\\ Home Page : Articolo : Stampa
PUCCINI FESTIVAL: LA STAGIONE SI CHIUDE CON SUCCESSO : PARLANO I NUMERI.
Di Admin (del 30/08/2011 @ 15:20:41, in TEATRO E SPETTACOLO, linkato 1892 volte)

Dall'Ufficio stampa del Festival Pucciniano riceviamo e pubblichiamo:

SUPERANO LA PREVISIONE DEL BILANCIO GLI INCASSI DEL FESTIVAL PUCCINI 2011

 Il botteghino fa registrare entrate da biglietteria per 1.508.613 Due nuovi allestimenti, la Bohème e Madama Butterfly e la ripresa di Turandot, insieme alla novità della prosa sono stati applauditi da spettatori provenienti da oltre 53 Paesi : dall’Australia, alla Korea, dalla Russia, sino al Bahrein .

AI PRIMI POSTI TRA LE PROVENIENZE ESTERE SI CONFERMANO ANCORA UNA VOLTA GLI INGLESI, SEGUITI DAI TEDESCHI; CRESCE IL NUMERO DEGLI SPETTATORI FRANCESI, DEGLI AMERICANI E DEI RUSSI.

 L’acquisto on line si conferma una delle modalità privilegiate dal pubblico internazionale: sono stati infatti 5.330 i biglietti acquistati attraverso il portale www.puccinifestival.it Anche nel 2011 Torre del Lago Puccini si conferma destinazione culturale privilegiata dal pubblico internazionale dei melomani; il cartellone allestito per la 57.a edizione del Festival Puccini ha richiamato però anche numerosissimi appassionati da tutta Italia, grazie anche all’intensa campagna televisiva programmata dalla Fondazione nei mesi di luglio e agosto. Tre i titoli pucciniani La Bohème, Madama Butterfly (nuovi allestimenti) e Turandot andati in scena per 13 serate d’opera, oltre ai 2 balletti, Roberto Bolle and Friends e Corps et Ames, per una media di 1.825 spettatori a serata nelle 15 serate tra opere e balletto a cui si è aggiunta, apprezzata da pubblico e critica, la novità della prosa con la messa in scena (3 serate) di Madame Butterfly nel testo di David Belasco a cui Puccini si ispirò per la composizione di Madama Butterfly. A totalizzare il miglior incasso della stagione il Gala di Danza Roberto Bolle che ha fatto registrare al botteghino entrate per € 156.000. seguito poi da la Bohème del 22 luglio, serata inaugurale del Festival con un incasso di € 138.000 seguita dalla prima di Turandot del 23 luglio con un incasso di € 129.000. Complessivamente il Festival Puccini 2011 ha richiamato 26.901 spettatori paganti per 15 serate, (opera + balletto) contro i 28.313 del 2010 nelle 19 serate, totalizzando al botteghino incassi per € 1.504.587 che diventano con le serate di prosa INCASSI COMPLESSIVI per 1.508.613

 INCASSO TOTALE PER TITOLO LA BOHEME ( 5 recite) 512.715,97 TURANDOT (5 recite) 506.396,15 MADAMA BUTTERFLY (3 recite) 320.201,02 Le difficoltà finanziare che la Fondazione ha dovuto fronteggiare a seguito del mancato finanziamento Arcus 2010 e che sino al mese di giugno hanno messo a rischio lo svolgimento della stagione hanno manifestato gli effetti sul numero di presenze straniere; il mancato svolgimento della campagna di promozione internazionale ha fatto registrare una flessione nelle presenze di pubblico straniero, mentre l’intensa campagna televisiva programmata in Italia ha fatto crescere il numero di spettatori italiani: oltre 11.000 i biglietti venduti nel solo periodo 16 luglio - 27 agosto La campagna televisiva 1800 gli spot messi in onda sul bouquet canali Sky e 104 quelli andati in onda sulle Reti Mediaset, Canale 5 e Italia 1 nel periodo 15 luglio- 15 agosto . Gli sponsor . La difficile congiuntura non ha avuto ripercussioni sui contributi da privati che risultano incrementati e pari a € 454.850 tra aziende e fondazioni bancarie contro gli € 412.000 del 2010 a cui si aggiungono, nel 2011, importanti contributi in servizi Le Istituzioni locali L’impegno delle Istituzioni locali a garantire stabilità al Festival Puccini, è testimoniato dagli incrementi nei contributi alla Fondazione Festival Pucciniano per l’anno 2011: Comune di Viareggio 285.000  Regione Toscana 260.000  Provincia di Lucca 76.000 Altra novità della proposta culturale della Fondazione Festival Pucciniano sono stati gli Incontri al Cafè Momus condotti da Marilena Cheli che hanno animato il Garden Momus con presentazioni di libri e introduzioni alle opere. I concerti al Garden Momus hanno coronato questa novità nell’attesa dell’opera.

