VideoBlog
Home Mia TV Videoblog Sport & Sport Ambiente Mare Chi Siamo Contatti Credits
Immagine
 VideonewsTV 10 anni di web TV... di Admin
 
"
"I maestri sono stati liquidati: la morale dell'uomo comune ha trionfato".

Nietzsche
"
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 

Domenica 18 maggio 2014 – Lega Pro, Prima Divisione,semifinale d’andata

Pisa – Frosinone 0-0

di Michele Bufalino

 

Pisa:    Provedel, Pellegrini, Sabato, Mingazzini (24’ s.t.Sampietro), Rozzio (28’ s.t. Kosnic), Goldaniga, Mannini,Favasuli, Arma (45’ s.t. Forte), Napoli, Parfait. All.Menichini

Frosinone:    Zappino, Ciofani M., Crivello, Gori (23’ s.t.Gessa), Blanchard, Biasi, Frara, Gucher, Ciofani D.,Paganini, Curiale (39’ s.t. Carlini). All. Stellone.

Arbitro: Vincenzo Ripa di Nocera Inferiore . Ammoniti: Sabato, Arma, Gucher, Crivello, Sampietro

Note: 7727 spettatori presenti Recupero: 0 p.t. / 5’ s.t.

PISA – E’ tempo di sognare. Il Pisa, dopo la vittoria del quarto di finale contro l’Aquila, affronta l’avversario più duro, il Frosinone, giunto al secondo posto in classifica e con gran voglia di tornare in serie B.I nerazzurri di Menichini si affidano al bomber Arma, capace di segnare nel corso della stagione 15 reti, unico nerazzurro ad approdare in doppia cifra. Il Pisa non batte il Frosinone dalla doppia vittoria della scorsa stagione.Nei precedenti di quest’anno un pareggio interno per 1-1 ela sconfitta al Matusa per 1-0. Ma i playoff sono tutta un’altra musica.

PRIMO TEMPO – Il Pisa inizia subito in attacco,guadagnando un corner e metri in avanti. La prima occasione per i nerazzurri è all’8’ quando un lungo lancio di Sabato trova Mannini in posizione regolare. Il giocatore del Pisa vede Zappino fuori dai pali, ma sbaglia il pallonetto che viene neutralizzato dal portiere. Al 19’occasionissima per il Frosinone. La palla arriva a Ciofani che lascia scorrere il pallone con una girata mandando a vuoto Goldaniga, ma trovandosi a tu per tu col portiere calcia incredibilmente fuori. Al 30’ l’occasione è per il Pisa. Uno scambio volante tra Mannini e Arma porta Mannini a mettere in mezzo la sfera, ma Crivello riesce a evitare il gol. Il Frosinone cresce di intensità e si rende pericoloso in un paio di occasioni tra il 35’ e il 40’, la più pericolosa con Gucher che costringe Provedel a mettere in angolo. Non accade più niente e l’arbitro fischia la fine del primo tempo senza concedere recupero.

SECONDO TEMPO – La ripresa inizia come era iniziato il primo tempo, ovvero col Pisa in avanti. Su calcio d’angolo al 5’ i nerazzurri si rendono pericolosi con un doppio rimpallo su Arma che per poco non mette Mannini nelle condizioni di segnare. Grosso rischio al 7’ quando Provedel regala palla a Ciofani che non sfrutta l’occasione. Su capovolgimento di fronte prima Arma e poi Parfait tentano la via del gol, ma la palla termine alta. I ritmi sono sicuramente più elevati di quelli del primo tempo. Un minuto dopo Arma da posizione defilata scaglia una bomba impressionante e Zappino manga in angolo con un prodigioso intervento. Al 18’ Napoli, servito su rimessa laterale, calcia a botta sicura, a la palla viene deviata inangolo da un difensore. Il Frosinone si rifà vivo al 23’con una grande conclusione di Paganini che sfiora il palo alla destra di Provedel e termina fuori. La gara inizia a trascinarsi stancamente verso la fine. Un lampo del Pisa al 38’ con Napoli, che illumina per Mannini che a sua volta colpisce l’esterno della rete, scuote il torpore di una giornata afosa. Dopo 5 minuti di recupero la gara termina sullo 0-0 e l’appuntamento è rimandato a domenica prossima al Matusa.

Articolo di Michele Bufalino per VideoNewsTV

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

 

 Ultimi spiccioli di un mediocre campionato 2013/2014 terminato con il record di punti (per l’Italia) della Juventus.

 102 punti un bottino frutto di forza,tenacia,bravura ed anche per merito degli stimoli di una Roma perfetta prima della “sbracatura” delle ultime giornate.

 Il record europeo appartiene al Celtic che al termine del campionato 2001/2002 terminò in vetta al torneo scozzese a 103 punti in 38 giornate così come la Juventus quest’anno in 38 gare ne ha fatti 102! In ordine di importanza dei tornei il valore dei 102 punti bianconeri è chiaramente superiore.

Così come lo è, maggiore, tanto per dare a Cesare quello che è di Cesare, in termini di valore ciò che fece l’AJAX di Cruijff nel 1971/72 quando al termine delle 34 gare del torneo di punti ne fece 93 con una media di 2,73 punti a gara che è superiore anche agli attuali 2,68 a gara della Juventus 2013/2014.

Comunque ciò che è riuscita a fare la Juventus di Conte con il terzo scudetto consecutivo in crescendo è qualcosa da consegnare alla storia del calcio italiano

 

 E veniamo all’unica gara che ha interesse per il posto ( l’ultimo ) buono per l’Europa League.

Il Torino ha tutto nelle sue mani.Durante il torneo ha dilapidato valanghe di punti soprattutto nei finali di gara.E ,rispetto alle altre pretendenti ha più meriti.Di sicuro ,rispetto al modesto Milan di quest’anno.Verona e Parma sotto differenti aspetti hanno fatto campionati importanti ma il Torino ha anche mostrato il “fenomeno” Ciro Immobile e non è poco.

In settimana i “dietrologi” che da noi hanno campo facilitato. dato il bizantinismo leguleio proprio a questo popolo piegato da troppe dominazioni nei secoli , hanno dibattuto su ciò che farà la Fiorentina.

 La Fiorentina è già sicura quarta,non ha stimoli,la tifoseria viola è gemellata da anni con quella del Torino e poi…c’è da fare uno sgarbo al Milan che lo scorso anno privò i viola all’ultimo istante del terzo posto..e via discorrendo..

Via gliela facciamo vincere al Toro! Molti tifosi ed anche addetti ai lavori a Firenze la pensano così.

Personalmente non credo che Montella gradisca un’altra sconfitta casalinga.

 Diciamo che saranno le motivazioni a decidere. Il Torino a Firenze ha al seguito un bel drappello di tifosi.Oltre 5000! L’arbitraggio è affidato all’internazionale Rizzoli e questa decisione non ha molto rassicurato Ventura.Inoltre la tradizione non incoraggia i granata che non vincono a Firenze da tempo:ben 38 anni.

Tra i granata come noto manca Immobile il capocannoniere.Avrà modo di mettersi in luce Meggiorini che agirà da punta assieme a Cerci.Granata quindi alla ricerca di un posto in Europa ove mancano da 20 anni. Gara,quindi,dai risvolti storici per la Torino granata in un momento ove l’altra squadra di Torino la Juventus festeggia con il record di punti.

Fiorentina:    Rosati  Pasqual  Hegazy  Roncaglia  Rodriguez  Vargas  Cuadrado  Valero  Aquilani  Pizarro Rossi  All.tore: Montella

Torino:    Padelli  Glik  Maksimovic  Darmian  Moretti  Vives  El Kaddouri  Kurtic  Tachtsidis  Cerci  Meggiorini  All.tore  Ventura.

 

FIORENTINA-TORINO 2-2  ROSSI al 12° 2° tempo su rigore LARRONDO al 22°  2° tempo  REBIC  al 34° 2° tempo e Kurtic al 39° 2° tempo

In pieno recupero CERCI del Torino ha sprecato il calcio di rigore della qualificazione Europa League

 I viola con Rossi in campo per prendere ancor più fiato e forma in vista dei Mondali. Subito un’azione di Cuadrado ma Padelli fa buona guardia. Al 1° scambio Meggiorini-Cerci a tu per tu con Rosati ma era fuorigioco. Al 10° ancora in evidenza Rossi il cui tiro per poco non si insacca a fil di traversa ma Padelli riesce a deviarlo in angolo.La sfera aveva subito una deviazione maligna.

