\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere:PASSARE DA 35 EURO AL GIORNO A MIGRANTE AI 21-26 DI ORA HA MESSO IN CRISI IL GIRO DELLE COOOPERATIVE DELL’ACCOGLIENZA CHE STANNO DISERTANDO I BANDI DELLE PREFETTURE
Di Admin (del 03/08/2019 @ 20:46:44, in Critica politica, linkato 73 volte)





Tempi duri per i “compagnucci” dell’integrazione immigrati eh..

 Dopo che il Viminale ha tagliato l’assurdo compenso di 35 euro a persona al giorno portandolo ad un più realistico 21-26 euro ecco che COME D’INCANTO i bandi emessi dalle Prefetture VANNO DESERTI!


Perche’? SONO POCHI I 21 EURO AD OSPITE!

Unicamente per cibo,vestiti e pulizia.Questo per i migranti arrivati in Italia che hanno chiesto asilo.Una volta avuto il diritto a restare in Italia allora si aggiungeranno anche i servizi di lingua italiana e di integrazione.!??

Caspita dicono le coooperative noi non siamo mica degli alberghi,noi diamo servizi,noi facciamo INTEGRAZIONE! NOI PROMOVIAMO LA INTERRELAZIONE TRA I MIGRANTI E LA POPOLAZIONE RESIDENTE! Dicono all’unisono!

Da parte mia rispondo volentieri a queste prese di posizione. Ma chi ti cerca? Chi ti vuole? Io NON VOGLIO FARE NESSUNA INTEGRAZIONE CON NESSUN AFRICANO…E TANTO MENO SEGUENDO I CONSIGLI E I CONTRIBUTI DI “ESPERTI” SORTI COME FUNGHI E UN TANTO AL CHILO…



 Questi hanno messo su un bel giro di assistenza,di operatori culturali ,psicologi,insomma tutto quanto possa servire A ROVESCIARE L’IDENTITA’ NOSTRANA a favore dei nuovi arrivati..

 Ed ecco che in parecchi non partecipano più alle gare indette dalle Prefetture e questo da Savona a Lecce,a Reggio Emilia.Alcune cooperative ricorrono al TAR mentre alcune Prefetture o rinviano i bandi o allungano i tempi per quelli già emessi. Intanto la Prefettura di Firenze è arrivata al terzo bando in poco tempo ed ha difficoltà al reperimento di assistenze per 1000 persone…ma qui, in Toscana al limite ci può essere sempre l’intervento SALVIFICO del Governatore Rossi magari con una bella legge ha hoc contro Salvini…non sarebbe la prima in controtendenza…



 Ma per il motivo che non si vuole rinunciare a quello che era diventato un vero affare con centinaia di cooperative sorte dal nulla a lucrare sugli arrivi dei clandestini… Era una sorta di CORSA ALL’ORO condita di una serie di elementi collaterali ( assistenze educative volte all’integrazione, infermieri, avvocati,mediatori culturali ) che secondo il PD ed accoliti avevano avuto anche il pregio di creare centinaia di posti di lavoro.

 Ed ora naturalmente come dicono le Coop si potrebbe creare un problema di disoccupazione con centinaia di persone che potrebbero perdere il lavoro

.Dicono loro in prevalenza DONNE CON ALTISSIMA SPECIALIZZAZIONE ( si, se è come quella del recente caso di Bibbiano stiamo davvero freschi….n.d.r.)

 Qualità dell’accoglienza e integrazione vengono meno urlano le Coop e l’ARCI.Noi non possiamo garantire solo i posti letto ed i pasti!Non siamo albergatori.NOI INTEGRIAMO!

 Si, per tenere vivi questi immigrati facciamo pure morire le nostre città!