VideoBlog
Home Mia TV Videoblog Sport & Sport Ambiente Mare Chi Siamo Contatti Credits
Immagine
 AC VANNUCCI ASD... di Admin
 
"
I labirinti creati dal tempo svaniscono. (Rimane solo il deserto.)

Federico Garcìa Lorca
"
 
\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 

PISA, PARCO MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI.

Conclusi gli interventi del Parco a tutela delle dune nella riserva della Lecciona

 (Comunicato stampa del 29.05.2013)

 

Sono terminati nei giorni scorsi i lavori eseguiti dall’Ente Parco nella riserva naturale della Lecciona per consentire una migliore conservazione dei sistemi dunali e delle zone umide retrodunali – habitat protetti dalle direttive comunitarie presenti – e allo stesso tempo permettere una fruizione più sostenibile da parte dei visitatori. Il progetto da quasi 50.000 euro, avviato alla fine dell’inverno, ha incluso la risistemazione dei quattro itinerari con passerelle in legno che attraversano la riserva e conducono fino alle spiagge libere, la realizzazione di percorsi lievemente sopraelevati per permettere il completo allagamento delle zone umide – utile soprattutto nei mesi di avverse condizioni meteorologiche, in cui alcuni tratti finivano per essere sommersi – e il rifacimento di alcune staccionate per permettere una migliore individuazione degli accessi posti in corrispondenza del collegamento tra Marina di Levante e Torre del Lago. Complessivamente, sono stati installati nella riserva più di 180 metri di nuove passerelle e oltre 220 metri di delimitazioni in legno. All’inizio dei percorsi, lungo il vialone che unisce le due Marine – per il quale nel corso del 2013 sono stati stanziati altri fondi per garantire agli escursionisti in bicicletta una migliore accessibilità – sono stati inoltre realizzati spazi di sosta che agevolano il parcheggio di tali mezzi; l’Ente Parco ha inoltre programmato per quest’anno il ripristino della cartellonistica con l’identificazione dei percorsi e l’illustrazione degli ambienti e dei valori naturali presenti nella riserva. Scopo dell’intervento, programmato dal Parco di Migliarino, San Rossore e Massaciuccoli nell’ambito del progetto COREM – finanziato con fondi dell’Unione Europea nell’ambito del Programma “Marittimo” Italia-Francia 2007-2013 – era mantenere le strutture dell’area in stato di decoro e perfettamente funzionali, riqualificando alcune situazioni di degrado o di eccessiva usura di quelle già presenti (passerelle, delimitazioni, etc.), e allo stesso tempo di assolvere alle esigenze di accoglienza dei visitatori, mitigandone l’impatto negativo sugli ecosistemi grazie al posizionamento di strutture leggere in materiali naturali ed ecocompatibili, che assolvono pienamente anche alle esigenze di protezione e di tutela degli habitat. Negli anni scorsi l’Ente Parco aveva effettuato una complessa operazione di ripristino ambientale, allagando alcune aree in prossimità delle dune della riserva per consentire la rinaturalizzazione delle zone umide e quindi una più efficace conservazione delle specie di fauna e flora presenti; le strutture in legno installate dall’Ente necessitavano tuttavia di interventi di manutenzione e di adeguamento funzionale per continuare a tutelare efficacemente gli habitat naturali e seminaturali circostanti, spesso soggetti ad un carico antropico particolarmente intenso nel periodo estivo, e contestualmente garantire una piena accessibilità agli arenili. I lavori del Parco si inseriscono in un percorso avviato dal 2005 con lo sviluppo del progetto LIFE Natura “Dunetosca” – che aveva quale obiettivo prioritario il recupero della valenza naturalistica dei Siti di interesse comunitario “Selva Pisana” e “Dune litoranee di Torre del Lago”, e in particolare del cordone dunale sabbioso e delle zone umide retrodunale.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 26/05/2013 @ 19:03:53, in CALCIO PISA, linkato 1878 volte)

La carica dei diecimila sostiene i nerazzurri vincitori 2-1 nella gara d'andata contro il Perugia

da Pisa Miche Bufalino

Domenica 26 maggio 2013

 Lega Pro, Prima Divisione,semifinale di andata dei playoff Pisa – Perugia 2-1

 

 Pisa: Sepe, Sbraga, Sabato, Suagher, Colombini, Favasuli,Buscè (15’ s.t. Fondi), Barberis, Scappini (15’ s.t.Perez), Rizzo, Gatto (33’ s.t. Benedetti). All. Pagliari

Perugia: Koprivec, Cangi, Liviero, Esposito, Russo, Massoni,Politano (16’ s.t. Rantier), Nicco, Ciofani, Moscati(23’ s.t. Lebran), Ayres. All. Camplone

 Marcatori: 8’ Gatto, 48’ p.t. Gatto, 11’s.t. Moscati

Arbitro: Fabio Maresca di Napoli

Ammoniti: Esposito, Politano, Perez Espulso Massoni per doppia ammonizione

Note: Tutto esaurito all’Arena Garibaldi.

Minuti di recupero: 3’ p.t. / 7’ s.t.

PISA L’arena si colora di nerazzurro per una domenica di grande festa. Dopo diversi anni torna il tutto esaurito allo stadio, con i tifosi che si ricongiungono alla squadra in una atmosfera simbiotica dalle grandi emozioni. Tutti presenti gli uomini di Pagliari, tutti convocati per questa prima partita dei playoff contro il Perugia, in un momento nel quale fare gruppo non è mai stato così importante.

 PRIMO TEMPO – La prima frazione è tiratissima, con poche azioni da gol, tutte per il Pisa. Il Perugia pratica molto possesso palla pur senza concretizzarlo e non riuscendo a rendersi pericoloso. Alla prima occasione è il Pisa a passare. Buscè all’8’ mette in mezzo un buon pallone che finisce tra i piedi di Gatto, il quale si gira in area e punisce di sinistro Koprivec. E’ la rete dell’1-0.All’11’ Gatto, galvanizzato dalla rete, prova un doppio passo al limite sinistro dell’area, ma tira debolmente ed è facile per Koprivec fare sua la sfera. al 22’ Buscè serve Scappini, ma è buona l’uscita del numero uno del grifone ad anticipare. Al 31’ la prima unica occasione per gli ospiti e sui piedi di Russo, sugli sviluppi di un calcio d’angolo e la palla esce di pochi centimetri. Al 48’ Gatto offre un bis pazzesco ai tifosi del Pisa. Prendendo palla dalla trequarti, dribbla due giocatori, si avvicina al limite destro dell’area e lascia partire un bolide imprendibile che si insacca nell’angolino alto alla sinistra di Koprivec. Il 2-0 fa esplodere nuovamente l’Arena Garibaldi, con Gatto in ginocchio a ricevere l’entusiasmante urlo dello stadio.Finisce così il primo tempo.

 SECONDO TEMPO – La ripresa è molto contratta, col Pisa più bloccato e il Perugia un po’ più in palla. Uno svarione difensivo dei nerazzurri dà modo a Moscati di andare al tiro, segnando con un tiro incrociato la rete de l2-1 nell’angolo basso. Il Pisa reagisce e si rende pericoloso con l’unica azione degna di nota del secondo tempo. È Rizzo che trova l’inserimento, ma non la porta,colpendo pienamente il palo di sinistro. Da qui in poi la gara ha una drastica flessione con poco gioco da una parte e dall’altra. Il Perugia rimane anche in dieci con la doppia ammonizione e la conseguente espulsione di Massoni. Gli ultimi sussulti sono un tiro di Rantier di poco a lato su palla servita da Fabinho e un tiraccio di Benedetti fuori dall’altra parta tra il 32’ e il 35’. Durante i 7’di recupero non accade nulla e la partita finisce 2-1 per i nerazzurri che dovranno conservare la rete di vantaggio per sperare di accedere in finale.