 Al 21° protesta Cerci con Rizzoli causa una leggera trattenuta subita al momento di entrare in area dove stava per ricevere un passaggio da El Kaddouri.Lo stesso Cerci aveva iniziato l’azione con un bel dribbling su tre avversari. Al 27° ammonizione a carico di Pizarro per fallo di mano.

 Gara aperta ed equilibrata con centrocampo viola più manovriero.

 Dagli altri campi intanto le notizie dicono che il Verona a Napoli è ormai out:perde tre a zero Il Parma sta pareggiando contro il Livorno mentre il Milan vince per 2-0 sul Sassuolo. A questo punto il sesto posto andrebbe al Milan !

 29° si mette in luce Darmian con un bel cross dalla destra ma in area viola non c’è nessuno che lo raccolga. Poi al 38° una punizione di Cerci non impegna Rosati. Al 40° Moretti e Cuadrado vengono a contatto in area del Torino e Rizzoli sorvola. Al 44° occasione per il Torino quando una punizione battuta da El Kaddouri viene soltanto sfiorata da Glik.

 Finisce il tempo sullo zero a zero.

Il Torino deve alzare i ritmi ed avere più ferocia agonistica se vuole essere sicuro di vincere senza dover aspettare gli altri risultati.

 Si riparte con un tiro di Kurtic del Torino che termina alto non di molto. Mah! In due minuti nelle rispettive aree i due portieri hanno commesso errori banali nei rinvii. Questa gara non decolla.

La Fiorentina è tranquilla e non si danna di certo l’anima.Il Torino potrebbe approfittarne. Invece è la Fiorentina che passa in vantaggio grazie ad un calcio di rigore decretato da Rizzoli per uno scontro in area viola tra Cuadrado e Vives.

Un contrasto come se ne vedono a centinaia, ma in questo caso Rizzoli è stato severo ed ha anche ammonito Vives.Dal dischetto Rossi ha segnato con facilità.

Ora per il Torino si fa veramente dura. Francamente vedendo e rivedendo l’azione sembra proprio che il rigore sia stato assolutamente eccessivo! Vives sembra spostarsi di lato e Cuadrado va dall’altra parte cadendo…L’unica cosa che non devono fare i giocatori di Ventura è quella di innervosirsi e perdere concentrazione per la rimonta.

Comunque il Torino non sta giocando bene.

Esce applauditissimo Giuseppe Rossi autore del suo 16° gol in questa travagliatissima stagione.Molto probabilmente giocandole tutte avrebbe sfiorato le 30 segnature!

27° sulla destra se ne va Cuadrado ma il suo tiro è respinto in angolo da Padelli. Secondo gli altri risultati è ancora il Milan ad acciuffare il sesto posto.

 Ma proprio in questo momento il Parma con Amauri ( una vera bestia nera del Milan anche in campionato ) ha portato in vantaggio i ducali che ora sarebbero in Europa!

21° riprendono le speranze del Torino! Un volatone di Cerci sulla destra con deposito di palla al centro area è concluso a rete da una bordata sotto la traversa di Larrondo! Siamo 1-1 ma al Torino non basta.

Ora però i granata sembrano crederci sospinti a gran voce. L’argentino Larrondo era appena stato messo in campo da Ventura al posto di Tachtsidis mentre Barreto subentrava ad un Meggiorini ancora deludente. Ora le squadre sono molto allungate ed il Torino spinge con convinzione.E’ ad un solo gol dall’Europa!

Al 28° Rizzoli vede una spinta di Larrondo su Rodriguez e quindi annulla la rete che Moretti aveva segnato.

33° Rebic mette fine alle speranze del Torino! Un contropiede veloce condotto da Cuadrado si conclude con un passaggio sulla sinistra per Rebic che entra in area e fredda padelli.Nulla da fare né da dire.Il Torino spingeva a tutta e la Fiorentina ha agito di rimessa.

Anche Rebic era appena entrato in campo al posto di Pasqual.

39° pareggia il Torino con uno schema su calcio di punizione nei pressi dell’area di rigore dei viola.Siamo 2-2 e mancano 6’ più recupero alla fine.La bordata di Kurtic è stata esemplare alla sinistra di Rosati.

Azione personale con dribbling del potente Rebic con palla fuori alla sinistra di Padelli

Minuti di grande tensione!Al Torino manca sempre un gol.Il Parma ora è in Europa.

 RIGORE PER IL TORINO AL 2° DI RECUPERO! RONCAGLIA COMMETTE FALLO SU BARRETO.CERCI VA SUL PALLONE E LO SPARA ADDOSSO A ROSATI CHE RESPINGE CON I PUGNI !!! IL PARMA E’ IN EUROPA LEAGUE ! PARMA 58 punti MILAN E TORINO 57 PUNTI

Il Torino ha gettato al vento la migliore delle occasioni a gara praticamente chiusa.La Fiorentina ha fatto la sua partita onestissima e non poteva di certo spalancare le porte.. E’ il Torino che è apparso sotto tono.E poi non si sprecano i rigori al 93° !! NO! Il Torino la sua possibilità di andare in Europa l’ha gettata al vento la scorsa domenica con il pareggio per 1-1 nello scontro diretto contro il Parma all’Olimpico di Torino. Dispiace per i tifosi granata e per Ventura che ha una buona squadra ma non ancora all’altezza per gestire scontri decisivi.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

E’ vero, i 37 anni sono vicini  per Antonio Di Natale il “fantastico” bomber dell’Udinese. E’ un apprezzamento del tutto lecito considerando la continuità e la qualità del gioco espresso dal giocatore in tutti questi anni.

Ha chiuso anche quest’anno con ben 17 gol messi a segno e quasi tutti di ottima fattura.

Senza qualche acciacco più che comprensibile e con una maggiore precisione nella battuta dei calci di rigore avrebbe potuto ancora una volta puntare al titolo di capocannoniere !

Nell’ultima gara di quest’anno,quella della tripletta contro la Sampdoria,ha anche fallito per un nonnulla altre tre reti! E così i gol messi a segno in Serie A sono diventati ben 193.

Dopo averlo raggiunto,è stato superato Hamrin e davanti a soli 8 gol c’è il mitico Roberto Baggio al 6° posto assoluto. E’ ipotizzabile che nella prossima stagione 2014/2015 ( sarebbe assurdo se Di Natale si ritirasse ) Baggio possa essere raggiunto e superato per poter puntare al quarto posto che è in coabitazione tra Altafini e Meazza fermi a 216 reti. Francesco Totti è secondo con 235 gol.

 Quello che stupisce di più è che conta maggiormente per mettere in risalto le qualità realizzative di un giocatore è la media tra gare disputate e gol fatti.Quella di Di Natale è pari a 0,496 gol a partita!

Tenendo conto di tutti i marcatori in Serie A oltre le 100 segnature in campionato non sono in tanti ad aver fatto meglio.Si tratta di Vojak,Firmani,Schiavio,Boffi,Cavani,Puricelli,Ibrahimovic,Trezeguet,Schevcenko,Borel, Hansen,Montella ( alla pari ),Vieri,Sivori,Nyers,Riva,Gabetto,Batistuta,Signori,Meazza,Nordhal e Piola.

Ma in certi casi si tratta veramente di altri tempi ed altro gioco.

 Quindi i numeri dicono che Di Natale ogni due gare segna un gol ( media della carriera ) .

 Ma la sua media negli ultimi 7 campionati ,dai sui 30 anni in poi, è ancora migliore e denota una straordinaria continuità di rendimento:

Vediamo:

 30 anni campionato 2007/2008 36 gare 17 gol

 31 anni campionato 2008/2009 22 gare 12 gol

 32 anni campionato 2009/2010 35 gare 29 gol

 33 anni campionato 2010/2011 36 gare 28 gol

 34 anni campionato 2011/2012 36 gare 23 gol

 35 anni campionato 2012/2013 33 gare 23 gol

36 anni campionato 2013/2014 32 gare 17 gol

Totale degli ultimi 7 campionati oltre i suoi 30 anni di età 230 partite giocate con 149 gol .

 Ed ecco che la media gol/partita si alza ad un fenomenale un gol ogni 0,647 gare!!

E quindi Di Natale è al QUINTO  POSTO ASSOLUTO come media realizzativa ( tenendo conto dei gol segnati negli ultimi 7 campionati con l’Udinese ) dietro a GUNNAR NORDHAL lo svedese di Milan e Roma che dal 1949 al 1958 segnò la bellezza di 225 reti in sole 291 partite ! ( 0,77 reti a gara ) ,dietro Boffi,e quasi alla pari di Hansen e Nyers.

 

 

 

 

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

                                                                          

DFB-POKAL  COPPA DI GERMANIA 2013/2014

FINALE ALLO STADIO OLIMPICO DI BERLINO TRA BORUSSIA DORTMUND E BAYERN MONACO

BORUSSIA DORTMUND     0   BAYERN MONACO              2    d.t.s.

ROBBEN al 2° del secondo tempo supplementare MULLER al 16° del secondo tempo supplementare

Borussia Dortmund: Weidenfeller Poszczek Hummels Sokratis Schmelzer Sahin Jojic Mkhitaryan Reus Grosskreutz Lewandowski  All.tore Klopp

Bayern Monaco: Neuer Lahm Dante Boateng Rafinha Martinez Hojbjerg Goetze Kroos Robben Muller All.tore: Guardiola

Arbitro: Meyer

Sosprese da parte di Guardiola.Fuori dalla formazione uffciale sia Ribery che Mandzukic!

Sarà interessante osservare il livello del gioco anche rispetto a quanto visto nello scontro diretto del pomeriggio tra Barcellona ed Atletico Madrid.

In fin dei conti occorre considerare che le due tedesche in finale di Coppa da anni sono l’espressione massima del gioco in quella nazione.E comunque certamente tra le prime 5-6 formazioni Europee.

Il Bayern è in campo con una nuova maglia dai soliti colori societari ( rosso blu ) ma di trama più larga.Il Borussia è nei consueti colori giallo-neri. Grande l’effetto scenografico delle due curve una assegnata al Bayern e l’altra al Borussia.

 Partono bene i bavaresi con una manovra Muller Robben sventata da Weidenfeller. Al 6° ancora Robben che costringe il portiere del Borussia all’uscita. Intanto problemi per Lahm del Bayern mentre il Borussia cerca qualche buona ripartenza.

Nel Bayern non si nota tutto quel possesso palla sterile che avevamo visto nel finale di campionato. 25° su errore del Borussia se ne va Robben ma al solito Weidenfeller è più veloce nell’uscita e nell’anticipo.

 Lahm il capitano del Bayern non ce la fa e lascia il posto a Ribery.

E’ il 31° Non c’è molto altro da annotare tranne una buona opportunità nel finale di tempo per Lewandowski che da buona posizione si accentra in area e tira alto sulla traversa.

 7’ Kroos mette giù Lewandowski ( anche se pare involontario ) e si becca il giallo. 14’ pericolosa punizione battuta da Reus quasi sulla linea dell’area di rigore.C’èra stato un rinvio difettoso di Neuer ed un fallo al limite ( e forse oltre..) La palla si impenna e scende battendo sulla traversa alzata a campanile da un difensore bavarese.Dall’angolo nessun pericolo.

 Confermo l’impressione già avuta che sia per il Bayern che per il Borussia non si tratti di un gran momento di forma.Sì la corsa c’è ma si difetta di precisione e in particolare non si nota più la compattezza,soprattutto nel Bayern,tra i reparti.

 Al 19’ Dante toglie letteralmente la palla dalla porta ( o forse era già dentro ? ) a seguito di un attacco improvviso del Dortmund che approfitta ancora di rinvii poco precisi della difesa di Guardiola. Comunque l’arbitro Meyer dice che non è gol!

Tutto sommato l’agire del Borussia Dortmund appare più naturale e spontaneo.

27’ Kirch con un improvviso tiro impegna ad una respinta in tuffo e con i pugni Neuer. Il Bayern appare anche insolitamente falloso e Kroos rischia il secondo giallo! Tra i bavaresi il giallo è toccato anche a Boateng ed a Hojbjerg.

 Intanto nessuno riesce a segnare ed i minuti corrono.

Rischio supplementari. Tenta il tutto per tutto Klopp immettendo Aubameyang al posto di Jojic. Ma non c’è verso: è extratime!

La migliore occasione della gara per il Borussia al 1° con un tiro di Aubamejang che termina a pochi centimetri dal palo alla sinistra di Neuer!

 Le squadre appaiono provate e non sarà semplice evitare i calci di rigore! Le squadre si conoscono molto bene.Il Bayern non ha la consueta continuità nelle trame di gioco.Guardiola dovrà intervenire modificando qualcosa o chiedendo nuovi giocatori.Mentre Klopp trainer del Borussia ha sempre una buona impostazione di gioco e con Immobile dal Torino avrebbe una punta adattisima agli scambi in velocità con Marco Reus!

Inizia il secondo tempo supplementare.

 Ed al 1° c’è la migliore opportunità per il Bayern in tutta la gara! Sulla sinistra agisce Ribery che crossa in area ove Robben gira immediatamente a rete.Weidenfeller para!

Ma nulla può solo 30 secondi dopo quando Robben sempre lui a segnare gol pesanti lo batte con un forte tiro alla sua destra.Robben era rimasto nei pressi ed ha sfruttato un passaggio di Boateng. Bayern in vantaggio ed a questo punto la Coppa è sua a meno di clamorosi eventi.

 Si tutela Guardiola inserendo Pizarro al posto di Ribery. Al 9° del secondo tempo supplementare ancora Robben si invola approfittando di un errore difensivo dei giallo neri ma non riesce a concludere a rete per l’uscita di Wiedenfeller.La gara sarebbe stata chiusa.Gli ha tirato addosso!

Sale in coda!

Al 121° minuto un tiro di Reus in diagonale viene alzato da Boateng che per poco non fa autogol!

Ed al 122° minuto arriva il 2-0 per i Bayern il gol della sicurezza ed in contropiede lo segna Muller!

Il Bayern Monaco ha vinto la sua 17° Coppa di Germania!

 Quest’anno per Guardiola due titoli.Il Campionato e la Coppa.Non male.

Ma il gioco non ha ancora una sua precisa caratteristica.

 Onore al Borussia Dortmund che forse il suo gol lo aveva anche segnato con il colpo di testa di Hummels respinto da Dante oltre la linea. Per il Borussia è sempre Robben la bestia nera.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

 

DIEGO SIMEONE ED IL SUO ATLETICO MADRID VINCONO IL CAMPIONATO SPAGNOLO CON L'1-1 DI BARCELLONA!

GRANDE ESEMPIO DI CIVILTA' SPORTIVA A FINE GARA CON IL CAMP NOU ( 98.000 SPETTATORI ) CHE APPLAUDE ALL'UNISONO I NEO CAMPIONI DI SPAGNA!!!

                         

 BARCELLONA:    Pinto  Dani Alves  Mascherano  Piquè  Adriano  Fabregas  Busquets  Iniesta  Sanchez  Messi Pedro  Allenatore: Martino   Modulo 4-3-3

ATLETICO MADRIDCourtois  Juanfran  Miranda  Godin  Felipe Luis  Koke  Gabi  Tiago  A.Turan Diego Costa  David Villa  Allenatore: Simeone  Modulo: 4-4-2

Ed eccoci al Camp Nou .Uno spettacolo nello spettacolo il colpo d’occhio delle tribune!

Ci si gioca il titolo di campione di Spagna.

Sarà la conferma del titolo conquistato lo scorso anno dal Barcellona?

Cioè dal 22° al 23° titolo oppure arriverà il decimo per l’Atletico Madrid che non lo vince dal 1995/96?

 E’ quasi impossibile prevederlo.La sensazione è che questo Atletico ad un passo dalla gloria sia un osso durissimo da rodere.

 E’ stato un campionato che francamente ha visto nelle ultime tre giornate una sorta di “gioco alla meno”.Un campionato che poteva benissimo essere vinto dal Real Madrid od anche dallo stesso Barcellona che non ha approfittato della frenata dell’Atletico che ha fatto solo un punto nelle ultime due giornate.

Tata Martino allenatore blaugrana mette in campo il tridente offensivo.Deve solo vincere.

Quindi in campo Alexis Sanchez, Messi e Pedro. Da parte sua Simeone impiega all’attacco nel suo 4-4-2 l’ex David Villa e Diego Costa che ha recuperato da un infortunio ma che non può essere al top!

