\\ Home Page : Articolo : Stampa
US PISTOIESE: SOLO UN PARI. LA BEFFA ARRIVA AL 93'. DI EDOARDO DESIDERI. FOTO DI IRENE PIERACCINI.
Di Admin (del 20/11/2011 @ 21:21:49, in calcio pistoiese, linkato 2030 volte)

 

Da Castelfranco Emilia  EDOARDO DESIDERI 

ARANCIONI BEFFATI NEL FINALE: SOLO UN PARI A CASTELFRANCO EMILIA.

 CAMPIONATO NAZIONALE di SERIE D Girone D, 14ª Giornata   20/11/2011

Stadio "F. Ferrarini” di Castelfranco Emilia (MO), 

 VIRTUS CASTELFRANCO - PISTOIESE 3 - 3

 MARCATORI: 10' Scandurra (P), 13' De Vecchis (V), 29' Ceciarini (P), 36' Selleri (V), 42' Ceciarini (P), 93' rig. De Vecchis (V).

VIRTUS CASTELFRANCO: Gibertini, Zampineti, Boilini, Perelli, Tammaro, Panariello, Anselmo (55' Delporto), Sassarini (72' Spinazzi), De Vecchis, Selleri, Varallo (93' Buldrini). A disp: Boni, Poli, NIkolla, Albizzani. All. MARCELLO CHEZZI

 

 

PISTOIESE: Gaffino, Arzeo, Ceccherini, Reccolani, Strufaldi (68' Elmi), Calanchi, Stamilla (60' Bigoni), Cortese, Scandurra, Ceciarini, Hemmy (71' Pagani). A disp: Lorenzi, Baldi, De Gori, Maresca. All. PAOLO INDIANI.

.Arbitro: sig. LIGUORI di Bergamo, 1° assistente sig. BRESMES di Bergamo, 2° assistente sig COIRO di Mortara.

Note: giornata fredda, campo scivoloso. Spettatori 350 circa. (100 da Pistoia)

Ammoniti: Perelli al 24', Zampineti all'80' e Boilini all'88' per la Virtus Castelfranco; Strufaldi al 48', Pagani al 74', Bigoni all'84' e Gaffino al 92' per la Pistoiese.

Angoli: 7 a 1 per la Virtus Castelfranco;

 Recuperi: 2'+5'

CASTELFRANCO EMILIA (MO) Una buona Pistoiese non riesce a portare via i tre punti dall'Emilia: la Virtus Castelfranco rimonta per tre volte lo svantaggio e ottiene un pari insperato, grazie ad un generoso rigore concesso nel finale dal bergamasco Liguori. Decisione contestatissima dagli arancioni e che ha mandato su tutte le furie il presidente Orazio Ferrari, il quale nel dopo gara ha minacciato addirittura di voler ritirare la squadra dal campionato.

 PRIMO TEMPO - I tecnici dispongono le due squadre in maniera quasi speculare secondo l'offensivo modulo 4-3-3: Indiani, in particolar modo, relega le quattro 'quote' nel pacchetto arretrato, con Strufaldi che rientra a fianco dell'unico senior Calanchi. Ceciarini viene confermato nel ruolo di trequartista, mentre affiancano l'unica punta di ruolo Scandurra gli esterni offensivi Stamilla ed Hemmy. La Pistoiese parte all'attacco, e già dopo 5 minuti la palla buona capita sui piedi di Stamilla, sugli sviluppi di un gran lancio di Reccolani, ma l'esterno non trova lo specchio. Gli arancioni continuano a spingere e al 10' arriva la rete del vantaggio, grazie ad un colpo di testa di Scandurra da corner di Cortese. Quarto sigillo stagionale per l'attaccante ex Lucchese. La Virtus non ci sta e al 12' Varallo ci prova con una conclusione che termina alta dopo una caparbia azione sulla destra, quindi un minuto più tardi perviene al pari grazie ad una deviazione quasi fortuita di De Vecchis su cross di Zampineti da destra. Non si abbatte la Pistoiese che ricomincia ad attaccare, e i suoi sforzi vengono premiati al 29' quando un bel cross di Stamilla da destra trova puntuale l'accorrente Ceciarini che trafigge in spaccata il portiere emiliano. La gioia degli arancioni dura appena sette minuti dato che al 36' la Virtus si procura una punizione da buona posizione che Selleri trasforma, complice anche una lieve deviazione della barriera. Le emozioni non sono finite con la Pistoiese, decisa a chiudere la prima frazione in vantaggio, che già dopo 2 minuti avrebbe una ghiotta opportunità con Hemmy, ma l'attaccante calcia addosso al portiere su invito di Stamilla. Il gol del 3 a 2 per gli arancioni arriva comunque al 42' e a siglarlo è Ceciarini, bravo ad inventarsi un gran tiro dalla distanza che s'insacca alle spalle di un incolpevole Gibertini.

 SECONDO TEMPO - Nella ripresa a fare la partita sono soprattutto i padroni di casa, mentre la Pistoiese non riesce né ad addormentare, né a chiudere il match. La Virtus ci prova al 4' su punizione col solito Selleri, ma il suo tiro violento è deviato in angolo da Gaffino; il numero 10 emiliano ci proverà ancora al 19' con un tiro dalla distanza che non impensierisce Gaffino, e al 22', servito a centro area da Delporto appena entrato, con un tiro a botta sicura che trova la deviazione di Calanchi. E' il momento migliore per i padroni di casa che al 24' strappano applausi grazie a una gran rovesciata di De Vecchis: bello il gesto ma conclusione facile da controllare per Gaffino. Al 31' Varallo rieceve un pallone in dubbia posizione di offside e calcia debolmente. Il tiro, tuttavia, deviato da Arzeo per poco non beffa Gaffino. Break arancione al 33' col nuovo entrato Elmi che impegna Gibertini con un bel tiro da grande distanza. La partita sembra a questo punto incanalata verso il primo successo esterno per la Pistoiese, dato che la Virtus non pare avere più le forze per fare il 3 a 3. Tuttavia gli arancioni negli ultimi minuti arretrano troppo il baricentro e così finiscono per cedere il fianco all'offensiva degli emiliani, che nell'occasione del pari usufruiscono anche di una certa benevolenza da parte del signor Liguori: Tammaro affretta una rimessa, noncurante di un giocatore della Pistoiese (Cortese) rimasto a terra, e serve un compagno all'indietro che lancia di prima intenzione in area. Gaffino perde il pallone, disturbato sull'uscita da Delporto che poi si lascia cadere mentre Pagani rinvia, e l'arbitro, piuttosto distante dallo svolgersi dell'azione, assegna un penalty assai dubbio che scatena l'ira dei giocatori arancioni. Dal dischetto va De Vecchis per il definitivo 3 a 3.

 E' stata una partita vivace, giocata a viso aperto da entrambe le squadre, in cui la Pistoiese ha avuto soprattutto la colpa di non riuscire a mettere al sicuro il risultato nonostante gli ampi spazi lasciati dai locali nella ripresa. Delusione fra i giocatori, ma soprattutto rabbia nel dopo gara per il presidente Ferrari che dopo essere entrato in campo, furioso nei confronti del direttore di gara, ha addirittura minacciato di voler ritirare la squadra, o comunque di dimettersi dalla carica, deluso dai frequenti arbitraggi non all'altezza. Tuttavia la Pistoiese ha dimostrato ancora una volta di essere una delle squadre tecnicamente meglio attrezzate della categoria, e questo è un ulteriore rammarico alla luce dei 15 punti che separano le due formazioni in classifica.

   

 

 

 

 

Le foto sono di IRENE PIERACCINI