Articolo di Michele Bufalino per VideoNewsTV

Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

                                                                                                                              

BAYERN MONACO CAMPIONE D'EUROPA PER LA QUINTA VOLTA

DECIDE UN GOL DELL'OLANDESE ROBBEN A DUE MINUTI DAL TERMINE

ONORE AL BORUSSIA DORTMUND AUTORE DI UN GRAN PRIMO TEMPO

PER IL BAYERN E' LA GIUSTA RICOMPENSA DOPO DUE FINALI PERDUTE MALAMENTE

                                        

 Nel rinnovato stadio di Wembley a Londra va in scena la prima finale di Coppa dei Campioni/Champions League tutta tedesca.Nulla da dire:sia il Borussia di Dortmund che il Bayern di Monaco si sono ampiamente meritati questa finale.

 I favori del pronostico sono per il Bayern Monaco che come ha tenuto a sottolineare in conferenza stampa ieri il suo allenatore Jupp Heynckes ha un credito con il Dio pallone.Ed è vero. I Bavaresi hanno perduto le ultime due finali cui hanno partecipato e malamente.Una ferita ancora aperta che questa sera deve essere rimarginata.

 Ovvio non sia dello stesso avviso il tecnico emergente dei giallo neri di Dortmund,Klopp. Ha dalla sua un gioiello di squadra capace di tutto anche se ha chiuso il campionato tedesco a ben 25 punti dal Bayern seppur al secondo posto.

 L’inizio della gara è sorprendente.Il Borussia per buoni 20 minuti domina letteralmente la partita e tutti quei punti di distacco non si vedono assolutamente. Una impressionante velocità di gioco mette a dura prova il Bayern mentre in avanti i giallo neri con Lewandowsky e Reus si trovano ad occhi chiusi.

Prima un destro dal limite di Blaszczykowski con palla che finisce alta,poi all’11mo ancora Dortmund con Reus il cui tiro dalla distanza costringe Neuer all’angolo. I giallo neri battono 4 angoli in pochi minuti mentre il Bayern lascia fare e lascia sfogare. 15mo ottimo il riflesso di Neuer su tiro di Blaszczylowski dopo cross dalla destra dello scatenato Reus.La palla va in angolo. Poi ancora al tiro il Borussia con Bender e parata di Neuer.I tifosi gialloblu cantano e ballano.La loro squadra sembra padrona del campo ma attenzione… chi sbaglia troppo…

. L’arbitro,l’italiano Rizzoli, al 25’ non vede un fallo di reazione di Ribery dopo un contrasto con Lewandowski.Ci stava tutto il giallo!

Sempre al 25’ prima vera occasione per il Bayern con il solito spilungone Mandzukic che di testa impegna severamente Weidenfeller costringendolo all’angolo. Si ripete un minuto dopo.Si sta svegliando il Bayern. 27’ Rizzoli ammonisce il capellone Dante per un fallo su Reus che è senz’altro uno dei migliori del Borussia. 27’ in contropiede Arien Robben si divora un gol..comincia ad ingranare il Bayern.

I rivali hanno già speso molto. 34’ Fiammata Lewandowski che va via ma tira addosso a Neuer. 36’ ancora Bayern con il solito Robben che viene stoppato in angolo.Dall’angolo bella palla che non viene deviata in rete per una mancata deviazione,di un soffio, sia da parte di Muller che di Mandzukic.

 42’ si salva il Borussia su incursione di Robben che aveva avuto un rimpallo favorevole ma il tiro si stampa sulla faccia di Weidenfeller.

 Ora la gara non solo è equilibrata ma a commettere errori in fase conclusiva è il Bayern che punge soprattutto con Robben essendo Ribery con compiti molto più di raccordo a centrocampo.

 L’inizio della ripresa non è bello.Le squadre temono il colpo del KO.

13’ combinazione di testa tra Alaba e Mandzukic con parata del portiere.

E’ il preludio al gol del vantaggio del Bayern. 14’ va a rete Mandzukic il croato dopo azione sulla sinistra condotta da Robben e Ribery che fa uscire il portiere,lo supera con un cross in area ove si proietta indisturbato Mandzukic che mette dentro. Il croato si ripete al 17mo con tiro parato a terra.

La gara sembra segnata invece un risveglio Borussia al 21’ porta al pareggio su calcio di rigore.Il capellone Dante interviene in area di rigore bavarese in modo scomposto su Reus e lo mette giù.Rigore indiscutibile che Erdogan trasforma imparabilmente alla sinistra di Neuer.

Da notare che il il primo gol subito dal Bayern dopo 12 all’attivo !

 26’ Bayern vicinissimo al vantaggio.Robben, ancora lui, non ce la fa a toccare in rete una palla crossata da Muller.In extremis l’intervento di Hummels vicino al palo è decisivo.Una grossa occasione davvero.

 30’ bel tiro di Alaba.Un sinistro da 25 metri deviato in angolo.

 Poi due episodi non sanzionati dall’arbitro e dai suoi collaboratori.Prima è Muller che in area subisce una trattenuta non sanzionata,poi è Lewandowski che passaggia sulla caviglia di Boateng senza essere visto.

 In questo secondo tempo la gara non è bella.Il Borussia ha speso tantissimo e mira ormai ai supplementari.Il Bayern ha sprecato molto e cerca il gol non con la consueta intensità e costanza.Teme di certo la velocità di Reus e Lawandowski.

42’ una gran bordata dal limite dell’area di sinistro di Martin Scweinsteiger per poco non fa secco Weidenfelder. Al 44mo ecco il gol della vittoria per il Bayern Monaco.Lo mette a segno l’uomo di maggior classe ( anche se sbaglia molto ) l’olandese Robben che dopo che Ribery ha lavorato un pallone al limite dell’area del Dortmund lo gestisce con freddezza superando Subotic e freddando Weidenfeller in uscita con un tocco alla sua sinistra.

 E’ il gol vittoria per il Bayern Monaco che si laurea Campione d’Europa per la quinta volta ( raggiunto il Liverpool) dopo aver vinto il Campionato Tedesco ( Bundesliga)

 E’ la meritata vittoria di una grande squadra che succede al Chelsea capace lo scorso anno di battere ai rigori e proprio nel suo stadio questo Bayern che ha saputo vendicarsi solo un anno dopo.

Onore per Borussia Dortmund capace di un gioco a tratti anche superiore al Bayern ma che ancora non possiede quella quadratura e forza complessiva che invece fanno e faranno del Bayern la squadra da battere per i prossimi anni. Il gioiello passa ora nelle mani di Guardiola che succede ad un Jupp Heynckes che ha guidato con grande maestria tattica i bavaresi in questi anni.                           

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

                                                                                                         

 

 Il nuovo stadio di Wembley ( non quello Imperiale che vide 50 anni or sono il trionfo del Milan-prima squadra italiana a vincere la Coppa dei Campioni ) si appresta ad ospitare la finalissima 2012/2013 della Champions Legaue edizione N° 58

Due tedesche in finale e con pieno merito,anche.Sono le due che hanno guidato anche quest’anno il campionato di calcio della Germania ( Bundesliga) con il Bayern campione per la 23a volta ed il Borussia secondo alla distanza abissale record di 25 punti.

 Non inganni questo divario in punti.Il Borussia è stato campione di Germania per due anni consecutivi dal 2009 al 2011 ed è all’altezza in una sola gara soprattutto ,del più titolato club di Monaco di Baviera.

Bayern Monaco alla ricerca della quinta Champions dopo due finali perse che gridano ancora vendetta e che non sono state di certo dimenticate.Quella con l’Inter del contropiedista Milito a guida Mourinho e soprattutto quella dello scorso anno di fronte al proprio pubblico quando Schwensteiger e compagni vennero sconfitti ai rigori da un’altra squadra dal gioco micragnoso,il Chelsea di Di Matteo.

 Il Bayern è una vera corazzata ma ,evidentemente, soffre il gioco di rimessa.Ed in questo anche il Borussia Dortmund è bravissimo.E ricordiamo che il Dortmund ha perduto finora una sola gara quella di Madrid col Real al ritorno..I bavaresi hanno saputo rinforzare la difesa con un elemento dal costante rendimento come il capellone brasiliano Dante ed hanno nella continuità di uomini come Ribery e Robben utili sia in proposizione offensiva che come in ripiegamento,nella classe di Muller e nella forza di Schweinsteiger tutti al servizio di uno dei tanti attaccanti da centro area in un continuo proporsi all’attacco tanto da scardinare prima o poi qualunque fortino.

Questa è l’impressione che dà il Bayern Monaco con un allenatore Jupp Heynckes già grande attaccante del Borussia di Monchengladbach che ha saputo soprattutto quest’anno leggere alla perfezione le tattiche degli avversari se è vero come è vero che è giunto in finale dopo aver battuto per 4-0 la Juventus e con un 7-0 complessivo il Barcellona.

 Non può ancora una volta fallire questo Bayern l’appuntamento con la Coppa.( Ha già perso due finali negli ultimi 4 anni ! ) 

Da temere soprattutto l’ardore giovanile del Dortmund e la perfetta organizzazione del gioco d’attacco che ha in Lewandowski la punta di diamante già con 10 gol all’attivo in questa Champions.Grave l’assenza nel Borussia di Gotze centrocampista offensivo di grande livello già acquistato dal Bayern stesso.Nessuna melina di tipo italiota,Gotze è ancora infortunato.

 Il Borussia Dortmund arriva in finale con questo suo record: 95 gare in Champions 47 vittorie 21 pareggi e 27 sconfitte. Una Champions vinta.

Il Bayern di Monaco ha ovviamente un cammino in Champions molto più prestigioso avendo già vinto 4 Coppe e disputato ben 274 gare con 153 vittorie 62 pareggi e 59 sconfitte.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 22/05/2013 @ 23:07:24, in champions, linkato 1154 volte)

                                                         

                                                         

 

 Come lo ricordo quel giorno.E’ rimasto indelebile nella mente .

Il collegamento radio con Wembley era in diretta ma in quella importante occasione qualcosa nel collegamento internazionale non funzionò a dovere.Il gol del vantaggio del Benfica sul Milan venne commentato dal grande Nicolò Carosio

 

mentre i due gol di Josè Altafini,quelli della vittoria,vennero declamati dallo studio Rai di Milano da Beppe Viola .

Ho ancora la bobina originale della gara incisa su nastro dal mitico Geloso 268.

 

La differita rai tv su Ampex fu trasmessa in tarda serata.

Fu la prima vittoria di una squadra italiana in Coppa dei Campioni e quando la Coppa dei Campioni era riservata solo e soltanto alle squadre vincenti dei rispettivi campionati nazionali e non come oggi ad un carrozzone di squadre tanto per fra cassa con le Tv.

Da Wembley  

 

nacque il mito del Milan europeo.Fu necessario,è vero,per quell’impresa azzoppare con un’entrata oltre le righe da parte di Pivatelli,quel grande metronomo del centrocampo portoghese che era Coluna, ma è anche vero che la condotta del Milan in cui giocava già il 18enne Rivera accanto al grande Dino Sani fu coraggiosa e vincente.

 Da quel 22 maggio 1963 il Milan ha aggiunto altre 6 Coppe dei Campioni /Champions alla sua bacheca che in campo internazionale come numero di trofei vinti è al primo posto assieme al Boca Juniors con 18.

 

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

                                                     

 

 Cosa è emerso di bello e di interessante da questo campionato di calcio Serie A 2012/2013?

Primo. La vittoria della Juventus è stata legittima e meritata.I bianconeri sono di una spanna sopra le altre e con un paio di giusti innesti ( non Bendtner e Anelka) potranno vincere tranquillamente anche il prossimo  torneo di A nonostante il forte richiamo della Champions

 Secondo. Il campionato della Fiorentina è stato molto bello.La squadra di Montella ha espresso un gioco di qualità superiore ad ogni altra formazione italiana,compresa la Juventus.I viola non hanno però ,a differenza dei bianconeri quella tenacia e quel furore agonistico che sono nel dna dell’allenatore Conte.Basti guardare il comportamento dei due rispettivi allenatori in panchina! Comunque la Fiorentina che ha segnato tantissimo,con una rosa stravolta ad inizio stagione e che avrebbe meritato il terzo posto ha la possibilità,rinforzando anche fisicamente l’organico di lottare per le prime posizioni della classifica anche il prossimo anno. E’ capibile la delusione dei tifosi viola circa la mancata partecipazione alla prossima Champions,sfumata negli ultimi 7’ compreso il recupero.

      

E qui entra in ballo il Milan.

Credo siano capibili quelle scene di entusiasmo sopra le righe dopo il gol decisivo di Mexes.La mancata partecipazione ai preliminari di Champions voleva dire per una squadra come il Milan la rinuncia ad almeno 30 milioni di euro di possibili entrate Uefa ed altrettanti milioni da Tv e sponsor.Insomma un tracollo finanziario dopo aver portato i bilanci quasi in linea dopo i sacrifici in termini di campioni ceduti delle scorsa estate. Non si può onestamente dire che il campionato del Milan sia stato bello.No! La squadra è partita con un rendimento da retrocessione.Si è mentenuta a galla solo con i gol di El Shaarawy che poi è scoppiato letteralmente.Ad inizio girone di ritorno il grande colpo di mercato con l’acquisto di Balotelli che ha pagato in termini di gol e che in definitiva ha permesso sia pure in extremis e con polemiche feroci il raggiungimento minimo degli obbiettivi societari.

Comunque il gioco non c’è mai stato.Alcune scelte di Allegri come l’insistenza su Robinho ( che ha da tempo la testa altrove) e su Niang ( che è acerbissimo ed ha un rapporto inesistente con il gol ) sono state incomprensibili.La difesa di una squadra di alto livello come il Milan è assolutamente da ricostruire ( i gol incassati su colpi di testa da giocatori avversari indisturbati sono moltissimi ) .

Allora perché,si dirà, la squadra ha avuto una rimonta importante arraffando il terzo posto? Perché quando si ha in squadra un giocatore imprevedibile,complesso da gestire come Balotelli ma capace in ogni gara di inventarsi almeno un gol tutto è possibile.Eccolo il motivo.E’ tutto nei 12 gol in 13 partite messi a segno da Balotelli.

E se si andassero a contare le traverse ed i pali e le occasioni sprecate in modo incredibile ( tipo quelle del derby ) si potrà considerare meglio l’importanza di questo giocatore sicuramente accreditabile di 30 gol nell’arco di un campionato.Se saprà gestirsi ( risultando in campo meno supponente ), se gli arbitri lo tuteleranno il Milan avrà trovato per un decennio il suo bomber principale.

Non si deve neppure dimenticare il grande apporto in termini di punti da parte dei gol di Pazzini sia pure facilitato dai movimenti di El Shaarawy e dello stesso Balotelli.Insomma è vero che Allegri ha fatto in questi ultimi tre anni più punti di tutti ma crediamo che sia giunto il momento del cambio allenatore.E’ l’ora che il Milan ricominci a vincere anche gli scontri diretti oltre che le gare con il Siena,il Chievo o il Pescara.Ed in questa particolare ed importante classifica per i tifosi,Allegri non ha mai brillato.

Assieme alla Fiorentina la palma di squadra rivelazione va senza dubbio all’Udinese di Guidolin ancora una volta ed è la quarta consecutiva,confermatasi un Europa con un filotto di 8 vittorie consecutive ( record per i friulani ) impreziosite dai fenomenali 23 gol di Di Natale.

 

 Negli ultimi 4 campionati il 35enne Di Natale ha segnato la bellezza di 103 gol in 139 partite con la maglia dell’Udinese ! Una media favolosa di 0,741 gol a gara,una media in questi ultimi 4 anni simile a quella del grande Van Basten che in carriera è arrivato a 0,739 gol a gara !

Senza contare poi il grande lavoro di Guidolin capace ogni anno di amalgamare al meglio giocatori sempre diversi e sempre valorizzati al meglio da una società modello che da sempre è capace di scovare talenti in ogni angolo del mondo.

 Ottimo anche il lavoro di Mazzarri a Napoli.Il secondo posto grazie ai gol ,ben 29, di Cavani ( che avrebbe potuto battere il record di segnature -33- di Valentin Angelillo se avesse tirato meglio i rigori ) è la conferma di un percorso iniziato quattro anni or sono.Mazzarri, che ha una grande considerazione di sé,ha deciso di lasciare Napoli ed è dato come certo sulla panchina dell’Inter.

 Un’Inter da ricostruire capace di uno dei più brutti gironi di ritorno della sua storia e capace di accumulare 16 sconfitte in campionato ( ad un passo dal suo record negativo di 17 ) cosa che non accadeva da decenni.Anche il computo negativo tra gol fatti e gol subiti è assai raro nell’Inter.

Il tipo di gioco attuato da Mazzarri è adattissimo alla mentalità storica del club milanese che di certo non potrà ripetere nel prossimo torneo quella sequenza infinita di infortuni ai giocatori avuta e subita in questo campionato.

 Due squadre semmai hanno avuto un numero di punti in classifica minore rispetto a quanto mostrato in campo.Il Torino di Ventura ed il Bologna di Pioli.Il Torino ha gettato al vento gare già vinte e molti di quei pareggi potevano trasformarsi in 3 punti.Cali di concentrazione e difesa non all’altezza le cause principali.Stessa cosa per il Bologna che ha un gioco più elegante rispetto ai granata ma anch’esso con delle vere e proprie giornate no. Per il resto,compreso le due romane ( attese alla finale di Coppa Italia ) c’è poco da dire.Buoni i tornei di Parma,Cagliari e Chievo, ottimo quello del Catania che ha chiuso con il suo record di punti.

A proposito di record desta attenzione il record assoluto negativo nella storia del campionato italiano di calcio che ora appartiene poco gloriosamente al Pescara capace di 28 sconfitte in 38 gare e di soli 2 punti nel girone di ritorno. Zeman,pensaci tu.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

                                             

Incredibile per una Società come il Milan dover considerare come gara da ultima spiaggia quella di Siena.Il Milan se vuole andare in Champions sia pure dalla porta dei preliminari deve assolutamente battere il già retrocesso Siena in modo tale,così,da non guardare il risultato della Fiorentina a Pescara.

D’accordo che dopo il pessimo inizio di campionato ( il Milan era quasi in zona retrocessione..) aver raggiunto il terzo posto è un’impresa non da poco,ma quella gara di Firenze proprio contro l’avversaria Champions che il Milan guidava per 2-0 alla fine del primo tempo,finita poi 2-2 ,grida ancora vendetta.

Il Milan colpevolmente si fece raggiungere da qui le sofferenze successive.

 Il terzo posto Champions vale almeno 30 milioni di euro vale,cioè ,l’acquisto di un grande campione per limare le differenze ( forti) ancora esistenti con almeno 4-5 formazioni di livello europeo.( Real Madrid,Barcellona,Manchester United,Chelsea,Bayern Monaco e via dicendo..)

 Siena,quindi come ultima spiaggia per questo torneo 2012/2013

Inizia a spron battuto il Milan che con un gran tiro di Balotelli al 2’ costringe Pegolo al corner. Al 5’ un tiro di Nocerino è meglio dimenticarlo. Era ovvio un predominio rossonero ma per ora è un predominio sterile,con poca lucidità. Intanto il Siena comincia a prendere le misure ed ad organizzarsi. Al 17’ Robinho molto probabilmente alla sua ultima gara con la maglia rossonera ( e sarebbe l’ora…)fa una buona cosa con un bel cross in area sul quale Niang arriva in ritardo.

 Intanto,come facilmente prevedibile la Fiorentina vince già a Pescara ed a questo punto sarebbe lei in Champions!

21’ ancora un gran tiro dal limite di Robinho su cui Pegolo si esalta deviando in angolo.

24’ si mette molto male per il Milan che subisce l’ennesimo gol da esiti di calcio di punizione ed al primo tiro in porta del Siena! La difesa sta a guardare ( come ha fatto già innumerevoli volte in questo campionato ) Terzi che di testa batte imparabilmente Abbiati.

Il fallo a metà campo era stato causato da Ambrosini ed il cross vincente è stato di Rosina. Ci si mette anche la sfortuna al 28’ quando un violento colpo di testa di Balotelli si stampa sulla traversa!

Il bel cross teso da destra era di Abate.

 Intanto la Fiorentina dilaga a Pescara.E’ già sul 3-0 ed è già a 70 punti sicuri.Il Milan a questo punto deve vincere per forza.( Il Pescara in tutto il girone di ritorno ha fatto 2 punti!!!)

Il Siena,passato in vantaggio,tiene bene il campo.E Emeghara comincia a seminare il panico nella difesa rossonera. In finale di tempo il Milan ricomicia a spingere a fondo ma non ci sono assolutamente idee né uno straccio di gioco.

Si punta solo su Balotelli e su qualche serpentina di Robinho.Ed ogni volta che i bianconeri (già retrocessi ) vengono in avanti c’è apprensione in difesa. Al 47’ ancora una buona punizione di Balotelli che Pegolo riesce a deviare. Il tempo finisce con il Siena in vantaggio per 1-0.

Se il Milan vorrà recuperare questa gara e vincerla non potrà fare a meno di Pazzini. Vedremo.Nel Siena che fa la sua onesta gara un super Pegolo ha finora evitato almeno un paio di gol.

 Finalmente Allegri capisce che la presenza del giovane ed acerbo Niang sul terreno di gioco non ha alcun senso e che invece è necessaria l’esperienza e la rapacità sotto rete di Pazzini che è in campo dal 1’ della ripresa. Si vede poco nei primi dieci minuti. Al 13’ su tocco di Mexes in area senese probabile mano di un difensore in maglia bianconera. Intanto la Fiorentina continua a segnare reti al derelitto Pescara e siamo sullo 0-5 !

Sulla vittoria della Fiorentina a Pescara non potevano esserci dubbi perché la squadra di Montella ha un gioco che paga e se deve vincere una gara( con questi avversari..) la vince.Non la stessa cosa si può dire del Milan che stenta quando deve proporre gioco ed in effetti anche le ultime due vittorie casalinghe sono state molto stentate.

 Intanto a Siena siamo al 18’ della ripresa ed i bianconeri vincono sempre per 1-0. E’ entrato anche El Shaarawy ed ora l’attacco è al completo con Balotelli defilato sulla destra. Si prevede un assalto.Colpo di testa di poco alto di El Shaarawy al 21’

 22’ piove sul bagnato per il Milan.Fuori Ambrosini per doppia ammonizione.In questa annata sono molte le espulsioni a carico dei rossoneri. 24’ espulso anche Terlizzi del Siena per un fallo scomposto su Pazzini. 27’ bel tiro in diagonale di Emeghara che impegna Abbiati 32’ ultimo cambio in casa Milan esce Abate ed entra Constant. Allegri continua ad urlare ed incitare i suoi ma gli effetti non si vedono.

 E’ una sfida Pegolo Balotelli.Il portiere senese sembra imbattibile.Il Siena si permette anche di fare un pericoloso contropiede con Bolzoni il cui tiro va alto.

 36’ Balotelli va giù in area.E’ rigore ,così decreta Bergonzi. Il fallo (lieve) è di Felipe.Iachini è espulso per proteste.Pegolo è nettamente battuto dalla finta dell’attaccante rossonero che è arrivato a 18 rigori consecutivi a segno.( Per Balotelli è il 12° gol su 13 gare di campionato col Milan)

Mancano 6’ scarsi a fine gara.Ed il Milan è sempre fuori dalla Champions.

41’Mexes in gol ed è Champions!Se non fosse così sarebbe harakiri!Sul cross in area c’èrano un paio di rossoneri in fuorigioco.L’azione è proseguita ed in un’area affollatissima si scaraventa Mexes il cui tiro è respinto da Pegolo.La palla in qualche modo torna al difensore francese che la mette dentro.

 In 5’ il Milan ha riacciuffato per i capelli la Champions ! Ma che fatica!

Sono 4’ i minuti di recupero.In campo c’è ancora molto nervosismo.Il Milan fa melina e mira solo a non perder palla.C’è da vedere anche questo. Finita! Con 4’’ d’anticipo anche!

Mah! Credo ci sia poco da esultare per il Milan che è andato in Champions dopo una rincorsa molto bella e lunga ma che nel finale di stagione ha accusato un calo evidente di rendimento e soprattutto di gioco.Le ultime vittorie sono state tutte per il rotto della cuffia e sempre o quasi grazie alla bravura di Balotelli sui calci di rigore.Questa squadra ha bisogno di altri giocatori ed anche di altra mano alla guida.

Non vorrei essere nei panni di Montella che ha assaporato un posto Champions che per qualità di gioco avrebbe meritato e che è stato suo fino al 39’della ripresa.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Parco Migliarino San Rossore Massaciuccoli : gli interventi forestali nella Tenuta Borbone e Macchia Lucchese.

Villa Borbone, presso il Centro visite del Parco, ha ospitato la conferenza stampa di presentazione degli interventi in corso di realizzazione e programmati per i prossimi mesi nella Pineta di Levante. L'incontro con i giornalisti ha visto la partecipazione di Fabrizio Manfredi, Presidente dell'Ente Parco regionale di Migliarino, San Rossore e Massaciuccoli, e Maurizio Verona, Presidente dell'Unione dei Comuni della Versilia, oltre che del Direttore dell’Ente Parco, Andrea Gennai, e della Responsabile dell’Ufficio foreste del Parco, Francesca Logli. «Le pinete di Viareggio sono un bene prezioso non solo della città, ma anche dell’intera Versilia e, soprattutto, rappresentano un patrimonio dell’umanità – ha esordito Maurizio Verona. – Per tale ragione, e poiché tra le sue principali competenze è compreso anche l’esercizio di deleghe regionali relativamente alle politiche agricole e forestali, l’Unione dei comuni della Versilia, sebbene essa attualmente non comprenda il Comune, ha voluto investire nella Pineta di Levante, grazie all’ammissione al finanziamento di un apposito progetto, risorse provenienti dai fondi comunitari. Purtroppo negli ultimi anni a Viareggio si era registrata una certa stata disattenzione rispetto ai temi di gestione ambientale – ha proseguito Verona – ed avevo pertanto chiesto più volte al Comune, prima del suo commissariamento, che all’Unione dei comuni fossero concesse specifiche deleghe in tale materia.» Il progetto sviluppato, che nasce a seguito di apposita collaborazione tra l’Unione dei comuni e il Comune di Viareggio e l’Ente Parco – il primo come proprietario dell’area, preposto dunque all’attuazione del Piano di gestione forestale della Tenuta Borbone, mentre il secondo in qualità di ente competente per la pianificazione e la supervisione in tema ambientale, nonché per il rilascio dei necessari nulla osta – ha ad oggetto la realizzazione di alcune delle azioni previste dal suddetto Piano e, quale obiettivo generale, la restituzione alla Pineta di Levante di un aspetto di maggior decoro. «Vorrei sottolineare il fatto che la tipologia di azioni previste dal progetto è stata concertata non solo con le istituzioni, ma anche col mondo dell’associazionismo ambientale – ha precisato il Presidente Verona, – a seguito di riunioni a cui hanno partecipato, anche con proprie proposte, poi effettivamente recepite, le sezioni locali di Legambiente e Italia Nostra.» Gli interventi previsti, perlopiù di natura selvicolturale, contemplano attività di diradamento nella fascia del bosco più vicina al mare, dov’è maggiormente presente il pino marittimo, mentre una specifica sezione del progetto prevede azioni di miglioramento e di messa in sicurezza della viabilità forestale e l’asportazione di ramaglie e di fusti intramezzati: un sottobosco assai vulnerabile in caso di incendio, che potrebbe rendere difficoltoso, qualora necessario, l’intervento dei mezzi antincendio. Il Presidente dell’Ente Parco, Fabrizio Manfredi, ha precisato che gli interventi selvicolturali nella fascia di bosco più vicina al mare, che hanno di per sé lo scopo di rendere più robusti gli alberi, saranno effettuati nei punti in cui è maggiore la presenza del Matsucoccus feytaudi, nei confronti del quale l’Ente Parco sta conducendo da alcuni anni una battaglia per ritardare il più possibile gli effetti letali del parassita: «Poiché nel Parco questa invasione è partita da sud, ovvero dalle pinete della Tenuta di Tombolo, continuiamo ad avere margini di tempo per cercare di rallentarne gli esiti: nel bilancio di quest’anno, come già avvenuto in passato e sin dal 2006, abbiamo perciò destinato ulteriori risorse per replicare le strategie di lotta biotecnica.» Le politiche dell'Ente Parco per la lotta al Matsucoccus feytaudi sono dettagliatamente elencate e precisate nel Dossier "Matsucoccus: domande e risposte", che è stato divulgato nel corso della conferenza stampa e il cui scopo è cercare di fornire a giornalisti e cittadini un quadro chiaro e comprensibile delle azioni dell’Ente Parco di Migliarino, San Rossore e Massaciuccoli a tutela del patrimonio boschivo dell’area protetta. Il dossier è disponibile all’indirizzo: http://bit.ly/dossier-matsucoccus

fonte: ufficio stampa Parco Migliarino San Rossore Massaciuccoli 

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

                                

 

Per la prima volta nella storia del calcio in Italia si può da oggi abbinare lo stemma della U.S. Sassuolo a quello della Lega di Serie A !

 E’ stata una lunga rincorsa ed anche affannosa ma il finale è stato dal sapore dolcissimo.

 Quel gol di Missiroli addirittura al 95’ di una gara drammatica contro il Livorno che ambiva anch’esso al passaggio immediato nella massima serie, ha sanato la ferita dello scorso anno quando la squadra del patron Squinzi venne beffata ai play-off dalla Sampdoria.

 Di certo non fu aiutata la squadra dell’attuale Presidente di Confindustria e certamente, per meri e vili motivi di incassi dalla pay-tv ,era maggiormente ben vista la scalata in A dei doriani rispetto ai neroverdi della provincia modenese.( Così come lo fu al termine dell’annata calcistica 2008/2010 quando il Sassuolo venne battuto dal Torino in semifinale play-off)

Oggi ,sia pure con tutto l’affanno di un torneo condotto sempre al comando,giustizia è stata fatta.

Signori delle tv dovrete accettare una squadra che rappresenta una città di soli 41.500 abitanti e,visto che nei play-off combatteranno tra di loro Livorno,Empoli,Brescia e Novara potreste anche “beccarvi” un’altra squadra che rappresenta un’altra città di soli 48.000 abitanti come l’ Empoli ad esempio…

Cerchiamo di rendere un po’ di normalità e di umanità a questo calcio troppo super ,troppo aggettivato in ogni senso.

pianetazzurro.it

 

 L’altra buona notizia della giornata è questa.

Anche l’allenatore che si considera il Dio delle panchine,un uomo con un ego smisurato e francamente “antipatico” per eccellenza,un allenatore che a Milano sponda Inter ha lasciato valanghe di vedove inconsolabili,ha toppato un’intera stagione.

Anche Mourinho,quindi, nella stagione 2012/2013 ha fatto “zeru tituli” nonostante i miliardi spesi dal Real Madrid.

Ovviamente lui cade sempre in piedi.Ha già la panchina del Chelsea ad attenderlo con sopra i miliardi di Abramovich.

 Ma è già una piccola soddisfazione vedere che un allenatore ( che tra l’altro non ha MAI FATTO VEDERE un gioco piacevole con le proprie squadre) di tale auto considerazione abbia ammesso la sconfitta totale in questa annata.

Ricapitolando: Campionato Spagnolo 2012/2013 1° BARCELLONA 91 punti 2° REAL MADRID 81 punti

Champions League REAL MADRID Eliminato in semifinale dal Borussia Dortmund

Coppa di Spagna ( Coppa del Re ) Perde la finale con l’Atletico di Madrid

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

                                                    

 

ORE 20,45 AMSTERDAM ARENA di AMSTERDAM  FINALISSIMA  2012/2013

 

INCREDIBILE CHELSEA.COME LO SCORSO ANNO ( CONTRO IL BAYERN ) VINCE DI RAPINA ED ESPERIENZA UNA COPPA EUROPEA.

CON SOLI 3 TIRI IN PORTA SI PORTA VIA L’EUROPA LEAGUE: BEFFATO IL BENFICA GIUNTO ALLA OTTAVA FINALE PERSA !!!

 

Sarà il Chelsea di Rafa Benitez la prima squadra ad aver vinto prima la Champions League,poi l’Europa League in due stagioni consecutive oppure terminerà “la Maledizione” lanciata 50 anni fa da Bela Guttmann l’allenatore ungherese del Benfica che dopo aver vinto l’ultimo trofeo europeo ( la Coppa dei Campioni del 1962 ) disse ai suoi dirigenti con i quali era entrato in rotta di collisione per certi premi non corrisposti : “ …senza di me non vincerete più una finale europea..”

 

blogs20minutos.es

In effetti finora ha avuto ragione lui. Il Benfica da quel lontano 1962 in ben 7 occasioni ha raggiunto la partita della finalissima ( una intercontinentale,5 di Champions 1 di Uefa)  uscendone sempre battuto !

 Sarà splendente anche stasera la stella di Rafa Benitez l’allenatore che è riuscito negli ultimi anni a capitalizzare titoli importanti usufruendo al meglio del lavoro degli altri che lo avevano preceduto ? ( Titolo mondiale con l’Inter dopo 45 anni ) Benitez è anche l’allenatore che magari vince un titolo ( come con l’Inter e magari stasera..) e poi lascia la panchina ad altri ( all’Inter a Leonardo e quest’anno si dice al rientrante Mourinho)

Splendido stadio e bella atmosfera per questa quarta finalissima della Europa League vinta finora due volte dall’Atletico di Madrid ed una dai portoghesi del Porto.

 Agli ordini del 40enne Kuipers inizia a spron battuto il Benfica che attacca in massa ma ha il difetto di voler troppo fraseggiare anche in area di rigore cercando lo spiraglio giusto per trafiggere Cech.

Il Chelsea sembra sempre quello di Di Matteo.Attende,si difende e cerca il contropiede.

 Punta di diamante dei lusitani è il Paraguaiano trentenne Oscar Cardoso uno spilungone di 1 metro e 93 capace di segnare con il Benfica ben 104 gol in 153 gare.

Nel Chelsea sembra creare problemi la velocità di Mata mentre solo al 37mo una stangata da media distanza di Lampard impegna severamente il portiere Artur costretto all’angolo con un prodigioso riflesso a mano sinistra aperta.

Tra l’altro Frank Lampard recentissimamente è entrato nella storia del Chelsea arrivando ad essere con 203 reti il miglior realizzatore nella storia del club londinese.

 In questo primo tempo netto il predominio del Benfica cui fa difetto la concretezza.Cantano i tifosi del Benfica ed intanto ad Oscar che era stato ammonito al 13mo per fallo su Perez si aggiunge anche Garay del Benfica proprio per un fallo sullo stesso Oscar.

Nell’intervallo sarà opportuno,per evitare di confermare quella “maledizione” di cui abbiamo detto che l’allenatore del Benfica Jesus dica ai suoi che si vince mettendo la palla in rete e che attaccare in 6 o 7 è bello e piacevole ma si può lasciare campo a Mata,Lampard e Torres che i gol sanno farli.

 4’ della ripresa grande difesa della palla in fase di attacco da parte di Cardoso e sciagurata conclusione di Rodrigo con palla in angolo. Cardoso un minuto dopo aveva anche segnato un bel gol di testa annullato per fuorigioco. Il copione è il medesimo.I rossi del Benfica a spingere i blues del Chelsea a difendersi e a colpire in contropiede.

 14’ ecco che la legge del calcio colpisce ancora una volta! Non poteva un giocatore esperto come Fernando Torres sbagliare quel tiro! Fernando Torres ha vinto un campionato del mondo e non poteva sbagliare quella palla regalatagli da uno svarione a centrocampo del Benfica e gestita con grande freddezza evitando anche l’uscita del portiere ed il tuffo disperato dell’ultimo difensore lusitano. E pensare che il tutto è partito da una rimessa lunghissima con le mani del portiere Cech

Il Chelsea è in vantaggio e per il Benfica si fa molto dura.I portoghesi hanno accusato il colpo.

 21’ occasionissima per il Benfica.Calcio di rigore! In area inglese braccia larghissime di Aplizicueta che toccano la palla e rigore sacrosanto.Batte il paraguaiano Cardoso forte e centrale e pareggia restando anche momentaneamente a terra per crampi.

 Intanto nel Benfica è uscito Rodrigo al suo posto Lima 16 gol col Benfica quest’anno. Momento di difficoltà per il Benfica quando Torres controllato stretto da Luisao va a terra in area ma francamente esaspera il volo.C’èra il controllo asfissiante ma Torres su butta.Nella stessa azione si fa male Garay costretto ad abbandonare il campo.Entra Jardel. Ho l’impressione che si vada ai supplementari.

Il Benfica ha molto speso ed il Chelsea è rinunciatario per definizione.

36’ gran tiro dal limite di contro balzo di Cardoso che Cech mette in angolo. Intanto nella difesa dei portoghesi si mette in luce il nazionale brasiliano Luisao con salvataggi a volte decisivi sulle accelerazioni di Mata e Torres.

 Finale palpitante ove accade di tutto e dove ancora una volta il Benfica viene beffato oltre i propri demeriti che ci sono,sia chiaro.

 43’ ancora un tiro dalla distanza di Lampard che colpisce in pieno la traversa a pochi centimetri dall’incrocio dei pali ad Artur battutissimo!

47’ secondo minuto di recupero angolo per il Chelsea.Lo batte Mata la sfera arriva in area di rigore ove indisturbato ed in mezzo a parecchie maglie rosse Ivanovic batte di testa e segna il gol decisivo!

Eppure un minuto dopo uno stremato ( anche psicologicamente) Cardoso davanti a Cech aveva la palla del pari e dei supplementari.Una scivolata in extremis di Cahill spazza tutto!

 Finisce così con la vittoria del Chelsea e la disperazione dei portoghesi che hanno giocato meglio ma si sono dimostrati troppo leziosi in avanti.Il Chelsea ha giocatori cinici e di grande esperienza e sostanza come Lampard,Cech,Oscar e Torres e questo ha fatto la differenza.

 Continua per il Benfica la maledizione delle finali perse. Comunque i portoghesi sono ampiamente calati nel secondo tempo e dopo essere stati superati dal Porto nel campionato nazionale hanno perduto anche questa grossa opportunità di tornare a vincere un trofeo Europeo dopo le due Coppe dei Campioni vinte nel periodo dei grandi Eusebio e Coluna.Quella squadra fu stoppata dal Milan di Altafini che vinse per 2-1 la finalissima di Coppa Campioni a Londra ( prima squadra italiana a farlo) proprio con due gol dello stesso Altafini. Da allora più nessun trofeo con otto finali perdute!

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3
Ci sono 260 persone collegate

< ottobre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
16
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
A.C. Fiorentina (1)
EUROPEI FRANCIA 2016 (1)
EUROPEO FRANCIA 2016 (1)
Qalificazioni Europei di Francia 2016 (1)
US PISTOIESE 1921 (1)
Aberrazioni (1)
AC MILAN CHE ERRORE (1)
acquisti (1)
AGRICOLTURA E FLOROVIVAISMO (1)
AMBIENTE (25)
AMBIENTE MARE (1)
ambiente,mare,ecologia (4)
Ancora la Gazzetta su Balotelli (1)
ANNIVERSARI (2)
ARTE E CULTURA (1)
ARTE E SPETTACOLO (8)
ARTE, CULTURA, CINEMA, MUSICA (8)
arte,cinema,spettacolo (2)
Assurda manifestazione calcistica (1)
ATORN (4)
AUGURI (3)
avvenimenti (6)
BANCHE (1)
BUNDESLIGA (3)
BUON NATALE (1)
calcio (200)
Calcio Commenti (4)
calcio curiosità (1)
Calcio internazionale (2)
CALCIO MILAN (1)
calcio pisa (1)
CALCIO - USSI (1)
calcio balotelli (1)
calcio bayern (1)
Calcio Bundesliga (1)
calcio campionato (117)
Calcio Campionato Serie A (2)
calcio champions (18)
Calcio Champions commenti (1)
Calcio Champions League (41)
Calcio Commenti (163)
Calcio commento (5)
Calcio Coppa America (5)
Calcio Coppa America ed Europei (1)
Calcio Coppa d'Asia e Coppa Italia (1)
calcio coppa italia (18)
Calcio Coppa Italia e Coppa del Re (1)
CALCIO CORROTTO (1)
CALCIO COVERCIANO (1)
Calcio Crisi (1)
Calcio critiche (2)
Calcio critico (28)
CALCIO CURIOSITA' (1)
calcio curioso (1)
CALCIO D'ESTATE (1)
CALCIO DILETTANTI E TORNEI (2)
CALCIO DILETTANTIE TORNEI (2)
Calcio e Politica (1)
Calcio e record (1)
Calcio estero (3)
Calcio Europa League (19)
Calcio Europa League 2017-2018 (1)
calcio europei (17)
Calcio Europei 2016 (1)
Calcio Europei Francia 2016 (3)
Calcio Europeo (2)
Calcio FIGC (2)
Calcio Fiorentina (5)
Calcio Francia 2016 (1)
CALCIO GIOVANILE (10)
CALCIO IN TV (1)
Calcio Inter (1)
calcio internazionale (139)
Calcio Internazionale amichevoli (1)
Calcio internazionale costume (1)
Calcio Italia (13)
Calcio Italiano (2)
calcio juventus (3)
calcio lega pro (75)
Calcio Lega Pro Girone A (1)
Calcio Lega Pro Girone B (8)
Calcio malato e violento (1)
Calcio marcio (5)
Calcio mercato (3)
Calcio Mercato Estivo (1)
calcio milan (36)
Calcio Milan IL RIECCOLO (1)
calcio milan ed internazionale (1)
calcio mondiale (3)
Calcio Mondiale 2014 (1)
CALCIO MONDIALI (14)
Calcio Mondiali 2014 (37)
Calcio Mondiali Russia 2018 (1)
Calcio nazionale (18)
CALCIO NEWS (1)
calcio pisa (100)
calcio pistoia (1)
calcio pistoiese (143)
Calcio Premier League (1)
Calcio Premiere League (1)
Calcio Qualificazioni a Francia 2016 (1)
Calcio qualificazioni mondiali (3)
Calcio Scandali (2)
Calcio scandalo (1)
calcio scommesse (2)
CALCIO SENTENZE (1)
CALCIO SERIE A (75)
Calcio Serie A 2015-2016 (1)
Calcio Serie A 2017-2018 (1)
Calcio Serie A Commenti (1)
Calcio Serie A ed altro (1)
calcio serie c (70)
Calcio Serie C 2017-2018 (8)
Calcio Serie C Girone A (2)
Calcio Serie C Lega Pro (3)
Calcio Statistiche (5)
CALCIO STORICO (1)
calcio supercoppa (1)
calcio tedesco (2)
Calcio Teppismo (1)
calcio trofeo tim (1)
Calcio Uefa (1)
Calcio US Pistoiese (1)
CALCIOPISA (1)
CALCIOPOLI (6)
calciopoli corte dei conti (1)
calcioscommese (1)
calcioscommesse (25)
CALCIOSCOMMESSE - IL BLOG DEL DIRETTORE (2)
calcioscommesse fase due (3)
calcioscommesse fase uno (1)
CALCIO-USSI (1)
Campagna pro balotelli della Gazzetta (1)
campionato (38)
campionato 2012-2013 (1)
campionato 2013-2014 (1)
Campionato Calcio (1)
Campionato Calcio Serie A (2)
campionato commento (2)
campionato Europeo Under 21 (1)
Campionato Serie A (25)
Campionato Serie A 2015-2016 (1)
Campionato Serie A 2016-2017 (9)
Caso Tavecchio (1)
champions (57)
CHAMPIONS LEAGUE (1)
Champions 2015-2016 (1)
Champions 2016-2017 (1)
Champions 2016-2017 ed altro (1)
Champions commenti (1)
Champions ed Europa League (1)
champions league (99)
Champions League 2015/2016 (1)
Champions League 2014/2015 (1)
Champions League 2014-2015 (1)
Champions League 2015/2016 (5)
Champions League 2015-2016 (6)
Champions League 2016-2017 (33)
Champions League commenti (1)
Champions League ed Europa League (2)
Champions Legaue (1)
Champiosn League (1)
cibm (1)
CICLISMO (4)
Commenti (4)
Commenti Calcio (1)
Commenti politici (2)
commento al campionato (1)
Commento Calcio (1)
Commento Campionato (1)
Commento politico (1)
Comune Viareggio (1)
Confederation Cup (2)
confederations cup (13)
COOPERAZIONE INTERNAZIONALE (1)
Coppa Africa 2015 (1)
Coppa America (7)
Coppa America 2016 (3)
Coppa America Centenario (1)
Coppa America del Centenario (1)
Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa d'Africa (2)
Coppa d'Asia (4)
Coppa d'Asia e d'Africa (2)
Coppa Italia (22)
Coppa Italia 2014/2015 (1)
Coppa Italia 2015/2016 (1)
COPPA ITALIA 2015-2016 (1)
Coppa Italia 2016-2017 (4)
Coppa Italia Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa Italia d'Asia e d'Africa (2)
coppa libertadores (1)
Coppe europee (1)
CREDITO ALLE IMPRESE (3)
Crisi Parma Fc (1)
critica calcistica (1)
Critica politica (499)
Critica politica e sportiva (2)
CRONACA (6)
CULTURA E INTRATTENIMENTO (1)
CULTURA -EVENTI (1)
CULTURA, ARTE, EVENTI (8)
Dal Mondo (11)
DIRITTI E DOVERI (1)
DISASTRI NEL MONDO (5)
DONNE NEL MONDO (6)
economia (4)
EDITORIA (1)
EDITORIA E GIORNALISMO (1)
EDUCAZIONE , GIOVANI (1)
Elezioni 2008 (3)
Elezioni Nicaragua (1)
ENTI PUBBLICI (2)
esperienze,vissuto,storie (3)
ESTERI (1)
Euro 2016 Francia (1)
europa league (48)
Europa League 2014/2015 (2)
EUROPA LEAGUE 2015/2016 (2)
EUROPA LEAGUE 2015-2016 (5)
Europa League 2016-2017 (9)
Europa Legaue (2)
Europei 2016 Francia (1)
EUROPEI CALCIO (12)
Europei Calcio 2016 spareggi (1)
EUROPEI CALCIO FRANCIA 2016 (1)
EUROPEI DI CALCIO (4)
Europei di Francia 2016 (4)
Europei Francia 2016 (37)
EUROPEI FRANCIA 2016 ED ALTRO (1)
Europeo Francia 2016 (3)
EVENTI E CULTURA (1)
EVENTI E FIERE (1)
FESTIVAL DELLA SALUTE (4)
FESTIVAL PUCCINIANO (1)
Fiorentina (1)
FLOROVAISMO (1)
FLOROVIVAISMO (22)
FLOROVIVAISMO NEL MONDO (19)
FOTO DEL GIORNO (3)
FRANCIA 2016 Qualificazioni (1)
FRANCIA 2016 Curiosità (1)
FRANCIA 2016 QUALIFICAZIONI (6)
FRANCIA EUROPEI 2016 (2)
FSRU OLT GASIERA (1)
FSRU TOSCANA (1)
FUMETTI (1)
GEMELLAGGI (1)
GIORNALISMO (2)
Giornalismo paraculo (1)
GIORNALISTI (4)
GRAN CANAL DE NICARAGUA (2)
Grande Torino (1)
Guinness Cup (2)
IDEA ABERRANTE (1)
IL RIECCOLO (1)
INFORMAZIONI (2)
International Cup (1)
INTERNAZIONALE (4)
INTERNET (2)
INTERNET E WEB TV (3)
INTERNET editoria (2)
INTERNET TV (9)
INTERNET TV, WEB TV, EDITORIA SUL WEB (15)
INTERNET WEB TV (1)
Juventus e Borussia Dortmund (1)
Juventus statistiche (1)
LA GASIERA (1)
LAVORO (1)
lega pro (21)
Lega Pro Girone A (5)
Lega Pro Girone B (7)
Lega Pro Pistoiese (4)
lega pro prima divisione (1)
Lega Pro US Pistoiese (1)
LEGA PRO US PISTOIESE 1921 (1)
MEDIA (1)
MEDICINA E SALUTE (1)
MEMORIAL (1)
messaggio pubblicitario (1)
Migrazioni insostenibili (1)
Milan (1)
Milan crisi (1)
MILAN FALLIMENTO ! (1)
Milan notizie (1)
Milan si cambia! (1)
MONDIALE PER CLUB (2)
Mondiale per Clubs (2)
Mondiali Calcio 2014 (1)
Mondiali 2014 Brasile (1)
Mondiali Brasile 2014 (1)
mondiali calcio 2014 (11)
MONDIALI DI CALCIO (13)
MONDIALI DI CALCIO 2010 (2)
Mondiali di Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 qualificazioni (1)
nazionale (2)
nazionale calcio (5)
Nazionale commenti (1)
Nazionale Italiana (3)
Nazionale Italiana calcio (2)
Nazionale Italiana di Calcio (1)
NICARAGUA (1)
notizie dal mondo (2)
NOTIZIE USSI (1)
NUOVA POLITICA (1)
OLT FSRU TOSCANA (2)
pallone sgonfio (1)
PARCHI (1)
PARCHI ambiente (1)
parco m.s.r.m. (2)
Parco MSRM (2)
PARCO SAN ROSSORE (13)
PERSONAGGI (10)
personaggi,giornali,editoria (5)
PISA 1909 (1)
pisa calcio (29)
PISA EVENTI (1)
PISTOIA (2)
PISTOIESE (14)
pistoiese calcio (2)
Play-off per Francia 2016 (1)
politica (153)
Politica e costume (3)
Politica a costume (1)
Politica critica (12)
Politica e costume (11)
Politica e Sociale (4)
Politica e Sport (4)
Politica Internazionale (1)
politica porto (1)
Politica sport costume (1)
premi e trofei (1)
PROPOSTE DI LEGGE (1)
QUALIFICAZIONI A FRANCIA 2016 (4)
Qualificazioni a Russia 2016 (1)
qualificazioni a russia 2018 (1)
Qualificazioni ai mondiali 2018 (3)
Qualificazioni mondiali russi 2018 (1)
RICERCA (1)
RICERCA e SOLIDARIETA' (1)
RICERCA SCIENTIFICA (1)
Riflessioni sui tempi (1)
rigassificatore (1)
RUGBY (1)
SALUTE E MEDICINA (2)
SANITA' E SALUTE (2)
SCANDALO NAZIONALE (1)
SCIENZA E CULTURA (1)
SCIENZA E SALUTE (1)
scienza,medicina (2)
Serie A (1)
Serie C Lega Pro girone A (1)
SICUREZZA (2)
Sirteggi europei (1)
SOLIDARIETA' E SOCIALE (1)
SOLIDARIETA' SOCIALE (2)
Sorteggi Coppe Europee (1)
SORTEGGI UEFA (1)
Spareggi per Francia 2016 (1)
spazio libero (2)
SPETTACOLO (25)
SPORT (10)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - CALCIO (4)
SPORT - CICLISMO (1)
SPORT E SOCIALE (1)
SPORT - NEWS LETTER USSI (1)
SPORT - PALLACANESTRO (1)
SPORT & SPORT (2)
sport calcio (2)
SPORT- CALCIO (3)
SPORT -CALCIO (1)
SPORT- CALCIO - COVERCIANO (1)
SPORT- CALCIO - USSI (3)
Sport critico (1)
sport e critica (1)
Sport e politica (1)
SPORT E SOLIDARIETA' (1)
SPORT -NEWS LETTER USSI (4)
SPORT PARALIMPICO (1)
Sport Serie C (1)
SPORT-CALCIO-USSI (1)
SPORT-CANOTTAGGIO (1)
STORIA (1)
STORIA E CULTURA (1)
Supercoppa Italiana (3)
TEATRO (2)
TEATRO E SPETTACOLO (8)
TEATRO SPETTACOLO (2)
Teatro, arte, spettacolo (3)
TORNEI DI CALCIO (1)
TOSCANA ECONOMIA (1)
TOSCANA IN RETE (4)
TOSCANA IN RETE - ECONOMIA (1)
UEFA CHAMPIONS LEAGUE (1)
us pistoiese 1921 (3)
us pistoiese calcio (1)
ussi (1)
USSI COMUNICATI STAMPA (1)
VANNUCCI PIANTE (1)
vendita (1)
VERSILIANA (19)
Viaggi,curiosità,reportage (1)
viareggio (1)
Viareggio allo sbando (1)
viareggio porto (1)
VIDEONEWS (1)
VIDEONEWS 30 ANNI (1)
videonewstv (6)
vivaismo (6)
VIVAISMO E CULTURA (2)
VIVAISMO E SPORT (1)
VOLLEY (2)
WEB E RICERCA SCIENTIFICA (2)
web tv (9)
web,video,youtube (3)
ZERO NEGATIVO (2)

Catalogati per mese:
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti: