VideoBlog
Home Mia TV Videoblog Sport & Sport Ambiente Mare Chi Siamo Contatti Credits
Immagine
 VideoNewsTv anche su Twitter... di Admin
 
"
"Fino ad ora,sulla morale ho appreso soltanto che una cosa è morale se ti fa sentire bene dopo averla fatta, e che è immorale se ti fa star male".

Ernest Hemingway
"
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 

 Sport & Sport - Il blog di Gianni Zei.

E’ un giorno triste questo per gli amanti del calcio.In particolare del calcio che non c’è più.( 1960-1975)

 

 Si è spento a Lisbona il più grande campione che mai abbia vestito la maglia della nazionale Portoghese e del Benfica

Eusebio da Silva Ferreira nato a Lorenzo Marques in Mozambico ( colonia all’epoca portoghese) è scomparso a 71 anni a seguito di arresto cardiaco.

 Basti ricordare che in 301 gare con la maglia del Benfica ha messo a segno 317 gol e con la Nazionale 41 gol in 67 partite disputate.

Ha vinto 11 titoli portoghesi ,due volte scarpa d’oro ,Pallone d’oro nel 1965 e vincitore col Benfica della Coppa dei Campioni del 1962.

Il Portogallo grazi alle sue reti ai Mondiali Inglesi del 1966 arrivò al terzo posto.

 Insomma oggi è scomparso uno dei grandi del calcio che poi non sono molti.

Di Stefano,Pelè,Maradona,Van Basten,Crujff. Ebbene,Eusebio era uno di loro!

 

 

                 

JUVENTUS-ROMA 3-0       VIDAL 17' 1°T.   BONUCCI 3' 2° T  VUCINIC 32' 2° T rig.                                   

TERZO TITOLO D’INVERNO CONSECUTIVO PER LA JUVENTUS ( Come il Bologna 1938/1941 )

Dopo 15 ‘ di predominio romanista senza gol al primo tiro la Juventus va in vantaggio! Poi forza,convinzione e cinismo danno l’importante vittoria ai bianconeri. Roma poco concreta e leggera in attacco.

 Veniamo alla gara tanto attesa.200 televisioni di tutto il mondo collegate per questa sfida tra Juventus e Roma che parecchio potrebbe dire circa lo scudetto 2013/2014 Juventus alla ricerca della decima vittoria consecutiva in campionato ( eguaglierebbe il suo record risalente al torneo 1931-32- La Roma le ha già ottenute quest’anno ad inizio torneo ed è già record per il campionato italiano)

La Roma non perde in campionato da 19 gare considerando anche lo scorso torneo ed in questo è imbattuta,così come lo è la Juventus in casa ove ha vinto le 8 gare già disputate. Lo zero a zero manca addirittura dal 1994 mentre impietoso è lo score delle gare disputate tra Juventus e Roma: 51 vittorie bianconere 21 pareggi e 8 vittorie giallorosse.

Motivi di interesse ci sono,eccome! Vedremo se prevarrà la “cattiveria agonistica” della Juventus oppure il bel gioco della Roma.

 Arbitra Rizzoli di Bologna con stadio gremito ed ampia rappresentanza giallorossa. Clima invernale tipico. Roma con Ljajic preferito a Destro.Manca Balzaretti al suo posto Dodò. La Juventus è al completo col rientro di Pirlo e con Pogba sempre preferito a Marchisio.

 Partono a tutta forza i giallorossi che si rendono pericolosi con una punizione dalla distanza e soprattutto al 7’ con una discesa di Totti che serve in profondità in area l’accorrente Ljajic che si vede il tiro respinto dall’uscita di Buffon! Grossa personalità da parte romanista. Sono trascorsi 12’ di assoluta prevalenza da parte romana.La Juventus non riesce ad imbastire nemmeno un’azione.Solo un’azione potenzialmente pericolosa di Tevez salvata casualmente di nuca da Benatia.

 16’ Juventus in vantaggio! Segna Vidal! Sulla destra dell’attacco juventino rimessa laterale di Lichsteiner con palla a Vidal che la smista a Tevez.Quest’ultimo inventa un passaggio perfetto per Vidal che non ha difficoltà a battere De Sanctis.DA NOTARE! E’ STATA LA PRIMA AZIONE DELLA JUVENTUS IN QUESTA GARA ED E’ STATO GOL! Ecco la differenza.

 Al 19’ risposta romana con un tiro di Pjanic che Buffon blocca.Poi Dodò sempre da lontano con Buffon che respinge. La Roma continua ad attaccare ma spreca e la Juventus ha deciso che è meglio contenere e approfittare degli errori altrui. Buffon è già intervenuto per 4 volte mentre De Sanctis nemmeno ha toccato una palla!Per ora la tattica di Conte è indovinata.

Ma ci vogliono gli uomini giusti e convinti.

 Nella seconda parte del primo tempo viene fuori la forza fisica della Juventus.Fioccano le ammonizioni ma si intuisce che la Roma perde il confronto se la gara assume intensità e dinamismo.La tecnica premia di più i giallorossi ma alcune ripartenze decise dei bianconeri possono chiudere la gara.

Come al quando un tiro di Llorente supera di poco la traversa oppure con le incursioni al tiro di Pogba o le serpentine spiazzanti la difesa da parte di Tevez che aveva messo in mezzo all’area giallorossa una bella palla sfiorata da Bonucci in quella che è risultata essere la migliore occasione per la Juventus dopo il gol.

Insomma ha più armi la Juventus per segnare il raddoppio che la Roma per il pareggio.Fossi in Garcia mettere dentro Destro al posto di un Ljajic troppo leggerino.Gervinho si è visto poco mentre Totti non è preciso e tutto il gioco del centrocampo passa dai piedi di Pjanic e di Strottman che stanno giocando alla grande

Nella Juventus ottimo Tevez che è stato anche ammonito ed attenta la difesa.Come al solito importantissimi risultano Lichsteiner e Vidal.

3’ della riprese e gara segnata.A seguito di calcio di punizione di Pirlo battuto sulla sinistra del fronte d’attacco bianconero con palla in area ove arriva solissimo Bonucci alle spalle dei difensori e batte senza scampo De Sanctis.

Ora sul 2-0 per la Roma sarà molto molto dura recuperare.La Roma è troppo leggera in avanti. Cerca di correre ai ripari Garcia con un doppio cambio al 10’ entrano Destro e Torosidis al posto di Pjanic che non è al meglio per una botta e di Dodò. Nella Juventus invece l’uscita applauditissima dal campo di Tevez è per un problema muscolare.Entra Vucinic che quest’anno ha giocato pochissimo.

Per ora la Roma non riesce a reagire.Gioca,fraseggia ma non conclude.Per la prima volta in questo campionato i giallorossi mostrano impotenza offensiva.

La difesa juventina è arcigna,poi c’è Buffon.

25’ ottima occasione per Pirlo.Punizione dal limite per fallo di Strootman.26’ esce anche Totti al suo posto Florenzi.Esauriti i cambi la Roma ora deve solo attaccare per riaprire una gara che francamente sembra segnata.

 Piove sul bagnato per Garcia.Una discesa di Chiellini viene fermata scompostamente da De Rossi con un fallo da espulsione.In effetti Rizzoli estrae il rosso e Roma in 10!Tra l’altro De Rossi è stato capitano per pochissimo tempo.Ricevuta la fascia da Totti subito dopo è stato espulso. Poi un minuto dopo Castan tocca con la mano una palla a spiovere in rete calciata da Chiellini ed è rigore! Altra espulsione per Castan e Roma in 9 ! Ed è Vucinic che va al tiro e segna il 3-0.Pesante disfatta per la Roma che non ha demeritato ma il cinismo e la forza dei bianconeri sono apparsi evidenti a tutti.

La Roma deve avere più peso in avanti,ma Borriello è rimasto in panchina. In due minuti la Roma ha perso due uomini ed ha beccato il terzo gol.Gara finita e con conseguenze anche per il futuro dei giallorossi viste le squalifiche che arriveranno.

Non basta far girar la palla, a questi livelli e contro una forte Juventus in ogni settore è necessario saper metter dentro la porta i palloni.Altrimenti resta solo l’amaro in bocca.E’ la prima volta che la Roma subisce così tante reti ed è anche la prima sconfitta in assoluto dopo 19 gare senza macchia.( considerando anche le due finali dello scorso campionato).

La Juventus ha raggiunto il suo record di vittorie consecutive in campionato che risaliva al campionato 1931/32.10 vittorie consecutive che paiono facilmente migliorabili vista la forza della squadra che dopo la sconfitta di Firenze ha sempre vinto in campionato. La Juventus è anche campione d’inverno.Da ricordare che sono 10 anni che chi vince il titolo d’inverno diventa poi Campione d’Italia. i PUNTI DI VANTAGGIO SONO GIA' 8 !!

PS: a margine della gara occorre ricordare che negli anticipi il Chievo in una brutta gara ha pareggiato con il Cagliari che ha sprecato un rigore calciato altissimo da Pinilla e che la Fiorentina ha battuto per 1-0 il Livorno nel derby toscano sprecando molto ma anche rischiando il pari in più di un’occasione.Decisivo il gol di Rodriguez.

