e cinismo danno l’importante vittoria ai bianconeri. Roma poco concreta e leggera in attacco.

 Veniamo alla gara tanto attesa.200 televisioni di tutto il mondo collegate per questa sfida tra Juventus e Roma che parecchio potrebbe dire circa lo scudetto 2013/2014 Juventus alla ricerca della decima vittoria consecutiva in campionato ( eguaglierebbe il suo record risalente al torneo 1931-32- La Roma le ha già ottenute quest’anno ad inizio torneo ed è già record per il campionato italiano)

La Roma non perde in campionato da 19 gare considerando anche lo scorso torneo ed in questo è imbattuta,così come lo è la Juventus in casa ove ha vinto le 8 gare già disputate. Lo zero a zero manca addirittura dal 1994 mentre impietoso è lo score delle gare disputate tra Juventus e Roma: 51 vittorie bianconere 21 pareggi e 8 vittorie giallorosse.

Motivi di interesse ci sono,eccome! Vedremo se prevarrà la “cattiveria agonistica” della Juventus oppure il bel gioco della Roma.

 Arbitra Rizzoli di Bologna con stadio gremito ed ampia rappresentanza giallorossa. Clima invernale tipico. Roma con Ljajic preferito a Destro.Manca Balzaretti al suo posto Dodò. La Juventus è al completo col rientro di Pirlo e con Pogba sempre preferito a Marchisio.

 Partono a tutta forza i giallorossi che si rendono pericolosi con una punizione dalla distanza e soprattutto al 7’ con una discesa di Totti che serve in profondità in area l’accorrente Ljajic che si vede il tiro respinto dall’uscita di Buffon! Grossa personalità da parte romanista. Sono trascorsi 12’ di assoluta prevalenza da parte romana.La Juventus non riesce ad imbastire nemmeno un’azione.Solo un’azione potenzialmente pericolosa di Tevez salvata casualmente di nuca da Benatia.

 16’ Juventus in vantaggio! Segna Vidal! Sulla destra dell’attacco juventino rimessa laterale di Lichsteiner con palla a Vidal che la smista a Tevez.Quest’ultimo inventa un passaggio perfetto per Vidal che non ha difficoltà a battere De Sanctis.DA NOTARE! E’ STATA LA PRIMA AZIONE DELLA JUVENTUS IN QUESTA GARA ED E’ STATO GOL! Ecco la differenza.

 Al 19’ risposta romana con un tiro di Pjanic che Buffon blocca.Poi Dodò sempre da lontano con Buffon che respinge. La Roma continua ad attaccare ma spreca e la Juventus ha deciso che è meglio contenere e approfittare degli errori altrui. Buffon è già intervenuto per 4 volte mentre De Sanctis nemmeno ha toccato una palla!Per ora la tattica di Conte è indovinata.

Ma ci vogliono gli uomini giusti e convinti.

 Nella seconda parte del primo tempo viene fuori la forza fisica della Juventus.Fioccano le ammonizioni ma si intuisce che la Roma perde il confronto se la gara assume intensità e dinamismo.La tecnica premia di più i giallorossi ma alcune ripartenze decise dei bianconeri possono chiudere la gara.

Come al quando un tiro di Llorente supera di poco la traversa oppure con le incursioni al tiro di Pogba o le serpentine spiazzanti la difesa da parte di Tevez che aveva messo in mezzo all’area giallorossa una bella palla sfiorata da Bonucci in quella che è risultata essere la migliore occasione per la Juventus dopo il gol.

Insomma ha più armi la Juventus per segnare il raddoppio che la Roma per il pareggio.Fossi in Garcia mettere dentro Destro al posto di un Ljajic troppo leggerino.Gervinho si è visto poco mentre Totti non è preciso e tutto il gioco del centrocampo passa dai piedi di Pjanic e di Strottman che stanno giocando alla grande

Nella Juventus ottimo Tevez che è stato anche ammonito ed attenta la difesa.Come al solito importantissimi risultano Lichsteiner e Vidal.

3’ della riprese e gara segnata.A seguito di calcio di punizione di Pirlo battuto sulla sinistra del fronte d’attacco bianconero con palla in area ove arriva solissimo Bonucci alle spalle dei difensori e batte senza scampo De Sanctis.

Ora sul 2-0 per la Roma sarà molto molto dura recuperare.La Roma è troppo leggera in avanti. Cerca di correre ai ripari Garcia con un doppio cambio al 10’ entrano Destro e Torosidis al posto di Pjanic che non è al meglio per una botta e di Dodò. Nella Juventus invece l’uscita applauditissima dal campo di Tevez è per un problema muscolare.Entra Vucinic che quest’anno ha giocato pochissimo.

Per ora la Roma non riesce a reagire.Gioca,fraseggia ma non conclude.Per la prima volta in questo campionato i giallorossi mostrano impotenza offensiva.

La difesa juventina è arcigna,poi c’è Buffon.

25’ ottima occasione per Pirlo.Punizione dal limite per fallo di Strootman.26’ esce anche Totti al suo posto Florenzi.Esauriti i cambi la Roma ora deve solo attaccare per riaprire una gara che francamente sembra segnata.

 Piove sul bagnato per Garcia.Una discesa di Chiellini viene fermata scompostamente da De Rossi con un fallo da espulsione.In effetti Rizzoli estrae il rosso e Roma in 10!Tra l’altro De Rossi è stato capitano per pochissimo tempo.Ricevuta la fascia da Totti subito dopo è stato espulso. Poi un minuto dopo Castan tocca con la mano una palla a spiovere in rete calciata da Chiellini ed è rigore! Altra espulsione per Castan e Roma in 9 ! Ed è Vucinic che va al tiro e segna il 3-0.Pesante disfatta per la Roma che non ha demeritato ma il cinismo e la forza dei bianconeri sono apparsi evidenti a tutti.

La Roma deve avere più peso in avanti,ma Borriello è rimasto in panchina. In due minuti la Roma ha perso due uomini ed ha beccato il terzo gol.Gara finita e con conseguenze anche per il futuro dei giallorossi viste le squalifiche che arriveranno.

Non basta far girar la palla, a questi livelli e contro una forte Juventus in ogni settore è necessario saper metter dentro la porta i palloni.Altrimenti resta solo l’amaro in bocca.E’ la prima volta che la Roma subisce così tante reti ed è anche la prima sconfitta in assoluto dopo 19 gare senza macchia.( considerando anche le due finali dello scorso campionato).

La Juventus ha raggiunto il suo record di vittorie consecutive in campionato che risaliva al campionato 1931/32.10 vittorie consecutive che paiono facilmente migliorabili vista la forza della squadra che dopo la sconfitta di Firenze ha sempre vinto in campionato. La Juventus è anche campione d’inverno.Da ricordare che sono 10 anni che chi vince il titolo d’inverno diventa poi Campione d’Italia. i PUNTI DI VANTAGGIO SONO GIA' 8 !!