La difesa madrilena è composta davanti a Courtois da Juanfran.Miranda.Godin e Felipe Luis.

 Arbitra Lahoz e mentre il Barcellona utilizza la consueta maglia blaugrana ,l’Atletico Madrid ha una maglia gialloblù.

Prima ammonizione al 5° e tocca a Piquè che mette giù Koke. Poi tocca ad Adriano che sferra un gran tiro dai 20 metri bloccato da Courtois portiere dell’Atletico. All’11° va in avanti l’Atletico con l’ottimo Koke che mette in area ove arriva Piquè che per poco non combina un guaio.

AL 13° un fatto che potrebbe dare una svolta in negativo per l’Atletico sia per il titolo del campionato che per la finale di Champions. Diego Costa scatta e si blocca gettandosi a terra. Grave infortunio muscolare e grosso problema per Simeone.Evidentemente è stato recuperato troppo in fretta!

Al suo posto entra Adrian. Al 19° un fallo di Fabregas su Arda Turan costringe il giocatore di Simeone all’uscita!

Secondo cambio forzato in 22’ per l’Atletico! Al posto di Arda Turan entra Raul Garcia.

24° Alexis Sanchez impegna Courtois con un colpo di testa. Gara molto combattuta. Al 26° un bel cross di Dani Alvez per l’intervento di testa di Pedro che però non è preciso.La palla esce.

 Al 33° il Barcellona passa in vantaggio con una vera perla calcistica di Alexis Sanchez che riceve una palla di sponda da Messi ed inventa un tiro con palla che si infila sotto l’incrocio dei pali ed il tutto da una posizione poco favorevole.Un gran gol del cileno.Al momento il Barcellona sarebbe campione.

 Due ammonizioni in due minuti da parte dell’arbitro Lahoz.Una a carico di Godin per fallo su Sanchez e l’altra per Tiago che ha atterrato Fabregas.

 L’Atletico si è innervosito dopo lo svantaggio!E dopo il doppio infortunio a Diego Costa e Arda Turan. Comunque nel finale di tempo i madrileni si rifanno sotto con un cross di Tiago per Adrian che è anticipato da Dani Alves. C’è ancora tempo per l’ammonizione a Messi ed anche a Busquets per proteste prima del fischio dell’intervallo.

 La ripresa inizia con un palo colpito da Villa con un tiro improvviso al 1° e lo stesso ex attaccante del Barcellona ora all’Atletico al 3° fallisce il pari facendosi anticipare da un bell’intervento di Pinto in uscita.

Un Atletico che è entrato in campo furioso. Sta assalendo il Barcellona. Ed infatti arriva il gol del pareggio! Al 5° di testa pareggia Diego Godin che colpisce una sfera proveniente da calcio d’angolo battuto a destra da Koke..La difesa del Barcellona è altamente colpevole.Godin ha potuto saltare quasi indisturbato.Ora l’Atletico Madrid sarebbe campione di Spagna!

 Poi è una vera battaglia sportiva con gli ultimi cambi e con una protesta di Piquè quando il centrale difensivo portatosi in avanti cade a terra su intervento di Godin, ma Lahoz non fischia.

Mancano cinque minuti alla fine.La tensione in campo e sugli spalti è palpabile. Al momento è ancora l’Atletico a cucirsi lo scudetto sul petto.

 Anche Nejmar che insiste troppo nel dribbling è spesso anticipato.Fenomenali i centrocampisti ed i difensori di Simeone. Felipe Luis e Juanfran ottimi !

 Nel finale è ammonito anche Mascherano.

 3’ di recupero.Corner per il Barcellona al 2’20’’ del recupero! Nulla di fatto! Mancano 15 secondi al 93’!!

L’ATLETICO DI MADRID DI DIEGO SIMEONE E’ CAMPIONE DI SPAGNA PER LA DECIMA VOLTA E TUTTO LO STADIO DI BARCELLONA APPLAUDE GLI AVVERSARI!!!!!

ITALIANI IMPARATE!!!! IMPARATE DA QUESTO ESEMPIO DI CIVILTA’ SPORTIVA!!

NB: E' LA SESTA VOLTA CHE QUEST'ANNO LE DUE SQUADRE SI SONO AFFRONTATE NEI DIVERSI TORNEI NAZIONALI ED INTERNAZIONALI E L'ATLETICO MADRID NON HA MAI PERSO!

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

                               

 

COPPA DI GERMANIA 2013/2014   FINALE ALL'OLYMPIA STADION DI BERLINO

 

BORUSSIA DORTMUND      BAYERN MONACO  

Dopo la poco edificante ( dal punto di vista dello spettacolo ) finale di Europa League di Torino vinta dal Siviglia ( 5° in campionato in Spagna ) ci aspettano due gare ad alto tasso tecnico ed agonistico.

 Domani a Berlino si sfidano ancora una volta nella finale della Coppa di Germania ( Deutsche Pokal) il Borussia Dortmund ed il solito Bayern Monaco.

 I motivi di interesse sono molteplici. Si tratta di due vere corazzate del calcio europeo per ora irraggiungibili dalle nostre Società ed anche dalla Juventus.

Il Borussia è due stagioni che in campionato cede al Bayern e gli ha già ceduto anche un paio di big il secondo dei quali Lewandowski arriverà alla corte di Guardiola all’inizio della prossima stagione.( L’altro già ci gioca ed è Mario Goetze)

 Eppure la squadra di Klopp che sta facendo una corte spietata a Immobile del Torino proprio per sostituire il polacco,è sempre ai vertici ed in una gara secca è capace di qualsiasi risultato.

 Interessante sarà anche vedere la reazione del Bayern alla umiliazione subita contro il Real Madrid in Champions.

Guardiola è stato chiaro.Non cambierà il modo di giocare con la ricerca della rete attraverso un prolungato possesso palla che nelle ultime esibizioni,però,è rimasto sterile ed inutile,senza velocità né nerbo prestando il fianco alla velocità di campioni ben guidati come nel caso di Bale e C.Ronaldo del Real. Ed il Borussia predilige giocare di rimessa.

Un’altra eventuale battuta d’arresto del Bayern potrebbe veramente costringere i dirigenti bavaresi a rivedere certe idee.Guardiola per poter sviluppare al meglio il suo dettame tattico ha bisogno assolutamente oltre che della fisicità dei vari Scweinsteiger,Muller,Alaba,Lahm  anche della perfetta forma fisica di Robben e di Ribery altrimenti la corazzata bavarese diventa una torpediniera facile da affondare.

Sicuramente sarà una gara interessante.Appuntamento allo stadio olimpico di Berlino alle ore 20,00 di sabato 17 maggio con i 76.000 posti esauriti.

 Il Bayern Monaco ha già vinto la Coppa di Germania per ben 16 volte l’ultima delle quali lo scorso anno quando fu fatto il Triplete. Da parte sua il Borussia Dortmund l’ha vinta per tre volte e quella del 2012 addirittura con un sonante 5-2 proprio contro il Bayern!

Una sfida che vedrà duelli interessanti tra Dante e Lewandowski, tra Martinez e Mkhitaryan,tra Robben e Schmelzer, tra Lahm e Reus e via dicendo…

Intanto pare che Guardiola non abbia convocato il croato Mandzukic che con 26 gol anche quest’anno è stato il più prolifico tra i bavaresi anche se francamente non sembra appartenere molto al gioco di Guardiola.Probabile sia già sul mercato.Il suo posto è già di Lewandowski che domani però giocherà tra le fila delle “vespe” giallo nere.

 

                     

Alle 18,00 al Camp Nou di Barcellona va in scena Barcellona-Atletico Madrid gara decisiva per l’assegnazione del titolo di Campione di Spagna.

 Incredibile si sia arrivati all’ultima gara per sapere chi vincerà il campionato.

 Simeone ed il suo Atletico si giocano un’intera stagione in 7 giorni.

Campioni di Spagna e Campioni d’Europa oppure uno dei due titoli od addirittura nulla? In che condizioni psico fisiche sarà l’Atletico cui bastava un gol domenica per vincere il campionato?

E’ vero i “colchoneros” possono anche pareggiare la partita e vincere il campionato ma in casa il Barcellona che quest’anno mai ha incantato difficilmente vorrà perdere una simile occasione.

