\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere:MENTRE CONTE LIMA IL SUO DISCORSO PER IL PARLAMENTO CHE HA CAMBIATO COLORE ECCO DUE PICCOLI-GRANDI ESEMPI DI DANNI DA MONDIALISMO
Di Admin (del 08/09/2019 @ 19:36:34, in Critica politica, linkato 114 volte)

Obsolescenza programmata



Mentre il Premier Conte autoraddoppiatosi con un infame inciucio e con l’avallo del Colle LIMA il suo discorso in attesa della fiducia ( scontata ) in Parlamento oggi ci vogliamo occupare di un paio di notiziole forse passate nella indifferenza dei più ma che invece hanno a mio avviso grande importanza

. Riguardano le scelte dei GLOBALIZZATORI e la loro influenza nella vita nostra di tutti i giorni.


 

 Prima notizia. La Samsung multinazionale sud coreana che opera nel campo degli elettrodomestici di grande consumo ( Tv-Frigo-Condizionatori ) e della telefonia ( tablet –smartphone e consimili ) AVANZA UNA MINACCIA ED UNA PROTESTA: Guardate pare aver detto ai GOVERNI che se volete che i prodotti durino come una volta ( 10-20 anni e più ) c’è il rischio che NOI AUMENTIAMO I PREZZI DI VENDITA!

 Ma come? Forse vi sarete resi conto che tutti gli ultimi apparecchi sfornati da queste multinazionali del consumo sembra ABBIANO UNA VITA PROGRAMMATA

.Alcuni di essi alla scadenza dei 2 anni non funzionano pià.E’ LA FAMOSA OBSOLESCENZA PROGRAMMATA in modo tale da far consumare sempre di più.Queste ditte di levello mondiale sembrano utilizzare tecniche che ARTATAMENTE RIDUCONO LA VITA DI UN PRODOTTO DI LARGO CONSUMO:

 Ora alcuni senatori della Commissione Industria sembra se ne stiano occupando imponendo con un disegno di legge ad hoc che la vita di questi prodotti sia garantita almeno per 5 anni.

 Ed ecco che Samsung Italia risponde: “questa super estensione della garanzia può aumentare significativamente i prezzi dei beni, a detrimento dei consumatori".

In una sola parola:INCREDIBILE! UNA CONFERMA DEI FATTI ED UNA MINACCIA!

PS: sarò anche un appassionato di vintage ma posso assicurarvi che con me QUESTI SIGNORI DEL CONSUMO MONDIALISTA fanno pochi affari.Ho un tv che ha 27 anni,un frigo che ne ha 34 ed un telefonino del 2001! E TUTTO FUNZIONA. E non è che con questi mezzi non abbia capito di che fatta sia stato l’inciucio infame messo in atto da Renzi…




TELECAMERE UNICHE NEGLI STADI E TUTTI GIORNALISTI MENO QUELLI CHE LO SONO DAVVERO


. Anni fa quando frequentavo costantemente gli stadi di calcio con tanto di telecamere al seguito per conto di varie testate è vero che le tribune stampa erano invase da decine di telecamere per decine di testate autorizzate.

 Ora negli stadi non si può entrare con la telecamera.Entra solo chi ha pagato di più ed ha l’esclusiva.Le immagini sono solo quelle.I minuti del diritto di cronaca sono uguali per tutti. VIENE IMPOSTO IL GRANDE FRATELLO. Un solo punto di vista.Quello di chi ha l’esclusiva.

 Ma…… dagli spalti,dalla tribuna QUALSIASI PRESENTE col suo telefonino può fare quello che vuole.SONO DIVENTATI TUTTI GIORNALISTI SENZA ESSERLO



.Ed il bello è questo: IL GIORNALISTA VERO QUELLO CON LA TESSERA,QUELLO CHE E’ AUTORIZZATO AD ANDARE IN TRIBUNA STAMPA NON PUO’ NEMMENO FARE LE FOTO.NULLA DI NULLA

 Siamo all’assurdo!

 Il diritto dovere del giornalista di avere il SUO PUNTO DI VISTA attraverso video e filmati è negato.

 Ma è concesso al resto dello stadio!


 Altro bell’esempio di MONDIALISMO!