PS: a margine della gara occorre ricordare che negli anticipi il Chievo in una brutta gara ha pareggiato con il Cagliari che ha sprecato un rigore calciato altissimo da Pinilla e che la Fiorentina ha battuto per 1-0 il Livorno nel derby toscano sprecando molto ma anche rischiando il pari in più di un’occasione.Decisivo il gol di Rodriguez.

 Da ricordare anche una buona notizia per i tifosi rossoneri in tema di rinascita della Società. Allegri ha ufficializzato che nel prossimo campionato non sarà lui l’allenatore dei rossoneri.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

 

 

 Sport & Sport - il Blog di Gianni Zei

 

 

Prossimi al giro di boa del campionato di Serie A non resta che rendere merito alla forza ed al cinismo espressi fin qua dalla Juventus di Conte.

Non è da me-umile cronista di gesta pedatorie da decenni-rendere omaggio al cinismo.

Non la considero una dote umana degna di apprezzamento.

Tuttavia quando nel calcio ,sport di gruppo, il cinismo e l’abilità a gestire le gare si sposano alle altrui deficienze allora occorre prenderne atto ed apprezzarlo anche se obtorto collo.

 E’ quello che è avvenuto in Juventus-Roma 3-0 E’ un risultato troppo pesante per i giallorossi che hanno comandato il gioco per buona parte della gara senza mettersi in luce però in fase realizzativa subendo poi dei gol frutto di bravura ( il passaggio di Tevez a Vidal ) o di feroce convinzione e talento nello sfruttare i momenti di difficoltà come in occasione degli altri due gol

Insomma la Juventus ha dimostrato che questo campionato lo può vincere a mani basse inanellando anche una serie di primati.

Tanto era da primato negativo quel periodo di vero black-out capitatogli a Firenze ( 4 gol in un quarto d’ora ) da non poter essere rovesciato che un altro periodo non si sa ancora quanto lungo di vittorie consecutive.Da quello schiaffo subito in piena faccia Conte ha saputo ricostruire una squadra che in Italia non ha rivali.

La Roma dopo le 10 vittorie consecutive ha avuto un rendimento da squadra di centro classifica e con un Totti alla ricerca della piena forma,con una difesa che accusa i primi sbandamenti e con un attacco di pesi mosca non può competere con l’armata bianconera. ( Borriello dove sei ?)

La Roma corre ai ripari ,si sta rafforzando e Nainggolan è un importante tassello che bene agirà accanto a Strottman, ma là davanti non ci si potrà affidare solo ai pesi mosca Gervinho e/o Ljajic.

 Dal punto di vista del gioco la squadra di Garcia dà più affidamento del Napoli che da parte sua dispone di un tecnico più navigato e di qualche uomo più decisivo in area di rigore in attesa del ritorno alla massima condizione di Hamsik. Riservata a solo queste tre squadre la zona Champions?

Molto probabile.Per motivi molto diversi sia Fiorentina che Inter sembrano non avere molte possibilità di lottare per il terzo posto soprattutto dopo l’ennesimo infortunio subito dal capocannoniere Rossi.Molto dipenderà da ciò che i dirigenti viola riusciranno a compiere in termini di acquisto entro fine gennaio per dare ai viola una spalla al rientrante Mario Gomez.

Il progetto di Montella prevede già da quest’anno ( dopo la beffa subita dal Milan lo scorso anno ) l’ingresso in Champions ma i due infortuni subiti da chi era deputato a tradurre in reti il lavoro della squadra ( prima Gomez,poi Rossi ) potrebbero privare la squadra di quel posto che il gioco espresso ampiamente giustificherebbe.Vedremo le mosse sul mercato.

Sull’Inter il discorso è diverso.La squadra come era ampiamente evidente  a chi ne osservava le gare,non ha un gioco e neppure una difesa all’altezza.

Prima il cambio di proprietà ( con gestione oculata dei bilanci come giusto ma ancora senza alcuna chiarezza sugli obiettivi a breve ) poi il tipico comportamento dell’allenatore Mazzarri che continua a scaricare sugli altri ( arbitri soprattutto ) le colpe dello scarso rendimento di questa parte del campionato sono due fatti che non possono indicare l’Inter come squadra deputata ad una posizione migliore del quinto sesto posto in questo campionato di assestamento.

Figuriamoci l’altra milanese il Milan che viaggia in una deprimente posizione di classifica,con una squadra molto modesta e con i nodi che stanno venendo al pettine frutto di gestione sbagliata in più di un’occasione negli ultimi due anni.

Non è venuto in mente a nessuno che il Milan aveva in mano Tevez già da tempo al momento in cui Pato l’eterno infortunato era già stato venduto al Paris Saint Germain ? Poi il veto alla cessione da parte della famiglia Berlusconi ( Pato era- al tempo- il fidanzato di Barbara Berlusconi ) e l’affare non si fece.Insomma Tevez al Milan invece di Matri che è costato 12 milioni e finora ha avuto un rendimento pari allo zero!Che affare da Milan,eh!

Tralasciando gli scempi della difesa rossonera ove non c’è un solo giocatore ( tranne forse De Sciglio e a giorni alterni Abbiati ) degno di tale maglia come si fa in termini di errori a non ricordare il rendimento in campo dell’ineffabile Robinho?

 Costui pesa per milioni di euro sul bilancio della società e continua a dimostrare in campo una broccaggine degna di sottolineature,altro che 5 in pagella come ho visto dargli da parte di giornalisti diciamo così troppo buoni.

Domenica contro l’Atalanta è riuscito in queste perle. 1) nei primi minuti a porta spalancata ha colpito di polpaccio spedendo fuori 2) in occasione di un cross a seguire per De Sciglio che si era liberato sulla sinistra ha sparacchiato un pallone in verticale 3) in occasione del gol di Kakà è stato un sul svarione ad un metro dalla porta a permettere al sodale brasiliano di metter dentro.Da un suo errore è venuto il gol che ha messo ko l’Atalanta che stava dominando da 20’ Incredibile!

Nella indecenza totale degli stipendi dei giocatori di calcio credo che considerare il rapporto costi/benefici riferendoci al giocatore Robinho si tocchi la vetta più alta di INSENSATEZZA.

 Già, ora c’è anche il giapponese che vestirà una maglia storica con il N°10 quello di Rivera. Si chiama Honda, anzi Hondà così come ho sentito chiamarlo dalla solita “cima” della Rai

Se non ci fosse da piangere,verrebbe da ridere.

Campionato mediocre con prospettive non belle anche dal punto di vista della Nazionale.

La Juventus l’ha saldamente in pugno.Spetta alla Roma soprattutto cercare di tenerlo vivo il più possibile.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

 

di Ottavio Nulli Pero

L’INPDAP AFFONDA I CONTI DELL’INPS.