Pensate:finirebbero in caso di vittoria blaugrana tutte e due a 88 punti ma il Barcellona avrebbe dalla sua il fatto di aver pareggiato all’andata e vinto al ritorno.

Molto difficile il pronostico.Impossibile che non si pensi da parte dei madrileni alla finale della Champions contro il Real da lì ad una settimana.Impossibile.

Conoscendo la mentalità di Simeone è molto probabile che venga attuata una tattica prudente anche a difesa dello zero a zero di partenza che darebbe il titolo.

Appuntamento alle ore 18,00 di sabato 17 maggio con i 98.918 posti a sedere del Camp Nou già occupati.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Brutta finale! Alzi la mano chi la pensa in maniera differente!

Per quanto visto ieri sera tra Siviglia e Benfica una delle italiane tra Juventus,Fiorentina o Napoli poteva sicuramente esprimere un calcio migliore e vincere l’Europa League.Così non è stato causa quel tiro vincente di Lima nel finale di gara della sfida tra Benfica e Juventus a Lisbona.Un tiro bello ed indovinato.

Così come lo fu quello di Robben del Bayern che eliminò anni fa la Fiorentina dalla Champions.( era il 2010) Capita.

 Ma la finale è stata brutta ed il Benfica ha perso ancora una finale immeritatamente.

 Il Siviglia alla sue terza Europa League nella Liga è al quinto posto a ben 29 lunghezze dall’Atletico Madrid che è primo,mentre i portoghesi del Benfica hanno vinto da poco il loro campionato e sono ancora in corsa per la vittoria nella Coppa del Portogallo.

 Vanno decisamente meglio le cose dal punto di vista delle Società e dei loro brillanti movimenti in entrata ed in uscita.Si tratta in definitiva di buone Società ma non di certo ai vertici anche in termini di fatturati.

Il Siviglia che ha alzato la Coppa fattura solo 84 milioni di euro mentre il Benfica con 109 milioni è al 26° posto nella graduatoria dei fatturati.Evidentemente sanno meglio spendere e soprattutto sanno trovare i giocatori da valorizzare e poi cedere così come da noi da anni sta facendo l’Udinese

vera Società campionessa di plusvalenze ( Sanchez,D’Agostino,Candreva,Zapata,Isla,Asamoah,Handanovic e a breve Cuadrado) Eccellente! E nessuno che lo rimarchi! L’Udinese è una vera Società modello.

 

Tornando ai vincitori dell’Europa League il Siviglia,gli andalusi lo scorso anno hanno in pratica completamente rivoluzionato la rosa con ben 14 innesti con un attivo di mercato di ben 56 milioni di euro!Altro esempio eccellente!

 Anche se l’attaccante Carlos Bacca in predicato di guidare l’attacco della Colombia se il titolare Falcao non ce la facesse a recuperare dall’infortunio,ieri sera non ci è di certo apparso un campione!

Ha sciaguratamente gettato al vento un pallone che doveva chiudere prima la gara ricordando il classico dei classici nello sperperare gol fatti:Robinho!

D’altra parte occorre ricordare che questa “speranza del calcio mondiale” non più tardi di 6 anni fa nella sua Puerto Colombia sul Mar dei Caraibi aiutava la famiglia vendendo pesce e dopo gli allenamenti con la squadra che poi lo fece debuttare nella A della Colombia,faceva anche il bigliettaio su un autobus della linea Pierto Colombia-Barranquilla

Occorre anche ricordare però che è dai suoi piedi che è partito il tiro che al 90’ due settimane fa ha condannato il Real Madrid di Ancelotti finalista di Campions alla seconda sconfitta consecutiva in campionato ( non accadeva da 5 anni ) eliminandolo dalla corsa al titolo!

Ed anche in questo caso il Siviglia un po’ come ieri sera aveva tirato in porta due volte!

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

 

TORINO JUVENTUS STADIUM

FINALISSIMA DI EUROPA LEAGUE 2013/2014

SIVIGLIA: Beto Coke Pareja Fazio Moreno Mbia Carrico Reyes Rakatic Vitolo Bacca Modulo di Emery 4-2-3-1

 BENFICA: Oblak Maxi Pereira Luisao Garay Siqueria Amorim Andrè Gomes Gaitan Sulejmani Lima Rodrigo Modulo di Jorge Jesus 4-3-3

L’arbitro della finale è il Tedesco BRYCH

Gli spagnoli giocano in maglia bianca ed hanno già vinto il trofeo Europa League nel 2006 e nel 2007.

L’allenatore Emery non ha per squalifica Jairo Samperio ed ha recuperato all’ultimo momento Vitolo.

 Più pesanti le assenze nel Benfica che gioca in maglia rossa.Jesus è privo per squalifica di Enzo Perez,Salvio e Markovic quest’ultima assenza pesante.

Il BENFICA inizia la gara con questo curriculum in Europa League: 119 gare giocate con 61 vittorie 26 pareggi e 32 sconfitte.

 Il SIVIGLIA da parte sua in Europa League ha questo cammino: 92 gare disputate con 49 vittorie 21 pareggi e 22 sconfitte.

Ricordiamo ancora una volta che il Benfica viene da ben NOVE gare di finali di Coppa Intercontinentale ( due gare con il Santos) ,Coppa Campioni ( cinque gare) .Uefa ( una gara) ed Europa League ( una gara ) TUTTE PERSE.

 D’altra parte quest’anno il Benfica ha già due trofei in bacheca:il CAMPIONATO e LA COPPA DI LEGA ed è in finale anche della Coppa del Portogallo.

Potrebbe anche fare l’en plein.

Inizio gara movimentato con prevalenza offensiva dei portoghesi del Benfica con atteggiamento spagnolo da parte del Siviglia più attento ma anche più pronto all’affondo in velocità.Le iniziative di Sulejmani costringono l’arbitro a sanzionare in due minuti due giocatori del Siviglia entrambi ammoniti per falli di gioco: Fazio e Moreno.Da parte sua Sulejmani è piuttosto acciaccato.

 Ancora Benfica al 14’ quando Beto il portiere del Siviglia cerca di impedire il tiro a Garay che si vede deviare la palla in angolo dall’anticipo del difensore Pareja.

Al 24’ l’acciaccato Sulejmani toccato duro alla spalla in precedenza deve uscire dal campo.Entra Almeida. Bacca e Rakitic del Siviglia cominciano a rendersi pericolosi ma la difesa del Benfica vuoi con rimpalli,vuoi con le uscite di Oblak per ora se la cava.Ammonito nel Benfica Siqueira per fallo su Mbia.

 Siamo al 35’ e di grandi occasioni proprio non se ne sono viste.

Al 40’ si porta in avanti “il pelatone” Luisao con un colpo di testa impreciso.

Al 45’ in pochi secondi una doppia occasione per il Benfica.Prima Maxi Pereira si trova davanti a Beto e gli tira addosso poi è Rodrigo che se ne va via sulla destra con forza ma anche lui si vede respingere il tiro dal portiere del Siviglia! Altra fiammata al 2’ di recupero con Gaitan che davanti a Beto si vede anticipare all’ultimo istante da Fazio che tocca la sfera e per poco non la spedisce in rete.

L’arbitro non vede il tocco ,non concede il corner e chiude le ostilità.

 Una modesta gara con spettacolo pressochè nullo e con un Benfica che se fosse stato più cinico e preciso nel finale di tempo avrebbe già potuto chiudere la gara.3 occasionissime in 3’

Per la famosa legge “chi sbaglia paga” valida in tutte le branche dello scibile umano ma ancora di più nel calcio questo è segnale di pericolo

.No! Non riesce proprio a segnare il Benfica.Ci sarà anche “quella maledizione” ma di sicuro ci sono anche carenze tecniche evidenti.Per tre volte dico tre volte in 20’’ davanti a Beto si assiste a tiri tutti rimpallati ed imprecisi.Incredibile!Prima tiro di Lima che Pareja salva sulla linea! Poi tiro di Rodrigo addosso a Garay che respinge,arriva ancora Lima che ritira addosso a Garay! Ma allora…..Ed ancora tira Rodrigo ,Pareja respinge arriva di nuovo Lima ( quello del gol del 2-1 in Benfica-Juventus ) e si fa ribattere il tiro da Reyes! E tre !