 ALCUNI NUMERI DEL FESTIVAL PUCCINI 2011

• 13 recite d’opera • 2 balletti • 3 serate di Prosa • 2 concerti sinfonici • 1 Recital

SPETTACOLO • 3 spettacoli di musica leggere per 6 serate (Pooh - Massimo Ranieri - Notre Dame de Paris i Paesi di Provenienza del pubblico 53 Le agenzie e i tour operator 94 della rete di vendita del Festival Puccini Incassi da botteghino € 1.504.587,60 (solo opera e balletto) Presenze 31.081 (solo opera e balletto) Spettatori paganti 26.901 (solo opera e balletto) Ingressi cortesia 1. 345 (Compagnia NPO accordo di coproduzione- Scuole per concorso- Staff e personale per se rata balletto aperta a dipendenti e maestranze) Gli Ingressi omaggio 2.835 I biglietti omaggio sono stati distribuiti alle seguenti categorie Istituzioni (Comune, Provincia e Regione) 491 Autorità e ospiti e stampa 320 Organi della Fondazione 270 Sponsor 1021 Associazioni e onlus 76 Artisti e Coro Voci bianche 657

GLI SPETTACOLI DEL 57° FESTIVAL PUCCINI

LE OPERE

 La Bohème (22, 30 luglio - 12, 20, 27 agosto) il titolo guida del cartellone del Festival Puccini, nel colorato e suggestivo allestimento coprodotto con Hong Kong Opera House per la regia di Maurizio Di Mattia, costumi firmati da Anna Biagiotti e scene Maurizio Varamo. Turandot (23, 29 luglio - 7, 13, 26 agosto) Ripresa del monumentale allestimento realizzato per le celebrazioni pucciniane nella fortunata ed apprezzata messa in scena regia di Maurizio Scaparro, scene di Ezio Frigerio e costumi di Franca Squarciapino Madama Butterfly (6, 11, 18 agosto) La cultura giapponese protagonista a Torre del Lago con l’esclusivo allestimento, coproduzione con NPO di Tokyo. Una produzione che evidenzia nei dettagli il fascino della cultura e della tradizioni giapponesi La regia di Takao Okamura, le scene di Naoji Kawaguci, i costumi di Kimono Yasuhiro Chiji.

IL BALLETTO

Roberto Bolle & Friends (26 luglio) primo ballerino del Teatro alla Scala di Milano, tra i danzatori più amati dal pubblico di tutto il mondo per la prima volta sul palcoscenico in riva al Lago di Puccini affiancato da grandi protagonisti del balletto classico Corps et Ames – Compagnie Julien Lestel (24 agosto) In uno stile neoclassico legato ad un forte spirito di modernità un balletto per undici danzatori dalle diverse personalità, descrive il combattimento tra anima e corpo, tra materia e spirito. LA PROSA Madame Butterfly di David Belasco (16, 17 e 19 agosto) Dal racconto di John Luther Long Madame Butterfly la riduzione scenica di David Belasco della tragedia giapponese (1900) Regia Vania Bonetti; scene e costumi Angelo Bertini

I CONCERTI

Viotta Youth Orchestra (11 luglio) composta da 85 musicisti Fondata da Wim Bredenhorst con l'idea di coinvolgere i giovani nella musica sinfonica Dusika Youth Orchestra (17 agosto) 60 elementi che hanno proposto brani da Mozart, Nielsen, Brahms e Sibelius. Sul podio Casper Schreiber. Carlo Colombara 1/1 prima (24 luglio) spettacolo di Serenella Gragnani e Giulio Frugoli, con protagonista una voce illustre della lirica italiana Carlo Colombara, uno dei più grandi bassi del nostro tempo.

 LA MUSICA POP

 Massimo Ranieri – Canto perchè non so nuotare (10 agosto) Dopo quattro stagioni, e più un milione di spettatori, lo show di Massimo Ranieri continua il suo tour in tutta Italia. I Pooh (9 agosto) La storica band evergreen al Gran Teatro Notre Dame de Paris (31 agosto – 1, 2, 3 settembre) Tappa del tour del decennale, quattro serate a suggello del ricco e variegato cartellone del 57° Festival Puccini di Torre del Lago.

 LE MOSTRE

Riflessioni Naturali di Amerigo Pelosini - Sala dell’Airone A passo di Danza di Guido Berti - Foyer del Gran Teatro L’Arte come salvazione - collettiva di scultori giapponesi – Parco della Musica Kimono Collection di Yasuhiro Chiji - Sala Belvedere Colore & Musica, Armonia & Melodia di Ferdinando Coppola – Foyer del Gran Teatro I Festival Giapponesi mostra fotografica a cura dell’istituto giapponese in Italia Nel volo del Colore, il Martin Pescatore tra natura e arte di Alessandro Tofanelli

Fondazione Festival Pucciniano press@puccinifestival.it – 0584 353304