\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere:QUESTA E’ UNA NOTIZIA ! CI SONO PARLAMENTARI ITALIANI CHE NON RISPETTANO LA LEGGE E SONO A FAVORE DELL’IMMIGRAZIONE CLANDESTINA SONO PRESTIGIACOMO,FRATOIANNI,MAGI
Di Admin (del 27/01/2019 @ 20:54:32, in critica politica, linkato 160 volte)

 

                   


MA VI RENDETE CONTO CHE IN QUESTO SCIAGURATO PAESE CI SONO PARLAMENTARI ELETTI DAL POPOLO CHE SONO FAVOREVOLI ALL’IMMIGRAZIONE CLANDESTINA VIETATA DALLA LEGGE DEL PAESE CHE LORO DOVREBBERO RAPPRESENTARE?


 Sulla vicenda Sea Watch 3 nave che dovrebbe essere sequestrata alla fonda ed il cui comandante dovrebbe essere indagato cosi come tutti i crociati a bordo, siamo arrivati anche alla SCENEGGIATA di una PRESTIGIACOMO ,di un FRATOIANNI e di un MAGI che se ne vanno in gommone tutti bardati come alla guerra ( finta ,se no se la darebbero a gambe levate !) per andare a verificare se veramente a bordo ci siano dei moribondi da salvare.

                                

 Visto che non ci sono ( anzi, dalle foto mostrate sembrano i soliti giovanottoni ben messi ) allora mettono le mani avanti con le solite storie magari anche vere delle torture subite in Libia ma che nulla hanno a che vedere con il fatto Sea Watch 3 COLPEVOLE COME HA DETTO SALVINI DI METTERE A REPENTAGLIO LA VITA DEI CLANDESTINI DI BORDO NON FACENDOLI VOLONTARIAMENTE SBARCARE NEL PORTO PIU’ VICINO ( TUNISIA ?) MA VOLENDO PROVOCARE PORTANDOLI IN ITALIA!

Questa la verità.

 Ci sarebbero precisi riscontri che il comandante e l’equipaggio della Sea Watch abbiano respinto l’invito di un Paese ( Tunisia? ) ad attraccare nel porto più vicino. Invece la Sea Watch 3 si è diretta verso l’Italia. Il chiaro intento e sarebbe GRAVISSIMO, è quello di creare un CASO POLITICO !

 E giù con i soliti giornali asserviti a cercar pareri da avvocati e giuristi! I

 Parlamentari dicono costoro all’unisono essendo la nave in acque italiane,che  hanno il diritto di salire a bordo.Che c’èntra Salvini che ha giurisdizione solo se i migranti sbarcano sul suolo italiano? Semmai in questo caso a decidere sarebbero Toninelli e la Trenta! Dicono con sdegno tutto democratico.

 E poi si lancia anche una bella ciambella di salvataggio al comandante della nave.

 La definizione di porto sicuro ha molte sfaccettature e non è scontata. Dipende dalle condizioni del mare,dello scafo,della volontà politica degli occupanti ( ndr ),degli accordi con gli scafisti ( ndr) e via dicendo. INSOMMA L’INTERVENTO SALVIFICO DEI SOLITI ESPERTI LEGULEI E DEL MARE confonde le acque già agitate.

 E poi visto che non sanno più a che santo votarsi nonostante la prevedibile e già annunciata alleanza Forza Italia-Pd sull’argomento ecco che RISPUNTA LA STORIA DEL DIRITTO EUROPEO.

Per questi sconfitti dalla storia,gente alla Fratoianni ed alla Magi ( peggio ancora..) non esiste la legge italiana.

 E’ troppo poco.Loro sono mondialisti a prescindere E NEMICI DICHIARATI DEL NOSTRO POPOLO! Ed a salire su una nave con bandiera straniera e senza permesso è un reato.Ma ecco subito in soccorso i soliti spaccacapelli del diritto .... non è vero! sono in acque italiane..I crociati del mare nemici degli italiani e incuranti della legge Bossi-Fini hanno tutto il diritto come rappresentanti del popolo italiano di NON FARE GLI INTERESSI DELL'ITALIA MA QUELLI DEI CLANDESTINI..

 SIAMO SULLA LUNA? Sono così omnicomprensivi questi crociati del mare NEMICI DELL'ITALIA da aver portato con loro il solito medico-psicologo per vedere se a bordo i reclusi del mare abbiano più o meno qualche squilibrio psichico... che bella pensata perdiana! AVETE VOI MAI VISTO E SENTITO DIRE DI QUALCHE MEDICO-PSICOLOGO MANDATO A VEDERE SE PER CASO QUALCHE IMPRENDITORE DEL NORD ASSALITO DA EQUITALIA DOVESSE O POTESSE ESSERE AIUTATO IN UN PERCORSO POSITIVO PRIMA DI IMPICCARSI? IO ,NO!

STAVERGOGNATEVI!….


                                               LA PRESSE

 Dulcis in fundo. Sapete perché alla guida del gommone questa volta ben gonfio c’èra la “bella” Prestigiacomo? Ma perché lei ha la patente nautica, perbacco! Le COSE DEVONO ESSERE FATTE IN REGOLA,SIAMO PARLAMENTARI O NO?


                                               

 PS: non contento della bravata in nome del diritto europeo MAGI attacca anche, anzi, prende per il culo!

Leggete quanto ha detto: Spiace che ci sia un ministro dell'Interno che a giorni alterni faccia il membro dell'Esecutivo, il giudice e il poliziotto. E' il degrado delle istituzioni. Noi abbiamo esercitato le prerogative parlamentari costituzionalmente protette volendo svolgere ispezioni in un luogo da giorni nel limbo del diritto e dell'umanità. Sarebbe stato illegale impedirci l'ispezione e le motovedette se avessero voluto lo avrebbero potuto fare. E questa è già una risposta".

 SALVINI CHE FAI ?aspetti che Conte il "TESSITORE" torni dagli affarucci in Arabia ?