\\ Home Page : Articolo : Stampa
SAN DONATO TAVARNELLE - PISTOIESE 3-2 DEL 14/03/2010
Di videonewstv (del 15/03/2010 @ 20:33:00, in CALCIO PISTOIESE, linkato 1760 volte)

Campionato di Eccellenza Toscana Girone B - 31ª giornata 14/03/10

- Campo sportivo di San Donato (FI)

SAN DONATO TAVARNELLE - PISTOIESE 3 - 2

da San Donato Edoardo Desideri

Reti: 26’ Mattolini (S), 43’ rig. Carfora (P), 58’ Bettoni (S), 64’ Bakoulias (S), 85’ Fedi (P).

SAN DONATO TAVARNELLE: Piroddi, Murras, Ronga, Carrai, Magnolo, Pellegrino, De Simone (69’ Castellani), Prosperi, Mattolini, Bakoulias, Di Sano (55’ Bettoni). A disp: Rovai, Possemato, Tommasi, Cintolo, Castorina. All. Gianluigi Sarti.

PISTOIESE: Lavorini, Olivieri, Benedetti (64’ Chimenti), Bencistà, Innocenti (46’ Elmi), Calanchi, Breschi (75’ Di Stefano), Vendrame, Pifferi, Carfora, Fedi. A disp: Bartoli, Strufaldi, Marrani, Petrilli. All: Brunero Bianconi. Arbitro: sig. Timpani di Roma (1° ass Mignetti di Arezzo, 2° ass Matteucci di Arezzo).

 NOTE: giornata serena, terreno in cattive condizioni. Spettatori 350 circa. Ammoniti: al 15’ De Simone, al 39’ Pellegrino, al 67’ Magnolo per il San Donato; al 57’ Benedetti per la Pistoiese. Angoli 5-4 per la Pistoiese, Recuperi: 2’+ 5’.

foto di Edoardo Desideri

San Donato (FI) – Arriva la prima sconfitta anche per la Pistoiese della gestione Bianconi, che deve arrendersi alla maggiore determinazione di un San Donato Tavarnelle in piena lotta per evitare i play-out. 3 a 2 il finale, con gli arancioni che pagano sicuramente il fatto di essersi presentati fra le splendide colline del Chianti scarsamente motivati e con la testa probabilmente già rivolta ai play-off, trovandosi però al cospetto di una squadra, quella dei biancoverdi locali, più agguerrita e decisa a portare a casa 3 punti d’oro per la corsa alla salvezza. Anche oggi la lista degli indisponibili nelle file pistoiesi è ampia, con Bianconi che deve fare nuovamente a meno di giocatori importanti in ogni reparto come il portiere Flauto, i centrocampisti Semboloni e Giunta, e gli attaccanti Elia e Rojas, e con Duccio Innocenti che scende in campo a mezzo servizio. La prima occasione è per i locali che al 7’ colpiscono il palo con Prosperi, che non riesce a sfruttare appieno un’incertezza del giovane Lavorini sugli sviluppi di un corner. La Pistoiese risponde con una conclusione di Fedi al 10’, che spara a lato una girata al volo su cross di capitan Breschi, e poi è nuovamente il San Donato a farsi vedere grazie a De Simone che tre minuti più tardi calcia male da posizione defilata. Al 18’ Pifferi colpisce debolmente di testa su cross dalla trequarti di Benedetti, mentre poco dopo è Carrai a impegnare Lavorini con un tiro su punizione potente ma centrale. Cresce la pressione dei padroni di casa che, maggiormente motivati, riescono a portarsi in vantaggio al 25’. De Simone serve Mattolini al limite dell’area, il numero 9 biancoverde è bravo ad eludere la marcatura di Olivieri e a battere con precisione a rete per l’1 a 0. La reazione della Pistoiese è debolissima. Gli arancioni non riescono a dare continuità alla manovra e si limitano a controllare il centrocampo senza tuttavia trovare lo spunto decisivo in fase offensiva. Così, dopo 18 minuti di noia, è un guizzo di Pifferi a riaprire il match. L’attaccante si districa bene e viene atterrato sul vertice alto dell’area di rigore bianco verde. L’arbitro assegna il penalty nonostante le proteste dei locali, e dagli 11 metri va Carfora che realizza il gol del pari al in chiusura di primo tempo. Nella ripresa Bianconi deve reinventare la difesa dato che Innocenti resta negli spogliatoi infortunato, e viene sostituito da Elmi con Olivieri che va a fare il centrale accanto a Calanchi. In avvio ci prova subito capitan Breschi con un tiro che termina ampiamente a lato. Al 10’ il tecnico del San Donato Sarti manda in campo Bettoni, e la mossa risulterà vincente. Infatti cresce la pressione dei locali che al 12’ arrivano alla conclusione con Prosperi, ma Lavorini devia in angolo. Sugli sviluppi del corner è proprio il nuovo entrato Bettoni a calciare di prima intenzione una respinta di pugno di Lavorini, riportando in vantaggio il San Donato. Gli arancioni non si scuotono, e anzi sono ancora i padroni di casa a provarci con una punizione di Bakoulias al 16’, mentre l’unico cenno di reazione da parte della Pistoiese è rappresentato da un tiraccio di Benedetti che finisce ben lontano dalla porta. Così puntuale al 19’ arriva il 3 a 1. Lavorini si lascia sfuggire incredibilmente di mano un pallone crossato da Bettoni, Bakoulias è pronto ad approfittarne e segna a porta praticamente sguarnita. La Pistoiese accusa il colpo e limita la propria reazione a qualche tentativo confuso da lancio lungo. Bianconi prova a mandare in campo Chimenti per Benedetti e Di Stefano per Breschi, ma per 20 minuti gli arancioni non sono in grado di costruire azioni degne di nota. Poi è Fedi a riaprire la gara al 39’ raccogliendo una debole respinta di un difensore locale su tiro di Carfora, e calciando a rete di potenza. Sempre il giovane attaccante pistoiese, quattro minuti più tardi, manca di un nulla la palla del possibile 3 a 3 su di una punizione di Bencistà che Piroddi devia comunque in angolo. Gli arancioni riportano così da San Donato la quinta sconfitta stagionale. Una sconfitta che non pregiudica comunque niente in chiave campionato, dato che gli uomini di Bianconi sono matematicamente destinati alla seconda piazza. Vittoria importante invece per i padroni di casa che oltre alla soddisfazione d’aver battuto la Pistoiese, trovano anche 3 punti fondamentali per continuare a sperare nella salvezza diretta.