\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere: RENZI DOPO UNA SERIE DI SFRACELLI HA AVUTO IL SUO GIORNO MA NON AVRA’ LO SCALPO DI SALVINI NONOSTANTE IL VOTO AL SENATO DI OGGI CHE POSPONE AL 20 LA DISCUSSIONE SULLA SFIDUCIA A CONTE
Di Admin (del 13/08/2019 @ 21:27:59, in Critica politica, linkato 67 volte)





LO SPREGIUDICATO RENZI: il tabellone del Senato dira’ che l’accordo è possibile

 Ma quale accordo?

 UNA MOSTRUOSITA’ ( n.d.r.)  ed ancora: "Salvini è in minoranza in Parlamento si deve dimettere.".

 E’ stato il Senato con la nuova maggioranza ( quella dell’insano INCIUCIO LEU PD M5S ) a dettare i tempi della crisi. La sfiducia a Conte se mai verrà votata è prevista per il prossimo 20 agosto e non per domani 14 agosto come avrebbero voluto FI LEGA E FDI.



 La mossa di Salvini per spiazzare Di Maio c’è stata. Ha detto il Ministro dell’Interno dai banchi del Senato continuamente interrotto DALLA CANEA DI SINISTRA nella quale soprattutto si udivano VOCI DI ERINNI SGUAIATE. Ha detto Salvini: "Raccolgo l'invito di Di Maio: la Lega voterà per anticipare il voto sul taglio dei parlamentari, 345 in meno la settimana prossima, e poi si va immediatamente a votare. Affare fatto, noi ci siamo".

 Vedremo cosa accadrà in questi giorni di fine settimana nei quali i telefoni saranno roventi.

 Dal momento dell’inizio crisi voluta da Salvini c’è stato un cercare spasmodico da parte di chi sa benissimo che in caso di elezioni sarebbe un flop ( RENZI ) di mettere in piedi ogni possibile tipo di maggioranza alternativa.

 Non tengono conto questi nemici giurati di Salvini ( tutto il mondo renziano e quello pro ong e invasione programmata del Paese tipo LEU.+Europa e frattaglie ) che il mondo dei grillini è difficilmente addomesticabile ed assai volubile.

Ho l’impressione che per evitare di sentire ancora parlare di RENZi alla Lega converrà RITIRARE LA MOZIONE DI SFIDUCIA A CONTE!