\\ Home Page : Articolo : Stampa
SPETTACOLO ARANCIONE: LA PISTOIESE RIFILA 6 RETI ALLA SESTESE E CONTINUA A RINCORRERE I PLAY OFF.
Di Admin (del 26/02/2012 @ 21:07:04, in CALCIO PISTOIESE, linkato 1779 volte)

SPETTACOLO ARANCIONE: LA PISTOIESE RIFILA 6 RETI ALLA SESTESE E CONTINUA A RINCORRERE I PLAY OFF.

Dal Melani di Pistoia:EDOARDO DESIDERI

 CAMPIONATO NAZIONALE di SERIE D Girone D, 27ª Giornata

26/02/2012  Stadio "Marcello Melani" di Pistoia

 PISTOIESE - SESTESE 6 -2

MARCATORI: 8' Taddeucci (P), 11' e 17' Bigoni (P), 26' Mariotti (P), 32' Lenzini (S), 63' rig. Mariotti (P), 70' rig. Bastogi (S), 87' Taddeucci (P)

 PISTOIESE: Gaffino, Cortese, Elmi (82' Polvani), Arzeo (74' Paolicchi), Macelloni (vc), Varoli, Bigoni (64' Hemmy), Reccolani, Taddeucci, Ceciarini (cap), Mariotti. A disp: Lorenzi, Bischeri, Calanchi, Ceccherini. All. PAOLO INDIANI.

 SESTESE: Fulignati, Ravanelli, Salusti, Biondi (64' Calamai), Vezzi (17' Fioravanti), Saviozzi (cap), Laurenzi, Guarisa (78' Corduri), Marzierli, Bastogi, Lenzini (vc). A disp: Begotti, Pollini, Aldrovandi, Aperuta. All. Roberto MALOTTI.

 Arbitro: sig. MARRAZZO di Lecco,

1° assistente sig. MOTTA di Seregno, 2° assistente sig ROMANO di Milano.

 Note: giornata serena, campo in buone condizioni

. Spettatori 900 circa

. Ammoniti: 50' Varoli per la Pistoiese; 47' Ravanelli, 61' Lenzini, 63' Saviozzi per la Sestese.

 Angoli: 6 a 6; Recuperi: 1'+3'.

 PISTOIA – Tre doppiette, due rigori, otto gol e tante altre occasioni colorano il match disputato al “Melani” fra Pistoiese e Sestese: gara ricca di emozioni che ha visto gli uomini in maglia arancione trionfare con un rotondo 6 a 2 riuscendo così a tenere viva la speranza di raggiungere i play off, che restano però distanti ancora sette lunghezze

 PRIMO TEMPO – Indiani lascia a riposo Ceccherini e Nencioli schierando Arzeo sulla linea dei centrali e riproponendo Cortese a destra, mentre concede una chance ad Elmi e a Mariotti utilizzati fin qui col contagocce. Tutti si fanno trovare pronti, anche se spicca la prova superlativa di Mariotti condita da una doppietta e da due assist. La Pistoiese passa già all'8' quando Mariotti riceve un bel pallone da Reccolani sulla destra e a sua volta pennella un gran cross al centro dell'area dove irrompe Taddeucci che supera la marcatura di Ravanelli e batte Fulignati di testa. Gara in discesa per gli arancioni che trovano il raddoppio dopo appena 3 minuti: Mariotti raccoglie il pallone nella metà campo offensiva e lancia sul filo del fuorigioco Bigoni che batte con freddezza il portiere ospite. Al 13' Reccolani sfiora il 3 a 0 con un gran destro da fuori area, anche se la terza segnatura è rinviata di appena 4 minuti dato che al 17' Bigoni nota il piazzamento di Fulignati e lo batte con un improvviso tiro ad effetto dalla distanza. Il tecnico rossoblu Malotti corre ai ripari cercando di dare più spessore al centrocampo con l'inserimento di Fioravanti per Vezzi, e i suoi escono dal guscio grazie ad una conclusione dalla distanza di Bastogi al 18', e ad un tiro centrale di Guarisa al 23' in seguito ad un'incursione operata da Lenzini. La Pistoiese non sembra appagata e al 25' da un assist di Cortese, che dialoga con Bigoni e penetra in area, Mariotti arriva sul pallone con un attimo di ritardo sfiorando il 4 a 0. L'attaccante si consola un minuto più tardi quando soffia letteralmente il pallone dai piedi del compagno Taddeucci, involato in area ospite, quindi batte il numero uno della Sestese con un micidiale pallonetto. La gara è già virtualmente chiusa anche se poco dopo la mezz'ora Lenzini s'incunea bene sulla marcatura di Arzeo e batte Gaffino di sinistro. Si va dunque a riposo sul 4 a 1 per la Pistoiese, punteggio che va addirittura stretto ai padroni di casa i quali avrebbero l'opportunità di arrotondare ancora grazie alle conclusioni di Taddeucci al 35', di Mariotti al 37' e infine di Ceciarini al 41', ma in tutte e tre le circostanze si difende bene Fulignati.

SECONDO TEMPO – La Pistoiese della seconda frazione continua a non dare tregua agli ospiti e nei minuti iniziali si rende pericolosa con Bigoni di testa su cross di Elmi e con Mariotti che chiude troppo il sinistro sfiorando il palo al termine di un'azione personale. All'11' Macelloni è bravo a chiudere in angolo sulla conclusione di Marzierli lanciato da Bastogi, quindi al 18' la Pistoiese porta a 5 le segnature: l'arbitro assegna il penalty per un tocco di mano di Saviozzi su una punizione di Cortese. Dal dischetto va Mariotti che realizza, firmando la seconda doppietta della giornata dopo quella realizzata da Bigoni, al quale Indiani concede la standing ovation, un minuto dopo, sostituendolo con Hemmy. Al 25' la Sestese accorcia nuovamente le distanze quando il signor Marrazzo di Lecco pareggia il conto dei rigori in seguito all'atterramento di Lenzini in area arancione. Il numero 10 Bastogi non fallisce dagli undici metri e si va sul 5 a 2. Gara tutt'altro che finita, dato che al 28' Mariotti sfiora la tripletta personale su invito di Cortese trovando però l'opposizione di Fulignati. Da segnalare al 37' l'esordio del giovanissimo Polvani che rileva l'acciaccato Elmi, quindi al 41' il numero 1 ospite dice ancora di no alla sesta capitolazione, deviando in angolo un tiro di Taddeucci su cross del nuovo entrato Paolicchi. La doppietta del centravanti arriva comunque un minuto più tardi quando Cortese, imbeccato a sua volta da un passaggio filtrante di Reccolani, gli serve il più comodo degli assist a pochi passi dalla linea di porta. E il punteggio avrebbe potuto essere addirittura più ampio se a un minuto dallo scadere Hemmy non avesse trovato il palo a dire di no alla sua bella conclusione dal limite. L'undici di Indiani deve così 'accontentarsi' (si fa per dire...) del 6 a 2 finale; l'eventuale 7 a 2 ci avrebbe riportato indietro di 22 anni quando nell'allora Interregionale (stesso livello della serie D attuale) la Pistoiese di Ventura si era imposta con quel punteggio in casa della Rotegliese in un'annata sfortunata che l'avrebbe vista giungere alle spalle del Viareggio, promosso in C2. Da allora gli arancioni non erano più riusciti a segnare più di 5 reti in un incontro di campionato, dato che avvalora il risultato odierno anche se i tre punti conquistati non fanno accorciare le distanze dal gruppetto dei play-off, per quanto la squadra abbia dimostrato di avere forza e determinazione adeguate per crederci fino in fondo.