 Da ricordare anche una buona notizia per i tifosi rossoneri in tema di rinascita della Società. Allegri ha ufficializzato che nel prossimo campionato non sarà lui l’allenatore dei rossoneri.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Domenica 5 gennaio 2014– Lega Pro, Prima Divisione, 18a  giornata

Pisa – Barletta 2-0

  di Michele Bufalino

 Pisa: Provedel, Rozzio, Martella (25’ s.t. Sampietro),Mingazzini, Goldaniga, Sabato, Pellegrini (36’ s.t.Simoncini), Favasuli, Arma, Giovinco (14’ s.t. Bollino),Napoli. All. Cozza

 Barletta: Liverani, Cascione, Camilleri, Cane, Di Bella,Mantovani (42’ s.t. Ferreira), D’Errico, Legras,Branzani (31’ s.t. Zigon), Cicerelli, Ilari (42’ s.t. LaForgia). All. Orlandi

Reti: 7’ s.t. Martella, 30’ s.t. Goldaniga

Arbitro: Dario Melidoni di Frattamaggiore

Ammoniti Cicerelli, Sabato, Napoli, Cane.

Note: 3300 spettatori per un incasso di 32398 Euro.

Minuti di recupero: 0 p.t. / 3’ s.t.

PISA – Esordio sulla panchina del Pisa per l’allenatore Francesco Cozza dopo l’esonero di mister Pagliari a seguito della sconfitta contro il Viareggio. Torna in campo anche Mingazzini, autore di un recupero lampo in un paio di settimane, dopo che gli erano stati pronosticati 2 mesi  . Primi movimenti di mercato per il Pisa che ha venduto Lucarelli al Gavorrano, in attesa di fare eventuali movimenti in entrata.

PRIMO TEMPO – Fin dalle prime battute ci si rende subito conto che lo stile di gioco del Pisa è profondamente mutato. Non più lanci lunghi fine a sé stessi, ma un gioco ragionato, palla a terra, che sfrutta le caratteristiche dei giocatori più dotati tecnicamente.Tuttavia la prima azione è di Mantovani che calcia di sinistro al 7’ dalla distanza, abilmente fermato dalla ottima parata di Provedel. Un minuto dopo è D’Errico a tentare un cross basso che attraversa tutta l’area piccola andando a lato. Il gioco del Pisa, seppur molto interessante dal punto di vista tecnico, risente in questa prima fase di gioco dei contropiede degli avversari. Al 16’ slalom gigante di D’Errico che dribbla tre giocatori del Pisa per poi essere fermato alla conclusione a rete da Provedel. Sul conseguente angolo è ancora Provedel a respingere su una conclusione di Cascione dalla parte opposta. Al 18’ si vede per la prima volta il Pisa con Giovinco che appoggia per Martella, abile a mettere in mezzo di prima per Arma, la cui conclusione di testa viene strozzata per terminare ampiamente a lato. Al 22’ Giovinco da 30 metri prova la conclusione su punizione, ma la palla finisce alta sopra la traversa. Al 30’ Pellegrini mette in mezzo un ottimo pallone per Arma che però colpisce malamente dall’interno dell’area piccola e la sfera finisce fuori.Cresce la squadra di Cozza, con Napoli che al 33’ calcia da fuori area alto sopra la traversa. Ancora Arma al 37’che spreca un’ottima occasione su un contropiede nerazzurro calciando di sinistro addosso a Liverani.       

 SECONDO TEMPO – Alla prima occasione del secondo tempo il Pisa passa in vantaggio. Al 7’ infatti un cross di Pellegrini manda a vuoto Arma in area di rigore, ma al limite sinistro Martella calcia verso la porta gonfiando la rete per il gol dell’1-0. Al 10’ Arma entra in area e calcia di prima intenzione, ma Liverani respinge. Successivamente Napoli si conquista un calcio di punizione dal limite dell’area. Favasuli dalla sua zolla manda alto. Al 18’ Napoli viene atterrato al limite dell’area dal portiere, ma l’arbitro non prende provvedimenti. Lo stesso Napoli era stata ammonito poco tempo prima dal direttore di gara per un fallo di mano difficilmente evitabile. Al 26’ancora il Pisa pericoloso con un colpo di testa di Goldaniga, terminato alto sugli sviluppi di una punizione di Favasuli. Al 30’ il Pisa raddoppia grazie a un colpo di testa di Goldaniga sugli sviluppi di un calcio d’angolo di Bollino prolungato di testa da Napoli. Al 42’ Arma va vicino al terzo gol con un’azione personale terminata a lato di poco. Molto sfortunato l’attaccante del Pisa oggi. Al 43’ Cicerelli su punizione trova nuovamente i guantoni di Provedel, autore di ottime parate in questa partita.Finisce così con un ottimo esordio per Cozza sulla panchina nerazzurra.

Articolo di Michele Bufalino per VideoNewsTV

Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Le foto mostrano  l’incontro del 20/12/2013 col Presidente della Repubblica On.le Giorgio Napolitano.

Sono state scattate  in occasione del ricevimento della Delegazione organizzata dall’Associazione Internazionale Produttori del Verde “Moreno Vannucci”, per la consegna di un gigantesco Abete bianco nel cortile d’onore del Quirinale. La consegna è stata fatta  a nome della gente che vive e lavora sulle montagne e nelle campagne. L’esemplare abete è stato scelto e procurato dalla Provincia di Pistoia, con la professionalità degli organi dell’ex-comunità Montana dell’Appennino Pistoiese   

Dal sito del Quirinale :  http://www.quirinale.it/elementi/Continua.aspx?tipo=Comunicato&key=16002

 

" Al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, è stato consegnato l'albero di Natale che l'Associazione Internazionale Produttori del Verde "Moreno Vannucci" e la ex Comunità Montana dell'Appennino pistoiese regalano ogni anno al Quirinale in segno di augurio per tutti gli italiani. L'albero, collocato nel cortile d'Onore del Palazzo del Quirinale, è un abete bianco dell'Appennino toscano che sarebbe stato destinato all'abbattimento per lo sfoltimento della foresta dell'Abetone destinato a incrementare la crescita del faggio. Della delegazione che ha incontrato il Capo dello Stato facevano parte il Presidente della Provincia di Pistoia, Federica Fratoni, l'Assessore all'Ambiente del Comune di Pistoia, Mario Tuci, il Presidente dell'Associazione Internazionale Produttori del Verde "Moreno Vannucci", Vannino Vannucci e rappresentanti delle Comunità locali. "

Roma, 20 dicembre 2013

 

                                                                                                                                                                                        .

 

Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 31/12/2013 @ 21:27:32, in Calcio Milan, linkato 1125 volte)

                                                                                

 

Perché non si avverano certi sogni? Eppure in questi giorni di limbo sportivo di fine anno qualcosa è uscito qualcuno ha messo in giro veri o falsi discorsi sul Milan e sulla sua deprecabile situazione tecnico-sportiva-gestionale, nonostante il grande ottimismo sbandierato da Allegri e da Galliani.

 Quell’uscita attribuita alcuni giorni or sono al Presidente Berlusconi circa la cessione di Balotelli a gennaio se rispondesse al vero ( anche se subito smentita) sarebbe la vera prima bella notizia per chi ha veramente a cuore le sorti del glorioso club milanese ,in tutto questo 2013 che va a terminare.

 Quello che pensiamo di Balotelli e di tutta la campagna acquisti del Milan degli ultimi due anni è stranoto.Lo abbiamo detto e scritto più volte.

 Il Milan va totalmente stravolto,rinnovato ma va fatto alla svelta e senza alibi di sorta.

Troppi errori ed incertezze sono stati commessi. Innumerevoli e non da Milan ( la Società più titolata al mondo!)

 Già da due anni doveva essere ceduto Robinho che pesa con il suo lauto ingaggio come un macigno sui conti societari e ha una resa tecnica prossima allo zero!

Via anche Balotelli che come giocatore sarà anche una forza della natura ma come comportamenti è assolutamente non irreggimentabile ed anche lui ha ingaggi altissimi e procuratore famelico.Quest’anno ha ottenuto più ammonizioni che gol fatti.

 Anche la gestione del caso Pato fu pessima.Prima venduto poi richiamato perché “fidanzato” della figlia del Presidente poi divenuta secondo amministratore delegato assieme a Galliani rimasto a gestire la parte tecnica anche a causa della sua altissima liquidazione che avrebbe dissestato nuovamente le casse societarie.

Altra situazione di duopolio che non promette nulla di buono. Intanto uno dei dirigenti di lungo corso ed autore di colpi di mercato di grande spessore cone Ariedo Braida da oggi non è più del Milan.Si è dimesso

.Qualcuno ha già pagato le fallimentari ultime campagne acquisti che hanno impoverito tecnicamente i rossoneri capaci di sole 4 vittorie in campionato.Siamo ai livelli del Milan di Radice che retrocesse in B! Constant,Saponara,Emanuelson,Zapata,Niang..la lista potrebbe continuare con almeno altri 5 nomi.

Tutti giocatori di terza fascia

 Il caso El Shaharawy un giocatore che da quando è arrivato Balotelli è letteralmente sparito nonostante il contratto munifico di 5 anni ed anche lui poteva essere ceduto .Ora è infortunato da tempo e starà fuori per altri due mesi minimo.

 Un allenatore che doveva andar via in estate,un allenatore che non riesce a vincere un derby e questo scoccia moltissimo i tifosi,un allenatore che ha vinto lo scudetto al primo anno grazie ai gol di Ibrahimovic ed alla tenuta in difesa dei vari Nesta ,Tiago Silva e che ha perso malamente il secondo,raggiungendo nel terzo immeritatamente il terzo posto ai danni della Fiorentina.

