\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere: CONTE COMINCIA A SENTIRSI ACCERCHIATO RENZI LO TIENE D’OCCHIO SULL’IVA CHE NON DEVE AUMENTARE ED ORA C’E’ PURE LA MINACCIA DEI DAZI SULLE ESPORTAZIONI VERSO GLI USA
Di Admin (del 02/10/2019 @ 20:35:24, in Critica politica, linkato 105 volte)


E’ già evidente a tutti quello che accadrà a breve.



In pratica aveva visto giusto Calenda quando disse su Renzi: “se ne andrà dal PD e terrà in scacco il Governo facendolo cadere quando qualcosa non gli andrà a genio”

Ora sembra tutto tranquillo.

Anzi parrebbe che la nascita di Italia Viva-Etica morta ( n.d.r.) abbia portato più consensi alla coalizione di Governo inventata dai poteri forti ( Europa-Vaticano e Renzi spregiudicato )


Sembrerebbe che il Conte 2 sia più protetto.Invece è vero l’opposto.

Ogni provvedimento verrà valutato dai renziani e se accolto diventerà subito una bandiera.Ma non senza prima nemmeno tante velate minacce.



Infatti ad uno dei tanti salotti tv sembra che Renzi abba detto:”io il partito delle tasse non lo voglio essere, quindi Conte non pensi in caso di probabile rimodulazione dell’Iva come vorrebbe Boccia ad esempio,se dovesse comportare un aumento di gettito ,sembrerebbe il gioco delle 3 carte. O a costo zero o non ci sto

Quindi Conte può stare sereno solo in questo caso. Con il Letta minore sappiamo come è andata a finire…

 Lo stesso Conte è preoccupato e molto per le conseguenze in termini di esportazione di nostri prodotti verso gli USA dopo il via libera dato a Washington da parte del WTO ( organizzazione mondiale del commercio) a nuovi dazi di importazione dalla UE.Il problema è nato dalla annosa battaglia tra la Boeing e la Airbus.

 Il conto per l’Italia potrebbe essere particolarmente salato.Verrebbero toccati appunto agrumi,formaggi,salumi,olio,vini,caffè…


  Cagliarilive.info

E il Conte di ieri con Pompeo Segretario di Stato USA in visita in Italia era rimasto particolarmente infastidito e a dire a ragione dalla sceneggiata stupida messa in atto da quella diciamo così,operatrice dell’informazione…

 E spera benevolenza affermando: “Confidiamo di ottenere attenzione da parte di un nostro tradizionale alleato gli Stati Uniti”