\\ Home Page : Articolo : Stampa
PISTOIESE, FINALMENTE CORSARA, VINCE 4 a 2 SOFFRENDO A SANTA CROCE.
Di Admin (del 08/12/2011 @ 21:19:19, in CALCIO PISTOIESE, linkato 1822 volte)

PISTOIESE, FINALMENTE CORSARA, VINCE SOFFRENDO A SANTA CROCE.

 CAMPIONATO NAZIONALE di SERIE D Girone D, 17ª GiornataStadio "L. Masini" di S. Croce sull'Arno.

 08/12/2011  PELLI SANTA CROCE - PISTOIESE 2 - 4

 da Santa Croce (PI) Edoardo Desideri

MARCATORI: 17' Menicucci (S), 62' Pagani (P), 63' Scandurra (P), 71'Dughetti (S), 85' aut. Nucci (P), 90' Calanchi.

PELLI S.CROCE: Battini, Bianchini (11' Cenci), Arzilli (63' Nieri),Nucci, Tamberi, Menicucci, Pane, Dughetti, Lenzini, Manfredi, Raffi (51'Capanni). A disp: Molesti, Del Vita, Zini, Nuzzi. All. SALVATORE POLVERINO.

PISTOIESE: Gaffino, Arzeo, Elmi (57' Ceccherini), Ceciarini, Pagani,Calanchi, Paolicchi, Cortese, Scandurra, Bigoni (74' Reccolani),Bischeri (83' Bugelli). A disp: Lorenzi, Cantoni, Frosini, Maresca. All.PAOLO INDIANI.

Arbitro: sig. ORUSO di Ciampino, 1° assistente sig. COLIZZI di AlbanoLaziale, 2° assistente sig GUGLIELMI di Albano Laziale

.Note: giornata serena, campo in buone condizioni. Spettatori 300 circa(oltre la metà da Pistoia).

 Ammoniti: 37' Menicucci, 43' Lenzini,Arzilli 46' (Pelli); 17' Arzeo, 37' Bigoni (Pistoiese). Al 1' dellaripresa Bigoni fallisce un rigore per la Pistoiese.

Angoli: 8-3 per laPistoiese;

Recuperi: 2'+4'.

 S.CROCE (PI) – Era una sfida fra due squadre in grande difficoltà:societarie sul versante del Santa Croce, d'identità e risultati per quanto concerne la Pistoiese. Alla fine l'hanno spuntata gli arancioni,che si sono imposti per 4 a 2 in virtù di una palese superiorità sul piano tecnico, per quanto il match sia stato per più di un'ora in mano ai biancorossi di casa, colpiti poi da un vistoso calo fisico nella seconda metà della ripresa che ha consegnato, di fatto, la vittoria agli uomini di Indiani.

PRIMO TEMPO - Pistoiese già in assetto natalizio con la proverbiale struttura ad albero: Reccolani parte dalla panchina, dunque Ceciarini gioca arretrato davanti alla difesa, con Paolicchi (autore di una prova eccellente) e Cortese più esterni. Dietro all'unica punta Scandurra manovrano Bigoni e Bischeri, uno dei tanti ex che hanno da poco abbandonato la società di Santa Croce. Dall'altra parte l'ex arancione Polverino, all'esordio sulla panchina valdarnese, trova una situazione complicata, con diversi giocatori che hanno lasciato il gruppo alla riapertura del mercato, e tanti ragazzi, fra quelli rimasti, in condizione non ottimale.Il primo quarto d'ora è caratterizzato da una sterile pressione ospite,anche se l'unica occasione degna di nota se la procura il Santa Croce al 6' quando Pagani si fa superare da Lenzini, ma rimedia rientrando in scivolata a disturbare l'attaccante sulla conclusione. All'11' Polverino perde Bianchini per infortunio, al suo posto entra Cenci, e al 17' i biancorossi trovano il vantaggio sugli sviluppi di una punizione causata da Arzeo: la traiettoria sul tiro di Menicucci viene deviata dalla barriera e spiazza l'incolpevole Gaffino. Due minuti e la Pistoiese potrebbe pareggiare quando un rinvio svirgolato da Nucci libera Scandurra al limite dell'area, ma l'attaccante subisce il rientro della difesa di casa e calcia male,fuori bersaglio.Al 24' Pagani sfiora debolmente un cross di Paolicchi e la palla termina fra le braccia di Battini. Al 35' Bischeri sfiora il gol dell'ex quando su assist di Bigoni penetra dal vertice sinistro ma Battini risponde prontamente; quindi la Pistoiese si riaffaccia con un paio di conclusioni fuori bersaglio ad opera di Ceciarini e Paolicchi, in chiusura di frazione.

 SECONDO TEMPO - La ripresa non potrebbe iniziare in maniera peggiore per la Pistoiese: Arzilli atterra Calanchi in area su una punizione diCortese e l'arbitro assegna il penalty, della cui esecuzione si occupa Bigoni, che però alza troppo la traiettoria colpendo la traversa.La Pistoiese tuttavia non si demoralizza e all'11' Pagani raccoglie un bel pallone in area ma il suo tiro a botta sicura trova la respinta del compagno Bigoni sulla linea di porta. Indiani manda dentro Ceccherini per Elmi, e al 16' Ceciarini sfiora il palo con un tiro rimpallato: è il preludio all' 1-1 che giunge sul corner seguente, con Pagani che devia col tacco la traiettoria di Cortese, cogliendo impreparato il portiere locale.I valdarnesi sono sulle gambe, e la Pistoiese esegue un 1-2 micidiale ribaltando il risultato già un minuto dopo: Bischeri sfrutta una leggerezza difensiva dei locali servendo un assist preciso a Scandurra che sigla il vantaggio arancione.La Pistoiese a questo punto ha la colpa di non mettere a segno il gol del K.o. lasciando al Pelli l'opportunità di riaprire la gara. Al 24' Paolicchi si crea un bel varco ma calcia centrale in bocca a Battini.Due minuti dopo i padroni di casa fanno il 2 a 2 con un tiro da fuoriarea di Dughetti. Bella la conclusione ma difesa arancione troppo blanda nel lasciare l'avversario libero di calciare.Indiani riequilibra subito il centrocampo con l'inserimento di Reccolani per Bigoni, passando poi al 4-4-2 con il successivo ingresso del giovanissimo Bugelli, una punta, per Bischeri. Il modulo esalta ulteriormente la velocità di Paolicchi che diviene micidiale sulla corsia destra. E proprio da una delle sue scorribande, su lancio di Reccolani, l'esterno pennella un cross che costringe il biancorosso Nucci all'autorete nel tentativo di anticipare Ceciarini. La gara resta viva nel finale con Bugelli che conclude alto al 41',mentre al 43' il Santa Croce sfiora il pari di nuovo con Dughetti: palla sull'esterno della rete. Infine al 45' arriva il definitivo 4 a 2. A segnarlo è Calanchi, bravo a sfruttare un altro assist dal fondo ad opera dell'inesauribile Paolicchi. In chiusura strappa applausi anche Bugelli con un'azione personale che termina però a lato. La Pistoiese strappa i primi tre punti fuori casa alla penultima trasferta del girone d'andata. Un risveglio tardivo che interrompe comunque la brutta striscia di risultati negativi rilanciando l'ambiente devastato dalle due sconfitte casalinghe maturate in serie in altrettanti scontri diretti. L'obiettivo per il momento resta quello di mettere quanto più fieno in cascina possibile prima di Natale, in modo da impostare il lavoro nel 2012 con maggiore tranquillità, aspettando anche qualche rinforzo per il quale, come affermato dal Dg Giovannini nel dopo gara, ci sarà da attendere l'apertura delle liste professionistiche dai primi di Gennaio.