Mai visto un barlume di gioco,tra l’altro.

 Altro che cambio di sede societaria e ricerca di un nuovo logo affidata a creativi vari.Che cos’ha di brutto il vecchio logo del Milan? Mah!

Tinte fosche quindi per i rossoneri per il 2014?

 Crediamo proprio di si.In campionato sarà irripetibile la rimonta dello scorso anno ed andrà già grassa se la squadra non piomberà in zone pericolose ( che cosa potranno apportare in termini tecnici i nuovi arrivi di Honda e Rami non è ipotizzabile).

Circa la Champions tutti hanno considerato buono il sorteggio che ha abbinato al Milan l’Atletico Madrid di Simeone.

 Dovranno ricredersi.Simeone è un combattente ed i suoi al Milan attuale fanno la festa!

Ecco perché ci vogliono notizie di cambiamenti per i rossoneri.E quell’alzata d’ingegno attribuita a Berlusconi “ basta sono stufo vendo Balotelli” era la prima vera buona notizia per i vecchi cuori rossoneri.Ci pensate che bello se al posto dell’irascibile Mario ci fosse il bosniaco Edin Dzeko del Manchester City?

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 23/12/2013 @ 16:42:34, in PARCO SAN ROSSORE, linkato 1569 volte)

PISA : PARCO SAN ROSSORE MIGLIARINO MASSACIUCCOLI

 Pisa (19 dicembre 2013) e Viareggio (21 dicembre 2013)

 

DUE CONFERENZE STAMPA PER DEFINIRE LE LINEE GUIDA PER L'ANNO 2014 DEFINITO CRUCIALE DAL PRESIDENTE MANFREDI

CONCORDATO CON LA REGIONE TOSCANA L'INVIO DI UN COMMISSARIO E DI ESPERTI PER LA DEFINIZIONE DI BILANCI PREGRESSI E FUTURI

Durante le conferenze stampa di fine anno, convocate per fare il punto della situazione sulla gestione dell’Ente Parco e sulle iniziative in corso sia nell’area pisana, sia in quella viareggina e lucchese, il Presidente Fabrizio Manfredi ha toccato i temi maggiormente discussi nel 2013 – “duro e impegnativo” – che volge alla conclusione e nel quale è stato necessario procedere verso nuovi orizzonti: un anno in cui non sono comunque mancate le sodddisfazioni, ad esempio con l'importante riconoscimento, per la parte settentrionale del Parco, di zona umida di importanza internazionale ai sensi della convezione RAMSAR.

Manfredi ha infatti più volte annunciato che avrebbe voluto avviare una vera e propria seconda fase della vita dell’Ente, dopo quella che ha visto il Parco stesso combattere per affermare il proprio ruolo in un territorio così complesso come quello che gestisce da ormai quasi 35 anni; la chiave per far ciò è l’individuazione di nuovi obiettivi e missioni dell’area protetta, che intende porsi come soggetto disponibile all’ascolto e al confronto e come protagonista del panorama sociale, economico e istituzionale del territorio: il parco è infatti il miglior candidato a costruire un equilibro sostenibile e duraturo tra ambiente e uomo, a maggior ragione in un’area così antropizzata.

 Alla vigilia del 2014, dopo che è stato completato il rinnovo dell’assetto organizzativo – Presidente, Consiglio direttivo e Direttore (quest’ultimo insediatosi ad aprile) – è stato dunque possibile partire, in concreto, con la nuova fase.

 I passaggi più significativi sono quelli del rilancio dell’attività e dell’apertura dell’Ente alla fruizione sostenibile da parte sia dei residenti, sia dei turisti di tutte le provenienze; su tale punto, dopo le anticipazioni delle settimane scorse, il Direttore Gennai, assieme agli uffici, presenterà presto al Consiglio direttivo un Piano per la fruizione del Parco, partendo da una delle sue perle, la Tenuta di San Rossore, con l’obiettivo di rendere visitabile l’area protetta anche secondo percorsi pedonali e ciclabili che lo attraversino interamente da nord a sud.

 È un impegno che riprende le linee programmatiche delineate in dettaglio dal Presidente Manfredi e integrate anche grazie al lavoro del Consiglio direttivo, relative agli aspetti di valorizzazione delle caratteristiche ambientali dell’area protetta, ai temi della pianificazione e, appunto, alla promozione e alla conoscenza del parco grazie ad una rete di centri visita e ad una maggiore visibilità sul territorio.

Per affrontare tale sfida in un periodo di scarsità di risorse economiche ed umane, il Direttore sta procedendo, con un’opera che proseguirà anche nei prossimi mesi, ad una riorganizzazione del personale e dei servizi, per meglio valorizzare le competenze e le professionalità esistenti e per aggiornare la struttura alle mutate condizioni e priorità di azione.

Sul lato finanziario, già da alcuni mesi l’Ente ha dato il via ad una svolta tesa a migliorare la capacità di spesa dei fondi di investimento, per superare le difficoltà derivanti dagli adempimenti burocratici imposti dalle norme nazionali, che rendono lungo e complicato l’effettuazione dei lavori pubblici necessari e dei successivi pagamenti. D’altro canto è stato avviato un processo di risanamento delle procedure di gestione finanziaria pregressa e di adeguamento più rigoroso a leggi e normative in base alle quali ridefinire il bilancio consuntivo 2012 e gli atti correlati.

 A tale scopo è stata concordata con la Regione Toscana, anche alla luce della scarsità di personale e di adeguate professionalità interne, la nomina di un commissario ad acta, esperto in materia, che sarà attorniato da uno staff che la Regione dovrà mettere a disposizione per la verifica definitiva dei residui attivi e passivi e l’inventario: passaggi tecnici propedeutici alla compilazione del bilancio consuntivo stesso.

Alla Regione Toscana è stata inoltre chiesta l’autorizzazione ad inserire nel personale, decurtato negli ultimi anni da pensionamenti non reintegrati, la figura del nuovo responsabile del servizio finanze, ovviamente indispensabile, così come altre tre figure importantissime, tra cui un funzionario per il settore lavori pubblici per la realizzazione del piano di interventi sul patrimonio della Tenuta di San Rossore e del restante territorio del Parco.

 Quello che attende il Parco nel 2014 è dunque un anno cruciale, anche in considerazione del fatto che con la primavera giungerà a metà della sua durata il mandato del Presidente e del Consiglio direttivo. Se da un lato occorre dunque dispiegare pienamente le risorse per affrontare in modo positive le sfide che si profilano all’orizzonte, dall’altro sono moltissime le sfide che aspettano l’Ente, anche in vista di un 2014 che si preannuncia pieno di attività straordinarie: dal raduno dei circa trentamila scout alle possibili – e per ora non confermate – visite del Papa e del Presidente degli Stati Uniti Barack Obama (una proposta del Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi), dal rilancio dell’attività zootecnica (con la calendarizzazione di una giornata “Parco a tutto GAS”, ovvero di presentazione dei prodotti del Parco ai Gruppi di Acquisto Solidale) alla fruizione sostenibile secondo pacchetti turistici di rilevanza internazionale.

 Questi ultimi coinvolgeranno anche l’Area marina protetta delle Secche della Meloria, che grazie alla nomina della Commissione di riserva potrà essere finalmente gestita in modo adeguato, con la definizione del nuovo regolamento e la realizzazione del centro visite presso i locali del Comune di Livorno allo Scoglio della Regina, da cui far partire iniziative di educazione ambientale, turistiche, etc..

 I temi che attendono il Parco al varco sono, in sintesi: (area pisana) •

Bilancio 2014: L’aspetto più significativo è relativo al passaggio dalla gestione finanziaria al quella economico-finanziaria, con un adeguamento alle previsioni della normativa toscana, al pari di tutti gli enti regionali.

 •Capacità di gestione del patrimonio, in particolare della Tenuta di San Rossore: Gli interventi, anche di carattere innovativo, saranno orientati ad una migliore fruibilità, nonché a rendere il luogo attrattivo anche dal punto di vista turistico e a valorizzare sempre più il suo ruolo di studio, ricerca e formazione

 •Eventi: Intenzione dell’Ente Parco è promuovere lo svolgimento, all’interno dell’area protetta, di iniziative promosse dalla Regione Toscana grazie al progetto GiovaniSì o a far divenire il Parco sede di appuntamenti nel secondo semestre di presidenza italiana dell’Unione Europea.

 •Pianificazione: Per quanto riguarda l’ambito pisano è prevista nei primi mesi del 2014 l’approvazione in via definitiva della variante al Piano di gestione delle Tenute di Tombolo e Coltano. Poiché sono state depositate presso l’Ente Parco circa quaranta osservazioni, gli uffici sono già al lavoro per chiudere il lavoro di stesura delle controdeduzioni; ciò avverrà presumibilmente con l’inizio della primavera.

 Altro impegno sul tema è l’approvazione di una convenzione col Comune di Vecchiano per costituire un ufficio congiunto e iniziare a lavorare sul nuovo piano di gestione dell’area vecchianese: il piano esistente, di prima generazione, nel 2014 dovrà infatti essere rielaborato, così come già avvenuto per le altre tenute.

 •Lavori all’interno della Tenuta di San Rossore: oltre ad una più razionale organizzazione dei centri visita e dei servizi offerti al pubblico, si dovrà cercare di riqualificare ulteriormente la Villa del Gombo – sede di rappresentanza della Regione Toscana – viste la prospettiva di dare ospitalità a personalità di spicco internazionale, e la possibilità di inserirla in circuiti di valenza nazionale e internazionale per l’organizzazione di eventi e convegni.