 All’INPS non serve risparmiare sulla disabilità. I problemi sono altri. Eccone uno.

 Anche nel sito dell’ INPS troviamo “La Costituzione Italiana garantisce al cittadino inabile al lavoro e sprovvisto di mezzi necessari per vivere, il diritto al mantenimento e all’assistenza sociale. In tal modo intende tutelare la dignità umana nello spirito della solidarietà di tutti i cittadini verso coloro che, per minorazioni congenite o acquisite, siano incapaci di svolgere un lavoro proficuo.” http://www.inps.it/portale/default.aspx?itemdir=5745

 E allora perché sulla disabilità e sul sociale si è sempre pronti a risparmiare?

 Ma torniamo al tema del titolo. Vale a dire perché L’INPDAP AFFONDA I CONTI DELL’INPS.

 Una volta ci raccontavano che erano le gestioni così dette povere, di ex colono mezzadri e poi coltivatori diretti, in aggiunta ad altri settori, commercianti, artigiani ecc, unite ad una troppo spesso facile pensione di inabilità, oltre ad alcune prestazioni sociali erogate dall’INPS , a portare il medesimo verso il collasso. Una tesi dal sottoscritto sempre contestata perché solo parzialmente vera , ma non certo vera da portare l’INPS verso il dissesto. Ora arriva il contrordine. L’INPS affonda a causa della fusione con l’INPDAP. All’INPDAP erano iscritti tutti i lavoratori del settore pubblico, all’INPS tutti quelli del settore privato, oltre ad alcune piccole gestioni separate. Ebbene, che i pensionati INPDAP avessero dei privilegi ,rispetto a quelli privati ,era risaputo e lo è ancora. In sostanza un lavoratore del pubblico impiego a parità di salario durante il lavoro ,percepisce una pensione più alta, da pensionato. Nella gestione INPDAP hanno maturato le cosiddette pensioni baby, che tanto danno hanno fatto al sistema. Il rapporto contribuzione e pensione è molto più elevato. Ma non basta . Spesso lo Stato e gli enti pubblici sono cattivi pagatori di contributi. Infatti, mentre l’INPS eleva sanzioni al privato che non paga i contributi ,L’ INPDAP no perché si troverebbe a sanzionare lo Stato o gli Enti locali. Quindi non lavoratori e poi pensionati diversi , ma anche datori di lavoro trattati in modo diverso. Evasori i primi (privati); semplicemente “impossibilitati” a pagare gli altri . Dopo la fusione i nodi sono venuti tutti al pettine. Nel solo anno in corso la gestione ex INPDAP ( ora presso l’Inps ) ha registrato una perdita vicina ai nove miliardi di Euro. Se si aggiunge quella dell’anno passato si arriva a circa 14 miliardi. Gli effetti sul bilancio 2013 sono dovuti anche ai numerosi pensionamenti avvenuti tra il 2012 e 2013 dovuti anche alla incertezza normativa. Ma non solo il fondo pensioni è stato gestito male, ( con leggi e leggine clientelari) ma il fondo immobiliare è stato gestito ancora peggio. Case di grande pregio, site spesso nei posti più belli sono state quasi svendute agli inquilini. Molti inquilini , guarda caso, erano politici o comunque personaggi che vivevano all’ombra della politica. Ha ragione quindi il Presidente Mastropasqua ( anche se non dà il buon esempio ) a dire che il nuovo Ente è sull’orlo del collasso. Allora che fare per non interrompere il pagamento delle pensioni? Interviene lo Stato a mitigare il deficit . Ovviamente lo Stato interviene con i soldi della fiscalità generale. Pertanto anche una quota delle tasse se ne va per pagare le pensioni. La riforma della “Fornero” , oltre a non essere condivisibile , non darà eventuali frutti prima di un lungo tempo. Ecco allora uno dei perché si cerca di risparmiare sul sistema pensionistico in generale , sulle inabilità, sulle invalidità , e perfino sulle disabilità. In questi giorni in cui questi dati sono stati diffusi non ho visto peraltro tante reazioni. Allora mi viene da pensare che i privilegi non si vogliano contestare. Nel mentre, in questi giorni leggo “ il piano per il lavoro “ pensato da Renzi , che tende ad uniformare le categorie del settore privato e ad estendere le garanzie per i lavoratori in base all’anzianità e al contempo porre i contributi previdenziali carico dello Stato per abbassare il costo del lavoro. Sull’accorpamento in un numero minore di contratti di lavoro sono d’accordo , sulle garanzie variabili con l’età un po’ meno, sulla diminuzione del costo del lavoro sono ugualmente d’accordo ma abbassando il cuneo fiscale e magari parte anche della contribuzione previdenziale, ma non nel modo proposta, e solo per il settore privato. Significherebbe perpetuare i privilegi fra pubblico e privato. Credo che non si possa prescindere da questo dato. Allora perché non uniformare anche la normativa sia contrattuale che contributiva tra settore pubblico e privato ? Non sarebbe intanto “la riforma delle riforme” ed un atto di giustizia tra lavoratori ? Almeno tra i nuovi assunti? Spero che la politica e le forze sociali lo annotino nell’ Agenda delle riforme.

Ottavio Nulli Pero

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 12/01/2014 @ 12:03:33, in ZERO NEGATIVO, linkato 1414 volte)

 

 

ZERO NEGATIVO 

Società e Diritti

  Di Rosella Brogi (Barbara)

 

STAMINA : da Miami interviene Camillo Ricordi per fare chiarezza su quella che definisce “una saga”

 

RICORDI  DICE “PRIMA I PAZIENTI”. ( per chi non lo sapesse, nei laboratori di Ricordi, a Miami, verranno effettuati i test su stamina) … “"Mi e' stata sollecitata da piu' parti una risposta pubblica per chiarire la mia posizione rispetto alla nota saga Stamina". Camillo Ricordi ricostruisce in una lunga nota la vicenda che sta tenendo banco da mesi, ribadendo di essere ''a favore della verifica... scientifica rigorosa'' .

"Molti sostengono - evidenzia - che un trapianto di cellule autologhe (che provengono dal paziente stesso) non rappresenti un rischio per la popolazione, non e' un nuovo vaccino da somministrare a tutti i bambini, non e' un farmaco per distribuzione alla popolazione generale. L'utilizzo di tali prodotti cellulari dovrebbe derivare da una decisione tra medico e paziente e l'uso regolato dalle appropriate organizzazione professionali, ospedaliere, da comitati etici, con l'obbligo pero' di riportare risultati positivi e negativi, gli effetti collaterali come i successi, in combinazione nei casi promettenti con studi scientifici rigorosi di verifica per arrivare alla cosiddetta Evidence Based Medicine.

 The Cure Alliance non e' la sola a sollevare questo dibattito sull'eccessiva burocrazia. "Diversi paesi dal Giappone alle Bahamas - dice Ricordi - hanno cambiato le regolamentazioni per le terapie cellulari con cellule staminali e altri come l'Inghilterra stanno discutendo possibili cambiamenti per migliorare un sistema che non funziona, che non bilancia la ricerca della perfezione regolamentare e l'eliminazione di qualsiasi rischi con l'impatto della patologia in oggetto, in termini di costi, sofferenza e morti, ogni secondo che si ritarda lo sviluppo di una nuova cura. Le cellule non sono farmaci e richiedono regolamentazioni specifiche che proteggano la sicurezza dei pazienti trattati, senza impedire la verifica clinica iniziale di nuovi trattamenti di possibile impatto significativo.

 Nessuno e' per la deregolamentazione delle terapie e la sicurezza dei pazienti rimane centrale, ma ci sono differenze importanti quando si tratta un paziente alla volta affetto da una malattia incurabile senza altre opzioni terapeutiche e quando si sviluppa per esempio un vaccino per tutti i bambini o per la popolazione generale, o un farmaco per la grande distribuzione internazionale". "Non solo sono a favore della revisione critica dei regolamenti vigenti nel campo delle terapie cellulari, ma sono anche un sostenitore della verifica scientifica, rigorosa, immediata, non in dieci anni, ogni qualvolta ci siano indicazioni cliniche incoraggianti certificate da uno o piu' specialisti con tests appropriati, sul possibile effetto positive di un nuovo trattamento, soprattutto per malattie incurabili e letali. "La verifica pratica in tempi brevi - che Ricordi propone nel suo centro - e' per me fondamentale per evitare e/o porre fine alle speculazioni teoriche che spesso circondano l'introduczione di nuove strategie come per esempio quelle di centri che offrono trattamenti con cellule staminali per una lista di indicazioni tipo menu di un ristorante, ma sottraendosi sistematicamente a qualsiasi momento di verifica scientifica rigorosa.

D'altra parte e' anche necessario riconoscere che le terapie con cellule staminali e in particolare con cellule staminali mesenchimali (Msc) stanno diventando piu' che una ipotesi remota per molte patologie e ci sono oltre 300 trials clinici in corso in tutto il mondo utilizzando variant di questi prodotti cellulari. I centri accademici di eccellenza, come in Italia potrebbero essere gli Irccs dotati di strutture cGmp, potrebbero volgere un ruolo importantissimo per filtrare, verificare e distinguere il fumo e i ciarlatani dalle vere speranze terapeutiche innovative''. "Esiste inoltre un problema fondamentale di chi ha deliberatamente riportato il falso su di me, su The Cure Alliance e su esperti di cellule mesenchimali staminali come per esempio il Prof. Arnold Caplan. Negare che stiano uscendo dati interessantissimi da protocolli clinici che utilizzano infusion di Mscin diverse patologie e' come essere accecati da una predeterminazione e da un'attitudine che porta ad allineare immediatamente come nemici tutti quelli che la pensano diversamente, invece che collaborare per far chiarezza in tempi brevi con na verifica scientific che risolverebbe un dibattito tanto polarizzante quanto non produttivo". "Ci sono iniziative in tutto il mondo per facilitare lo sviluppo di nuove terapie cellulari, non per deregolamentare le stesse. Incidentalmente, la proposta del Prof. Armold Caplan e collaboratori non era per evitare o escludere la fase III e la verifica dell'efficacia, ma era esattamente l'opposto, era per permettere la prosecuzione della ricerca e trials clinici di verifica di efficacia, con registrazione in tempo reale e disponibile a tutti dei risultati ed eventuali effetti collaterali. Era un modo per permettere a gruppi accademici o anche a piccole biotech di portare avanti nuove tecnologie e possibili trattamenti innovativi senza soccombere dopo la fase I, lasciando che soltanto i grossi blocchi multinazionali possano decidere chi possa essere trattato e che strategie possano essere sviluppate ulteriormente. In parallelo, la proposta di The Cure Alliance era per facilitare le primissime fasi di sperimentazione clinica, attraverso centri accademici non-profit, tipo IRCS (vedi Centers of Excellence, e obiettivo numero 2 della Cure Alliance su www.thecurealliance.org)".

"Mentre The Cure Alliance non ha una posizione ufficiale sul caso Stamina e coprende individui con opinioni molto differenti sul caso specifico - aggiunge ancora Ricordi - personalmente sono a favore della verifica scientifica del presunto metodo, che alcuni esperti hanno giudicato posibilmente significativo considerati I risultati clinici osservati in alcuni pazienti, mentre altri lo hanno discreditato per varie ragioni. La questione per me non e' se Stamina abbia eseguito abbastanza studi animali o abbia pubblicato abbastanza lavori scientifici, non e' come e perche un brevetto non sia stato riconosciuto se un protocollo debba rimanere confidenziale o meno (incidentalmente la maggioranza dei protocolli ''esterni'' che stiamo verificando a Miami sono confidenziali e non ne conosciamo i dettagli) o se una domanda di brevetto ritirata contenga foto o informazioni sbagliate (incidentalmente la mancanta approvazione di un brevetto non e' indicazione di inefficacia di un trattamento), non e' se sia giusto o meno spendere 3 milioni di Euro per un protocollo clinic di verifica quando altri scienziati competono e sono in difficolta' a reperire fondi".

 "A mio avviso questa saga ha da lungo superato questa fase di dibattito, perche decine di pazienti sono gia' stati trattati e apparentemente in assenza di effetti collaterali significativi, la magistratura italiana ha ribaltato decisioni delle agenize regolamentari competenti, e l'opinione di alcuni scienziati sono state contrastate dai pareri clinici di altri, dalla reazione popolare e dal voto quasi unanime del Parlamento italiano a favore di una verifica pratica del controverso protocollo clinico di Stamina in un numero limitato di pazienti. Era per me importante che in questa situazione chiaramente anomala si procedesse per far chiarezza sull'intera saga. Alla fine di questo processo di verifica ci saranno almeno tre possibilita':

1. I trattamenti proposti funzionano in una o piu' delle indicazioni selezionate con il potenziale di autare pazienti affetti in tutto il mondo;

2. Una risposta parziale o transitoria viene osservata a indicazione di un parziale effetto biologico che tutavia non e' sufficiente a giusificare continuazione del protocollo clinic e dei costi associate; 3. Il presunto metodo non funziona, nessun beneficio clinico viene osservato nei pazienti trattati e la possibilita' di truffa e speculazione alle spalle di pazienti e le loro famiglie verra verificata ai livelli appropriate.

In sintesi, non sono a favore di Stamina ma sono a favore di un processo di verifica che dovrebbe essere nell'interesse di tutti e che porrebbe fine a strumentalizzazioni e coalizioni diffamatori". "Nello specifico dei test che abbiamo offerto di eseguire a Miami, spero che questo sforzo multidiciplinare potra' servire a far luce almeno sul punto di partenza del presunto trattamento, ovvero la composizione cellulare e le caratteristiche di sicurezza biologica dei preparati infusi. Queste prove di verifica verranno effettuate da esperti di caratterizzazione di prodotti cellulari, inclusi esperti di neurobiologia e neurofisiologia. Spero che questa caratterizzazione iniziale che confermera' o meno, forse aggiungendo ulteriori informazioni rispetto ai test gia' effettuati in Italia su tali prodotti cellulari, potra' essere di assistenza. Come primo passo verso una verifica rigorosa del presunto trattamento. Questo momento di verifica iniziale potrebbe anche pore fine in tempi brevi a qualsiasi ulteriore discussione qualora I risultati fossero negative".

"Come ho ripetuto in diverse occasioni sono a favore della verifica scientifica rigorosa ogni qualvolta uno o piu' esperti clinici di una patologia trattata riportano risultati clinici incoraggianti anche se il preciso meccanismo d'azione del presunto trattamento non sia ancora stato definite a livello di ricerca di base. Lo dobbiamo ai pazienti, alle loro famiglie e a tutti, compresa la comunita' scientific ache e' sempre piu' confuse da questa saga polarizzante, mentre sarebbe stato molto piu' semplice verificare scientificamente e porre fine a questo dibattito.

Rispetto alle accuse alla proposta del Prof. Arnold Caplan e Collaboratori e a quella della Cure Alliance (pubblica e pubblicata sul sito www.TheCureAlliance.org) non abbiamo mai sostenuto la deregolamentazione. Non e' deregulation e si tratta di due proposte diverse: Caplan et al. hanno appena sottoposto il lavoro per pubblicazione, ma propongono di permettere ai trials di continuare dopo aver stabilito la sicurezza e efficacia iniziale con l'obbligo di riportare in tempo reale i risultati ed eventuali effetti collaterali in modo che si possa proseguire i trials fino alle fasi finali di approvazione ma continuando a raccogliere dati anche dopo l'approvazione (post market approval).

Tale proposta permetterebbe di bloccare in tempo reale le procedure che non funzionano o che provocano effetti indesiderati. Come ho gia' detto in diverse occasioni, c'e' un percorso collaborativo e di verifica rapida ed efficiente che puo' essere portato avanti, e che dovrebbe essere considerato seriamente da chiunque abbia a cuore l'interesse dei pazienti e dei famigliari sempre piu confusi da questa saga"…. Conclude Ricordi.

Fonte: http://www.aduc.it/notizia/stamina+precisazione+camillo+ricordi_128714.php

 

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

La Juventus continua a non guardare in faccia a nessuno e prosegue come un bulldozer uccidendo il campionato. Pazzesco cammino e record storico in progress per Conte ed i bianconeri.

 Battuto il record bianconero che risaliva all’anno calcistico di Serie A 1931/32 con Juventus a guida Carcano con vittorie consecutive da 24° al 33° turno 

Anche la Juventus di Capello vinse 10 gare consecutive tra l’ultima del torneo 2004/2005 e le prime nove gare dell’anno 2005/2006 ( poi fu tutto vanificato da Calciopoli)

Ora Conte ha messo tutti d’accordo con 11 successi consecutivi,entra nella storia bianconera e va alla caccia del record assoluto appartenente all’Inter di Mancini anno 2006/2007 con ben 17 vittorie di fila.( Con 11 vittorie di seguito è stata eguagliata la Roma di Spalletti dell’anno 2005/2006)

 Fantastico il numero di punti raggiunto al termine del girone di andata.Su 19 gare ben 17 vittorie un pareggio ( Inter) ed una sconfitta ( Fiorentina) con 52 punti sui 57 a disposizione

.Lo stesso percorso fu fatto dalla Juventus nella stagione 2005/2006 con un punteggio finale di 91 punti cui seguìrono i fatti di Calciopoli e tutto venne cancellato. Siamo convinti che questa Juventus possa puntare ( anche perché pungolata da lontano da una Roma che non molla,ma solo dalla Roma…ed un po’ dal Napoli..) anche al record assoluto di punti in un campionato appartenente all’Inter di Mancini che nella stagione già ricordata 2006/2007 con la Juventus in B ottenne 97 punti sui 114 possibili cioè 2,55 punti a gara!

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

 Una partita che resterà in negativo nella storia centenaria del Milan.

Va in vantaggio per 2-0 subisce 4 gol da Berardi (19 anni  e mezzo in prestito dalla Juventus al Sassuolo) fa esordire il giapponese Honda che aveva in tribuna uno stuolo di cronisti del suo paese,tenta il solito assalto finale e perde 4-3!!

Figuraccia in mondovisione per un Milan modesto e mal guidato che perde contro un’esordiente in Serie A.

Mentre a Torino si celebrano i successi della Juventus a Reggio Emilia contro il Sassuolo si assiste all’ennesimo SCEMPIO calcistico mostrato quest’anno dal Milan ai propri sostenitori.

 Il Milan è riuscito nell’impresa di andare in vantaggio per due a zero con i gol di Robinho e Balotelli, poi di andare in barca subendo in 33 minuti ben 4 gol e tutti segnati da Domenico Berardi di proprietà della Juventus in prestito al Sassuolo.A nemmeno 20 anni Berardi ha già un bel record.4 gol in una gara di Serie A!

L’ho detto da tempo e lo ripeto.Altro che nuove sedi avveniristiche e cambi di logo per i rossoneri.Qui,invece di fare conferenze stampa in diretta con il Giappone ( per Honda) ci sarebbe stato da metter mano ad UNA DIFESA ASSOLUTAMENTE IMPRESENTABILE non degna della storia e del prestigio del Milan.

Si è voluto credere ad una rimonta negando a se stessi l’evidenza della pochezza dell’organico sopravvalutato e soprattutto strapagato.

 Non vale la pena di raccontarla questa gara.

C’è da fare i complimenti agli emiliani che non si sono spaventati dallo svantaggio e ci hanno creduto visto chi avevano di fronte.

A nulla è servito l’ingresso di Honda che nel finale prima del gol di Montolivo ha colpito un palo nell’inutile consueto assalto finale che Allegri propone sempre quando la squadra deve recuperare e questo avviene spesso.Ed anche Pazzini ha colpito una traversa.

 Ah,a proposito anche oggi Balotelli ha preso un giallo!

Non c’è che dire.Beccare 4 gol dal Sassuolo esordiente in Serie A e con la panchina traballante è un bel record davvero per uno dei più brutti Milan della storia.

Un Milan a 30 punti dalla Juventus dopo il girone di andata,un Milan che ha fatto una figuraccia mondiale,un Milan che dovrà assolutamente cambiare registro.Presidenza:dove sei?Allenatore !?!

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 13/01/2014 @ 21:32:03, in Calcio Milan, linkato 971 volte)

                                      

 

 Diciamo subito che la misura era colma da tempo. Ma diciamo anche subito che crediamo fermamente come il peso di un allenatore in una squadra di calcio non superi il 20-25%

Sono i giocatori ,quando ci si mettono di buzzo buono, i veri lavativi.A parte che non siano dei brocchi come purtroppo è apparso evidente in troppi elementi della attuale rosa del Milan.

 Non saremo di certo tra quelli che si dolgono dell’esonero di Allegri. Allegri lo abbiamo scritto più volte e da molto tempo ed il nostro pensiero può facilmente essere ritrovato andando a ritroso in questo blog,non doveva neppure restare al Milan in questa stagione

E’ stato un errore della società la riconferma ed è stato un suo errore accettare. Già da tempo l’allenatore era poco difendibile per il pessimo gioco mostrato dalla squadra che vive uno dei momenti più bui della sua storia recente di certo il più brutto con la proprietà Berlusconi.

Ieri sera poi a Reggio Emilia contro il Sassuolo si è veramente raggiunto il fondo.Altra gara che rimarrà nella storia di questo campionato ( l’altra è Fiorentina-Juventus 4-1) ed in negativo nella storia del Milan.Irripetibile!

In casa di una certa candidata alla retrocessione esordiente in A farsi raggiungere e superare dopo un 2-0 di vantaggio è cosa dell’altro mondo. Squadra allo sbando,difesa dilettantesca ed allenatore assolutamente indifendibile.

 La misura era colma ed ha pagato l’allenatore che nei suoi anni in rossonero è andato come risultati in campo come un gambero.Scudetto al primo anno con in squadra campioni del calibro di Tiago Silva ed Ibrahimovic, beffa al secondo anno con uno scudetto regalato alla Juventus ( anche con il contributo dell’episodio Muntari-Buffon) .difesa del terzo posto buono per la Champions ( beffata la Fiorentina ) al terzo anno ma con evidenti limiti di gioco.

 Quest’anno il disastro in termini di gioco e di risultati.

Occorre sempre ricordarsi che il Milan ha un organico considerato di ottimo livello ( non si sa da chi….) e un budget di spesa come stipendi a livello delle prime squadre europee. Ha pagato Allegri ed ha pagato anche Braida che ha avuto il buon senso di dimettersi dopo un sodalizio durato decenni ma ci sarebbero anche altri che dovrebbero pagare…

 Ora si parla di Seedorf in panchina cioè di un giocatore ancora in attività che cercherà di imparare il mestiere in un momento difficilissimo per la squadra più vicina alla zona retrocessione che alla zona buona per le Coppe Europee.Auguri.

 Che il fallimento sia avvenuto di fronte ad un centinaio di giornalisti giapponesi accorsi in Italia per l’esordio di Honda aggiunge un pizzico di sapore in più alla beffa.

Ricordo un altro anno brutto come questo in campionato nel lontano 1957/58 quando un Milan piccolo come risultati in campionato ( arrivò con soli 4 punti di vantaggio sulla retrocessione ) riuscì a spaventare in finale di Coppa Campioni il grande Real Madrid di Di Stefano-Puskas e Gento soccombendo per 2-3 ai tempi supplementari a Bruxelles.

Già,il Milan è negli ottavi di Champions League quest’anno,unica squadra italiana, ma quel lontano Milan aveva nelle proprie fila gente del calibro di Schiaffino,Liedholm,Grillo,Cucchiaroni,Radice,Maldini senior, non personaggi come Zapata,Robinho,Balotelli. Altra storia,altra corsa.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

  Sport & Sport , il blog di Gianni Zei

 

Ipocrisia! Ipocrisia a piene mani.

E’ quella sparsa sui giornali sportivi e non ,in queste ore ,in merito al brusco allontanamento dalla panchina del Milan dell’allenatore Allegri.

 Va bene che “Il Giornale” è l’organo stampato della proprietà del Milan , ma titolare in piena prima pagina assieme ad una foto di un Seedorf sorridente ..”..cambio in corsa-Caso Milan, la pena è finita.Via Allegri arriva Seedorf..” ci pare davvero troppo.

Come? La pena è finita? E quando mai i commentatori del giornale avevano accusato Allegri di qualcosa che andasse al di là di una evidenza solare.Cioè a dire che il gioco latitava e che la difesa era da banda del buco? Se questi commentatori erano così in ansia ed in pena per tutto il girone di andata perché non l’hanno scritto chiaramente ed ogni volta in cui se ne proponeva la necessità? Cioè quasi sempre in questo disastroso campionato dei rossoneri?

Tante sono le colpe dell’allenatore ( in primis aver dato il via libera alla cessione alla Juventus di Pirlo lo scorso anno e quest’anno di aver voluto in rosa il vecchio pallino ai tempi del Cagliari,Matri che non ha combinato nulla ) molte le colpe della Società ondivaga e contraddittoria nelle decisioni, enormi quelle dei giocatori.Perchè sono loro che vanno in campo

Ora arriva a spron battuto “ il Professor Seedorf “ che ,dal momento che è chiamato “Professore” ha la necessità di avere una deroga dal Settore tecnico di Coverciano per poter sedere sulla panchina rossonera!!!

Non voglio dire nulla su Seedorf.Si dice che lui voglia curare la mente dei giocatori prima che le gambe…ebbene ,nell’attuale rosa del Milan di menti da curare ne trova di sicuro..su questo non ci sono dubbi.

Comunque tutto può accadere anche che la rosa entri in sintonia con l’ex collega di gioco.

Vorrei sapere che cosa ne pensa a Coverciano il Presidente della Associazione allenatori Ulivieri.

 

 

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2
Ci sono 3632 persone collegate

< agosto 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
A.C. Fiorentina (1)
EUROPEI FRANCIA 2016 (1)
EUROPEO FRANCIA 2016 (1)
Qalificazioni Europei di Francia 2016 (1)
US PISTOIESE 1921 (1)
Aberrazioni (1)
AC MILAN CHE ERRORE (1)
acquisti (1)
AGRICOLTURA E FLOROVIVAISMO (1)
AMBIENTE (25)
AMBIENTE MARE (1)
ambiente,mare,ecologia (4)
Ancora la Gazzetta su Balotelli (1)
ANNIVERSARI (2)
ARTE E CULTURA (1)
ARTE E SPETTACOLO (8)
ARTE, CULTURA, CINEMA, MUSICA (8)
arte,cinema,spettacolo (2)
Assurda manifestazione calcistica (1)
ATORN (4)
AUGURI (3)
avvenimenti (6)
BANCHE (1)
BUNDESLIGA (3)
BUON NATALE (1)
calcio (200)
Calcio Commenti (4)
calcio curiosità (1)
Calcio internazionale (2)
CALCIO MILAN (1)
calcio pisa (1)
CALCIO - USSI (1)
calcio balotelli (1)
calcio bayern (1)
Calcio Bundesliga (1)
calcio campionato (117)
Calcio Campionato Serie A (2)
calcio champions (18)
Calcio Champions commenti (1)
Calcio Champions League (41)
Calcio Commenti (163)
Calcio commento (5)
Calcio Coppa America (5)
Calcio Coppa America ed Europei (1)
Calcio Coppa d'Asia e Coppa Italia (1)
calcio coppa italia (18)
Calcio Coppa Italia e Coppa del Re (1)
CALCIO CORROTTO (1)
CALCIO COVERCIANO (1)
Calcio Crisi (1)
Calcio critiche (2)
Calcio critico (27)
CALCIO CURIOSITA' (1)
calcio curioso (1)
CALCIO D'ESTATE (1)
CALCIO DILETTANTI E TORNEI (2)
CALCIO DILETTANTIE TORNEI (2)
Calcio e Politica (1)
Calcio e record (1)
Calcio estero (3)
Calcio Europa League (19)
Calcio Europa League 2017-2018 (1)
calcio europei (17)
Calcio Europei 2016 (1)
Calcio Europei Francia 2016 (3)
Calcio Europeo (2)
Calcio FIGC (2)
Calcio Fiorentina (5)
Calcio Francia 2016 (1)
CALCIO GIOVANILE (10)
CALCIO IN TV (1)
Calcio Inter (1)
calcio internazionale (139)
Calcio Internazionale amichevoli (1)
Calcio internazionale costume (1)
Calcio Italia (13)
Calcio Italiano (2)
calcio juventus (3)
calcio lega pro (75)
Calcio Lega Pro Girone A (1)
Calcio Lega Pro Girone B (8)
Calcio malato e violento (1)
Calcio marcio (5)
Calcio mercato (3)
Calcio Mercato Estivo (1)
calcio milan (36)
Calcio Milan IL RIECCOLO (1)
calcio milan ed internazionale (1)
calcio mondiale (3)
Calcio Mondiale 2014 (1)
CALCIO MONDIALI (14)
Calcio Mondiali 2014 (37)
Calcio Mondiali Russia 2018 (1)
Calcio nazionale (18)
CALCIO NEWS (1)
calcio pisa (100)
calcio pistoia (1)
calcio pistoiese (143)
Calcio Premier League (1)
Calcio Premiere League (1)
Calcio Qualificazioni a Francia 2016 (1)
Calcio qualificazioni mondiali (3)
Calcio Scandali (2)
Calcio scandalo (1)
calcio scommesse (2)
CALCIO SENTENZE (1)
CALCIO SERIE A (75)
Calcio Serie A 2015-2016 (1)
Calcio Serie A 2017-2018 (1)
Calcio Serie A Commenti (1)
Calcio Serie A ed altro (1)
calcio serie c (60)
Calcio Serie C 2017-2018 (8)
Calcio Serie C Girone A (2)
Calcio Serie C Lega Pro (3)
Calcio Statistiche (5)
CALCIO STORICO (1)
calcio supercoppa (1)
calcio tedesco (2)
Calcio Teppismo (1)
calcio trofeo tim (1)
Calcio Uefa (1)
Calcio US Pistoiese (1)
CALCIOPISA (1)
CALCIOPOLI (6)
calciopoli corte dei conti (1)
calcioscommese (1)
calcioscommesse (25)
CALCIOSCOMMESSE - IL BLOG DEL DIRETTORE (2)
calcioscommesse fase due (3)
calcioscommesse fase uno (1)
CALCIO-USSI (1)
Campagna pro balotelli della Gazzetta (1)
campionato (38)
campionato 2012-2013 (1)
campionato 2013-2014 (1)
Campionato Calcio (1)
Campionato Calcio Serie A (2)
campionato commento (2)
campionato Europeo Under 21 (1)
Campionato Serie A (25)
Campionato Serie A 2015-2016 (1)
Campionato Serie A 2016-2017 (9)
Caso Tavecchio (1)
champions (57)
CHAMPIONS LEAGUE (1)
Champions 2015-2016 (1)
Champions 2016-2017 (1)
Champions 2016-2017 ed altro (1)
Champions commenti (1)
Champions ed Europa League (1)
champions league (99)
Champions League 2015/2016 (1)
Champions League 2014/2015 (1)
Champions League 2014-2015 (1)
Champions League 2015/2016 (5)
Champions League 2015-2016 (6)
Champions League 2016-2017 (33)
Champions League commenti (1)
Champions League ed Europa League (2)
Champions Legaue (1)
Champiosn League (1)
cibm (1)
CICLISMO (4)
Commenti (4)
Commenti Calcio (1)
Commenti politici (2)
commento al campionato (1)
Commento Calcio (1)
Commento Campionato (1)
Commento politico (1)
Comune Viareggio (1)
Confederation Cup (2)
confederations cup (13)
COOPERAZIONE INTERNAZIONALE (1)
Coppa Africa 2015 (1)
Coppa America (7)
Coppa America 2016 (3)
Coppa America Centenario (1)
Coppa America del Centenario (1)
Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa d'Africa (2)
Coppa d'Asia (4)
Coppa d'Asia e d'Africa (2)
Coppa Italia (22)
Coppa Italia 2014/2015 (1)
Coppa Italia 2015/2016 (1)
COPPA ITALIA 2015-2016 (1)
Coppa Italia 2016-2017 (4)
Coppa Italia Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa Italia d'Asia e d'Africa (2)
coppa libertadores (1)
Coppe europee (1)
CREDITO ALLE IMPRESE (3)
Crisi Parma Fc (1)
Critica politica (454)
Critica politica e sportiva (2)
CRONACA (6)
CULTURA E INTRATTENIMENTO (1)
CULTURA -EVENTI (1)
CULTURA, ARTE, EVENTI (8)
Dal Mondo (11)
DIRITTI E DOVERI (1)
DISASTRI NEL MONDO (5)
DONNE NEL MONDO (6)
economia (4)
EDITORIA (1)
EDITORIA E GIORNALISMO (1)
EDUCAZIONE , GIOVANI (1)
Elezioni 2008 (3)
Elezioni Nicaragua (1)
ENTI PUBBLICI (2)
esperienze,vissuto,storie (3)
ESTERI (1)
Euro 2016 Francia (1)
europa league (48)
Europa League 2014/2015 (2)
EUROPA LEAGUE 2015/2016 (2)
EUROPA LEAGUE 2015-2016 (5)
Europa League 2016-2017 (9)
Europa Legaue (2)
Europei 2016 Francia (1)
EUROPEI CALCIO (12)
Europei Calcio 2016 spareggi (1)
EUROPEI CALCIO FRANCIA 2016 (1)
EUROPEI DI CALCIO (4)
Europei di Francia 2016 (4)
Europei Francia 2016 (37)
EUROPEI FRANCIA 2016 ED ALTRO (1)
Europeo Francia 2016 (3)
EVENTI E CULTURA (1)
EVENTI E FIERE (1)
FESTIVAL DELLA SALUTE (4)
FESTIVAL PUCCINIANO (1)
Fiorentina (1)
FLOROVAISMO (1)
FLOROVIVAISMO (22)
FLOROVIVAISMO NEL MONDO (19)
FOTO DEL GIORNO (3)
FRANCIA 2016 Qualificazioni (1)
FRANCIA 2016 Curiosità (1)
FRANCIA 2016 QUALIFICAZIONI (6)
FRANCIA EUROPEI 2016 (2)
FSRU OLT GASIERA (1)
FSRU TOSCANA (1)
FUMETTI (1)
GEMELLAGGI (1)
GIORNALISMO (2)
Giornalismo paraculo (1)
GIORNALISTI (4)
GRAN CANAL DE NICARAGUA (2)
Grande Torino (1)
Guinness Cup (2)
IDEA ABERRANTE (1)
IL RIECCOLO (1)
INFORMAZIONI (2)
International Cup (1)
INTERNAZIONALE (4)
INTERNET (2)
INTERNET E WEB TV (3)
INTERNET editoria (2)
INTERNET TV (9)
INTERNET TV, WEB TV, EDITORIA SUL WEB (15)
INTERNET WEB TV (1)
Juventus e Borussia Dortmund (1)
Juventus statistiche (1)
LA GASIERA (1)
LAVORO (1)
lega pro (21)
Lega Pro Girone A (5)
Lega Pro Girone B (7)
Lega Pro Pistoiese (4)
lega pro prima divisione (1)
Lega Pro US Pistoiese (1)
LEGA PRO US PISTOIESE 1921 (1)
MEDIA (1)
MEDICINA E SALUTE (1)
MEMORIAL (1)
messaggio pubblicitario (1)
Migrazioni insostenibili (1)
Milan (1)
Milan crisi (1)
MILAN FALLIMENTO ! (1)
Milan notizie (1)
Milan si cambia! (1)
MONDIALE PER CLUB (2)
Mondiale per Clubs (2)
Mondiali Calcio 2014 (1)
Mondiali 2014 Brasile (1)
Mondiali Brasile 2014 (1)
mondiali calcio 2014 (11)
MONDIALI DI CALCIO (13)
MONDIALI DI CALCIO 2010 (2)
Mondiali di Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 qualificazioni (1)
nazionale (2)
nazionale calcio (5)
Nazionale commenti (1)
Nazionale Italiana (3)
Nazionale Italiana calcio (2)
Nazionale Italiana di Calcio (1)
NICARAGUA (1)
notizie dal mondo (2)
NOTIZIE USSI (1)
NUOVA POLITICA (1)
OLT FSRU TOSCANA (2)
pallone sgonfio (1)
PARCHI (1)
PARCHI ambiente (1)
parco m.s.r.m. (2)
Parco MSRM (2)
PARCO SAN ROSSORE (13)
PERSONAGGI (10)
personaggi,giornali,editoria (5)
PISA 1909 (1)
pisa calcio (29)
PISA EVENTI (1)
PISTOIA (2)
PISTOIESE (14)
pistoiese calcio (2)
Play-off per Francia 2016 (1)
politica (153)
Politica e costume (3)
Politica a costume (1)
Politica critica (12)
Politica e costume (11)
Politica e Sociale (4)
Politica e Sport (4)
Politica Internazionale (1)
politica porto (1)
Politica sport costume (1)
premi e trofei (1)
PROPOSTE DI LEGGE (1)
QUALIFICAZIONI A FRANCIA 2016 (4)
Qualificazioni a Russia 2016 (1)
qualificazioni a russia 2018 (1)
Qualificazioni ai mondiali 2018 (3)
Qualificazioni mondiali russi 2018 (1)
RICERCA (1)
RICERCA e SOLIDARIETA' (1)
RICERCA SCIENTIFICA (1)
Riflessioni sui tempi (1)
rigassificatore (1)
RUGBY (1)
SALUTE E MEDICINA (2)
SANITA' E SALUTE (2)
SCANDALO NAZIONALE (1)
SCIENZA E CULTURA (1)
SCIENZA E SALUTE (1)
scienza,medicina (2)
Serie A (1)
Serie C Lega Pro girone A (1)
SICUREZZA (2)
Sirteggi europei (1)
SOLIDARIETA' E SOCIALE (1)
SOLIDARIETA' SOCIALE (2)
Sorteggi Coppe Europee (1)
SORTEGGI UEFA (1)
Spareggi per Francia 2016 (1)
spazio libero (2)
SPETTACOLO (25)
SPORT (10)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - CALCIO (4)
SPORT - CICLISMO (1)
SPORT E SOCIALE (1)
SPORT - NEWS LETTER USSI (1)
SPORT - PALLACANESTRO (1)
SPORT & SPORT (2)
sport calcio (2)
SPORT- CALCIO (3)
SPORT -CALCIO (1)
SPORT- CALCIO - COVERCIANO (1)
SPORT- CALCIO - USSI (3)
Sport critico (1)
sport e critica (1)
Sport e politica (1)
SPORT E SOLIDARIETA' (1)
SPORT -NEWS LETTER USSI (4)
SPORT PARALIMPICO (1)
Sport Serie C (1)
SPORT-CALCIO-USSI (1)
SPORT-CANOTTAGGIO (1)
STORIA (1)
STORIA E CULTURA (1)
Supercoppa Italiana (3)
TEATRO (2)
TEATRO E SPETTACOLO (8)
TEATRO SPETTACOLO (2)
Teatro, arte, spettacolo (3)
TORNEI DI CALCIO (1)
TOSCANA ECONOMIA (1)
TOSCANA IN RETE (4)
TOSCANA IN RETE - ECONOMIA (1)
UEFA CHAMPIONS LEAGUE (1)
us pistoiese 1921 (3)
us pistoiese calcio (1)
ussi (1)
USSI COMUNICATI STAMPA (1)
VANNUCCI PIANTE (1)
vendita (1)
VERSILIANA (19)
Viaggi,curiosità,reportage (1)
viareggio (1)
Viareggio allo sbando (1)
viareggio porto (1)
VIDEONEWS (1)
VIDEONEWS 30 ANNI (1)
videonewstv (6)
vivaismo (6)
VIVAISMO E CULTURA (2)
VIVAISMO E SPORT (1)
VOLLEY (2)
WEB E RICERCA SCIENTIFICA (2)
web tv (9)
web,video,youtube (3)
ZERO NEGATIVO (2)

Catalogati per mese:
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti: