\\ Home Page : Articolo : Stampa
VERGOGNATEVI! L'EDITORIA NON E' UNA MERCE!
Di Admin (del 23/02/2010 @ 15:57:05, in INTERNET TV, WEB TV, EDITORIA SUL WEB, linkato 1746 volte)

 

ULTIM'ORA : EDITORIA.

PER REDTV CASSA INTEGRAZIONE, MA NON CHIUSURA.

Roma, 22 febbraio 2010. Dopo le voci di chiusura di RedTv dovute al taglio dei fondi dell'editoria per i media non profit, di partito o di cooperative previsto dal cosiddetto Milleproroghe, arrivano le rassicurazioni di Luciano Consoli, presidente del Cda della tv satellitare considerata vicina all'ex ministro ed esponente del Pd Massimo D'Alema. «Redtv non chiude - precisa -. La scelta di chiedere la cassa integrazione per i 14 dipendenti è stata presa in accordo con i sindacati come misura cautelativa qualora il governo non mantenesse gli impegno assunti sul ripristino del diritto soggettivo. Comunque vada - aggiunge - nelle prossime settimane i nostri programmi proseguiranno sul canale 890 di Sky grazie alle produzioni inedite realizzate in questi mesi. Ci auguriamo che nell'approvazione finale del Milleproroghe venga accolto quanto richiesto da 348 deputati di tutti i gruppi così da non rendere necessario il ricorso alla cassa integrazione». Le dichiarazioni di Consoli arrivano dopo che sul suo blog, il vice direttore dell'emittente, Mario Adinolfi, aveva annunciato la cassa integrazione per la prossima settimana, paventando anche la chiusura della tv. (FONTE: ANSA).

PERCHE' ABBIAMO SCRITTO NEL TITOLO "VERGOGNATEVI!" ?

Perché  i giornali, le tv, i mezzi d'informazione, non sono una merce.  Neanche i giornalisti sono una merce.

Dare vita ad un mezzo per informare, comunicare, condividere i fatti, le informazioni, i pensieri, le opinioni, non deve essere uno strumento per utilizzare in modo disinvolto soldi pubblici , soldi che escono dalle nostre tasche, di noi cittadini italiani. Specialmente se a farlo sono coloro che difendono la democrazia  e i valori,coloro che cercano il consenso dell'opinione pubblica.

I FATTI:

RED TV: IL 25 Aprile 2009  viene presentato da Massimo D'Alema il nuovo palinsesto di RED TV:  80.000 spettatori circa: editore ufficiale: Nessuno TV, organo dell'Associazione Ulisse. L'emittente accede ai contributi perché fa capo a cinque parlamentari di PD e IDV. Questo a norma di legge. Una Tv che costa - dicono i relatori durante la presentazione -  ..." finora 5,4 milioni di euro".... .  Di questi, 4,1 a carico della collettività. E dopo nove mesi si minaccia la cassa integrazione???

Beh, certo qualunque editore si ritrovasse finanziati i 4/5 delle spese farebbe scintille.........o no?

Interessante anche questo articolo di Aldo Torchiaro, ex redattore di RED TV:

http://www.opinione.it/articolo.php?arg=13&art=89780

Per onestà e dovere di cronaca dobbiamo dire che RED TV non è stata la sola ad essere beneficiata dalle leggi editoriali e soprattutto dal "Diritto soggettivo" -  Per quanto riguarda i soli canali satellitari  è in compagnia di Informazione Libera srl, come riportato di seguito:

CONTRIBUTI EROGATI NEL 2008 (ANNO DI RIFERIMENTO 2007)

 

 

CONTRIBUTI PER CANALI SATELLITARI TEMATICI (ART.7, COMMA 13 LEGGE 112/2004)

IMPRESA                                            TESTATA                                  IMPORTO

 

 

ULISSE SRL   -                                 NESSUNO TV (RED TV)             € 3.594.846,30

INFORMAZIONE LIBERA SRL            INFORMAZIONE   LIBERA         € 2.133.874,86

( Informazione Libera è il canale satellitare Italiani nel Mondo)

TOTALE € 5.728.721,16

ED ANCORA, ECCO UN LINK PER TUTTI I MASOCHISTI CHE VOGLIONO SAPERNE DI PIU' :

http://www.mentecritica.net/informazione-libera-si-come-no/meccanica-delle-cose/consumo-criticamente/comandante-nebbia/15861/

Mi fermo qui, Buona giornata a tutti  gli onesti........... se ancora potrà  essere una buona giornata!

 

Rosella Brogi