\\ Home Page : Articolo : Stampa
CHIUDE IN BELLEZZA IMMAGINE ITALIA & CO, LA MOSTRA DELLA BIANCHERIA E DELL'INTIMO
Di Admin (del 08/02/2012 @ 14:28:19, in EVENTI E FIERE, linkato 1435 volte)

Firenze : Immagine Italia & Co. , la Fiera internazionale della biancheria e dell'intimo,  fa il bilancio sull’edizione 2012.

nella foto: l'inaugurazione con Miss Italia Stefania Bivone.

Ideata e organizzata per il quinto anno consecutivo dalla Camera di Commercio di Pistoia, Immagine Italia & co. ha registrato un record di presenze sul fronte degli espositori e record di visitatori. Più di 16.000 visitatori tra buyer, professionisti del settore, e mass media nazionali ed internazionali. Incremento di circa 1.000 presenze rispetto alla scorsa edizione, un segnale importante in tempi di crisi.  “Da una prima rilevazione gli espositori risultano soddisfatti – dice Paolo Cerutti responsabile organizzativo della fiera per la Camera di Commercio di Pistoia – “Sappiamo tutti che il vero successo di un progetto espositivo si misura non solo in termini di partecipazione ma soprattutto in base a contatti commerciali ed ordini conclusi. Anche su questo aspetto ci sono arrivati forti segnali da parte delle imprese, pistoiesi e non.” Tra le migliori performance la presenza dei compratori provenienti da Russia, Giappone e Paesi Arabi. Si sono inoltre registrati aumenti consistenti anche per i “nuovi” compratori, provenienti dai mercati del Nord - Est Europeo, dal Brasile, dal Marocco e perfino dall’Australia. Hanno visitato la fiera anche i buyer delle più importanti catene italiane della GDO (grande distribuzione organizzata), supermercati e grandi magazzini. “Ci piacerebbe che la quarta edizione di Immagine Italia & Co. – dice il Presidente della Camera di Commercio di Pistoia, Stefano Morandi – fosse ricordata come un anno di crescita, ma anche come un momento di transizione verso il futuro. La Camera di Commercio di Pistoia, attraverso questo maxi progetto fieristico ha dato vita ad un appuntamento irrinunciabile per gli operatori di settore capace di coinvolgere e trainare l’intero settore tessile internazionale. Questo è un patrimonio che va tutelato e difeso.”

La Redazione