\\ Home Page : Articolo : Stampa
PISTOIESE-SAN PIERO A SIEVE 2-1 DEL 7 MARZO 2010
Di videonewstv (del 09/03/2010 @ 12:14:07, in CALCIO PISTOIESE, linkato 1696 volte)

CAMPIONATO DI ECCELLENZA TOSCANA GIRONE B - 30ª GIORNATA 07/03/10

STADIO COMUNALE “MARCELLO MELANI” DI PISTOIA

PISTOIESE – S.PIERO A SIEVE 2 – 1

da Pistoia Edoardo Desideri

Reti: 27’ Carfora (P), 33’ Pifferi (P), 39’ rig. Nanni (S)

PISTOIESE: Lavorini, Olivieri, Petrilli (82’ Marrani), Bencistà, Innocenti,(Cap) Benedetti, Elmi, Vendrame, Pifferi, Carfora, Fedi. A disp: Bartoli, Chimenti, Strufaldi, Mennini Righini, Rojas,. All: Brunero Bianconi.

S.PIERO A SIEVE: Burzagli, Fantoni, Poggi (68’ Bicchierai), Casalini, Zulfanelli, Cocchi, Graziani (69’ Lapi), Tognarelli (65’ Grossi), Damiano, Gnudi, Nanni. A disp: Bambi, , Bartolini, Spolveri, Vernich. All. Giorgio Rosadini. Arbitro: sig. Alessandro Accomando di Olbia (1° ass Alessandro Tognetti di Pisa, 2° ass Andrea Miano di Pisa).

NOTE: giornata fredda, terreno in buone condizioni. Spettatori 600 circa. Ammoniti: al 30’ Tognarelli, al 42’ Poggi, al 53’ Cocchi, al 93’ Nanni per il San Piero; al 54’ Innocenti per la Pistoiese. Angoli 4-0 per la Pistoiese, Recuperi: 1’+ 3’.

 foto: Edoardo Desideri

PISTOIA – La Pistoiese sconfigge freddo e malasorte e riesce ad aver ragione del San Piero a Sieve davanti a poco più di un mezzo migliaio di spettatori. 2 a 1 il finale, anche se non sembra attenuarsi la maledizione degli infortuni che da inizio stagione sta martoriando gli arancioni. Stavolta il conto degli indisponibili arriva a 13, un record, con Bianconi che si vede addirittura costretto a cambiare formazione a pochi minuti dall’inizio della gara a causa del forfait di Chimenti. Lo sostituisce Petrilli che scende in campo con la maglia numero 3 pur giocando da esterno alto, mentre Elmi viene retrocesso a terzino destro con Olivieri che va a fare il centrale a fianco di Innocenti, oggi nelle inedite vesti di capitano. La gara è preceduta da una bella iniziativa in occasione della festa della donna: tutte le rappresentanti del gentil sesso presenti allo stadio hanno avuto in omaggio  all’ingresso  una rosa di colore arancione.

Dopo i primi minuti di sonnolenza la prima occasione la creano gli ospiti al 17’ con Graziani che crea scompiglio in area arancione e crossa per la testa di Damiano che non trova la deviazione vincente a pochi passi dall’esordiente Lavorini. Gli arancioni rispondono al 20’ con un tiro di Pifferi dal limite dell’area su cui il giovane Burzagli si esalta, mentre tre minuti più tardi è ancora il San Piero a provarci con una debole conclusione di Gnudi. L’incontro si sblocca al 27’ grazie ad una punizione pennellata all’incrocio dei pali ad opera di Davide Carfora che realizza la prima rete stagionale dopo essere tornato in arancione nel mercato di Dicembre. Passano appena sei minuti e la Pistoiese raddoppia con Pifferi, un ex. Pifferi viene imbeccato da un lancio lungo, si invola, e fredda con un preciso rasoterra l’ex compagno di squadra Burzagli in uscita. La gara sembra virtualmente chiusa, ma a riaprirla ci pensa il sardo Accomando che al 38’ assegna un rigore piuttosto generoso in favore degli ospiti per un presunto fallo di Lavorini su Nanni. Dagli undici metri va lo stesso Nanni che accorcia le distanze. Al 41’ ci prova Carfora, ancora su punizione, ma la sua conclusione è debole. In apertura di secondo tempo è di nuovo Carfora a rendersi protagonista, dapprima con una conclusione dal limite che finisce sul palo, e poi con una punizione alta sopra la traversa, mentre i mugellani si rendono pericolosi con Damiano, il cui tiro a botta sicura da centro area al 4’ è ribattuto fortunosamente da Olivieri. Al 13’ è ancora Damiano a sfiorare il pari approfittando di una leggerezza difensiva degli orange, ma il suo tentativo si spenge sul fondo. Nonostante la girandola di cambi operata dal tecnico Rosadini, il San Piero non riesce a creare grossi pericoli per la porta pistoiese, anzi è Fedi al 32’ ad avere sui piedi la palla del possibile 3-1 ma calcia fuori dallo specchio. Cinque minuti più tardi Bianconi opera l’unica sostituzione della gara spedendo in campo Marrani per Petrilli. Il forcing finale degli ospiti non porta a niente di concreto, così finisce 2-1 in favore di una Pistoiese che, con il secondo posto assicurato dai 12 punti di vantaggio sulla Castelnuovese, può già iniziare ad interrogarsi su chi sarà l’avversaria nel primo turno dei play-off. La lotta sembra essersi oramai ristretta a Sinalunghese, Chiusi e Montemurlo, con i pratesi lievemente in vantaggio. Intanto l’imperativo in casa arancione è soltanto quello di rimediare quanto prima all’assurda situazione dell’infermeria e recuperare la condizione in vista degli spareggi.