\\ Home Page : Articolo : Stampa
TUTTOCUOIO - PISTOIESE 2-1 DEL 10 FEBBRAIO 2010
Di videonewstv (del 12/02/2010 @ 17:15:25, in CALCIO PISTOIESE, linkato 2960 volte)

Coppa Italia Eccellenza, Finale Regionale, 10/02/10, Stadio “Leporaia” di Ponte a Egola (PI)

TUTTOCUOIO - PISTOIESE 2 – 1

Da Ponte a Egola Edoardo Desideri

 Reti: 43' Rojas (P) rig., 58' Costantin (T), 88' D'Ambrosio (T).

PISTOIESE: Flauto, Olivieri, Benedetti, Bencistà (75' Giunta), Innocenti, Strufaldi, Paolicchi (59' Carfora), Semboloni, Pifferi (54' Fedi), Breschi, Rojas. A disp.: Bartoli, Calanchi, Vendrame, Di Stefano. All.: Oliviero Di Stefano.

 TUTTOCUOIO: Cionini, Tavormina, Landi, Taddei, Macchioni, Brotini (50' Fiasconi), Morelli (60' D'Ambrosio), Fall, Constantin, Beltramme, Finacchi (76' Tambasco). A disp.: Mengoni, Ricciardi, Cini, Urbani. All.: Massimiliano Alvini. NOTE: serata fredda. Spettatori circa 500. Ammoniti Breschi per la Pistoiese; Taddei e D’Ambrosio per il Tuttocuoio. Espulsi: D’Ambrosio e Beltramme del Tuttocuoio. Angoli 3-1 per il Tuttocuoio, Recuperi 2’+4’.

Il Tuttocuoio si aggiudica meritatamente il primo round della finale regionale di Coppa Italia di Eccellenza, valevole per l’accesso alla fase nazionale, col punteggio di 2 a 1. La vittoria nero-verde arriva a coronamento di una bella giornata di festa per i tifosi della giovane società di Ponte a Egola che fino a pochi anni fa militava in prima categoria, e  nell’attuale stagione sta dominando il girone A dell’Eccellenza Toscana con otto punti di vantaggio sul Pescia, secondo in graduatoria. I neroverdi  si sono permessi nell’occasione il ‘lusso’ di sconfiggere la blasonata Pistoiese davanti ad oltre cinquecento spettatori. Le due formazioni si spartiscono equamente le frazioni di gara, con una Pistoiese che impone il proprio predominio durante il primo tempo, tenendo i locali costantemente schiacciati nella propria metà campo ed arrivando alla conclusione più volte, in particolare con Bencistà e Semboloni nei primi minuti di gioco, e con l’argentino Rojas intorno al 40’. Importanti le percussioni del vivace Paolicchi sull’out destro, il lavoro di Bencistà sia in fase di contenimento che di spinta, e la generosità di Pifferi davanti. Proprio il centravanti ex San Piero in chiusura di tempo si rende protagonista procurandosi un calcio di rigore che gli ospiti contestano per una presunta posizione di fuorigioco. Fa discutere anche la scelta del signor Volpi di Arezzo di non espellere, né ammonire, il difensore nero-verde che interrompe, come ultimo uomo, una chiara occasione da gol. Dagli undici metri va Rojas che trasforma l’1 a 0, e per l’argentino questa è la realizzazione numero 7 in coppa Italia che, sommata alle 11 reti segnate in campionato, fa arrivare a 18 il bottino complessivo stagionale. Si va al riposo sullo 0-1, ma nella ripresa si assiste ad un ribaltamento di fronte, con un avvio arrembante del Tuttocuoio che nei primi dieci minuti arriva alla conclusione con Morelli e Constantin, per pervenire al pari con una bella punizione dello stesso Constantin al 13’. I locali mantengono la pressione, mentre la Pistoiese sembra restare imbambolata. Di Stefano prova a mandare in campo Fedi e Carfora, mentre il tecnico nero-verde Alvini spedisce dentro il forte attaccante D’Ambrosio. Al 21’ è Semboloni ad avere la palla buona per il 2 a 1, ma calcia a lato, mentre 5 minuti dopo è l’estremo difensore pistoiese Flauto, nuovamente fra i migliori in campo, a doversi superare su un colpo di testa di D’Ambrosio. Giunta sostituisce Bencistà alla mezz’ora, e poco dopo serve un bel pallone in area per la testa di Rojas, ma l’argentino conclude debolmente. Al 36’ l’aretino Volpi si rende nuovamente protagonista assegnando dapprima un calcio di rigore al Tuttocuoio, stavolta espellendo il difensore Strufaldi per fallo da ultimo uomo, salvo poi rimangiarsi tutto su segnalazione del guardalinee che ravvisa una presunta posizione di offside del centravanti nero-verde. Negli ultimi minuti cresce ulteriormente la pressione dei padroni di casa che cercano il gol vittoria, per trovarlo al 43’ grazie ad una meravigliosa conclusione dal limite di D’ambrosio su cui Flauto può veramente poco. Nel finale di gara il Tuttocuoio si galvanizza ed insegue il gol della sicurezza, ma D’Ambrosio in pieno recupero si lascia cadere in area ricevendo il secondo giallo. Nella circostanza la giacchetta nera arricchisce una prova non certo brillante, cacciando per proteste anche il numero 10 Beltramme, e sciupando così un po’ la festa ai tifosi di Ponte a Egola, che si godono ugualmente la brillante e meritata vittoria della propria squadra. L’appuntamento dunque è per mercoledì prossimo al “Melani” di Pistoia, quando gli uomini di Di Stefano saranno chiamati agli straordinari per aggiudicarsi la gara di ritorno e mantenere così aperta la strada che porta alla serie D passando attraverso la conquista della Coppa Italia.