\\ Home Page : Articolo : Stampa
US PISTOIESE 1921: QUARTA VITTORIA CONSECUTIVA!!!!
Di Admin (del 25/01/2012 @ 20:56:16, in calcio pistoiese, linkato 1750 volte)

 

Dal Melani di Pistoia: Edoardo Desideri  

LA PISTOIESE NON SI FERMA PIU'! POKER DI SUCCESSI, BATTUTO ANCHE IL CEREA.

 CAMPIONATO NAZIONALE di SERIE D Girone D, 23ª Giornata

 Stadio "Marcello Melani" di Pistoia, 25/01/2012

PISTOIESE - CEREA 2 - 0

MARCATORI: 31' Reccolani (P), 45' Firenze (P)

 PISTOIESE:Gaffino, Paolicchi, Nencioli, Elmi, Varoli, Ceccherini, Firenze (76' Maresca), Reccolani, Taddeucci (84' Hemmy), Ceciarini, Bigoni (64' Cortese). A disp: Lorenzi, Bischeri, Frosini, Mariotti. All. PAOLO INDIANI.

 CEREA: Bersan, Bonfà, Fiorini, Dal Corso, Ghirigato (63' Soave), Da Silverira, Ambrosi (75' Molinari), Brustolin, Moretto (63' Barnaba), Guccione, Filippini. A disp: Greguoldo, Rossignoli, Antonioli, Angelico. All. SIMONE BORON.

 Arbitro: sig. BERGONZINI di Civitavecchia,

1° assistente sig. BERNABEI di Tivoli, 2° assistente sig.ra CUCINELLI di Ostia Lido

. Note: giornata serena, campo in buone condizioni. Spettatori 800 circa.

Ammoniti: 3' Bigoni, 34' Elmi, 56' Nencioli per la Pistoiese.

 Angoli: 7-6 per il Cerea; Recuperi: 2'+5'.

 PISTOIANon si placa la sete di vittorie della Pistoiese: anche il Cerea è stato costretto ad inchinarsi al cospetto di una compagine arancione che a dispetto della giovanissima età media, nonché di una peggiore posizione di classifica, si è imposta per 2 reti a 0, mostrando di avere finalmente assunto il piglio da grande squadra.

PRIMO TEMPO - Indiani si trova a fronteggiare un'emergenza difensiva addirittura più grave rispetto alla recente trasferta di Este, dato che alle assenze di Calanchi e Macelloni si aggiunge quella dello squalificato Arzeo. Il tecnico inserisce allora Elmi sulla linea dei centrali, rinunciando alla verve di Bischeri in avanti e schierando Firenze davanti alla difesa, per un totale di 7 "quote" in campo dal primo minuto. Le squadre si affrontano a viso aperto per la prima mezz'ora dando vita ad un match pimpante e combattuto, dove alla solidità di gioco della compagine veneta fa da contraltare la maggior vena offensiva della Pistoiese, che all'11' confeziona una buona opportunità da corner, con Varoli che si vede sventare il colpo di testa da un intervento fortuito del compagno Ceciarini. Lo stesso nell'occasione si infortuna alla testa e sarà costretto a proseguire l'incontro con una vistosa fasciatura. Indiani inverte le posizioni di Firenze e Reccolani e la Pistoiese sposta in avanti il baricentro, trascinata anche dalla caparbietà di bomber Taddeucci: al 28' l'attaccante sfiora il palo con un sinistro ad incrociare dal vertice dell'area; dunque alla mezz'ora per poco non beffa Bersan con un'insidiosa palombella di testa su cross di Paolicchi; ed infine sfiora il palo ancora di testa su angolo di Firenze. I tempi sembrano maturi, e allora a portare in vantaggio gli arancioni ci pensa Reccolani, bravo a raccogliere una respinta della difesa e battere il portiere avversario con un gran tiro dalla distanza. Il Cerea resta in partita cercando di ristabilire la parità entro il 45', senza tuttavia riuscire a procurarsi occasioni degne di nota. Così allo scadere la Pistoiese porta il vantaggio a due lunghezze grazie al gol del giovanissimo Firenze, servito al termine di un bello scambio fra Paolicchi e Bigoni, che mette il risultato in cassaforte anche con un pizzico di fortuna al momento della conclusione.

 SECONDO TEMPO – La Pistoiese va al riposo finalmente fra gli applausi del “Melani”, e alla ripresa delle ostilità il Cerea non sembra scendere in campo con la convinzione necessaria a raddrizzare l'incontro. Anzi è la Pistoiese a procurarsi diverse occasioni per fare il 3 a 0: al 3' Bersan è bravo a stoppare a mano aperta un bel tiro di Taddeucci su invito di Bigoni; al 14' Varoli si vede invece annullare un gol dal segnalinee per posizione di off-side. Boron decide allora di dare nuova linfa al proprio attacco con gli ingessi di Barnaba e Soave, e proprio quest'ultimo si rende pericoloso con un traversone basso che al 19' non trova nessun compagno pronto in agguato. Indiani si copre a centrocampo sostituendo il più offensivo Bigoni con Cortese, ma è sempre la Pistoiese ad avere le migliori occasioni e al 21' Firenze lancia splendidamente Taddeucci il cui tocco morbido non beffa Bersan. La partita scivola via con gli ospiti poco convinti che sembrano arrendersi alla sconfitta, mentre la Pistoiese amministra senza affanni il risultato. C'è tempo per l'ingresso del giovanissimo Maresca in luogo di un Firenze stremato e in preda ai crampi; e per la standing ovation concessa a Marino Taddeucci, al cui posto entra Hemmy. In pieno recupero, poi, né Ceciarini né Hemmy sfruttano una buona opportunità per mettere il terzo sigillo sulla gara. Rincorsa inarrestabile della Pistoiese che con la vittoria di oggi, la quarta consecutiva, riesce a mettere dietro altre quattro squadre, portando a tre lunghezze il vantaggio sulla zona play-out. Nel dopogara c'è anche chi guarda timidamente verso l'alto, sebbene con 8 punti di distacco dalla quinta, e alla vigilia di un'altra sfida delicatissima in casa della nuova capolista, la Virtus Verona, la speranza di raggiungere i playoff appare un lontano miraggio.