 •Manutenzione e conservazione ambientale: l’Ente Parco intende tutelare maggiormente i contesti dell’area protetta più delicati ed esposti: tra essi il lago e il bacino del Massaciuccoli, la lotta al Matsucoccus feytaudi – e quindi la più strenua difesa della pineta di pino marittimo, con un impegno che consentirà di ritardare ulteriormente gli effetti letali di tale insetto – e il fronte dell’erosione costiera, da inquadrare in un contesto più globale, che coinvolga anche altre istituzioni. (area viareggina e lucchese)

Pianificazione nella Tenuta Borbone: Il Presidente dell’Ente Parco porterà avanti una proposta di variante normativa per le marine di Torre del lago e di Levante, con annessa valutazione ambientale e strategica, per far sì che all’interno dei locali che effettuano attività di somministrazione – nel rispetto delle normative vigenti, specialmente in materia di sicurezza– possano essere svolte attività di pubblico spettacolo, seppur non prevalenti; tale impegno è stato assunto dal Presidente nell’ambito del tavolo istituzionale co la Regione Toscana e col Comune di Viareggio, del quale sono stati effettuati tre incontri nei mesi di agosto e settembre.

Sempre da tale confronto, sono poi emersi altri due temi, uno di pertinenza comunale, relativo alla verifica della zonizzazione acustica comunale, mentre l’altro è attinente alla eventuale possibilità – concessa ad esempio ad associazioni di imprenditori – di organizzare eventi straordinari. Tali iniziative dovranno essere presentate dai proponenti con una specifica valutazione di incidenza ambientale in modo tale da consentire all’Ente Parco e al Comune di istruire congiuntamente gli atti amministrativi del caso e dare così la possibilità a entrambi gli enti di rilasciare eventualmente i provvedimenti di competenza. Si tratta, complessivamente, di un quadro chiaro di regole e procedure mai definite in passato, alle quali gli imprenditori operanti nell’area dovranno adeguarsi, investendo nell’area con una maggiore consapevolezza del rischio d’impresa.

 •Pianificazione nell’area del Massaciuccoli: Come annunciato nei mesi scorsi, il lavoro dell’Ente Parco si è incentrato sul portare a compimento due varianti ai piani di gesitone, proposte rispettivamente dal Comune di Viareggio e dal Comune di Massarosa: la prima è relativa alla zona di San Rocchino, mentre l’altra riguarda la riqualificazione delle aree a ridosso della Penisola delle Torbiere. Per quanto concerne la Lisca, poiché sono scadute le convenzioni di transizione delle imprese ritenute incompatibili in tale contesto, se un provvedimento del Parco ha da un lato prorogato per altri cinque anni tali convenzioni (le firme, a titolo oneroso, saranno effettuate nelle prossime settimane), dall’altro è intenzione del Presidente Manfredi avviare un nuovo percorso congiunto col Comune e le associazioni di settore che porti alla ridefinizione delle destinazioni d’uso in una delle zone più compromesse dell’area protetta.

 Apportare modifiche al piano di gestione si rende necessario anche alla luce del fatto che quello vigente non ha potuto essere attuato per l’entrata in vigore delle nuove regole dell’autorità di bacino.

•Lavori pubblici: Nelle prossime settimane l’Ente Parco darà attuazione a quanto previsto nel bilancio 2013, compiendo una serie di investimenti grazie alle risorse reperite con la riscossione delle convenzioni o delle indennità risarcitorie. In particolare le iniziative maggiormente al centro dell’attenzione saranno, oltre all’inaugurazione del servizio di bike sharing, che sarà gestito dalla Rete d’impresa delle Marine del Parco: •la risistemazione del percorso pedonale che va da sbarra a sbarra da Marina di Levante a Marina di Torre del lago, senza nulla togliere alle sue caratteristiche naturalistiche e vegetazionali; sono previsti solo l’eliminazione delle pericolosità – come sassi sporgenti, etc. – e il potenziamento della cartellonistica nella prospettiva di garantire una migliore conoscenza e fruizione della riserva Poiché la progettazione dell’intervento è già a uno stadio avanzato, è probabile che già nei primi mesi siano effettuate la gara d’appalto e l’assegnazione dei lavori.

il miglioramento della cartellonistica e della segnaletica, valorizzando il rapporto di collaborazione già avviato con la Croce verde di Viareggio, relativo alla ridefinizione della segnaletica nelle piccole vie della Macchia lucchese, che permetta un maggior ordine e decoro;

•un intervento nel contesto del Parco della Musica, non appena giungerà una proposta da parte dalla Fondazione, sebbene l’ipotesi più probabile sia relativa ad una riqualificazione della sponda con la realizzazione di un percorso pedonale.

 •Pulizia dell’area protetta: oltre alla cura delle relazioni con gli enti comunali, l’Ente Parco dovrà riuscire a dar vita, in modo organico e con la regia dell’Ente Parco, ad un vero e proprio “esercito” di amici del Parco – al cui interno siano presenti le associazioni ambientaliste, le guardie ambientali volontarie, le guide ambientali, etc. – affinché si faccia un calendario di pulizie straordinarie e attività di volontariato nelle spiagge, nelle pinete e nell’area del Massaciuccoli

. •Risanamento del Lago di Massaciuccoli: per quanto riguarda le competenze dell’Ente Parco e le iniziative da esso messe in campo del parco, grazie a finanziamenti regionali sono previsti l’acquisto e la rinaturalizzazione di alcuni terreni. Altri elementi da tenere in seria considerazione in tale prospettiva sono l’incentivazione della riconversione agricola ed una ulteriore valorizzazione di interventi come quello che ha portato nello scorso mese di luglio all’inaugurazione del primo impianto di fitodepurazione nella bonifica vecchianese.

 •Educazione ambientale: relativamente alla “Brilla” di Quiesa, recuperata dall’Ente Parco e già oggetto di eventi estemporanei negli scorsi mesi, il Comune di Massarosa è in procinto di esperire la gara d’appalto per l’affidamento del servizio di gestione della struttura, che ospiterà un centro visite del Parco.

Promozione: Uno dei temi di maggiore interesse per l’Ente Parco al riguardo, è la valorizzazione dei prodotti tipici delle aziende agro-zootecniche che operano all’interno dell’area protetta; l’altra sfida sul versante dell’offerta turistica è invece quella di riuscire ad ottenere il riconoscimento di “Osservatorio turistico di destinazione” (OTD) a livello regionale. Poiché finora si tratta di una possibilità concessa solo ai comuni (Pisa, San Giuliano Terme e Viareggio), ambizione dell’Ente Parco per il 2014 è che l’area protetta in quanto tale possa essere individuata come OTD, giacché la sua proposta in termini turistici ha una valenza speciale ed una sua peculiarità. Ciò permetterebbe, tra l’altro, di accedere a progetti e di ottenere finanziamenti regionale in ambito promozionale, com’è emerso nei mesi scorsi durante un apposito incontro che ha visto la partecipazione degli assessorati regionali al turismo e all’ambiente.

 •Convenzioni e rapporti di collaborazione con le realtà locali: nel corso del 2013 sono stati sottoscritti vari protocolli d’intesa, in particolare con la “Rete d’impresa marine del Parco” e con l’Istituto professionale “Marconi”; quello siglato con l’ASP di Viareggio prevede invece che per il 2014 si cerchi di favorire la fornitura, nelle mense scolastiche, di prodotti agro-zootecnici delle imprese che operano all’interno del Parco, di accedere alla piattaforma regionale delle mense scolastiche che la Regione Toscana sta costituendo e far sì che tali aziende abbiano a disposizione ulteriori canali tramite i quali distribuire i propri prodotti

Si tratta, in sintesi, di un lavoro davvero impegnativo, che l’Ente Parco svolgerà con il coinvolgimento degli operatori del territorio e degli stessi cittadini, che saranno chiamati ad aiutare l’Ente in tutte le sfide per la conservazione di un Parco davvero “di tutti”, e ad acquisire una consapevolezza sempre maggiore del valore aggiunto che scaturisce dal vivere all’interno dell’area protetta o nelle sue immediate vicinanze: il Parco è un autentico polmone verde, ricchissimo, oltre che di biodiversità, anche di attrazioni naturali, che si estende lungo la fascia costiera di questa porzione di Toscana fino ad arrivare alle porte di città come Pisa e Viareggio, e dovrebbe essere concepito sempre più come un’occasione straordinaria di arricchimento della qualità della vita e come un’eccezionale opportunità di fruizione, oltre che volano di sviluppo sostenibile.

 Ma il Parco intende anche rivendicare con forza il suo ruolo geo-politico, nell’ottica della continua ricerca di una migliore e più puntuale programmazione di area vasta. Per occupare tale spazio e poter così esprimere il proprio ruolo, il Presidente Manfredi ha ricordato la necessità di stimolare il mondo istituzionale e politico affinché esso abbia un approccio che ne tenga necessariamente conto: nei primi mesi del 2014 un importante convegno, con la partecipazione delle istituzioni dal livello locale a quello regionale, potrebbe affrontare proprio tale argomento, mettendo l’area protetta – e il suo ente gestore – al centro di una discussione e di una visione che vanno al di là dei suoi confini.

Fonte ufficio stampa Ente Parco ( elaborazione della redazione VideoNewsTV)

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

                                                          

 

 

     Sport & Sport il blog di Gianni Zei

 

 

UN DERBY PICCOLO PICCOLO VINTO DAI NEROAZZURRI CON UN VEEMENTE FINALE.

IL MILAN HA GIOCATO MEGLIO PER GRAN PARTE DELLA GARA MA POLI HA SBAGLIATO UN GOL CLAMOROSO ED E' CROLLATO FISICAMENTE NEL FINALE

ABBIATI HA BEN PARATO NEL FINALE MA NULLA HA POTUTO SU UN COLPO DI TACCO DI PALACIO.

PRIMO DERBY VINTO DA THOHIR E DA MAZZARRI  L'INTER HA MOSTRATO PIU' GRINTA DEL MILAN

MILAN: VINTE SOLO 4 GARE SU 17!!! DOVE SI VUOLE ANDARE?IN CHAMPIONS?

 

INTER-MILAN  1-0  Palacio al 41' 2° tempo

Ed eccoci al derby di Milano in tono minore. Basta guardare la classifica,soprattutto quella dei rossoneri,per capirlo.E’ il derby N° 209.Nei precedenti 208 questa la situazione: Inter 74 vittorie,Milan 72 vittorie i pareggi sono 62. 286 i gol dei neroazzurri e 281 quelli rossoneri.Sostanziale equilibrio,quindi.

 Vi sono attese per questa gara soprattutto per il fatto che l’Inter da quando è passata di mano da Moratti a Thohir non ha mai vinto.( Una sconfitta e tre pareggi) Il Milan da parte sua se dovesse perdere il derby avrebbe una classifica a dir poco “pietosa” alla ottultima posizione.

Sorpresa nel Milan :gioca Saponara accanto a Kakà che è il capitano

.I tifosi delle due curve hanno deciso di stare in silenzio e senza coreografie per protestare contro i vari divieti imposti dalla Questura circa materiali da introdurre nello stadio.

 Inizia bene l’Inter con lanci in verticale per mettere in difficoltà i difensori rossoneri poi viene fuori il Milan pericoloso con Balotelli al 9’ con tiro deviato in angolo e all’11’ ed ancora al 13’ sempre con tiri di Balotelli sempre deviati all’ultimo istante o finiti alti di poco.

14’ fiammata interista con tiro di Guarin che esce di un nulla. La gara è molto veloce e in un’attimo si passa da un portiere all’altro. Buona finora la gara di Saponara l’ex Empoli pochissimo impiegato questa stagione.(pubalgia ed infortuni vari ) Il Milan ha preso le misure all’Inter ed appare più convinto. Al 22’ tiro di Muntari fuori dai 25 metri. 23’ incursione improvvisa dell’Inter con un colpo di testa di Nagatomo solo sfiorato.Se il piccolo giapponese avesse colpito la sfera in una fase più alta della parabola, sarebbe stato gol di sicuro. Al 25’ Mazzoleni l’arbitro ammonisce De Sciglio autore a centrocampo di un fallo tattico su Guarin che fisicamente appare poco contenibile.

29’ Poli davanti alla porta interista senza portiere (Handanovic era uscito male perdendo palla ) riesce solo a sparare un pallone altissimo!Errore clamoroso !

 Gioca meglio il Milan ( ma francamente ci vuol poco ) perché l’Inter si conferma senza capo né coda.Punta solo e soltanto su Guarin e la sua “castagna” dalla distanza

.Il Milan fraseggia molto ma è imprecisissimo in fase risolutiva.

39’ contatto molto sospetto in area di rigore rossonera tra Zapata e Palacio ma Mazzoleni non fischia.Il fallo ai più è apparso evidente anche se dai movimenti dei due giocatori si poteva essere tratti in inganno.

 AL 46’ su esiti da calcio di punizione causato da un fallo di Constant su Guarin un colpo di testa di Cambiasso sfiora l’incrocio dei pali. Al riposo sullo zero a zero in un derby davvero modesto.

Problema per il Milan.Constant non rientra in campo per una botta alla caviglia.Al suo posto un Emanuelson che non è nemmeno al meglio

Inter più decisa in inizio ripresa con occasioni per Jonathan e Campagnaro che si vede il suo colpo di testa respinto da Zapata quasi aulla linea

. Si va vedere Balotelli con un tiro respinto da Handanovic che Poli ancora una volta non riesce a metter dentro! 12’ Mazzarri fa uscire Taider al suo posto Kovacic. Ammonizione per Guarin,poi per De Jong per falli di gioco tra il 15’ ed il 17’ Poi tocca a Jesus il cartellino giallo per un fallo su Balotelli. 22’ Balotelli al volo di destro con palla fuori di non molto.La partita è spezzettata

I canoni sono quelli del primo tempo. Milan con gioco migliore,più elegante ma infruttuoso,Inter più fisica,a folate ma se paragoniamo le due squadre a quanto mostrano sia la Juventus che la Roma ed anche la Fiorentina la distanza è notevole.Milano dovrà crescere e molto anche.

25’ Guarin tocca con la mano.E’ punizione per il Milan ed ammonizione per lui.Punizione battuta da Balotelli con palla fuori. Balotelli è autore anche di una splendida azione di forza da centrocampo che Muntari non riesce a sfruttare.Allegri cerca di vincere il derby.Mette dentro anche Matri che entra al posto di Saponara.

35’ doppia occasione per l’Inter in pochi secondi.E’ Palacio ad averla ma Abbiati è bravo in tutte e due le occasioni.L’Inter ora spinge e Nagatomo fa la differenza.I difensori milanisti lo controllano a fatica.Mazzarri capisce che il momento è favorevole e mette dentro anche Icardi.

Ora la gara è bella ed intensa.L’Inter ha più forza del Milan che cerca il contropiede.

 Ed infatti segna l’Inter che in questo finale ha molta più birra in corpo! E’ Palacio che segna. Merito di Guarin che traversa basso in area ma bravissimo è Palacio che di tacco spiazza tutti Abbiati compreso!

Ed intanto ecco la solita ammonizione per Balotelli,per protesta.

Il finale è concitatissimo ed entra anche Pazzini.Muntari viene espulso per una spinta molto vistosa a Kuzmanovic che tratteneva la palla e l’Inter vince il derby per 1-0.

Prima vittoria per il magnate Thohir neo padrone della società.Il Milan esce male da questa gara che poteva come minimo impattare,ma è crollato fisicamente nel finale.E la classifica è impietosa.I rossoneri sono a 27 punti dalla Juventus ,a 22 dalla Roma e a 17 dal Napoli che è al terzo posto.

Io l’ho sempre detto:questa squadra al massimo arriverà sesta/settima altro che posto Champions!

 Mazzarri è stato bravo a capire che il Milan era sulle ginocchia ed ha ordinato l’assalto finale ed ha vinto il suo primo derby.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Domenica 22 dicembre 2013 – Lega Pro, Prima Divisione,17a giornata

Pisa – Viareggio 0-1    Vannucchi al 43' del 2°tempo

 

 da Pisa Michele Bufalino

 Pisa: Provedel, Lucarelli, Sabato, Kosnic, Goldaniga,Favasuli, Napoli (20’ s.t. Bollino), Sampietro, Arma,Forte (30’ s.t. Giovinco), Martella (40’ s.t. Melis).All. Pagliari

 Viareggio: Gazzoli, Peverelli, Falasco (40’ s.t. Marongiu),Pizza, Lamorte, Conson, Rosafio (29’ s.t. Benedetti),Galassi, Romeo, Vannucchi, Gerevini (24’ s.t. DellaLatta). All. Lucarelli.

Arbitro: Antonio Rapuano di Rimini .

Ammoniti Gerevini, Falasco, Favasuli, Lamorte, Marongiu

 Note: 3751 spettatori presenti

 Minuti di recupero: 1’ s.t. / 5’ s.t.

PISA – Si gioca l’ultima giornata di questo girone d’andata che ha visto un Pisa partire alla grande per poi affievolirsi piano piano. Oggi si celebrano le 100 presenze di capitan Favasuli, raggiunte in occasione della sfida esterna di Lecce. Ambiente scosso in settimana dallo scandalo calcio scommesse, nel quale è comparso il nome di Mingazzini ed è stata posta sotto osservazione proprio una vecchia sfida tra Pisa e Viareggio. Tutto è stato smentito dalle società e dallo stesso Mingazzini, in attesa che la giustizia faccia il suo corso.

PRIMO TEMPO – Parte subito forte il Viareggio al 1’ con Galassi, abile a raccogliere una respinta di pugno di Provedel dai 30 metri per calciarla di poco alta. Sul capovolgimento di fronte è Forte a colpire di testa,disturbato da un difensore, con il pallone che termina di poco alto. I nerazzurri prendono il controllo della gara. Al 6’ il Pisa va vicinissimo al gol sull’asse Arma-Forte.Quest’ultimo raccoglie il pallone da un errato disimpegno della difesa ospite servendo molto bene Arma, che calcia d iprima intenzione verso la porta. Gazzoli, con la punta del piede, evita il gol mandando la palla in angolo. Continua ad attaccare il Pisa al 10’. Questa volta è Martella a sfiorare il palo di prima su cross di Napoli. Ancora Martella al 16’ fa emozionare il pubblico. Il centrocampista del Pisa infatti palleggia al volo di sinistro per poi calciare in porta di destro, ma anche in questa occasione la sfera finisce a lato. Al 17’ il Viareggio fa tremare la difesa nerazzurra. Su un lancio errato di Provedel, Romeo raccoglie palla, ma calcia clamorosamente alto in mezzo all’area di rigore. Molte le occasioni da gol in questi primi minuti di gioco. Non succede più nulla fino al 31’, ma il Viareggio inizia a prendere in maniera preoccupante il campo, spesso affacciandosi in area nerazzurra. Al 33’ si rende pericoloso il Viareggio con Romeo, che calcia a lato un pericoloso pallone messo in mezzo da Vannucchi. Al 35’ una sassata di Martella sfiora la traversa su passaggio smarcante di Arma. Al 41’ Rosafio ha l’occasione piùghiotta per gli ospiti, grazie a un velenoso tiro a giro dafuori area. È Provedel a mandare in angolo con un prodigioso intervento. Finisce così la prima frazione di gioco.

SECONDO TEMPO – Dopo i fischi del pubblico alla fine del primo tempo, la ripresa inizia con il Pisa subito proiettato in avanti. Da una punizione di Favasuli Goldaniga raccoglie in rovesciata ma calcia alto. Risponde il Viareggio al 7’con Vannucchi di sinistro, ma la palla finisce fuori. Al 14’ occasione clamorosa per il Pisa, che non viene sfruttata adeguatamente da Arma. Napoli infatti lo serve dalla trequarti, ma il marocchino dall’interno dell’area piccola calcia incredibilmente alto di controbalzo. Al30’, dopo un quarto d’ora dove si è visto poco o niente, il Viareggio, col subentrato Benedetti, va vicino al gol, ma Provedel impedisce la rete dei bianconeri. Al 35’ancora Romeo ha l’occasione più importante della partita, ma Provedel toglie letteralmente la palla dalla porta impedendo una sicura rete al giocatore viareggino. Al 43’ il Viareggio passa su un presunto fuorigioco di Vannucchi. L’arbitro convalida e il Viareggio porta a casa la partita. Mister Pagliari viene espulso per proteste.

Articolo di Michele Bufalino per VideoNewsTV

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

                                              

     Sport & Sport   il blog di Gianni Zei

                                                              

IL BAYERN MONACO E' SUL TETTO DEL MONDO !!!

37 ANNI DOPO IL BAYERN MONACO DI GUARDIOLA TORNA CAMPIONE DEL MONDO !!!IL 21 DICEMBRE,  NELLO STESSO GIORNO IN CUI, ERA IL 21 DICEMBRE 1976, CONQUISTO’ IL PRIMO TITOLO PER CLUB  ( Il Bayern battè 2-0 il Cruzeiro di Belo Horizonte a Monaco e fece 0-0 al ritorno a Belo Horizonte il 21-12-1976 di fronte a 123.715 spettatori!!))

NULLA DA FARE PER IL RAJA CASABLANCA CHE A SORPRESA ERA GIUNTO IN FINALE MAROCCHINI BATTUTI PER 2-0

FANTASTICO 2013 DEI BAVARESI CAMPIONE DI GERMANIA ( 23° titolo)  COPPA DI GERMANIA ( 16° titolo) CHAMPIONS LEAGUE ( 5° titolo) SUPERCOPPA UEFA ( 1° titolo) CAMPIONI DEL MONDO PER CLUB ( 3° titolo)

 BAYERN MONACO -RAJA CASABLANCA  2-0  DANTE AL 6' 1° tempo  THIAGO al 22' 1° tempo

36.000 persone allo stadio di Marrakesh per la finalissima  tra i Campioni d’Europa del Bayern Monaco e i campioni del Marocco del Raja  Casablanca.Alla presenza del Capo di Stato marocchino Mohammed VI e del Presidente della FIFA Blatter.

FINALE DEL MONDIALE PER CLUB FIFA

Sorpresissima! Per la seconda volta in finale c’è una squadra africana ( Nel 2010 il Mazembe –congolesi- perse la finale contro l’Inter) .La sconfitta subita dai brasiliani dell’Atletico Mineiro in semifinale contro i marocchini intanto è costata il posto all’allenatore Cuca !

Il Bayern di Monaco ha la grossa opportunità di completare un 2013 da record con il titolo mondiale.E crediamo non se la faccia sfuggire nonostante il buon gioco mostrato dai marocchini fino a questo momento.Guardiola molto probabilmente aggiungerà ancora un titolo alla sua ben fornita bacheca.

Si gioca a Marrakesh città di oltre un milione di abitanti situata a circa 150 km dalla costa.

Passano solo 6’ ed il Bayern passa in vantaggio.Da calcio d’angolo battuto sulla destra la palla perviene al limite dell’area ,da lì un passaggio in avanti ove si trova Dante il difensore del Bayern dalla capigliatura tanto imitata dai giovani che non ha difficoltà a freddare il portiere marocchino.Certo che la difesa di casa si è fatta sorprendere ingenuamente .La posizione di Dante è però apparsa al limite della regolarità.

Ancora Bayern al 10’ con un tiro di Muller respinto.

Francamente nonostante il Casablanca giochi con personalità e non disdegni ogni tanto qualche sortita in avanti il Bayern fa la gara ed attende il momento giusto per chiudere la gara col secondo gol.

Ed eccolo il gol! Da Alcantara che appare incontenibile fino nel profondo dell’area marocchina con retropassaggio al limite ove si proietta Thiago che fulmina in rete! Askri nulla può.2-0 e sicuramente gara chiusa.Siamo al 22’

Ancora un colpo di testa pericoloso di Dante al 34’

Sfiora ancora il gol il Bayern con un tiro di Shaquiri che all’ultimo momento il bravo portiere marocchino Askri mette in angolo.La tenuta atletica dei bavaresi è impressionante.

Al 36’ un errore di Neuer nella rimessa in gioco per poco non procurava un gol al Casablanca con palla che lambisce il palo alla destra del portiere.

39’ triangolazione bavarese conclusa con un violento tiro di Thiago di poco fuori.

Si va al riposo con i cori ed i canti delle migliaia di bavaresi presenti allo stadio e sul rassicurante 2-0 per i rossi di Monaco.

La ripresa è ancora interessante.Occasioni anche per il Casablanca che però difetta di precisione pur mostrando un bel carattere.Il Bayern sfiora il 3-0 al 16’ quando  Shaquiri colpisce in pieno la traversa a portiere battuto! Questo Shaquiri nazionale Svizzero non è niente male! Semmai pecca di precisione.

Guardiola essendo ormai la gara saldamente in pugno effettua i cambi.( entrano Mandzukic e Goetze)

Il Casablanca getta al vento un’occasione clamorosa per riaprire la gara al 35’ della ripresa quando a porta spalancata ,dopo un bell’intervento di Neuer,Soulaimani sparacchia alle stelle!

Un po’ di sufficienza da parte dei bavaresi,quella che è costata cara ai brasiliani di Ronaldinho!Si ripete la situazione a due minuti dalla fine con Kachani che di fronte a Neuer non riesce a batterlo dopo un bel contropiede.Occorre rendere onore a questi giocatori del Casablanca che hanno dato tutto creando anche almeno tre palle gol e far questo contro una corazzata come il Bayern è degno di nota.

Dopo 3’ di recupero il BAYERN MONACO E’ CAMPIONE DE MONDO!

 

Per Guardiola è il  16° titolo da allenatore! Ed a soli 43  anni  ancora da compiere!

La media tra le gare dirette e le vittorie ottenute tra Barcellona e Bayern è stratosferica!

276 gare in panchina con 203 vittorie 50 pareggi e sole 23 sconfitte! Pari al 73,55% di vittorie!

 

 

L’ATLETICO MINEIRO DI RONALDINHO CONQUISTA IL TERZO POSTO BATTENDO 3-2 IL GUANGZHOU EVERGRANDE DI MARCELLO LIPPI

 

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

 

Sport & Sport - Il blog di Gianni Zei

 

     Sabato sera alle 20,30 si giocherà la finalissima del Mondiale per club tra i campioni d’Europa del Bayern Monaco e i marocchini del Raja Casablanca che stasera ed è una vera sorpresa hanno sconfitto e con pieno merito i brasiliani dell’Atletico Mineiro di Ronaldinho.E per 3-1 !

 Ieri la squadra di Guardiola il Bayern Monaco aveva sconfitto nettamente per 3-0 i campioni di Cina allenati da Marcello Lippi il Guangzhou con i gol di Ribery,Mandzukic e Goetze colpendo anche tre pali.

 Per la prima volta le fasi finali della Coppa del mondo per club FIFA 2013 si disputano in Marocco.

Vi partecipano le sei squadre che hanno vinto le rispettive competizioni continentali con l’aggiunta della squadra campione del paese ospitante.

Le squadre che prendono parte a questa edizione sono:

 Monterrey Campione Concacaf

Auckland City Campione OFC

 Bayern Monaco Campione d’Europa

Raja Casablanca Campione del Marocco

Atletico Mineiro Campione Conmebol Vincitore Coppa Libertadores 2013

Guangzhou Campione AFC Champions League 2013

Al-Ahly Campione CAF Champions League 2013

GARE GIA’ DISPUTATE:

Incontro 1 Play-off per i quarti di finale 11/12/2013 Ad Agadir RAJA CASABLANCA-AUCKLAND CITY 2-1

Incontro 2 Quarti di finale 14/12/2013 Ad Agadir GUANGZHOU-AL-AHLY 2-0

 Incontro 3 Quarti di finale 14/12/2013 Ad Agadir RAJA CASABLANCA-MONTERREY 2-1 dts

Incontro 4 Semifinali 17/12/2013 Ad Agadir GUANGZHOU-BAYERN MONACO 0-3

Incontro 5 Semifinali 18/12/2013 Ad Agadir RAJA CASABLANCA-ATLETICO MINEIRO 3-1

Gia disputata a Marrakech la finalina per il 5° posto tra Monterrey ed Al-Ahly terminata per 5-1 a favore dei messicani del Monterrey.

 Sabato 21 dicembre alle ore italiane 17,30 finale per il terzo posto tra i cinesi del Guangzhou allenati da Marcello Lippi ed i brasiliani dell’Atletico Mineiro.

Sabato 21 dicembre a Marrakech alle ore italiane 20,30 la finalissima mondiale club tra i campioni d’Europa del Bayern Monaco ed i campioni del Marocco Raja Casablanca

Una sorpresissima. Il Casablanca ha vinto tre gare in 7 giorni ed anche se avrà il morale a mille di fronte alla potenza del Bayern Monaco appare spacciato.Ha già fatto oltre il previsto pur giocando un calcio piacevole ed avendo anche un buon portiere.Ma il Bayern di Guardiola appare assolutamente di un altro pianeta.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

 

 

Terrificante! Sembra proprio che non si possa metterci alle spalle il marcio che c’è nel calcio. Stamani la notizia di nuovi arresti e di altri nomi anche eccellenti indagati ,stasera la sentenza d’appello di calciopoli.

 Partiamo da questa.Moggi è stato condannato a 2 anni e 4 mesi,Pairetto ed Innocenzo Mazzini a 2 anni,De Santis ad 1 anno,Dattilo e Bertini a 10 mesi.Prescrizione per i due Della Valle,Lotito,Foti,Racalbuto,Meani,Puglisi,Titomanlio,Mencucci e Fabiani.

Circa la sorte giudiziaria di Paolo Bergamo ebbene il suo processo andrà rifatto ex novo non avendo potuto avere in primo grado una giusta difesa per assenza di difensore di parte ( il suo avvocato Silvia Morescanti era in maternità)

E’ stata quindi confermata l’associazione a delinquere finalizzata alla frode sportiva per alterare gli esiti del campionato di calcio 2004/2005 a carico di Moggi,Pairetto e Mazzini.

Le pene sono inferiori al primo grado perché nel frattempo è intervenuta la prescrizione per i reati di frode sportiva ed ecco il motivo delle prescrizioni e della condanna di Moggi inferiore ai 5 anni e 4 mesi del primo grado. In attesa delle motivazioni ( entro 90 gg) per capire se le parti civili danneggiate potranno rivalersi in qualche modo.

la difesa di Moggi ha già preannunciato il ricorso in Cassazione per smontare l’accusa più grave che resta l’associazione a delinquere.

Ed eccoci alla novità di stamani.Con 4 arrestati e 20 indagati riparte un nuovo terremoto sul calcioscommesse.Gli inquirenti di Cremona sono convinti che si sia proseguito nel tempo a truccare le partite.

Gli arrestati Salvatore Spadaro,Francesco Bazzani,Cosimo Rinci e Fabio Quadri. Anche Gennaro Gattuso e Brocchi sarebbero indagati ed addirittura 30 gare di Serie A sarebbero sotto la lente degli inquirenti.

Ovviamente è un coro di:” Non ho mai scommesso in vita mia..” “ cado dalle nuvole..”

 La Procura di Cremona sta indagando su ben 85 partite dal 2011 al 2013 in A,B e C ed i calciatori od ex calciatori coinvolti in questa nuova indagine sono 10

Gattuso,Brocchi,Bellucci,Bombardini,Colucci,D’Anna,Mingazzini,Terzi,Olivi e Grillo.

Siamo quindi alla quarta fase dell’indagine Last Bet e come ha spiegato in una conferenza stampa il PM di Cremona Roberto Di Martino si è provveduto oltre alle 4 misure restrittive anche a 16 perquisizioni effettuate su tutto il territorio nazionale.

L’accusa per i due ex calciatori arrestati è la solita:associazione a delinquere finalizzata alla truffa ed alla frode sportiva.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Ci sono 1 persone collegate

< giugno 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
         
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
A.C. Fiorentina (1)
EUROPEI FRANCIA 2016 (1)
EUROPEO FRANCIA 2016 (1)
Qalificazioni Europei di Francia 2016 (1)
US PISTOIESE 1921 (1)
Aberrazioni (1)
AC MILAN CHE ERRORE (1)
acquisti (1)
AGRICOLTURA E FLOROVIVAISMO (1)
AMBIENTE (25)
AMBIENTE MARE (1)
ambiente,mare,ecologia (4)
Ancora la Gazzetta su Balotelli (1)
ANNIVERSARI (2)
ARTE E CULTURA (1)
ARTE E SPETTACOLO (8)
ARTE, CULTURA, CINEMA, MUSICA (8)
arte,cinema,spettacolo (2)
Assurda manifestazione calcistica (1)
ATORN (4)
AUGURI (3)
avvenimenti (6)
BANCHE (1)
BUNDESLIGA (3)
BUON NATALE (1)
calcio (200)
Calcio Commenti (4)
calcio curiosità (1)
Calcio internazionale (2)
CALCIO MILAN (1)
calcio pisa (1)
CALCIO - USSI (1)
calcio balotelli (1)
calcio bayern (1)
Calcio Bundesliga (1)
calcio campionato (117)
Calcio Campionato Serie A (2)
calcio champions (18)
Calcio Champions commenti (1)
Calcio Champions League (41)
Calcio Commenti (163)
Calcio commento (5)
Calcio Coppa America (5)
Calcio Coppa America ed Europei (1)
Calcio Coppa d'Asia e Coppa Italia (1)
calcio coppa italia (18)
Calcio Coppa Italia e Coppa del Re (1)
CALCIO CORROTTO (1)
CALCIO COVERCIANO (1)
Calcio Crisi (1)
Calcio critiche (2)
Calcio critico (32)
CALCIO CURIOSITA' (1)
calcio curioso (1)
CALCIO D'ESTATE (1)
CALCIO DILETTANTI E TORNEI (2)
CALCIO DILETTANTIE TORNEI (2)
Calcio e Politica (1)
Calcio e record (1)
Calcio estero (3)
Calcio Europa League (19)
Calcio Europa League 2017-2018 (1)
calcio europei (17)
Calcio Europei 2016 (1)
Calcio Europei Francia 2016 (3)
Calcio Europeo (2)
Calcio FIGC (2)
Calcio Fiorentina (5)
Calcio Francia 2016 (1)
CALCIO GIOVANILE (10)
CALCIO IN TV (1)
Calcio Inter (1)
calcio internazionale (139)
Calcio Internazionale amichevoli (1)
Calcio internazionale costume (1)
Calcio Italia (13)
Calcio Italiano (2)
calcio juventus (3)
calcio lega pro (75)
Calcio Lega Pro Girone A (1)
Calcio Lega Pro Girone B (8)
Calcio malato e violento (1)
Calcio marcio (5)
Calcio mercato (3)
Calcio Mercato Estivo (1)
calcio milan (36)
Calcio Milan IL RIECCOLO (1)
calcio milan ed internazionale (1)
calcio mondiale (3)
Calcio Mondiale 2014 (1)
CALCIO MONDIALI (14)
Calcio Mondiali 2014 (37)
Calcio Mondiali Russia 2018 (1)
Calcio nazionale (18)
CALCIO NEWS (1)
calcio pisa (100)
calcio pistoia (1)
calcio pistoiese (143)
Calcio Premier League (1)
Calcio Premiere League (1)
Calcio Qualificazioni a Francia 2016 (1)
Calcio qualificazioni mondiali (3)
Calcio Scandali (2)
Calcio scandalo (1)
calcio scommesse (2)
CALCIO SENTENZE (1)
CALCIO SERIE A (75)
Calcio Serie A 2015-2016 (1)
Calcio Serie A 2017-2018 (1)
Calcio Serie A Commenti (1)
Calcio Serie A ed altro (1)
calcio serie c (86)
Calcio Serie C 2017-2018 (8)
Calcio Serie C Girone A (2)
Calcio Serie C Lega Pro (3)
Calcio Statistiche (5)
CALCIO STORICO (1)
calcio supercoppa (1)
calcio tedesco (2)
Calcio Teppismo (1)
calcio trofeo tim (1)
Calcio Uefa (1)
Calcio US Pistoiese (1)
CALCIOPISA (1)
CALCIOPOLI (6)
calciopoli corte dei conti (1)
calcioscommese (1)
calcioscommesse (25)
CALCIOSCOMMESSE - IL BLOG DEL DIRETTORE (2)
calcioscommesse fase due (3)
calcioscommesse fase uno (1)
CALCIO-USSI (1)
Campagna pro balotelli della Gazzetta (1)
campionato (38)
campionato 2012-2013 (1)
campionato 2013-2014 (1)
Campionato Calcio (1)
Campionato Calcio Serie A (2)
campionato commento (2)
campionato Europeo Under 21 (1)
Campionato Serie A (25)
Campionato Serie A 2015-2016 (1)
Campionato Serie A 2016-2017 (9)
Caso Tavecchio (1)
champions (57)
CHAMPIONS LEAGUE (1)
Champions 2015-2016 (1)
Champions 2016-2017 (1)
Champions 2016-2017 ed altro (1)
Champions commenti (1)
Champions ed Europa League (1)
champions league (99)
Champions League 2015/2016 (1)
Champions League 2014/2015 (1)
Champions League 2014-2015 (1)
Champions League 2015/2016 (5)
Champions League 2015-2016 (6)
Champions League 2016-2017 (33)
Champions League commenti (1)
Champions League ed Europa League (2)
Champions Legaue (1)
Champiosn League (1)
cibm (1)
CICLISMO (4)
Commenti (4)
Commenti Calcio (1)
Commenti politici (2)
commento al campionato (1)
Commento Calcio (1)
Commento Campionato (1)
Commento politico (1)
Comune Viareggio (1)
Confederation Cup (2)
confederations cup (13)
COOPERAZIONE INTERNAZIONALE (1)
Coppa Africa 2015 (1)
Coppa America (7)
Coppa America 2016 (3)
Coppa America Centenario (1)
Coppa America del Centenario (1)
Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa d'Africa (2)
Coppa d'Asia (4)
Coppa d'Asia e d'Africa (2)
Coppa Italia (22)
Coppa Italia 2014/2015 (1)
Coppa Italia 2015/2016 (1)
COPPA ITALIA 2015-2016 (1)
Coppa Italia 2016-2017 (4)
Coppa Italia Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa Italia d'Asia e d'Africa (2)
coppa libertadores (1)
Coppe europee (1)
CREDITO ALLE IMPRESE (3)
Crisi Parma Fc (1)
critica calcistica (2)
Critica politica (699)
Critica politica e sportiva (2)
CRONACA (6)
CULTURA E INTRATTENIMENTO (1)
CULTURA -EVENTI (1)
CULTURA, ARTE, EVENTI (8)
Dal Mondo (11)
DIRITTI E DOVERI (1)
DISASTRI NEL MONDO (5)
DONNE NEL MONDO (6)
economia (4)
EDITORIA (1)
EDITORIA E GIORNALISMO (1)
EDUCAZIONE , GIOVANI (1)
Elezioni 2008 (3)
Elezioni Nicaragua (1)
ENTI PUBBLICI (2)
esperienze,vissuto,storie (3)
ESTERI (1)
Euro 2016 Francia (1)
europa league (48)
Europa League 2014/2015 (2)
EUROPA LEAGUE 2015/2016 (2)
EUROPA LEAGUE 2015-2016 (5)
Europa League 2016-2017 (9)
Europa Legaue (2)
Europei 2016 Francia (1)
EUROPEI CALCIO (12)
Europei Calcio 2016 spareggi (1)
EUROPEI CALCIO FRANCIA 2016 (1)
EUROPEI DI CALCIO (4)
Europei di Francia 2016 (4)
Europei Francia 2016 (37)
EUROPEI FRANCIA 2016 ED ALTRO (1)
Europeo Francia 2016 (3)
EVENTI E CULTURA (1)
EVENTI E FIERE (1)
FESTIVAL DELLA SALUTE (4)
FESTIVAL PUCCINIANO (1)
Fiorentina (1)
FLOROVAISMO (1)
FLOROVIVAISMO (22)
FLOROVIVAISMO NEL MONDO (19)
FOTO DEL GIORNO (3)
FRANCIA 2016 Qualificazioni (1)
FRANCIA 2016 Curiosità (1)
FRANCIA 2016 QUALIFICAZIONI (6)
FRANCIA EUROPEI 2016 (2)
FSRU OLT GASIERA (1)
FSRU TOSCANA (1)
FUMETTI (1)
GEMELLAGGI (1)
GIORNALISMO (2)
Giornalismo paraculo (1)
GIORNALISTI (4)
GRAN CANAL DE NICARAGUA (2)
Grande Torino (1)
Guinness Cup (2)
IDEA ABERRANTE (1)
IL RIECCOLO (1)
INFORMAZIONI (2)
International Cup (1)
INTERNAZIONALE (4)
INTERNET (2)
INTERNET E WEB TV (3)
INTERNET editoria (2)
INTERNET TV (9)
INTERNET TV, WEB TV, EDITORIA SUL WEB (15)
INTERNET WEB TV (1)
Juventus e Borussia Dortmund (1)
Juventus statistiche (1)
LA GASIERA (1)
LAVORO (1)
lega pro (21)
Lega Pro Girone A (5)
Lega Pro Girone B (7)
Lega Pro Pistoiese (4)
lega pro prima divisione (1)
Lega Pro US Pistoiese (1)
LEGA PRO US PISTOIESE 1921 (1)
MEDIA (1)
MEDICINA E SALUTE (1)
MEMORIAL (1)
messaggio pubblicitario (1)
Migrazioni insostenibili (1)
Milan (1)
Milan crisi (1)
MILAN FALLIMENTO ! (1)
Milan notizie (1)
Milan si cambia! (1)
MONDIALE PER CLUB (2)
Mondiale per Clubs (2)
Mondiali Calcio 2014 (1)
Mondiali 2014 Brasile (1)
Mondiali Brasile 2014 (1)
mondiali calcio 2014 (11)
MONDIALI DI CALCIO (13)
MONDIALI DI CALCIO 2010 (2)
Mondiali di Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 qualificazioni (1)
nazionale (2)
nazionale calcio (5)
Nazionale commenti (1)
Nazionale Italiana (3)
Nazionale Italiana calcio (2)
Nazionale Italiana di Calcio (1)
NICARAGUA (1)
notizie dal mondo (2)
NOTIZIE USSI (1)
NUOVA POLITICA (1)
OLT FSRU TOSCANA (2)
pallone sgonfio (1)
PARCHI (1)
PARCHI ambiente (1)
parco m.s.r.m. (2)
Parco MSRM (2)
PARCO SAN ROSSORE (13)
PERSONAGGI (10)
personaggi,giornali,editoria (5)
PISA 1909 (1)
pisa calcio (29)
PISA EVENTI (1)
PISTOIA (2)
PISTOIESE (14)
pistoiese calcio (2)
Play-off per Francia 2016 (1)
politica (153)
Politica e costume (3)
Politica a costume (1)
Politica critica (12)
Politica e costume (11)
Politica e Sociale (4)
Politica e Sport (4)
Politica Internazionale (1)
politica porto (1)
Politica sport costume (1)
premi e trofei (1)
PROPOSTE DI LEGGE (1)
QUALIFICAZIONI A FRANCIA 2016 (4)
Qualificazioni a Russia 2016 (1)
qualificazioni a russia 2018 (1)
Qualificazioni ai mondiali 2018 (3)
Qualificazioni mondiali russi 2018 (1)
RICERCA (1)
RICERCA e SOLIDARIETA' (1)
RICERCA SCIENTIFICA (1)
Riflessioni sui tempi (1)
rigassificatore (1)
RUGBY (1)
SALUTE E MEDICINA (2)
SANITA' E SALUTE (2)
SCANDALO NAZIONALE (1)
SCIENZA E CULTURA (1)
SCIENZA E SALUTE (1)
scienza,medicina (2)
Serie A (1)
Serie C Lega Pro girone A (1)
SICUREZZA (2)
Sirteggi europei (1)
SOLIDARIETA' E SOCIALE (1)
SOLIDARIETA' SOCIALE (2)
Sorteggi Coppe Europee (1)
SORTEGGI UEFA (1)
Spareggi per Francia 2016 (1)
spazio libero (2)
SPETTACOLO (25)
SPORT (10)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - CALCIO (4)
SPORT - CICLISMO (1)
SPORT E SOCIALE (1)
SPORT - NEWS LETTER USSI (1)
SPORT - PALLACANESTRO (1)
SPORT & SPORT (2)
sport calcio (2)
SPORT- CALCIO (3)
SPORT -CALCIO (1)
SPORT- CALCIO - COVERCIANO (1)
SPORT- CALCIO - USSI (3)
Sport critico (1)
sport e critica (1)
Sport e politica (1)
SPORT E SOLIDARIETA' (1)
SPORT -NEWS LETTER USSI (4)
SPORT PARALIMPICO (1)
Sport Serie C (1)
SPORT-CALCIO-USSI (1)
SPORT-CANOTTAGGIO (1)
STORIA (1)
STORIA E CULTURA (1)
Supercoppa Italiana (3)
TEATRO (2)
TEATRO E SPETTACOLO (8)
TEATRO SPETTACOLO (2)
Teatro, arte, spettacolo (3)
TORNEI DI CALCIO (1)
TOSCANA ECONOMIA (1)
TOSCANA IN RETE (4)
TOSCANA IN RETE - ECONOMIA (1)
UEFA CHAMPIONS LEAGUE (1)
us pistoiese 1921 (3)
us pistoiese calcio (1)
ussi (1)
USSI COMUNICATI STAMPA (1)
VANNUCCI PIANTE (1)
vendita (1)
VERSILIANA (19)
Viaggi,curiosità,reportage (1)
viareggio (1)
Viareggio allo sbando (1)
viareggio porto (1)
VIDEONEWS (1)
VIDEONEWS 30 ANNI (1)
videonewstv (6)
vivaismo (6)
VIVAISMO E CULTURA (2)
VIVAISMO E SPORT (1)
VOLLEY (2)
WEB E RICERCA SCIENTIFICA (2)
web tv (9)
web,video,youtube (3)
ZERO NEGATIVO (2)

Catalogati per mese:
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti: