\\ Home Page : Articolo : Stampa
LA PISTOIESE NON TROVA CONTINUITA'. SOLO UN PARI CON LA PAVULLESE.
Di Admin (del 12/12/2011 @ 20:25:17, in calcio pistoiese, linkato 1658 volte)

LA PISTOIESE NON TROVA CONTINUITA'. SOLO UN PARI CON LA PAVULLESE.

CAMPIONATO NAZIONALE di SERIE D Girone D, 18ª Giornata Stadio "M. Melani" di Pistoia, 15/12/2011

 PISTOIESE – VIRTUS PAVULLESE 1 - 1

 da Pistoia Edoardo Desideri

MARCATORI: 31' Bigoni (P), 62' Montanari (V)

PISTOIESE: Gaffino, Cantoni, Ceccherini (80' Elmi), Ceciarini, Pagani, Calanchi, Paolicchi, Cortese, Scandurra, Bigoni (71' Mariotti), Bischeri (62' Reccolani). A disp: Lorenzi, Arzeo, Bugelli, Frosini. All. PAOLO INDIANI.

 

VIRTUS PAVULLESE: Tagliavicini, Baldaccini, Facchini (46' Pasquesi), Vernia (46' Lusoli), Lugli, Bulgarelli, Bellucci, Mauriello (90' Cornia), Montanari, Zocchi, Paselli. A disp: Iori, Ierardi, Pattacini, Mtemahanji. All. PIERFRANCESCO PIVETTI

Arbitro: sig. DE LUCA di Ercolano,

1° assistente sig. NAPOLITANO di Napoli, 2° assistente sig DELLA VECCHIA di Avellino.

Note: giornata cupa, campo in buone condizioni. Spettatori 700 circa. Ammoniti: Lugli al 74' per la Pavullese e Paolicchi al 77' per la Pistoiese.

Angoli: 3-3; Recuperi: 1'+4'

PISTOIA – La "solita" Pistoiese inciampa in un pareggio casalingo al termine di una gara che avrebbe potuto e dovuto vincere. Un 1 a 1 contro una diretta concorrente alla salvezza, la Virtus Pavullese, che delude chi si aspettava che gli arancioni riuscissero a dare seguito al successo in esterna (il primo stagionale) di questo giovedì sul campo del Santa Croce. Soprattutto un pari che mantiene la Pistoiese stabilmente invischiata nella zona play out, con la salvezza diretta, rappresentata ora dall'accoppiata Rosignano-Villafranca a quota diciannove, distante due lunghezze.

PRIMO TEMPO - Indiani conferma l'assetto vincente di Santa Croce, con le uniche modifiche di Cantoni e Ceccherini dentro per Arzeo ed Elmi. Parte dalla panchina il nuovo attaccante Mariotti che entrerà al posto di Bigoni per giocarsi gli ultimi 20 minuti, mentre fra i 18 a referto non c'è il giovane difensore ex Ravenna Varoli. L'andamento della gara è in qualche modo lo specchio di questa prima parte di campionato che si concluderà domenica prossima a Campi Bisenzio: Pistoiese sprecona, a tratti bella, a tratti desolante, che dopo essere andata avanti si fa pareggiare alla prima occasione concessa e dopo, come sempre, è dura tornare avanti. Il vantaggio era arrivato alla mezz'ora del primo tempo, a coronamento di una indiscutibile supremazia di gioco degli arancioni palesata durante tutta la prima frazione. A siglarlo è Bigoni che raccoglie un pallone deviato su cross di Bischeri calciando al volo da pochi passi. Allo stesso centrocampista in avvio di gara era stato annullato un gol per offside, mentre in chiusura di frazione gli arancioni avrebbero l'opportunità di pareggiare con Bischeri che, involatosi in area su invito di Ceciarini, aggira il portiere ospite ma si vede respingere la debole conclusione sulla linea di porta. La Pistoiese protesta anche per una trattenuta in area ai danni di Paolicchi attorno al 35', mentre proprio allo scadere Gaffino è attento nell'opporsi ad un'insidiosa punizione dal limite.

SECONDO TEMPO – Sciupa all'inverosimile la Pistoiese nel primo quarto d'ora della ripresa, non riuscendo a trovare il gol del raddoppio che fornirebbe la sicurezza dei tre punti, a fronte delle nitide occasioni da rete create grazie, soprattutto, agli ispirati Bigoni e Paolicchi. Ma siccome nel calcio, come nella vita, gli errori si pagano, ecco che la Pavullese trova l'1 a 1 alla prima vera occasione. E' il 64' minuto e l'inatteso pareggio non taglia le gambe alla Pistoiese che si rituffa a capofitto in avanti alla ricerca del nuovo vantaggio, ma nonostante alcune ghiotte occasioni presentatesi, gli arancioni continuano a sprecare, palesando una sorta di blocco offensivo che nemmeno il neo-acquisto Mariotti, il quale subentra a Bigoni al 71'. riuscirà ad abbattere. La Pavullese riporta così il punto di là dal Monte Cimone grazie ad una partita ordinata e a quel pizzico di buona sorte che a Pistoia latita, invece, da diversi mesi. La classifica come dicevamo resta traballante, tuttavia la società sembra essersi già rimboccata le maniche per lavorare a quella piccola rivoluzione d'organico auspicata già da diverse giornate da tanti (tifosi in primis); mentre sul piano tecnico basterà trovare la testa giusta per dare continuità al gioco prodotto in questa gara, riuscendo magari anche a finalizzare la montagna di palle gol create dalla squadra nell'arco dei 90 minuti.