Insomma:il Benfica negli ultimi 3’ del primo tempo e nei primi 4’ del secondo ha gettato al vento 6 occasioni! Mamma mia che occasione ha perso la Juventus!!

E per poco al 7’ non passa in vantaggio il Siviglia quando in un contropiede Rakitic lancia Reyes che tira ma è impreciso.La palla va fuori di un paio di metri.Altra occasione gettata al vento.

Comunque un inizio ripresa più vivace. Episodio molto dubbio al 12’ con Lima sempre protagonista.E questa volta l’arbitro Brych può aver sbagliato.Lima lanciato in area è in vantaggio su Coke che lo fa cadere.E’ parso rigore.

 La spinta furiosa e poco precisa del Benfica è interrotta al 17’ dal Siviglia con una manovra Coke-Reyes e tiro immediato di quest’ultimo che viene bloccato da Oblak che rimane anche contuso a terra. La partita ora va a sprazzi.

 Ora è il Siviglia che attacca. Comunque insistiamo.Sono buone squadre ma nulla di più.In Champions ce ne sono almeno una decina meglio! La gara si sta avvitando su sé stessa.

Pericolo supplementari.Intanto iniziano i cambi e Lima continua ad avere occasioni ed a non sfruttarle. Marin entra al posto di Reyes nel Siviglia. Al 38’ una bella bordata dalla distanza del solito Lima costringe Beto all’angolo! Ancora Garay del Benfica di testa alto di poco.

Il Benfica che è ben organizzato in difesa ha il pregio di insistere un po’ come i tedeschi;tipo carro armato.Con volontà eccezionale.Manca la qualità,però.

47’ si porta avanti Garay che da calcio d’angolo colpisce in semirovesciata ma la palla è alta! Nulla da fare! Si va ai supplementari!Il Benfica è meglio del Siviglia ed ha sprecato moltissimo.

Siamo sicuri che insisterà al massimo.In difesa è molto solido.Ma in attacco una manovra anche troppo elaborata fatta con giocatori volitivi ma di limitata classe lo penalizza molto.Sembra sempre sul punto di far gol ma non arriva mai…

 Primo tempo supplementare: 8’ calcio di punizione per il Benfica.Tira Lima e Beto respinge al centro dei pali.Nell’occasione è stato ammonito Coke per una trattenuta. Nei lusitani è entrato Cardozo al posto di Siqueira. Al 10’ Bacca del Siviglia SPRECA ORRENDAMENTE un contropiede velocissimo.

 E’ davanti a Oblak con tutto lo specchio della porta aperto e libero .Ma la palla va fuori! (degno del miglior Robinho!!)

Se il Siviglia perderà la coppa saprà a chi addebitare la sconfitta!

Anche Almeida viene ammonito.

Questa finale è il festival dei gol sbagliati!

Secondo tempo supplementare:

Al 5’ Esce dal campo Vitolo del Siviglia,al sui posto Figueiras.

Le energie sono al limite,qui si va ai rigori.

 Cominciano i crampi. Il Benfica pensa già ai rigori.Entra Cavaleiro ed esce Gaitan. Gioco fermo.Hanno i crampi in parecchi.

 DOPO 129’ DI GIOCO SI VA AI RIGORI!

Tira Lima del Benfica : GOL 1-0

Tira Bocca del Siviglia :GOL 1-1

 Tira Cardozo del Benfica : PARATO 1-1

Tira: Mbia del Siviglia : GOL 2-1

Tira Rodrigo del Benfica: PARATO 2-1

Tira Coke del Siviglia: GOL 3-1

 Tira Luisao del Benfica: GOL 3-2

 Tira Gameiro del Siviglia: GOL 4-2

IL SIVIGLIA HA VINTO AI RIGORI L’EUROPA LEAGUE 2013/2014  per 4-2 ai rigori dopo 129' di gioco terminati sullo zero a zero.

Ottimo Beto che ha parato due rigori. Per il Benfica prosegue la maledizione Guttman!

 

 

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

 Primo trofeo internazionale della stagione 2013/2014

 A Torino JUVENTUS STADIUM

FINALE DI EUROPA LEAGUE SIVIGLIA-BENFICA

Che dire? Doveva essere la sede naturale per una finale con la Juventus in campo.Invece il Benfica ha raggiunto l’ennesima finale della sua storia calcistica.

A questo punto,anche per una sorta di “GIUSTIZIA DIVINA” e senza minimamente avere qualcosa contro il Siviglia sarebbe equo che la sorte venisse per una volta incontro ai portoghesi.

QUELLA MALEDIZIONE DI BELA GUTTMAN ha già colpito PER 9 VOLTE. Ora basta.

 In questo anno 2014 sono scomparse a poca distanza due colonne di quel Benfica anni 60 che strappò la Champions al grande Real e che perse col Milan a Londra la finale del 1963,vale a dire Eusebio e Coluna.

 Ora basta.

Anche in loro onore è l’ora che quella “maledizione” cessi.

 Per una volta tifiamo per il Benfica.

Questa in sintesi la storia di quell’evento:

 pare che Bela Guttman allenatore del Benfica ,dopo la finale di Champions del 1961/62 vinta, abbia detto:

”..non mi volete dare il premio vittoria ?....ed allora io vi dico :"..Da qui a cento anni nessuna squadra portoghese sarà due volte campione d’Europa e il Benfica senza di me non vincerà mai una Coppa dei Campioni.."

 In effetti da quella profezia di anni ne sono passati tanti ed il Benfica HA PERSO 9 GARE DI FINALE Europeee e Mondiali!! Dico 9! Incredibile sortilegio!

( Anche se il Porto squadra portoghese di Champions ne ha vinte due.Ma lì c’èra Mourinho e con lui non ci sono sortilegi di sorta.)

 Stasera il Benfica è al decimo tentativo. Vedremo.

1961/62- Finale in doppia gara di Coppa Intercontinentale contro i brasiliani del Santos. Due gare due sconfitte. 3-2 a Rio e 2-5 a Lisbona con la bellezze di 5 gol messi a segno da Pelè!

1962/1963 – finale di Coppa Campioni persa contro il Milan per 1-2. ( due gol di Altafini e Milan prima squadra italiana a vincere la Coppa dei Campioni.

1964/1965 – finale di Coppa Campioni persa per 1 a 0 contro l’Inter causa un gol di Jair nella gara disputata a Milano e con la palla che passò tra le gambe del portiere.Insomma un gollazo..

1967/1968 - finale di Coppa Campioni persa ai supplementari contro il Manchester United

1982/1983 – finale di Coppa Uefa persa contro la squadra belga dell’Anderlecht in doppia finale tra andata e ritorno.

1987/1988 – finale di Coppa Campioni, persa ai rigori contro gli olandesi del PSV Eindhoven.

1989/1990 – finale di Coppa Campioni persa contro il Milan.

 2012/2013 – finale di Europa League , persa contro il Chelsea all’ultimo minuto.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

 

Abbiamo detto di Conte e dei suoi ( giustificati dubbi ) sulla permanenza in panchina alla Juventus.

 C’è anche un altro allenatore giovane ed emergente di cui si dibatte il futuro in questi giorni di fine campionato.

 A dire il vero sono state le ripetute e pacate,ma precise e ferme nei contenuti, sue dichiarazioni a far pensare ed a far scattare l’allarme ROSSO a FIRENZE.

 Si parla di Vincenzo Montella due anni brillanti sulla panchina dei viola.

Il 2012/2013 terminato al quarto posto alle spalle di un Milan che acciuffò il posto Champions all’ultimo minuto! Una beffa! Anche per la migliore qualità del gioco espresso dai viola.

In estate 2013 la proprietà Della Valle che non è paragonabile in termini di possibilità di spesa con gli arabi o con i magnati russi ma è pur sempre padrona di aziende che producono un monte di utili,decise di investire sulla rosa per poter finalmente tornare in Champions solo sfiorata l’anno prima.

 Spesa ingente ed anche rischiosa.

Mario Gomez dal Bayern e Giuseppe Rossi proveniente da un lungo difficile recupero da infortunio

21 milioni il cartellino di Gomez che nel primo anno a Firenze ha segnato 3 gol in 9 partite,Giuseppe Rossi in 20 gare ha segnato 15 gol ( ottimo girone d’andata prima dell’infortunio) ed è costato 16 milioni.

Sfortuna per i viola ha voluto che per quasi tutto l’anno Montella non abbia potuto usufruire dei due più importanti acquisti causa gravi infortuni.

 Nonostante questo la Fiorentina ha nuovamente centrato il quarto posto anche se Montella ha dovuto subire parecchie battute d’arresto a Firenze.

Giocoforza la qualità del gioco espressa è stata inferiore a quella dell’anno prima nonostante la piena conferma delle qualità di Cuadrado che è in comproprietà con l’Udinese

Montella che ha detto? In pratica questo: ..” cari proprietari se non verranno trattenuti i giocatori migliori (Cuadrado) e se non si investirà con innesti importanti,questa squadra non potrà ripetersi ad alti livelli e sarà destinata a posizioni in classifica peggiori..”

Ha detto la pura verità.

Che cosa pensa la proprietà?

Probabilmente questo. …”Caro Montella,noi lo scorso anno abbiamo investito e molto ( 37 milioni solo di cartellini ..) .Sfortuna nera ha voluto che gravi infortuni abbiano toccato proprio questi acquisti,questi rinforzi.Ora i due giocatori stanno recuperando.E ad inizio della prossima stagione è come se tu avessi due rinforzi che non hai avuto quest’anno… "

E’ un ragionamento anche questo tutto sommato condivisibile.

 Montella però ha in mano più della proprietà la situazione tecnica e non può  fidarsi della salute di un Mario Gomez apparso piuttosto cagionevole né di quella di Rossi già toccato per due volte duramente da infortuni seri.

 In più c’è l’ambizione di primeggiare e chissà quali sirene stanno suonando….e da quali porti…( Milan ? )

 Questa la non facile situazione a Firenze ove secondo costume locale gli addetti ai lavori si arrovellano in mille congetture con una nutrita fazione di tifosi che non vedrebbe malaccio una eventuale vittoria del Torino ( tifoserie gemellate) domenica al Franchi pur di eliminare quel Milan che lo scorso anno beffò i viola sul filo di lana.

Questo è il bello della Toscana altro che globalizzazione condivisa….

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Ci sono 6715 persone collegate

< dicembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
11
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
         

Cerca per parola chiave
 

Titolo
A.C. Fiorentina (1)
EUROPEI FRANCIA 2016 (1)
EUROPEO FRANCIA 2016 (1)
Qalificazioni Europei di Francia 2016 (1)
US PISTOIESE 1921 (1)
Aberrazioni (1)
AC MILAN CHE ERRORE (1)
acquisti (1)
AGRICOLTURA E FLOROVIVAISMO (1)
AMBIENTE (25)
AMBIENTE MARE (1)
ambiente,mare,ecologia (4)
Ancora la Gazzetta su Balotelli (1)
ANNIVERSARI (2)
ARTE E CULTURA (1)
ARTE E SPETTACOLO (8)
ARTE, CULTURA, CINEMA, MUSICA (8)
arte,cinema,spettacolo (2)
Assurda manifestazione calcistica (1)
ATORN (4)
AUGURI (3)
avvenimenti (6)
BANCHE (1)
BUNDESLIGA (3)
BUON NATALE (1)
calcio (200)
Calcio Commenti (4)
calcio curiosità (1)
Calcio internazionale (2)
CALCIO MILAN (1)
calcio pisa (1)
CALCIO - USSI (1)
calcio balotelli (1)
calcio bayern (1)
Calcio Bundesliga (1)
calcio campionato (117)
Calcio Campionato Serie A (2)
calcio champions (18)
Calcio Champions commenti (1)
Calcio Champions League (41)
Calcio Commenti (163)
Calcio commento (5)
Calcio Coppa America (5)
Calcio Coppa America ed Europei (1)
Calcio Coppa d'Asia e Coppa Italia (1)
calcio coppa italia (18)
Calcio Coppa Italia e Coppa del Re (1)
CALCIO CORROTTO (1)
CALCIO COVERCIANO (1)
Calcio Crisi (1)
Calcio critiche (2)
Calcio critico (29)
CALCIO CURIOSITA' (1)
calcio curioso (1)
CALCIO D'ESTATE (1)
CALCIO DILETTANTI E TORNEI (2)
CALCIO DILETTANTIE TORNEI (2)
Calcio e Politica (1)
Calcio e record (1)
Calcio estero (3)
Calcio Europa League (19)
Calcio Europa League 2017-2018 (1)
calcio europei (17)
Calcio Europei 2016 (1)
Calcio Europei Francia 2016 (3)
Calcio Europeo (2)
Calcio FIGC (2)
Calcio Fiorentina (5)
Calcio Francia 2016 (1)
CALCIO GIOVANILE (10)
CALCIO IN TV (1)
Calcio Inter (1)
calcio internazionale (139)
Calcio Internazionale amichevoli (1)
Calcio internazionale costume (1)
Calcio Italia (13)
Calcio Italiano (2)
calcio juventus (3)
calcio lega pro (75)
Calcio Lega Pro Girone A (1)
Calcio Lega Pro Girone B (8)
Calcio malato e violento (1)
Calcio marcio (5)
Calcio mercato (3)
Calcio Mercato Estivo (1)
calcio milan (36)
Calcio Milan IL RIECCOLO (1)
calcio milan ed internazionale (1)
calcio mondiale (3)
Calcio Mondiale 2014 (1)
CALCIO MONDIALI (14)
Calcio Mondiali 2014 (37)
Calcio Mondiali Russia 2018 (1)
Calcio nazionale (18)
CALCIO NEWS (1)
calcio pisa (100)
calcio pistoia (1)
calcio pistoiese (143)
Calcio Premier League (1)
Calcio Premiere League (1)
Calcio Qualificazioni a Francia 2016 (1)
Calcio qualificazioni mondiali (3)
Calcio Scandali (2)
Calcio scandalo (1)
calcio scommesse (2)
CALCIO SENTENZE (1)
CALCIO SERIE A (75)
Calcio Serie A 2015-2016 (1)
Calcio Serie A 2017-2018 (1)
Calcio Serie A Commenti (1)
Calcio Serie A ed altro (1)
calcio serie c (78)
Calcio Serie C 2017-2018 (8)
Calcio Serie C Girone A (2)
Calcio Serie C Lega Pro (3)
Calcio Statistiche (5)
CALCIO STORICO (1)
calcio supercoppa (1)
calcio tedesco (2)
Calcio Teppismo (1)
calcio trofeo tim (1)
Calcio Uefa (1)
Calcio US Pistoiese (1)
CALCIOPISA (1)
CALCIOPOLI (6)
calciopoli corte dei conti (1)
calcioscommese (1)
calcioscommesse (25)
CALCIOSCOMMESSE - IL BLOG DEL DIRETTORE (2)
calcioscommesse fase due (3)
calcioscommesse fase uno (1)
CALCIO-USSI (1)
Campagna pro balotelli della Gazzetta (1)
campionato (38)
campionato 2012-2013 (1)
campionato 2013-2014 (1)
Campionato Calcio (1)
Campionato Calcio Serie A (2)
campionato commento (2)
campionato Europeo Under 21 (1)
Campionato Serie A (25)
Campionato Serie A 2015-2016 (1)
Campionato Serie A 2016-2017 (9)
Caso Tavecchio (1)
champions (57)
CHAMPIONS LEAGUE (1)
Champions 2015-2016 (1)
Champions 2016-2017 (1)
Champions 2016-2017 ed altro (1)
Champions commenti (1)
Champions ed Europa League (1)
champions league (99)
Champions League 2015/2016 (1)
Champions League 2014/2015 (1)
Champions League 2014-2015 (1)
Champions League 2015/2016 (5)
Champions League 2015-2016 (6)
Champions League 2016-2017 (33)
Champions League commenti (1)
Champions League ed Europa League (2)
Champions Legaue (1)
Champiosn League (1)
cibm (1)
CICLISMO (4)
Commenti (4)
Commenti Calcio (1)
Commenti politici (2)
commento al campionato (1)
Commento Calcio (1)
Commento Campionato (1)
Commento politico (1)
Comune Viareggio (1)
Confederation Cup (2)
confederations cup (13)
COOPERAZIONE INTERNAZIONALE (1)
Coppa Africa 2015 (1)
Coppa America (7)
Coppa America 2016 (3)
Coppa America Centenario (1)
Coppa America del Centenario (1)
Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa d'Africa (2)
Coppa d'Asia (4)
Coppa d'Asia e d'Africa (2)
Coppa Italia (22)
Coppa Italia 2014/2015 (1)
Coppa Italia 2015/2016 (1)
COPPA ITALIA 2015-2016 (1)
Coppa Italia 2016-2017 (4)
Coppa Italia Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa Italia d'Asia e d'Africa (2)
coppa libertadores (1)
Coppe europee (1)
CREDITO ALLE IMPRESE (3)
Crisi Parma Fc (1)
critica calcistica (1)
Critica politica (542)
Critica politica e sportiva (2)
CRONACA (6)
CULTURA E INTRATTENIMENTO (1)
CULTURA -EVENTI (1)
CULTURA, ARTE, EVENTI (8)
Dal Mondo (11)
DIRITTI E DOVERI (1)
DISASTRI NEL MONDO (5)
DONNE NEL MONDO (6)
economia (4)
EDITORIA (1)
EDITORIA E GIORNALISMO (1)
EDUCAZIONE , GIOVANI (1)
Elezioni 2008 (3)
Elezioni Nicaragua (1)
ENTI PUBBLICI (2)
esperienze,vissuto,storie (3)
ESTERI (1)
Euro 2016 Francia (1)
europa league (48)
Europa League 2014/2015 (2)
EUROPA LEAGUE 2015/2016 (2)
EUROPA LEAGUE 2015-2016 (5)
Europa League 2016-2017 (9)
Europa Legaue (2)
Europei 2016 Francia (1)
EUROPEI CALCIO (12)
Europei Calcio 2016 spareggi (1)
EUROPEI CALCIO FRANCIA 2016 (1)
EUROPEI DI CALCIO (4)
Europei di Francia 2016 (4)
Europei Francia 2016 (37)
EUROPEI FRANCIA 2016 ED ALTRO (1)
Europeo Francia 2016 (3)
EVENTI E CULTURA (1)
EVENTI E FIERE (1)
FESTIVAL DELLA SALUTE (4)
FESTIVAL PUCCINIANO (1)
Fiorentina (1)
FLOROVAISMO (1)
FLOROVIVAISMO (22)
FLOROVIVAISMO NEL MONDO (19)
FOTO DEL GIORNO (3)
FRANCIA 2016 Qualificazioni (1)
FRANCIA 2016 Curiosità (1)
FRANCIA 2016 QUALIFICAZIONI (6)
FRANCIA EUROPEI 2016 (2)
FSRU OLT GASIERA (1)
FSRU TOSCANA (1)
FUMETTI (1)
GEMELLAGGI (1)
GIORNALISMO (2)
Giornalismo paraculo (1)
GIORNALISTI (4)
GRAN CANAL DE NICARAGUA (2)
Grande Torino (1)
Guinness Cup (2)
IDEA ABERRANTE (1)
IL RIECCOLO (1)
INFORMAZIONI (2)
International Cup (1)
INTERNAZIONALE (4)
INTERNET (2)
INTERNET E WEB TV (3)
INTERNET editoria (2)
INTERNET TV (9)
INTERNET TV, WEB TV, EDITORIA SUL WEB (15)
INTERNET WEB TV (1)
Juventus e Borussia Dortmund (1)
Juventus statistiche (1)
LA GASIERA (1)
LAVORO (1)
lega pro (21)
Lega Pro Girone A (5)
Lega Pro Girone B (7)
Lega Pro Pistoiese (4)
lega pro prima divisione (1)
Lega Pro US Pistoiese (1)
LEGA PRO US PISTOIESE 1921 (1)
MEDIA (1)
MEDICINA E SALUTE (1)
MEMORIAL (1)
messaggio pubblicitario (1)
Migrazioni insostenibili (1)
Milan (1)
Milan crisi (1)
MILAN FALLIMENTO ! (1)
Milan notizie (1)
Milan si cambia! (1)
MONDIALE PER CLUB (2)
Mondiale per Clubs (2)
Mondiali Calcio 2014 (1)
Mondiali 2014 Brasile (1)
Mondiali Brasile 2014 (1)
mondiali calcio 2014 (11)
MONDIALI DI CALCIO (13)
MONDIALI DI CALCIO 2010 (2)
Mondiali di Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 qualificazioni (1)
nazionale (2)
nazionale calcio (5)
Nazionale commenti (1)
Nazionale Italiana (3)
Nazionale Italiana calcio (2)
Nazionale Italiana di Calcio (1)
NICARAGUA (1)
notizie dal mondo (2)
NOTIZIE USSI (1)
NUOVA POLITICA (1)
OLT FSRU TOSCANA (2)
pallone sgonfio (1)
PARCHI (1)
PARCHI ambiente (1)
parco m.s.r.m. (2)
Parco MSRM (2)
PARCO SAN ROSSORE (13)
PERSONAGGI (10)
personaggi,giornali,editoria (5)
PISA 1909 (1)
pisa calcio (29)
PISA EVENTI (1)
PISTOIA (2)
PISTOIESE (14)
pistoiese calcio (2)
Play-off per Francia 2016 (1)
politica (153)
Politica e costume (3)
Politica a costume (1)
Politica critica (12)
Politica e costume (11)
Politica e Sociale (4)
Politica e Sport (4)
Politica Internazionale (1)
politica porto (1)
Politica sport costume (1)
premi e trofei (1)
PROPOSTE DI LEGGE (1)
QUALIFICAZIONI A FRANCIA 2016 (4)
Qualificazioni a Russia 2016 (1)
qualificazioni a russia 2018 (1)
Qualificazioni ai mondiali 2018 (3)
Qualificazioni mondiali russi 2018 (1)
RICERCA (1)
RICERCA e SOLIDARIETA' (1)
RICERCA SCIENTIFICA (1)
Riflessioni sui tempi (1)
rigassificatore (1)
RUGBY (1)
SALUTE E MEDICINA (2)
SANITA' E SALUTE (2)
SCANDALO NAZIONALE (1)
SCIENZA E CULTURA (1)
SCIENZA E SALUTE (1)
scienza,medicina (2)
Serie A (1)
Serie C Lega Pro girone A (1)
SICUREZZA (2)
Sirteggi europei (1)
SOLIDARIETA' E SOCIALE (1)
SOLIDARIETA' SOCIALE (2)
Sorteggi Coppe Europee (1)
SORTEGGI UEFA (1)
Spareggi per Francia 2016 (1)
spazio libero (2)
SPETTACOLO (25)
SPORT (10)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - CALCIO (4)
SPORT - CICLISMO (1)
SPORT E SOCIALE (1)
SPORT - NEWS LETTER USSI (1)
SPORT - PALLACANESTRO (1)
SPORT & SPORT (2)
sport calcio (2)
SPORT- CALCIO (3)
SPORT -CALCIO (1)
SPORT- CALCIO - COVERCIANO (1)
SPORT- CALCIO - USSI (3)
Sport critico (1)
sport e critica (1)
Sport e politica (1)
SPORT E SOLIDARIETA' (1)
SPORT -NEWS LETTER USSI (4)
SPORT PARALIMPICO (1)
Sport Serie C (1)
SPORT-CALCIO-USSI (1)
SPORT-CANOTTAGGIO (1)
STORIA (1)
STORIA E CULTURA (1)
Supercoppa Italiana (3)
TEATRO (2)
TEATRO E SPETTACOLO (8)
TEATRO SPETTACOLO (2)
Teatro, arte, spettacolo (3)
TORNEI DI CALCIO (1)
TOSCANA ECONOMIA (1)
TOSCANA IN RETE (4)
TOSCANA IN RETE - ECONOMIA (1)
UEFA CHAMPIONS LEAGUE (1)
us pistoiese 1921 (3)
us pistoiese calcio (1)
ussi (1)
USSI COMUNICATI STAMPA (1)
VANNUCCI PIANTE (1)
vendita (1)
VERSILIANA (19)
Viaggi,curiosità,reportage (1)
viareggio (1)
Viareggio allo sbando (1)
viareggio porto (1)
VIDEONEWS (1)
VIDEONEWS 30 ANNI (1)
videonewstv (6)
vivaismo (6)
VIVAISMO E CULTURA (2)
VIVAISMO E SPORT (1)
VOLLEY (2)
WEB E RICERCA SCIENTIFICA (2)
web tv (9)
web,video,youtube (3)
ZERO NEGATIVO (2)

Catalogati per mese:
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti: